Tag: rabbia

Mar

13

Nov

2018

fallita a 16 anni...!?

Sfogo di Avatar di lisabrinalisabrina | Categoria: Altro

Non so neanche se qualcuno risponderà a questo post, ma ho bisogno di sfogarmi e non avendo nessuno con cui farlo, eccomi qua.

 

Sono una ragazza di 16 anni e ho lasciato la scuola lo scorso ottobre (2017). 

Cercherò di racontare brevemente quello che mi è successo. 

Due anni fa, settembre 2016, ho iniziato il liceo linguistico e fin da subito mi sono trovata male, sia con la classe che con i professori. Verso la fine di novembre mi sono accorta che non era proprio la scuola che faceva per me e di conseguenza l’ho detto ai miei genitori che si sono trovati d’accordo nel farmi cambiare indirizzo. Non avevo idea di cosa scegliere e alla fine ho optato per scienze umane, sotto consiglio della mia professoressa di italiano. Qualche settimana dopo ci hanno comunicato che non c’erano posti disponibili nelle classi e sono stata obbligata a finire l’anno lì, al linguistico.  Da gennaio ho iniziato a fare un sacco di assenze (causa bullismo e attacchi di panico) e di conseguenza a giugno sono stata bocciata per mancata validità dell’anno scolastico. Lo stesso mese mi sono iscritta a scienze umane e poco tempo dopo aver cominciato la scuola (metà ottobre) l’ho lasciata. Sinceramente non so neanche io il perché. Stare in classe mi creava ansia e di conseguenza non riuscivo a parlare con nessuno, a rispondere alle domande dei professori ecc.. Non facevo altro che guardare l’orologio e non veder l’ora di tornare a casa. Addirittura c’è stato un periodo, precisamente a dicembre e gennaio, in cui non volevo uscire di casa per paura che mi potesse venire un attacco di panico. Detto ciò è da più di un anno che sono a casa disperata perché non so cosa fare per far “smuovere” questa situazione. Mi sono accorta del mio sbaglio e non so come rimediare, vorrei continuare gli studi ma non so proprio come! I miei genitori non possono permettersi di pagarmi una scuola privata per recuperare gli anni, ne tantomeno lo studio da casa. Tornare a scuola sarebbe strano, l’anno prossimo dovrei essere in quarta e non posso ricominciare dalla prima. L’unica mia alternativa è fare un corso serale ma non ne sono molto convinta; mia madre torna stanca dal lavoro e non mi va di chiederle di stare sveglia fino alle 11 per venirmi a prendere. In più quei corsi sono abbastanza lontani dal mio paese e i miei genitori hanno già i loro problemi, sia economici che non. 

Ammetto che l’unico motivo per cui voglio continuare gli studi è per avere un diploma in mano, non perché ci sia una scuola che mi piaccia o interessi veramente. Senza contare che, purtroppo, non sono portata per lo studio. Ho sempre avuto voti mediocri. Le uniche scuole che (forse) vorrei fare sono l’accademia di make-up artist o un corso per diventare tatuatrice. Ma costano parecchio e di conseguenza, se decidessi di frequentarne una, i miei genitori dovrebbero richiedere un prestito. (Lo so perché ne avevamo già parlato). E in più nessuno mi assicura che effettivamente troverei lavoro come truccatrice o tatuatrice, visto che sono lavori difficili e c’è moltissima competizione. Rimarrei comunque una ragazza senza titoli di studio. 

In tutto ciò mi vergogno di me stessa, vedo i miei coetanei andare a scuola e io sono a casa a fare niente. Mi sono anche ridotta a non parlare con nessuno e non ho letteralmente amici. Se esco di casa una/due volta alla settimana è tanto. Nell’ultimo periodo ho quasi perso interesse a fare qualsiasi cosa...Non che abbia mai avuto particolari hobby. Le uniche cose che mi siano mai piaciute sono leggere, scrivere, truccarmi, guardare serie tv e/o film. 

Passo la giornata a letto a dormire o a leggere, visto che per me è un vero e propio sfogo. In più, non avendo amici, non so con chi svagarmi.

Non ho neanche parenti (per esempio cugini) con cui posso uscire o chiedere consiglio...Non ho voglia di fare niente. Non penso assolutamente di essere depressa, ma c’è sicuramente qualcosa che non va. Non è possibile che a 16 anni io sia ridotta così. Dovrei essere felice e spensierata invece no. Senza contare la negatività che c’è in casa. Mio padre è sempre incazzato e ci prende a parolacce dal mattino alla sera. Non gli va mai bene niente e ha sempre ragione lui. Più volte l’ho beccato su siti di incontri ma non ho mai avuto il coraggio di dirlo a nessuno, anche perché nell’armadio ha una pistola e vivo con il terrore che un giorno possa usarla. (Purtroppo non sto scherzando, mi capita anche di fare incubi su questa cosa). Non è un tipo violento (fisicamente) ma con tutto quello che sta passando....(Ha perso il lavoro e ha problemi fisici). 

Alla fine mi sento in colpa anche con lui. 

E anche con mia mamma. Sono sempre stati dei bravi genitori, nonostante i vari litigi, e non si meritano una figlia fallita come me...Almeno sono contenta che ci sia mia sorella, che seppur piccolina,(va alle elementari) porta a casa voti bellissimi e studia molto. 

Mi sento una fallita già a 16 anni...

 

Mar

13

Nov

2018

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Feb7Feb7 | Categoria: Ira

Dopo quello che è accaduto, sprechi fiato, tempo, per raccontarmi ulteriori menzogne (penso proprio che sia così)... dopodichè, sparisci? ma sparisci sul serio!

ti ho anche inviato una buonanotte che profumava di pochissima dignità, dopo che ti ho visto allegramente passeggiare con una mentre un quarto d'ora prima rispondevi ai miei messaggi.

A questa buonanotte rispondi ancor piu' freddamente e ... sparisci .... hai fatto sempre così ..... in tre mesi che ti conosco ..... tutto fumo e niente arrosto ..... tutte negatività, azioni e reazioni al limite dell'incredibile ...... tu sarai anche disturbato psicologicamente, ma io lo sono più di te visto che sto ancora a pensarci su.

Ma ci penso soltanto, hai toccato un tasto per me fin troppo dolente: dovevamo e volevo solo scopare? magari l'avessimo fatto quanto e come volevo. Il problema è che mi hai sfrantecato i coglioni tutti i giorni, usandomi, per riempire il tuo ego e il tuo tempo, facendoti desiderare, e poi .... maledire.

Alla fine di questo sfogo non so neanche riassumerti cosa voglio dire.

Anzi sì: vaffancu*o 

Lun

12

Nov

2018

Sono stanca

Sfogo di Avatar di Neverwas97Neverwas97 | Categoria: Ira

Davvero. Finalmente sto lavorando e conservando, mia madre ha ripreso il lavoro...insomma, va tutto meglio. Nonostante ciò lei continua ad incatenarsi dietro mio padre. Vi spiego velocemente la situazione:

Mia madre si innamorò di lui a 26 anni, e dopo 5 anni nacqui io. Se non fosse che lui era sposato ed aveva ben 4 figli. Mia madre decise dunque di interrompere i rapporti con lui. Ho vissuto tranquillamente la mia vita senza di lui, anche se mia madre non è riuscita mai a riprendersi. La mia adolescenza è andata tra alti e bassi, senza poter uscire perché non avevo nessun passaggio, senza fare tutte le esperienze che avrei dovuto fare. Ma pazienza. Mi sono fidanzata ed è andato tutto meglio. Un anno e mezzo fa mio padre chiamò mia madre al telefono perché voleva rivedermi. Maledico quel giorno. Accettai, mio malgrado. Lui iniziò a riempirmi di bugie, a dire che non mi avrebbe fatto mancare più nulla, perché aveva proprietà e immobili. Toccò il fondo quando disse che non era tornato perché in carcere per 10 anni. Da lì mi sono insospettita, ho contattato sia figlia che mi ha svelato tutta la fitta rete di bugie da lui archiettate. In questo periodo mia mamma crede a lui ciecamente e litighiamo. Il nostro rapporto non si è mai ripreso. Decido, dopo qualche mese, di mandarlo al diavolo. In quel periodo mia madre aveva anche perso il lavoro. Resto senza una lira, e decido così di iniziare a lavorare (ho 20 anni, faccio anche l'università).
Nel frattempo mia mi odia, litighiamo, passo periodo di quasi depressione, senza prospettive. Preparavo gli esami piangendo. Il mio ragazzo è stata la mia salvezza, mi è stato molto vicino e grazie a lui che sono ancora qui.

Mia madre ha continuato a pressare per farmi riprendere i rapporti con lui, senza successo.
Sta mattina ci ha provato di nuovo dopo un po' che non lo faceva, dicendo che lui voleva mettere i soldi per farmi iscrivere a scuola guida. Ho rifiutato.
Cosa ne pensate? Ho fatto bene?

Tags: rabbia, odio, ira, sfogo

Mer

07

Nov

2018

L'onestà non paga

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ho due problemi grandi che avrei gia risolto se fossi stata disonesta e bugiarda. 

Giuro che se rinasco voglio essere spietata e pensare solo al mio vantaggio.  

Tags: rabbia

Mar

06

Nov

2018

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Feb7Feb7 | Categoria: Altro

Verissimo è che, chi nasce tondo, non può morir quadrato.

ebbene sì, mi ero ripromessa, dopo tanti fattacci, di non legarmi ulteriormente al soggetto degli ultimi sfoghi; 

magari, se mi fosse andato, un po' di sesso sarebbe stato l'ideale: ma non avrei desiderato nient'altro.

cosa succede?

che mi passa davanti con un'altra, in atteggiamento molto intimo.

morale della favola? 

la realtà non è quella che si vede.

AZZ 

Dom

04

Nov

2018

Ancora una volta buttata

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

sono ormai due anni e mezzo....ci siamo conosciuti online, la mia vecchia storia stava giungendo al suo termine e tu eri una voce amica e un buon ascoltatore. Ci siamo avvicinati e da subito abbiamo stretto un legame fortissimo. Ma la distanza che ci separava è stata un tormento che mai ci ha abbandonato. Ci siamo messi insieme ma dopo pochi mesi tu già dubitavi di me, non accettavo molte cose del mio carattere, compresa la mia determinazione e sicurezza che tanto ti hanno spaventato e ti spaventano. Ma alla fine si tornava insieme , felici. E quando tutto sembrava perfetto, dopo una stupide lite, tu ti sei allontanato , e da un anno e mezzo circa siamo come una molla. Ti allontani, io mi riprendo,comincio a riaprirmi e tu ricompari, dopo poco ci si risente tutti i giorni ad ogni ora e così per due/tre mesi. Poi succede che la situazione non è chiara perché tu spaventato ed impaurito dall’amore non sai nemmeno cosa provi e non vuoi discutere e se succede metti in dubbio ogni cosa. Passati due tre mesi quindi ti riallontani perché dici tanto non hai promesso nulla, come se solo una promessa potesse illudere una persona....perché gli atteggiamenti , le parole dette, le lunghe conversazioni avute forse per te non significano nulla. Io ogni volta mi riavvicino con un piccolo cuore ricucito, e ogni volta è spezzato perché credo che tu possa superare i tuoi problemi e invece la realtà mi mette di fronte a ciò che sei realmente e io non riesco a crederci. Come ho potuto innamorarmi di una persona come te ? Come posso sentirmi ancora legata??? Tu che mai hai fatto qualcosa per vederci più spesso, tu che mi hai umiliata e mortificata per gli errori commessi. Certo ho sbagliato , abbiamo sbagliato in due. Eppure ho tentato di migliorare e rimediare. Ma sono sempre stata sola in questo. Sempre. E ora vorrei solo avere la forza per mandarti a quel paese e non voltarmi mai piu

Sab

03

Nov

2018

Gelosia

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Mi consuma la carne. Soffro perché sono gelosa, perché mi incolpo di esserlo e perché quindi lo nascondo. Provo a calmarmi ma la rabbia sale così forte che incendierebbe il mondo. Ed è un dolore atroce, che scava scava continua a scavarmi ogni giorno, ogni parte e svuota lo stomaco, dà la nausea. Ossessioni alimentate dalla distanza, dall'ignoranza, gusci vuoti di pensieri di pece.

Cos'è  la gelosia? Da dove arriva e perché, di cosa è fatta? Sembra abbia spine affilate, lame che arrivano alle viscere...

Come liberarsene? 

Sab

03

Nov

2018

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Un anno a sostenerti, ad amarti e ora mi ritrovo spezzata a metà mentre tu fai la bella vita con lei. 
Domani saranno 5 mesi da quando mi hai lasciata e il 13 saranno 5 mesi da quando sei partito e sei andato a vivere con lei - che conoscevi da neanche un mese.

Mi hai fatto carico dei tuoi problemi familiari e della tua depressione per poi liberarti di me appena lei ha deciso che ti voleva a tutti i costi.
Mi hai sempre detto che odiavi gli estremismi (vegani, animalisti, nazi femministe, attivisti politici, astrologi) eppure hai trovato lei che è tutto quello che odiavi.

Ricordo tutto quello che mi dicevi su persone con quelle idee, come avevi opinioni dure su tutti loro. 

Allora perchè? Te l'ho chiesto molte volte ma non ho mai avuto una risposta da te.
Perchè stai vivendo il tempo della tua vita con lei e io sono qua a fare i conti con il buco nero che ho dentro il cuore?
Perchè ti sta andando tutto maledettamente bene?

Tags: rabbia, dolore

Gio

01

Nov

2018

Ricominciare la mia vita

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Avevo una sola unica amica, e da pochissimo lei si decise si lasciarmi per un ragazzo appena conosciuto (che la friendzona e la tratta male, ma lei è cretina e gli sta dietro).

Da moltissime persone mi sento dire che sono una ragazza straordinaria e anche una bravissima migliore amica:

Sono gentile, altruista, sono sempre disponibile e do' consigli.

La mai ex migliore amica, per un periodo, era semplicemente simile a me. (Diceva che mi voleva bene, mi consigliava, ci divertivano da matte) ma, crescendo, divenne una tremenda stronza manipolatrice.

Ogni cosa doveva essere incentrata su di sé.  Sui suoi capricci, i suoi desideri, e cercò di comandare su di me e sulla mia vita.

Da poco cercò di manipolarmi per farmi fallire e farmi bocciare APPOSTA ad un esame importante perché disse che si sentiva estremamente male (persino depressa), e niente, usò questa scusa (per carità potrebbe anche essere vero, ma non credo proprio che un depresso ti manipoli così) pur di farmi allontanare di proposito dallo studio.

Ovviamente non le lasciai fare nulla e, anzi, il Karma volle che venni promossa e lei abbandonò la scuola.

Dopo questo, cominciò a minacciarmi e ad offendermi. L'ultima volta che ci parlammo in poche parole si lagnava perchè non le stavo dietro mentre lei stava male (ps: lei non voleva andare da psicologi. Le ho consigliato uno psicologo perchè anche io sono stata altrettanto male per alcuni anni, la lei mi disse che non aveva bisogno dei miei "merdosi consigli") bla bla, e menomale si incazzò perchè non stavo a seguire i suoi capricci e ordini, così mi lasciò come migliore amica (dopo anni e anni di amicizia) perché -a detta sua- il ragazzo la capiva più di me.

Povera. 

dunque, mi ritrovai senza amici perché lei me li fece allontanare tutti , facendo l'aggressiva gelosa.

Ora sono da sola, ma almeno cerco di superare la cosa parlando con vecchi miei compagni di scuola, sperando di riuscire a ricostruirmi una vita sociale. Mentre lei, appena qualche Oretta fa, mi ha chiamata solo per ridere di me pensando bene di farmi uno scher zo telefonico (e la cogliona non si aspettava di venir riconosciuta dalla sua voce e dal suo numero)Con di sottofondo la voce del coglionazzo di cui lei è innamorata.

Tesoro, io a differenza tua sono autonoma. Tu non sai nemmeno prepararti la colazione e a farti una doccia con sapone.a 20 anni. Andiamo. E poi tra noi due (io 18, lei 20) ero l'unica matura, dato che la mia " amica" si comportava da 15enne trasgressiva -a fingersi ubriaca per poter urlare e ridere in strada per puro gusto di aver attenzioni- con manco metà bicchierino di birra ANALCOLICA.

Coglionazza, ormai siamo entrambe sole. Ma almeno io so recuperare le amicizie. Tu rimarrai sola per sempre con quella stupida tua mania di essere la "povera stella". Ah, comunque il ragazzo di cui ti sei innamorata ti vuole solo per trombare -e nel caso- lasciarti da sola con un bambino da accudide. Ma tu sei idiota, dunque non ti importa nemmeno di questo.

Mi spiace, ma dopo anni di tuoi scassamenti di coglioni, urla, minacce e decisioni prese da te per cose mie, se rimani incinta per tua voglia di cazzo non chiamarmi. Male ti abbandoni come hai fatto con me. Io vivo la mia vita e non mi sono mai sentita così libera con te dietro :)

 

Mar

30

Ott

2018

Non voglio più innamorarmi

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Che schifo, molti anni fa mi innamorai di una ragazza che mi rifiutó e mi sono ripromesso di non innamorarmi più, infatti ho continuato a vivere felice e sereno, fino a quando non mi innamoro di nuovo, altro rifiuto, altra delusione, che schifo.