Tag: ragazzi

Mar

26

Giu

2018

BISESSUALITÀ O ETERO CON DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Su internet non trovo niente al riguardo e quindi scrivo qui visto che questo è stato un sito che mi ha sempre aiutato. Sono una ragazza di diciassette anni e durante tutta l'adolescenza non ho mai provato attrazione verso le persone del mio stesso sesso, ma solo per i ragazzi, sia fisica che mentale, nonostante sia stata delusa varie volte. Solo che nello stesso arco di tempo, mi è successo a periodi di avere dubbi sul mio orientamento sessuale. Iniziavo a testare questa cosa in base alle situazioni che mi circondavano, vedevo/vedo una rragazza chiedendomi quale fosse la sensazione che mi trasmette. Successe anche l'estate scorsa che mi ritrovai a guardare alcuni video lesbo appunto per testarmi, non mi facevano nessun effetto a parte l'ultimo video che guardai, però so con certezza che non farei mai nulla con una ragazza, spesso penso se potesse scappare un bacio giusto per testarmi un'altra volta e capire chi sono, però poi penso che il bacio sia qualcosa di intimo che non mi va di condividere con una ragazza. È da quando avevo tredici anni che nell'estate di ogni anno (ci ho fatto ben caso) ho questi dubbi, e nonostante io pensi di non essere bisessuale c'è qualcosa che mi logora dentro ogni volta che ci penso. Ho paura e ho addirittura pensato di essere omofoba quando non mi ha mai dato fastidio stare a contatto con persone di questo tipo. Ci sono state occasioni nel baciare persone del mio stesso sesso ma proprio non me la sono sentita, non so per quale motivo. Sono ancora vergine, mai avuto rapporti e mai fatto preliminari, sogno di fare queste cose con un ragazzo, anche in una vita futura mi immagino con qualcuno dell'altro sesso.  Sarà che mi sento così perché tutto questo ha a che fare con il mio stato d'animo, visto che la maggior parte del mio tempo lo trascorrono chiusa in casa e ci sto molto male per questo, o sul fatto che non sono molto a mio agio con il mio corpo anche se rispetto a qualche tempo fa la situazione è migliorata, poi sono anche molto paranoica. Aiutatemi ad avere qualche risposta.

Dom

17

Giu

2018

Perché dovrei?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Superbia

perchè diavolo dovrei stare con uno che mi fa schifo??? É cosi da stronze guardare solo ragazzi che attraggono??? ( attenzione che non parlo di bellezza). Tutti a farmi i moralisti del cavolo e a dirmi che sono superficiale mentre loro non starebbero con i soggetti in questione. Per caritá sono quasi tutti bravi ragazzi molto gentili ma assillano e si appiccicano e soprattutto pretendono giustificazioni al rifiuto che mi mettono nella terribile situazione di dover mentire o ferirli. Sono single da tanto e forse perchè sono troppo selettiva e chiusa ma mi sembra sia un mio diritto scegliere un uomo che mi piaccia. Non sono una discarca. Vorrei un ragazzo che oltre a una bella personalitá abbia una bocca che mi faccia venire voglia di baciarlo e non di fare voto di castitá. ho provato a stare con un ragazzo che mi piaceva poco ( fisicamente) ed é andata a finire che tutta la parte sessuale é stata un disastro lasciandomi ricordi non proprio stupendi.

Sab

09

Giu

2018

È amore?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sembra di essere ritornata ad un anno fa. Sento questa mancanza per te che mi fa mancare il respiro, mi crea un nodo in gola e fa in modo che tu sia un pensiero fisso, incapace di lasciarlo andare. Quello che ho provato per te, per me resterà sempre un mistero inspiegabile, perché anni fa, in un giorno come tanti, mi è capitato di conoscere ciò che io credo sia amore, anche se per gli altri può andare contro la ragione, ma lo è anche per me.  Io e te non abbiamo mai parlato della nostra personalità, abbiamo avuto modo di studiare con il tempo io il tuo carattere e tu (forse) il mio, e quest'ultimo l'ho capito da come me ne parlavi. Scrivo ad uno schermo, io e te non ci parliamo più, mi hai dimenticata definitivamente e anche io credo di averlo fatto, o forse lo credevo fino e qualche mese fa, ma allora perché scrivo ancora di te? Per me rimarrai sempre il mio grande amore lasciato in sospeso, anche se dopo di te ho provato a cogliere qualche occasione trascinandomi in qualche avventura, ma erano sempre emozioni lievi, mai quante me ne facessi provare tu. Ti sto anche sognando da qualche notte e vorrei poter credere a quella frase "chi ti pensa, ti viene in sogno" ma so che non è così, è impossibile, è follia, come la mancanza che sento per te. Ricordo che dopo un anno capii che la mia felicità dipendeva da te, come ho anche capito che è sbagliato che la propria felicità dipenda da qualcuno, perché ora sono concentrata su di me. E adesso quello che sto provando mi fa paura, di più rispetto alle altre volte, perché con gli altri io posso controllare la situazione, ma nella situazione che si creò tra me e te, è lei che controlla me. Sono prigioniera di questo amore, la mia condanna.  

"M'hê fatt na fattur

M'hê fatt na frattur ca nun s san 'cchiù.

Malammor."   

Mar

08

Mag

2018

ex cognata ora amica... ma è normale?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

la mia ex cognata nonché amica attuale ha un atteggiamento strano nei miei confronti ma io non mi spiego il motivo forse chi c'è passato può dirmi il perché...?

io e suo fratello ci siamo lasciati 1 anno e mezzo fa ,eravamo fidanzati ognuno strade diverse, io non voglio lui lui vuole altre tutto ok fin qua.. ma lei da circa 2 mesi mi vuole far conoscere tutti i ragazzi... perché?

mi dice vuoi conoscere questo, o quello, ti vuole conoscere il mio amico.. (che qui penso che lei le dice qualcosa x volermi conoscere l'amico).. a me sta situazione fa rabbia perché io non voglio conoscere nessuno dei suoi amici e nemmeno che lei debba trovarmi il ragazzo .. cioè io preferisco cercarmelo da solo non voglio che sia lei ad impicciarsi .. perché fa così? parlando con un'altra amica le dissi che questa cosa non é normale perché per tanti anni sono stata fidanzatacon suo fratello e lei invece mi vuole far conoscere ragazzi 0.0 cioè raga la situazione è veramente strana, se fosse stata un'amica la cosa era diversa, e in effetti la mia amica dice che non é normale.. lei non da un motivo se glielo chiedo mi dice solo :ma che male c'è--- allora le dico trovateli x te e lei dice No. Cioè ma perché fa così? Che poi mi ha presentato il suo amico e lei si impiccia per le uscite.. cioè se io devo conoscere il suo amico ho accettato di conoscerlo parlavo con questo ragazzo tramite messenger le dissi pochi giorni fa ora gli chiedo a lui se vuole uscire.. mi fa lei (aspetta glielo chiedo io).... ?!?!?  le dico ok e che ha detto che esce? elei mi fa : ha detto No che non c'è-.. ma se lo devo conoscere io xk ti intrometti tu? cioè perfavore spiegatemi sto comprotamento mi viene rabbia xk la vedo troppo azzeccosa, lei non sa chi conosco o meno però non capisco perché deve prendersi questo diciamo "impegno" lei se non lo faccio nemmeno io.. ditemi tutte le soluzioni o quello che pensate perché io non capisco il motivo ... 

Tags: ragazzi, aiuto

Dom

25

Feb

2018

L'amore esiste ??

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Visto che non ho un cazzo da fare, mi volevo sfogare sul fatto che mi sento uno schifo..... perché ho perso delle ragazze che mi hanno friendzonato o rifiutato....non capisco cosa c'è che non va in me....a detta di molti sono simpatico, carino, pieno di hobby, non mi arrabbio mai e sono gentile....forse è perchè a voi ragazze piace il ragazzo stronzo, quello che ti snobba ed è sicuro di se. Ecco perché non credo che troverò mai una ragazza, la maggior parte sono stronze e ti snobbano. Ormai ci si innamora di quello che rappresenta una persona e non della persona in se.

Sab

09

Dic

2017

DIO MI ODIA

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Non c'è niente da fare!! Se non ce n'è, non ce n'è. Dio mi detesta. E ne ho sempre avuto il sospetto.

io non ce la faccio più ad andare in giro a fingere un sorriso. Non riesco più.

In 27 anni non ho MAI avuto un ragazzo!! MAI! Ok non ci ho mai messo del mio, lo ammetto. Ma adeso sono cambiata. Da qualche mese ho cominciato a metterci del mio. Il risultato? Sempre inconvenienti che non fanno funzionare la cosa. Inconvenienti dati da cause di forza maggiore, non dipendenti da me. Se mi presento in un posto dove so che c'è un ragazzo con cui ci sono stati sguardi... con cui vorrei provare a parlare con una scusa per vedere se ci si sta simpatici... No. Lui fatalità in quel momento in cui io sono andata lì lui non c'è. Se chiedo l'amicizia su fb a un ragazzo che mi aveva fissata a lungo, lui poi non me l'accetta. Niente. Scompaiono sempre TUTTI. Gli unici che restano solo i soliti cessi assurdi che non si fila nessuno e che nonostante i miei ripetuti rifiuti loro continuano a insistere. 

Non avrò mai un ragazzo.

Dio vuole che io sia single a vita. Così sia, visto che nonostante i miei tentativi non ho potere di cambiare le cose.

Mar

28

Nov

2017

E' vero che quasi tutti i ragazzi fanno commenti volgari tra amici?

Sfogo di Avatar di Silviasad94Silviasad94 | Categoria: Ira

Ciao a tutti, ho 23 anni ma sono una ragazza un po' all'antica: non mi piace bere, fumare, farmi le canne, fare sesso casuale... Mi sono da poco lasciata con il mio fidanzato, che per le cose elencate sopra era uguale a me (nonostante le battute che faceva) ma per altre cose ancora più importanti no, ma questa è un'altra storia. In passato (quando stavo con lui) ho sofferto di gelosia ossessiva, perché lui commentava in modo volgare le altre con i suoi colleghi. I commenti non si limitavano a un "che gnocca"; addirittura una sua collega gli aveva detto "Se la tua ragazza sentisse come parli qui..." Anche quando eravamo insieme e c'erano gli amici o il cugino faceva delle battute che mi davano fastidio o sembrava comunque interessato alle altre. Esempi: siamo a cena con gli amici, lui va subito dall'amico e gli dice con fare malizioso: "Tutte ragazze le cameriere eh" oppure tavolata di ragazze vicino a noi: ecco che fa una battuta semi-maliziosa. Io ero arrivata al punto che avevo paura quando apriva bocca. Una volta beccai un commento su un gruppo facebook: "Datemi il nome di quella topa bionda su channel 24 che non le esce mai" oppure un altro commento "Chiavabile". A me queste cose davano un forte fastidio. Ho paura che la maggior parte dei ragazzi facciano commenti volgari nonostante siano fidanzati, arrivando magari a dire anche cose tipo "Quella me la farei". Ho paura che non troverò mai uno che non lo fa! Lo so che non sono tutti uguali però se sento in giro ce ne sono pochi come li vorrei io.

Ven

10

Nov

2017

Mi piacciono sempre persone che non conosco

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi piacciono sempre persone che non conosco, ma che mi attraggono per il loro aspetto (alcuni non sono nemmeno belli, ma mi attraggono per la loro particolarità) e per i loro atteggiamenti. So che il mio è un comportamento superficiale e anche infantile, ma secondo voi da cosa può essere scaturito? Mi succede anche che mi fisso di queste persone per anni interi. Infatti adesso è da un quasi un anno che "mi piace" un ragazzo che non conosco. Questo mio atteggiamento purtroppo dura da un bel po' di anni e io ne sono davvero stanca. So che magari verrà facile a dire le opzioni sono due "o lo dimentichi oppure ci parli", ma mi sento impossibilitata a fare queste due cose. Per la prima mi viene difficile in quanto molto spesso la persona che "mi piace", frequenta la mia stessa lezione e quindi la vedo praticamente sempre. La seconda, sono molto riservata e paranoica, e non riesco proprio a parlare con qualcuno che mi piace, andrei in tilt e mi farei troppe paranoie. Spero che qualcuno sia stato nella mia situazione e sappia darmi un consiglio su come darci un taglio a sta cosa perché la cosa sta diventando imbarazzante per me in quanto non sono una adolescente, ma mi comporto da tale facendo così. E poi perché molto spesso con questo mio atteggiamento mi ritrivo a non avere il coraggio nemmeno di guardarli in faccia oppure di cambiare strada appena li incrocio e così è peggio, perché essendo sciva non riuscirò mai a conoscerli e mai a capire se mi piacciono realmente oppure no

Sab

16

Set

2017

Perché la maggior parte delle persone non riesce ad essere fedele?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Convivo ogni giorno con una brutta situazione famigliare. I miei genitori litigano tutti giorni, perché si è scoperto che mio padre ha tradito mia madre... e appena mio padre fa qualcosa di sbagliato, mia madre puntualmente lo accusa perché è molto frustrata dal quel "tradimento". Questa situazione ha inciso abbastanza su di me, soprattutto perché anche non volendo, mi mettono in mezzo ai loro litigi. Ritornando al discorso dei ragazzi, io alla fine, nonostante abbia quasi 23 anni, l'unica cosa che cerco è un ragazzo che mi voglia bene e che non mi tradisca. Non pretendo che sia perfetto o che sia bello o ste cavolate qua, ho solo bisogno di essere apprezzata da qualcuno. Ho avuto soltanto due relazioni e soprattutto la seconda mi ha lasciato molta amarezza. Il mio ex ragazzo mi tradì con una sua ex ragazza e alla fine, pentito del gesto, me lo confessò... lo perdonai all'inizio, ma nel giro di poco lo lasciai non riuscendo a convivere con quel pensiero. Sono passati quasi quattro anni dal mio ultimo ragazzo, nel mentre ho conosciuto altri ragazzi, ma non sono mai riuscita a costruire un qualcosa in più... appunto per la paura di essere di nuovo presa in giro. Ultimamente ho conosciuto un ragazzo che all'inizio si è dimostrato abbastanza sincero e mi aveva dato anche una bella impressione. Siamo usciti per un paio di giorni e sono stata davvero bene, ci sentiamo anche spesso e penso anche di piacergli e che abbia intenzione di approfondire il nostro rapporto. Era anche arrivato a dirmi che lui non è il solito ragazzo che sta con un ragazza solo per "svuotarsi".. beh, avete capito. Io come una perfetta idiota ci stavo anche per cascare. A parte questo, fino a qua sembra tutto apposto, se non fosse che... da poco ho scoperto che si sente anche con altre ragazze e che incontra ancora la sua ex (nonostante lei abbia anche il moroso). E io sono esasperata. Sto perdendo la fiducia in tutti. Sto arrivando anche al punto di allontanarmi da tutti. Cosa devo fare per fare in modo che un ragazzo apprezzi solo me? Sembra impossibile avere una relazione decente. 

Mar

22

Ago

2017

Quando l'ansia non ti fa vivere come vorresti e ti estranea da tutto

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho 21 anni e l'ansia mi sta uccidendo. Mi sento come se non stessi vivendo, nel senso che sto sprecando tutto della mia vita. Tutti non fanno che ripetermi che la mia è una bellissima età, dove devo pensare a divertirmi e a fare esperienze, io tutto questo non riesco a “viverlo” per colpa delle mie paranoie e della mia insicurezza. Non riesco stare a contatto con le persone, non riesco a mangiare nei luoghi pubblici, non riesco a guidare senza andare in panico, non riesco a socializzare (soprattutto con i ragazzi) e quando parlo con persone più grandi di me inizio a balbettare, non riesco ad uscire di casa se non ho almeno controllato (minimo tre volte) di aver chiuso la porta di casa e spesso mi capita di dover rientrare in casa per controllare di aver staccato tutti gli apparecchi elettronici che potrebbero provocare danni. Mi sento pazza. A volte mi capita di fare degli sbagli, magari di dire una parola che io considero di troppo o magari di aver fatto qualche brutta figura e non faccio altro che pensarci per una settimana intera, magari anche quando sto studiando per un esame, e questo mi nuoce gravemente perché non riesco a concentrarmi e mi tocca leggere più di una volta lo stesso capitolo, perché le prime letture le ho fatte con disattenzione per colpa dei miei pensieri negativi che offuscano la mia mente. Ultimamente ho trovato un lavoro part-time come cassiera. Un disastro. Essendo molto paranoica ho capito che non fa per me, più che altro il fatto di gestire i soldi di una cassa mi fa stare male, mi sento molto insicura. Arrivo a casa che non riesco né a mangiare e né a chiudere occhio. Per quanto riguarda le amiche, ne ho avute poche, tutte amiche conosciute tra i banchi di scuola, con loro mi sento pochissimo, più che altro perché io ci credevo molto nella loro amicizia, ma appena ognuno di noi ha preso strade diverse non si sono più fatte sentire e ci sono rimasta molto male, tanto da chiudermi un po' di più in me stessa. Ogni tanto qualcuna di loro mi chiede di uscire, ma provo un po' di rancore nei loro confronti e per questo declino sempre i loro inviti, perché noto che mi cercano solo per uscire o perché non sanno con chi passare la loro serata. Delle amiche alla fine me ne sono fatta una ragione. All'università ho conosciuto un po' di persone, anche se ora tento a non fidarmi molto e a non dare molta confidenza. Sono diventata molto amica di una ragazzo ed come se fosse un mio confidente. A parte ciò, ho sempre il problema di vivermi la mia vita. Soprattutto con i ragazzi, da quando vado all'università sono molti i ragazzi che hanno iniziato a provarci con me, sinceramente non so se per disperazione o perché gli piaccio davvero, ma nonostante questo io tento a scappare quando provano a parlarmi e a tagliare subito il discorso. Infatti sono già stata etichettata da molti, in modo ironico, come “quella strana”. È da sei/sette anni che non ho un ragazzo e non so, forse la mia situazione in famiglia (ovvero i miei genitori che litigano sempre) o forse perché non sono la classica ragazza che esce, va in discoteca, va al mare o ha delle amiche, mi portano a vergognarmi molto di me stessa e a non affezionarmi a nessun ragazzo. C'è un ragazzo che ha catturato la mia attenzione, è molto silenzioso e sta molto nelle sue, ma non ci proverei mai (anche se continuo a pensarci dalla prima volta che l'ho visto) perché non mi sento alla sua altezza. Ho accettato di uscire con un ragazzo, ma continuo lo stesso a pensare al ragazzo “silenzioso” e mi sento uno schifo. Mi sento di fare un torto ad entrambi, assurdo. Se avete dei consigli da darmi li accetto molto volentieri. Preciso che suppongo che io sia così per colpa del “mio passato”, sono stata bullizzata, ho avuti un po' di problemi di salute da piccola, non ho mai avuto un buon rapporto con mio padre e anche con tutti i miei parenti, sono sempre stata vista come quella troppo silenziosa, timida e che non parla molto. Ringrazio le persone che perderanno un po' di tempo nel leggere questa pappardella e mi scuso per il mio italiano sgrammaticato.

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8