Tag: attrazione

Sab

22

Set

2018

Sono scema

Sfogo di Avatar di AllyAlly | Categoria: Lussuria

Qualche sera fa, dopo essere uscita col mio solito gruppo di amici, uno di loro mi ha riaccompagnata a casa, ma siamo rimasti a piedi per un guasto al suo motorino. Allora abbiamo fatto la poca strada che mancava a piedi, ma lui non aveva più modo di tornare. Decidiamo perciò che sarebbe rimasto la notte da me. Abbiamo dormito nel mio letto, la notte penso sia volata per lui, ma non per me. Avrei voluto avvicinarmi, ma non aveva senso perché siamo solo amici e non ho mai provato nulla per lui, o almeno così pensavo. Non sono di solito una che prova attrazione, ma davvero averlo vicino mi ha fatto provare qualcosa come solo poche altre volte mi è capitato, non riuscivo a dormire, e ora mi sento così stupida perché forse si capiva che io ero l'unica ad essere un po' agitata. Mi sento "infantile" e sono anche sicura di essere solo un'amica per lui, non sono brutta ma neanche bella, ma di certo non piaccio a lui come tipo. E quindi ora mi ritrovo a pensarci, io avrei tantissima voglia di andare oltre, non mi interessa in che termini perché sono aperta un po' a qualsiasi tipo di relazione per ora. Voi che fareste al mio posto? Lascio stare e dimentico, o ci provo un po' e vedo che succede? Lui si comporta da quella sera normale ma mantenendo un velato distacco e distanza, immagino proprio per non creare equivoci e perché non prova quello che ho sentito io. Per quanto sia un'attrazione sicuramente passeggera, mi sento presa da questa sensazione che mi è rimasta addosso mista a malinconia. Che posso fare per allontanare da me questo desiderio che mi brucia dentro? Mi sento anche un po' ferita nel mio orgoglio perché una parte di me sperava che lui si avvicinasse. Una storia triste insomma.

Mer

12

Set

2018

Troppi flirt-scopamici

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Non so resistere alle moine. Sarà che mi è sempre mancata una figura paterna, ma appena mi dedicano qualche attenzione, complimenti, conforto, anche semplici messaggi di buongiorno o buonanotte, casco ai loro piedi e finisco sempre per andarci a letto, o averne desiderio. Mi invaghisco, fantastico, volo e ardo di desiderio, spesso con annesse foto compromettenti per stuzzicare. (io libera e loro liberi ovviamente) E ancora non ho capito se la situazione mi piaccia o meno, di sicuro non faccio nulla per evitarla. Ho qualcosa che non va?

Ven

07

Set

2018

Mi spiegate il comportamento di questo ragazzo?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Prima al lavoro(cassiere) mi mostrava interesse. Dopo non si é rifatto vivo al lavoro. E poi dopo mesi che lo rivedo cosi per strada mi ignora? 
Appena mi vedeva prima in negozio: 
1) si tocca i capelli 
2) sorride e mi guarda 
3) mi guarda negli occhi in modo sensuale 
4) mi saluta sempre, anche quando faccio finta di non averlo visto 
5) attira la mia attenzione su di lui, alzando la voce per fargli capire che é lì 
6) appena vede che arrivo, sorride come uno che sa il fatto suo 
7) appena sto alla fila alla cassa, si sposta per vedere se sono lì, e si sistema i capelli 
8) ogni volta che gli passo accanto e lo oltrepassò, lui si gira per osservarmi. 
Adesso, molti dicono che un cassiere deve fare il gentile con i clienti, ma non credo che quello che fa lui sia normale gentilezza. Nel senso, se gli sto anche sul ****** non mo avrebbe filata di liscio, avrebbe fatto finta non vedermi. 
Quindi me lo spiegate voi? 
L'ultima volta l'ho visto per strada con una ragazza, e lui appena mi ha visto, si é tirato su il cappuccio della felpa e non mi ha più guardata. 
Premetto che io non gli mostravo interesse, quindi perché dovrebbe nascondersi da me? 
E poi dopo una settimana lo rincontro con un suo amico e lui mi ignora, solo il suo amico gi girava mille volte per guardarmi. Lui ha approfittato di un muro per guardarmi ma appena ha visto che lo guardavo, ha girato subito la faccia per non farmi vedere da lui.

Secondo voi perché si comporta cosi? 

 

Lun

03

Set

2018

Cosa devo fare????

Sfogo di Avatar di Artemis141Artemis141 | Categoria: Altro

Salve a tutti
Ho frequentato un ragazzo fidanzato per pochi mesi, errore fatale lo so, anche se con l'attenuante di non saperlo da subito.
Dopo pochi mesi fatti di 3 incontri (con baci) e attenzioni ogni giorno, ho deciso di chiudere perché non mi stava bene vivermi quella situazione ed essere "l'altra". Lui ha continuato a cercarmi e ci siamo sentiti sporadicamente. Ogni volta lui ribadiva il suo desiderio ,soprattutto fisico, verso di me, la mancanza, il suo pensarmi e non saper cosa fare, e io ogni volta contraccambiavo dicendo che però a quelle condizioni non potevo starci.
Così siamo arrivati a fine giugno quando io, per non sentirmi più vulnerabile, gli ho detto di non farsi sentire mai più e di pensare solo alla sua ragazza.
A luglio invece mi ricontatta dicendomi quello che mai avrei pensato: la sua storia è finita, dopo 9 anni. Mi ha fatto intendere che questa doveva essere una sorta di dimostrazione per me, ma io non ci ho mai creduto davvero e su consiglio della mia amica che tanto mi ha visto star male, mi sono mostrata più fredda e distaccata aspettandomi che lui, se davvero mi voleva, mi avrebbe chiesto presto di vederci. 
Intanto sui social, dove è tornato molto attivo e dove avevo il sospetto che contattasse qualcuna, è arrivato al punto di contattare una mia amica (non sapendo che lo fosse) e chiederle di uscire dopo mezz'ora scarsa di conversazione e senza averla mai vista prima. e quando lei le ha detto di essere mia amica lui ha continuato a provarci.

Ora io non so cosa fare; gli ho chiesto di non farsi sentire più perché so che da donna con buon senso questa dovrebbe essere la soluzione ma non sto affatto bene. Lui è single, può fare ciò che vuole e magari, vista la mia freddezza, si è "scocciato" ed è corso altrove. non lo sto giustificando, ci mancherebbe, ma penso che forse le colpe le ho anche io.

Mi manca tanto, ed è un pallino fisso, avevo voglia di viverlo e ho paura di restare per sempre col rimpianto. So che non è l'uomo giusto, e che la cosa non partirebbe con i migliori auspici, ma è da stupide pensare che vedendosi le cose potrebbero cambiare ed evolversi col tempo, vista comunque la grande attrazione fisica e la sintonia che c'è?

Cosa devo fare? Grazie se mi aiuterete 

Dom

17

Giu

2018

Perché dovrei?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Superbia

perchè diavolo dovrei stare con uno che mi fa schifo??? É cosi da stronze guardare solo ragazzi che attraggono??? ( attenzione che non parlo di bellezza). Tutti a farmi i moralisti del cavolo e a dirmi che sono superficiale mentre loro non starebbero con i soggetti in questione. Per caritá sono quasi tutti bravi ragazzi molto gentili ma assillano e si appiccicano e soprattutto pretendono giustificazioni al rifiuto che mi mettono nella terribile situazione di dover mentire o ferirli. Sono single da tanto e forse perchè sono troppo selettiva e chiusa ma mi sembra sia un mio diritto scegliere un uomo che mi piaccia. Non sono una discarca. Vorrei un ragazzo che oltre a una bella personalitá abbia una bocca che mi faccia venire voglia di baciarlo e non di fare voto di castitá. ho provato a stare con un ragazzo che mi piaceva poco ( fisicamente) ed é andata a finire che tutta la parte sessuale é stata un disastro lasciandomi ricordi non proprio stupendi.

Ven

20

Apr

2018

con un uomo 30 anni più grande di me

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Sono una ragazza molto timida, riservata,pacata e composta, ma nascondo un segreto:da parecchio tempo mi piacciono quelli più grandi, perchè li trovo misteriosi, eccitanti e allo stesso tempo affascinanti .quattro anni fa,infatti, mi sono invaghita di un uomo molto più grande di me, lui se n'è accorto ed ha iniziato a corteggiarmi fino a farmi sentire sensazioni fortissime, mai provate con i miei coetanei. Quando è andato oltre il semplice corteggiamento in me è  scattato un forte senso di colpa e vergogna nei confronti dei miei genitori,con la paura di essere scoperta, punita, giudicatae non accettata , per cui  queste cose mi hanno causato una tremenda depressione che ho dovuto curare. all'epoca dovetti raccontare tutto, però la situazione si risolse dando la colpa di tutto a lui, quando infondo sono stata io. Ora sono qui a confessare che nonostantegli anni lo penso fastandicandoci su, e che quando lo vedo per strada ho le farfalle allo stomaco e non capisco il perchè. Dovrei non pensarlo minimamente.P.S A quei tempi ero prossima alla maggiore età, ed ho un bel rapporto con mio papà. Giuro che non riesco a spiegare il mio atteggiamento

Sab

03

Feb

2018

Il corpo non è la mente e la mente non è il corpo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ho conosciuto questo ragazzo pochi mesi mesi fa: due persone completamente differenti, ma con una visione molto simile della vita e di ciò che ci sta attorno. Ha una mente meravigliosa ed è molto brillante. In pochissimo tempo lui si è invaghito di me, ma io mi sono sempre mantenuta leggermente fredda (a differenza sua, io non sono impulsiva e ho bisogno di analizzare le situazioni prima di buttarmi a capofitto)...lui cerca di andarmi incontro, però il problema è uno.

Lui...non mi piace fisicamente. Mi sento stupida e superficiale, non sono il tipo di persona che fa questi ragionamenti e adesso che ci sto dentro, mi sento orribile.

Dagli altri mi sento spesso dire di essere una bella ragazza,beh io non ho un'autostima molto alta quindi non riesco a dire lo stesso. So solo che quando sto vicino a lui sembro una miss...non è una cosa bella da dire, ma mi pare proprio così. Non mi attrae, né lui, né la sua postura, né il suo tono di voce. Il pensiero di fare sesso con lui mi fa quasi ridere. Spesso mi dice cose dolci sul mio aspetto e io mi sento a disagio a 'ricambiarlo', cosa mai successa con altri ragazzi a cui sono stata legata.

Raramente mi è capitato di incontrare qualcuno con questa personalità, ma è più forte di me, non riesco a sorvolare sul suo aspetto. Cosa posso fare?

Mer

03

Gen

2018

Attrazione per un altro

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Sono giorni che non riesco a trovare pace. Credo di essere fortemente attratta fisicamente e mentalmente da un altra persona. Sto con il mio ragazzo da cinque anni, abbiamo una relazione altalenante che riusciamo a portare avanti non senza difficoltà. Quello che mi ha spinto sempre a superare le nostre divergente è stato l’amore che provavo(?) per lui. Preciso che viviamo anche una relazione a distanza, così io ultimamente grazie ad amici ho conosciuto un ragazzo, che non definirei esattamente il mio tipo ma che con un mese o più di uscite comuni è riuscito a catturare la mia attenzione. Non faccio che pensare a lui e fanstasticare. Non mi era mai successo di pensare a qualcuno altro durante la mia relazione, sento addirittura le farfalle nello stomaco come una sedicenne. Mi piace perché è una novità nella mia vita? Una fuga dalla quotidianità? O è il campanello d’allarme per dirmi che la mia storia è finita? E sopratutto come gestire questa cosa con il mio ragazzo? 

Mar

26

Dic

2017

Le cose che sai ma che fingi di non sapere

Sfogo di Avatar di tncgintncgin | Categoria: Ira

Ci siamo incontrati di nuovo nel posto più impensabile. Mai avrei creduto che ci potessimo vedere nella città in cui sono cresciuta, dove ho imparato a vivere un'infanzia che rimpiango.
Ci siamo salutati, abbiamo passeggiato, abbiamo parlato. Più tu che io. Ti ho ascoltato balbettare, e ogni volta che succedeva mi sprofondava il cuore nello stomaco. Non ce la faccio, continuo a trovarla una cosa carina, ma lo tengo per me. Continuo a trovarti carino, nonostante i difetti. Mi ispiri sempre una certa dolcezza.
Ieri notte ho sognato che mi riempivi di insulti, che mi odiavi. Forse mi odi davvero ma non me lo dici per cortesia. Avrei voluto dirtelo, ma avevo paura fosse inopportuno. Eppure ci ho pensato per tutto il tempo che siamo stati assieme. Avrei voluto dirti che ti voglio bene, mentre in un momento inaspettato mi hai stretto le spalle con il braccio. Per un attimo mi sono sentita leggera. Mi chiedo cosa avrebbe potuto pensare la gente per strada. Guardavo dritta verso il marciapiede e non tiravo più su la testa.
"Non so come chiamarti", poi mi hai detto.
"Basta che non mi chiami vecchia", ho risposto io.
A me andrebbe bene pure se mi chiamassi stupida, io ti chiamerei cretino a ruota. Ci diciamo a distanza di sicurezza di volerci bene per glissare su cose che non hai davvero voluto risolvere. Cose che come hai messo in mezzo hai distrutto. Non era destino, non era momento, non era niente di niente. Un errore madornale. Eppure io ne pago ancora le conseguenze emotive.
Chi cazzo sei tu per esserti rubato tutto quell'affetto per poi buttarlo da qualche parte, accartocciato e a pezzi. Come diamine ti sei permesso, mi domando. Eppure non riesco davvero ad avercela con te. Questa scottatura che mi hai lasciato chissà quando sarà davvero cicatrice.
"Mi ha fatto piacere rivederti qui", e anche per me lo è stato. Sei freddo, anche se dici cose belle. Non so se percepisci anche tu quanto cazzo ti stai forzando.
Ti avrei salutato con un abbraccio, come quello di un anno fa che non mi dimentico.
Ti avrei salutato con uno schiaffo.
Ti avrei salutato con un bacio sulla guancia, seguito da un vaffanculo.
Avrei fatto tante cose, ma tutte avrebbero rovinato ulteriormente la situazione.
E allora continuiamo a parlarci senza guardarci negli occhi. Continuiamo a volerci bene, perché altro non possiamo volerci.

Sab

09

Dic

2017

Pensiero di una donna Bisessuale

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Le donne sono sempre belle. Sono gli uomini che a volte fanno schifo.

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8 9