Tag: odio

Lun

14

Gen

2019

Non li sopporto

Sfogo di Avatar di MagnoliaAndTheBreezeMagnoliaAndTheBreeze | Categoria: Ira

Non sopporto la gente incoerente che va al family day.

Non sopporto gli ignoranti, quelli tosti che dispensano pure consigli.

Non sopporto gli insegnanti per sola professione.

Odio i cattolici perbenisti che manco conoscono le sacre scritture.

Odio entrare in posti affollati o sedermi alla tavola di gente che fa chiacchiere morte e conclude con "e.. speriamo dai" oppure "io so, io ho fatto, io sono, io ho".

Odio materialisti, tantissimo! Anche i "viaggiatori modaioli", quelli che dicono "ho fatto un viaggio" dove? "siamo andati in Thailandia".. ma perché ci vanno tutti ci devi andare anche tu ? 

Odio i finti intellettuali che ti ripetono a nastro il primo libro spiccio che han letto di Filosofia come fosse Bibbia e alla domanda "hai qualche critica da muovere, oppure come pensi possa essere utile oggi quel tipo di pensiero o quella visione...?" non sanno rispondere. 

Odio le radio e le televisioni con questo pressing di stimoli, maledetti porci affamati di attenzione e denaro, gli youtubers massa di ignoranti generatori di ignoranza.

Società perversa nel vizio, individui incapaci d'esser Uomoni e dipendenti dalla tecnica con la mente che striscia di bocca in bocca vivendo e giudicando con puro senso comune. 

Odio tutta quella massa di studenti in psicologia che non ne capisce di fatto un accidenti eppure si trova li con una laurea in mano... che disonore 

Odio tutti, mi ribolle il sangue e odio me stesso perché non riesco a darmi pace e non me ne pento!

E' una dipendenza, ditemi che odiate anche voi tutte queste cose al di là della desiderabilità sociale, non avete bisogno di approvazione..

Lun

14

Gen

2019

Odio mio Padre

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Buon pomeriggio ho 33 anni ed odio mio padre! 

Mi ha fatto vivere una vita di merda e anche al mio fratellino più piccolo di me di 4 anni e a mia madre!

In casa mia e in quella di mia Nonna ( la mamma di mia Mamma) , dove noi trascorrevamo le vacanza, solo grida, grida, grida, terrorizzando tutti Noi, lanciando piatti, posaceneri, pentole, spaccando porte. Svegliandosi con le urla e andando a dormire con le urla. Il mio fratellino si e’ fatto la pipi’ A letto fino ai 12 anni. Ed ha avuto ed ha ancora grandi problemi psicologici. Mia mamma e’ sempre depressa. Ed io sono iniziata a scappare di casa andando a lavorare sempre fuori dai 15 anni pur di non sentirlo più. Lasciando mia madre e mio fratello in questo incubo....si me ne sento in colpa! Ma mia mamma ne’ ha avuto la forza e ne il coraggio di lasciarlo. Capisco che era più immatura anche lei e che noi eravamo piccoli, ma adesso che Noi siamo tutti grandi dovrebbe lasciarlo!!!

Io in questi anni che ho vissuto all estero sono stata benissimo!!! Una vita serena finalmente. Nonostante da lontano ho dovuto lavorare su me stessa per cercare di guarirmi ciò che lui mi aveva causato. Spesso sentivo mia madre e la situazione a casa mia non era cambiata anzi peggiorata, e fra i sensi di colpa dell essere andata via, e la rabbia che mi risaliva verso di lui... ho cercato di combatterlo anche da lontano.

Ho scritto una lettera lunga lunga lunga dove ho tirato fuori tutto!!! Piangevo mentra la scrivevo... e gli e l’ho anche mandata a mio padre! Tu mi hai fatto del male e io pure te lo faccio.... dicendoti la verita’!!!! Del me che ci hai fatto.

Purtroppo sono 3 mesi che sono tornata a casa e sono 3 mesi che viviamo con grida, urla, negativita’, lanciare oggetti , parole cattive su tutto il mondo!

Lui definisce mia madre e fratello malati, e tutto il mondo e’ una merda! Lui e’l unico bravo e Sano!!! Se lui grida e’colps degli altri che sono delle merde!!!!!!! Non capisce un cazzo!!!!! Lui e’ L unico malato della situazione, ed ha fatto ammalare mia madre e fratello! Lui non si prende la responsabilita’ Della  sua vita e azioni! Accusa solo gli altri! Inoltre pretende dalle persone, tutti dobbiamo agire, pensare e criticare come fa’ lui!!!!! Siccome adesso e’ in pensione passa tutto il tempo su Facebook a litigare!!!!! Tratta noi membri della famiglia malissimo e siamo costretti ad ascoltare tutte quelle merde di parole che escono dalla sua fogna di bocca. Parla solo di guerre, peggior nemico, Patti, traditori, infami e miserabili! 

oggi io ho avuto L ennesima discussione con lui. Con me a chiuso. Per me e’ morto!!!!! Io presto ripartiro’! Mi dispiace per mia madre e fratello ma sono anni che gli dicono insieme parliamogli e spieghiamogli che così non si può andare avanti. Ma alla fine mi fanno fare la guerra solo a me e da sola.  Basta! Quando non ce la faranno più neanche loro prenderanno le loro decisioni! 

Non credo stia sbagliando. Ma non posso rovinarmi la vita per lui e loro!!!  

 

Spero che mio padre muoia prima di mia madre e mio fratello altrimentiii Non so che macello possa accadere! Per non dire altro.....

 

Muori muori muori  

 

Tags: odio, padre

Lun

14

Gen

2019

Consigli per superare risentimento sul lavoro

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ciao a tutti, sono nuova qui. Volevo raccontarvi un po' di me: ho 21 anni e vivo al nord. Sono sempre stata una persona piuttosto chiusa, tranquilla e introversa ma con chi mi sento a mio agio, posso essere totalmente l'opposto. 

La scorsa estate ho lavorato come animatrice in un villaggio turistico distante da casa quindi ho convissuto un mese con i miei colleghi. Sono arrivata a fine luglio perchè il capo cercava una persona madrelingua tedesca (non sono tedesca ma parlo bene la lingua) quindi arrivai proprio in un periodo di alta stagione e tutti erano presi. 

In parole povere, alcune colleghe stronzette con cui vivevo mi trattavano male. Una di loro, davanti a tutti mi disse di mettermi i cerottini per non russare di notte e io da codarda manco ho reagito rispondendole di cucirsi la bocca di notte (perche lei parlava nel sonno e a volte mi toccava con il dito e mi parlava. mi sembrava di stare a fianco a un personaggio di un film horror). Poi c'era una che diceva che non ero brava (lei non sapeva manco l'inglese, e si vantava che gli stranieri la capissero con il suo dialetto meridionale) e che il capo ne troverebbe 1000 che sappiano la lingua meglio di me (beh non mi pareva visto che stava cercando personale urgentemente prima che mi proponessi), e mi punzecchiava. Ad esempio mi spegneva il ventilatore mentre dormivo, quando entrava diceva "che puzza" (io non puzzavo eh) oppure quando mi vedeva diceva  "oddio che paura" perche secondo lei sbucavo dal nulla.. oppure tornavo a casa tardi rispetto a loro, e non mi lasciavano nemmeno un po' di pasta perche pensavano che mangiassi fuori.. cazzo mi toccava visto che loro non mi chiedevano un cazzo! Poi mi sono stati rubati dei pantaloncini della divisa e nessuno sapeva niente, e per sbaglio mi è capitato di prenderne uno senza vedere il nome (ero di fretta poi erano tutti uguali) e ho preso per sbaglio quelli della stronza. Lei dopo mi disse davanti a tutti "eh non vedi che la taglia è diversa".. a parte che mi stavano, anche se ho qualche kg in piu di lei. Poi una sera i capi organizzarono una riunione parlando di me, perche il capo del villaggio ha notato che venivo trattata male e tutti dicevano che erano buoni con me e che era colpa mia se non mi integravo. Ma come faccio a integrarmi se voi non siete aperte a vostra volta? Le stronze in questione risposero "per me la giulia è indifferente, noi abbiamo tentato a essere sua amica ma è schiva e non ci salutava i primi giorni".. 1) non mi pareva, ho cercato a essere solare e gentile tutto il tempo, non ha funzionato una cippa 2) se mi salutavano da distante non vedevo niente avendo problemi di vista. Ah poi altre due cose: i primi giorni a acqua gym un collega mi ha mandato a ballare. non sapendo i passi, ci ho provato lo stesso. L'istruttrice dopo mi aggredisce davanti a tutti e io rispondo che mi ha mandato il collega e io non sapevo nulla. Vabbe poi mi ha chiesto scusa, ma l'umiliazione è stata grande per me. Poi ho avuto buoni rapporti con la istruttrice che mi ha anche aiutato durante quel mese e mi ha riempito di soddisfazioni, nonostante tutto. A fine mese sono caduta da una sedia e mi son fatta male al ginocchio. Cretina io che non mi sono fatta portare all'ospedale. NESSUNO MI HA DATO UNA MANO A TORNARE  A CASA DOPO IL LAVORO, anzi il giorno dopo mi hanno fatto fare lavori pesanti. Per il musical di fine stagione un'altra stronzetta che recentemente mi ha rimosso da fb (fatalità era una grande doppiafaccia, e durante la riunione in cui si parlava di me, non mi ha difesa ma mi ha detto che alcuni clienti italiani le dissero che io ero musona. Devo ammettere che anche le altre NON erano sorriso Durbans), era andata a prendere delle maglie bianche per lo show (prese canottiere per le ragazze e maglie a maniche corti per i maschi) e per me non prese nulla. Dovetti usare quella degli uomini. Potevo tagliarla ma io intendo il gesto. Per carità ho avuto anche belle esperienze con i bambini tedeschi e non, e alla faccia loro dicevo il programma in tedesco tutte le sere io e non quella dei cerottini o quella della maglietta che sapevano solo la base della lingua e ho anche insegnato a quelli del grest il tedesco e fatto imparare un testo da dirlo poi in tedesco al sindaco. Ho ricevuto i complimenti del capo (anche se adesso ci prova con me e vuole farmi entrare in CASH BACK promettendomi di guadagnare 3000 euro al mese tra 4 anni non facendo nulla). Il mio problema è che penso sempre a come mi hanno trattato queste stronze. Sono sempre stata abbastanza presa di mira. Vi dirò ho molti ammiratori, mi scrivono in tanti, faccio la fotomodella e cosplayer e molti fotografi mi cercano. Tutti mi dicono che sono una bella ragazza, anche se sono un po' formosa (per darvi un'idea ho un fisico simile a quello di Rachel Bloom, cercate su google)  e a parte una piccola cicatrice sul naso tutti mi dicono che ho un bellissimo viso e delle belle tette. Mia madre dice che erano invidiose (anche se io mi sento sempre inferiore agli altri) per la mia bellezza e per la mia capacità di parlare tedesco fluentemente e comunicare con i bimbi che si affezionavano a me o venivano da me per farsi capire.. Volevo il vostro parere e consigli su come dimenticare queste umiliazioni e ingiustizie. Secondo voi dovrei tornarci l'anno prossimo? Credo che sarà diverso, credo mi farò piu rispettare e anche se il capo ci prova con me (mi ha detto che mi farebbe condurre i musical) dovrei andarci o trovare di meglio? la paga era altina... 

PS: io me ne andai il 1 settembre (scadeva il contratto) mentre gli altri rimasero fino metà settembre. Le stronzette che vivevano con me hanno lasciato l'appartamento sporchissimo e il capo si arrabbiò un sacco. Alla faccia che mi dissero che io non pulivo mai. Ho ancora le foto nel cell postate nel gruppo... Il capo disse che avrebbe tolto 100 euro da tutti quelli che hanno vissuto li, ma a me non li ha tolti.. chissà se l'ha fatto oon loro.. 

Dom

13

Gen

2019

Odio la mia vita

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Sin da piccola me ne sono successe di tutti i colori.

Ho 19 anni e a 6 anni ho perso una sorella per un tumore 

A 9 anni lo stesso male e capitato a mio padre e

A 10 anni lo stesso male a mia madre

Dopo varie recidive nel 2019 si combatte ancora 

Nel frattempo? Beh ho perso il mio zio preferito dopo un incidente stradale. 

I miei nonni materni son morti 

Ed io? Beh oltre ad avere i genitori e senza qualcuno accanto con cui confidarmi mi sento sempre sola. Negli anni passati a scuola non mi sono mai riuscita ad adattare. Mi hanno sempre detto che ero una brutta ragazza cicciona e stupida e io da tale sono entrata in anoressia. 

Che vita di m**** 

Tags: odio

Dom

06

Gen

2019

Odio tutti!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Gola

Sono sempre stata molto magra, ma non anoressica, bassetta e molto carina per come dicevano gli altri. Tutto questo fino a 1 anno fa. Quando con il mio ragazzo abbiamo deciso di trasferirci all'estero pensando fosse una cosa super figa da fare, allora abbiamo deciso e ci siamo trasferiti.

Premetto che ho sempre mangiato quanto e quello che volevo, sta di fatto che non so minimamente cosa sia successo ma 3 mesi dopo, quando sono tornata in Italia per salutare, chiunque mi ha aggredito dicendo che ero ingrassata. Io non capivo, non ho fatto niente di particolare diverso da sempre e anche la mia reazione di stress ad alcune circostanze non ha mai influito sul mio peso, ma stavolta effettivamente avevo preso 3 kg.

Tornata in olanda (dove vivo ora)  mi ero prefissata di iniziare ad andare in palestra e fare un po di dieta per sistemare tutto... passano altri 2, 3, 4 mesi e.. io continuo ad ingrassare a dismisura, non so piu che fare, dopo circa un anno che sono qui sono ingrassata 6kg inizialmente senza neanche accorgermene, dopo mi sono fatta venire una specie di disturbo alimentare per il quale ogni volta che cercavo di mettermi a dieta puntualmente mi abbuffavo della peggio merda e andando avanti settimana per settiamana ho ottenuto l'effetto opposto, due settimane fa sono tornata in italia e mia sorella ha avuto il coraggio di dirmi CICCIONA, io che la gente mi chiedeva se per caso non mangiavo da quanto ero magra, ho il morale a terra sono disperata e ora abbiamo deciso tra .3 mesi di tornare a vivere in italia, anche perche qui non siamo riusciti a farci uno straccio di amico e ogni volta che ho il giorno di riposo da sola mi deprimo come non mai perche e' un anno che oltre al lavoro non ho assolutamente niente da fare. Ora ho deciso da quando sono tornata l'ultima volta dall italia che se li mangiavo qualsiasi cosa e non ingrassavo, e' inutile che faccio diete da 1000 calorie e mi distruggo ogni giorno per niente privandomi delle cose e di conseguenza avendo sempre in testa il cibo, infatti e' passata una settimana ho perso mezzo chilo per ora ma mangio quando ne ho voglia, non per noia o per lo stress. Lo so che probabilmente non tornerò mai come prima anche se lo spero, pero ora ai miei occhi sono un maialino grasso e schifoso e non ce la faccio piu spero solo che almeno questo funzioni se no non so piu cosa fare.

Mar

01

Gen

2019

Odio mia madre,tanto,forse troppo.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Salve mi chiamo eros,ho 20 anni e odio tantissimo a mia mamma,avete presente quando non avete dove andare e dovete fare il simpaticone con qualcuno che non sopportate?Ecco io sto vivendo un continuo odio che ormai ha cambiato permanentemente il mio modo di vivere,odio cosí tanto mia madre da non sopportare le donne,sono esseri meschini,che mentono,sempre e ormai,anche se il peggior momento è passato(e quando parlo di peggior momento,parlo di un odio cosí doloroso da farmi vomitare e sentirmi per un po' come se non provassi niente)sento disgusto quando la guardo,non so se sia normale aspettare che faccia qualche altra cavolata per rinfacciargliela e per sentire di nuovo quel odio lacerante,ma mi sento cosí io.

Tags: odio, mamma, spento

Mar

25

Dic

2018

Rabbia verso il mio ex, rabbia verso me stessa

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

È Natale, ho la mia vita con i suoi alti e bassi ma mi porto dentro questa rabbia verso il mio ex e verso me stessa. Vorrei mandargli un messaggio e dirgliele tutte ma sento di dovermi trattenere, soprattutto in questi giorni di festa. Allora scrivo qui.

Odio il mio ex per come è, detesto il suo modo passivo di porsi alla vita, la verità è che mi ha sempre dato fastidio e per non ferirlo non gliel'ho mai detto apertamente.

Non sopporto il suo piagnucolare per quello che non ha quando non hai mai mosso un dito per ottenere qualcosa. Non sopporto la sua fatica davanti ad ogni piccola cosa per poi lamentarsi perché non è abbastanza stimato e apprezzato. Detesto che per 5 anni ha sempre ripetuto "ora comincio a fare sport" "ora comincio a viaggiare" senza mai concludere mezza cosa, non sopporto che non si senta ridicolo a ripetere le stesse cose, anno dopo anno, e che non se ne renda  nemmeno conto.

Non sopporto che a 40 anni dipende ancora dalla mamma e dice di no. Parla sempre della mamma, la mamma, la mamma. Si sente di aver fatto chissà cosa ad essere andato a vivere da solo da 1 anno, in realtà è solo una succursale di casa sua..va a cena dalla mamma, porta i panni sporchi dalla mamma, si fa pagare le bollette da lei.

Detesto averlo sentito per 5 anni lamentarsi dei soldi che gli mancavano anche solo per farmi un regalo di compleanno da 5 euro, mentre se li spendeva tutti in stronzate. Mentre io con uno stipendio a mantenere me, mia figlia e una casa. E fare comunque una vita, fare anche le vacanze. Detesto che con questa storia non aveva nemmeno mai i soldi per fare le ferie con me.   

Vorrei dirgliele tutte queste cose che gli ho sempre risparmiato, cercando modi gentili per fargliele vedere, e invece non si meritava tanta accortezza.  

Vorrei farglii notare che quando è stato licenziato dal posto dove lavoravamo insieme era arrabbiatissimo perché non lo consideravano abbastanza, perché aveva uno stipendio basso, perché si erano messi ingiustamente in testa che non era affidabile, e adesso (dopo essere stato quasi un anno senza cercare lavoro e sputtanando tutta la liquidazione) lavora in una grande azienda dove guarda caso, lo stipendio è lo stesso e lo considerano ugualmente inaffidabile. Vorrei proprio farglielo notare ecco. 

Non sopporto che dopo tanti tira e molla, mi ha ricercato dicendomi che avrebbe voluto tornare insieme, che lui per me c'era sempre, io gli ho detto che non era più possibile, non eravamo più compatibili e lui è andato a dire che mi ha lasciato lui dicendomi che non era più il caso. Non sopporto quel suo modo di raccontarsela sempre. 

E per finire, odio che dia pure la colpa alla nostra storia che in questi anni non abbia compicciato niente, come se io potessi farci qualcosa. Come se non dipendesse da lui, come se prima di me avesse combinato qualcosa. Mentre io in questi anni ne ho fatte tante, ho costruito tanto. Lui è sempre rimasto fermo e cerca pure gli alibi. 

E questa è solo una parte, c'è tutto quello che mi ha combinato negli anni e per quello ce l'ho con me stessa. Intanto chiudo questo sfogo, tornerò a farlo per il resto. 

 

Tags: rabbia, odio, ex

Gio

20

Dic

2018

Figlio di puttana

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Il mio ex ha fatto carriera. Tutto lo festeggiano e lo adulano. Tutti si sono dimenticati che senza di me, che gli ho dato i soldi e tantissimo supporto, lui non sarebbe arrivato da nessuna parte.  

Mi ha usata finché gli è servito e sostituita a 30 anni con una troietta di 20 anni. 

Cinque anni dopo io sono ancora qui, senza una vita che mi soddisfa, senza figli perché il mio compagno attuale è stato malato per tanto. 

Faccio del mio meglio, sorrido, cerco di essere positiva. Ma la veritá è che spero che al mio ex accada qualcosa di brutto. Non roba che possa portargli ancora più ammirazione. Qualcosa che faccia vedere al mondo che squallido impostore che è. 

Tipo fare qualche cazzata ubriaco e finire in galera. Perdere il lavoro. Qualcosa di umiliante che gli tolga tutto quello che lui non avrebbe mai raggiunto senza di me.

Soffri bastardo. Soffri fino alla fine dei tuoi giorni.  

Tags: odio, ex

Sab

15

Dic

2018

Carattere di merda.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho un carattere del cazzo e odio profondamente essere così. Sono una persona che da subito fiducia e si affeziona molto facilmente ad altre persone. Sono sempre disponibile anche se mi sono presa parecchi calci in culo per questo. La gente mi può fare le peggio merdate e io perdono SEMPRE. Soltanto che arrivo al punto che sbotto anche per una cazzata e a quel punto per me l'altra persona è morta. Preferei essere meno disponibile all'inizio, essere meno incline al perdono e incazzarmi poco per volta per comunque avere sempre la possibilità di perdonare una persona. Invece sbotto tutto di un colpo e non riesco più neanche a guardarla in faccia. Non riesco proprio a cambiare, non ci riesco. 

Ven

14

Dic

2018

Famiglia dimmer**

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Questa sera i miei amici dell'Università sono a spassarsela in un locale, mentre io sono arrivata a casa ora col pullman che ha tardato e mi aspetta l'ennesima serata con mio padre che torna ubriaco e si mena con mia madre (o se la prende con me, dipende). Tutto perché, nonostante avessi 0 problemi ad andare, i miei hanno paura a farmi riportare a casa da una ragazza... "c'è la nebbia". Mi avrebbero riportata a casa entro mezzanotte da una distanza di neanche 30 km. E ho più di 20anni. E avevo pure il passaggio da una che ha la patente da almeno 4, ad un orario ottimo. Manco dovevano alzare il culo o stare alzati ad aspettarmi tardi, i miei. 

Che bella famiglia dimmerda. Sbaglio a sperare che tirino le cuoia il prima possibile?