Altro

Sfoghi più votati:

Sfoghi: (Pag. 1)

Mer

18

Lug

2018

ansia da cena con parenti

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

tra 15 minuti dovrò salire al piano di sopra e cenare assieme a mia suocera e mio cognato. Ho già l'ansia. E' il compleanno della mia bambina e hanno deciso di invitarci a cena. La cosa sarebbe da considerare come un gesto gentile, ma io sono in ansia pazzesca. 

Mio cognato è un cafone ignorante che fa battutine idiote per cercare lo scontro e mia suocera lo protegge sempre perchè è il suo figlio preferito. L'ultima volta che sono andata a cena lì, al rientro a casa ho vomitato tutta la sera, non per il cibo, ma per l'ansia che avevo intorno. 

Cerco di ignorare le continue frecciatine, ma non è cosa facile. Fosse cresciuto in casa mia, con i miei genitori, gli avrebbero insegnato sicuramente l'educazione, ma mia suocera no, lei lo considera sempre un "poverino" e trova sempre una giustificazione al suo comportamento maleducato (poverino è stanco, poverino è stressato, poverino ....poverino...)

Ciliegina sulla torta... mio marito ha trovato traffico e sarà a casa con mezzora di ritardo... perciò la prima mezzora della cena lui non ci sarà.... aiuto....vorrei tirare avanti le lancette dell'orologio...

Sopporto questo per la mia bimba, che non deve capire quanto è stronzo suo zio. Lo capirà quando sarà piu grande e noterà il suo comportamento,  

Mer

18

Lug

2018

without text

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

ok..iniziate col dirmi che sono ancora immaturo e che devo crescere per scoprire veramente cosa sono..purtroppo non è così..non vi dirò la mia vera età per vari motivi,posso dirvi che sono un ragazzo che sta cercando l'amore,qualcuno con  cui passare momenti meravigliosi.."voi,intendo voi adulti" siete convinti che l'amore può esistere solo tra uomo e donna..ma prima o poi,noi,le nuove generazoini, vi dimostreremo il contrario.Vi dimostreremo che l'amore può esistere anche tra due sessi uguali,e che l'età non conta,perchè se in mezzo c'è amore cazzo..non ci si può far niente.

Mer

18

Lug

2018

Dubbio

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Le persone stanno insieme per paura di stare soli/abitudine? Se avessero la possibilità di lasciare il partner per qualcuno più bello/giovane/affascinante/sensuale e insomma, barra tutti quei fattori passionali ma non necessariamente sempre e comunque legati ad un sentimento più stabile e profondo, lo farebbero senza pensarci e dimenticherebbero l'altro? O l'amore esiste per ogni genere anche dopo la fase passionale di desiderio e innamoramento? O meglio il desiderio continua anche dopo l'innamoramento e la creazione di una stabilità nella coppia facendosi amore o l'infatuazione leggera e solo passionale degli inizi sarà sempre e comunque preferibile e dunque l'amore di una vita,che cambia e dove anche si cambia insieme,è una leggenda romantica? Il tradimento carnale/immaginato,mentale è inevitabile? La costante insoddisfazione, volere sempre qualcosa di nuovo e più fresco? Ho bisogno di saperlo perché sto perdendo fiducia nell'amore ma ne ho bisogno così tanto...ho l'impressione che saremo sempre tutti irrimediabilmente soli.

Mer

18

Lug

2018

Vi racconto una storia.

Sfogo di Avatar di CriseideCriseide | Categoria: Altro

Cercate di leggerla per quello che è. Una semplice storia che sto raccontando ad amici. Non voglio scatenare flame di nessun tipo, né di imporre il mio punto di vista.

La storia è quella di una giovane donna sulla trentina che va dal medico.

Il medico in questione è una microimmunologa.

La ragazza... beh, la ragazza va da lei per farsi curare dei virus. Quello che non sa è che la dottoressa è anche psicoterapeuta. E quando lo realizza è troppo tardi. Viene coinvolta in una psicoterapia senza praticamente neanche volerlo. La dottoressa è bigotta, manca di empatia, non la ascolta.

Fortunatamente, la nostra protagonista è forte abbastanza da ignorare o comunque potersi proteggere da eventuali uscite stupide della dottoressa in questione. A causa della cura, però, la giovane donna non può cambiare medico. Ha cercato altri dottori, ma non ne ha trovati.

Arriviamo all'ultima seduta. Non è andata come la nostra amica sperava. Non è riuscita a dirle che voleva interrompere lì le sedute. Ma... ma...

"Perché, signorina, lei capisce che la convivenza non può essere considerata una cosa seria. Se ti limiti solo a convivere, vuol dire che sei lì, con le valigie pronte, vuol dire che stai usando la persona con cui vivi!"

"Oddio, sono d'accordo fino ad un certo punto, ma non mi sento di giudicare chi non crede nel matrimonio perché..."

"Beh, insomma, è una questione di impegno, di morale. Sposarsi è diverso dal convivere!"

E così via, in un crescendo di opinioni che sovrastano quelle della ragazza. Ma non è lei, la psicanalizzata? Non dovrebbe essere lei a parlare?

All'improvviso la ragazza perde la pazienza. Fa un sospiro profondo (e visibilmente molto spazientito), mette su un sorrisetto cattivo e dice, alzando un po' la voce: "Dottoressa, io sono d'accordo con lei su molti punti. Sono d'accordo sul fatto che convivenza e matrimonio sono due cose differenti, per tutta una serie di sfumature. Ma, diciamoci la verità, chi sono io per imporre il mio pensiero e giudicare chi non la pensa come me? Io non so cosa spinge la singola persona a fare determinate scelte, certe volte non capisco proprio perché alcuni prendono decisioni che li porteranno evidentemente e inevitabilmente a soffrire, ma posso farci davvero qualcosa? Preferisco concentrarmi sul mio percorso, che è già abbastanza arduo di suo, senza pensare agli altri."

Beh, alla dottoressa non è piaciuto l'intervento. Ha perso immediatamente la sua cordialità e ha messo in atto tutta una serie di atteggiamenti che hanno fatto capire alla ragazza che non era contenta.

La ragazza è uscita dallo studio con un sorrisetto di trionfo, felice di essersi presa, per una volta, una certa soddisfazione su un'illustre idiota.

Mer

18

Lug

2018

CATTIVISSIMA ME

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

lo ammetto...sono cattivissima...ma me ne sbatto il cazzo.

al mio compagno e' sfiorata l'idea....di fare le vacanze con una coppia di amici che ha due bimbi piccoli (uno dei due stragande rompicoglioni, mammone e viziato) l'altro terremoto

premetto che odio i bambini altrui....nel senso....odio chiunque invada la mia privacy se non perche' gliene do facolta'. inoltre non ho capito come cazzo possa essergli balenata sta cazzo di idea in testa. abbiamo passato un anno lavorativo super stressante e pieno di problemi entrambi...dio m...

finalmente, organizziamo ste cazzo di vacanze 2settimanedue che grazie al cielo si riescono a fare...con lo scopo di rilassarsi e riprendersi e riposarci....e tu cosa cazzo proponi porco di un s....porco??

di chiamare sta cazzo di famiglia di 4 persone a romperci la minchia, fra lei che non si lava, il compagno cagacazzo simpatico come una merda...ed i due pargoletti cagaminchia che se solo provi a dire qualcosa perche' sono mammoni e viziati....il padre ritardato ti pianta il muso?

ma con il  cazzoooooooooooooooooooooooooooooo

se avessi voluto fare figli li avrei fatti

non voglio rotture di minchia

voglio essere libera e felice senza rotture di cazzo , senza bimbi che strillano, che frigano, che fanno i capricci e non ti fanno dormire

ma soprattutto...non voglio per niente occuparmi dei figli altrui!"!!

li hai fatti?? e mo' cara, te li tieni e te li spupazzi...cazzi tuoi

ok..

amanti dei bambini fatevi sotto

me ne sbatto il cazzo

la penso cosi' punto e basta

w le coppie senza figliiiiiiiiiiiiiiiiiiii

a vitaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Mer

18

Lug

2018

Disparità di genere

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

A me hanno sempre detto che una donna ha tutto il diritto di ricercare il "meglio" per se stessa, cosa che rende la sua selettività del tutto legittima. Peccato che questo sia semplicemente un "lusso" conferito al gentil sesso da convenzioni sociali di vecchia data. A partire già dall'aver designato la donna con il ruolo passivo di "ricevente", fin troppo comodo e persino ipocrita, in un'epoca in cui si professa tanto la "parità" dei sessi. Ad esempio, capirei se una donna si limitasse a scartare degli uomini estremamente immaturi, o inclini al tradimento, ma arrivare a cestinare un bravo ragazzo solo perché meno esperto lo trovo infame, intransigente, perché non tiene conto delle difficoltà che egli deve affrontare anche solo per compiere le prime esperienze sessuali o sentimentali della vita. Sto dicendo che trovo ingiusto che sia penalizzato solo per non essere più scaltro, cinico, manipolatore e Latin lover di altri, tutti fattori che per qualche paradossale ragione sembrano attirare le ragazze con una facilità disarmante. Disarmante nel senso che esse si lamentano di quanto gli uomini le facciano soffrire, eppure deliberatamente scelgono sempre maschi di quella categoria. La donna non ha empatia, sguazza beata nei suoi privilegi archetipici, incurante di tutto il resto. Sottovaluta alcuni enormi vantaggi che la sua posizione culturale le conferisce, ad esempio l'accesso precoce rispetto al ragazzo medio ad esperienze che magari quest'ultimo inizierà a vivere un decennio dopo. Per un ragazzo è molto più difficile procurarsi tali esperienze, perché svolge un ruolo più attivo, e prima ancora di viverle, deve imparare a flirtare, a saperci fare, poi a superare la timidezza ed infine a gestire i molti rifiuti che gli capiteranno. È dura. Molte ragazze non sarebbero in grado di esporsi, di dichiararsi, figurarsi di gestire un rifiuto...le devasterebbe, farebbe inesorabilmente crollare la loro autostima. Infatti, molte tengono più al proprio orgoglio che a qualunque altra cosa, e non sanno metterlo da parte, né ridimensionare il proprio ego. Viceversa un ragazzo, storto o morto, deve imparare a farlo, pena il restare vergine o a secco per anni. Ecco perché passa il luogo comune per cui per un ragazzo "basta che respiri", perché di fronte alla prospettiva dell'astinenza totale, meglio accontentarsi. Conosco ragazze poco femminili , impacciate, insicure e persino frigide, che tuttavia non hanno idea di cosa significhi essere single, perché hanno talmente tanti corteggiatori che alla fine di una relazione trovano già un altro partner pronto all'uso. Un ragazzo, nella loro posizione, con quel carattere e fragilità sarebbe condannato alla solitudine. E questo è ingiusto, davvero. conosco fin troppi ragazzi rimasti single fino i 20 anni e più, tenersi stretti quell'unica ragazza che li ha degnati di considerazione nell'arco di un'intera adolescenza, per paura di non trovarne nessun'altra e di restare nuovamente soli. Non posso biasimarli. Fin troppe donne inneggiano all'emancipazione femminile, richiedendo numerosi diritti, senza però che questi vengano effettivamente controbilanciati da alcunché. Ci tengono a conservare la propria posizione privilegiata in certi ambiti, robe al limite dell'ipocrisia. Potrei parlare dell'assurda pretesa che sia  sempre l'uomo ad offrire  cene o viaggi,  uno zerbinaggio assurdo, che osano denominare "galanteria" per manipolare tutto a proprio vantaggio. E potrei elencare molti altri esempi di iniquità, ma mi fermo qui. La selettività estrema con cui molte ragazze dall'ego smisurato scelgono un ragazzo rasenta il capriccio. Selettività che un uomo medio non può permettersi di applicare, per scarsità di materia prima. Come già detto, gli uomini hanno in media meno chance delle donne, per cui fanno anche meno esperienza sessuale e sentimentale. Questo causa un ritardo nella crescita rispetto alle controparti femminili, perché si hanno meno storie, relazioni, dunque meno occasioni per migliorarsi o mettersi alla prova in questo ambito. Tutto ciò genera anche tanta insoddisfazione. Tuttavia, i ragazzi che da giovani restano con la stessa persona per paura di rimanere soli a vita se dovessero lasciarla, acquiscono sicurezza con l'età.La stessaetà raggiunta la quale (per ironia della sorte) le donne rimaste single per eccesso di selettività giovanile (o perché mollate e tradite dal tipo infame che da giovani hanno preferito al bravo ragazzo) iniziano a sfiorire,a piacersi meno, a perdere le proprie certezze, a temere la solitudine, ad abbassare i propri standard...mentre queste si ritrovano a fare iconti con se stesse,le proprie scelte e l'orologio biologico incombente,il ragazzo medio, insicuro, con poche esperienze sentimentali allespalle, si ritrova incapace di sapere che cosa vuole veramente e viene tacciato di immaturità perquesto, senza considerare che se la donna ha avuto la fortuna di godersi quelle esperienze da giovane, è naturaleche anche l'uomo prima o poi le voglia recuperare (crisi di mezza età), per sperimentare e scoprire le proprie esigenze.È così che il ragazzo in questione, ormai cresciuto, rimpiangendo le poche esperienze vissute, finisce col viversele clandestinamente al rapporto dipartenza, molte volte pur avendo moglie  e figli.

Tags: rabbia

Mar

17

Lug

2018

Perché???

Sfogo di Avatar di WormWorm | Categoria: Altro

Le ragazze italiane sono rinomate perché SE LA TIRANO. Mi scrisse infatti un utente nel mio Forum: 《Facevo una riflessione...con un mio amico Modello ..Tornato dagli stati uniti d'america..mi dice ..in america fare sesso è come prendersi un caffe in un bar...mi disse di aver conosciuto ad un locale una bellissima donna ed averci fatto sesso il giorno stesso.Li cè un altra mentalità ..le donne sono meno passarella meno fumo di qui..certo anche li devi saperci fare..il mio amico è un modello ..ma mi dice che qui le ragazze ..si fanno mille ... prima di darti mille paranoi anche se magari gli piaci molto parole del mio amico..ora anche io sono stato nel nord europa ed ho potuto constare di come in raltà sia più semplice e meno fatto di tatticismi il rapporto uomo e donna,Se un bel ragazzo lei è una bella ragazza ci piaciamo..lei non pu saperlo se sono l'èuomo della sua vita io non posso saperlo se lei è la donna ..della mia viat ma scopiamo come andandoci a prender uin caffe insieme senza 1000 poaranoi comne accade qui in italia dove anche se sei bello cmq la ... te la fanno sudare..Mi chiedevo come mai qui in italia rispetto ai nostri fratelli europei od americani dobbiamo sudarciela di più la fi...Le mie opinioni sono1 colpa di tutti questi anonimi zerbini che gli leccano il cu... dalla mattina alla sera e che fanno montare pure un ragno facendo avvicinare il prezzo di quest'ultima ai livelli della bolla speculatica di internet, dove il prezzo è talmente alto da non corrispondere al valore effettivo.2 Problema di cultura e colpa dell'educazione..Voi cosa ne pensate?》

 

Cosa ne penso??! Caxxate! Le paranoie nascono dalla cultura locale, da una mentalità che è a metà strada tra la Separazione dei DUE SESSI come è nel mondo islamico e la Promiscuità dei DUE SESSI come è nel mondo protestante. L'ITALIA è a metà strada tra il burqa e la completa emancipazione femminile.Le donne non fanno quello che fanno, perché si divertono ad "essere contorte", ma perché si rendono conto della contraddittorietà culturale di una Società che non è nè islamica nè protestante. Non dico "cattolica", perché anche in Spagna, Portogallo e Brasile sono cattolici, ma sono molto più elastici, comprese le donne, rispetto alle italiane. E' una peculiarità della realtà mediterranea che si chiama ITALIA. La contraddittorietà culturale di cui si rendono conto le donne è intuibile. Se una fa la preziosa a darla, tutti la stimano, perché è una che non si da per niente. Se una la da come fanne le americane o le protestanti, tu stesso ci scopi sul momento e, poi, nel giudicarla, dici che è una tr....Ma... le ragazze sono contente della sessuorepressione, della censura che si devono autoimporre per non essere additate come delle poco di buono? Una volta, su un sito femminile ho letto una cosa interessantissima. Una donna si lamentava con un'altra e diceva: "Il maschio italiano prima vuole scopare e, poi, quando si deve sposare, cerca la ragazza vergine". In America si farà pure che le donne siano più libere (proprio come andarsi a prendere un caffè come diceva il mio amico no, però...) ed anche in Nord Europa, ma lì, almeno, gli uomini, quando si devono sposare, non pretendono la ragazza vergine. Dunque, prima di far cadere sulle donne italiane la colpa di certi "comportamenti contorti", passiamoci la mano per la coscienza: questa contraddittorietà della Società Italiana è prima degli uomini e poi delle donne che ne fanno parte.

 

Nel dibattito è intervenuto un ragazzo francese che disse:《La colpa di questo comportamento della donna italica é tutto vostro, di voi ragazzi italiani!!!Io sono francese e quindi giudico in maniera distaccata...Quando vengo da voi in italia vedo cose allucinanti... Ragazzi che ci provano in massa con una ragazza sola, vai in discoteca con la tua tipa e devi stare attento che tutti voi non ci provate ogni 5 minuti,siete insistenti, terribilmente insistenti...si dice che il maschio italiano sia uno dei più desiderati...Siamo simpatici e questo piace assai alle donne, ma forse vi manca quel distacco necessario per apparire un po' più stilosi, con "charme" e meno appiccicosi...》

Certo.

 

Merci, caro amico francese. In effetti, i maschi italiani sono anche molto allupati, ma, soprattutto, mancano di stile. Il reale motivo per cui le donne se la tirano è un altro, è che i maschi italiani "prima pretendono di scopare e poi si vogliono sposare la ragazza vergine". E, a quanto pare, nella tua amata Francia avete risolto da tempo la questione della verginità. Pertanto, è un fenomeno culturale complesso. Certamente, è interessante il punto di vista di chi ci guarda da fuori, ma il rischio è di non centrare la questione di fondo, finendo inoltre nello stereotipo. Non tutti i maschi italiani sono allupati, eppure le ragazze se la tirano con tutti all'inizio, anche con chi non è poi così insistente.Perché? Cosa ci vanno a guadagnare le donne italiane nel reprimere le loro stesse pulsioni sessuali?

Solo IMMAGINE, caro amico francese.

Se si comportassero come fanno le tue connazionali, i ragazzi italiani prima ci scoperebbero e poi direbbero che sono tro..ie. E lo sai perché??? Perché prima vogliono scopare e poi si vogliono sposare la ragazza vergine.

Mar

17

Lug

2018

Aiutatemi

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono una donna di 25 anni che nasconde un amore da due. Per quale motivo? È molto complicato e tanto intimo...difficoltà, impedimenti,insicurezze,ragioni anche sociali,un insieme di fattori esterni che mi urlano contro "no!". La sola informazione personale  e specifica che mi sento di condividere è che entrambi siamo liberi e non ci sono altre persone da poter ferire. Lo sottolineo perché per me sarebbe un fattore tanto importante il rispetto verso terze persone che altrimenti non sarei qui a sfogarmi. Ho provato a reprimere questo sentimento, a lasciare che il tempo lo "sfiammasse" eppure cresce. Di cosa ho paura? Di troppe cose...di un rifiuto, di essere usata per fare sesso, di un abbandono, di ipocrisia, di restare delusa irreversibilmente. Ma anche di non essere abbastanza per lui. Paura dei miei difetti,delle mie debolezze,di permettere a qualcuno di "scoprirmi" e non piacere. Ma ci sono così tante ragioni esterne per non espormi con quest'uomo. Ma non riesco a smettere di amarlo e doverlo nascondere ogni volta mi sta facendo male. Io credo davvero che questa persona mi renda migliore e davvero vorrei poter fare qualcosa di altrettanto importante per lui ma non sono neanche sicura che lui lo voglia. Cosa dovrei fare, come si dimentica qualcuno di tanto importante...come si dicono i sentimenti? 

Mar

17

Lug

2018

Consiglio ragazza?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao a tutti, sono un ragazzo di 18 anni e ho bisogno di consigli. A detta di molte sono un bel ragazzo( non credo di essere il figo di turno perché di fisico sono troppo magro però sono bello di viso). È due anni che sono single, e io continuavo a chiedermi perché non mi fidanzo, probabilmente sarà perché non sono così bello. Mentre alcune mi hanno fatto notare che sono le occasioni che non creo, non ci provo mai ma sono io ad aspettarle da me). E non hanno tutti i torti: ci provo veramente poco. Il problema non è tanto il provarci, sono estroverso simpatico e mooolto logorroico. Il problema è la paura del no. Semplicemente perché ho l’autostima così alta dopo che tutte quelle ragazze hanno detto che di faccia sono bello che con un no cadrei sicuramente. Mezzo anno fa ci ho provato con una(che tra l’altro ad una mia amica diceva che ero bello) ma poi mi ha detto no(ho scoperto poi che c’erano delle motivazioni serie ma non sto a dilungarmi) Solo che mi hanno detto che la tipa non viene da me, devo io muovermi. Mi serve qualche consiglio per togliermi sto blocco di perdere l’autostima che ho ripreso anche dopo quel no e che mi sono costruito in questo periodo

Mar

17

Lug

2018

Magari

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi innamorerò anche dopo o ti farò innamorare sicuramente, non ho più niente da perdere, finirà come un film sicuramente.

Succ » 1 2 3 4 101 ...201 ...301 ...401 ...501 ...601 ...701 ...801 ...901 ...1001 ...1101 ...1201 ...1301 ...1395

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti