Tag: cattiveria

Dom

24

Feb

2019

Cattiveria repressa

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Penso di essere la persona apparentemente più buona o quantomeno a livello di fatti (22 anni)

 - Soffro di ansia sociale (probabilmente,visto che non ne parlerei mai con nessuno)

 - sono terribilmente insicuro/timido o qualcosa del genere

Vorrei tanto socializzare con altre persone ma semplicemente non posso! mi sento malissimo,ho pochissimi amici conosciuti in precedenza e tra impegnati con ragazze(io non parlo con nessuno,figuriamoci con le ragazze) o altro talvolta sono a casa nel fine settimana! 

Tendo  a farmi mettere i piedi in testa da chi è stronzo e non,perchè si,persino le persone buone in certi contesti mi mettono i piedi in testa in quanto praticamente parlo meno di 0.ma più che altro mi mandano in bestia gli stronzi,perchè si,loro hanno capito come si campa in questo mondo,tanto ognuno è propenso a fottere il prossimo e so che anche se battezzassi di violenza una di queste persone non basterebbe mai,il mondo ne è pieno!

Iniziai a fare il pugile e devo dire che mi sta aiutando molto con la propria autostima,ma non è effettivamente quello che mi manca,sono tutto un insieme di cose!

Riesco a sentire la cattiveria dentro di me,ma per il mio temperamento non posso fare niente! non so letteralmente parlare quindi non posso rispondere male a tutte queste persone stronze e non,vorrei fare del male fisicamente,ma qualcosa me lo impedisce!! so che se una persona per strada mi mandasse in bestia e mi mettesse le mani addosso,preso dall'ira le farei terribilmente male,penso che arriverei a picchiare persino chi lo difende nella foga.

Voglio davvero far soffrire gli altri(perlomeno quelli che secondo me lo meritano),tanto superficiali, che non sanno niente di me e sparano o quantomeno pensano ( in base al loro comportamento sono convinto di sapere cosa pensano di me e non parlando manco mi confronto). 

Secondo me avanti così prima o poi schizzo e chissà che succede. 

NO CHE NON SONO PENTITO,IO NON HO MAI FATTO NULLA DI MALE,NON HO SCELTO IO QUESTA CONDIZIONE.È IL MIO TEMPERAMENTO O QUALCOSA CHE MI HANNO INCULCATO,VAFFANCULO A TUTTI!(scusa tipo tranquillo). 

Mar

22

Gen

2019

Mi sfogo o no?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Un anno fa una persona a me molto vicina mi ha fatto un torto tradendo la mia fiducia in un momento di grandissima difficoltà a seguito di una tragedia familiare. Mi ha abbandonata facendomi sentire molto sola. In quel periodo non ho avuto nessuno a parte il mio uomo a tirarmi su, ho fatto tutto da sola senza questa persona. È passato un anno e ho capito dopo molta introspezione quanto sta tizia sia una persona marcia e anaffettiva. 

Il problema è: io e lei non siamo mai arrivate a un confronto. Io presa dall'ira l'ho mandata a fanculo da un giorno all'altro senza nessuna spiegazione.. forse per disperazione o per codardia. Non l'ho più voluta sentire, ho chiuso tutti i contatti perché mi feriva moltissimo stare a contatto con questa gente. 

Ora voglio cercare di capire se sia il caso "mandarla a fanculo meglio" per dirle quello che mi ha fatto passare in questo anno. Ho proprio voglia di riaprire il vaso di Pandora ma il rischio è enorme. Però lei non sa nulla, sa solo che l'ho mandata a cagare e che non voglio più stare con lei. Mi da fastidio che continui la sia esistenza senza sapere quanto sia marcia dentro. Io sono sempre stata matura ma sta cosa mi sta mangiando dentro, sono una persona che non risponde ai torti e continua per la sua vita a testa alta e con dignità..  

Gio

20

Set

2018

Madre distruttiva psicologicamente, insopportabile

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

mia mamma è ed è sempre stata insopportabile.Ho 23 anni e con lei ne ho passate di tutti i colori, è stata sempre molto tirchia,lamentosa, sin dall'infanzia sempre incline a dare "botte" e a maltrattare, io mi ricordo i pianti che mi facevo erano immensi, ho avuto anche problemi a scuola perchè ero diventata insicura e non parlavo con nessuno e sono anche stata vittima di bullismo per qualche anno.  Ultimamente la cosa sta degenerando perchè sto studiando all'università ho superato il primo anno  e  a volte fa delle discussioni sull'invidia, dicendo che alcune madri sono invidiose delle figlie....se tipo vedono che sono migliori di loro ecc....cosi infatti lei cosa fa,  cerca di elogiare mia sorella  e di disprezzare me   insomma cerca di fare distinzioni e poi tutte le cose negative le attribuisce a me.   Quando devo fare una cosa io succede l'inferno, anche se semplicemente mi devo portare la macchina, e dice che odia il mio fidanzato...mentre il fidanzato di mia sorella è fantastico....Con me si rivolge proprio male,scorbutica,  quando gli chiedo di prestarmi qualcosa mi manda a quel paese, o anche semplicemente se voglio parlare con lei mentre è in salone nel divano, non mi calcola, guarda il cellulare.   Quando però le conviene, mi cerca e vuole fatta compagnia per fare la spesa o  dal dottore insomma per il comodo. Alcune volte in passato è capitato che mi faceva complimenti, anche fisicamente ma è come se poi ci riflette ed è invidiosa.  In realtà sono abbastanza carina anche per quello che mi dicono gli altri....Questa situazione a casa è pesante perchè mentalmente sono molto disturbata infatti soffro di ansia  e ho avuto anche la depressione che mi ha fatto perdere 3 anni di studio ma dalla quale mi sono ripresa da sola grazie anche al mio fidanzato che mi fa da supporto, diciamo che mi ha aiutata molto.

Non sono mai stata da uno psicologo,  inoltre io reputo di avere problemi nel senso che sono eccessivamente timida e chiusa in me stessa e non sono una di quelle che parla in pubblico anzi tremerei solo al pensiero, insomma dicono di me che non parlo proprio mai....la gente pensa questo di me....e per questo sono anche vittima di prese in giro perchè mi prendono per una "troppo buona"  però questo deriva proprio da un mio stato interno di preoccupazione continua e rabbia che ho, anche economicamente non stiamo molto bene, abito in quartiere misero infatti avevo pensato di studiare fuori ma non posso per questo motivo.   Ne ho provate tante, a cercare lavoro fuori e mi è andato tutto male.   Non so come fare continuare a studiare? con lei che molte volte accende la radio o tenta di distrarmi e cmq sopportarla durante il pranzo e cena con le sue provocazioni tanto per poi dirmi che sono irritabile ??....  Sono proprio stressata al massimo mi mantengo così proprio tutti i giorni. Mio papà in tutto ciò è uno che non conta, non si esprime, nel senso che è succube di mia madre perchè fa tutto quello che dice lei nonostante è solo lui che lavora.

Ven

14

Set

2018

tanta rabbia

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Premetto che è un periodo di stress quello che sto passando, dopo un'esperienza di lavoro terribile, vari problemi familiari e la preparazione ad un test che all'80% non supererò, ora appare anche un gruppo wathsapp con tutti i giovani del mio piccolo paesino di 300 persone. Già vivere qui è un inferno sulla terra, poi questi tizi che appaiono solo quando si avvicina la festa di paese o Natale, sono prepotenti e impongono le cose. Non sono mai stati carini con me e quando ero piccola mi prendevano in giro, ridevano di me. L'altro giorno hanno creato questo gruppo e siamo più di 50 partecipanti. Io ho letto, facevano proposte di attività che per carità sono carine ma in campo sportivo non tutte noi ragazze riusciamo a capire. Vogliono rinnovare o comunque partecipare ad un bando per rinnovare il campo da calcio. Che ben venga! Ma a me, in quanto ragazza, non me ne può fregare proprio un cavolo. Anche le altre ragazze non hanno risposto ai messaggi ma loro, dalle battute che hanno fatto, si sono rivolti a me e mia sorella perché non abbiamo risposto. Da premettere che i più piccoli del gruppo siamo proprio noi: io, mia sorella e un'altra ragazza. Io ho già vari impegni in campo parrocchiale e con l'università, e aiuto anche mio padre con il suo lavoro. In passato è capitato spesso che io partecipassi ad attività e mi ritrovassi da sola a portarle a termine. Poi quelle che proporrei sono attività legate all'inclusione e all'istruzione. Hanno un livello di stupidità tale che non riesco neanche a fare un ragionamento sensato con loro. Il problema è che hanno una grante influenza e tutti gli vanno dietro, sembrano infallibili...invece sono solo ca***ni, corrotti e infantili. Molte volte ho sperato in un terremoto che facesse sprofondare la mia comunità, con tutte le persone dentro, compresi i miei parenti. Il mio ragazzo mi dice sempre che sono troppo buona e quindi ci tengo alle cose e vorrei che fossero fatte bene. Forse si sbaglia, non sono così buona. Forse ho anche creato una maschera, tutti la creiamo. Per stare in pace con noi stessi, per essere accettati. Solo che ora questa maschera non mi va più bene, è ora di bruciarla e fare vedere come sono veramente. Mi odieranno, lo so. Pazienza! 

Proverbio delle mie parti: "Chi non vede il serpente, non prega San Paolo" (Si un bida na serpa un dici San Paulu) 

Mar

14

Ago

2018

Ma cosa volete da me?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Superbia

Non capisco in quale momento mi sia ritrovata con una cerchia di presunti amici, o meglio, conoscenti - per lo più amici di mio marito - che sono capaci di farsi sentire solo quando sospettano che io non stia lavorando. Non capisco come facciano né cosa gliene venga! Sono laureata da 5 anni e mezzo ed ho fatto diverse esperienze anche all'estero, tanto di pochi mesi quanto di un anno e oltre, intervallate da brevi periodi di disoccupazione durante i quali queste persone - che normalmente non si fanno sentire MAI - hanno puntualmente la faccia di contattarmi appositamente per farsi dire che NON sto lavorando! Ma cosa ci guadagnano? Peraltro non si può dire che me le vada a cercare, considerando che non utilizzo Facebook né altri social network, e viviamo tutti in città diverse, ma in un modo o nell'altro questi super pettegoli vengono a sapere ogni cosa e non perdono occasione di punzecchiare... avranno forse bisogno di ascoltare i miei problemi per farsi una sega? Mah... mio marito dice bugie ma a me non importa proprio nulla... pensino quel che vogliono, anche che mi hanno chiuso in una casa di cura psichiatrica e che non lavorerò mai più. Ovviamente ne approfittano per vantarsi di ciò che stanno facendo loro... bravo, complimenti, tra un po' diventi il presidente del consiglio, ma A ME, cosa cavolo importa? Avrete un ottimo posto fisso ma UNA VITA VOSTRA, a quanto pare, vi manca!

Dom

08

Lug

2018

Presa in giro

Sfogo di Avatar di Feb7Feb7 | Categoria: Ira

è una vita che mi sento e vengo presa in giro, usata, maltrattata, non considerata; ho 27 anni , un adolescenza brillante e un inizio di età adulta abbastanza infantile. Sono stata vergine fino a 20 anni e non per bruttezza, bensì per incapacità del mio primo fidanzato nel farmi sentire a mio agio. All’alb Dei miei vent’anni conosco un uomo di 31 anni che piano piano riesce a sciogliermi ...: dopo con lui il rapporto è naufragato ed io mi sono data alla pazza gioia, insomma ho recuperato gli anni persi. Arrivata a 21 anni conosco il mio ultimo ragazzo , con cui sono stata sei anni...... un rapporto bipolare perché alternavamo giorni da dio a giorni da cani, soprattutto perché nel tempo lui si è sempre comportato in modo strano con me... all inizio con un contatto falso di Facebook invitava una MIA AMICA (ex anche lei) a casa sua per sparlare di me ../ tutto a mia insaputa e senza una ragione e solo dopo pochi mesi che lo conoscevo ..... dopodiché dopo mesi lo perdonai e tornammo insieme .... dopo un po’ inizio’ a non farmi studiare perché lui era disoccupato e non aveva un cavolo da fare ...... ho buttato due anni di università così ... poi mi ammalo gravemente... vado fuori corso all università data la lunga convalescenza... ci lasciamo perché era insopportabile, non capiva la mia condizione precaria di salute e non capiva neanche il mio prendere la vita più pesantemente ...... poi ancora una volta torniamo insieme ..... ci lasciamo, lui vede un altra e me contemporaneamente.... per sesso ..... non mi va giù , io inizio a rifarmi una vita e lui non mi lasciava stare un attimo ... e così via per sei lunghi anni, di casini in casini senza mai provare cosa significhi essere sereni senza dubbi. Io però ero innamorata. Ma negli ultimi anni.... sembravamo inseparabili.... io credevo in lui come mai ..... ho anche lavorato per un paio di anni...... perdo il lavoro, lui non mi faceva mancare nulla..... ma soprattutto l’affetto, vero. Cioè credevo! Cosa accade? Che vengo contattata da un fake che mi dice che lui , tramite una sua vicina, voleva uscire con la sorella (tra l’altro di dieci anni più grande sposata con figli) ..... e con queste persone già c’erano stati precedenti ma almeno di quattro cinque anni fa. Ebbene decido di credere a questo messaggio... considerando anche un amico che, neanche pochi giorni prima, mi fa ... ma Mario ce L ha sempre la testa a fare il cretino? 

Dopo sei anni... va bene così . Perdonatemi la confusione ma è difficile non avere neanche un amico con cui parlare e 2190 giorni di presa in giro da smaltire !!!!!! 

Mer

04

Lug

2018

Senso di colpa

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono disperata! Ho riferito dei pettegolezzi/cattiverie dette all'infinito da due mie conoscenti, ad un'altra persona, con il sincero intento di metterla in guardia nel dover raccontare sue cose personali a queste....Promesso che non avrebbe riportato nulla della mia confidenza non so perché ma...a distanza di un anno ha spifferato tutto....

Ho chiesto umilmente scusa dell'accaduto alle autrici  deii pettegolezzi ma non sono state accolte. Nelle mie scuse,una di queste avrebbe nuovamente infierito sulla vittima insultandola e dandole dell'ignorantona e della madre non all'altezza di crescere i propri figli.Ho ascoltato questa volta e tenuto per me.Mi sono ripromessa e giurato a me stessa che non sarò più ascoltatrice e né portatrice di tante cattiverie.

Ho fatto un grandissimo errore, lo so e me ne pento amaramente.

Vorrei poter tornare indietro e cancellare questo brutto episodio, perché giuro è una vera tortura vivere con questo peso...

Lun

10

Lug

2017

Non sopporto mia sorella

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

odio mia sorella mi tratta come una merda mi minaccia e mi insulta sempre e in tutti i modi non fa mai niente a casa niente di niente io invece devo sempre lavare i piatti riempire le bottiglie mettere i vestiti a stendere scendere sempre quando mio padre ha bisogno di aiuto con la spesa lei fa la bella vita mentre io sto a sgobbare non la sopporto davvero ha 2 facce a volte sembra simpatica e altre Lucifero in persona quando lei mi insulta va bene ma quando le rispondo alza le mani su di me non c'è la faccio più sono davvero stanca di questa situazione non aspetto altro che se ne vada di casa quella stronza egoista acida presuntuosa arrogante e perfida di mia sorella 

Gio

22

Giu

2017

Famiglia di malati

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Se 16 anni fa mi avessero detto che avrei vissuto certe mostruosità. .. non ci avrei mai creduto.

Ho sposato un uomo con cui ho avuto due figli straordinari..ma. che mi ha fatto tutto questo:

Mi ha lasciato sola la prima notte di nozze

Mi ha alzato le mani più e più volte

Si ubriacava

Si drogava

Ha speso tutti i nostri soldi e anche quelli che non aveva

Ha chiesto prestiti a mia insaputa 

Mi ha mentito sempre in ogni.modo

Ha venduto ogni oggetto prezioso Che aveva e avevo

Negando

Ha rubato ogni sorta di soldi in ogni dove

Vivo nascondendo tutto

Ha trascurato me e i figli in ogni modo possibile

 Mesi senza tornare a casa se non a notte fonda

Mer*atossicodipendente alcolizzato schifoso devi crepare

Mi ha chiamato donna che non serve a nulla... donna e madre incapace mentre porto avanti una famiglia da sola!!!!

Devi crepare.

Me*da. 

I suoi genitori non mi hanno mai voluto bene. .. non mi hanno mai creduto

Adesso sono mesi che non prende lo stipendio e nessuno della sua famiglia mi chiede come sto e come stanno i ragazzi

Vergogna!

L ho aiutato in mille modi... buone cattive terapie centri

Non serve niente con lui!!! Solo un calcio nel cu*o.

Ed è quello che sto facendo ma lo psicopatico ha ragione per cui no alla mediazione no alla consensuale. ..!!! Non ha una coscienza e nemmeno un' anima!

Arriverò alla giudiziale perché io con lui Non voglio piu avere a che fare!!! Ha diagnosi di doppia personalità. .. usa droga... e ha ragione..  io sono pazza e a me dice di voler togliere i figli! 

Mi fanno schifo.lui la madre il padre e tutti i suoi fottuti fratelli malati peggio di lui!!! Schifo.

Una madre che difende un figlio tossico che maltratta moglie e figli... che specie di pezzente è? ????

Vi auguro di vedere vostra figlia soffrire come ho.sofferto io. Vi auguro di dover andare avanti a medicine con i vostri sporchi soldi e che possiate essere allergici.

Ve lo auguro con tutto il mio cuore.

Famiglia di mer*a. 

Un incubo... io non riesco a crederci vi giuro...ripercorro l inferno che ho vissuto e non ho piu lacrime... come può esistere gente cosi meschina :( io gli volevo bene. .. non l.ho mai tradito... volevo solo amore e una famiglia felice... stare insieme uscire ridere... non ho mai chiesto molto e lui mi ha distrutto in ogni modo con la complicità della sua famiglia. .. ma perché? ?? Giorni subiti a dormire ore e ore... a mangiare in modo.compulsivo... a maltrattarmi senza motivo solo perché è una persona di merda e non poteva tollerare che io.invece fossi ricca dentro... mi ha rubato energia vita soldi ma il sorriso... non me lo potrà mai portare via!!!

 

Che schifo.  

Ven

03

Mar

2017

Un brutto carattere

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Generalmente parlo poco e ancor meno se è da dire qualcosa di male su persone di mia conoscenza. Proprio non c'è la faccio, piuttosto sto zitta o faccio finta di non aver capito. Non vorrei però che proprio oggi fosse l'eccezione. Si tratta di una persona di famiglia che conosco da qualche anno. Sin da subito mi sono scontrata con un carattere categorico, per cui anche oggi non esistono alternative al si o no. Questo al limite può anche andar bene, perché potrebbe essere la manifestazione di una persona decisa, o almeno questa era l'impressione che all'inizio dava di se. La conoscenza si è poi approfondita e ho scoperto la seconda personalità, data da un aspetto infantile che usciva nei momenti meno appropriati. Un esempio per farmi capire: durante una visita a casa di una parente mancata da poco, se ne esce chiedendo ai famigliari di giocare a carte, rimanendo male alla secca risposta negativa ricevuta dal marito della defunta. A questi momenti, alquanto bizzarri e poco comprensibili, si aggiunge il visibile fastidio che sembra provare quando viene a cena a casa mia... e nelle peggiori serate capita anche che alzi la voce verso i miei figli (di 14 e 12 anni) riprendendoli sul modo di stare seduti o su quello che dicono... da luminare della scienza dell'educazione. Ma fin qui vada, posso anche sorvolare, queste cose certo infastidiscono ma capitano due-tre volte all'anno e per il buon vivere finora non ho detto niente (anche se col senno di poi credo che avrei fatto meglio a stroncare certi comportamenti sul nascere).Oggi sono andata io a casa sua, mia mamma era lì e dovevo ritirare un oggetto, così mi sono fermata cinque minuti. Non ha salutato, mi ha indicato dove trovare la scatola e poi ha continuato a guardare la TV. Così sono uscita per andare via e mia mamma mi ha accompagnato tenendo in braccio la nipotina. Ad un certo punto abbiamo sentito arrivare l'uragano, prima con delle urla incomprensibili poi con parole pesanti riprendendo mia mamma, di 70 anni, perché non aveva ancora fatto indossare le scarpe alla piccola (che ricordo era in braccio). Sono stata male sentendo le parole velenose che le ripeteva contro, credo che abbia superato anche il limite della decenza. Tanta cattiveria non l'ho mai vista... gratuita... verso tutti! Una cosa scioccante

Succ » 1 2 3 4 5 6 7