Tag: amica

Ven

09

Nov

2018

Friendzone

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Buona sera ragazzi, la mia migliore amica mi ha appena rifiutato dopo che le ho dichiarato i miei sentimenti. Lei è l'unica persona che mi capisce ma è anche la ragazza che amo, restarle amico mi fa troppo male, ma allo stesso tempo non voglio perdere la sua amicizia, so che è una questione delicata e confusa ma è così, cosa dovrei fare secondo voi, mi sono stancato di avere questo peso.

Lun

05

Nov

2018

Il padre della mia amica pt. 2

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Qualche giorno fa ho postato una confessione riguardante (come da titolo) il padre della mia amica, di come lui sembrasse fin troppo amichevole nei miei confronti (Qui il link, per chi volesse leggerla --> https://bit.ly/2OsLCxs
Mi è capitato in questi giorni di rivedere la mia amica e con lei, suo padre. Mentre prendevo l'ascensore per tornare a casa, mi hanno accompagnato i suoi genitori, e suo padre mentre entravamo mi ha toccato la schiena e dopo, i capelli con fare scherzoso (quasi malizioso). Poi mi ha chiesto se un giorno di questi dormissi a casa loro. Possono sembrare cose da nulla, ma sono sempre più in paranoia e mi sale l'ansia. Ho notato questo cambiamento in lui, nel suo modo di guardarmi.
Oggi ho perfino sognato che mi stuprasse.
E niente, visto che il sito è fatto per questo, volevo sfogarmi e condividerlo con qualcuno.
Grazie per avermi ascoltata, spero davvero che siano paranoie e basta.

Gio

01

Nov

2018

Ricominciare la mia vita

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Avevo una sola unica amica, e da pochissimo lei si decise si lasciarmi per un ragazzo appena conosciuto (che la friendzona e la tratta male, ma lei è cretina e gli sta dietro).

Da moltissime persone mi sento dire che sono una ragazza straordinaria e anche una bravissima migliore amica:

Sono gentile, altruista, sono sempre disponibile e do' consigli.

La mai ex migliore amica, per un periodo, era semplicemente simile a me. (Diceva che mi voleva bene, mi consigliava, ci divertivano da matte) ma, crescendo, divenne una tremenda stronza manipolatrice.

Ogni cosa doveva essere incentrata su di sé.  Sui suoi capricci, i suoi desideri, e cercò di comandare su di me e sulla mia vita.

Da poco cercò di manipolarmi per farmi fallire e farmi bocciare APPOSTA ad un esame importante perché disse che si sentiva estremamente male (persino depressa), e niente, usò questa scusa (per carità potrebbe anche essere vero, ma non credo proprio che un depresso ti manipoli così) pur di farmi allontanare di proposito dallo studio.

Ovviamente non le lasciai fare nulla e, anzi, il Karma volle che venni promossa e lei abbandonò la scuola.

Dopo questo, cominciò a minacciarmi e ad offendermi. L'ultima volta che ci parlammo in poche parole si lagnava perchè non le stavo dietro mentre lei stava male (ps: lei non voleva andare da psicologi. Le ho consigliato uno psicologo perchè anche io sono stata altrettanto male per alcuni anni, la lei mi disse che non aveva bisogno dei miei "merdosi consigli") bla bla, e menomale si incazzò perchè non stavo a seguire i suoi capricci e ordini, così mi lasciò come migliore amica (dopo anni e anni di amicizia) perché -a detta sua- il ragazzo la capiva più di me.

Povera. 

dunque, mi ritrovai senza amici perché lei me li fece allontanare tutti , facendo l'aggressiva gelosa.

Ora sono da sola, ma almeno cerco di superare la cosa parlando con vecchi miei compagni di scuola, sperando di riuscire a ricostruirmi una vita sociale. Mentre lei, appena qualche Oretta fa, mi ha chiamata solo per ridere di me pensando bene di farmi uno scher zo telefonico (e la cogliona non si aspettava di venir riconosciuta dalla sua voce e dal suo numero)Con di sottofondo la voce del coglionazzo di cui lei è innamorata.

Tesoro, io a differenza tua sono autonoma. Tu non sai nemmeno prepararti la colazione e a farti una doccia con sapone.a 20 anni. Andiamo. E poi tra noi due (io 18, lei 20) ero l'unica matura, dato che la mia " amica" si comportava da 15enne trasgressiva -a fingersi ubriaca per poter urlare e ridere in strada per puro gusto di aver attenzioni- con manco metà bicchierino di birra ANALCOLICA.

Coglionazza, ormai siamo entrambe sole. Ma almeno io so recuperare le amicizie. Tu rimarrai sola per sempre con quella stupida tua mania di essere la "povera stella". Ah, comunque il ragazzo di cui ti sei innamorata ti vuole solo per trombare -e nel caso- lasciarti da sola con un bambino da accudide. Ma tu sei idiota, dunque non ti importa nemmeno di questo.

Mi spiace, ma dopo anni di tuoi scassamenti di coglioni, urla, minacce e decisioni prese da te per cose mie, se rimani incinta per tua voglia di cazzo non chiamarmi. Male ti abbandoni come hai fatto con me. Io vivo la mia vita e non mi sono mai sentita così libera con te dietro :)

 

Dom

28

Ott

2018

Come rimanerci amico

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono innamorato di una ragazza, che però mi rifiutò un po' di tempo fa. E' la mia migliore amica, mi piace esserle amico ma allo stesso tempo vorrei qualcosa di più. Non riesco a non pensarla, come faccio a rimanerci amico nonostante sia innamorato?

Tags: amica

Dom

28

Ott

2018

Il padre della mia amica

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Raga, ma è normale che il padre della mia amica mi tiri un riccio dei capelli, quasi giocandoci, chiamandolo "tirabaci", che mi fissi in continuazione (forse è solo una mia paranoia) e che metta like a tutte le mie foto del profilo di Facebook? Non vorrei trarre delle conclusioni affrettate, ma sono molto confusa.
Ho più volte notato che il suo modo di approcciarmi è fin troppo confidenziale e che attorno a lui alleggi un'atmosfera strana, ma ripeto, è il padre della mia amica e non vorrei allarmarmi inutilmente.

Ven

26

Ott

2018

E poi boh...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

La mia "migliore amica" mi lascia come migliore amica perché, a detta sua, "Puoi uscire quando vuoi, ma non toccare il sabato! Il sabato è il nostro giorno!"

 

E sapeva che questo sabato devo andare in chiesa per via della perdita di mio zio, venuto a mancare 6 giorni fa di infarto fulminante... 

 

Non so se piangere 

Mar

09

Ott

2018

Sto perdendo la mia migliore amica

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi trovo costretta a scrivere qui poiché non ho nessuno con cui parlarne. La mia migliore amica sente di non essere importante per nessuno, e questo mi fa piangere il cuore. Mi sto facendo delle domande e anche un nell'esame di coscienza. Sto sbagliando? Non poterle dire niente mi uccide allo stesso tempo. Devo far finta di non sapere nulla, poiché questa cosa lhal detta a un'altra persona e io ho promesso di mantenere il segreto. Non faccio abbastanza per lei? Non capisco. Non si capirà niente di questo sfogo ma non fa niente. Mi serviva solo dirlo a qualcuno. Grazie a chihnqjr risponderà

Lun

03

Set

2018

Cosa devo fare????

Sfogo di Avatar di Artemis141Artemis141 | Categoria: Altro

Salve a tutti
Ho frequentato un ragazzo fidanzato per pochi mesi, errore fatale lo so, anche se con l'attenuante di non saperlo da subito.
Dopo pochi mesi fatti di 3 incontri (con baci) e attenzioni ogni giorno, ho deciso di chiudere perché non mi stava bene vivermi quella situazione ed essere "l'altra". Lui ha continuato a cercarmi e ci siamo sentiti sporadicamente. Ogni volta lui ribadiva il suo desiderio ,soprattutto fisico, verso di me, la mancanza, il suo pensarmi e non saper cosa fare, e io ogni volta contraccambiavo dicendo che però a quelle condizioni non potevo starci.
Così siamo arrivati a fine giugno quando io, per non sentirmi più vulnerabile, gli ho detto di non farsi sentire mai più e di pensare solo alla sua ragazza.
A luglio invece mi ricontatta dicendomi quello che mai avrei pensato: la sua storia è finita, dopo 9 anni. Mi ha fatto intendere che questa doveva essere una sorta di dimostrazione per me, ma io non ci ho mai creduto davvero e su consiglio della mia amica che tanto mi ha visto star male, mi sono mostrata più fredda e distaccata aspettandomi che lui, se davvero mi voleva, mi avrebbe chiesto presto di vederci. 
Intanto sui social, dove è tornato molto attivo e dove avevo il sospetto che contattasse qualcuna, è arrivato al punto di contattare una mia amica (non sapendo che lo fosse) e chiederle di uscire dopo mezz'ora scarsa di conversazione e senza averla mai vista prima. e quando lei le ha detto di essere mia amica lui ha continuato a provarci.

Ora io non so cosa fare; gli ho chiesto di non farsi sentire più perché so che da donna con buon senso questa dovrebbe essere la soluzione ma non sto affatto bene. Lui è single, può fare ciò che vuole e magari, vista la mia freddezza, si è "scocciato" ed è corso altrove. non lo sto giustificando, ci mancherebbe, ma penso che forse le colpe le ho anche io.

Mi manca tanto, ed è un pallino fisso, avevo voglia di viverlo e ho paura di restare per sempre col rimpianto. So che non è l'uomo giusto, e che la cosa non partirebbe con i migliori auspici, ma è da stupide pensare che vedendosi le cose potrebbero cambiare ed evolversi col tempo, vista comunque la grande attrazione fisica e la sintonia che c'è?

Cosa devo fare? Grazie se mi aiuterete 

Lun

27

Ago

2018

quell'idiota del mio ragazzo รจ in vacanza senza me

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Non lo sopporto, è un idiota. é partito a trovare "una sua amica" con un altro amico suo più idiota di lui.
 mi ha avvisata a cose fatte, non ha provato a includermi in nessun modo, non mi ha chiesto se ci volessi andare e ogni volta che toccavo l'argomento cercava di cambiare discorso. E adesso? mi scrive che fa snorkeling e fa lunghe passeggiate sulla spiaggia di notte mentre io sono a casa. Ma che si fottesse lui , lo snorkeling,la spiaggia,  l'amica e tutto quello che lo circonda.

si lamenta anche che gli rispondo a monosillabi, poverino.

non voglio rivederlo al ritorno

se prova a portarmi un suvenir so benissimo dove metterglielo.

idiota. 

Lun

13

Ago

2018

da "altra" a "una delle tante"?

Sfogo di Avatar di Artemis141Artemis141 | Categoria: Lussuria

Salve,
ho frequentato un ragazzo fidanzato per pochi mesi, errore fatale lo so, anche se con l'attenuante di non saperlo da subito.
Dopo pochi mesi fatti di 3 incontri (con baci) e attenzioni ogni giorno, ho deciso di chiudere perché non mi stava bene vivermi quella situazione ed essere "l'altra". Lui ha continuato a cercarmi e ci siamo sentiti sporadicamente. Ogni volta lui ribadiva il suo desiderio ,soprattutto fisico, verso di me, la mancanza, il suo pensarmi e non saper cosa fare, e io ogni volta contraccambiavo dicendo che però a quelle condizioni non potevo starci.
Così siamo arrivati a fine giugno quando io, per non sentirmi più vulnerabile, gli ho detto di non farsi sentire mai più e di pensare solo alla sua ragazza.
A luglio invece mi ricontatta dicendomi quello che mai avrei pensato: la sua storia è finita, dopo 9 anni. Mi ha fatto intendere che questa doveva essere una sorta di dimostrazione per me, ma io non ci ho mai creduto davvero e su consiglio della mia amica che tanto mi ha visto star male, mi sono mostrata più fredda e distaccata aspettandomi che lui, se davvero mi voleva, mi avrebbe chiesto presto di vederci. 
Intanto sui social, dove è tornato molto attivo e dove avevo il sospetto che contattasse qualcuna, è arrivato al punto di contattare una mia amica (non sapendo che lo fosse) e chiederle di uscire dopo mezz'ora scarsa di conversazione e senza averla mai vista prima. e quando lei le ha detto di essere mia amica lui ha continuato a provarci. Io allora l'ho mandato a quel paese (via messaggi) e lui si è anche offeso per le parole che ho usato. Da quel giorno non ci sentiamo più e so che così finirà.
Ora non so più cosa pensare, mi sento piena di stati d'animo differenti: Sono delusa da lui, perché credevo fosse una persona diversa ma al tempo stesso mi dico: "Cosa mi aspettavo da uno che ha tradito la fidanzata?" Beh mi aspettavo nulla di serio, per carità, ma che almeno fossi l'unica con cui ora voleva provarci, dopo tutto quello che ci eravamo detti. Sono delusa da me, per averci creduto e allo stesso tempo ho i rimpianti perché penso che se fossi stata davvero me stessa, e quindi meno fredda, ora lui mi avrebbe chiesto di vederci e magari non sarebbe andata a finire così. Lo odio per come si è comportato ma al tempo stesso mi manca, e la mattina mi sveglio con questo costante nodo alla gola che non mi fa respirare. 


Voi cosa pensereste al mio posto? Come andreste avanti per darvi una spiegazione e sentirvi meglio?
Grazie a chi mi aiuterà.