Tag: ira

Dom

30

Giu

2019

Rapporti

Sfogo di Avatar di PresaElettricaPresaElettrica | Categoria: Ira

ciao a tutti, sono nuovo qui. Mi sono iscritto per raccontarvi una cosa che mi rode dentro: ho 23 anni e non l’ho ancora fatto una volta. Da una parte penso sia colpa mia, dall’altra, invece, è la vita che sembra lanciarmi sfiga con la fionda! Quel che mi da più fastidio, è sentire parlare i miei coetanei con frasi tipo “ah minchia ho appena scopato questa, quella, l’altra ecc ecc”....a me ste cose, mi fanno sentire davvero a disagio!; non sono un ragazzo che ha coraggio di scoparsi le ragazze a caso! Io non capisco come fanno! E soprattutto non sono un tipo che lo ficcherebbe ovunque! A me se una ragazza non piace, non mi si raddrizza manco il cazzo!!... e allora, come fa tutta questa gente a scopare a destra e sinistra? Mi sento uno schifo...ormai scopare al giorno d’oggi, corrisponde ad un attributo...un valore da associare ad una persona! E io valgo 0!...l’altro giorno una ragazza (mia amica), dopo un discorso mi fa “beh almeno io scopo”...ma quanto può far schifo una frase del genere?!?! Che poi non capisco! Sembra che sia un lavoro, una cosa che dovrebbe essere inserita nella routine della giornata se no muori!! Come mangiare e bere!...a me sta cosa fa tremendamente schifo! Sarò io che non ho ancora fatto nulla, o sarò io che ho gusti specifici e non vado con ragazze a cazzo...sono uno sfigato ecco!

Ven

31

Mag

2019

Mobbing e bullismo al lavoro

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ciao a tutti. Volevo parlare di una cosa che non riesco a dimenticare. L'anno scorso ho lavorato un mese in estate in una località turistica al mare presso un hotel e ho dovuto condividere l'alloggio con i miei colleghi. Era la mia prima esperienza lavorativa seria e messa in regola ed ero l'ultima arrivata infatti era l'ultimo mese di alta stagione. Ho subito indifferenza, isolamento, cattiverie da parte di ragazzi e ragazze (alcuni più giovani di me. Io avevo 20 anni all' epoca.) Non so per quale motivo. Sarà che sono introversa, forse perché ero l'unica che parlava più lingue straniere (certa gente manco sapeva l'inglese), o forse perché ero più rotonda delle altre ragazze. Non lo so. Mi isolavano, mi umiliavano, e mi toccava mangiare quasi sempre fuori perché loro non mi lasciavano niente quando tornavo a casa più tardi di loro. Già ho subito queste cose a scuola e ora anche al lavoro. Poi è venuto fuori che era colpa mia se non mi parlavano, perché ero chiusa ma ero sempre gentile con loro. Mi insultavano o mi lanciavano frecciatine e io purtroppo stavo zitta perche non sapevo come rispondere, odio i conflitti e non volevo creare ancora più casini perché mi capitava anche alle superiori che portavo pazienza per molto tempo e poi una volta scoppiai e iniziare a rinfacciare tutto a tutti. Sono stata li un mese e basta e volevo lincenziarmi ma ho resistito per i soldi ma anche per non dare soddisfazione a quelle arpie. L'unica soddisfazione è stata che mi volevano ancora per quest' anno e non quelle che mi hanno trattata male. Solo che ho preferito cercare qualcosa di più vicino a casa e quindi ho rifiutato. Sennò mi sarebbe piaciuto andarci solo per mostrar a loro tramite i social che ero ancora lì. Anzi quella che mi ha trattato male più di tutte mi ha chiesto l amicizia su fb dopo qualche settimana che ero a casa. Chissà il perché. Il problema è che continuo a provare rabbia e risentimento da quando sono tornata a casa. Mi sono perfino ingrassata di 5 kg per lo stress e per i nervosi. Continuo a pensare perché non ho avuto il coraggio di rispondere. Perche sono sempre considerata debole se non rispondo urlando. A casa se non mi va qualcosa mi faccio rispettare ma fuori sono un agnellino. Cerco di essere gentile con tutti per mantenere buoni rapporti con le persone perché come dice mia mamma non si sa mai di chi avrai bisogno. Mi domando perché non mi sono fatta rispettare e come ho fatto a resistere in quel posto. Provo rabbia e odio. Ma mi faccio del male solo io. Mi sto ammalando. E ho paura di trovarmi sempre male al lavoro in futuro. Non so come perdonare queste persone stronze che nemmeno mi hanno dato una mano a tornare a casa quando mi feci male al lavoro. Non so come uscirne. Mi sento una merda, perdente, stupida e grassa. Anche se parlo 3 lingue straniere. Non riesco nemmeno a studiare per gli esami. Penso sempre a loro e come avrei dovuto reagire. So che questi non sono veri problemi e che ce ne sono peggiori ma io non riesco né a perdonare né a dimenticare.

Mar

21

Mag

2019

odio

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

ti odio, ti odio, ti odio, non sai quante vorrei sirene

ma soprattutto odio me stessa per averci creduto 

Tags: odio, ira

Lun

20

Mag

2019

confusione

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

non riesco a stare con lui, non ci riesco mi distrugge.

non sopporto come ragiona mi manda in bestia

ma senza di lui è vita?

io non so più che devo fare .

è lui cosa fa ? niente accetta tutto

ma tutti cosi siete voi uomini? 

Tags: ira, tristezza

Mer

15

Mag

2019

Sfogo per clienti rompicazzo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

[ parte mod.] 

A te cliente che mi dici come fare il mio mestiere quando io mi faccio una sega delle tue considerazioni di sto cazzo, tutti masetri **** cane!!!! Non sapete neanche fare il vostro e rompete il cazzo agli altri, il mondo va a puttane per colpa di quelli come voi che pensano di essere capaci di fare tutto quando siete solo dei raccomandati del cazzo che hanno studiato in una università di sto cazzo con i soldi del papà. Merde quelle donne che non valgono un cazzo, se un uomo odia una donna odia solo quelle come voi, superficiali del cazzo, vegane di qua e di la poi mangiano il pesce perchè glielo dice il medico, non gli regge neanche il reggimutande, brave solo a rompere il cazzo. la vostra autostima deriva solo ai mi piace degli altri, che sono uomini che vogliono scopare quelle come voi o da donne doppia faccia che vi odiano ma non possono farvelo vedere. Morite tutte insieme a quegli uomini che sono succobi di voi, che fanno i grossi ma che non valgono un cazzo! mezze seghe che da piccoli non potevano sporcarsi perchè la madre non voleva vedere il suo figlioletto sporco di terra. Tutti figli di t**** come voi, che andate al mare solo per fare le fighe, per farsi i selfie di sto cazzo 

Mar

23

Apr

2019

Conversare con gli altri Γ¨ un'impresa titanica

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Da quando ero piccola, nella mia famiglia sono sempre stata interrotta in ogni conversazione. A volte mi toccava alzare la mano come a scuola quando eravamo a tavola per poter parlare. Questo mi ha sempre fatto sentire come la piu insignifante del gruppo e questo mi ha reso insicura e sempre piu chiusa in me stessa. Ho passato tutti gli anni di scuola a non alzare la mano MAI, solo in casi rarissimi contati su una mano. Anche se sapevo la risposta (o pensavo che fosse giusta) non alzavo mai la mano... e mi sembrava una mancanza di rispetto quando qualcuno diceva la risposta cosi a voce, senza alzare la manina. MI CAPITA ANCORA ORA ALL'UNI, HO PAURA DI FARE UNA FIGURA DI M***A. Oggi è venuta una mia cugina di 40 anni e passa che da piccola adoravo, ma dal 2016 sospetto che abbia fatto qualcosa al mio gatto che è sparito dal nulla, e provo un odio nei suoi confronti. Oggi, continuava a interrompermi 5, 6 volte e finchè ho sbuzzato e ho fatto una faccia scocciata (credo) e finalmente mi fece parlare. Ma anche in famiglia, nessuno aspetta che io finisca di parlare. Anche se a volte non mi vengono le parole giuste (parlo 5 lingue) o a volte mi impappino (balbetto leggermente ma appena appena perche voglio dire le cose subito per non far perdere tempo agli altri)... se lo faccio notare mi dicono che sono permalosa e se dico che è una mancanza di rispetto, loro rispondono che sono fatti cosi. Ma capita anche con gli amici. Non sopporto sta roba, e mi sento in colpa a dire "we ciccio/a stavo parlando io". Non so che fare... divento ermetica e mi cucio le labbra? Faccio lo sciopero del silenzio? Mando segnali di fumo per comunicare o scrivo su una lavagnetta quello che voglio dire? 

PS se a volte non condivido la loro opinione loro mi alzano la voce per spiegare meglio le loro teorie. Che faccio urlo anche io fino a rompere i bicchieri? Mi sale un nazismo guardate. Iniziero a parlare con il linguaggio dei segni. Buona Giornata a tutti! 

Mar

16

Apr

2019

Professoressa

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Sono pieno d'ira.

Non riesco a trovare concentrazione.

Solo perché ho detto ad un bambino (con una mentalità da neonato di 2 anni) di stare zitto perché urlava sul pulman della scuola.

Ed ovviamente una PROFESSORESSA è venuta a dirmi che mi tiene d'occhio.

Il mio professore, il mio idolo, che è vice preside, mi aveva detto che la cosa era finita.

Ma non è così... e poi lo hanno fatto a sua insaputa 

Gio

04

Apr

2019

Voglio sparire

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ecco il mio sfogo , non ho avuto una bella infanzia e neanche adolescenza il mio psicoterapetua mi ha detto che sono una soppravissuta e tale mi sento , quando avevo 16 anni ho conosciuti quello che oggi è mio marito , con lui mi sono sentita al sicura a casa .......poi qualche hanno fa lui ha avuto un problema di salute e io ho cercato  di assecondarlo in igni cosa ,lui a sperperato gran parte dei nostri risparmi , poi sono stata io ad avere un serio problema di salute e lui mi ha lasciata sola , non nel senso che mi ha lasciata mi ha semplicemente abbandonata a me stessa visite in ospedale forzate lamentele su tutto un incubo nell incubo , e non avendo una famiglia alle spalle la.mia convalescenza di 2 mese post operatoria e diventata di una settimana ( dovevamo pur mangiare e tenere la casa pulita ) è non senza conseguenze 

Oggi è tutto un disastro sono sola completamente sola i miei genitori stanno male e lui vorrebbe che io me ne fregassi tutti gli amici a cui ho dedicato anima e corpo  sono spariti preso dai figli e da altre amicizie......E così mi chiedo e questa la natura degli essere umani mi sono sentita dire perché" tu sei stata troppo buona " con tutti, hai perdonato i tuoi hai sopportati lui e ti sei fatta sfruttare dagli amici ...Non credo sia così Io non voglio essere vittima , non credo di avere sbagliato nell atteggiamento ma piuttosto nella scelta delle persone di cui mi sono circondata , vorrei scappare e non farmi trovare da nessuno scappare e viver e di nulla voglio pensare solo a me prendermi cura di me  ......ma non ho niente non ho un posto dove stare e non ho un lavoro perché ogni volta che lavoravo lui si sentiva trascurato e io in colpa , cosa posso fare dove posso andare il mondo fa schifo !!

Tags: ira

Sab

23

Mar

2019

Amici falsi

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ora basta,ne ho abbastanza di tutte le mie amicizie che credono che io sia disposto ad uscire con loro pensando che stia lì ad ascoltare tutte le loro palle!Ho quasi diciotto anni e a dire il vero possiedo pochi amici(tre per l'esattezza,di cui uno è il mio"migliore amico") e ad essere onesto sono stanco e stufo di uscire tutti i sabati,o la maggior parte, con loro.Il punto è che il mio "migliore amico",il quale dice di fare tutto il possibile per rendere gradevole la serata,va in classe con gli altri due e sostiene che siano in parte interessanti ed in parte no;al che io ho pensato:ma cazzo di Giuda allora cosa esci a fare con loro rendendo noiose e logoranti tutte le uscite?(scusate per la presenza di un linguaggio scurrire,lo dico a prescindere ).Per altro,dovete sapere,che quelle poche volte che io e il mio "migliore amico" usciamo assieme,mi dice sempre che l'uno è rincoglionito e l'altro piuttosto noioso,quindi oltre ad avvalorare la tesi della quale mi sono espresso in precedenza,denota anche falsità e coglionaggine in colui che ritengo ingenuamente,e forse altrettanto stoltamente,"il mio migliore amico".Ma dovreste conoscerlo,è tutto strano e quando dico ambiguo lo scriverei a caratteri cubitali STRANO.Ad esempio,stasera sono rientrato prima dall'uscita poichè mi ero fracassato le palle ad essere escluso e starnene da solo,tanto che all'inizio sono stato un po' con le cuffie e poi ho inventato una scusa per abbandonare non l'uscita ,bensì il CAMPO DI BATTAGLIA!Questo è tutto per ciò che concerne il mio sfogo e se siete arrivati fin qui,avrete tutto il mio appoggio.

 

Tags: ira

Sab

23

Mar

2019

Rabbia

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Purtroppo non ha mai rispettato nessuno, perché sono cresciuta in un mondo che mi ha fatto credere di essere immeritevole di amore ed attenzioni. 

Mi sono sempre sentita molto sola anche in mezzo alle persone, anzi sembro trasparente. Purtroppo crescendo non tollero più di non essere rispettata, e ho dei modi aggressivi, non riesco più a tenere a freno la lingua, facendomi odiare ancora di più dagli altri, almeno adesso hanno un motivoπŸ˜‹

Mi dispiace perché dentro penso di essere una bella persona, sensibile e meritevole, però come faccio a farlo capireadesso. Ormai sono marchiata, in piu mi metto a sbottare. Finirò sola e pazza e parlerò da sola πŸ˜‚πŸ˜‚πŸ˜‚

 Stasera doveva essere la mia serata, ma è finito tutto ad un misero prendermi per il culo per tre ore mentre spegnevo le candeline sulla torta, facendo sciogliere mezze candele sulla torta, e facendomi foto del cazzo, ridendo tutti come matti, mentre per l'ennesima volta mi si spezzava il cuore, per la mancanza di rispetto. Ho avuto un moto d'ira e in più si sono arrabbiati per la mancanza d'ironia, pedxpec che a loro ste cose non succedano, peccato che sono delle merde cosi solo con me. Perché io sono una babba, una buona, ma vaffanculo una buona volta. Vedrete come vi cagherò prossimamente. Meglio sola, che non sentirsi sola in mezzo a quelli che si fingono amici.

Tags: ira