Tag: figli

Dom

26

Nov

2017

Tutte le mamme che mi chiedono quando farò il secondo figlio

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Io odio quando passeggio con la mia bimba (che è molto impegnativa da gestire, la mia vita è molto difficile da quando sono mamma) e tutti mi dicono "allora quando fai il secondo?" .Io le guardo un po' imbarazzata e rispondo vol sorriso"non credo che vorrò farne un altro, lei mi basta e avanza!" In teoria a questo punto una persona dovrebbe accettare il mio pensiero e rispettare la mia scelta e invece NO!Subito partono dicendo "Noooo!DEVI farle il fratellino!se no poi sarà triste/sola per tutta la vita/infelice/depressa!!"e nonostante io cerchi di sviare il discorso loro continuano inesorabili "queste sono le gioie più grandi!sicuramente cambierai idea!" Io mi arrabbio tantissimo! Già ho avuto una gravidanza orribile, 9 mesi di vomito continuo, un parto durato 36 ore di travaglio, problemi con l' allattamento conragadi sanguinanti e la bimba con mille problemi, che vomita tutte le notti nel letto per il catarro, che non mi fa dormire da quando è nata per più di tre ore di seguito, io non voglio ripassarci, perché nonostante io ami mia figlia alla follia è dura! Inoltre io sono figlia unica e sto benissimo così, non ho mai desiderato un fratellino, e vedo che spesso i fratelli non fanno altro che litigare. La gente dovrebbe farsi i fatti propri! Certo che se avessi avuto una gravidanza come quella delle mie amiche, che lavoravano come niente fosse, mai un malessere! O se avessi felicemente allattato al seno, o  se avessi un bimbo tranquillo come ne vedo tanti in giro (la mia è iperattiva) che non vomita ogni due per tre e che dorme,  o infine se avessi come molti l' aiuto dei nonni/tate e non dovessi gestire tutto da sola (casa, lavoro, padre malato, bambina)anche io vorrei farne un altro. Ma non mi sento egoista a non volerlo. Fate la mia vita e la mia gravidanza e poi ne riparliamo!

Dom

06

Ago

2017

Io e mio cognato.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Buonasera a tutti, ho 17 anni ed ho una necessità assurda di parlare di ciò che purtroppo, da mesi a questa parte, non mi fa dormire serena. Io e mio cognato. Il marito di mia sorella ha sempre avuto un debole per me, sin da quando ero bambina. Mi ha sempre voluto bene e mi ha sempre trattata come se fossi sua sorella. Crescendo, e facendo molti cambiamenti fisiologici e mentali, ho avuto modo di constatare che il nostro carattere ha moltissime cose in comune, passioni e hobby vari..Mia sorella è molto diversa da me, più debole, meno decisa, invece io ho sempre avuto un caratterino ribelle..Mio cognato, un anno fa, dopo aver bevuto, mi ha confessato di averla tradita..Non ho mai detto nulla per non rovinare il loro rapporto, anche perché lui è molto pentito, e per i loro due bambini. Ma il punto è un altro..Nella mia famiglia si è sempre scherzato su me e lui, ipotizzavano un nostro rapporto di coppia, e tutti ci ridevano sopra, io e lui compresi..un giorno, in chat, mi ha scritto di avermi sognata, svestita..l'ho presa a ridere finché non mi ha mandato un messaggio dicendo che era un sogno irrealizzato per lui..Ero sconvolta ma, in un certo senso, appagata..Tra di noi è cresciuta un alchimia assurda, e lui scherzando ogni tanto palesa che gli piaccio..Ho una paura assurda, anche perché l'altro giorno mia mamma e mia sorella parlavano di questo nostro rapporto, e mia sorella di lui si fida poco..Smentisco sempre tutto dicendole che suo marito è un bravo agazzo e che non le farebbe mai una cosa simile..Mio cognato mi piace, ed anche tanto, spesso mi ritrovo a sognare ad occhi aperti scene basate su di lui, e quasi ogni notte me lo ritrovo nei sogni..Cosa devo fare? Sono disperata? Da una parte ho paura perché non voglio che accada una cosa simile, dall'altra non voglio perdere mio cognato perché gli voglio bene..aiutatemi.

Lun

31

Lug

2017

Sesso tra genitori

Sfogo di Avatar di JoulectricJoulectric | Categoria: Ira

Io non capisco. I miei genitori sono alquanto particolari e non hanno nessun problema ad annunciare ai propri figli quando, dove e come hanno consumato il loro rapporto ogni volta che lo fanno.. e questa cosa mi dá sui nervi! Ma pensano che a me ne freghi qualcosa?? Mi fanno solo sentire a disagio e non riesco a fare a meno di immaginarmeli e penso che loro lo sappiano pure! Più che altro è sempre mio padre a parlarmene e per l'amor del cielo avete 50 anni non credete che sia ora di smettere? Loro continuano a dirmi che loro semplicemente si amano e lo capisco e ne sono felice ma non venitemelo a dire! Loro pensano che io debba andare fiera della loro relazione mentre invece è tutto il contrario... ed ora lo chiedo a voi: anche i vostri genitori sono così o sono solo io la povera crista che è dovuta nascere dall'unione di due scostumati? 

Mar

23

Mag

2017

Un pensiero ai ragazzi di Manchester

Sfogo di Avatar di willy wonkawilly wonka | Categoria: Accidia

E' talmente tanta la rabbia e il dolore per la morte di questi innocenti che potrebbero essere nostri figli o parenti che vorrei sfogare tutta la mia rabbia nei confronti di questi BASTARDI, FIGLI DI PUTTANA, MERDE, VERMI, CLOACHE, ASSASSINI, che hanno causato questa immane tragedia. Sono sempre loro questi bastardi schifosi dell'isis e tutta la loro maledetta religione di merda. In questo momento non ho la lucidità per ragionare, quindi per me islam equivale a terrorismo, che nevogliano o no i benpensanti.

Gio

30

Mar

2017

Tutti mi vogliono mamma

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

E i genitori : Ma come? Non vuoi figli? E chi baderá a te quando sarai vecchia?  Non vuoi lasciare traccia di te? Non vuoi fare felice il tuo compagno?

E i parenti: Sposarti non vuoi sposarti. ..ma almeno un figlio fallo...

E la società : una trentatré enne accoppiata ha il dovere sociale di procreare per mandare avanti il sistema

E la biologia : bisogna perpetuare la specie.

E poi arrivo io. 33 anni e felicemente convivente da alcuni anni.  Profondamente stufa di essere trattata come un mero elemento di cui poter parlare. Non sento in me nessun desiderio di maternità.  Nessuno.

Amo la mia indipendenza, duramente conquistata a colpi di lavori precari, pianti e amorevole sostegno del mio lui.

Amo la mia vita ricca di interessi e l'armonia che si è creata con il mio compagno, che condivide questa linea di pensiero, l'unico che ha davvero voce in capitolo, visto che gli altri sono tutti buoni a pretendere.

A nessuno interessa la nostra felicità. ..dobbiamo obbedire alle regole.

Ma sapete che c'è?  Andate tutti fanculo con la fanfara e imparate la sublime arte di farvi un anfiteatro de cazzi vostri iii!  

Sab

18

Mar

2017

MATRIMONIO=FIGLI!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sei fidanzata...perchè non tisposi???

Ti sposi...è ora che fai dei figli???

Gli rispondi a tono....Da quando ti sei sposata sei cambiata!!!

Si so cambiata, sono stufa di sentire sempre che qualcuno mi dice quello che devo o che non devo fare.

MATRIMONIO=FIGLIO....NO CAZZO...MATRIMONIO=STARE BENE CON TUO MARITO E SE HAI VOGLIA FARE UN FIGLIO

ho l'impressione, sopratutto se sei donna che, se non "ottemperi" al dovere di fare i figli, sei taglaita automaticamente fuori dalle amicizie. Sicuramente è una mia condizione mentale (come dice mio marito) ma io sto soffrendo questo!

 

Mer

08

Mar

2017

famiglia

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

ciao a tutti, questa è la prima volta che scrivo, lo faccio qui perchè davvero non potrei farlo in nessuna altra maniera, convivo con la mia ragazza da un bel po di mesi, lei mi ha sempre detto di aver lavorato e di essere in grado di pensare a se stessa e ai suoi figli, pero' da quando conviviamo, da quasi un anno, avrà lavorato si e no 15 giorni, lei ha anche due figli, l'ho ospitata a casa mia, pero' in 7 mesi non ha mai contribuito ad una sola bolletta, la spesa al 90% la pago io.
Ultimamente del mio compleanno non mi ha fatto nemmeno ilr egalo perchè non poteva, però fuma.

Dopo il primo mese di convivenza ho dovuto ricordarglielo io che lei non aveva messe nemmeno un euro, nonostante lei coi suoi due figli fossero ben in 3 ed io da solo.

Ok, non lavora, io invece lavoro, almeno penserà alla casa e invece no, cucina e lava i piatti e basta, tutto il resto del tempo lo passa seduta ad un tavolo a giocare col cellulare, la mia casa era molto piu' pulita quando vivevo da solo, ho in camera da letto una vaschetta di bucato da almeno 5 giorni, spesso la scopa elettrica la passo io...
mi chiedo: sarò mica io quello sbagliato?

Mer

08

Mar

2017

Cara Laura

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

volevo dirti che se rispondo raramente ai tuoi messaggi, è perché mi sono rotta veramente le palle! Sono stufa del tuo non aver niente da fare durante la giornata, il tuo supporre che neanche io ne abbia. Il fatto che io non abbia un lavoro, non mi porta a starmene sul divano tutto il tempo. Cerco di reinventarmi quotidianamente, cosa che tu da 10 anni non fai. 

Eppure hai 3 figli piccoli, 2 pignoramenti, 22000 euro di debiti con la finanziaria... una famiglia da mantenere con praticamente 100 euro... e tu che fai? Pensi a tua suocera che ti ha fatto il malocchio??? Ma lo sai che non esiste il malocchio? Lo sai che è giunto il momento di darsi una mossa e non adagiarsi a peso morto sugli altri, da cui tu pretendi sempre tutto? 

È arrivato il momento di usare il cervello, di escogitare un modo per non precipitare ulteriormente nel baratro in cui vi ha portato la vostra ignoranza. Il baratro è profondo e quasi sicuramente senza via d'uscita, da un lato spero che intervengano i servizi sociali perché tu possa capire che, da tanti anni, tu stai giocando con la vita delle tue figlie; dall'altra spero non accada mai perché sarebbe terribile.

Quindi smettila di andare in chiesa a prendere acqua santa, talismani e cazzate di ogni genere, smettila di rompere con le tue telefonate, lamentele su tua suocera.

SVEGLIATI!!!! 

Lun

06

Mar

2017

non voglio figli

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

sono una donna che fra meno di un mese compirà 40 anni e non voglio figli. non me la sento di diventare madre, non so se ne sarei in grado. Penso che i lruolo del genitore sia davvero delicato perchè devi EDUCARE un bambino, formarlo e prepararlo per la vita da adulto. Preferisco dedicarmi al mio lavoro e a me stessa. mi piacciono i bambini ma francamente devo troppi genitori inconsapevoli in giro. Io non voglio diventare una di quelle donne che ti parla solo di quanto latte riesce a poppar eil neonato, non  mi interessa sentir parlare del ruttino del bambino. trovo davvero tristi quellepersone che mettono al mondo delle creature perchè così un domani qualcuno si prenderà cura di loro. caxxo ma pagatevi un badante

Tags: figli

Gio

02

Mar

2017

Io "inaccettabile"

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Altre volte ho scritto, sempre in maniera anonima, della mia famiglia e del senso di colpa, inadeguatezza a cui mi hanno condannato. Oggi, mentre mi ritrovavo ad incoraggiare mia mamma per un incidente domestico capitato a mio fratello mi sono vista nuovamente trattare come quella che non sono: una stronza insensibile. Ma come? Io cerco di farti coraggio, a dirti che poteva andare moooolto peggio, cerco di farti ridere quando (per problemi miei psicologici) neanche avrei voglia... e tu come mi ripaghi? Cosa ti aspetti che ti dica? Mi dispiace, ma fattene una ragione: non darò mai del "poverino" a nessuno e nessuno mai avrà la mia pena, giacchè mi sembra un sentimento ripugnante e totalmente carente di senso di stima. Io credo nel coraggio che ognuno di noi ha, nella forza di rialzarsi, di combattere, di farsi una risata davanti alla malasorte... un po' come faccio io ogni giorno nonostante mi risvegli con gli occhi gonfi di lacrime, il cuore a pezzi e la mente sotto psicofarmaci. Eppure durante la giornata sorrido e nessuno crederebbe mai se provassi a descrivere l'inferno che ho dentro. Cado e mi rialzo, per poi cadere per poi nuovamente ritrovarmi in piedi. Di me non dispiace mai a nessuno???

Provo insistentemente ad astrarmi dalla tristezza della mia infanzia, provocata dalla disabilità  di mio fratello, delle lacrime di mia mamma, dei nervosismi che puntualmente scaricava sulla me bambina, di silenzi in casa, di vergogna, segregazione... tutto triste, quasi lugubre... ma sembra che mia madre mi voglia riportare là dove tutto è nero. Al funerale che è stata la mia vita fino ad oggi. Non riesce a volermi serena e libera da angosce.

Costringendomi a pagare colpe non mie, a vivere di pessimismo, a provocarmi danni psicologici irreparabili; ha perso una grande opportunità: quella di regalare al mondo una me sensibile, comprensiva e incredibilmente forte. Invece sono qui a piangere perché è di nuovo riuscita a farmi sentire "inaccettabile", "inadatta" alla situazione. E i figli si donano completi al mondo, non mutilati del loro sorriso. Non c'è niente di peggio...

Dice di volermi bene, ma io mi domando e chiedo: quanti modi di voler bene ai figli esistono?

Adesso aspetterà qualche giorno prima di risentirmi... anzi, aspetterà un bel pezzo. 

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti