Tag: uomini

Lun

06

Ago

2018

Uomo ricco

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Tutti gli uomini dopo qualche anno divemtano noiosi, volgari e insulsi. Tanto vare fregarsene dell'"amore" fin dall'inizio e trovarsi un uomo con dei bei soldoni. 

Tags: soldi, uomini

Ven

03

Ago

2018

Non capisco!!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Due mesi fa ho conosciuto un uomo. Eravamo entrambi impegnati, ma parlandoci e conoscendoci ci siamo perdutamente innamorati e abbiamo deciso di chiudere le nostre relazioni precedenti per stare insieme. È tutto perfetto, siamo felici, sono felice come mai prima d'ora. Mi dice che mi sposerebbe anche subito, che sono la miglior cosa successa, mi presenta a casa, mi dice che se voglio posso andare a  vivere a casa sua, mi dice che l'ho salvato da una vita piatta. Ci sono stati un po' di rotture di scatole dovute al fatto di esserci lasciati con i precedenti partner e lui c'era sempre. Ora è tutto risolto, a breve partiamo per le vacanze. Ma lui è cambiato da un giorno all'altro, continuiamo a vederci come prima, mi dice ti amo, però sembra distratto. Mi dice che non si sente in forma ma non sa il perché, mi dice "quando mi hai conosciuto non ero così, adesso mi sento molle, stanco". Non capisco. È un po' più freddo, meno romantico, ma mi dice di non preoccuparmi che passa. 
Cosa devo pensare? Che sta cambiando idea su di me? O magari è semplicemente sommerso da duemila impegni (ed è vero) ed è stanco e sopraffatto?

Dom

01

Lug

2018

Tornassi indietro...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

... Cambierei tutto.

Non studierei, non mi spaccherei il culo sui libri. Dedicherei il mio tempo allo sport, alla bellezza alle uscite con gli amici, ai ragazzi. Spenderei tutta la mia energia per diventare una grandissima gnocca, troverei un lavoro semplice non stressante, sposerei un uomo bello. Essere mentalmente superiore e fisicamente poco attraente mi ha portato solo uomini complessati e boriosi, una vita stressante e piena di responsabilita e un esaurimento nervoso diagnosticato a 35 anni.

Ragazze fatevi furbe. La bellezza é TUTTO, non sprecatela per la cultura!! 

Gio

07

Giu

2018

A che servono gli uomini?

Sfogo di Avatar di DonnadaicapellicortiDonnadaicapellicorti | Categoria: Ira

Ho sempre avuto questo dubbio: se una donna è indipendente economicamente, ha un lavoro, una solida rete di relazioni sociali, vive in una città stimolante, non ha difficoltà a fare sesso occasionale, ama divertirsi, non ha paura di restare sola e non ha il senso materno, a cosa le serve un uomo?

Trovo che avere una relazione sia davvero una cosa non solo inutile, ma anche controproducente.

Alla fine la maggior parte dei maschi vuole solo una stupida che cucini e faccia le faccende domestiche, sforni figli, non abbia grandi pretese e gliela dia con i tempi e le modalità che loro vogliono. Anche quelli che sembrano più moderni e meno maschilisti, che sanno cucinare e occuparsi della casa, e che sembrano subire il fascino della donna indipendente, alla fine sposano una donna come quella sopra descritta. Una donna che poi finisce inevitabilmente per stressarsi, ingrassare e fare la serva. Essendo ormia brutta, arrabbiata e frustrata, non si tr0mba più ed ecco che l'uomo tradisce. Cornuta e mazziata!

Gli uomini hanno sempre bisogno di essere aiutati, è come se non sapessero fare tante cose da soli, come se fossero dei bambini e così, la donna, oltre ai fligli, si dovrà occupare anche di un bambinone!

Poi ci sono anche uomini possessivi, violenti, fedifraghi... ma anche quello che appare più normale alla fine fa schifo.

Gli uomini alla fine ti chiedono di fare sacrifici che tu non vuoi, ti annullarti per loro. Sono egocentrici e vogliono che tutto ruoti intorno a loro, donna compresa. Mangiano porzioni abbondanti e molto condite, costringendoci ad imitarli, vanno accuditi come bambini se ammalati...e se hanno figli, non sono mica loro che ingrassano, non dormono, partoriscono e allattano...non sono mica loro che cambiano i pannolini...sanno solo giocare con i bimbi perché sono anche loro dei bimbi.

Sono davvero schifata e più vedo come gira il mondo e più sono indignata.

E ora che sono fidanzata, me ne pento, anche perché ora che viene l'estate mi sento oppressa e cupa. Se fossi single uscirei tutte le sere e mi divertirei un mondo. Sono ancora giovane, vorrei non essermi mai fidanzata! E se penso all'idea di andare a convivere mi sento male, mi manca l'aria! Sono terrorizzata. 

Lun

09

Apr

2018

Misandria

Sfogo di Avatar di WendyJWendyJ | Categoria: Altro

Mi hanno accusato di misandria di recente. In due parole secondo questa persona io odio gli uomini.

La verità è che io non odio gli uomini, ma ho ben poca fiducia in loro.

Ma davvero volete biasimarmi, con tutto quello che ho passato a causa loro e tutto quello che ho visto e sentito?

Davvero volete dirmi di amare gli uomini quando mio padre era fin troppo severo con me e mi ha cresciuta a suon di sberle?

Davvero mi volete dire di non odiare gli uomini, quando i ragazzi alle medie mi deridevano, mi maltrattavano e mi umiliavano?

Davvero dovrei avere fiducia negli uomini quando uno di loro mi ha tradito e brutalmente spezzato il cuore?

Davvero dovrei amare gli uomini quando uno di loro mi ha stuprata?

 

Ma non solo esperienze personali.

Cosa dovrei dire di tutti  quegli uomini che ogni giorno picchiano, stuprano e uccidono le donne? Donne che affermavano di amare, di rispettare, ma poi "Ha quell'occhio nero perché è caduta dalle scale".

Cosa dovrei dire di tutti quelle che "sei mia", "non accetterò un no come risposta", "se non ti avrò io, non ti avrà nessuno", "piuttosto che vederti con un altro ti uccido".

Cosa dovrei dire di tutti quei "le donne sono tutte cagne", "L'importate è sborrare", "ho i coglioni pieni, devo trovare una prostituta".

 

E non solo.

C'è un elenco infinito di uomini che vedono le donne come oggetti, come domestiche, come schiave. Come nullità.

 

Ora accusatemi di misandria, se ne avete il coraggio.

Lun

12

Feb

2018

Vergine con la voglia

Sfogo di Avatar di Again94Again94 | Categoria: Lussuria

OKOKOKOKOKOK sarò breve e concisa.

Ho 23 anni, sono vergine e comincio a percepire in maniera più intensa certe esigenze sessuali. Sono voglie così forti che ho cominciato a risentirne anche sulla mia salute (disfunzione ormonale) con tanto di altri fattori personali che si sono aggiunti più avanti. Il problema ? Nessun ragazzo si interessa a me e se lo fanno sono tipi che non mi attirano fisicamente, tanto meno per relazioni serie. Fisicamente non sono un cesso a pedali, anzi ricevo pure complimenti piacevoli, ma per qualche motivo che non comprendo non c'è nessun interesse nei miei confronti da parte loro sessualmente. Volevo sapere le vostre opinioni in base alle vostre esperienze.

#thepenisonthetable  

Sab

10

Feb

2018

La tua bambola

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

La notte ancora mi chiedo se sono stata un gioco oppure no, ma il pensiero delle tue mani mi distrae e mi tormenta come se adesso a percorrere il mio corpo non ci fossero le tue labbra, ma fredde lame. Ho buttato tutta la mia vita all'aria per quelle poche ore di passione rubate alle nostre vite, ma io per te non sono valsa nemmeno una spiegazione. Mi dicevi che non c'è un perchè a tutto, eppure come posso esser certa che tu fossi sincero? A volte ti immagino come un avido collezionista di cuori che caccia l'amore delle donne come fossero volpi pregiate da esporre, una dopo l'altra, nella galleria del tuo ego. Altre volte, invece, ti vedo come un misero innamorato del comodo a cui piaceva tenere i piedi in due scarpe, ma purtroppo per te la mia stava iniziando a diventare troppo stretta. Poi però, chiudo gli occhi e nel petto sento una voragine, allora l'ultima cosa che immagino è che forse sei stato vero. Forse hai solo avuto paura.

No, che sciocca. Al mio posto c'è già la prossima vittima del tuo ego affamato. 

Lun

08

Gen

2018

Io non capisco più gli uomini!

Sfogo di Avatar di ioconfusaioconfusa | Categoria: Lussuria

A Natale incontro un tizio, su facebook, non ci eravamo mai visti prima ma scopriamo di avere tutti amici in comune tra cui un mio ex. Tuttavia io e lui non ci eravamo mai incontrati in passato. Iniziamo a chattare ininterrottamente da Natale, lui dice di fare passare le feste e dopo di che avrebbe voluto partarmi fuori per un drink. 

Le feste passano, lui continua a scrivermi ogni giorno, 24h su 24h, ma io considero le chat una perdita di tempo e quindi gli propongo di incontrarci per quel bicchiere di vino e dice subito si. Una serata piacevolissima, mi riporta a casa facendomi capire che ci saremmo rivisti, ma non succede nulla nessun bacio, nulla.

Io dopo un primo appuntamento non scrivo mai, d'altronde avevo gia fatto la prima mossa di invitarlo fuori, quindi arrivo a casa vado a letto e spengo il cellulare. L'indomani mi trovo un messaggio che lui  scrisse la sera pirma dicendo " sono stato bene stasera :)" e nei giorni a seguire ricominciamo a messaggiare.
Un paio di giorni fa lui improvvisamente riduce i messaggi, iniziando tuttavia sempre lui con il buongiorno ma dopo la mia risposta lui risponde solo dopo 6 ore, e dico 6 ore. Fino a quando un giorno mi riscrive mi dice che stava facendo ed io non rispondo piu, ho detto beh se vuole chiudere gliela faccio facile e mi levo di torno.

Il giorno dopo mi scrive lui di nuovo "hey buongiorno come stai?", il che non ha senso, sei passato dal scrivermi 24h su 24 a scrivermi a stento 2 volte al giorno , io ti evito e tu mi riscrivi, io rispondo e tu mi ignori per altre 10 ore. 
Ieri ci ritroviamo nello stesso ristorante ma non ci siamo visti, sembra strano ma giuro io non l avevo visto, all'uscita dal ristorante ci becchiamo lui mi saluta insomma dopo va via. SUlla tarda serata mi scrive chiedendomi come fosse stata la mia giornata io rispondo e lui non risponde piu.

Figa, ma te che vuoi? Allora oggi gli ho richiesto se gli andasse di vederci stasera, anche perche comunque ammetto che io non do a vedere il mio interesse, quindi ho detto beh rimostriamogli l'interesse. 
Lui dice che stasera ha da fare ma di vederci tra domani o dopodomani, io rifiuto per domani e accetto di vederci tra due giorni.

Ma io sono confusa, ci è o ci fa? Mi scrive e poi mi ignora, io lo ignoro e lui rispunta e poi mi ignora. 
Il feeling tra noi c'è ma... cosa sta succedendo? 

Dom

31

Dic

2017

Aiutatemi a vederci chiaro...

Sfogo di Avatar di LadyKc91LadyKc91 | Categoria: Lussuria

Buonasera a tutti, vorrei raccontarvi la mia storia per chiedervi un parere, vi prego di leggere tutto proprio per avere un quadro completo di tutta la faccenda.

Sono una ragazza di 26 anni, fidanzata da 10 anni (di cui 4 anni a distanza) con un ragazzo di 34 anni,non ho mai tradito il mio ragazzo sebbene, ahimè, la distanza fa sicuramente poco bene ad un rapporto. Sono considerata,almeno a detta degli altri, una bella ragazza e diversi ragazzi si sono avvicinati a me nel corso di questi anni ma sono stati immediatamente allontanati (non ho mai preso nemmeno un caffè con  nessun ragazzo,per intenderci).Nel mese di marzo ricevo una batosta dal mio ragazzo che mi ferisce profondamente (non sto qui a dilungarmi sulle motivazioni ma non si tratta di una sua infedeltà). Segue a questa delusione un periodo difficile (gravato dal fatto che mio padre muore davanti ai miei occhi,dopo anni di interventi,corse in ospedale e lotte tra la vita e la morte) in cui mi sono sentita e tutt’ora mi sento vulnerabile.

Nel mese di settembre conosco in banca un ragazzo ( o uomo,come volete chiamarlo) di 35 anni che, con la scusa delle numerose variazioni che dovevo fare in banca per via della morte di mio padre, mi fa ritornare più volte per parlare con lui. Non è del mio paese, viaggia in macchina ogni giorno. Inizialmente (e credetemi se ve lo dico) a lui non avevo fatto molto caso (tanto che non ricordavo nemmeno il nome) ma dopo questa persona ha cominciato a palesare un interesse verso di me, a farmi numerose domande sul mio lavoro, sulla mia vita (noto che ha una fedina di fidanzamento anche lui),sui concorsi che sto affrontando in questa fase della mia vita, ogni volta che andavo mi offriva il caffè, insomma molto gentile. Devo ammetterlo, mi è sempre piaciuto parlare con lui, ci trovavamo d’accordo su numerose questioni e poi,oltre ad essere un uomo piacente, ha un atteggiamento esuberante, opposto a quello del mio ragazzo. In uno degli incontri mi lascia il suo numero privato e mi chiede se poteva mandarmi un messaggio per vederci al di fuori del contesto bancario (noto che in questa occasione si è tolto la fedina), mi chiede se ci potevano essere problemi con il mio ragazzo (gli dico che lui vive fuori) ed io gli chiedo se lui fosse fidanzato e se ci fossero dei problemi: mi risponde che è fidanzato e che per lui non c’era alcun problema ( il suo sguardo si fa più intenso in questo momento) e detto questo si alza e mi abbraccia ( lo avevo sempre salutato con una stretta di mano ed anche quella volta gli avevo teso la mano) con mio stupore.

Ci risentiamo per vederci una sera a cena e lì scopro la sua natura: si pone in maniera spaccona ed arrogante (cosa che mi infastidisce) mi dice apertamente di essere un amante delle donne, di averne avute molte, mi dice di essere sessualmente molto avanti ( ha avuto tantissime esperienze, anche con donne sposate), gli racconto un po’ la mia situazione e lui ne rimane stupito,pensava di avere a che fare con una ragazza un po’ più facile (mi spiega che,vedendomi bella, credeva che non mi fossi fatta mancare le occasioni),parliamo anche di altri argomenti. Dopo la cena si butta subito addosso, ci diamo qualche bacio, poi lui comincia ad andare oltre, mi chiede di andare in un b&b (io rifiuto), mi chiede rapporto normale,orale,anale (è abituato così, ad avere tutto subito) io lo spingo via e gli ribadisco che non sono quel genere di ragazza, che vorrei conoscerlo meglio come persona, non potrei mai lasciarmi andare con una persona che conosco a malapena.Lui freintende il mio: voglio conoscerti come persona. Pensa che voglia mettermi con lui (non lo so sulla base di quali presupposti!) e mi dice che la sua ragazza non la lascia.

Io ovviamente gli rispondo che un tipo come lui al mio fianco non lo vorrei mai, sarei pazza a pensare di averlo come fidanzato. La serata finisce ed io sono convinta che non mi richiamerà più (siamo palesemente due opposti dal punto di vista sessuale) invece si fa risentire dopo 3 giorni, ci rivediamo, parliamo, mi chiede della volta precedente e di come stessi io al riguardo, mi dice che vuole mettermi a mio agio. Si butta nuovamente addosso, mi dice che vuole farlo senza preservativo ed io rifiuto nella maniera più assoluta, mi dice: la prossima volta mi premunirò.

Parte in ferie con  la ragazza per una decina di giorni e si fa risentire subito dopo, ci rivediamo e da quel momento lui cambia, comincia ad aprirsi sempre più durante i nostri incontri (i rapporti ci sono stati nella sua macchina ma ci siamo visti al bar anche solo per parlare), il tutto raggiunge il clou un sera, quando lui prenota un b&b simile ad un appartamento privato, è ansioso di conoscere il mio parere sul luogo, prendiamo una pizza e si occupa di tutto lui (apparecchiare e sparecchiare), quella sera la fedina magicamente ricompare anche se,mentre parlava, non faceva che girarla,sfilarla e reinfilarla al dito. Mi dice: ma se ti chiamano dalla graduatoria di quel concorso (concorso in una regione diversa dalla mia) te ne vai (con una faccia da funerale), poi mi interrompe in maniera stizzita dicendomi che farei se potessi scegliere tra quel concorso fuori regione ed un altro che sto facendo (guarda caso nel suo paese) cosa sceglierei.Mi dice che sono testarda, caparbia, che gli ricordo tanto  lui da questo punti di vista. Mi racconta di problemi di eredità familiari, mi racconta di essere insoddisfatto del suo lavoro perché,nonostante lavori da diversi anni, non ha mai avuto uno scatto di carriera (cosa un po’ strana da dire per uno come lui,molto attento all’apparenza, sempre vestito firmato,curatissimo nell’aspetto, con una bella macchina berlina), insomma mi racconta molte sue cose intime e poi fa molte domande su di me,sulla mia vita. Quella sera abbiamo per la maggior parte del tempo parlato,ovviamente c’è stato anche il momento del rapporto. Ad un certo punto gli chiedo se lui facesse così con tutte le donne che si porta a letto, mi risponde che lui è uno che va dritto al sodo,non si mette a parlare con tutte, poi tronca questo discorso e mi dice di essere stanco. Mi chiede se voglio rimanere a dormire con lui,poi ci ripensa.

Vado via, ci risentiamo due giorni dopo dove mi dice per due volte: tu gli uomini li mandi in confusione

Poi mi dice che avrà altre due settimane di ferie (dice: peccato per queste due settimane)ma rimarrà nel suo paese (dista un’oretta di macchina dal mio).

Va in ferie,non si fa sentire per due settimane, appena ritorna mi contatta e lo ritrovo completamente cambiato, mi era mancato,lo ammetto, ed ho accettato di fare sesso con lui nel suo posto di lavoro, anche se un po’ titubante. E’ stato diverso dalle altre volte,mi sono sentita non messa a mio agio come le altre volte, ho sentito proprio la freddezza,l’arroganza di lui, sia durante il rapporto sia per quel poco che ci siamo detti.mi ha detto esattamente queste parole: insomma tu in bocca non me lo vuoi proprio prendere.Ma sai mettere il preservativo con la bocca? Mi sono sentita usata,sporca,ferita nella mia dignità. Sono tornata a casa tremando, ho rimesso. Lo so, molti di voi sorrideranno in questo momento, penseranno che sono un’ingenua (cosa che realmente sono a questo punto) che si tratta di richieste e di dinamiche assolutamente normali in una relazione di questo tipo ma io non sapevo neppure che inserire un preservativo con la bocca potesse eccitare un uomo.

Ci siamo visti due giorni dopo al bar (sempre invitata da lui), lui molto distaccato, distratto dai suoi impegni, alchè gli ho detto: per me da quel punto di vista la cosa finisce qui. Lui risponde: ah, ma che è successo? Gli rispondo che l’ho visto totalmente cambiato, che non mi è piaciuto come si è comportato e come mi ha chiesto quelle determinate cose. Ha semplicemente risposto: va bene, non ti preoccupare,apprezzo che tu me lo abbia detto francamente,lo apprezzo molto. Ritorna poi a parlare del discorso precedente come se niente fosse.ci salutiamo e mi dice: ci aggiorniamo prossimamente (doveva ancora partire per le ferie,altre due settimane, sono ferie che deve smaltire entro fine anno).

Ci sono rimasta male,molto, non meritavo un trattamento del genere e ancora non riesco a spiegarmelo.

L’ho contattato intorno al 20 dicembre dicendogli: anche se sei sparito, voglio augurarti buone feste.

Necessito di chiarire,voglio una spiegazione su questo cambio di comportamento: ci dovremmo vedere il 27 se tutto va bene. Lui prima dice di essere molto impegnato, poi però mi vuole vedere il giorno stesso che l’ho contattato (quel giorno non potevo).

Detto questo, chiedo un parere alle donne che si sono ritrovate a fronteggiare questo tipo di persone ma in particolare ai ragazzi: cosa può essere successo?

Sono ingenua e ci so fare poco con il genere maschile,lo so, non ho mai avuto un’esperienza del genere però penso di essere stata sempre corretta, non meritavo questo trattamento e sto soffrendo,non perché sia innamorata di lui (sapevo benissimo a che tipo di relazione andavo incontro senza farmi illusioni) ma per questo cambio così netto di atteggiamento e perché,sono sincera, un po’ mi sono affezionata (la cosa va avanti da agosto).

Ci siamo visti il 27 e abbiamo parlato quasi due ore nel luogo in cui lavora,siamo andati via poiché era arrivata la donna delle pulizie: gli ho spiegato quanto scritto nel post, lui mi dice che deve sposarsi, che si era allontanato perché pensava che io mi stessi innamorando di lui (solo perché una volta gli avevo detto che aveva un atteggiamento troppo freddo,bah), gli spiego che non è così ma che avrei voluto sentirlo più spesso perché mi trovo bene a parlare con lui (del resto lui stesso si era aperto), lui mi dice che mi ritiene una bella ragazza, intelligente e riflessiva, non ottusa, per questo mi ha raccontato parecchie sue cose private.

Mi ha fatto capire che è amante delle situazioni particolari (ad esempio fare sesso nel suo luogo di lavoro) e che i miei rifiuti (mi chiedeva sesso orale,sesso anale che io ho rifiutato più volte) lo hanno portato ad allontanarsi, che sono mie paranoie mentali e che ho mostrato dei blocchi da quel punto di vista,pertanto non ha voluto forzarmi.

Poi dice che,avendo deciso con la ragazza di sposarsi (ed io tutto vedevo tranne che felicità quando lo diceva), sta cercando di fare un lavoro su se stesso per questo suo aspetto di amante delle donne, poi però mi dice che vorrebbe organizzare un’altra serata con me. Ho provato a chiedergli qualcosa sul matrimonio, elude sempre le domande,non vuole parlarne.(eppure se si trova bene a parlare con me,non dovrebbe farsene di questi problemi) Dovrebbe farsi risentire dopo capodanno.

Un vostro parere? Rischio di pagare un prezzo troppo alto secondo voi? Davvero questa persona mi ha semplicemente voluta usare?Possibile che  non gli ho trasmesso proprio nulla? Con la non esperienza che ho (ed il coinvolgimento attuale emotivo) non riesco a valutare le cose in maniera lucida.

Tags: sesso, uomini

Mer

11

Ott

2017

Ma l'uomo è pazzo o stronzo?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Mi contatta un tizio, mi conosce perchè poche settimane prima uscivo col suo amico. Mi chiede se per me è un problema parlargli, che mi vorrebbe conoscere, che gli piaccio.

Va bene, tanto col tuo amico neanche ci parlo più. Parliamo per un po di giorni e poi usciamo, una serata a ridere parlare e scherzare, nessun contatto fisico pero. Torno a casa mi scrive dicendomi che gli piaccio e di aver passato una bella serata. Tuttavia durante la serata mi disse "io credo che a te piaccia ancora il mio amico", io rido e gli dico se cosi fosse non sarei qui con te. 

Il giorno dopo gli scrivo io, per rompere il ghiaccio.  Lui freddo, gli chiedo il perchè del suo dubbio della sera prima ma lui sorvola. 

Era a casa del suo amico e gli chiesi se gli andasse di passare vicino il parco di casa mia per parlare un po quando sarebbe andato via da casa dell'amico, cosi gli avrei spiegato un po di cose per torgliegli un po di dubbi. Mi dice "ok ti scrivo quando vado via".

NON MI HA PIU SCRITTO. Che sia ancora a casa del suo amico dopo 24 ore? Ma cretino che sei!!!!!Ma che cosa vuoi? Prima mi cerchi, vuoi uscire con me, ti piaccio e adesso sparito?

Ma il senso? 
Io sono perplessa, la gente mi lascia senza parole e non trovo risposte.

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10