Tag: ira

Dom

08

Lug

2018

Presa in giro

Sfogo di Avatar di Feb7Feb7 | Categoria: Ira

è una vita che mi sento e vengo presa in giro, usata, maltrattata, non considerata; ho 27 anni , un adolescenza brillante e un inizio di età adulta abbastanza infantile. Sono stata vergine fino a 20 anni e non per bruttezza, bensì per incapacità del mio primo fidanzato nel farmi sentire a mio agio. All’alb Dei miei vent’anni conosco un uomo di 31 anni che piano piano riesce a sciogliermi ...: dopo con lui il rapporto è naufragato ed io mi sono data alla pazza gioia, insomma ho recuperato gli anni persi. Arrivata a 21 anni conosco il mio ultimo ragazzo , con cui sono stata sei anni...... un rapporto bipolare perché alternavamo giorni da dio a giorni da cani, soprattutto perché nel tempo lui si è sempre comportato in modo strano con me... all inizio con un contatto falso di Facebook invitava una MIA AMICA (ex anche lei) a casa sua per sparlare di me ../ tutto a mia insaputa e senza una ragione e solo dopo pochi mesi che lo conoscevo ..... dopodiché dopo mesi lo perdonai e tornammo insieme .... dopo un po’ inizio’ a non farmi studiare perché lui era disoccupato e non aveva un cavolo da fare ...... ho buttato due anni di università così ... poi mi ammalo gravemente... vado fuori corso all università data la lunga convalescenza... ci lasciamo perché era insopportabile, non capiva la mia condizione precaria di salute e non capiva neanche il mio prendere la vita più pesantemente ...... poi ancora una volta torniamo insieme ..... ci lasciamo, lui vede un altra e me contemporaneamente.... per sesso ..... non mi va giù , io inizio a rifarmi una vita e lui non mi lasciava stare un attimo ... e così via per sei lunghi anni, di casini in casini senza mai provare cosa significhi essere sereni senza dubbi. Io però ero innamorata. Ma negli ultimi anni.... sembravamo inseparabili.... io credevo in lui come mai ..... ho anche lavorato per un paio di anni...... perdo il lavoro, lui non mi faceva mancare nulla..... ma soprattutto l’affetto, vero. Cioè credevo! Cosa accade? Che vengo contattata da un fake che mi dice che lui , tramite una sua vicina, voleva uscire con la sorella (tra l’altro di dieci anni più grande sposata con figli) ..... e con queste persone già c’erano stati precedenti ma almeno di quattro cinque anni fa. Ebbene decido di credere a questo messaggio... considerando anche un amico che, neanche pochi giorni prima, mi fa ... ma Mario ce L ha sempre la testa a fare il cretino? 

Dopo sei anni... va bene così . Perdonatemi la confusione ma è difficile non avere neanche un amico con cui parlare e 2190 giorni di presa in giro da smaltire !!!!!! 

Sab

07

Lug

2018

COINQUILINA ORRIBILE

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Non avrei mai pensato di arrivare a postare qualcosa su questo sito, ma se lo faccio è per assoluta disperazione. Ho iniziato non da tantissimo la mia nuova esperienza di coinquilinaggio ed è assolutamente disastrosa, specialmente a causa del comportamento di una mia coinquilina. Avete presente quelle persone totalmente menefreghiste e individualiste? Ecco, moltiplicate questo concetto per mille e aggiungeteci kg di opportunismo e immaturità.

Inizio col dire che questa persona è al limite dell'incontinenza e passa parecchio tempo in bagno, più volte durante la stessa giornata. "E allora?", direte voi. Beh, il problema non è questo quanto ciò che lascia dopo esser passata dal bagno, perchè questa fantastica e bellissima persona non si cura di tirare lo sciacquone e controllare la ciambella, e ogni volta che entriamo in bagno dopo di lei dobbiamo assistere allo spettacolo putrido di litri di sangue nel gabinetto e urina sulla ciambella. Una questione di cui abbiamo provato a parlarle in maniera molto pacifica, peccato che la nostra coinquilina odi le discussioni e il dover ammettere le proprie resposabilità. Infatti, durante la nostra conversazione, non è rimasta sul tema ma ha iniziato a provocare e a lanciare freccatine come una bambina immatura, spostando l'attenzione sulle "colpe" delle altre persone e non rendendosi conto (forse) dello schifo a cui dobbiamo assistere di volta di volta. Ditemi voi se è normale dover ricevere insulti quando si prova a risolvere la situazione con calma. La sua strategia poi si diversifica, perchè passa all'attacco lasciandoti bigliettini provocatori in casa, stile bambini delle elementari, e facendo tanti altri dispetti stupidi. Una strategia stupida ma che sortisce un qualche effetto, visto che gli altri due coinquilini la appoggiano o cercano di fare i neutrali.

La cosa divertente è che nessuna discussione è mai partita da lei visto che della casa non le importa proprio niente. Non è mai intervenuta per proporre soluzioni efficaci per i problemi comuni, per fare un appunto sulla pulizia o sulle bollette. Nulla. Nulla di nulla. Perchè appunto non gliene sbatte. Nell'arco di 365 giorni non ha mai partecipato attivamente alle pulizie settimanali (o meglio, non ha MAI PULITO), limitandosi a dare una lavata al pavimento col mocio sporco dopo una discussione. Tra l'altro in casa non siamo poch e con un minimo di impegno costante avremmo potuto mantenere un minimo di ordine, dividendo i compiti e quant'altro. Invece no. Non solo non pulisce, ma contribuisce ulteriormente a rendere la casa un porcile. Questa qui è una fuori sede e viaggia spesso, quindi il più delle volte ci ritroviamo il salotto invaso dalle sua decine di valigie 3/4 dell'anno, mentre sulle sedie lascia le sue borse, i pc, i giubbotti, le chiavi e buste usate. In poche parole, il salotto è uno schifo e il tavolo comune - quello che dovremmo usare tutti per studiare - è sempre sporco o occupato. Inutile anche provare a pulirlo. Sapete perché? Perchè si inc***a. Capite? Mica ti ringrazia per aver pulito una superficie che lei stessa ha contribuito a sporcare, no. Lei diventa una bestia perché...nella pulizia alcune cose sono state spostate leggermente. Ecco, secondo lei bisognerebbe pulire "a slalom". Scontato dire che dobbiamo combattere anche con i suoi piatti sporchi e con i rifiuti/involucri/confezioni usate con cui adora decorare il piano cucina. Inutile anche dire che il suo ripiano in frigo è pieno di muffa e non ha minimamente intenzione di porre rimedio, ancora aspettiamo che pulisca il pavimento della scorsa settimana.

Ma è il suo modo di cucinare la cosa più bella. Abitudini alimentari a parte, questa furbona cucina molto con il forno e lo fa quasi sempre senza usare la teglia, mettendo i cibi con un foglio di carta da forno direttamente sul metallo rovente. Come risultato, il foglio si brucia e produce nubi tossiche che ci costringono ad aprire porte e finestre per disintossicarci. Pensate gliene freghi qualcosa? Figurarsi. Gliene abbiamo parlato forse già una ventina di volte, spesso anche discutendo in maniera accesa, ma nulla. In più, al forno aggiunge anche le piastre elettriche (nonostante abbiamo un profilo molto economico), facendo così saltare costantemente il contatore. La sua soluzione è spegnere la luce in stanza. Ma non temete, non è stupida, è solo str***a.

Ah, a proposito. Nemmeno buttare la spazzatura è un suo hobby. Abbiamo da poco buttato una busta di umido (ormai fermentata) risalente a due settimane fa e che può aver creato solo lei, essendo l'unica presente in quel lasso di tempo. Ovviamente nessun grazie, nessuna considerzione. Non finisce comunque qui. Questa persona, l'anno scorso, non ha nemmeno completato il suo trasferimento verso il nuovo appartamento. Ci ha lasciato le sue valigie e le sue buste ed è andata in vacanza a farsi i ca**i suoi. Noi restammo basiti allora, ma i miei altri due coinquilini preferirono non litigare e abbassamo la coda. Ecco cosa succede a dare troppo spazio a gente in casa con gli altri non ci dovrebbe proprio stare.

Mer

27

Giu

2018

Insegnante di scuola guida aggressivo ed INUTILE!!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ciao a tutti! Ho appena scoperto questo sito ed ho avuto modo di vedere altre persone nella mia stessa situazione, la cosa mi ha già fatta stare meglio :)

Premessa: ho 31 anni e per 25 sono vissuta in un Paese estero ed in una grande città dove non c'era assolutamente bisogno di avere la macchina per spostarsi, anzi, la guida era scoraggiata il più possibile. Per vicende varie sono tornata in Italia con la mia famiglia, e mi sono scontrata con la realtà che qui, anche nelle grandi città, non guidare è un problema grosso, anche per trovare lavoro, quindi dopo 5 anni di risparmi ho deciso di prendere la patente. Per lavoro mi trovo in una città dove conosco poche persone, e non essendoci recensioni su internet l'unica possibile scelta tra le varie autoscuole che potevo fare era basata sulla distanza ed ho scelto la più comoda rispetto a casa.

Tutto ok con la teoria, l'insegnante mi sembrava un po' saccente soprattutto con i ragazzi stranieri, però di suo il corso è stato chiaro ed ho passato la teoria dopo un mese dall'iscrizione con 0 errori.

Inizio la pratica. UN DISASTRO. La prima guida sembrava anche tutto bene, tranquillo, spiegazioni chiare che sono riuscita a seguire bene, ero davvero entusiasta. Dalla seconda invece sono iniziati insulti, vessazioni di vario tipo, frasi alla "a quest'ora gli altri sanno già guidare e guarda tu che ancora non capisci i pedali!"...insomma un malessere che non vi sto a dire!!!! Ma dico io, dopo due ore di lezione TUTTI sanno guidare?? Ma stiamo scherzando?? Magari i ragazzi che imparano a casa e fanno 50 ore con i genitori tra una lezione e un'altra, ma io ho solo scuola con cui fare le guide! Ad ogni lezione cambia le spiegazioni o aggiunge dettagli che non mi ha mai detto, e si arrabbia anche quando gli dico che magari mi poteva dire tutto insieme la prima volta! Mi dice che sono un problema e che non è normale che non stia capendo, che ha grandi dubbi sul fatto che possa mai guidare, che i diciottenni a cui insegna fanno meno domande ed eseguono senza fare storie...ma io chiedo solo che mi venga spiegato il perchè di alcune manovre, in modo da poter capire bene!! Poteva tranquillamente non farmi iscirvere se non voleva insegnare ad un adulto!!!!!

Ci tengo a dire che non sono una persona disabituata alla tensione, ho un lavoro di responsabilità all'interno di una grande multinazionale, non mi faccio intimidire facilmente, ma lui è davvero intollerabile!! Gli ho detto più volte che voglio andare piano nel parcheggio prove per capire bene come reagiscono i pedali, ma lui mi accelera la macchina improvvisamente e io, non stando premendo, non capisco cosa succeda e vado nel panico, al che mi urla contro che devo saper controllare la macchina...ma non sono io a comandarla, come vuoi che la controlli!!!! E' una continuazione di frasi "Cosa stai facendo?" "Ma dobbiamo andare a 10 all'ora?" e di interventi sui pedali e sul volante...ho fatto 4 ore e non ne posso già più, mi viene nausea solo a pensare di rivederlo...

Sono davvero demoralizzata e arrabbiata del fatto che un coglione del genere mi stia facendo venire dubbi su una cosa che sono sicura venga naturale con il tempo!!!! SONO NERA!!!!!!!! Vorrei cambiare autoscuola ma è costosissimo...

Gio

21

Giu

2018

Sono fottutamente sotto pressione!

Sfogo di Avatar di AuroraAurora | Categoria: Ira

Mi sento tipo pentola a pressione che sta per scoppiare.

Bene. 

Al lavoro, è un inferno: il titolare è uno schifoso, misogino, lunatico, maleducato,  che tratta TUTTI i dipendenti letteralmente come merde umane, con un linguaggio scurrile e, se sei donna, con un maschilismo disgustoso. Me ne sarei dovuta andare mesi fa, ma il merdoso mi ha convinto a restare fino a Luglio. Quindi, un altro mese e poi "bye bye", "au revoir", "sayonara"!


Quando non sono in ufficio, sono sui libri h24 a studiare, perchè a breve dovrò trasferirmi nell'Ateneo di un'altra città, quindi ho delle scadenze in termini di crediti sostenuti per poterlo effettuare. Sostenere esami, in queste condizioni, mi uccide, mi crea una pressione pazzesca. 

Questo schifo va avanti da Gennaio. Mi sono riposata come si deve solo durante il periodo di Pasqua. 

Morale della favola, vivo, interiormente malissimo, perché è tutto amplificato in negativo:

1-ho ripreso da poco una relazione che è tutto un boh, un grandissimo boh. Ed il fatto che io non abbia certezze, mi logora. In più, siamo lontani, il mio fidanzato è momentaneamente a 300 km dalla mia cittá per lavoro ed essere separati non aiuta, anzi aumenta solo le incomprensioni.  Cosa succederà, lo scopriremo solo vivendo. Quindi, pressioni su pressioni;

 

2-sto mangiando solo schifezze ipercaloriche perché sono stressata e di sforzarmi anche di mangiare sano non mi passa manco per l'anticamera del cervello. O meglio, è uno sforzo che non sono disposta a sostenere. Voglio mangiare gelati, cioccolata, caramelle e patatine come se non ci fosse un domani e dire "sì, alla cellulite" e "sì, sì, sì ai brufoli"; 

 


3-ho livelli di ipocondria esagerata che lasciamo perdere. Vaffanculo internet di merda e chi l'ha inventato, le diagnosi fatte su google e tutto il resto. Ma non si possono chiudere tutti i siti di merda che descrivono sintomi? Grazie;

4-mi è venuto uno sfogo orribile sulla fronte e sul naso che mi secca la pelle, perchè mi gratto continuamente;


5-la mia emotività tocca livelli stellari, tanto che non sottovaluterei la possibilità che io mi possa mettere a piangere alla vista di un piccione spiaccicato sull'asfalto e da questo episodio potrei trarre un saggio breve sul senso della vita;

 

6-non dormo. Perchè dormire quando puoi passare la notte a pensare alla fugacità della vita, agli alieni che ci ridurranno in schiavitù, al governo del cagamento, ah no è del cambiamento, a quando andavo in manifestazione da adolescente e credevo ancora che esistesse la sinistra, ai centomila libri che voglio leggere quest'estate e che non avrò il tempo di aprire, a quanto è gnocco quel giocatore dell'Islanda, a quanto puzza l'alito al mio capo, al tizio che non capisco e che è ricomparso dopo mesi di silenzio per porgermi scuse che non riesco ad accettare fino in fondo, ai prossimi controlli di mio fratello, a quanto mi manca papà, alle canzoni di Venditti e all'effetto devastante che hanno su di me e mi fermo altrimenti vado avanti fino a domani;

 

7-entro in modalità vittimismo interiore, in pratica la mia mente contorta , quando è sotto pressione, decide che fa tutto schifo e mette, momentaneamente, in discussione tutto, anche le certezze più assokute e oggettive. 

a) Ieri non sapendo che altri difetti trovarmi, perché avevo terminato le parti del corpo da criticare, ho deciso che, in effetti, nonostante sia dritto, dovrei rifarmi sottopormi ad una rinoplastica. 

b) Emergono insicurezze su ogni fronte,su competenze lavorative/universitarie/umane/linguistiche/caratteriali che, in questi frangenti, metterei in dubbio anche se fossi un premio Nobel con una cattedra ad Oxford, il QI di Einstein e avessi l'attitudine di Madre Teresa di Calcutta. 

c) Inizio a trovare falle in rapporti di amicizia solidi e ventennali, ricordando di quella volte alle elementari in cui la mia migliore amica mi ha eliminata a palla prigioniera. Sfregio indelebile, non so se riuscirò mai a perdonarla per un affronto similr.

d)inizio a stalkerare le amiche, conoscenti ed ex del mio fidanzato con tanto di film mentali scritti e diretti da Aurora che quasi quasi mando la sceneggiatura a Woody Allen o a Spielberg, magari ci faccio pure "du spicci".

 

8-sono gelosa, gelosissima di una persona di cui non dovrei assolutamente esserlo, che dovrebbe solo essermi indifferente. Invece mi ritrovo con questo sentimento che, quando sono sotto pressione, non riesco a controllare. Potrei anche sopportarlo, se non mi provocasse strette allo stomaco e nervosismo a fiumi. 

 

Tutto questo, ovvianente, è un turbine interiore, perchè al di fuori, nelle relazioni con gli altri, sono, con uno sforzo mostruoso, in stile pinguino di Madagascar "carina e coccolosa", "sorridi e annuisci". Temo gli effetti collaterali di questa implosione.
L'unica con cui mi lascio andare è mia madre, che, nonostante non sia uno zuccherino, penso che la beatificheranno e la faranno santa, perchè per sopportare me, senza freni, in versione uragano Katrina o sei una santa o sei una santa, alternative non ce ne sono. Per fortuna, la mamma è sempre la mamma, e perdona anche questo lato orribile del mio carattere.


Devo resistere un altro mese, solo un altro fottuto mese. Poi vacanze e ciao a tutto e tutti. Devo solo riuscire a non scoppiare.

Mar

12

Giu

2018

Schifolandia

Sfogo di Avatar di NoirNoir | Categoria: Ira

Sono anni che soffro d'ira. Una rabbia bruciante, accecante. Riesco in parte a controllarmi ma so, o meglio, credo proprio di avere ragione ad incazzarmi pesantemente. L'umanità fa in gran parte schifo. In questo periodo sento solo discorsi razzisti, omofobi, egoisti e sopratutto ignoranti, di un'ignoranza SPAVENTOSA!!! E soprattutto sono opinioni che provengono da persone che fino a qualche mese fa consideravo non dico amiche, ma degne di un minimo di stima o di considerazione piuttosto positiva da parte mia. Il più grande difetto dell'umanità è l'ignoranza perchè da lì parte tutto. Io odio gli ignoranti, quelli che credono a tutti i telegiornali, che non sanno dubitare e nemmeno fare un minimo di autocritica. I primi che non sopporto sono i vecchi, i vecchi che sanno tutto loro. Proprio non li sopporto cazzo. Per loro tu non hai abbastanza esperienza in niente, non sai cos'è la sofferenza, cos'è l'abbandono, cosa sono i sacrifici! Tu per loro non sai un cazzo di niente, loro sapranno sempre più di te pur non avendo mai messo il naso fuori dal loro paesino di merda, ignorante quanto loro, e avranno sempre una parola che concluderà ogni tua osservazione e pensiero. La tua unica immensa colpa che ti schiaccia come un meteorite è di essere nato, o meglio cresciuto, in un'epoca del cazzo, di lavori precari e di incertezze. E oltre ai vecchi tuttologi non sopporto i razzisti e gli omofobi, quelli che per loro l'omosessualità è una malattia o un crimine e difendono a spada tratta la famiglia tradizionale che spesso fa schifo quanto i preti pedofili ecc ecc.. Eppure chi ha la mente aperta ed è intelligente spesso vive una vita di merda, piena di ostacoli, di gente che non approva quello che pensi e tu ti chiedi come sia possibile nel 2020 avere una testa ancora così chiusa e piena di merda. Il classico italiano medio è ripugnante, non lo posso proprio vedere eppure in questi mesi è tornato in voga come non mai.

Ven

25

Mag

2018

MI ARRABBIO SEMPRE PER TUTTO

Sfogo di Avatar di ChangessssChangessss | Categoria: Ira

mi arrabbio sempre per cose insensate

Sab

12

Mag

2018

Ho rotto un caricabatterie

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Lo so, è una cosa stupida, però era l'ultimo in casa e ora mi sono messa a piangere perché se i miei lo scoprono sono morta, mi insulterebbero fino a giugno, che odio, voglio morire

Ven

27

Apr

2018

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Abito in un piccolo paesino, circondato da altri piccoli paesini, lontano dalle grandi città; il mio gruppo di amici è sempre il solito da anni... siamo una decina (19-23 anni),nessuno di loro ha mai voglia di programmare niente, ci incontriamo per stare ognuno al cell per i cavoli sua, ormai lavoro e di tempo per andare a giro a conoscere gente nuova ne ho poco, anche perché i miei "amici" sono ostili a tutto ciò che è nuovo.

È fondamentalmente una compagnia del cazzo .

 PORCA MA****A MA NON POTETE SPEGNERE QUEI CAZZO DI TELEFONI IN QUELLE  2 MISERE ORE CHE CI VEDIAMO?!

 

Ven

30

Mar

2018

Bella e Sporca

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Il tempo chiarisce tutto, ripenso a tutto, alle volte che mi hai mentito, alle volte che mi hai tradito, insultato, senza alcun ritegno  a me, una persona come me, che ti stava semplicemente amando. Tu legata a piccolezze "mai perdonate", scemenzine. Arrivando a dire ad altri (parlo di quel giorno in quella casa) uno dei piu grandi regali che io abbia fatto a qualcuno, a te, qualcosa che non ho mai detto a nessuno qualcosa che nessuno direbbe mai forse. parlo di quel giorno da xxxx che sei arrivata a dire cose di me che avevo deciso di regalarti, donarti...lo capisci... era un dono il piu bel regalo che potessi farti.Ora capisco perchè mi hai cercato, vedendo un disegno in cui quella mano ti sembrava non fosse per te, e nel frattempo periodo NO con un ragazzino di 19 anni. Relazione con me a suon di TI AMO, SEI LA MIA VITA, NON LASCIARMI MAI, HO PAURA DI PERDERTI e cose come riavvicinarti a me dopo tempo, permettendo ad altri di esporsi con te, parlare con te a una te interessata da altre persone. E IO LI. Avevi ragione quando mi chiedevi "ma sei sicuro che mi vuoi vedere" "magari ci stai male" ecc ecc perche si poi sono stato male ripensando alle tue menzogne, come il giorno di Tacconi, o quel giorno in cui tornasti alle 7 con XXXXX DA SOLA e dio solo sa cosa tutto avete fatto il giorno, coca, alcool, sesso, il suo affare che alla mia vista sarebbe SUDICIO SCHIFOSO E SPORCO dentro di te. E IO LI a non sapere dove fossi.Come fino a pochi giorni fa. Ero li a pensarti, a sognarti, a pensare che anche tu ti fossi fermata a pensare, DA SOLA , S. , DA SOLA a parlare a te stessa, invece no, ti sei messa con un ragazzetto di cui non posso dire nulla perchè non conosco, sarà  magari anche una bella persona ma è un bamboccio ai miei occhi. La mia vista è cambiata, e ora, ti vedo tanto bella quanto SPORCA. Se volevi giocare al gioco del chi perde chi, gioco a cui io non volevo giocare, beh, a quanto pare mi hai perso tu, perchè da me, amore per te non riesce piu ad uscirne. C'è ma non esce. E la causa di tutto questo non sono io. La mia anima è strapiena di amore S. , stracolma, accumulato da una vita, qualcosa che riuscivo a donarti ogni giorno senza alcuno sforzo, qualcosa che ora a te non mi viene piu di fartelo vedere, annusare o toccare. E' questo che mi hai fatto, forse credendo che tanto sarei stato sempre li.Forse ti aspettavi qualcosa di diverso da me. io non ti odio, anzi, so cose di te che mi portano ad amarti e volerti proteggere, ma ora è troppo tardi come un male nato, e ora troppo cresciuto. Non mi meritavo NULLA delle cose che mi hai fatto, a partire dalle menzogne per continuare per tutto il resto.Sono cose che tu sai e che vuoi ignorare. COSA VUOI ANCORA DA ME....lo sai solo tu.  Come sai solo tu perchè mi hai chiamato amore.

Gio

29

Mar

2018

Non ne posso piĆ¹!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Mi sento da schifo, sono convinta che la mia vita faccia schifo e lo fa... Sono depresso questo lo so ormai da tempo, rifito l'aiuto degli altri, sono masochista mi auto demolisco. Vorrei farla finita con tutte queste turbe mentali... Non voglio più avere a che fare con me stessa... Mi faccio pena da sola... E penso che quando si arriva a questo punto o ti ammazzi o svolti pagina... Io aspetto un cambiamento radicale... Ma una cosa sola vorrei gridare al mondo ed è aiuto... Ma so già che se solo dovessi avere il coraggio di farlo e qualcuno si offrisse per aiutarmi gli direi hei va tutto bene! Non ti preoccupare era uno scherzo o minchiate simili... Passo dal letto al cesso manco fossi un neonato... Ho iniziato a prendermi cibi pronti per far prima e stre il meno tempo possibile fuori dalla mia stanza e alla prima occasione mangio in camera direttamente e se c'è qualcuno in casa ed è una giornata particolrmente di merda più tosto che anche solo risciare di incrociare lo sguardo non mi alzo e non mangio più tosto... Non ne posso più sono un aquila in gabbia... Intrappolate nel mio cervello di merd@... Vorrei farla finita in un modo o in un altro ma io voglio vivere non voglio darla vinta al mio cervello di merd@ per una volta il mio orgoglio del c@zzo serve a qualcosa... È bello dire queste cose liberamente anche se non a voce ma scritte è liberatorio esprimere quello che si a dentro senza ritegno e magari il mio sfogo farà capire a qualcuno che la sua vita è meglio della mia... E magari starà meglio per jn pochino...