Tag: amici

Sab

07

Lug

2018

la mia vita fa schifo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

sono le 22:26 di sabato sera, ho 21 anni e sto già al letto perché mi stavo annoiando. Apro instagram e vedo tutte le persone della mia età avere una vita sociale, un ragazzo o una ragazza. Li vedo nelle storie che a quest'ora escono e tornano alle 6 del mattino, tutti i loro video in discoteca, foto tra amici con i bicchieri in mano, il giorno dopo che si taggano e sono felici. E io qui, da sola, senza nessuno (e quando dico nessuno intendo proprio nessuno, non come certi che intendono 2 o 3 amici, io ne ho 0). Gioco al pc, mi sento una sfigata, piango e vedo le stories degli altri che si divertono come tutte le persone normali della mia età. 

E non venitemi a dire "eh ma sono cose da stupidi la discoteca, l'ubriacarsi, il taggarsi il giorno dopo" perché non mi solleverà il morale, anzi credo che non sia affatto stupido e che nella vita serva anche questo ogni tanto. Io esco si e no una volta al mese da casa mia, penso in continuazione, penso al suicidio ma non ho il coraggio nemmeno per fare quello. Non trovo lavoro, non posso andare che ne so in palestra perché, ovviamente, i miei non possono permetterselo. A settembre però comincerò un corso per diventare estetista, se da una parte sono felice di uscire da questa casa che sta diventando la mia galera con mia madre che sta diventando insopportabile, dall'altra sono spaventata.

Ho paura di essere vista come quella strana, di essere presa per il culo, di essere isolata e di non riuscire a parlare anche se sono mesi che mi sto preparando psicologicamente, e quelle poche volte che esco mi sforzo di parlare con la gente senza sembrare una cretina goffa e ritardata.

Purtroppo non ho amici perché ho passato l'adolescenza a fare l'idiota strana che andava contro tutti e doveva fare per forza la diversa del cazzo. Me ne pento amaramente di non essere stata mai me stessa per apparire alternativa. Nessuno si è mai accostato per fare amicizia perché io dovevo mostrarmi superiore a tutti. Brutta cogliona. Guarda come ti sei ritrovata, 21 anni e stai al letto a casa da sola, già alla terza canna in un'ora, invidiando gli altri che si divertono.

Come se non bastasse ci si mette pure mia madre che invece di consolarmi e aiutarmi mi dice che sono una delusione, che come mi trucco fa schifo e non mi si accosterà mai nessuno (eyeliner e ciglia finte e un po' di fondotinta manco a dire chissà cosa porto), che se esco mi vesto troppo provocante e sembro una poco di buono. Sempre a strillare che devo pulire casa perché sono una donna ed è giusto così.

Mi sento uno schifo. Una ragazza persa qualunque.. 

Gio

24

Mag

2018

Scopamici, ma io mi sto innamorando..

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

L’ho incontrato nell’ultimo posto in cui mi sarei mai immaginata di trovare qualcosa di simile.

La prima volta che l’ho guardato negli occhi già lo sapevo, avevo capito che tipo fosse “Questo va con tutte e non ama nessuna.”

Lui troppo bello per una come me, io già cotta ma sicura che mai sarebbe successo niente tra noi.

Il primo bacio come l’ho sempre desiderato: avevamo appena discusso, la prima litigata in cui pensavo di averlo già perso, invece mi ha baciata in un modo che non dimenticherò mai.

Poi c’è stata la prima volta, la seconda, e così via. Nella mia ingenuità credevo stesse nascendo qualcosa da poter costruire insieme, piano piano.

Invece no, siamo ancora così, nello stesso identico modo, e io non so come uscirne. Mi sto innamorando delle sue parole dolci, dei suoi abbracci, dei suoi baci.

Quelle notti abbracciati in cui il suo corpo è caldissimo, bollente, le sogno addirittura.

Sono stanca.

Gio

17

Mag

2018

Sono rimasta sola

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

 

Sono rimasta compleatamente sola. Avevo delle amiche, ma a quanto pare vige la regola secondo cui appena trovi uno straccio di ragazzo o amici con la macchina automaticamente escludi quell'amica sfigata, non patentata e non abbastanza popolare da garantirti il tot di like per ogni selfie (non posto mai foto e detesto i selfie, tutta roba per egocentrici con discutubili smanie di protagonismo - ovviamente non vale per tutti, ma almeno l'85% di chi se li fa corrisponde pienamente a quella categoria). Solo un anno fa uscivo e almeno tre volte a settimana ci si vedeva per un caffè o per un film, adesso neanche il sabato passo fuori (chiusa in casa, e ho 20 anni cavoli, 20 anni!) e al massimo ci vediamo solo quando  vogliono e possono loro (e io ogni tanto invento impegni e salto l'incontro perché non mi va di passare perla sfigata e senza amici - che poi è quello che sono). Cosa è cambiato da un anno all'altro? Semplice: c'è chi si è fidanzata (di cui due per la prima volta) e chi si è fatta degli amici con la macchina, chi degli amici se li è fatti ma con o senza macchina li trova più spassosi di te e chi... beh, e chi semplicemente si aggrappa ad ogni scusa pur  di non vederti. Ho passato mesi a farmi millemila esami di coscienza ma niente, e ad un certo punto ho realizzato che non dovevo fare altro che rassegnarmi.

Dire che ci ho anche parlato ma non è servito a un bel niente perché addirittura alcune mi hanno consigliato di trovarmi anche io un ragazzo (come se avessi bisogno di un ragazzo per realizzarmi, e maschilismo a parte non sfruttarei mai una persona per i miei comodi), quelle che si son fidanzate per la prima volta, ancora peggio, mi hanno fatto capire che una volta fidanzate si esce solo con il ragazzo - roba che neanche il Medioevo...

A conoscere nuova gente diciamo che sono un po' impedita... cosa posso fare a parte passare le giornate a torturarmi psicologicamente?? 

Gio

10

Mag

2018

Essere diversi per non essere uguali

Sfogo di Avatar di moondogmoondog | Categoria: Superbia

Non ho mai voluto essere come gli altri. Trovo la società odierna in una situazione talmente degradata che difficilmente può essere salvata. Sono un ragazzo che il prossimo mese compirà 18 anni e fino a questo momento mi è sempre sembrato di non essere vissuto affatto. Sono 4 anni ormai che non esco la sera per fare una passeggiata o bere una birra con amici, proprio perché non ho amici. Ho tentato diverse volte a cambiare gruppo ma non mi sono mai inserito; le persone lì fuori sono sempre le stesse. Sono maleducate e arroganti, pronte di gettarsi nel pericolo per un minino di attenzione. Certo delle volte sono fiero di essere un ragazzo con la testa sulle spalle anziché un tizio che pensa solo a bere e fumare per fare colpo,ma darei tutto per vivere un solo minuto della loro vita. Inizio ad essere stanco di uscire da casa solo per andare a scuola. Inutile dire che non farò feste per i miei 18 anni. Quando vedo qualcosa che ha a che fare con l'amicizia inizio a starci male. Forse era meglio nascere stupido, cosi non avrei mai scritto questo post.

Mar

08

Mag

2018

Avere nulla per un cervello

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Superbia

È da fin troppo tempo che mi trovo in questa situazione e spero di non essere l'unico. Da alcuni anni mi trovo leggermente diverso rispetto il ragazzo che ero solito essere. Non ho ancora capito se sono io ad essere cambiato oppure il mondo a me circostante... Forse l'aggettivo asociale mi identifica al meglio; non ho amici, non esco la sera e non do retta ai social e roba varia. Ci ho provato fin troppe volte, cambiando gruppo sera dopo sera ma alla fine ho avuto la conferma che i ragazzi (e ragazze) là fuori sono troppo stupidi, maleducati e scortesi con tutti, che pensano solo a fare i grandi bevendo o fumando, mettendosi in pericolo per nulla. Forse sarò brutto, forse sarò troppo "studioso" per loro ma pian piano questa cosa mi sta facendo del male. 

Non esco da 4 anni e a breve farò 18 anni (inutile dire che non farò alcuna festa). Mi sembra di vivere solo quando vado a scuola ed inizio a preoccuparmi per la fine della scuola e l'arrivo dell'estate (la quinta chiuso in casa)

Cosa starò sbagliado? Alcune volte darei tutto per vivere anche un solo minuto della loro vita spensierata.  

Mer

02

Mag

2018

Ruote di scorta e ripieghi in amicizia

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

La farò molto breve. Sento che io e le mie amiche siamo usate come ruota di scorta. Anni fa ero molto amica con una ragazza...poi crescendo ci siamo allontanate ed ognuna di noi si è fatta un nuovo gruppo di amici. A me lei però mancava così ho tentato di farla inserire anche nel mio gruppo, ma lei ha deciso di fregarsene e ci ha respinte. Passa un altro paio di anni ede io di nuovo provo ad avvicinarla trovando ancora una volta un muro. Mi rassegno. Passano tre anni e questas sbuca dal nulla invitandomi per un caffe io scema la invito con le mie amiche e scopro che ha irriparabilmente litigato con il suo gruppetto ( ma raccontando al tempo stesso una balla a tal proposito ). Ora io ho intenzione di troncare totalmente i rapporti con lei...per sette anni non ci ha volute, litiga con le sue amichette e pretende di fare C*** e camicia con noi? Io non ci sto più. Ogni volta che sul gruppo di messaggistica arriva un suo sdolcinato messaggio mi vien voglia di insulatrla, quando la vedo mi vien voglia di smerdarla davanti a tutte dicendle che ci sta usando ( perche alle mie amcihe, mica lo ha detto di aver litigato con il suo gruppetto ). Questa volta a dire no voglio e devo essere io per rispetto di me stessa e delle mie amiche. Faccio bene? Siamo un ripiego/ruota di scorta? 

Tags: amici, ripiego

Sab

28

Apr

2018

Mi incazzo quando mi escludono?

Sfogo di Avatar di Tamara95Tamara95 | Categoria: Ira

Salve. Vi è mai capitato di vedere foto dei vostri amici che escono ma che non vi hanno invitato? a me è successo da poco, in realtà due amiche... sono entrambe single e credo che siano nel periodo in cui hanno bisogno di conoscere nuova gente e farsi vedere, infatti pubblicano mille stories su instagram e foto su facebook. Io sono felicemente impegnata, ma odio le persone che appena si fidanzano scompaiono dal giro di amicizie, motivo per il quale cerco sempre uscire con gli altri e sono sempre disposta a fare nuove amicizie. Sono molto impegnata con lo studio, motivo che mi porta a non potere sempre uscire.. inoltre non mi va di fare tardi la sera e andare in quei classici posti per attraccare. Anche quando ero single odiavo tutti quegli ambienti da rimorchio, preferisco andare a vedere concerti, serate in disco con musica selezionata, andare in birreria ecc. Forse è per questo che a volte sono "esclusa". ho dimostrato la mia offesa...ma io sono la prima a ODIARE un amico\a quando si incazza perché è stato escluso, quindi evito fare troppe polemiche. Minchia poi appena si fidanzano anche loro diventeranno più tranquille e non vorranno più fare serata. Boh capisco che ognuno ha il suo "status sentimentale" però che cazzo, non è giusto. 

Ven

27

Apr

2018

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Abito in un piccolo paesino, circondato da altri piccoli paesini, lontano dalle grandi città; il mio gruppo di amici è sempre il solito da anni... siamo una decina (19-23 anni),nessuno di loro ha mai voglia di programmare niente, ci incontriamo per stare ognuno al cell per i cavoli sua, ormai lavoro e di tempo per andare a giro a conoscere gente nuova ne ho poco, anche perché i miei "amici" sono ostili a tutto ciò che è nuovo.

È fondamentalmente una compagnia del cazzo .

 PORCA MA****A MA NON POTETE SPEGNERE QUEI CAZZO DI TELEFONI IN QUELLE  2 MISERE ORE CHE CI VEDIAMO?!

 

Dom

22

Apr

2018

Povertà e amici

Sfogo di Avatar di Tamara95Tamara95 | Categoria: Avarizia

Questo è il mio primo di TANTISSIMI sfoghi. 

 Mi fa stare troppo male il fatto di avere pochi soldi. Ok, non sono proprio povera, ok ho dei soldi da parte ma non posso usarli per uscire la sera o shopping o altro, devo conservarli se dovessi pagarmi un corso di inglese o qualcosa del genere (sono universitaria), cioè praticamente sono squattrinata. Non posso lavorare perché sto finendo di laurearmi e non posso perdere tempo. Ma il fatto non è questo. Spesso ho problemi con amici o col mio ragazzo perché non posso permettermi di andare a prendere anche un panino da 8 euro fuori casa, o un cocktail da 5. Le mie amiche sono tutte benestanti, non hanno problemi di soldi, è evidentemente, inoltre mi da fastidio vedere infatti in alcune atteggiamenti di tirchiaggine, non voglio fare i conti in tasca di nessuno ma credetemi che essendo amiche strette posso dirlo. La cosa bella è che non mi vergogno a dire spesso che non posso uscire perché (invento) che ho speso soldi già nella settimana, mica è colpa mia se non ho soldi! Chiaramente tutto questo è amplificato dal fatto che non frequento persone che hanno le mie stesse possibilità economiche. 

Quando esco col mio ragazzo quasi sempre gli dico che preferisco mangiare a casa appunto perché non ho soldi, lui essendo studente fuori sede è più  squattrinato di me, quindi mi sento in colpa a farmi pagare le cose... una volta mi ha invitato a casa sua e abbiamo ordinato le pizze, io gli ho dato la mia quota pensando che avrebbe rifiutato per offrirmela però niente. Devo ammettere che quella volta mi sono un po' infastidita perché penso ma scusa se mi inviti a casa tua almeno 3€ di pizza offrirmela! Però vabbè poi so che se non lo fa è perché deve sostenere tante spese.

Sono molto frustrata da questa situazione perché prima i miei mi davano più soldi, ora quando esco non me li danno quasi maj e io mi sento in colpa a chiederli, ma non so, forse sono un po' cogliona?

 

Ven

16

Mar

2018

ho parlato male di alcuni miei amici

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

in classe ci sono due ragazzi che non interagiscono con il resto della classe, ma io parla tranquillamente con loro e mi fanno anche dei favori, oggi i miei compagni stavano parlando male di loro ed io mi son messo a ridere e ho fatto delle battutine (con tutto che c'erano loro qualche banco più in là). Mi sento una merda e spero vivamente che non mi abbiano sentito.....