Tag: amico

Gio

03

Mag

2018

Pentita felice

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ciao!

sono una ragazza di 24 anni. Ero fidanzata con uno stronzo mammone. La sua famiglia e lui mi sfruttavano, al punto che se lo invitato a cena fuori dovevo portarmi i suoi fratelli di 15 e 13 anni e pagare la cena anche a loro. Oppure quando mi invitavano a casa sistematicamente dovevo fare la spesa perche non c'era niente in frigo. Stavo con lui da 3 anni ma prima ero accecata dall'amore...poi ho iniziato a aprire gli occhi. Conoscevo i suoi amici e il suo migliore amico mi piaceva molto. Cosi abbiamo iniziato a uscire insieme di nascosto da amici. Niente di che un aperitivo in cui io mi sfogavo del mio attuale ex e lui si sfogava della sua fidanzata che lo aveva mollato un mese prima. Una cosa tira l'altra e cosi una sera mentre ero col mio fidanzato a casa mia a litigare mi chiama il suo amico e mi dice se voglio uscire. Io non ci penso due volte. Vado a prepararmi e racconto al mio ragazzo che una mia amica ha bisogno di uscire perché ha litigato col fidanzato. Quindi esco con il migliore amico del mio fidanzato pensando a una sera come le altre. Andiamo a mangiare un gelato e camminare sulla spiaggia perché avevo bisogno di rilassarmi. Abbiamo parlato per due ore fino a quando io gli sono saltata addosso, e lui ci é stato. Prendevo la pillola quindi ce ne siamo fregati di quello che poteva succedere. Finito il tutto io sono tornata a casa e avevo il mio fidanzato ad aspettarmi. Aveva voglia di me e non potevo tirarmi indietro perché gli avevo già dato molte scuse e poi mi sentivo un pochino in colpa per quello che era successo. Cosi vado a farmi una doccia e poi faccio sesso anche col mio ragazzo. La mattina seguente lui mi dice che saremmo andati in piscina. E che dovevo non solo bidonare la mia amica venuta da lontano per trovarmi e con la quale avevo prenotato posto sulla spiaggia al mare con lettini e tutto ma che dovevo inoltre pagare il biglietto a sua sorella perché era lei che voleva andare in piscina a trovare gli amici di scuola. Siccome io avevo la macchina ero in dovere di accompagnarla secondo loro e di pagare il tutto rimettendoci anche per la giornata che avevo organizzato mesi prima con la mia amica. Presa dalla rabbia lo ho lasciato. E sono tornata dal suo migliore amico. Lui non rassegnato ha voluto continuare a vedermi e parlarmi per un anno intero. Io nel mentre per vendetta ho continuato a fare sesso sia con lui chr con il suo migliore amico. poi per scrollarmelo definitivamente di dosso gli ho detto che mi facevo il suo migliore amico e che era molto piu dotato di lui. Ho continuato a essere la amica di letto del suo migliore amico felicemente soddisfatta. sono pentita solo di aver sprecato 3 anni di vita con un soggetto simile. Casi umani in abbondanza. 

Mer

28

Feb

2018

Toccatine

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Sono una ragazza di 18 anni: due giorni fa sono andata a casa del mio migliore amico da sempre ( da quando avevamo 7 anni!)come al solito, per stare insieme e parlare..tutto normale, sì. lui però ad un certo punto tira fuori una bottiglia di whisky e insiste per  bere, io non dico di no perché mi fido di lui e poi, cosa vuoi che sia un po'  d'alcool! Invece dopo mezza bottiglia mi ricordo che ho iniziato a vedere tutto annebbiato (però comunque riesco a ricordarmi tutto) ed è successo che abbiamo iniziato a vedere la tv: nel mentre, lui ha iniziato a toccarmi in modo delicato, io non ce l'ho fatta a dire di no Perché mi vergognavo ad accusarlo di essere un pervertito, e poi sembrava quasi che lo stesse facendo in maniera casuale: andava per farmi il solletico però poi le sue mani si arrestavano là in basso; mi spostava le piume della maglia e poi per caso le mani cadevano sul seno, accarezzandolo. oppure parlando lui posa la testa sulle mie gambe (LÀ vicino)...eccetera .Alla fine si e comportato come se nulla fosse, riaccompagnandomi a casa col motorino, ridendo e scherzando...Mi vergogno tanto, anche se non ho fatto nulla. Questo è il mio segreto. Voi che ne pensate? Ho esagerato io? Glielo dovrei dire? Ho paura..

Mar

26

Dic

2017

Alla fine tutto sale a galla; speravo tanto d'essermi sbagliato

Sfogo di Avatar di TarsTars | Categoria: Altro

Tutto sale a galla dopo un po'. Come la merda.

 

Avevo preso un periodo di pausa dal gruppo di "amici" che frequento da anni. Sentivo che c'era qualcosa che non andava, l'ho sempre avvertito. Sentirsi inadeguati in ogni situazione, troppo diversi, osservare un rapporto di "amicizia" emotivamente sbilanciato. Rapporto che non è mai esistito; ho raccolto gli indizi e questa è la sentenza. 

Mi hanno chiesto questo favore. Ma certo, posso mai lasciare nei guai un amico? Posso mai non aiutarlo e laciare che si intristisca? 

Ma quando concedere, e chiedere, il favore diventa abitudine, per poi esser lasciato solo quando un piccolo aiuto sarebbe stato di conforto, uno inizia a porsi delle domande. E va in cerca di risposte. E scopre, tassello dopo tassello, di aver vissuto con un paio di meravigliosi occhiali costruiti ad hoc per osservare il mondo secondo una propria visione ottimistica, ma totalmente sbagliata.

Chiudi un occhio Tars, è colpa tua sei troppo selettivo. Sei troppo arrogante, Sei troppo. Sei di troppo.

Essere di troppo, era questa la sensazione; come quando si viene ricevuti a casa di un estraneo e ci si sente a disagio. 

"Ma non è che potresti...? Ma per caso puoi...?" "Ma certo, non preoccuparti". Ecco, così queste persone si facevano puntualmente  vive fino a poco tempo fa  dopo settimane di sparizioni. Dovevo chiamare io, per poi ricevere buche e sole in quantità.

Ma credevo di esser io lo stronzo che andava cercando la presenza amica e rassicurante, credevo di avere troppa aspettativa, troppa pretesa. Così non mi sono fatto sentire, come ho detto.

E... Abracadabra, uno si rifà vivo: serve un passaggio al centro commerciale a lui e ad un suo amico perchè "Tizio non guida, Sempronio non c'è e Caio non ha più la macchina" .

 

 

Ci sono rimasto una merda, tutti i miei dubbi si sono rivelati fondati. 
Non so più cosa fare. Sono gli unici che potrei frequentare normalmente, quei pochi amici di cui non ho mai dubitato a cui voglio seriamente bene abitano lontano, possiamo vederci una volta ogni 10 giorni...

Sono rimasto solo, queste vacanze le sto passando a casa fra libri e pc. 

Che delusione. 

Sab

09

Dic

2017

Sogno d'amore

Sfogo di Avatar di Souv3nirSouv3nir | Categoria: Accidia

A metà settembre scorso conosco una ragazza Ceca, in Italia da molti anni, 25enne, più giovane di me, con un bambino nato da un suo coetaneo con cui ha chiuso due anni fa. Vive con i suoi genitori ed il bambino a 25 km da me. Iniziamo a uscire. Lei introversa caratterialmente, si concede poco, ogni tanto mi da' rispostacce ma si vede che tiene a me. Quando usciamo si vede qualcosa di magico, non mi chiede nulla di particolare, basta solo la reciproca presenza. Niente terzi uomini strani, niente ombre. Ogni tanto l'ex , padre del bimbo le scrive, ma lei si nega sempre.Lei è corretta e leale, ci scriviamo molto ogni giorno. Problema: lei va a scuola la sera, quando io non lavoro. E spesso non combiniamo a vederci. Inoltre la mamma spesso fa i turni di notte nel fine settimana. Quindi se la mamma lavora lei resta a casa col piccolo (il padre di lei è inaffidabile). Per questo ci vediamo mediamente una volta a settimana. Dopo i primi baci finiamo "a letto" i primi di novembre ma niente. Lei non sembra pronta per il sesso ed io non insisto e non glielo faccio pesare. Io comunque mi sento preso. Due settimane fa decidiamo di andare sabato e domenica a Venezia e, stessa scena, lei non si concede. E io, il giorno dopo le dico chiaramente che qualcosa non funziona. Lei mi dice "io ho i miei tempi ma voglio stare con te".Ero sul punto di lasciarla ma la perdono. Le credo. Sento un sentimento verso lei. Settimana scorsa le dico che vado a casa dei miei distante 600 km, li vedo poco. Lei comprende. Io rielaboro il "caso Venezia" e domenica scorsa ridiscutiamo. Lei esasperata mi dice di andare oltre e che non ha senso star lì su cose già chiarite. La sera di domenica un suo amico (che era stato suo ex e col quale non aveva più grandi rapporti di amicizia. Anzi lei mi aveva parlato di lui in precedenza dicendomi di averlo lasciato perché non lo amava e di aver rovinato anche l'amicizia) fa un incidente mortale. Lei me lo dice, io reagisco con freddezza. Torno "su" col treno il lunedì, lei annulla il nostro incontro di martedì perché dice di andare in ospedale con gli amici: il ragazzo è grave e sta per morire. Io le dico ok fammi sapere se questo fine ci vedremo. Ne parliamo martedì, decidiamo di vederci o domenica (questa) o lunedì. La sera lei va in ospedale (questo dice) ed è irreperibile tutta la sera. Io preoccupato esco con un amico ma mi perdo (risparmio dettagli), il cell va in panne. Riesco a riaccenderlo solo la mattina alle 10.30. Trovo messaggi preoccupati dei quali uno alle 03.00. Le racconto tutto. Lei irriconoscibile mi dice "ok spero tutto apposto ma non ho voglia di parlare e comunque stasera non ci vedremo perché ho da fare". Chiedo spiegazioni. Lei, che solo la sera del lunedì mi aveva dichiarato un Sebtimento sicuro al 100%(parole sue) mi dice: sai come sto. Dopo quello che è successo non ho voglia e forze ler  uscire con nessuno". Insisto ancora, le chiedo un confronto dal vivo ma lei mi dice di voler chiudere la nostra frequentazione di due mesi e mezzo e da mercoledì pomeriggio è latitante. Nel frattempo il ragazzo ahimè muore. Per motivi di sintesi ho omesso un mondo di particolari. Io sto male. Ho pensato di andare davanti scuola la prossima settimana (questo fine sono riscappato lontano perché sapevo che non ci saremmo più visti) oppure di aspettare, oppure di inviarle dei fiori. Non so se è solo scombussolata dal momento e  arrabbiata con me-e quindi la situazione è recuperabile- oppure la sua decisione è definitiva. Io ovviamente non ho più insistito da mercoledì ma sto da cani.

Dom

26

Nov

2017

Migliore amico innamorato di me...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Credo che il mio migliore amico, dopo 8 anni si sia innamorato di me. L'altra sera si è ubriacato e stava per dirmi qualcosa, ma ho solo intuito, lui non mi ha confermato nulla... Diceva che ha paura di "rovinare tutto"

Io spero di star sbagliando, perché lo conosco da così tsnto tempo, ne abbiamo passate tantissime assieme come nei film in cui i protagonisti vivono mille avventure impossibili. Siamo sempre stati molto amici e ci siamo sostenuti a vicenda quando le nostre crush ci hanno rifiutati, le nostre madri le chiamiamo "mamma" talmente della confidenzs che c'è! 

E no, non si tratta di friendzone, perché se sono qui a scrivervi è per via del fatto che se lui è davvero innamorato di me, ne soffrirei quanto soffrirebbe lui. Abbiamo entrambi 22 anni e possiamo dire che siamo cresciuti assieme. 

Cosa faccio? Ho paura perché non voglio perderlo, lui è mio fratello, mio cugino, la mia ancora, la mia guida, il mio migliore amico, la persona che più rispetto tra le mie amicizie. È colui che chiamo quando ho un problema, quello che mi migliora la giornata, il mio tutto. Ma non nr sono innamorata, purtroppo per me è davvero solo un amico, il migliore, ma non potrei vederlo in altri modi. 

Questa cosa mi sta distruggendo, vorrei essere un maschio in questo momento...  

Sab

19

Ago

2017

Non ci capisco niente

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Salve a tutti.

Vorrei parlarvi del mio "amico" ...in questo sfogo lo chiamerò Rinale (che fa rima col suo vero nome).

 

per due anni siamo stati ottimi amici, migliori amici. Abbiamo condiviso un sacco di cose, come due fratelli. Avevamo spesso degli intoppi ma si risolvevano in pochissimo tempo! In questi due anni ha avuto SEMPRE la mia spalla su cui appoggiarsi, io anche ho avuto la sua!

Dopo due anni una mattina si sveglia e mi dice che sono pesante, per poi sparire nel nulla per 5 mesi.

dopo varie mie prove nel capire cosa fosse successo, dopo tentativi di chiarire con Rinale e porte sbatture in faccia, mi sono arreso.

Rinale mi ha contattato in questi giorni dicendo di volermi vedere per ritornare come prima...

(ve l'ho fatta molto breve)

L'ho viso e sono stato freddo come non mai, perché un amico non si comporta come ha fatto lui. Quindi ho lasciato le cose come stanno, nonostante io voglia tornare come prima. Ma a parer mio, le cose rotte non si possono aggiustare...

che Rinale di amico.

 

accetterei consigli da parte vosra.... 

CHE NERVI ! 

Gio

27

Lug

2017

DIRLO o NO?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

 Sono amica da due anni con una coppia di fidanzati, lui è il mio migliore amico e si chiama V. e lei è una mia cara amica che si chiama C. Da quando lei (mentre lui è in vacanza) ha iniziato a uscire con una compagnia di veri COGLIONI, è cambiata e si è limonata con uno e gliene piacciono altri due della compagnia. In tutto ciò io mi sento presa in mezzo perché io so che lo tradisce (me lo ha detto lei) e non posso dirlo a lui anche se essendo il mio migliore amico sarà deluso da me che lo sapevo quando lo scoprirà. Che vita di merda. 

Lun

10

Lug

2017

Se?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Se qualcuno dicesse al mio ragazzo "lasciala", probabilmente non lo farebbe.

Su questo si incentrava il discorso, con un mio amico. Sto con il mio ragazzo da tre anni, ma ultimamente (gennaio), le cose vanno male. Mi è passata ogni voglia, e intendo ogni. Non c'è più quella scintilla, il cuore che batte più forte.. Tutto è diventato monotono, ripetitivo, noioso. Ho 19 anni, lui 22. A questa età la passione non dovrebbe spegnersi, come farebbe un fuoco sotto una pioggia battente. Questo mio amico mi ha proposto una cosa: scrivere anonimamente al mio ragazzo di lasciarmi, e vedere la sua reazione. Da questa proposta mi è venuto un dubbio atroce.

Lui non ha una sua volontà, dipende totalmente dalla mamma&papi, per lui la loro opinione conta più di qualsiasi altro (cosa che sarebbe bella, se loro non lo disprezzassero ogni volta) e se loro dicono corri lui corre. Sempre.

Per questo mi chiedo, se i suoi genitori gli chiedessero di lasciarmi, lui lo farebbe? Sì, senza alcun dubbio. Non ne posso più di essere l'ombra della madre, arpia che reprime il suo caratteraccio sulla famiglia(e quel povero marito, che sembra essere lui il debole dei due!), e di conseguenza io dovrei comportarmi come vuole lei. Ogni azione che fa il figlio è dettata dalla madre, e di conseguenza uscite/anniversari/compleanni/feste sono stati guastati da lei, più volte. Okay, capisco che mammina ha la precedenza, ma non può essere un'angoscia costante! Burattino della madre, non ha una volontà sua, cosa che vorrei molto. Nessuno deve controllare nessun altro, come se fosse una marionetta. Nè in una relazione, ma neanche in famiglia!

E' un ragazzo adorabile, gentile e tutto, ma se penso ad un futuro con lui.. no, non ci riesco. Penso che, prima lo lascio, meglio sarà per tutti.. 

 

 

Gio

08

Giu

2017

Senza TITOLO con tanteeee parolacce

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Stupido biondino dimmerda, prima fai l'amico e dopo mi dici ''le tue scarpe non sono di marca'' sei un pezzo di merda, mi umili davanti a tutti, hai una ragazza puttana che ha segato mezza (città in cui vive). Ti vanti perchè hai L'iphone tutto scassato e frantumato! Sempre geloso sei tu, sempre a dirmi ''hai paura delle ragazze?'' ''sei povero eh?'' ''ciao sfigato'', parli te parli! Che non hai nemmeno un computer o un tablet, hai solo quell'iphone dello schifo! Pure vecchio modello! Torna a guardare uomini e donne i il grande fratello invece che scassare il ca22o a me, coglionazzo. Ti ossigeni i capelli e ti vanti di quel finto biondo da scemo. Guardi solo mode e marche. Per non parlare del tuo altro migliore amico che mi prende in giro, quello ha problemi come te! è scemo pure lui e pensa solo a cose oscene! Non sei piu' mio amico, per me non sei mai valso nulla, sono stato tuo falso amico solo per non essere preso in giro da uno come te! Per non parlare anche di quelle facce da culo che si vendono per un otto, come te, vaffan****!

MI SONO SFOGATOOOOOO Sìììììììììììììììììììì 

Lun

29

Mag

2017

Un altro amico fidanzato che sparisce

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

E che c...o. Ci risiamo. Per la terza volta in due anni un altro mio amico stretto sparisce dalla circolazione. Rapimento alieno? Rettiliani o logge massoniche? No, molto peggio: fidanzata gelosa. Aggiungete il fatto che per lui sia la prima e la frittata è fatta. 

Ora, dico che ci sta assolutamenteche magari i primi tempi sia preso. A me sta anche bene ma i "primi tempii" non possono durare mesi. Possibile che appena annusiate l'essenza della f...a mandate al diavolo amicizie che durano da anni?! Ci ero arrivato io a 15 anni ai tempi della mia prima avventura: l'amicizia vale tanto quanto l'amore. Sono due valori imprescindibili. Fortuna che anche la mia ragazza l'ha capito fin da subito.

Anche perché è troppo comodo scassare le palle per tutto il tempo in cuisei stato a corteggiare la Miss e poi sparire senza manco rispondere ad un singolo messaggio, fregandotene tral'altro del fatto che io abbia passato un periodaccio per motivi che non sto qui a spiegarvi. 

Che palle, sempre la stessa storia. Non ci si può davvero fidare di nessuno. Ah, e prima che qualcuno mi accusi di rosicare sappiate che sono fidanzato da quasi due anni.  

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti