Tag: sfogo

Lun

12

Nov

2018

Sono stanca

Sfogo di Avatar di Neverwas97Neverwas97 | Categoria: Ira

Davvero. Finalmente sto lavorando e conservando, mia madre ha ripreso il lavoro...insomma, va tutto meglio. Nonostante ciò lei continua ad incatenarsi dietro mio padre. Vi spiego velocemente la situazione:

Mia madre si innamorò di lui a 26 anni, e dopo 5 anni nacqui io. Se non fosse che lui era sposato ed aveva ben 4 figli. Mia madre decise dunque di interrompere i rapporti con lui. Ho vissuto tranquillamente la mia vita senza di lui, anche se mia madre non è riuscita mai a riprendersi. La mia adolescenza è andata tra alti e bassi, senza poter uscire perché non avevo nessun passaggio, senza fare tutte le esperienze che avrei dovuto fare. Ma pazienza. Mi sono fidanzata ed è andato tutto meglio. Un anno e mezzo fa mio padre chiamò mia madre al telefono perché voleva rivedermi. Maledico quel giorno. Accettai, mio malgrado. Lui iniziò a riempirmi di bugie, a dire che non mi avrebbe fatto mancare più nulla, perché aveva proprietà e immobili. Toccò il fondo quando disse che non era tornato perché in carcere per 10 anni. Da lì mi sono insospettita, ho contattato sia figlia che mi ha svelato tutta la fitta rete di bugie da lui archiettate. In questo periodo mia mamma crede a lui ciecamente e litighiamo. Il nostro rapporto non si è mai ripreso. Decido, dopo qualche mese, di mandarlo al diavolo. In quel periodo mia madre aveva anche perso il lavoro. Resto senza una lira, e decido così di iniziare a lavorare (ho 20 anni, faccio anche l'università).
Nel frattempo mia mi odia, litighiamo, passo periodo di quasi depressione, senza prospettive. Preparavo gli esami piangendo. Il mio ragazzo è stata la mia salvezza, mi è stato molto vicino e grazie a lui che sono ancora qui.

Mia madre ha continuato a pressare per farmi riprendere i rapporti con lui, senza successo.
Sta mattina ci ha provato di nuovo dopo un po' che non lo faceva, dicendo che lui voleva mettere i soldi per farmi iscrivere a scuola guida. Ho rifiutato.
Cosa ne pensate? Ho fatto bene?

Tags: rabbia, odio, ira, sfogo

Mar

06

Nov

2018

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Feb7Feb7 | Categoria: Altro

Verissimo è che, chi nasce tondo, non può morir quadrato.

ebbene sì, mi ero ripromessa, dopo tanti fattacci, di non legarmi ulteriormente al soggetto degli ultimi sfoghi; 

magari, se mi fosse andato, un po' di sesso sarebbe stato l'ideale: ma non avrei desiderato nient'altro.

cosa succede?

che mi passa davanti con un'altra, in atteggiamento molto intimo.

morale della favola? 

la realtà non è quella che si vede.

AZZ 

Dom

14

Ott

2018

Non sopporto mia madre

Sfogo di Avatar di Neverwas97Neverwas97 | Categoria: Ira

Io e mia madre non andiamo d'accordo. Per me lei è superficiale, strafottente ed insopportabile. I motivi sono disparati. Prima andavamo più d'accordo, ma adesso non riesco proprio a sopportarla. Ciò che odio principalmente è il fatto che ogni tanto dice che "ha dormito per 20, non ha vissuto e ora deve farlo" Per 20 anni, cioè da quando io sono nata, perché a quanto pare io non le ho permesso di vivere. E lei invece, mi ha permesso di vivere? Non avevo mai fatto un giro nel centro storico della mia città con lei, mai mangiato ad un ristorante per il semplice desiderio di farlo, mai andata nel centro commerciale. Mai andata al mare, perché lei aveva problemi di salute (ora sono magicamente scomparsi visto che ci va con la sua amica e le figlie) mai seduta al bar, non mi ha mai portata da nessuna cazzo di parte, erano sempre i miei zii che mi portavano. Sempre depressa, perché con mio padre non è andata bene, sempre a piangere. 
Ma che vita è?! Ho iniziato a vivere quando il mio ragazzo ha iniziato a portarmi in giro, scioccato che io non abbia mai visitato Posillipo, o Sorrento, o Avellino. Ho iniziato a conoscere le cose belle. 
Si, c'è l'ho con lei. Perché ora queste cose, ora che si è "svegliata" le sta facendo con le figlie dell'amica. Sono risentita nei suoi confronti e spesso la tratto in maniera brusca. 
Inoltre da quando ha problemi economici io ho iniziato a lavorare per mantenermi da sola. Volete sapere cosa mi ha detto? Che io non sono buona perché lei aveva problemi economici e io non le ho comprato nemmeno un pacchetto di sigarette. Però giusto questa settimana si è comprata 5 magliette(si è spesa più di 500 Euro da agosto ad ora)L'ultima cosa che ho comprato io, dopo mesi che non lo facevo, è un pantalone da 5 euro. 
E vero, lo ammetto, ce l'ho con lei e mi incazzo per ogni cosa.  Oggi ad esempio, abbiamo litigato di brutto. Io ieri sera e stanotte sono stata malissimo, e sto ancora male. Lei ha ospiti a pranzo, alcuni amici, io invece vado dal mio ragazzo. Ovviamente cosa mi chiede di fare? Buttare la spazzatura, fare commissioni per lei quando non mi sento bene. Avevo anche pensato di rimanere a casa, ma con tutta questa gente mi è passata la voglia.  Abbiamo iniziato a discutere perché lei era evidentemente incazzata perché non l'ho aiutata a pulire e non le ho comprato quello che le serviva. Le ho detto "se ti serve vai tu " e lei no, ovviamente. Poteva buttare la spazzatura ed evitarmi lo sforzo e la puzza, ma no ovviamente. Vi giuro non la sopporto più!!!! 

Tags: rabbia, odio, ira, sfogo

Lun

08

Ott

2018

Sfogarmi

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Perché ho sempre bisogno di qualcuno a cui dire tutto quello che mi succede, che sento, che penso? 

Tags: sfogo

Sab

22

Set

2018

Sfogo

Sfogo di Avatar di XXXXXXXX | Categoria: Altro

Prometto che sarò breve e concisa.
Allora io e il mio ragazzo stiamo insieme da tipo otto mesi. Prima che iniziasse l'estate eravamo abituati a vederci tutti i giorni, poiché eravamo nella stessa classe alle superiori. Con l'inizio dell'estate, lui ha cominciato a lavorare e quindi ci vedevamo quando poteva, ossia una volta a settimana (ah mi sono dimenticata che fa triathlon e quindi si deve allenare tutti i giorni, per non parlare nelle gare nel weekend). E a me stava abbastanza bene, cioè capivo che non potevamo fare altrimenti. Andava tutto bene, finché non arrivò il fatidico momento in cui dovevo partire con i miei per una settimana e, caso vuole, la settimana successiva lui sarebbe partito per un ritiro con la sua squadra. Fatto sta che dovevamo vederci sabato prima che io partissi, in teoria tutto il giorno. La sera di venerdì però mi scrive che può stare da me solo di mattina e a pranzo perché il pomeriggio doveva vedersi con i suoi zii. Ed è da questo momento che è andato tutto a rotoli perché diciamo che me la sono presa un po', scrivendogli cose di cui me ne sono pentita nel giro di due secondi, tipo "tanto vale che ci vediamo" e cose così. Lui ovviamente si è incazzato, ma poi scusandomi infinite volte abbiamo chiarito e ci siamo visti. 
Ok, passate due settimane, dove ovviamente ci siamo sentiti poco, solo tramite messaggio e senza nessuna chiamata, ci vediamo lunedì dopo che lui è tornato dal ritiro di triathlon. Sembra che sia tutto normale ecc. 
Mi avvisa anche del fatto che il weekend successivo (e siamo intorno al 10 settembre) deve partire per Venezia per una gara. Notare il fatto che domenica sarebbe dovuto essere il suo compleanno. Io dico "ok, no problem, ci vediamo prima che tu parta"
Ci eravamo messi d'accordo per vederci venerdì, solo che un paio di giorni prima (quindi mercoledì) mi dice che la partenza è stata anticipata giusto a venerdì. Io mi incazzo e mi deprimo come se non ci fosse un domani, iniziamo a litigare, cioè lui litigava, io chiedevo scusa per essermi incazzata. Mi scrive che avrei dovuto supportarlo, essergli vicino, sopratutto in periodi di gare impegnative, visto che per lui è una cosa importantissima il triathlon. Bene chiariamo, ma il giorno seguente gli rimane l'incazzatura ed è freddo, distaccato. Io ovviamente ci sto male, ma non glielo faccio pensare o notare. Passano due settimane, io inizio l'università e nel frattempo si è calmato un po', tranne per il fatto che smette totalmente di chiamarmi amore o dirmi ti amo ecc. 
Ci vediamo quindi dopo due settimane dal litigio e dall'ultima volta che ci siamo visti e gli spiego che mi sembrava che si fosse allontanato un po'. Lui si scusa dicendo che è stato un periodo intenso per lui e cose del genere, ma comunque si è pentito. 
La faccenda sembrava chiusa lì quando martedì (di questa settimana) è venuto fuori che mi comporto in modo strano, dicendo cose come che si è allontanato ecc. e inoltre aggiunge che sente che è cambiato qualcosa nella nostra relazione, non è più come prima. Io gli chiedo se possiamo parlarne a voce per chiarire. Abbiamo chiarito l'altro ieri, via telefono. Mi ha spiegato che si sente oppresso, che ormai vedermi gli risulta un peso, se faccio una scenata ogni volta, gli passa la voglia di passare il tempo con me. Io gli chiedo scusa se sono stata troppo appiccicosa o altro. Poi continua dicendo che comunque vuole ritornare a stare bene con me come prima dei due litigi sopra riportati ma devo essere meno egoista. Io gli chiedo se vuole che gli lasci più spazio e cose del genere ma lui ha detto semplicemente che no, devo stare bene con il suo vero lui e pensare solo che adesso le sue priorità sono l'università e il triathlon. Poi gli ho chiesto se mi ama ancora e lui ha detto "non lo so", quando domenica o quando cazzo era mi ha detto che mi amava. (Horiportato la sintesi di quello che ci siamo detti, anche se la conversazione è durata mezz'ora)
E ora siamo, anzi sono in una sorta di limbo dove non so cosa lui provi per me, se si è stancato definitivamente di me o se vuole davvero che la situazione ritorni veramente come prima. Nel frattempo è abbastanza distaccato, anche se mi cerca abbastanza, però ha tolto l'immagine di profilo di whats dove io e lui ci baciavamo ecc
Io cerco di non pensarci ma la cosa mi sta mangiando dentro, cerco di tenermi occupata il più possibile per non pensarci, ma è difficile. Quando mi fermo a pensare, penso che è tutta colpa mia se siamo in questo casino. Mi sento una fidanzata orribile...

Cosa fare? Tenere duro e aspettare che la situazione cambi? Perché io lo amo, ho molto chiari i miei sentimenti, ma non so come comportarmi. 

Tags: amore, sfogo

Lun

13

Ago

2018

mi sento oppressa

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

sarà il caldo di questi giorni, ma ormai ho davvero poca pazienza. Non riesco piu a nascondere quello che penso. Suocera pesante e piagnona, marito eternamente afflitto da problemi lavorativi che, se non ha, se li va a creare, cognato rompiballe e alcolizzato. In tutto questo mettiamoci pure dei vicini di casa spioni e criticoni e un paese, dove purtroppo vivo, pieno di ignoranti e bifolchi. 

Decisamente in questo periodo ho una voglia di scappare... ma dove vado? Le uniche cose che mi fanno tirare avanti sono i miei figli, che adoro, il mio lavoro, che riesce ancora a darmi qualche soddisfazione, e il mio papà che vado a trovare tutti i giorni tanto per respirare un po' di aria tranquilla...

Aiuto... tutto passa nella vita, si dice...  

Tags: sfogo

Lun

13

Ago

2018

Perchè?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Premetto di non voler scrivere molto, è solo un qualcosa che mi da' incredibilmente fastidio ogni volta che faccio un giro su youtube e social network vari. Non capisco perchè molte delle persone nate prima del 2000/1999 si "atteggino" da uomini/donne vissute, come se avessero assistito ad una guerra. Capisco che siano cresciuti in un periodo particolare, in quegli anni credo siano avvenuti un sacco di cambiamenti soprattutto in campo tecnologico/sociale, ma arrivare a criticare in modo così pesante le "nuove generazioni" (neache avessimo 30 anni di differenza) così pesantemente mi sembra eccessivo. Alla fine si vantano solo di cartoni animati e videogiochi (che sinceramente piacciono molto anche a me) e di nient'altro. Si comportano come se avessero già vissuto i migliori anni della loro vita e potessero comandare a bacchetta ragazzini di 13/14 anni. Credo che dovrebbero essere rispettosi verso chi ha davvero lavorato per un mondo migliore. Ovviamente non sto generalizzando, mi sto riferendo solo a quella fetta di persobe che si comporta in questo modo. Grazie se hai letto fino a qui e per aver sopportato questa tiritera.

                                                                                 Ragazzina di 13 anni 

Ven

10

Ago

2018

Rabbia

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Mi sento arrabbiata perché non ho una famiglia normale. Perché mia madre pensa più a sé stessa che a me. Una madre che chiede soldi ad una figlia che ha lavorato un intero anno per conservarsi pochi spiccioli, e li chiede per cose futili. E che dopo un rifiuto ti stacca il telefono in faccia e si incazza con te. Che conta fino all'ultimo centesimo, che sta sempre a puttaneggiare al telefono con uomini diversi, che non riesce a conservarsi un soldo perché appena ha qualche cosa in tasca li spende per vestiti, unghie e stronzate, che non pensa a conservare un soldo in caso di necessità. 

Vorrei una madre norknor, che a 21 anni non mi fa sentire con le spalle scoperte. E invece se non ci fosse il mio fidanzato nemmeno la ricarica o gli assorbenti avrei potuto comprare in certi periodi. E invece che fa? Mi chiede i soldi per anticiparli all'amica. 

Ma che cazzo vuoi?! Ma perché dovrebbe fregarmene? Già so che stasera tornata a casa sarà un litigio continuo 

Tags: rabbia, odio, ira, sfogo

Lun

06

Ago

2018

Sceme ovunque

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Continuo a pensare che il cervello della

donna sia super limitato.

Sì scelgono come uomini la spazzatura

sciscop come cagnette e tornano a piangere 

da quelli "buoni"

Ma andate a fare in culo 

 

Tags: donna, sfogo, cagne

Lun

23

Lug

2018

Mia madre rompe il cazzo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Vivo ancora da mia madre. Insomma non sono maggiorenne e vivo ancora con lei ovviamente, ma mi rompe veramente i coglioni in un modo assurdo. È possibile che non stia mai zitta?? Che abbia sempre da dirmi qualcosa?? Quella puttana Eva.

Per esempio si incazza con me perché dormo con le cuffiette di notte ascoltando musica oppure asmr (per chi non sa cos'è è un tipo di video rilassante)  . Si è arrabbiata e così mi ha portato via le cuffiette. Io ovviamente non sono sprovveduta e ne ho un'altro paio. Lei se l'è ovviamente presa con me perché l'ho fregata e così mi dice qualsiasi cosa. 

Stavo guardando Lady Gaga da Ellen e mi ha urlato di spegnere il telefono. Le ho detto che mancava un minuto e lei mi ha detto spegni. Allora ho fatto la bella persona che ascolta la mammina rompicoglioni e ho spento. Dopo aver spento lei mi continua a urlare di tutto. Ma è una troia bastardata e non si è accorta che il telefono l'ho spento. 

Magari scritto così non si capisce ma si atteggia con di quei modi che quasi ti viene la voglia di ammazzarla. Ma alla fine questo è un sito per sfogarsi... Sfoghiamoci. 

Ecco la storia della mia madre puttana. Spero che nessuno abbia mai a che fare con questo tipo dj pessime persone 

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14