Tag: morte

Ven

29

Giu

2018

Sapete dirmi che mi succede?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Devo parlare con qialcuno che non conosco per avere parere esterni perché non mi sveglio mai positiva. Sempre triste e stanca.

Premetto di non essere mai stata molto estroversa e allegra , fin da piccola vivevo in un piccolo paese dove non ero molto integrata. Fra gente bigotta e famiglie pergettine io non avevo il padre e vivendo in ristrette possibilità economiche ero sempre bersaglio di bulletti... Ma non bambini bensi maestre e suore da cui studiavo.

 Per le medie abbiamo cambiato zona ma anche li andò molto male.

Quando andai alle superiori (altra città di nuovo) molto meglio. Ero carina e brava a scuola finalmente mi integrai. Trovai le mie prime amiche fidanzati mai. Ero troppo timida e insicura....

 Gli ultimi due anni ebbi un ragazzo ma la storia finì e ne soffrii tuttavia lavoravo e iniziai a vivere da sola presto. Ero indipendente bella ma mi mancava spirito di iniziativa oltre casa e lavoro ero spesso sola. Trovai un altro ragazzo ma anche qui durò poco. Ci avevo messo me stessa ma lui nulla, aveva perso il lavoro ma di cercarne altri manco l'idea. Voleva campare alle mie spese.

 rimasta nuovamente sola mi dissi di andare all'università.... Ero brava a studiare però l idea di non farcela mi freno'. Pensavo a cambiar lavoro a cercare di meglio ma poi mi dicevo ma che vai cercando lavoro non si trova e rinunciai.

 Iniziai ad uscire di più e volevo far viaggi, girando incontrai mio marito. Bene ma viveva in un altra città.... Lasciai presto il mio lavoro, precario per andare a vivere con lui. 

Una volta sposato però l'uomo era cambiato..... Se chiedevo di andare da qualche parte si negava però da solo usciva sempre. Mai una vacanza insieme e quelle rare volte che mettevamo piede fuori insieme litigavamo per la strada.... Gli dicevo di piantarla tra le persone ma lui sembrava divertirsi con quelle scemeggiate.... Un giorno arrivò a dirmi per strada che lui mi dava da mangiare che sola non avrei mai fatto un passo che gli facevo schifo..... 

Ormai mi cacciava anche dal letto e mi tradiva con un cesso... Io bo.

Ripresi a lavorare perché secondo lui ero un parassita ma iniziò a dire che da quando lavoravo casa ero uno schifo, che non riuscivo a gestire le due cose... Il resto lo potete immaginare... Tutto a rotoli finché finalmente lo lascio e torno a lavorare in un altra città. 

prova tuttora a recuperare il rapporto ma io non lo voglio più provo rancore per tutte le volte che rideva di me dicendo che non potevo andare da nessuna parte senza di lui perche non ho nemmeno una famiglia...

Arrivata qui dovrei essere soddisfatta, ho trovato un lavoro da persone che coi loro difetti comunque mi pagano mi apprezzano e mi rispettano. Sto frequentando un altra persona anche se ora ci vado coi piedi di piombo però mi fa stare molto bene è equilibrato e sincero. Ho possibilità di progetti anche per il futuro professionale e sono senza figli quindi non mantengo altri che me stessa...

Ma ogni giorno il cervello svegliandosi mi dice non ce la faccio ad arrivare anche oggi fino a stasera....Vorrei rimettermi in gioco ma non ho le forze... Non sono giovanissima, i muri della casa che ho dovuto lasciare li avevo arredati pure io.... Le mie abitudini stravolte un'altra volta.... E chissà quante altre volte ancora se voglio crescere professionalmente e risposarmi... Ma perché non ho trovato ancora stabilità e pace? 

so di essere capace di riprendere la mia vita ma quasi quasi i pensieri di morte che ho al mattino li lascerei vincere....

Che mi accada ? Dove è andata a finire la mia sicurezza? 

Tags: morte, di, pensieri

Gio

28

Giu

2018

ho delle buone amiche?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

mio padre è morto a 53 anni per infarto. lui stava bene e la sua morte è stata un fulmine a ciel sereno. in casa io e la mia famiglia abbiamo processato la cosa e la situazione sembra essere quasi tornata alla normalittà, non mi lamento di come stanno andando le cose in casa mia. il problema sono le mie amiche, che in questi mesi non si sono interessate a me e anzi, le poche volte che uscivamo, non mi chiedevano mai "come stai, tutto bene a casa, tua mamma come va, ti sei ripresa" etc. niente. io ero con loro e non si sprecavano a interessarsi a me. non volevo essere compatita ogni volta che ci vedevamo ma un minimo di interesse e empatia nei miei confronti credo che mi sia dovuto, non mi è morto il gatto ma mio papà che lascia una famiglia con figli piccoli, la nostra situazione è abbastanza grave. ma le mie amiche non l'hanno capito, e sembra che non sia successo niente quando io sto davvero male e non posso farglielo capire perchè ho un muro davanti a me. non so se tagliare i ponti con queste ersone che si sono dimostrate insensibili, far buon viso a cattivo gioco o vederla sotto un altro punto di vista

Ven

08

Giu

2018

qual'è il senso??

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

A volte mi domando perché dobbiamo tutti adeguarci alla stessa moda, società, vita in generale...e se non lo facciamo siamo strani e stupidi.

la gente mi ha spesso detto mi comporto in certi modi che vanno (apparentemente) contro la logica altrui.

non ho più amici o contatti con le persone nella vita reale, solo online talvolta....il mio migliore amico continuava a offendermi con frasi come :"fai finta di stare male, di essere depressa ma non è vero"//"vuoi solo attenzione e non hai voglia di fare niente".

sto così male che ormai non mi importa più di niente e non sento più niente...non so cosa vuol dire innamorarsi o quale sia la mia sessualità o perchè sono ancora viva per esempio...ma soprattutto non capisco perché la gente deve avere così tanto odio dentro. 

ho paura di morire ma ho più paura di scoprire che il mondo è ancora più rancido e disgustoso. 

Tags: vita, morte, schifo

Gio

29

Mar

2018

Non ne posso più!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Mi sento da schifo, sono convinta che la mia vita faccia schifo e lo fa... Sono depresso questo lo so ormai da tempo, rifito l'aiuto degli altri, sono masochista mi auto demolisco. Vorrei farla finita con tutte queste turbe mentali... Non voglio più avere a che fare con me stessa... Mi faccio pena da sola... E penso che quando si arriva a questo punto o ti ammazzi o svolti pagina... Io aspetto un cambiamento radicale... Ma una cosa sola vorrei gridare al mondo ed è aiuto... Ma so già che se solo dovessi avere il coraggio di farlo e qualcuno si offrisse per aiutarmi gli direi hei va tutto bene! Non ti preoccupare era uno scherzo o minchiate simili... Passo dal letto al cesso manco fossi un neonato... Ho iniziato a prendermi cibi pronti per far prima e stre il meno tempo possibile fuori dalla mia stanza e alla prima occasione mangio in camera direttamente e se c'è qualcuno in casa ed è una giornata particolrmente di merda più tosto che anche solo risciare di incrociare lo sguardo non mi alzo e non mangio più tosto... Non ne posso più sono un aquila in gabbia... Intrappolate nel mio cervello di merd@... Vorrei farla finita in un modo o in un altro ma io voglio vivere non voglio darla vinta al mio cervello di merd@ per una volta il mio orgoglio del c@zzo serve a qualcosa... È bello dire queste cose liberamente anche se non a voce ma scritte è liberatorio esprimere quello che si a dentro senza ritegno e magari il mio sfogo farà capire a qualcuno che la sua vita è meglio della mia... E magari starà meglio per jn pochino... 

Ven

23

Mar

2018

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

http://www.corriere.it/cronache/18_marzo_23/quel-prof-trovato-mummificato-casa-l-eredita-sorella-venezia-100a94b0-2e15-11e8-b050-709a5e0412ee.shtml

 

La sua vita e la sua morte è forse tutta nelle parole di un’allieva: «Al ritorno dalle vacanze estive il professor Baschetti entrò in aula e ci disse “scusate se faccio fatica a parlare, ma non ho parlato con nessuno per tutta l’estate”».

RIP prof.

Ven

16

Mar

2018

Amore forse perso

Sfogo di Avatar di SensibiledoloreSensibiledolore | Categoria: Altro

vorrei solo morire,per uno stupido errore il mio amore di quasi una vita vuole buttare tutto nel cesso.

per una stupida chat e un incontro casuale, lui vuole battere tutto perche’ dice che non si fida di me.... ok all’inizio non ho detto tutta la verità x tel... ma poi a voce si....ora non vuole più vedermi.... dice che sono tutto quello che ha.... ma non mi perdona 😢😢😢😢😢 e non mi vuole più nella sua vita... sono persa senza di lui 

Mar

20

Feb

2018

MORTE E FURTI E CLASSE CASINISTA, LA MIA IRA

Sfogo di Avatar di ScarsoFecciaScarsoFeccia | Categoria: Invidia

Porca Puttana.

Tornando a casa in bici dopo settimane di vita altrove mi imbatto nel corpo maciullato del mio gatto, gettato sul ciglio della strada come il sacchetto dell'umido, lo seppellisco per bene spaccando il vecchio badile nell'operazione, tutti gli altri gatti vengono a guardare e ho abbracciato il suo corpo morto in cerca di conforto prima di avvolgerlo nella sua coperta e ricoprirlo di candeggina. Il cadavere era così malmesso che non ho osato mostrarlo a mio fratello, che fastidio, continua ad apparirmi in testa l'immagine e provo un senso di irrealtà assurdo, non ci posso credere.

Ma non è finita qui! Un bel signore si presenta all'uscio di mia nonna, bypassando il cancello e il portone per colpa degli altri fottuti condomini, un branco di vecchi senili e inutili su cui non puoi fare affidamento. Sono il maresciallo dei carabinieri di fottesega, suo figlio ha avuto un incidente dobbiamo coprire le spese sa...

e lei che un tempo era così sveglia, dà tuuutto a questo bastardo fede compresa e questo si permette di prenderla per il braccio quando lei cerca di raggiungere il telefono, "No signora, non stia a chiamare sua nuora che ci rimane male..."

Non si può nemmeno fare l'elenco delle cose rubate perchè lei gli ha dato una scatola piena di roba alla cieca. Ma che cazzo vi costa serrare gli ingressi! Ho attaccato lettere a tutte le altre 6 porte del suo condominio intimando agli ebeti di darsi una cazzo di svegliata e lo stesso vale per quella stupida ragazza che viene a cazzeggiare al piano di sotto, cazzo ok che è difettoso ma vi pesa così tanto il culo a ricordarvi di dare una leggera spinta al cancello prima di tornare a pensare ai cazzi vostri, è successo anche l'anno scorso alla Tina, odio questo quartiere di merda sperduto in periferia, dilaniato dal crimine e da drogati e spacciatori con prospettive di futuro quasi peggiori delle mie, ma ci dovrò vivere per un bel po' di tempo.

Non ci credo che è morto e poi in quel modo orribile, qualcuno deve pagare per questo. Ho passato il pomeriggio a sprimacciarmi il gatto grasso. La gatta se ne frega altamente invece, probabilmente è contenta di avere più attenzioni.

Il cellulare si rompe definitivamente. Mi si rompe anche il pc, e ho perso un manoscritto di 46 pagine su cui lavoravo da due mesi perchè il backup automatico non ha funzionato per qualche enigmatica ragione, non ho studiato nulla, devo mantenere gli standard alti o perderò tutto, ammazzarmi di ginnastica la mattina è divenuto tanto palloso quanto stare in classe.

 

Nella mia classe c'è un parassita di merda chiamato Giovanni, uno dei miei tanti pseudoamici. E' un coglione ritardato, bullo vergine, urla come un pazzo 5 ore su 5 e il suo migliore amico è un odioso nanetto imberbe (vergine) che puzza di fogna, un nerdino stereotipato da film americano, vomita stronzate, mi rompo i coglioni, sono 40 cm più alto ma non riesco a tenerlo a bada! Sarà perchè non mi piace essere violento?

Haha Vale non ti ama, non ti amerà mai, non avrai mai il privilegio  di infilare il tuo membro in lei e non solo perchè sei piccolo e grasso ma perchè sei sgradevole in tutto. Astucci che volano, gruppi esclusivi, gente che si fa la guerra tra un banco e l'altro. La mia insegnante di latino è una cerebrolesa che non sa insegnare è vecchia e sorda la gente le urla e le fuma in faccia ma lei non vede, non vede cazzooo! TUTTI COPIANO ALLE TUE VERIFICHE IMBECILLE!!! PERSINO IO STUDIO A MALAPENA, NON DOVRESTI STARE IN CLASSE SE NON SAI IMPORRE LA DISCIPLINA. Luca sei uno sfigato, con gli altri prof non ti atteggi in quel modo vero, non hai le palle di fare quelle cose con qualcuno in possesso delle sue facoltà mentali.

ECCO COME VANNO LE LEZIONI CON QUESTA SCAPESTRATA: entra in classe, tutti le applaudono senza motivo e fano casino lei perde 20 MINUTI ad organizzarsi perchè è vecchia marcia, tutti parlano, gridano e cantano.

Poi qualcuno fa una domanda stupida, la poveraccia cerca di rispondere ma non riesce a mantenere il silenzio e urla e batte la mano sulla cattedra fino a rompersi un unghia accidentalmente e noi partiamo a ridere e lei mette una nota a qualuno, senza contare che fa un casino di preferenze.

Mi ha preso in antipatia perchè mi ha visto ridere e ora mi odia e continua a fissarmi, ignorando la gente che le tira gessi e la insulta. Pensa che io sia un teppista.

Il mio compagno di banco ha urlato BLLLEEEAAAUGH quando c'era il silenzio più completo e lei non ha mosso un muscolo. 

Con tutto questo stress non sono riuscito a mettere le mani sul mio cazzo per giorni e quando ieri notte mi sono masturbato sono esploso come un tubo da giardino indomito e stato qualcosa di catartico, probabilmente la sega più dolce e gratificante che mi sia mai fatto. Ho contratto ogni mio muscolo all'inverosimile, godendo del dolore estremo commisto a piacere e ho consumato fazzoletti su fazzoletti per ripulire tutto il casino, ma mi ha fatto sentire così vivo.

Sono ancora vergine. 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

Gio

28

Dic

2017

Anima gemella

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ebbene sì, io a quella cretinata sull'anima gemella ci credo, e non riesco ad arrendermi al fatto che non esista. Io non voglio assolutamente dovermi accontentare del primo sfigato che passa solo perché devo per forza stare con qualcuno, voglio QUEL qualcuno. La parte mancante che non sapevi che mancasse, l'altra metà della mela. Quel qualcuno che guardi negli occhi e subito ti senti attratta verso lui/lei. Teoricamente l'avrei trovata... è un cantante famoso americano morto. Perché so che è lui la mia anima gemella? Perché ho sentito tutto quello che si sentirebbe di fronte alla tua anima gemella: mi è bastata una foto del suo sguardo penetrante per sentire l'immediata connessione. Poi facendo ricerche ho trovato altre cose in comune tra di noi. È una follia, è una cosa al di fuori dell'umana normalità, eppure è così. Ma siccome non è più sulla terra, cerco qualcuno che mi dia le stesse emozioni... e fin'ora nessuno. Consigli?Lasciate perdere gli scherni, lo so bene che quello che ho scritto è pura follia.Ma in fondo l'amore non è normale.

Mer

27

Dic

2017

Morire

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Non passa giorno in cui io non desideri morire. Mi suiciderei volentieri se Dio non fosse contrario. Insomma posso capire il non uccidere gli altri, ma che male c'è se tolgo la vita a me stessa. Non sopporto più questa vita di merda. Mi chiedo com'è possibile essere ancora in vita a 24 anni. Ho provato ad assumere vari farmachi in quantità esagerate, ma l'unico effetto ottenuto è stato un gran giramento di testa e vomito. Giuro che se non fossi così credente l'avrei già fatta finita da tempo.

Tags: morte

Sab

09

Dic

2017

Bullismo alle medie

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Otto anni insieme dalle elementari e dopo la terza media ognuno per la propria strada.

Stasera ci rivediamo, dopo tanto tempo. Ma quello che mi pesa è la presenza di loro. Tre ragazzi spuntati fuori alle medie: G, M e R. 

Mi chiamavano con i peggio nomi, facevano pesare la mia presenza, mi additavano come cicciona quando ancora ero normopeso. Era un peso andare a scuola, con i genitori non parlavo perché "dovevo cavarmela da sola" e con i prof era peggio perché la loro risposta era "e io che ci posso fare?".

Ho provato a tagliarmi più di una volta, senza mai riuscirci, perché non vedevo via d'uscita da quell'inferno.

M e G si limitavano agli insulti, R mi picchiava pure. Ogni cosa che facevo era motivo di scherno. Dicevo "ciao" e mi facevano il verso. Entravo in classe e il loro commento era "perché non sei ancora morta?". Se mettevo una maglietta corta mi indicavano ridendo chiamandolo grassa e brutta.

Avevo già un autostima molto bassa per un padre eccessivamente severo e i fratelli che mi prendevano in giro a loro volta. A causa loro sono ingrassata sul serio, mi hanno fatto sentire a disagio, sbagliata, e ho cominciato a programmare il mio suicidio.

Dicono che il karma torna indietro, ma ci ha messo troppo tempo. M è finito in prigione, G è sparito, ma R vive ancora la sua vita come se nulla fosse stato. Come se avesse ancora il diritto a essere felice. R, se leggi questo, sappi che come ho sofferto io, anche tu devi stare male. Voglio la tua vita distrutta, calpestata e spiaccicata. Ti voglio morto, anzi no, ti voglio bloccato a letto a guardare il soffitto mentre vieni nutrito da un tubo aspettando la tua morte. Ti voglio vedere completamente rovinato, come tu hai rovinato quello che doveva essere il periodo migliore della mia vita.

No, una scusa non basta per quello che mi hai fatto. Vuoi il perdono? Chiedi a Dio. Da me non lo avrai.

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8