Tag: uomini

Ven

26

Ott

2018

Prima di conoscermi...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Prima di conoscermi dici sempre che la tua vita era meravigliosa, che non ti mancava nulla, che eri felice, sereno e soddisfatto...si certo...

 

Prima di conoscermi, hai sputtanato 5.000 euro in alcol e serate, tornavi a case ubriaco ogni sera, eri nervoso ed irascibile, usavi una poveretta innamorata di te come giocattolo sessuale ed eri talmente stupido da non sapere come chiudere questa relazione perché "Poverina, è una mia cara amica, non voglio che soffra!", dello stipendio ti rimaneva 0 in tasca a fine mese, mangiavi solo cibo in scatola o precotto, insomma, stavi una favola... 

 

Poi hai conosciuto me, ti sei perso in un'altro mondo, dopo 4 mesi mi hai detto che volevi un figlio, accontentato, quando ha compiuto 1 anno hai voluto il secondo, accontento, abbiamo 1 bella casa e 2 macchine, non navighiamo nell'oro, ma non stiamo neanche male.Qualche mese fa ti ho chiesto di farmi avere il numero di una persona per lavoricchiare e tirare su 2 soldi in più, ti sei rifiutato e ti sei incazzato, oggi te ne esci col fatto che ti ho rovinato la vita e che 2 soldi in più in casa male non facevano, ma brutto cretino, adesso sono di nuovo incinta che cazzo pretendi che faccia ADESSO??? È facile rinfacciarmi tutto, come se non facessi niente, come se in questi anni non avessi fatto niente!

Rivuoi la tua splendida vita di prima? Vai, un calcio nel culo e vai, tra qualche anno potrò dire ai bambini che papà ha preferito diventare un'alcolizzato piuttosto che diventare un'adulto!

Uomini crescete, a 40 anni non siete più dei ragazzini da serate alcoliche con gli amici, imparate a diventare grandi ed ad apprezzare le cose belle che la vita vi da, non soffermatevi sui momenti più bui facendoli diventare il centro della vostra vita e smettetela di rimpiangere i "bei vecchi tempi" che forse così belli e perfetti non erano! 

Mer

17

Ott

2018

Non so.

Sfogo di Avatar di AnnieaouAnnieaou | Categoria: Lussuria

Dopo essermi presentata con lo sfogo precedente, passo alle cose serie. 

A giugno inizio a frequentare, in amicizia, un uomo che ha il doppio della mia età, mi aveva fermata per strada perché accomunati dalla passione per il medesimo sport. Mi propone di ricoprire il ruolo di mio allenatore personale. Accetto. Iniziamo a praticare sport insieme, mi trovo bene con lui, mi insegna molte cose, mi fa crescere tecnicamente, mi regala molti accessori sportivi, è paziente ed i miei genitori si fidano di lui. Sembrava tutto perfetto, fin quando inizia a contattarmi telefonicamente e per messaggi al di fuori del discorso sportivo e con una certa insistenza. Io che sono persona dalla comprovata probità, nella mia sciocca dabbenaggine, come un'imbecille ero quasi certa che il suo interessamento non celasse alcuna finalità collaterale inizialmente ed abilmente occultata. Mi fa capire di essere irrefrenabilmente attratto da me, di provare qualcosa per me, che potrebbe non riuscire più a reprimere i sue pulsioni in mia presenza. Lui è oggettivamente un bell'uomo, gentile e discreto, ma io non avverto che un sincero sentimento di amicizia nei suoi riguardi, e per quanto io sia in cerca da tempo di relazioni occasionali, non mi sento sufficientemente attratta.  Nei giorni che seguono mi chiede di baciarlo, mi nego, si offende, chiariamo, non si arrende, dice che non può arrendersi, ci riprova, io faccio un tentativo e mi concedo per una fuggevole sessione di palpate reciproche da lui gentilmente pretese, ma le sensazioni non sono positive, mi sento costretta, e la cosa mi infastidisce e quasi mi disgusta. Lui è fermamente convinto che io lo desideri e che abbia tratto non poco piacere da quelle effusioni, ma la brama ottunde l' intelletto e la sua antenna capta segnali inesistenti, sarà l'età. Si ripropone, ed io mi mostro fredda e distaccata, in più farmi toccare senza un minimo di eccitazione diventa una tortura. Per questioni personali non ci vediamo da un mese, io nel frattempo ho sperato che il suo ardore svigorisse, ma niente, mi ha già avvisata che recupereremo gli arretrati con gli interessi. Io non ho il coraggio di sbattergli barbaramente la verità in faccia perché so che distruggerei la nostra amicizia, e mi dispiacerebbe,  però mi sento uno schifo perché lo sto illudendo. Ammetto che un po' mi piace vederlo sbavare per me, vederlo smaniare dalla voglia di scoparmi, quasi svilirsi per un semplice contatto più intimo. Sono stronza, ma con moderazione, perciò vi chiedo il modo meno doloroso possibile per dargli la mazzata.

E comunque non ha mai beccato un congiuntivo, manco per sbaglio, e questo per me è più disdicevole di un micropene infestato dal gonococco. 

Mer

17

Ott

2018

Ignoranza.

Sfogo di Avatar di AnnieaouAnnieaou | Categoria: Lussuria

Brutti ignoranti, scrivete nella sezione lussuria e nemmeno padroneggiate la terminologia esatta per riferirvi a concetti ed elementi ricorrenti nell'ambito della sessualità.

L'uomo non è affetto da ninfomania, termine, quest'ultimo, che fa riferimento alla condizione peculiare che riguarda la donna; pertanto, quello, soffre di SATIRIASI.

Forse avrei dovuto postare in suberbia, ma la mia superbia è talmente superba che me frego.

Lun

06

Ago

2018

Uomo ricco

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Tutti gli uomini dopo qualche anno divemtano noiosi, volgari e insulsi. Tanto vare fregarsene dell'"amore" fin dall'inizio e trovarsi un uomo con dei bei soldoni. 

Tags: soldi, uomini

Ven

03

Ago

2018

Non capisco!!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Due mesi fa ho conosciuto un uomo. Eravamo entrambi impegnati, ma parlandoci e conoscendoci ci siamo perdutamente innamorati e abbiamo deciso di chiudere le nostre relazioni precedenti per stare insieme. È tutto perfetto, siamo felici, sono felice come mai prima d'ora. Mi dice che mi sposerebbe anche subito, che sono la miglior cosa successa, mi presenta a casa, mi dice che se voglio posso andare a  vivere a casa sua, mi dice che l'ho salvato da una vita piatta. Ci sono stati un po' di rotture di scatole dovute al fatto di esserci lasciati con i precedenti partner e lui c'era sempre. Ora è tutto risolto, a breve partiamo per le vacanze. Ma lui è cambiato da un giorno all'altro, continuiamo a vederci come prima, mi dice ti amo, però sembra distratto. Mi dice che non si sente in forma ma non sa il perché, mi dice "quando mi hai conosciuto non ero così, adesso mi sento molle, stanco". Non capisco. È un po' più freddo, meno romantico, ma mi dice di non preoccuparmi che passa. 
Cosa devo pensare? Che sta cambiando idea su di me? O magari è semplicemente sommerso da duemila impegni (ed è vero) ed è stanco e sopraffatto?

Dom

01

Lug

2018

Tornassi indietro...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

... Cambierei tutto.

Non studierei, non mi spaccherei il culo sui libri. Dedicherei il mio tempo allo sport, alla bellezza alle uscite con gli amici, ai ragazzi. Spenderei tutta la mia energia per diventare una grandissima gnocca, troverei un lavoro semplice non stressante, sposerei un uomo bello. Essere mentalmente superiore e fisicamente poco attraente mi ha portato solo uomini complessati e boriosi, una vita stressante e piena di responsabilita e un esaurimento nervoso diagnosticato a 35 anni.

Ragazze fatevi furbe. La bellezza é TUTTO, non sprecatela per la cultura!! 

Gio

07

Giu

2018

A che servono gli uomini?

Sfogo di Avatar di DonnadaicapellicortiDonnadaicapellicorti | Categoria: Ira

Ho sempre avuto questo dubbio: se una donna è indipendente economicamente, ha un lavoro, una solida rete di relazioni sociali, vive in una città stimolante, non ha difficoltà a fare sesso occasionale, ama divertirsi, non ha paura di restare sola e non ha il senso materno, a cosa le serve un uomo?

Trovo che avere una relazione sia davvero una cosa non solo inutile, ma anche controproducente.

Alla fine la maggior parte dei maschi vuole solo una stupida che cucini e faccia le faccende domestiche, sforni figli, non abbia grandi pretese e gliela dia con i tempi e le modalità che loro vogliono. Anche quelli che sembrano più moderni e meno maschilisti, che sanno cucinare e occuparsi della casa, e che sembrano subire il fascino della donna indipendente, alla fine sposano una donna come quella sopra descritta. Una donna che poi finisce inevitabilmente per stressarsi, ingrassare e fare la serva. Essendo ormia brutta, arrabbiata e frustrata, non si tr0mba più ed ecco che l'uomo tradisce. Cornuta e mazziata!

Gli uomini hanno sempre bisogno di essere aiutati, è come se non sapessero fare tante cose da soli, come se fossero dei bambini e così, la donna, oltre ai fligli, si dovrà occupare anche di un bambinone!

Poi ci sono anche uomini possessivi, violenti, fedifraghi... ma anche quello che appare più normale alla fine fa schifo.

Gli uomini alla fine ti chiedono di fare sacrifici che tu non vuoi, ti annullarti per loro. Sono egocentrici e vogliono che tutto ruoti intorno a loro, donna compresa. Mangiano porzioni abbondanti e molto condite, costringendoci ad imitarli, vanno accuditi come bambini se ammalati...e se hanno figli, non sono mica loro che ingrassano, non dormono, partoriscono e allattano...non sono mica loro che cambiano i pannolini...sanno solo giocare con i bimbi perché sono anche loro dei bimbi.

Sono davvero schifata e più vedo come gira il mondo e più sono indignata.

E ora che sono fidanzata, me ne pento, anche perché ora che viene l'estate mi sento oppressa e cupa. Se fossi single uscirei tutte le sere e mi divertirei un mondo. Sono ancora giovane, vorrei non essermi mai fidanzata! E se penso all'idea di andare a convivere mi sento male, mi manca l'aria! Sono terrorizzata. 

Lun

09

Apr

2018

Misandria

Sfogo di Avatar di WendyJWendyJ | Categoria: Altro

Mi hanno accusato di misandria di recente. In due parole secondo questa persona io odio gli uomini.

La verità è che io non odio gli uomini, ma ho ben poca fiducia in loro.

Ma davvero volete biasimarmi, con tutto quello che ho passato a causa loro e tutto quello che ho visto e sentito?

Davvero volete dirmi di amare gli uomini quando mio padre era fin troppo severo con me e mi ha cresciuta a suon di sberle?

Davvero mi volete dire di non odiare gli uomini, quando i ragazzi alle medie mi deridevano, mi maltrattavano e mi umiliavano?

Davvero dovrei avere fiducia negli uomini quando uno di loro mi ha tradito e brutalmente spezzato il cuore?

Davvero dovrei amare gli uomini quando uno di loro mi ha stuprata?

 

Ma non solo esperienze personali.

Cosa dovrei dire di tutti  quegli uomini che ogni giorno picchiano, stuprano e uccidono le donne? Donne che affermavano di amare, di rispettare, ma poi "Ha quell'occhio nero perché è caduta dalle scale".

Cosa dovrei dire di tutti quelle che "sei mia", "non accetterò un no come risposta", "se non ti avrò io, non ti avrà nessuno", "piuttosto che vederti con un altro ti uccido".

Cosa dovrei dire di tutti quei "le donne sono tutte cagne", "L'importate è sborrare", "ho i coglioni pieni, devo trovare una prostituta".

 

E non solo.

C'è un elenco infinito di uomini che vedono le donne come oggetti, come domestiche, come schiave. Come nullità.

 

Ora accusatemi di misandria, se ne avete il coraggio.

Lun

12

Feb

2018

Vergine con la voglia

Sfogo di Avatar di Again94Again94 | Categoria: Lussuria

OKOKOKOKOKOK sarò breve e concisa.

Ho 23 anni, sono vergine e comincio a percepire in maniera più intensa certe esigenze sessuali. Sono voglie così forti che ho cominciato a risentirne anche sulla mia salute (disfunzione ormonale) con tanto di altri fattori personali che si sono aggiunti più avanti. Il problema ? Nessun ragazzo si interessa a me e se lo fanno sono tipi che non mi attirano fisicamente, tanto meno per relazioni serie. Fisicamente non sono un cesso a pedali, anzi ricevo pure complimenti piacevoli, ma per qualche motivo che non comprendo non c'è nessun interesse nei miei confronti da parte loro sessualmente. Volevo sapere le vostre opinioni in base alle vostre esperienze.

#thepenisonthetable  

Sab

10

Feb

2018

La tua bambola

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

La notte ancora mi chiedo se sono stata un gioco oppure no, ma il pensiero delle tue mani mi distrae e mi tormenta come se adesso a percorrere il mio corpo non ci fossero le tue labbra, ma fredde lame. Ho buttato tutta la mia vita all'aria per quelle poche ore di passione rubate alle nostre vite, ma io per te non sono valsa nemmeno una spiegazione. Mi dicevi che non c'è un perchè a tutto, eppure come posso esser certa che tu fossi sincero? A volte ti immagino come un avido collezionista di cuori che caccia l'amore delle donne come fossero volpi pregiate da esporre, una dopo l'altra, nella galleria del tuo ego. Altre volte, invece, ti vedo come un misero innamorato del comodo a cui piaceva tenere i piedi in due scarpe, ma purtroppo per te la mia stava iniziando a diventare troppo stretta. Poi però, chiudo gli occhi e nel petto sento una voragine, allora l'ultima cosa che immagino è che forse sei stato vero. Forse hai solo avuto paura.

No, che sciocca. Al mio posto c'è già la prossima vittima del tuo ego affamato. 

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11