Tag: mancanza

Ven

04

Mag

2018

A volte manca anche se c'è

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi chiedo se sono l'unica che sente la mancanza del partner anche quando è presente. Una sorta di paura di perderlo senza che ci siano reali motivi per cui questo accada.

Come la sensazione di "godiamoci il momento finché c'è", come se dovesse finire tutto, tragicamente all'improvviso. Mi si riempono gli occhi di lacrime se comincio a pensare di dover sopportare il vuoto, non trovarlo a casa quando rientro alla sera, non addormentarcimi assieme.

Lo so che è un pensare negativo bello e buono... Ma mi fa comprendere a pieno come non dobbiamo dare per scontate le persone che "ci sono sempre".

 

Ven

20

Apr

2018

Arrivederci

Sfogo di Avatar di AspasiaAspasia | Categoria: Altro

 :Mi manchi. E’ la prima volta che mi rivolgo a te in uno sfogo, proprio ora che non sei più mio. Che stronza. Ma poi mi manchi tu o mi manca l’idea di te? Non conta, vorrei solo dirti che mi è sempre piaciuto come sbuffi quando parli di qualcosa che non ti piace, come a soffiarla via. Vorrei dirti che mi piacevano anche le tue dita nodose, le tue mani callose. Che mi piaceva il tuo odore. Vorrei dirti che mi facevi una tenerezza immensa quando posavi la testa in una mano, a tavola. Alla stessa maniera ho provato affetto quando ti grattavi la nuca se eri in difficoltà, come quando ti hanno portato in sala operatoria ed avevi una paura fottuta. Vorrei dirti che ho adorato quei tuoi grandi occhi. Che ho sempre gradito mi parlassi di politica, della tua famiglia, delle tue paure. Che, anche se distante, non ho nulla da recriminarti perché mi hai permesso di entrare nel tuo mondo forse più di quanto non abbia fatto io. Pensare che me lo sentivo, quel weekend, che sarebbe stato l’ultimo. Però ti ho salutato che ancora dormivi, ti ho lasciato lì, nel mio letto. Chissà se ti manco.

“Arrivederci” perché mi auguro di poterti rivedere, anche se lo so che non riuscirò a dirti nulla di più di quanto non ti abbia detto al telefono. Vorrei che ti fosse chiara l’importanza che hai avuto e che hai per me. Ti porto nel cuore. Grazie per la delicatezza e la virilità con cui mi hai trattata. Sei stato una parentesi dolcissima. Ti voglio bene.

Mer

31

Gen

2018

Forse così mi sento meglio

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao a tutti, vorrei avvisarmi questo è uno sfogo mio, ti racconterò tutta la mia vicenda per farti comprendere al meglio.

Tutto ebbe inizio un anno e cinque giorni fa io mi chiamo andrea e lei chiara. Il 25 gennaio 2017 mi fidanzai con questa ragazza.. era tutto perfetto, il giorno prima di fare in nostro primo mese mi lascia.. con un messaggio un sabato sera.. senza spiegazioni solo lasciato.

Qualche giorno dopo da una sua amica venni a conoscenza del fatto che mi aveva lasciato per il suo ex ragazzo si erano baciati. Una settimana dopo lei torna dicendo che ha fatto uno sbaglio, che voleva tornare con me, che gli mancavo. Io la perdonai.. rinizio ad essere tutto perfetto la mia vita aveva un senso con lei. Ero proprio felice. Qualche settimana dopo ci lasciammo reduci da un litigio finito male. Ma anche li senza motivo.. successe così altre 3 volte..

Finalmente dopo essere tornata l'ultima volta.. rinizio ad essere tutto perfetto con lei sono felice davvero molto. Viene in vacanza con me. Li ancora più perfetto. Iniziavo a pensare che era la ragazza giusta dopo 7 mesi iniziavo ad avere queste idee. Arriva novembre lei consce un nuovo ragazzo.. da li iniziamo ad litigare ogni giorno. Ogni santo giorno. Per un mese e mezzo poi arrivò.. il giorno in cui abbiamo fatto un anno lei disse di volere cambiare che non mi abrebbe fatto più stare male. Chr vuole dabbero una storia con me. Puoi solo immaginare quanto è durata. Per 5 giorni ho riassaggiato cosa vol dire essere felici per poi tornare a stare male per colpa di questa persona. (Se tu lettore hai un consiglio da darmi o semplicemente vuoi dirmi la tua bhe contattami) 

Mer

01

Nov

2017

Realtà impossibile.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

È l'una e dieci di notte,ormai. Anche stasera mi addormenterò molto tardi,i pensieri mi tengono sveglia,esigono,come sempre,la mia attenzione. Quello di addormentarmi presto e alzarmi presto la mattina è soltanto un proposito,mai attuato.

Perchè pensare sempre? Non sarebbe meglio potersi dare appuntamento con i propri timori,le proprie paranoie,come ci si da appuntamento con qualcuno o ci si fissa un impegno? Perchè i pensieri devono sempre accompagnarci? E perchè,spesse volte(sempre,per intenderci) i pensieri non alludono a nulla di positivo e costruttivo?

A volte mi chiedo se la mia realtà interriore sia simile a quella della maggior parte delle persone. Spero di no e in fondo so che i pensieri altrui sono quasi sempre più lieti dei miei (almeno questo spero).

'Sei soltanto pessimista','il mondo è anche un bel posto,non un luogo desolato e freddo come lo intendi te' o ancora 'devi pensare di meno'. Frasi retoriche,nient'altro. Come si fa ad essere ottimista in un pianeta dove vince quello più forte e non quello che vale di più? Come si fa ad essere ottimisti quando si nasce segnati,la maggior parte delle volte? Dov'è la bellezza di questo mondo? Ma soprattutto,come pensare di meno? In me il pensiero è del tutto involontario,non bada a ciò che voglio o a ciò che ho bisogno di pensare.Il 'pensa di meno' per me,potrebbe equivalere a 'fa che il tuo cuore batta piu lentamente.'

Che senso a stare al mondo se non si è trovato uno scopo di vita?Se ciò che sogni,mentre per gli altri sono sogni normalissimi,per te sono irrealizzabili? Come si fa a vivere senza speranza?

Forse è proprio la speranza la prima fonte di felicità,il primo gradino verso la realizzazione di qualcosa.Ma se questa speranza viene a mancare,perchè continuare ad esistere? 

Mer

20

Set

2017

Mi ha lasciata

Sfogo di Avatar di annalisa98annalisa98 | Categoria: Altro

So che non devo scrivergli, che se lo facessi sarebbe un altro messaggio senza risposta e un'altra umiliazione ma non voglio si dimentichi di me, lui starà vivendo la sua vita come se il periodo in cui io ne ho fatto parte non fosse mai esistito, ed è anche questo a ferirmi. Lui per me è stato diverso, è stato il mio primo amore perché ho scelto di averlo al mio fianco e ogni giorno ringraziavo il cielo di avere quell'angelo accanto. Dicono che ti rendi conto di quanto fosse importante per te una persona solo dopo averla persa, ma io ho capito sin dalla prima volta che ci ho parlato che lui sarebbe entrato nella mia vita e che avrei voluto ne facesse parte per sempre. 

So di non meritarlo, troppo carino, troppo buono e solare, troppo altruista e spensierato. Mi calmava quando mi fasciavo la testa di problemi, mi veniva incontro e mi sosteneva. Eravamo sia migliori amici che amanti, sogno ancora i suoi abbracci e ricordo la sensazione che provavo quando si avvicinava a me, anche solo per spostarmi i capelli dal viso. Si preoccupava se avevo freddo, o fame o sete. Mi faceva sdraiare nella parte più comoda del divano cosicché io potessi allungare le gambe. Quando mi addormentavo mi guardava, un po' inquietante come cosa ma non posso negare di averlo fatto anch'io diverse volte, e nel frattempo mi domandavo se potesse esistere cosa più bella di lui. Una volta ha iniziato a cantare una canzone ed io mi sono addormentata come cullata dalla sua voce, penso sia il ricordo più dolce che io abbia con lui. Era contento che il suo cane mi adorasse, e stupito che non mi avesse abbaiato la prima volta. Quando parlavo con i suoi lo vedevo fiero e soddisfatto, stessa cosa quando scherzavo con i suoi amici, penso fosse contento che la sua ragazza fosse apprezzata dalle persone che più amava. 

Mi sono sempre vergognata e sentita in imbarazzo a tenere per mano un fidanzato o a baciarlo in pubblico, ma con lui no. Se gli tenevo la mano mi sentivo onorata e fortunata, se mi metteva il braccio intorno alla vita o alle spalle mi sentivo protetta e invidiata da tutte. Avrei potuto baciarlo davanti ai miei amici, ai miei genitori, nonni, davanti ai professori, davanti a chiunque perché avrei voluto urlare al mondo quanto io lo amassi.

Ci siamo lasciati perché mi sono fatta prendere dalla paura e l'ho allontanato dicendogli che tra noi non poteva funzionare a distanza, che non lottava per me.. non pensavo niente del genere volevo solo che mi rassicurasse ma sono riuscita a perderlo. Non mi risponde più ai messaggi, anche il suo migliore amico ha provato a fargli cambiare idea ma lui non prova più niente per me.

Sto male e basta nient'altro da aggiungere  

Ven

08

Set

2017

Non c'è niente che possa liberarmi da questo malessere.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sei del mattino.

Tu ti sei addormentato mentre pensavi a lei, io appena l'ho saputo non ho fatto altro che piangere e ascoltare canzoni depresse che rispecchiassero la situazione. Vorrei essere in grado di scrivere grandi parole, ma sono il tipo di persona che tende spesso a sintetizzare tutto, o magari scriverò cose di te che ho già detto molto tempo fa. Oggi sarà come una di quelle giornate in cui non avrò voglia di sentire e vedere nessuno, quel giorno in cui tutti mi infastidiscono: mi sento così ogni volta che sto male interiormente, i motivi sono tanti, ma adesso la causa del mio malessere interiore, sei tu... perché tu mi fai sempre stare male. Ad ogni dolore che mi porti, è come se fosse un dolore nuovo, qualcosa che non ho mai provato prima, quando in realtà già tante volte mi sono sentita così, ma non mi sarei mai immaginata che dopo due anni ero ancora qui a piangere per te. Per te che mi fai solo del male, per te che mi hai riempita di speranze falsissime, per poi andartene. Per te che non hai mai avuto rispetto nei miei confronti, per te che da più di un mese mi stai evitando come se fossi qualcosa di insulso, mentre io spero ancora nel tuo ritorno. Non che il nostro rapporto sia stato qualcosa che tutti sognano, anzi, magari in molti avrebbero anche evitato di stare al posto mio, e hanno ragione. Chi guarda questa storia sotto il proprio punto di vista, penserebbe che la tua lontanza sia un bene... anche per la mia ragione lo è, ma non per quello che sento io. La colpa però è anche mia: non ho mai saputo mettere un punto a questa storia, non sono mai stata coraggiosa, mai aver preso l'iniziativa di doverla finire, e alla fine l'hai fatto tu. La cosa che mi distrugge sai qual è? È che mentre io sono a deprimermi, a trovare un modo per toglierti dalla testa, mentre sto male per te e il secondo dopo vorrei cancellarti dalla mia mente, c'è di mezzo il fatto che non sia possibile e mi fa ancora stare più male. Io sto così per te, tu invece adesso vuoi lei, adesso sei felice con lei, a me non ci pensi più e ti do anche ragione. La cosa che però mi fa più rabbia è che mi sono scavata la fossa da sola, la cosa brutta è che adesso sono io a starci male e avere la consapevolezza che non ritornerai. Queste parole di certo non racchiuderanno tutto quello che sto sentendo in questo momento... e sono molte le cose a non essere più come prima ADESSO C'È UN'ALTRA NEL TUO CUORE.

"Mi dispiace solo di non essere riuscita ad arrivare a te" - la canzone di cui ti parlai, ma che non ti ho mai dedicato.

Non riesco a dirti addio, ma devo farlo, e il fatto che per te non conta niente, mi angoscia... non avrei mai voluto conoscerti, mi stai distruggendo.

Dom

13

Ago

2017

Sei lontano

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sei via per lavoro, tornerai a settembre. Sull'instagram di una tua collega che è via con te, ho appena visto le foto della cena a cui sei andato ieri. Tu sei seduto proprio accanto a lei, che indossa un abito scollato ed è molto bella. C'era anche un brevissimo video fatto a tavola in cui, fra gli altri dell'azienda, due donne (di cui una è questa collega) e gente che non conosco, appari tu, imbarazzato di essere ripreso, e fai "ciao" come un cretino.

Ho iniziato a riflettere provando un misto di rabbia e depressione.

Penso che l'occasione fa l'uomo ladro e che tutti tradiscono quando sono fuori per lavoro. Tanto sono cose circoscritte a quella situazione, poi si torna alla solita vita. Penso che sono queste le parole che hai usato dopo che ci sei andato a letto.

Gio

13

Lug

2017

Tristezza infinita

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Salve a tutti

scrivo qui perché ho bisogno che qualcuno mi ascolti,cosa che non succede mai. La mia famiglia mi vede piangere senza chiedersi nemmeno cosa abbia,sono praticamente invisibile. A nessuno importa realmente come sto. Mi guardano come per dire "non mi va nemmeno di ascoltare i tuoi capricci" ma se solo mi avessero chiesto cosa avessi,magari si sarebbero resi conto che non sono capricci. Ho 20 anni,vivo da sempre con l'indifferenza dei miei e e ho sempre cercato qualcuno che mi volesse bene realmente al di fuori ma con scarsi risultati. Ho poche amiche che si son rivelate finte, criticatrici e quando sono in loro compagnia mi sento come in gabbia,come se non potessi esprimere quello che penso e come se dovessi indossare una maschera per  paura che loro possano criticare quello che faccio/dico. Inizialmente stavo molto bene con loro,poi però quando sono entrata nel vivo della conoscenza,mi sono resa conto di come sono realmente. Ma ho solo loro.Per carità però,il dolore della mia vita è stato un altro. Sono sempre stata innamorata di un solo e unico ragazzo con cui ho avuto sempre un buon rapporto. Un ragazzo bellissimo,sorridente, unico... Se solo trovassi le parole giuste,se solo esistessero le parole giuste per descriverlo.Lui era diverso dagli altri,non meritava quello che gli è capitato.Lui è morto due anni fa,lasciandomi da sola in questo mondo orribile.Prima ero in grado di sopportare qualsiasi cosa ma adesso non riesco più trovare un senso alla mia vita. È come se aprissi gli occhi la mattina perché devo,io preferirei chiuderli per sempre. Mi sento completamente sola,non ho mai avuto amicizie sincere,una famiglia che si prende cura di me ma avevo lui e questo mi bastava. Adesso non ho niente, sono due anni che sento questa forte mancanza e la nostalgia mi distrugge. Non riesco ad andare avanti,forse non voglio nemmeno. Io ho perso la mia persona,che ragione ho di andare avanti? Mi sento male solo a pensare che passerò ancora tutta la vita senza di lui e immagino come tutto sarebbe stato diverso se lui fosse stato qui e come sarà bello quando ci rincontreremo. Io lo amo da morire. 

Mer

12

Lug

2017

IO SONO MEGLIO DI LEI.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Superbia

Io mi sento uno schifo per colpa del mio ex migliore amico (con il quale avevo un rapporto fantastico).

Lo conoscevo da tre anni e tra di noi iniziava ad esserci qualcosa che andava oltre all amicizia..

Poi lui ha cambiato casa ed ora sta lontano,ha trovato ragazza e amici dimenticandosi di me. 

Ieri ho guardato tutti i social della sua ragazza e sinceramente fa schifo!!!!!

Lui mi ha contattata dicendo che un giorno ci rivedremo..

COSA DEVO FARE

 

  1. mandarlo a f...
  2. essere bellissima quando ci vedremo
  3. dimenticarlo
  4. farlo morire dal senso di colpa 

 

Ven

16

Giu

2017

21 anni, insieme da tre anni e non me la da piu

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ho 21 anni e sono fidanzato con una ragzza a 19 anni. Quando ci siamo conosciuti era tutto perfetto, lei era vogliosa e spesso mi spingeva lei a farlo. In questi tre anni lei ha cominciato ha volerlo fare sempre di meno. Ce da dire che( non so se per coincidenza ) ha sua madre in quel periodo hanno diagnosticato il cancro e giustamente io non ho insistito perche capivo che lei non si sentiva di farlo. Dopo che finalmente sua madre e riuscita a guarire a lei non e tornata la voglia, ma al contrario la situazione e pegiorata. Adesso e passato quasi un anno da quando sua madre e guarita ed in perfetta salute quindi non credo che il motivo principale per cui lei non vuole fare sesso sia questo. Fatto sta che quando sono fortunato lo facciamo una volta ogni 3-4 mesi. Ho provato di tutto, regali, massaggi, vacanze, ma niente. Sapendo che a lei piace la Disney ho deciso di portarla a world disnay e ho pagato tutto io. Siamo rimasti da soli in albergo per 4 notti e non lo abbiam fatto neanche una volta. Prende scuse assurde come mal di testa ho che ha troppo da fare. Premetto che lei non lavora e che la scuola e finita gia da un pezzo. Quello che mi fa imbastialire e che come ultima scusa  mi ha detto che quando lo facciamo gli fa male la patata e per questo ha paura a farlo. Onestamente non posso vantarmi di avere il coso enorme e per questo dubito che siano le dimensioni, ho comprato ogni tipo di preservativo e lubrificante esistente al mondo ma niente. Cosi gli ho chiesto di andare da un ginecologo per vedere cosa possa essere ma lei annuisce ma non ci e mai andata. Io non voglio assolutamente tradirla perche a parte il sesso lei e perfetta ma da un po di tempo la voglia di fargli le corna diventa sempre piu grande. Mi fa arrabiare il fatto che piu ne voglio parlare piu lei tenta la fuga o cambia discorso. E aopratutto per lei sembra essere una cosa completamente normale. Se insisto troppo mi fa sembrare un maniaco pervertito. Maledizione! ho 21 anni e mi sembra di vivere una relazione da over 60enne 

Succ » 1 2 3 4 5 6 7