Accidia

Sfoghi più votati:

Sfoghi: (Pag. 1)

Gio

03

Mag

2018

Menta e Rosmarino

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

La canzone che rispecchia il mio stato d'animo. Oltre a Madre Dolcissima.

Le canzoni di Zucchero sono spesso in sintonia con le mie emozioni, più di qualsiasi altro cantante. Per questo lo adoro.

Tutto quello che mi circonda sta perdendo colore. Sto perdendo interesse per tutto. I miei amici parlano sempre delle stesse cose, e a me viene da dare loro le stesse risposte. Ormai sto tacendo. Mi stanno stufando.

A lavoro non ne combino una giusta, quando penso di avere sistemato tutto, ecco che salta fuori che ho sbagliato qualcosa. Succede in entrambi i lavori che faccio. Ho consegnato uno scritto, convinta vivamente di avere fatto un ottimo lavoro. Ho scoperto che avevo replicato un articolo scritto un mese prima. Non me lo ricordavo nemmeno! Perché?? Io mi ricordo sempre quello che scrivo! Cos'è successo??

Madre Dolcissima... carezzami la testa...

Mio suocero sta morendo di cancro. Mia suocera è arrabbiata nera con il mio compagno e anche con me, dice che ce ne siamo completamente disinteressati. Non sa che avrei voluto chiamarla e sapere come sta suo marito. Che avrei voluto aiutarli in qualche commissione. Ogni giorno chiedevo al mio compagno e cercavo di capire se potevo essere di aiuto. Ma il mio compagno ha fatto di tutto per tenermi fuori, per non darmi altri pensieri. E ora non so neanche se farmi dare il numero dal mio compagno e chiamarla per spiegarmi, o se lasciar stare e aspettare che passi. Propendo per la prima soluzione, in ogni caso. Anche se non so con che coraggio lo farò.

I feel so lonely tonight...

Il mio amore, che amo con tutta l'anima, è estremamente irascibile e nervoso. Abbiamo fatto due litigate di livello epico in 36 ore. Non l'ho mai visto così e non so come fare per farlo stare meglio. Non ci sono effettivamente problemi, tra di noi, le litigate le abbiamo chiarite. Ma vederlo così mi fa stare malissimo. Da quando suo padre si è ammalato, si è chiuso a riccio, escludendomi per, dice lui, non darmi pesi da portare. Non capisce che così facendo è come se aumentasse il peso, invece di alleggerirmi.

Ho preso a calci le notti... per starti più vicino...

Mi sembra di non avere neanche diritto a stare male. In realtà, se provo a chiedermi perché sto male, la risposta non c'è. Non è mio padre quello ammalato, e per il lavoro basterebbe impegnarsi un po'.

Ma allora, perché sono così stanca e sfiduciata?

Vado nel vento... vado però... Mama... Salvami l'anima!

Trovo sollievo nei miei blog. Trovo sollievo in quel poco di giardinaggio che riesco a fare. Nelle passeggiate. Poi riemergo da quello stato di estasi e... puff... eccomi di nuovo nel grigio dei miei giorni. Già, grigio... e pensare che ho sempre amato i colori!

Ho tanto bisogno che qualcuno mi dica cosa fare. Che qualcuno mi dica che andrà tutto bene, che si risolverà tutto. Non ricordo di avere mai avuto questo sostegno qui. Qualcuno che mi dicesse "stai andando bene, andrà tutto bene. io sono qui." Questo non mi ha impedito di fare determinate scelte, di farmi la mia vita. Ma ora più che mai ho bisogno di quel sostegno. Ho paura e non so di che cosa. E so che, ormai, non avrò più quello che ho cercato per tutta la mia vita.

Non ho più un dio, non ho... e ho perso l'anima...

Lun

30

Apr

2018

Mia madre

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Ogni tanto ritengo mia madre una rompipalle assoluta! Prima si lamenta perché sto sempre dentro casa, poi quando esco si lamenta perché esco! Non faccio mai niente e si lamenta, poi se invito qualcuno si lamenta di nuovo! A sto punto mi barrico in casa e vaffanculo!

Tags: madre, mamma

Gio

19

Apr

2018

Sono triste perché so già che finirà

Sfogo di Avatar di DonnadaicapellicortiDonnadaicapellicorti | Categoria: Accidia

Ormaii sono mesi che siamo insieme e io sono innamoratissima di lui. E' una persona intelligente, simpatica e bella sia fuori che dentro (almeno così sembra). Tuttavia, ho molte perplessità... abbiamo una concezione della vita diversa.

lui si è vissuto la gioventù e ha fatto tantissime cazzate. Io ne ho fatta qualcuna soltanto sotto i trent'anni, perché solo allora ho avuto la mia indipendenza economica e ho potuto quindi vivere lontano dai miei, che non mi avevano mai permesso di fare niente.

lui sogna matrimonio e figli, una casa grande con cane, giardino, la donna che cucina per lui, è sempre disponibile, non ha particolari pretese e prende la pillola. Io non sogno niente di tutto ciò, né con lui né con nessuno. io ho fatto tanto per avere la mia libertà e non sono disposta a rinunciarvi. tra l'altro, voglio studiare ancora e cambiare lavoro un giorno.

TUttavia, sono ormai uscita da quella vita in cui avevi solo voglia di divertirmi. amo lui e gli sono fedele. non mi sono mai sentita così felice con nessuno. condivido molte cose con lui ma non sono pronta per fare una vita così come la vuole lui e forse non lo sarò mai. non è colpa sua, ma della mia indole e del mio vissuto.

io gli ho spiegato che per me il matrimonio e i figli non sono mai stati un sogno, anzi, tutt'altro. tuttavia tra qualche anno potrei cambiare idea... ad ogni modo lui vorrebbe andare a convivere tra qualche mese ma io sono terrorizzata al solo pensiero di alzarmi presto per andare al lavoro, pagare l'autostrada e la benzina (ora vado al lavoro a piedi), di dargli conto dei miei stati d'animo, di dover cucinare per lui e vivere in un paesino isolato.. anche l'idea di non essere mai da sola mi spaventa. poi con lui so già che spenderò un sacco di soldi...

Però l'idea che mi terrorizza di più è la seguente: noi abbiamo un argomento tabu', che è la contraccezione. Per lui gli unici contraccettivi esistenti sono quelli ormonali, che io non voglio assolutamente prendere.

La sola idea di farlo mi terrorizza in modo allucinante. preferisco soffrire per la nostra separazione, piuttosto che ingerire roba simile. abbiamo fatto più volte questo discorso ma sempre in modo vago e un po' scherzoso. peccato, però, che ogni volta che mi ritrovo a tornare a casa da sola in macchina, penso a questi discorsi e piango. sono sicura che sarà questo il motivo della nostra rottura. non riusciamo ad accordarci in alcun modo. il fatto che lui voglia convincermi lo trovo egoistico e irrispettoso nei miei riguardi. mi ha sempre detto che le sue ex invece avevano accettato. ma che tornasse da loro, allora! 

Lo adoro ma quando penso a questo discorso, vorrei non averlo mai conosciuto. so già che soffrirò tantissimo quando ci lasceremo. Non so proprio come fare per affrontare il discorso in modo maturo e fargli capire una volta e per tutte che non cambierò mai idea a riguardo. è sempre lui a tirare fuori l'argomento, io non ne ho il coraggio; e quando lo fa, dopo due battute scherzose, smettiamo di parlarne. mi sento una bambina. 

Lun

09

Apr

2018

Non lo so

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

non capisco bene cosa mi sta succedendo in questo momento.

ho perso diversi amici, il che rende difficile trovare qualcuno al quale traccintare ciò che mi passa per la testa.

non mi sto godendo nemmeno un secondo della mia vita.

non so se cercare un ragazzo o restare da sola, perché i ragazzi mi annoiano in fretta.

non capisco se sono io ad inciampare costantemente in casi umani che non suscitano il mio interesse o se è colpa mia, che evito i rapporti umani snobbandoli tutti.

non lo so, aiuto. 

Ven

16

Mar

2018

Lui mi odia..e io "ho le mani legate".

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Buonasera a tutti ringrazio in anticipo chiunque legga e risponda.

Ho 2O anni e lavoro da 3 anni in un ristorante,già dai primi mesi mi sembrava che questo mio collega/responsabile ci provasse un pochino con sguardi e qualche messaggio tranquillo su facebook. Comunque,lui ha una compagna e due figli. Io all'inizio non ci sto ma piano piano si viene a creare un bel rapporto a lavoro e andiamo molto daccordo. Lui ha un carattere permaloso e puntiglioso. Difatti non è molto amato dagli altri colleghi. Comunque con me no..anzi..cercava sempre un contatto..una carezza sul viso uno sguardo qualsiasi cosa! Trovava sempre una scusa x stare soli fin quando scatta il primo bacio. Aimè il bacio piu bello di sempre. IL BACIO. Meglio di un film. E cosi incomincia una storia clandestina sul lavoro. Facciamo l'amore 2 volte.non so se x lui era solo sesso. Un giorno metre ci baciavamo lui si stacca e mi dice <> e cosi scappa via. Da li niente io sto male gli chiedo il perché e lui mi dice anche che c'è solo attrazione fisica e che quindi devo stargli lontano. Alla fine tra una marea di litigate x questioni di lavoro ecc siamo arrivati ad oggi. Io gli sto lontano e do poca confidenza mi comporto solo da collega ve lo assicuro. Lui invece ha qualcosa che non va, mi evita quando saluto non ha nemmeno il coraggio di guardarmi negli occhi. Ma io a lavoro con la coda dell'occhio mi accorgo che mi guarda spesso. Non capisco cosa gli ho fatto di male. Io penso solo a lavorare e basta.niente di più. Lui no lui non mi sopporta quasi. Ogni tanto il capo gli chiede con chi vuole lavorare e lui fa sempre il nome dell'altra ragazza. Sminuisce cio che faccio mi sembrano dei dispetti veri e propri! Ma io sono sempre tranuilla e sto nel mio. E tengo tutto dentro. D'altronde forse me la sono cercata ma non me ne pento.

Ven

16

Mar

2018

loop infinito

Sfogo di Avatar di vixvix | Categoria: Accidia

Ciao a tutti.Mi sembra un pò strano trovarmi a scrivere in questo luogo,ma non so più dove sbattere la testa.

ho 32 anni e fondamentalmnte ho sempre condotto una vita abbastanza serena e produttiva. ho sempre fatto sport e penso di essere pure piuttosto brillante.avevo raggiunto l'apice della mia felicità nel 2013,dopo che mi misi con una ragazza che amavo veramente tanto. la storia andò bene per un anno e mezzo circa,dopo che lei mi lasciò e solo dopo scoprì che mi tradiva con un altro e che per questo mi lasciò.distrutto ma non troppo,conobbi un'altra ragazza con la quale eravamo solo semplici amici e alla quale raccontavo le mie "disgrazie" fino a quando provammo a stare assieme. primi periodi piuttosto sereni e anche il sesso era soddisfacente,solo che lei viveva sempre col pensiero del suo ex in mente e tendeva a fare paragoni con me e lui. io dovevo essere già laureato,ma a causa anche della mia emotività(più altri contrattempi)ho allungato un pò il brodo e ancora non ho concluso questo percorso. io dedicavo molto tempo a lei (tralasciando i miei impegni),ma lei non lo notava e venivo costantemente criticato,rimproverato,umiliato e deriso anche davanti ad altre persone. ogni giorno era una lite,non facevamo più sesso e a stento mi guardava in faccia.pensava sempre alle sue cose e a come io non la rendessi fiera di me.senza vedere che parte del mio malessere e dell'apatia verso il mondo stesse contribuendo lei in gran parte a crearla. in un paio di occasioni mi ha pure alzato le mani rischiando veramente di farmi reagire(pratico arti marziali da una vita e sono piuttosto "fisicato") ma ho resistito fortunatamente per me.finalmente l'anno scorso decidemmo di lasciarci e da allora è iniziato il mio secondo calvario perchè sono caduto in una sorta di depressione consapevole dalla quale non sono ancora riuscito ad uscire. con gli studi mi sono bloccato del tutto e trascino le mie giornate stando chiuso in stanza a perdere tempo al pc,ma almeno la voglia di allenarmi mi è rimasta e mi sfogo un pò. ho maturato un'iniscurezza nei confronti delle donne che non mi consente di essere me stesso e di conseguenza non faccio nemmeno sesso da circa un anno(a prostitute non sono mai andato per una sorta di codice mio). ho provato anche con i vari siti di incontri a cercare una ragazza solo per farci del sesso e, perchè no, una con cui condividere qualcosa di più. perchè anche se sono arrapato come un cavallo,principalmente mi sento molto solo e ferito e vorrei qualcuna che mi facesse dimenticare questi due anni così traumatici.vorrei innamorarmi di nuovo,ma non riesco. vorrei chiudere nel migliore dei modi la pratica universitaria,ma non riesco. tempo fa arrivai anche a pensare di farla finita e lanciarmi da un palazzo bello alto, senza riuscirci fortunatamente. perchè lo so che ho tanto da dare al mondo,so che posso fare tutto(e riesco a fare tante cose),sono consapevole della mia intelligenza ma è come intorpidita da tutto questo incredibile malessere che non ho mai provato prima. ancora non so perchè sto scrivendo qui, ma lo sto facendo e basta. non conto nemmeno di trovare la soluzione qui , ma forse potrò acquisire maggior consapevolezza. ringrazio comunque tutti quelli che hanno avuto la pazienza di leggere tutto

Mar

13

Mar

2018

Nel baratro....

Sfogo di Avatar di redhood91redhood91 | Categoria: Accidia

ok.... ultimamente pensavo di aver messo abbastanza unf reno a tutta la rabbia, ma in realtà l'ho semplicemente rivlta verso me stessa e il risultato è che si sta trasformanto in un baratro di sconforto e depressione senza fine....

 

trasloco per dare al cane e al mio compagno una casa più grande - fatto
secondo lavoro - trovato

fatica - aumentata a livelli extra

risultati: zero. 

l'unico risultato è che una coppia del nuovo condominio è riuscita a mettermi contro l'amministratore perchè il cane qualche volta piange (ho tutti i video.... venti minuti al mattino tra le 9.30 e le 13.00 e neanche di seguito, ma sparsi nell'arco temporaneo descritto) e piange mentre sia io sia il mio compagno siamo al lavoro. faccio turni di lavoro massacranti, mettendoci anima e corpo perchè nel mio settore se non si dimostra unminimo di affezione a quello che si sta facendo non si vede manco un centesimo di soldo bucato. secondo lavoro che chiede ancor più fatica del primo. tutto il mio tempo libero è passato a portar in giro il cane e a me rimane qualche oretta di sonno, dato che inizio alle 4 del mattino il turno fino alle 13. MA, abbiamo anche la fregatura ntturna: il cane del mio compagno aspetta che ci addormentiamo per salire sul letto e buttarmi letteralmente fuori dal mio posto e il risultato è che da mesi non sto più dormendo molto bene, anzi, sono ripresi vecchi disturbi del sonno, fame nervosa e depressione. 

ad aggiungere un bel carico al mulo da soma, abbiamo la madre del mio compagno che fa pressioni per diventare nonna, mentre io e il mio compagno nonvogliamo avere figli, e la sua presenza a dir poco opprimente ogni volta che c'incontriamo. 

quella che poteva essere una nota positiva, invece, ora è diventata una nota dolente: io e il mio compagno stiamo cercando di aprire un'attività assieme e stiao facendo tutti i passi per avviarla bene, un sogno comune che finalmente si sta realizzando, anche se con molte insidie, dubbie e fatiche. Ma vanno bene, perchè è parte del processo ed ero comunque felice per questo nuovo inizio tutto nostro, finalmente qualcosa assieme! e invece.... e invece sempbra che sia io a manipolarlo e a forzarlo, ottengo pochi riscontri e di continuo sua madre si mette in mezzo e dice che sono io a manipolarlo e a coinvolgerlo in cose che non avrebbe mai pensato lui. ma soprattutto non otteniamo alcunissimo appoggio, nè morale, nè economico. 

 

mi sento e persa, anche perchè di amicizie vicine non ne ho e vorrei parlare, ma con chi?

e allora mi arrabbio. sempre spesso e sovente con me stessa, perchè penso "è colpa mia, se avessi tenuto la bocca chiusa, forse non sarebbe mai successo questo... o quello... o tutto..... e non ci sarebbero tutti questi casini....." e così proseguo le mie giornate incolpandomi sempre di più. in realtà anche scrivendo questo sproloquio, sto pensando " ma si, chissene.... cancella tutto... non frega a nessuno delle tue lamentele..... dici che avresti voluto stare zitta? bene, fallo adesso, no?" e allora avanti così, in un'aspirale che non ha fine e che sinceramente non mi ilascia molte vie d'uscita.... e non so che fare.... 

 

.... forse spero solo che arrivi la notte, così una giornata finisce. peccato che poi mi svegli, di nuovo...  

Gio

22

Feb

2018

La mia vita perfetta

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Salve a tutti, ho 28 anni bla bla bla 

Mio padre è morto
Mio fratello è morto
Mia madre sta in una comunità per disabili psitichi 
I miei nonni sono morti
La mia ragazza mi ha mollato
Non ho figli

Vivo da solo, faccio una vita molto umile e sedentaria e campo con dei redditi assimilati miei

Nel mio passato ho avuto tanto, mi è stato danto tanto e nonostante sia diventato malato mentale anch'io e odi il mio passato e il mio presente, perché non è tutto oro quello che luccica...

Mi va bene così,  Vivrò i miei prossimi anni della vita facendo il minimo indispensabile, mi sono arreso 

La speranza che cede il passo alla disperazione? O forse no?

Gio

22

Feb

2018

accidia

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Non ho voglia di fare un cazzo. Evito di vedere gente, sto perdendo tutti. Tengo la casa appositamente sporca perché mi sia più facile inventare scuse per non farci entrare nessuno. Cerco sesso occasionale sempre più raramente. Spreco giorni e giorni e giorni...la vita.. e non me ne frega un cazzo. Mi piacerebbe sapere che non frega un cazzo a nessuno di me per non sentire quel residuo di senso di colpa che provo per il fatto di trascurare le persone. 

Gio

08

Feb

2018

VIOLATA

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Buonasera a tutti, scrivo questo sfogo tra le lacrime e le mani tremanti, non so più cosa fare. Sono fidanzata da quasi un anno con un ragazzo che all'inizio sembrava il più dolce del mondo, mi trattava bene e mi faceva sentire una principessa. Il problema è che da quando abbiamo passato le vacanze di natale assieme ha iniziato ad essere sempre più assillante, dicendo di essere geloso di ogni cosa, mi ha chiesto tutte le mie password e io cretina come sono gliele ho date, non sapendo però che lui sarebbe andato alla ricerca di qualche oscura verità. Fatto sta che ora mi sta trattando come una traditrice puttana perché ha visto degli stupidi messaggi tra me e un mio conoscente, messaggi su un argomento stupido come le scelte personali che, appunto secondo me, devono rimanere private e non essere postate su internet. Allora si è arrabbiato, ha iniziato a dare di matto facendomi sentire una vera merda, mi ha insultato e detto che non si fida di me. Gli ho spiegato con calma all'inizio che si trattava di stupidi pensieri scambiati tra due persone e poi in lacrime, ma non ha capito, tanto che ha deciso di violare completamente la mia privacy entrando di nascosto nel mio account whatsapp per vedere se mi scrive qualche maschio. Sono disperata, sono ore che piango e non so a chi dirlo. Mia madre mi accuserebbe e basta, voglio togliermi la vita. Non posso lasciarlo, mi umilierebbe davanti a tutti e nessuno mi crederebbe. Aiutatemi vi prego!

Succ » 1 2 3 4 54

Ma la tua coscienza invece ti fa venire quel certo formicolio che la notte ti tiene sveglio.

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti