Tag: lavoro

Lun

08

Lug

2019

Scoraggiamento al 100%

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

1) Do pienamente ragione allo sfogante dei finti disabili

2) Non possiedo alcuna specializzazione,so fare solo lavori grezzi(facchinaggio),non ho il diploma. 

3) Calze a rete(puta) e Passamontagna (ladron) sono esclusi perquanto comportino a rischi alti elevati guadagni

4) Niente Cassa per compiacere il parentado e i conoscenti

5) Lavorare Gratis? Va bene ma per quanto? e la casa? vivere in condizioni umanamente accettabili (basiche) No? E' troppo???

In questa vita uno si augura di morire giovane o di ammalarsi gravemente per ricevere un sussidio (sempre se te lo danno) o di farsi arrestare per garantirsi vitto e alloggio dallo stato. Indignarsi non serve piu'..Rassegnarsi invece si ed è cio' che ho fatto io! 

 

Dom

07

Lug

2019

Uno sfogo sulla vita difficile

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Che periodo. Da alcune settimane lavoro 12 ore al giorno senza gratificazioni (a parte rari casi). La gente non si accorge di quello che faccio e anzi, mi chiede di più.

In più c'è da considerare che non mi so vendere. Sul lavoro non me la cavo male, mi faccio il culo, mi aggiorno, ho studiato molto in particolare certi argomenti. Eppure non riesco a far valere le mie conoscenze, non riesco a mostrare quello che faccio e quello che valgo.

Anche ad incontri con altri colleghi non parlo con nessuno, non ho rieisco a costruirmi un network che mi sarebbe molto utile per crescere professionalmente.

Qualche giorno fa al pranzo di un congresso se non fosse stato per una mia collega non avrei fatto una parola con gli sconosciuti con qui eravamo al tavolo, non mi viene proprio da parlarci. Non ho abilità nello "small talking". Io non ho niente da comunicare alle altre persone, non mi interessa di parlare con qualcun altro che non sia di qualcosa di estremamente specifico. Ho grossi limiti nelle abilità socio-comunicative ma mi sto sforzandomi e sto facendo qualche progresso... Però è come cercare di far diventare un fantino un sollevatore di pesi. Non è la mia natura, il margine di miglioramento è veramente poco.

Questo è un limite anche nella vita privata. Il fatto che parli così poco mi fa apparire come una persona antipatica, fredda e che se ne frega degli altri. La verità è tutta il contrario! Sono una persona molto sensibile, che empatizza molto (spesso anche troppo) con chi ha problemi e quando posso aiuto tutti.

Mi sento una persona diversa, a un estremo della gaussiana. Non ho interessi per le cose che interessano alle persone normali, non trovo divertente fare cose che loro trovano divertenti.

Il sentirmi un extraterrestre mi fa vivere male, probabilmente ci sono gli estremi per parlare di depressione. Ogni giorno quando mi sveglio e realizzo che sta per iniziare un altro giorno mi viene il magone. Poi mi stordisco con 12 ore di lavoro (e da un certo punto di vista mi va bene, così tengo il cervello occupato e non penso). Qualche volta è capitato che tornato a casa da lavoro mi mettessi a bere fissando il vuoto in terrazza. Per fortuna è capitato poche volte, non voglio cadere in qualche dipendenza. Però questa cosa è sintomatica della necessità di evadere dalla mia vita.

Il momento più bello della giornata arriva di notte. Finalmente posso andare a letto e evadere dalla vita ("morire") per qualche ora.

Solo che poi tutto rincomincia. Vivo per fuggire al giorno successivo, sperando di avvicinarmi sempre più all'ultimo. La mia vita è arrancare controvento ogni giorno aspettando e sperando che tutto finisca.

Le uniche cose che mi fanno andare avanti sono la curiosità (di vedere cosa succederà poi, di imparare qualcosa di nuovo, di vedere come evolvono certe cose) e la speranza che tutto questo un giorno o l'altro finirà. 

Alterno periodi in cui riesco a galleggiare un po' meglio ad altri, come ad esempio oggi in cui non ce la faccio più. 

Non ricordo l'ultima volta in cui ho pensato "sono felice" e non riesco a immaginarmi come possa essere vivere felici e sereni e se esiste qualcuno sulla faccia della terra che lo è. Vorrei provare a vivere qualche momento di serenità e felicità per scoprire che sapore ha.

Che dire... spero che le cose possano migliorare, o se proprio non migliorano... Finire.

Scusate per i pensieri disordinati, un po' a flusso di coscienza. 

Dom

07

Lug

2019

Futuro?

Sfogo di Avatar di LightLight | Categoria: Ira

Ma quale futuro? In questa vita di m**da se non hai agganci non sei nessuno.

Se non vieni da una famiglia importante, non sei nessuno.

Se non hai soldi, non sei nessuno. 

Se non ti laurei, non sei nessuno.

Se ti laurei in una facoltà che non sia medicina o ingegneria, non sei nessuno.

Se non ti piacciono facoltà come medicina e ingegneria, finirai per non troare alcun tipo di lavoro...non sarai nessuno.

Io non vedo una via d'uscita... tra 5-10 anni non mi vedo felice e spensierata con un lavoro che mi permette di vivere una vita degna di essere vissuta. Mi vedo a fare forse un lavoro come i poveri rider delle app tipo delivero o just eat... sfruttata, sottopagata e in costante pericolo. 

Sto attualemte studiando in una facoltà farmaceutica... con molti problemi di persorso legati a problemi di salute che mi hanno portato a subire varie operazioni... quindi..percorso rallentato, laurea in ritardo, non con il massimo dei voti... guarda un po' non sarò nessuno! Non sarò nessuno agli occhi dei datori di lavoro! Che senso ha sprecare altro tempo? 

Dannazione ogni giorno mi chiedo perchè diavolo continuo a vivere? Cosa ci faccio io qui?! Ogni singolo giorno è un invìferno di emozioni che mi consumano. Perchè non vedo via d'uscita! Vedo un futuro tutt0altro che rose e fiori... 

Chiariamo che quando dico "non sarai nessuno" non intendo essere una persona famosa e straricca. Intendo una persona con uno stipendio nella media, che viene rispettata (no sfruttata) e che conduce una vita serena... non una vita nella quale non sai se andare avanti a pane e acqua per avere la luce a casa o non avere la luce e magari poter agiungere un po' di pomodoro al pane...

 

Light..24 anni, secondo anno universitario ripetente... 

  

Gio

04

Lug

2019

Finalmente ho deciso

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Me ne andrò via dall'Italia, con molto rammarico e tristezza perché come sanno tutti l'Italia ha un territorio e un patrimonio storico unico, però non ne posso piu di molte situazioni, alcune che toccano l'abuso vero e proprio. 

Ho un'ottima formazione tecnica, per non parlare dei soldi investiti e delle notti spese sui libri, e tutto ciò non ha un valore? La normalità è sentire un tizio che ti dice vai a fare le pulizie, call center oppure ricevere proposte da lavori truffa come vendere aspirapolvere per i parenti? No no! Mi dispiace ma penso di meritarmi di più!

 La goccia d'acqua è stata quando ho avuto bisogno dI cure mediche e ho trovato un vecchio dottore così svogliato, ma così pigro e arrogante che non lo so, ho pensato vabbè i lavori sono riservati a lui e a gente come lui.

 Una mia cara amica mi ha offerto di lavorare con lei in una città inglese, e lei mi darà na grossa mano per quanto riguarda la documentazione ,e io ho deciso di accettare perché sono stanca. A volte ho un po' di paura ma non torno indietro, sono stanca e qui non vedo una possibilità  di avere di meglio

Sono  stanca, anzi alla frutta!

Lun

01

Lug

2019

Non trovo gente che vuole cambiare vita

Sfogo di Avatar di Luca ZanneLuca Zanne | Categoria: Lussuria

Speravo molto meglio all'inizio di questa avventura. 

Ho 30 anni,  e mi sono offerto di assistere persone di qualsiasi età che vogliono cambiare la loro vita, ma alla fine vengo sempre tradito negli ideali.

A chi arriva offro vitto, alloggio, formazione lavorativa, ecc... , 

poi chiedo a queste persone un aiuto nel fare la stessa cosa con altre persone, come una catena.

Beh, ho imparato a dover mettere tutto per iscritto,  o faccio così oppure la gente prima mi dice che accetta tutte le condizioni, e poi dopo, quando hanno il lavoro, se ne scappano.

Perché? Non sono un illuso, ma tutti si sciacquano la bocca di bei propositi e poi si tirano indietro alla prima difficoltà.

Ad alcune persone giovanissime ho dato quasi una famiglia, a persone più in là con gli anni, la serenità che cercavano.

Però i furbi li becco sempre. Gente che dice di essere stufa dei casini della propria vita, gente che vorrebbe cambiare la propria famiglia, gente che pur di non stare con i propri parenti andrebbe a vivere sotto un ponte .

A parole

 Poi nei fatti sono pochi quelli che vogliono davvero cambiare.

Alla gente, mi sono convinto, piacciono le famiglie incasinate. 

Gio

27

Giu

2019

Vita di merda

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Odio il mio lavoro. Odio le buste paga. Non so cosa diamine mi sia bevuta quando ho accettato quel lavoro di merda. È stressante come poche cose al mondo e bisogna conoscere una miriade di regole assurde e contraddittorie fra di loro. Vorrei piantare tutto seduta stante. Ho i miei problemi psichici che sono solo amplificati dallo stress che questo lavoro comporta. Vorrei sapere chi sia lo spacciatore della mia psicologa che dice che il lavoro gratifica. Come può gratificarmi tutto questo? Può solo mandarmi a farmi ricoverare in psichiatria di nuovo!

Tags: lavoro

Mer

26

Giu

2019

Fallimento...Invidia?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao a tutti, credo di avere un grosso problema.

Sono laureata in una triennale sanitaria, dopodichè ho conseguito anche la laurea magistrale. Ho quasi 25 anni, ma mi sento già una fallita. Ovvio, non ho mai pensato di trovar lavoro il giorno dopo la laurea, anche perché non lo sto seriamente cercando, attualmente ho previsto di fare esperienza presso un'azienda ospedaliera e studiare per i concorsi pubblici. Sono tutti orgogliosi di me, tranne io. Sono consapevole della mia scelta. Al tempo stesso, però, mi sento una fallita in quanto poi ho amiche che lavorano, una p.san. che fattura, una che vince il "concorso" da navigator e prenderà una barca di soldi per almeno 2 anni senza neanche un'abilitazione. Io lavoricchio, ma non avere un'entrata fissa al mese comincia già a darmi noia.

Il problema però non è tanto questo, ripeto, sono scelte. Il problema è che comincio anche ad essere invidiosa, non sono più felice neanche delle gioie delle mie migliori amiche... anzi, da quando ho saputo della navigator, il mio atteggiamento con lei è cambiato. In negativo. E me ne vergogno. Sto diventando una persona che non voglio essere, che sta già antipatica a sè stessa e rischia di diventarlo anche agli altri. 

E nulla, volevo solo parlarne un po'. 

Lun

24

Giu

2019

Farfallone

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Lavoriamo insieme da qualche anno, io trentenne, lui una ventina d’anni più grande di me, classico tipo “farfallone”. Mi riempie di complimenti, commenti sul mio aspetto fisico, dice (davanti ad altri colleghi) che per me tradirebbe sua moglie e fa il geloso con loro, intimandogli di non avvicinarsi a me perché io “sono già impegnata”, fa sempre battute a sfondo sessuale, una volta mi contattò privatamente commentando una foto in cui ero più “in tiro” del solito.

Sono confusa. Io cerco di essere sempre cortese ma se provo a rispondere assecondandolo mi dice di stare attenta e non provocarlo altrimenti non resiste.

Si sta solo divertendo o sotto sotto davvero ci pensa?

Ven

21

Giu

2019

Bella cazzata ho fatto

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Lo scorso anno ho cambiato lavoro. Già al colloquio ho avuto la sensazione che la caporeparto fosse una di quelle biondine femminazi che sorridono tanto e fanno le dolci ma sotto sotto sono delle stronze immani che non sopportano chi mostra talento e usano il lavoro degli impiegati solo per fare vedere al capo quando sono brave loro. 

Però il lavoro mi piaceva e l'ho accettato, magari pensando che ero io che esageravo. Sono una donna e lavorando per capi donne ho avuto SOLO esperienze negative. Tutte o femminazi egocentriche o galline isteriche. 

Ecco dopo un anno posso dire che i miei dubbi erano ben fondati. Accidenti a me che ho rifiutato l'altra proposta di lavoro più vicina a casa per lavorare con questa deficiente di dubbia competenza che sta solo rompendo le palle. 

Vorrei cambiare di nuovo ma voglio un figlio e vorrei concentrarmi su quello prima. 

Che palle. 

 

Tags: lavoro, donna

Gio

13

Giu

2019

Ex colleghe stronze e social media

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Buonasera, ho subito lo scorso anno mobbing da delle stronzette invidiose. Questo mobbing mi ha creato uno forte stress dopo che terminai il lavoro (stagionale) per quasi un anno. Ci seguivamo su Facebook e Instagram  a vicenda solo che ieri, stufa di pensare a tutti gli eventi stressanti e maligni che ho subito, le ho tolte tutte. Mi sento meglio, anche se ci penso ancora ogni tanto. Secondo voi ho sbagliato a rimuoverle?