Tag: aiuto

Lun

14

Gen

2019

Ho problemi con mia madre

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ciao a tutti, sono una ragazza di 20 anni e ultimamente sto avendo dei problemi con mia mamma.

Mia madre è una donna molto bella, che nonostante i suoi quasi 50 anni si tiene benissimo, fa sport, mangia bene, lavora sodo, purtroppo è divorziata da quando avevo 3 anni e ho un fratello di 17 anni.

Nonostante lei sia sola (single) siamo messi bene economicamente, io faccio un’università abbastanza costosa e per quanto riguarda i soldi non ci fa mai mancare nulla, ed è proprio questo il problema, i soldi bene o male ci sono se ne abbiamo bisogno, ma lei è veramente poco presente e sta iniziando a comportarsi in modo strano, come se io e mio fratello stessimo diventando un peso per lei, vi spiego meglio:

Sia io che mio fratello abbiamo un rapporto abbastanza schivo con lei, ci parliamo poco e lei non si interessa quasi mai a quello che facciamo, non si è mai interessata a quello che faccio a scuola, dei miei voti, di cosa studio, di quello che fa mio fratello etc. inoltre la maggior parte dei giorni ci vediamo solo la sera (perché va a lavoro molto presto) e dopo averla salutata va direttamente a letto, a causa di questa cosa ho stretto un rapporto molto più forte con mia nonna (la mamma di mia mamma) con la quale faccio tantissime cose e con la quale mi confido per qualsiasi problema, inoltre mia madre è una persona con la quale è davvero difficile avere un dialogo o una discussione, poiché se non sei d’accordo con lei si arrabbia molto facilmente e arriva ad usare toni molto pesanti (anche cose del tipo: ti attacco al muro, ti rompo i denti etc.) e questa è una ulteriore motivazione per la quale anche io a volte preferisco starci alla larga, nonostante questo con il tempo ho imparato a non farmi mettere i piedi in testa da lei e rispondere di conseguenza.

Ritornando ai problemi che sto avendo con lei, come ho già detto, non sembra interessarle molto di quello che io e mio fratello facciamo, sta pochissimo dietro alla casa infatti mia nonna viene a pulire una volta a settimana, mentre io metto in ordine la casa ogni giorno e cucino per me e mio fratello, ultimamente non ha nemmeno più voglia di andare a fare la spesa (con la scusa che non sa cosa prenderci da mangiare, quando basterebbe chiederlo), quindi devo andare a farla io, tutto ciò è davvero paradossale poiché diverse volte a settimana torna a casa con borse piene di vestiti da centinaia di euro, ma al tempo stesso il frigo è vuoto.

Ho una cagnolina che ha preso lei diversi anni fa, ha iniziato a soffrire di problemi di allergia molto gravi a causa del cibo (le veniva una forte dermatite sul corpo e dentro le orecchie) ma nonostante questo lei non la portava dal veterinario e dovevamo farlo io e mia nonna, dovevamo darle solo cibo anallergico ma nonostante questo mia madre le dava comunque il cibo normale, anche dopo svariate volte che le avevo detto di non farlo perché la faceva stare male, ora comunque è guarita e sta bene. 

Se ció non bastasse, ha iniziato a comprare tante cose inutili come quadri, mobiletti, cianfrusaglie che si è messa a disseminare in giro per la casa (che ha già molta roba) rendendola sempre più di cattivo gusto, e infine, l’ultima notizia riguarda una sua idea per quanto riguarda il miniappartamento in cui vivevo fino a qualche mese fa perché ero vicina a scuola, era stato rifatto a puntino con tutti i mobili nuovi e su misura, migliaia di euro e lei ci ha messo piede forse 4 volte in un anno, ci è andata qualche giorno fa e di punto in bianco ha deciso di sbarazzarsi di un letto ed un armadio (nuovi e molto belli) per mettere al loro posto degli altri mobili mediocri, inoltre avrebbe intenzione di ospitare al suo interno una sua amica (che non conosco assolutamente) a tempo indeterminato, con ancora dentro molte cose mie di valore.

Di quest’ultima cosa abbiamo parlato e io ho detto di essere in forte disaccordo, sia per i mobili che per la sua amica, che io non conosco e non mi fido per niente, i mobili non li dovrebbe togliere poiché sono stati fatti apposta per sfruttare al meglio lo spazio della casa e servono per contenere oggetti che altrimenti non sapremmo dove mettere, nonostante lei abbia sentito il mio parere e si sia anche alterata ho paura che faccia comunque quello che vuole, cosa che fa davvero spesso, so che lei ha i soldi e dunque ha il potere, però vorrei che almeno mi ascoltasse poiché spesso certe cose non le dico per darle contro ma per farla ragionare, rimane sempre impuntata sulla sua idea e non vi dico quante volte se l’è presa in quel posto a causa di certe decisioni poco pensate, e diverse volte a causa di queste decisioni sono accadute cose anche molto gravi.

So che questo sfogo è davvero lungo, ma avevo bisogno di parlarne poiché queste faccende continuano a girarmi per la testa e non riesco a togliermele, spero davvero che inizi ad ascoltarci e magari a considerarci un po di più. 

Dom

13

Gen

2019

Non so da dove iniziare

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Non riesco a cambiare la mia vita.

Va sempre peggio.

Sono stato lasciato da 1 mese dalla mia ex, stavamo insieme da ben 4 anni.

Ho 27 anni, a breve 28, e devo ancora finire l'università, mi mancano 5 esami (legge).

Il problema é che non ho voglia di fare nulla, forse sono depresso.

Ora che sono single mi rendo conto di quanto fosse importante per me la mia ragazza, non che prima non lo sapessi, ma ora sto capendo quanto ho perso.

Come ne esco? Mi sento grande, fallito. Non ho amici veri, quelli che avevo erano "in comune", e non mi ci sento più.

Cosa devo fare? Da dove inizio?

Devo rifarmi una vita sociale, trovare una persona da amare, finire l'università ed inserirmi nel mondo del lavoro... Ho paura di non farcela, mi sento troppo giù di morale.

Il 2018 é finito male ed il 2019 é iniziato peggio.

Help 

Ven

11

Gen

2019

Ansia di tutto

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

È un periodo in cui sto andando in confusione..

prima di tutto sono stufa di mia madre, che mi ha sempre giudicata senza mai darmi dimostrazioni di affetto, che invece di incoraggiarmi mi butta sempre giù, che è incapace di voler bene a sè stessa e quindi è incapace di voler bene agli altri

sono stufa del mio partner col quale sto da molto tempo, lo amo ancora ma pensa solo al lavoro, non è più passionale e non ha quasi mai voglia di uscire (nonostante siamo entrambi molto giovani), ha poca voglia di fare sesso perché è pigro e non mi soddisfa... è sempre molto dolce con me e mi rispetta, mi dice che sono bellissima ma sembra che negli ultimi mesi pensi solo a se stesso e al suo lavoro 

sono stufa di studiare nonostante mi piaccia moltissimo e sia in perfetta regola con tutti gli esami e abbia anche una media invidiabile.. per me lo studio è fondamentale, mi piace leggere e studiare ma vorrei tanto FINIRE... questo perché già svolgo il lavoro per il quale sto studiando, anche se in maniera non continuativa perché non ho ancora il titolo e mi piace molto e voglio lavorare ma mancano ancora un paio d’anni e ora come ora tra tutti questi libri non vedo una fine 

sono stufa della mia migliore amica che parla solo e continuamente dei suoi problemi, prima non era così... sto iniziando a sentirmi a disagio con lei perché vedo che quando le racconto qualcosa su di me a lei non interessa e non ascolta, si perde dei pezzi proprio non gliene frega niente.. e riprende a parlare come se ci fosse solo lei. Ma l’amicizia non dovrebbe essere reciprocità?  

mi sembra di non trovarmi più veramente con nessuno e le mie giornate sono sempre uguali: studio/ studio / esami / lavoro / studio / studio

A volte penso che vorrei uscire e conoscere gente nuova, distrarmi e non pensare più a nessuno... di gente che vorrebbe uscire con me ce n’è tanta ma mi sento in trappola e la trappola è anche per causa mia che mi limito molto nella mia vita

C’è  qualcuno che si sente come me? 

 

Gio

10

Gen

2019

Vegetale umano

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ma per quale ragione sono attratta dai ragazzi problematici? Che razza di problemi ho?
Il ragazzo di turno è si può dire una mummia. Se dovessi descrivervelo vi direi che è un rettangolo. E' statico. La sua faccia non tradisce emozioni, e quando lo fa è un lusso. Poco loquace, per portare avanti una conversazione con lui ci vuole la mano di Dio, è come un parto e soprattutto molto imbarazzante. 

Tuttavia,quando parla e spara frasi abbastanza lunghe, dice solo cose giuste. E' un cazzo di genio, ha idee complesse e per niente conformiste, acculturato e intelligente. Peccato che gli manchi l'intelligenza emozionale... sigh

E' palese che abbia qualche forma di ansia sociale, e provo sempre a farlo uscire dal guscio ma ho sempre paura di invadere i suoi spazi e sembrare scortese.
Anche se sembra davvero morto dentro io provo sempre a stuzzicarlo in maniera maliziosa, e quando ottengo una risatina sento finalmente di aver conquistato la vittoria. Nonostante credevo avesse zero impulsi sessuali, ho scoperto invece che guarda i porno (chissà che genere) quindi ho delle speranze, ma non so proprio come muovermi aiutoOooOo

 Come fare un tipo del genere?

 

So già che un tipo del genere non saprà gestire una relazione in un modo sano visto che è pieno di problemi anche derivanti dall'infanzia, ma bho sn malata

Gio

10

Gen

2019

Aiuto

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Come liberarsi dai pensieri inutili e deleteri? :(

Lun

07

Gen

2019

Chiudere la Porta, lentamente. Vorrei morire

Sfogo di Avatar di DarkerDarker | Categoria: Lussuria

Ciao, sono di nuovo io, con la mia storia e le mie seghe mentali. Ma questa volta posso dire che sarà il mio ultimo sfogo sull’argomento. Dopo averla vista poco prima delle vacanze natalizie ho pensato dentro di me che forse, avrei potuto conquistare la ex prof. Fu una serata meravigliosa, sentivo una carica sessuale come non mai. Ci siamo scambiate regali a vicenda senza sapere che l’altra avrebbe fatto un regalo (tra l’altro dello stesso tipo). Insomma, in una vita normale fatta di situazioni normali sarebbe stato l’appuntamento perfetto. Sarebbe perché poi ha iniziato a prendermi una strana malinconia dopo capodanno. Inizio seriamente a chiedermi se tutto quello che sto provando sia univoco. Mi chiedo, se quei segnali positivi, sessualizzanti, siano davvero segnali e non mie proiezioni mentali, magari voler vedere qualcosa che in realtà non c’è. Panico. Decido di parlarne con una mia cara amica e mi conferma il tutto:”Darker parliamoci chiaro, se a una donna piaci ti tocca e soprattutto non parla così apertamente di sesso, te lo farebbe capire velatamente, cercherebbe di portare la situazione a concretizzarsi, stuzzicandoti, ma facendotelo comunque capire, indipendentemente che sia timida o meno. Iniziò a fare un check-up di tutte quelle cose che definivo segnali: Parla apertamente di sesso, con voce provocante e stuzzicante, ma parla di rapporti suoi e mai mi chiede dei miei, si lamenta della fidanzata, vuole fare cose e o attività che con la fidanzata non può fare. Ha 25 anni più di me e forse mi considera troppo giovane. Mi parla apertamente di chi si è scopata nel passato, mi parla del suo passato e dei suoi traumi.

ODDIO. “Si”, No, No, No

Sono stata Friendzonata?

Mi assale il panico, respiro male ma faccio il possibile perché non si veda, volevo morire. In realtà sono giorni che non dormo, mi manca il respiro e sono talmente infelice che se solo penso o odo il suo nome ho un colpo al cuore. D’improvviso, quelle poche certezze che avevo si sono rivelate pugnali avvelenati puntati verso il mio sentimento. La mia amica ha ragione, penso che abbia ragione e che io sia una deficiente totale e non so più che fare. Mi ha scritto oggi per vederci tra qualche giornoe impulsivamente ho detto si, ma non so come affrontarla, con che stato d’animo io... io non so che fare. Non mi posso dichiarare per ovvie ragioni tra cui che non ho un lavoro per mantenermi e certe cose per le donne sono troppo importanti e un’altra cosa che non posso dire nemmeno qui ma che purtroppo non si risolverà prima di un’anno/ anno e mezzo. Da idiota credo di gestire la cosa con tempi miei e se fosse stato, dichiararmi quando tutto per me era a posto. Credo che la mia amica abbia ragione e che io abbia visto cose che ho mal interpretato in positivo. Mi sono presa una brutta cotta per la mia ex prof e non so proprio come fare. Non riesco ad essere lucida e a vedere la cosa con ludicidità. E non so come comportarmi quando la vedrò

Sab

05

Gen

2019

Donna innamorata, donna esagerata.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ma solo io quando sono Interessata ad un ragazzo divento assillante? Meno male che me ne accorgo. Il fatto è che: da qualche giorno ho scoperto di essere ricambiata dal ragazzo che mi piace. Grande passione. Ci siamo scambiati numero etc, e, anche se non mi aspetto grandi cose (meglio sempre partire senza grandi pretese) sono già con la testa fra le nuvole. Nonostante io cerchi di frenarmi, lo penso costantemente, non vedo l'ora di rivederlo, vorrei stare con lui 24 su 24, e.... Vorrei mandargli 1000 messaggi. Fosse per me lo farei. Ma so benissimo che è la cosa peggiore che potrei fare. Con grande sforzo mi attengo a mandargli un messaggio al giorno, o due, per chiedergli come sta o cose del genere. Ma temo di essere assillante lo stesso. Che paranoie. Oppure ho ragione? Dovrei evitare di scrivergli ogni giorno e "farmi desiderare" ? Boohhhh!!!!! 

Gio

27

Dic

2018

Ho bisogno di parlare con qualcuno

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Salve a tutti, sono nuova.

ho deciso di scrivere qui perché ho davvero bisogno di parlare a qualcuno di questa storia, ho bisogno di una voce esterna la quale mi dica cosa ne pensa.

Sono un po’ di mesi che penso al mio ex, ci siamo lasciati da 5 mesi, io lo lasciai per i seguenti motivi:

1 Università ( avevo il bisogno di allontanarmi, l’ho sempre desiderato)

2 Il suo carattere opposto al mio ( anche in ambito politico)

3 Sensi di colpa perché forse avevo provato qualcosa per un altro ragazzo ( con il mio stesso carattere e mio migliore amico)

 

Subito dopo lasciati io mi sentivo più libera, potevo uscire quando volevo con il mio migliore amico, potevo scegliere l’università che volevo e quant’altro.

Lui ha provato a riconquistarmi, ma malgrado il mio sentimento per lui, il mio orgoglio ha prevalso.

Mi sono messa con il mio migliore amico, perfetto, mi trattava benissimo ed era tutto quello che avevo sempre desiderato.

Con il mio migliore amico stiamo nella stessa città, dormiamo spesso insieme, ma nonostante questo mi rendesse felice, sono arrivata a ripensare al mio ex.

l’ho riscritto molte volte, ma adesso ho davvero esagerato: lo sto scrivendo ogni giorno, sarei disposta a vederlo a qualunque costo, gli ho addirittura chiesto di vederci solo per scopare.

Lui non ne vuole sapere d vedermi, ma quando siamo in giro mi guarda sempre e continua a rispondermi ai messaggi, nonostante io gli abbia detto che lo amo ancora e che mi manca e lui ha affermato di non ricambiare.

si sta frequentando con un’altra ( diversa da me) tutte le cose che lui adorava di me lei non le ha, è piccola e lui mi ha sempre detto che questa ragazza non le è mai piaciuta.

Ora mi dice che si cambia, che le idee cambiano. 

Io vorrei tanto tornare con lui, non riesco a dormirci e sto male! Non so con chi parlarne a parte con il mio ex migliore amico ( il quale sa che gli scrivo e vi sta malissimo). 

 

Tags: amore, ex, aiuto

Sab

15

Dic

2018

aiuto

Sfogo di Avatar di 1234512345 | Categoria: Altro

ho semplicemente cercato sto male su google e mi è comparso questo sito..perciò ecco a voi una semplice quindicenne che ha bisogno davvero di aiuto..so che detto da una quindicenne fa quasi ridere , ma io davvero penso di non stare bene..ormai piango quasi tutti i giorni;inizio con qualcosa che scatena una lacrima..ad esempioun brutto voto a scuola.. ma da quello se ne collegano altri mille che mi rapiscono e mi portano in una stanza vuota e buia..così tanto buia che io non ritrovo più me stessa..sì.. è così che mi sento dentro vuota e buia..oramai h imparato a sorridere anche quando sto peggio ..tornare a casa e sentirmi ancora peggio--non penso di poter sopportarlo ancora..sono arrivata al limite.. non lo faccio per ricevere attenzioni o cose simili..e non riesco a capire perchè in me c'è qualcosa che non vada..

sento di non avere un vero e proprio obiettivo nella mia vita..sento di non sentire più niente..oramai i momenti belli sono uguali ai più brutti, mentre i più soli e angoscianti sono insostenibili..cazzo sono solo una quindicenne dovrei pensare a come convincere i miei a farmi andare in discoteca e ridere con le mie amiche quando veramente ho voglia di farlo..

sento come un'ombra che non mi vuole abbandonare, sento che le lacrime che ora stanno cadendo in basso non serviranno a nulla , proprio come tutte le altre..sento che la mancanza di aria che ora mi sta persuadendo e bloccando quasi il respiro in realtà è tutto frutto della mia fantasia.. ma alla fine cosa non è frutto di ciò che noi stessi immaginiamo di fare.. la mia mente non immagina più i bei fiorellini o i regali di natale.. io non la sento neanche l'atmosfera natalizia..non sento ciò che vorrei sentire ..sento solo ciò che mi fa stare peggio di come già sto..

 prima(alle medie) ero tra le migliori della classe, ora invece non riesco a prendere un vto decente .. studio studio ma mai una soddisfazione.. io non penso di poter continuare una vita così.. perchè non riesco a essere normale .. ??

 

AIUTATEMI VI PREGO.. NE HO DAVVERO BISOGNO, COMMENTATE SE ANCHE VOI VI SENTITE COSì,COMMENTATE SE AVETE CONSIGLI DI QUALUNQUE TIPO..HO BISOGNO DI QUALCUNO CHE NON MI GIUDICHI..GRAZIE 

 

Dom

09

Dic

2018

Perchè non riesco a lasciarmi andare?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Salve a tutti sono una ragazza di 16 anni ed è da un po' di tempo che ho bisogno di parlare con qualcuno che non siano i miei amici. Loro sono fantastici e mi ascoltano sempre, però a volte sento di aver bisogno del punto di vista di una persona esterna alla storia che non conosca ne me né il ragazzo in questione. In 16 anni io non ho mai avuto una relazione ma al contrario di molte mie coetanee lo considero una cosa normale. Non sono molto carina esteticamente e poi secondo me c'è ancora tempo per innamorarsi, mica a 17 anni devi già aver trovato marito. Però non nego che come ogni adolescente ho sempre sognato di avere un ragazzo e guardare le storie delle mie amiche (alcune addirittura di anni e anni) non mi aiuta tantissimo.. In tutta la mia vita ho baciato solo un ragazzo due anni fa, un mio compagno di classe che mi piaceva tantissimo. Ma il giorno dopo esso mi rivelò che in realtà era innamorato di un altra ragazza e che baciare me era stato un errore (stronzo). Ora per la prima volta dopo così tanto tempo un ragazzo si è interessato a me. È della classe con cui siamo andati in camposcuola in Germania che è proprio dove lho conosciuto. Complice qualche bicchiere di troppo ho avuto il coraggio di andare a parlare con lui e siamo diventati amici, o almeno conoscenti. Una volta tornati in Italia mi scrive su instagram e dopo qualche giorno mi chiede di uscire. L'uscita è andata bene ma qualcosa è scattato in me. Prima ero contenta che un ragazzo fosse interessato ma ero convinta che la cosa non sarebbe andata in porto. Non so.. Lui è un figo, poi è carino, dolce e sensibile... La mia poca stima in me stessa mi aveva convinto che lui dopo qualche tempo avrebbe capito che non ero abbastanza per lui e avrebbe smesso di provarci. Ma dopo quell uscita ho capito che lui faceva sul serio e mi sono terrorizzata. Così mi sono divisa in due. C'è la parte di me che desidera baciarlo, stringerlo.. E vorrebbe conoscerlo meglio, e la parte di me che desidera scappare a gambe levate. Il problema è che con la mia indecisione invece che scappare io sto facendo scappare a gambe levate lui.. Ho rifiutato la sua seconda proposta di uscire e ogni volta che lo incontro in corridoio a scuola, dopo aver spiaccicato 4 parole scappo spaventata. Non riesco a capire come posso volere così tanto una cosa e allo stesso tempo esserne così spaventata. Lui secondo me sta iniziando a pensare che non mi piace perché veramente quando sto intorno a lui mi comporto in modo strano e per niente piacevole. Come faccio a farmi passare questa paura? Io vorrei veramente che riprendesse l'interesse che aveva per me all inizio e rimediare a tutte le gaffe che ho fatto nell'ultimo periodo.. Come faccio a lasciarmi andare? Forse devo credere più in me stessa? Non so sicura.. Ma temo che questa mia paura sia anche influenzata dalla paura di essere rifiutata o di essere presa in giro da lui e i suoi amici.. Che poi è una paura stupida perché lui non è proprio il tipo ma io non riesco a togliermi. Dalla testa l'immagine di lui che pensa che sono una svitata e che non vuole più parlarmi.. Consigli?