Tag: mamma

Lun

30

Apr

2018

Mia madre

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Ogni tanto ritengo mia madre una rompipalle assoluta! Prima si lamenta perché sto sempre dentro casa, poi quando esco si lamenta perché esco! Non faccio mai niente e si lamenta, poi se invito qualcuno si lamenta di nuovo! A sto punto mi barrico in casa e vaffanculo!

Tags: madre, mamma

Sab

28

Apr

2018

Italia: Paese di merda? lavoro carente al massimo?

Sfogo di Avatar di Tamara95Tamara95 | Categoria: Altro

HELLO: mi sfogo per la situazione che viviamo in Italia. Ho 22 anni, non prendetemi per una populista ma io credo che a molte persone stia sfuggendo qualche particolare. Frequento una facoltà universitaria che mediamente ti impiega da qualche parte dopo la laurea entro 1\2 anni. Da questo punto di vista non mi lamento, ho fatto una buona scelta e ciò che studio mi piace (anche se non ci impazzisco): Quello che studio non è stato mai il mio sogno, diciamo che ho cercato un compromesso fra ciò che amo e quello che può darmi futuro. Se tante volte, per la difficoltà delle materie scientifiche in cui sono costretta a cimentarmi, ho voluto lasciare ora non mi pentirò mai della mia scelta... perché se avessi fatto "polpette" sicuramente finirei sul lastrico della strada. Non voglio giudicare nessuno, mi sto solo SFOGANDO. SPero che qualcuno la pensi come me..... fin dal liceo avevo questa pressione del riuscire bene a scuola, perché se no sarei finita a fare la barbona. QUesto è quello che mi ha trasmesso mia madre, non è che mi ha detto testuali parole.... ma mi ha messo molta ambizione.. questo ha fatto si che io uscissi con un voto molto alto e abbastanza soddisfatta. Ovviamente chi se ne frega di cosa hai fatto a scuola? Tutto viene dopo. La mia famiglia è moooolto modesta, e diciamo che campiamo con il lavoro di merda di mio papà (commerciante) e degli affitti di alcune case di mia madre (grazie nonno!) . Evito di dire queste cose ai miei conoscenti se no penserebbero "mmm affittiii, allora non ti lamentare", chiaramente si arriva a circa 1600 E al mese per 4 in famglia. Dobbiamo ringraziare mia madre... per questo penso che lei mi dia queste ansie e che lo faccia per il mio bene; inoltre mio padre credo ch enon veda di buonissimo occhio il mio ragazzo; lui sa che è una persona apposto, buona e sincera, ma non ha tanti soldi... quindi penso che forse si proeitta in lui e non vorrebbe che io finissi come mia madre, a mandare avanti una famiglia. OKKKK Ora ho raccontato troppe cose personali. Quello a cui voglio arrivare è che tutto ciò mi ha portato a GUARDARMI attorno e rendermi conto che il Paese in cui vivo è praticamente povero, davvero. Vedo tantissima sofferenza nei giovani e odio tutti quelli che ci accusano di volere troppo... io sono convinta che i giovani siano davvero degli schiavi, e il futuro è una sorta di realtà distopica. Io la vedo così. Chiaramente ognuno ha la sua situazione, c'è chi è benestante di famiglia, chi è iscritto a medicina, chi ha trovato comunque un buon posto di lavoro ecc... ma per il resto avverto davvero molta crisi. Ho paura per il mio futuro e so che sicuramente dovrò andarmene da qui, perché non c'è un cazzo!!!!! Sto male nel pensare di dover andare via. Un Paese non dovrebbe permettere ai suoi cittadini di essere costretti a fuggire. ODIO tutti i motivi che stanno dietro a questa situazione. Non voglio parlare di governi, economie, tasse ecc. perché potrei dire delle cazzate, ma davvero non se ne può più... L'Italia è fra gli ultimi in Europa per questo motivo.. e... bo, vabbè basta scrivere minchiate. 
Sfogo effettuato.

OVVIAMENTE SCUSATE PER LA PUNTEGGIATURA E PER LA GRAMMATICA. HO SCRITTO DI GETTO COME JAMES JOYCE, CHE NELLE SUE OPERE CREAVA UNA SORTA DI DIALOGO DI COSCIENZA INTERIORE. 
Ditemi che ne pensate, ciao.  

Lun

02

Apr

2018

Cosa ho fatto di male?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Domani sera devo andare al compleanno del mio ragazzo sui navigli.. mia mamma voleva farmi tornare alle 11 di sera.. ovviamente mi sono opposta e ha iniziato a dire chiama tuo padre e vedi ho chiamato mio padre appena ho messo giù gli ho detto che papà mi dava ragione è arrivata verso di me cattiva mi ha messo le mani ai polsi strette spingendomi all'indietro e poi mi ha messo le mani al collo.. soffro di attacchi di panico.. e inevitabilmente me ne è venuto uno e mentre ero li che tremavo e facevo fatica a respirare è arrivato quel burino del suo compagno a dire qual è il problema domani fa le valigie e se ne va da suo padre. Io non capisco cosa gli ho fatto di male per meritarmi ciò? Perchè si accaniscono cosi su di me? Non sono neanche una fancazzista, nel mio piccolo faccio sempre il possibile per farli stancare il meno possibile.. inutile dire che da quando si è lasciata con mio padre 10 anni ormai non è la prima volta che capitano queste discussioni..ma non mi ha mai messo le mani al collo.. non riconosco più mia mamma, non la voglio una mamma cosi. Ho 17 anni, vivo in un paesino di campagna in periferia di Milano non ho amiche l'unica persona con cui parlo è il mio ragazzo che sa sempre tutto prima anche dei miei, ma ho bisogno di altro.

Mar

27

Feb

2018

schifo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Mi sento proprio una persona ignobile,senza un vero carattere e senza personalità,sto vivendo male la mia VITA ormai ho 52 anni ma sono sempre insodisfatta di tutto.Sarà cosi per sempre per me e perche 

Tags: donna, mamma

Dom

04

Feb

2018

.....

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

....vi ricordo che questo sito si chiama "Sfoghiamoci punto com", non "Insulta la mamma di chi si sfoga punto com"!!!!

Sab

20

Gen

2018

la mamma non è sempre la mamma

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

non avrei mai pensato di poter arrivare al punto di dire che non voglio parle piu con mia madre. una madre non ti mette contro tutta la famiglia una madre non cerca di farti litigare con tua sorella. una madre non è come la mia.

non scendo nei dettagli ma giuro mi sento malissimo e vorrei solo essere capita giuro 

non voglio nulla di più che essere AMATA. 

 

 

Tags: mamma

Mer

27

Dic

2017

Odio mia madre

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ho 27 anni. Odio mia madre con tutto il cuore. Vorrei eliminarla dalla mia vita, non merita il figlio che ha. Non mi ha cresciuto, visto che è da quando ho 16 anni che faccio di tutto per allontanarla. Non mi ha insegnato niente nella vita oltre al fallimento e all' odio. Mi fa schifo... Mai una parola di incoraggiamento, mai un bravo, mai un "non mollare, continua così"... Sempre negatività sbandierata ai 4 venti. Mi sento in colpa per qualsiasi cosa. Non riesco a godermi la vita perchè è sempre pronta ad abbattermi e io inconsciamente faccio di tutto per compiacerla ma non basta mai. Penso sinceramente di essere più intelligente di una persona così idiota tanto da convincere suo figlio per 10 anni che avessi un problema psicologico, solo per il fatto che ce l'avessi con lei. Non è mai arrivata a pensare che forse se sono abbattutto o giù di morale magari è colpa anche del suo atteggiamento??? La risposta alle mie incazzature è sempre stata: "Hai preso la pasticca oggi?", oppure "I matti non sanno di esserlo perchè sono convinti di avere ragione". VAFFANCULOOOOOOOOOOOOOOO  Hai solo i soldi in testa, e allora dovresti cominciare a battere i marciapiedi e non rompere più il cazzo a me e alla mia vita.  E ALLORA VAFFANCULO FALLITA DI MERDA. HAI UN FIGLIO CHE TI ODIA. RIMANI PURE CON I TUOI GATTI PERCHE' QUELLO SEI... GATTARA DEL CAZZO.

Tags: odio, madre, mamma

Dom

26

Nov

2017

Tutte le mamme che mi chiedono quando farò il secondo figlio

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Io odio quando passeggio con la mia bimba (che è molto impegnativa da gestire, la mia vita è molto difficile da quando sono mamma) e tutti mi dicono "allora quando fai il secondo?" .Io le guardo un po' imbarazzata e rispondo vol sorriso"non credo che vorrò farne un altro, lei mi basta e avanza!" In teoria a questo punto una persona dovrebbe accettare il mio pensiero e rispettare la mia scelta e invece NO!Subito partono dicendo "Noooo!DEVI farle il fratellino!se no poi sarà triste/sola per tutta la vita/infelice/depressa!!"e nonostante io cerchi di sviare il discorso loro continuano inesorabili "queste sono le gioie più grandi!sicuramente cambierai idea!" Io mi arrabbio tantissimo! Già ho avuto una gravidanza orribile, 9 mesi di vomito continuo, un parto durato 36 ore di travaglio, problemi con l' allattamento conragadi sanguinanti e la bimba con mille problemi, che vomita tutte le notti nel letto per il catarro, che non mi fa dormire da quando è nata per più di tre ore di seguito, io non voglio ripassarci, perché nonostante io ami mia figlia alla follia è dura! Inoltre io sono figlia unica e sto benissimo così, non ho mai desiderato un fratellino, e vedo che spesso i fratelli non fanno altro che litigare. La gente dovrebbe farsi i fatti propri! Certo che se avessi avuto una gravidanza come quella delle mie amiche, che lavoravano come niente fosse, mai un malessere! O se avessi felicemente allattato al seno, o  se avessi un bimbo tranquillo come ne vedo tanti in giro (la mia è iperattiva) che non vomita ogni due per tre e che dorme,  o infine se avessi come molti l' aiuto dei nonni/tate e non dovessi gestire tutto da sola (casa, lavoro, padre malato, bambina)anche io vorrei farne un altro. Ma non mi sento egoista a non volerlo. Fate la mia vita e la mia gravidanza e poi ne riparliamo!

Gio

23

Nov

2017

Sono una stronza

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono una stronza.

Sono una stronza perchè ho avuto un figlio a 17 anni.

Sono una stronza perchè questo figlio l'ho tenuto.

Sono una stronza perchè vivo ancora con mia madre.

Sono una stronza perchè ho un sogno e per coltivarlo non lavoro.

Si, sono una stronza perchè non lavoro. 

Anche se già ho rinunciato a studiare, perchè non posso permettermelo, sono comunque una stronza perchè non ho rinunciato a sperare di riuscire a fare almeno il lavoro dei miei sogni.

Sono una stronza perchè amo il mio fidanzato che odia mia mamma.

Mia mamma, che scrive a tutti che sono una stronza.

E ha ragione sono una stronza perchè le controllo il telefono.

 

Sono un stronza perchè non parlo piú con mio padre. Padre che mi veniva a trovare solo quando scendeva mia sorella.

Mia sorella. Quasi laureata, lei che quando mia mamma le diceva che non poteva mantenerla al nord iniziava a darle della stronza. A lei a mia madre.

Lei all'università ci è andata, dove voleva ovviamente.

Lei che si lamenta che quando scende dorme in salotto nel suo letto in Memory perchè io e il mio ragazzo e mio figlio dormiamo nella stanza che una volta era la 'nostra' , in un divano letto, con un materasso che è una sottiletta e sentiamo il ferro premere sulla schiena.

Che stronzi noi, che stronzo lui. Lui che ha problemi alla schiena e avvolte non dorme la notte, lui che è stato bocciato e che solo ora sta finendo la scuola. Si sente stronzo anche lui perchè la scuola la vuole finire. È stronzo perchè lavora di sera , ma non sempre e quindi è uno stronzo.

Sono una stronza perchè non porto fuori il cane la sera, perché non ordino il letto, perchè non cambio l'idea che il mio ragazzo ha riguardo mia madre, sono una stronza perchè non ringrazio mia madre per ogni singola cosa che fa. Sono una stronza e lei è la vittima. La vittima che scrive a tutti che sono una stronza.

La puttana stronza sta aspettando che l'altra casa sia pronta. Per andarsene. La puttana stronza poi non si farà vedere piú, nè da lei, nè della sorella chesi lamentaaa di quanto tempo la stronza ci mette per farsi la doccia.

Sono stronza perchè ci metto mezz'ora a farmi la doccia. Ci metto mezz'ora perchè sotto la doccia posso piangere quanto mi pare. Ci metto mezz'ora perchè non riesco a smettere di piangere. Perchè lo so che è giusto che io lavori, che è giusto che io me ne vada. Lo so. Io voglio andarmene. Ma voglio anche realizzarmi nella vita. Voglio realizzarimi cosí da dire un giorno a mio figlio che se io ci sono riuscita anche lui può farcela. Voglio realizzarmi perchè voglio che sia orgoglioso di me. Voglio realizzarmi per me stessa, per il mio ragazzo, Per chi ha detto che una ragazza piccola che ha un figlio non può crescere lavorativamente.

Voglio realizzarmi perchè sono una stronza, perchè lo voglio urlare a questo fottutomondo quanto sono stata stronza, voglio urlare che mia mamma non aveva ragione quando ha detto

"La tua vita è finita" perchè ero rimasta incinta. 

Voglio dirlo a tutti che non è finita.

Che non è finita.. perché sono stronza.

 

 

 

 

Mar

21

Nov

2017

Cosa devo fare con mia madre di 58 anni ? Non so come agire e sono single da alcuni anni, per sfortuna!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao, (chiamatemi Naoto per privacy qui) e sono qui a confessarmi su una situazione che più passa il tempo e più non riesco a gestire, a tenere dentro di me. E' come un grande peso che va avanti da anni..

 Cerco di essere sintetizzante, perché altrimenti dovrei scrivere giorni e giorni. Il problema è che arrivato a 28 anni, sento di aver sbagliato anche io qualcosa.

Fin da piccolo, ho un rapporto molto morboso, in simbiosi e stretto con mia madre. Lei secondo me, avendo perso altri due figli, ed avendo subito molte ingiustizie dal primo compagno, dal padre, anche da mio padre per diversità di carattere, ha forse trovato in me la sua similanza. Durante il tempo è come se mi fossi accorto di essere per lei, una figura molto importante, un figlio, un amico, la persona che le stesse più vicino possibile. Iniziammo a dormire insieme, già dai miei 15-16 anni. Fin qui niente di particolare..
L'unica cosa è che però durante il tempo, mi sono accorto di non ricambiare il forte affetto di mia madre, verso di lei e a nasconderli sempre una cosa (forse poco frequente e rara?) 

In poche parole, ho cominciato a senitre per lei un forte affetto e dei sentimenti di un rapporto non madre-figlio. Lei non ha mai notato questa cosa (almeno non me l'ha mai detta apertamenta..) ma già fin da piccolo è capitato che notasse quello che mi succedeva fin da piccolo, quando eravamo vicini o a dormire insieme. Potete sicuramente immaginare a cosa mi riferisco..

Lei infatti mi chiedeva spesso, un po sorpresa "perché ti succede questo" ? Io li rispondevo che non sapevo nemmeno io perché accadesse.. ma anche di recente è capitato che lei, scherzandoci sopra, tornasse a quei momenti in cui mi ricordava di quegli episodi. O altri in cui passando, incrociandosi nella stanza, facesse la mossa per acchiapparmi il mio "lui" :) 

Io ho sempre però cercato di mascherare tutto.. infatti non abbraccio quasi mai mia madre, ne li dico  parole dolci.. però questo non mi fa star bene.. inoltre lei, spesso mi vede come turbato da qualcosa, e vorrebbe vedermi più affettuoso.. 

Ora sono preoccupato perché lei, che già sta vivendo alcuni anni di conflitti caratteriali con mio padre, è spesso più nervosa, magari ci siamo ritrovati (inedito) a discutere anche noi due.. Vorrebbe vedermi più collaborativo e attivo... ma lei non sa che in me c'è questa situazione disagiosa.

Cosa ne pensate sia di me, che di lei ? 
Cosa dovrei fare ? 
E' un periodo che cerco delle risposte...
Dentro di me, sento il forte desiderio di togliermi questo peso..

Il mio primo desiderio sarebbe in primis, confessargli tutto in qualche modo e non nascondermi più ?

Ma ho paura della sua reazione... e sopratutto mi chiedo "come dovrebbe essere il DOPO per entrambi" ?

 

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti