Tag: aiuto

Sab

22

Set

2018

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi sto frequentando da quasi un mese con un ragazzo.. Conoscendolo ho scoperto che ha avuto solo relazioni leggere, cioè frequentazioni e niente di serio. Io, nonostate sia da un mese che ci stiamo frequentando, ho leggermente percepito che vuole fare la stessa cosa con me, anche perché mi scrive e mi cerca pochissimo. Premetto che è stato lui ha cercarmi e a farsi avanti. Quando sono con lui sto bene, sono spensierata, mi riempie di complimenti, ma ora che mi sono costruita una specie di pregiudizio su di lui nella mia testa, mi sembra tutto finto: dai complimenti, dalle carezze, in sintesi mi sembra tutto costruito. Mi capita anche che quando mi fa un complimento, nella mia testa mi dico da sola che "avrà fatto lo stesso complimento ad un'altra ragazza". Io non dico che voglio qualcosa di serio, ma non voglio nemmeno affezionarmi troppo, e purtroppo più passano i giorni e più penso di affezionarmi. Non voglio nemmeno essere presa in giro o fare da zerbino. Io voglio qualcosa che mi faccia stare bene e non vogio avere il tormento che la persona che frequento mi stia prendendo in giro. Io sinceramente vorrei interrompere questa frequentazione, perché ho paura che mi nuocerà. Purtroppo, per colpa di alcune vicende che mi sono successo in passato, riesco a fidarmi poco, se poi aggiungiamo che questo ragazzo non mi da nessuna sicurezza, mi faccio più paranoie e alla fine non ne ricavo nulla, se non un po' di sofferenza. Cosa mi consigliate? Farei bene ad interrompere o no? 

Sab

22

Set

2018

Io non ce la faccio più, mi sono davvero rotto le palle...voglio andarmene...basta

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Sto male, sto davvero male...voglio andarmene dal mio gruppo musicale, voglio quittare la mia band...non ce la faccio più, troppa pressione addosso e ho solo 19 anni. Vi spiego, siamo insieme da 3 anni e io non mi trovo più bene con loro da un pò di tempo. Me ne sono andato per un mese (mese di pausa) e poi sono tornato. Sono tutte persone di merda, soprattutto 2 o 3 e sono persone cattive. L'unica cosa che mi ha fatto rientrare è il fatto che facciamo buona musica e in quel periodo stava per uscire il nostro disco. Tutt'ora siamo sotto etichetta e agenzia che trova i concerti...eppure dopo 4 volte che li ho parlato dicendo i problemi che avevo all'interno della band loro non sono cambiati di una virgola, forse di una virgola si, ma davvero poco...mi sono rotto le palle del loro atteggiamento, dell'atmosfera che si crea ogni volta che li vedo, quell'intesa che non esiste e tutte cose negative...sono disperato e vorrei parlare con uno psicologo. Stasera voglio trovare un mio amico e parlarne almeno con lui perché davvero sto per esplodere...Il fatto è che io pensavo di dire ai miei compagni di band che me ne voglio andare ma non so come la prenderanno, per una seconda volta... abbiamo un pò di concerti in ballo, loro li vedo tutti "presi bene" di fare cose insieme ma io no. Io non ho voglia più di stare con loro. 
Vi prego quindi di aiutarmi, perché io sto per esplodere e ho troppi pensieri per la mia mente. Non mi piace essere infelice nella mia vita e questa situazione mi sta letteralmente distruggendo l'anima. Come posso andarmene? sono in una situazione di schifo e ogni mossa che faccio sembra quella sbagliata. Aiutatemi, vi prego. 

Tags: aiuto, band

Mar

04

Set

2018

ingenua

Sfogo di Avatar di AKWARD267AKWARD267 | Categoria: Altro

So che la fine di una relazione non è la fine del mondo, non è la fine della vita, so che ci sono cose ben peggiori. ma come mi sento io oggi,dopo quattro anni passati a dare possibilità ad un uomo che non ha fatto altro che farmi del male, bhe come mi sento io oggi fa veramente schifo.Senza dirmelo in faccia, senza dirlo a voce, con un messaggio che ho dovuto sottointendere io. e poi sparire nel nulla. Per cosa?per una playstation. perchè vuole fare tutto quello che vuole senza di me. e mi ritrovo da sola in una casa che ho condiviso con una persona che mi ha presa in giro, che sapeva di non volermi ma per mesi mi ha usato a suo piacimento. mi ritrovo sola in una casa vuota e sono vuota anche io.e lo so che le sofferenze nella vita non sono queste, ma oggi, oggi sono a pezzi. Mi ha portato via la possibilità di un futuro, perchè credevo in lui,in noi, mi ha dato la colpa di volermi impegnare troppo, mi ha dato la colpa di essere troppo innamorata. Sono sbagliata io allora? a 25 anni, a voler iniziare una vita assime ad una persona con cui sto da quattro anni? dopo tutte le possibilità che gli ho dato, mi sento male per quanto sono sbagliata, per quanto mi faccia sentire una nullità. Forse troverò un'altra persona, forse no, sta di fatto che non mi sento più una persona, mi sento niente, come se solo lui potesse volermi, come se nessun altro mi vorrà mai perchè io non vado bene. Mi ha portato via tutto, mi ha tolto tutto quello che avevo. E ho veramente paura stavolta di non farcela, di non tirarmi fuori da tutto.Perchè non sono in grado, perchè in quattro anni mi sono lasciata distruggere e io non ho piu la forza. Mi sento male, per quanto so che c'è di peggio nella vita. io mi sento male.non so come fare.

Sab

01

Set

2018

Ho il dubbio che mi abbia tradito. Aiutatemi.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ciao a tutti, vi scrivo perchè sono confusa sulla situazione che sto vivendo con il mio fidanzato (che in questo racconto chiamerò G per comodità). Il dubbio mi sta mangiando l'anima e mi sembra tutto una presa per il culo. Non so piu' cosa credere e allora chiedo un parere esterno a persone che non mi/ci conoscono. E magari mettere tutto nero su bianco mi aiuterà.
Premessa:
E'un anno che stiamo insieme. Io 25 anni studentessa, lui 26 anni fotografo.Sono stata felice con lui, mi ha sempre coinvolta con la sua allegria e leggerezza. Tuttavia, ci sono stati momenti in cui ho sofferto perchè non mi sentivo (e tuttora non mi sento) parte integrante della sua vita. Vivamo in città diverse, ci occupiamo di ambiti diversi, non abbiamo amici in comune. Io non mi sono mai sentita la sua compagna. Mi sono sempre sentita un'estranea le poche volte che siamo usciti con i suoi amici. Non conosco la sua famiglia, non sono mai stata a casa sua. Ci sono voluti diversi mesi prima che che dicesse ai suoi amici stretti che ''usciva'' con me. Inoltre, ho dovuto fidarmi fin da subito (diffile per me considerando che vengo da storie passate di tradimenti) quando ho scoperto che la maggior parte delle sue amicizie sono femminili, fra cui pure la sua ex di 5 anni fa.Inoltre mi ha sempre ferito la sua riservatezza. Non mi ha mai voluto parlare delle sue ex (non so nemmeno i loro nomi), non posso toccare le sue cose (ad esempio il portafoglio, l'unica volta che l'ho fatto mi è caduta una fototessera di una sua amica con cui è finito a letto una volta anni fa. Si è giustificato dicendo che aveva perso una scommessa e doveva tenere la sua foto nel portafoglio), fino alla settimana scorsa non sapevo nemmeno il suo indirizzo di casa. Ma sopratutto non posso in nessun modo toccare o vedere il suo cellulare, non posso avvicinarmi che blocca la schermata e cambia sempre  codice di sblocco. Eppure passa un sacco di tempo al cellulare, le volte in cui gli ho fatto domande si è innervosito  perchè dice che non mi fido, sono stressante e che parla con i suoi colleghi di lavoro.
Ci vediamo poco e sempre ad orari assurdi (una volta a settimana, magari all'1.00 di notte). Perchè lui lavora nelle discoteche e  nei fine settimana, mentre io ho lezione e lavoro tutto il giorno. 
Insomma, mi sono sempre sentita ''tenuta a distanza'' e non mi sento ufficialmente la sua ragazza, quasi mi tenesse nascosta o avesse dei segreti. Riguardo a questi comportamenti mi ha sempre detto che lui è riservato e che comunque non vuole che la sua vita privata con me diventi di dominio pubblico. 
Ovviamente questo tipo di comportamento ha fatto crescere delle insicurezze in me, dei dubbi sulla sua fedeltà o quanto meno su quanto effettivamente ci tenga a me. 

Il fatto:
Due giorni fa mi chiama il mio ex (con cui ho un rapporto di amicizia) dicendo che è a un festival di musica e ha visto G. che baciava un'altra.
Pochi istanti dopo mi chiama G per sapere cosa facevo e io rispondo normalmente chiedendogli con chi era al festival. Mi dice che è con delle sue amiche (evasivo), ma che in quel momento era andato a prendere una birra da solo. Fine chiamata.
Salgo in auto richiamo il mio ex che mi descrive quello che ha visto, sento che chiede conferma ai suoi amici che hanno visto tutto.
Arrivo al festival e chiamo nuovamente G. e gli chiedo dov'è.
G: sono seduto su una panchina lontano dalla musica per parlare... ci sentiamo dopo?
io: Perchè? Sentiamoci ora. Con chi  sei?
G (innervosito): Perchè ora sto parlando, te l'ho detto
Voce di ragazza in sottofondo: no no, parla, tranquillo
io: Con chi?
G: Te l'ho già detto con chi sono, cosa succede? che cos'hai? 
io: perchè non vuoi rispondermi? chi era quella ragazza?
G (sempre piu' nervoso): Era Sara! (migliore amica) Ora mi dici cosa c'è?!
io: niente, mi sembravi solo strano. Ci voleva tanto a dirmi che era Sara?
Ci siamo salutati, parcheggio, ed entro al festival a cercarlo per vedere se mi stava dicendo cazzate o no.  

Lo cerco ma non riesco a trovarlo.
Allora gli invio una foto di un anello che vendevano alle bancarelle dicendo se passava a comprarmelo perchè  mi piaceva e avevo paura che lo comprasse qualcuno. Gli dico che la foto me l'ha mandata un'amica ma che era già andata via. 
Lui mi ha detto che non aveva soldi (non l'ho mai visto uscire senza soldi), che me lo veniva a comprare domani, che le bancarelle probabilmente erano già chiuse.. io ho insistito tantissimo come se fosse l'anello della mia vita, ma niente. Non è voluto andare.

A questo punto inziano a venirmi dubbi sempre piu' grandi e sale la paura che sia effettivamente con un'altra. Lo cerco, ero agitatissima. Non lo trovo. Lo chiamo:
io: Dove sei?
G: Sto andando via..
io: ah... io sono venuta a farti una sorpresa, per questo ti ho detto della bancarella. Dai dove ci vediamo?
G: Eh io sto andando via ormai, sono all'uscita
io: Anch'io sono qua. Ci vediamo davanti la scritta 'uscita'?
G: ok, dammi 10 min e arrivo
io: no ti raggiungo allora, dimmi dove sei
G: io sono già davanti l'auto, stavo andando via. 
io: Ma pure io sono nel parcheggio! Sono venuta fin qui per farti una sorpresa, almeno salutami cazzo
G:  Senti, questi giochetti mi hanno rotto il cazzo. Prima l'anello, poi vieni qua a controllarmi. Ci vediamo domani
io: bravo, allora dimmi con chi sei in auto.
G: Con Sara, devo accompagnarla a casa. ciao
io: ma che cazzo fai?! Sono qui nel parcheggio, fermati cazzo
G: no, hai rotto i coglioni con queste storie. ci vediamo domani 
io: se te ne vai ora, è finita. fammi vedere con chi sei in auto
G: allora è finita. buonanotte
io: ma cosa cazzo dici? ma sei impazzito? 
G: se vuoi ci vediamo dopo per parlarne ora devo portare Sara a casa
io: no, fermati ora!
Chiude la chiamata. 
Chiamo Sara. Sara mi risponde addormentata dicendo che era con G fino a poco prima, ma era già tornata a casa.
Lo chiamo 5 volte e non risponde.
Mi sento morire.
20 min dopo gli scrivo di vederci al parco.

Il confronto:
Quando arriva gli dico che Sara era a dormire e voglio sapere con chi cazzo era.
Mi dice che era la sua ex (quella con cui è stato 5 anni fa e ora sono amici).
Gli dico ''per me è già finita per come ti sei comportato, perciò puoi dirmi anche la verità. Sono venutà perchè mi hanno detto che ti stavi baciando con un'altra. Quindi con chi ti stavi baciando; con la tua ex o con una nuova?''
Lui nega tutto. Dice che era con la sua ex e le altre sue amiche. Che non c'è stato nessun bacio, che non mi fido di lui, che si sentiva offeso, che non vuole altra ragazza oltre me, che non si permetterebbe di farmi questo visto quello che ho passato, etc.
Mi dice che c'è stato un abbraccio, un bacio sulla guancia e uno sulla fronte mentre la consolava perchè lei stava piangendo e che magari chi mi ha chiamata ha visto male al buio. Mi ha incolpato di fidarmi di piu' del mio ex che di lui, che ho 0 fiducia nei suoi confronti e lo sto accusando ingiustamente.
Io gli chiedo perchè non si è fermato nel parcheggio allora, se non c'era nulla da nascondere che senso ha avuto fuggire in quel modo davanti a me?
Lui mi dice che non si è fermato perchè aveva paura che gli facessi fare una figuraccia perchè ero incazzata nera.
Gli chiedo di descrivermi come era vestita la sua ex e la scena dell'abbraccio... corrispondeva alla scena che mi avevano raccontato.

Il giorno dopo contatto la sua ex su instagram. Mi presento e gli dico che vorrei parlarle appena è disponibile.
1ora dopo sono con G e gli arriva un messaggio da lei: '' Nome Cognome è la tipa con cui stai uscendo?''
Mi sono sentita morire quando mi sono resa conto che la sua ex non aveva la minima idea che lui fosse fidanzato e nemmeno quale fosse il nome della sua fidanzata da un anno. Mi sono sentita  uno schifo, invisibile. Come se nella sua vita non avessi mai contato un cazzo.
Lui mi dice che non è mai capitato di parlarne e che comunque lui è motlo riservato riguardo la sua vita privata.

La conclusione:
Io non saprò mai se lui mi ha tradito. Non ho prove materiali. Non ho visto niente.Mi sono state riferite delle voci e basta.
Ma quello che ho visto è lui che scappava via in auto insieme a un'altra ragazza, mentre io gli urlavo di fermarsi e farmi vedere con chi era. Lui non si è fermato. Lui è scappato letterlmente via.
E se è vera tutta la sua versione, perchè scappare? Perchè avere paura di una figuraccia? Perchè non dare spiegazioni alla tua fidanzata che ti sta urlando di fermarti?

Sinceramente, voi cosa ne pensate?
Ci credereste?
Cosa fareste?
Sono esagerata?

Datemi un giudizio su tutto; sul suo essere evasivo, sul tenermi lontana dalla sua vita, su quello che è successo quella sera...
Io non ci capisco piu' nulla. Ho bisogno che qualcuno mi dica il suo parere perchè sto diventando pazza.

Mer

29

Ago

2018

Non so perché sono così

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono un ragazzo (bisex)

Ho conosciuto un ragazzo tramite un app di chat anonima e ora ha più di un mese che chattiamo. Ancora non ci siamo visti (abitiamo un po' distanti). Lui mi piace tanto e anche io piaccio a lui (almeno lui dice questo), però non so perché sono triste. Non so realmente perché lo sono. Sono un tipo emotivo e molto sensibile forse è per questo...non lo so. A volte penso che sarebbe stato meglio se non l'avessi conosciuto.. pero non  sono sempre triste, a volte sono anche felice ma la maggior parte dei giorni sono triste, anche perché penso spesso a lui. Il fatto è che mi affeziono troppo alle persone e ho paura di perderle. Spesso penso che forse msarebbe meglio che io stia da solo almeno non soffrirei così...

Mer

15

Ago

2018

AIUTO !

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono felicemente fidanzata da 5 anni e lo amo davvero tanto. Ma questa notte ho sognato di stare nel letto (io in reggiseno e su di lui) con un mio amico della scuola elementare (lui in boxer). Eravamo nel letto e io su di lui distesa mentre lui mi accarezzava la schiena e io sorridevo. Poi ho sognato di stare a canto a lui e io che li baciavo la guancia tante volte e sentivo alcuni pelettini di barba che non conoscevo e mi sentivo “strana” perché non conoscevo questi pelettini. Poi ho sognato di stare sempre accanto a lui solo che mi guardava e mi sorrideva e io sentivo solo me e lui. E stavo benissimo. Qst ragazzo lo conosco da sempre e mi è piaciuto da subito e credo mi sia passata la cotta da un bel po’ e io amo il mio ragazzo. Qualcuno che puo’ aiutarmi a capire cosa vuol dire qst sogno ??

Dom

05

Ago

2018

lui timido io timida .. e mo?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

sento lui da qualche mese non lo vedo da 9 anni l'ultima volta che lo vidi fu ai miei 18 , lui ora ha 29 anni io 26 ...ci ribecchiamo dopo tanti anni su fb lo contatto io perché mi serviva una cosa x conto di un amico.. da qui iniziamo a parlare come stai da quanto tempo  che si ricordava che ero fidanzata ma non lo sono da quasi 2 anni che lui pure è single che è stato ultimamente innamorato nella sua ultima storia dell'anno scorso ,insomma parlavamo che sono anni che non l' ho visto +, ma che lui in questi anni mi ha sempre visto anche se pensava che fossi fidanzata.. parla di qua parla di la mi fa : ma tu se non ti serviva quella cosa x conto dell'amico mi avresti mai scritto? gli dico di no, anche perché pensavo fosse sposato non era il caso, invece era la foto con la sorella che poi tutti i miei amici che lo conoscono mi dicevano che si era sposata la sorella non lui.. lui mi dice : tu mi sei sempre piaciuta da quando eravamo più piccoli mi ricordo di te quando avevamo 13 anni , mi ha descritto cosa ricordava di me, ed era ttto vero, le sere passate insieme,, non eravamo insieme eravamo nello stesso gruppo di amici che uscivamo ma noi non eravamo amici ,eravamo timidi ed indisparte sempre.. solo che ero piccolo non sapevo cosa volevo , però voglio che lo sai ora, e se ti va ci possiamo vedere uscire insieme qualche volta.. io gli dissi di si chenon c'era nessun problema.. ci sentiamo per un paio di mesi .. mi ha chiestodi uscire, io so che lui è timido perché anche i miei amici che lo conoscono bene me l hanno detto, io sono più timida di lui, mi spaventa l'uscita..non esco con un ragazzo da quando mi sono lasciata ,c ho paura. Cioè na volta usci con uno ma le intenzioni furono altre che poi non ho voluto pià frequentare nessuno perché mi sono sentita usata.. io non voglio che anche lui mi usa, anche se lui dice che non devo farmi sti problemi che non  è così, ma ormai tutti dicono non sono il tipo e poi sono proprio l'opposto.. sono agitata perché lui mi piace, so che gli piaccio ma non vorrei cascarci.. avevo pensato di inventarmi scuse per non ci uscire ma non penso sia una buona idea non posso dargli buca sempre.. che posso fare? 

Dom

29

Lug

2018

Ma stava provando interesse nei miei confronti?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ciao a tutte! Sono una ragazza e da 3 anni abito in una città. 

Da 3 anni io e mia madre (e alcune volte con le mie sorelle) andiamo a fare la spesa in un piccolo negozio di alimentari. Lì c'è un cassiere indiano (anche noi siamo indiani) che lavora, ma non sempre. Lo vedi per 2 mesi e dopo scompare e dopo 3 mesi ritorna. diciamo che non è un posto fisso. Fatto sta che a me lui nojn interesava, era un ragazzo come gli altri, e quindi non lo guardavo neanche, quindi non posso dirvi come si comportava appena mi vedeva.

Poi però tutto è cambiato. In un giorno dell'estate del 2017, io mia madre stavamo facendo compere, e lui era alla cassa. Arriva il nostro turno, lui passa le cose, e io raccoglievo e mettevo tutto nella borsa. Vedevo però che mi osservava. Dopo mi ero allontanata un pò da lì e mia madre pagava. Appena si avvicina a me mi fa '' ma quel ragazzo non ti toglieva gli occhi da dosso, anche mentre pagavo non ti distoglieva gli occhi da dosso''. Ecco, da lì in poi ho provato un certo interesse nei suoi confronti. Ogni volta che ci ritornavo (quasi tutti i giorni), lui mi guardava, mi sorrideva sempre, mi salutava sempre, anche quando sistemava gli scaffali. Ogni volta che mi vedeva si sistemava i capelli, si toccava la barba, (saluta solo me e mia madre alle mie sorelle non saluta se li inontra cosi per i corridori, solo alla cassa), appena passo accanto a lui mi guarda e mi salutava sempre per primo. Una volta per vedere cosa fa, sono passato al suo fianco facendo finta di non averlo visto (lui sistemava gli scaffali), mi sono preso un cappuccino e dopo voltandomi, vedevo che sorrideva da solo. Ripasso accanto a lui, e lui subito smette e mi saluta. Io lo saluto comn un mezzo sorriso, cercando di non andare nel pallone, e facendo l'indifferente, e quando gli ero passato oltre, ho noato che si era girato in mia direzione e mi osservava andare verso la cassa.

Dopo 3 minuti arriva lui, alza la voce e dice ''cassa aperta''  (perchè c'erano molte persone). Poi facendo il suo lavoro, si voltava e parlava con l'altro cassiere, dietro di lui, e mi lanciava occhiate! *-*

Un'altra volta mia madre era in fila alla sua cassa e lui per vedere se ero con lei, faceva finta di sistemarsi la sedia per vedere se ero accanto a lei.A

Appena vede mio padre si salutano e lui chiede della famiglia (come stiamo...) 

Dopo somparse per 3 settimane, e ritornò un giorno di sera. Aveva la barba più folta e i capelli più lunghi. Appena mi sono messa alla sua cassa, lui non mi guardò. Arrivato il mio turno, non fece più come era abituato a fare (sistemarsi i capelli...). Mi ha solo guardato in modo profondo e lungo negli occhi e basta . Poi mi ha salutato ed è finita lì. Ho capito che c'era qualcosa che non andava. era diciamo più freddo. Lo ammetto, io in tutto questo cercavo di non mostrarmi interessata a lui, e mi comportavo un po con indifferenza (anche se sono cotta di lui)

non lo rividi più in negozio.

Qui arriva il problema.

Lo rincontro così per caso in un giorno di gennaio per strada, stava camminando con una ragazza. Io non ero accanto a lui, ma stavo arrivando dalla sua detsra. Lui stava attraversando la strada, si è voltato e mi ha visto. io l'ho visto. Lui però non mi ha salutato e non mi ha neanche sorriso. Si è girato come se non mi avesse visto, e si è tirato su il cappuccio della felpa, come se non si volesse far vedere. Aveva il capelli più lunghi e quindi legati, ed era ingrassato un pò.

 Lo rincontro una settimana dopo con un amico ( e guardate caso il suo amico l'avevo visto in negozio 1 settimana prima di quest'incontro, e mi ha visto dove abitavo). Allora mi sono incamminato dietro di loro, un po lontana. Il suo amcico si girava mille volte per vedere se ero dietro di loro. Lui invece ha apprfottato di un muretto per girarsi velocemente e vedermi. Ma appena io ho alzato lo sguardo per vederlo, lui si è gitrato velocemente, per non incontrare il mio sguardo.

Mia sorella mi ha detto che ad Aprile l'ha visto in negozio dove lavorava che comprava la birra, e non si nascondeva davanti a lei.

La mia domanda è: perchè scappa da me se fino ad un anno fa si comportava coì? Non era interesse? mi voleva solo prendere in giro? (ero anche bruttina, mi stavo riprendendo dall'anoressia, ero magra, ma non da morire ecco. Le mie sorelle erano pienotte, quindi perchè doveva guardarmi e non guardava loro così? (tra l'altro mia sorella ha più o meno la sua stessa età) 

Me lo potete spiegare? Ha trovato un'altra ragazza? E perchè si è nascosto? Per non farmi pensare male? Perchè non vuole più vedermi??

Aiutatemi! 

Gio

21

Giu

2018

Aiuto

Sfogo di Avatar di sweetmarysweetmary | Categoria: Altro

Salve, ho una situazione imbarazzante . Il mio compagno ha un attività di officina e paga mensilmente a nero 300€, in più un negozio per vendita in regola e paga €400 . Per mettersi in regola l’officina In modalità artigianale (la signora non voleva del locale mettere tutto in regola) lui ha deciso di prendere un garage che è artigianale e paga €250 per far in modo che una volta cambiando la via nella vecchia officina gli risulta in regola tutto e l’iscrizione alla camera di commercio . Adesso io sono incinta miracolosamente perchè avevo perso uno rischiando la vita, lui ha già due figli che vivono al nord con la ex . La casa dove stiamo è in affitto e paga €220 , più bollette di luce pesanti . Lui è riuscito ad attutire sempre tutto cercando di risparmiare almeno io che lo aiuto al negozio dalla mattina alla sera tutti i dí per avere parole che io non faccio nulla di nulla . Sbrigo io sia fuori che dentro e mi fa la ramanzina che mi prendo i 400€ quando riesco a vendere il materiale. Per di più sono a nero non conto nulla e mi umilia in questo modo . Lui si arrabbia moltissimo perchè vede me che dico “sono in strada , non ci sono fondi di lato ma che andiamo a finire a chiedere io voglio risparmiare ma tu non pensi a un futuro . Pensi solo a ciò che serve al momento “. Il succo è che ha deciso di trovare un locale che sia attività artigianale per far in modo di chiudere il negozio e l’officina e quel garage dell’altra via, facendo tutto insieme solo in quel locale . È stata una buona idea anche io stessa lo dissi perchè suo padre non prende lo stipendio di invalidità e io non voglio assolutamente che si rimette a lavorare nell officina vecchia dove era lui lí già e mangiare sempre soldi al figlio sapendo che sono 5 figli e i suoi domandano soldi a lui pur nn avendo reddito . Quindi per la paura che suo padre si mette in mezzo ero d’accordo per il locale cosí è suo ... ma c’è un grosso problema , chiese 1200€ di affitto , lui cercò di stringere e stringere dicendogli 800€ visto che ce la potrebbe fare a pagare. Ma il signore insistendo disse: “solo perchè stai simpatico a mio figlio per 900€ . Si sono concordati .. la Mia rabbia è che sono troppi , come farà a pagarsi i contributi che ogni tre mesi L inps vuole pure 1000€ ? Tralasciando i contributi che può evitarli di pagare , come si può che ora ci sarà un figlio in arrivò (se Dio vuole perchè ho lottato per averlo L unica mia famiglia che mi rimane ) , ci saranno spese.. io non intendo non avere nulla nella mia tasca per rimanere a zero che ho sempre l’impegno di mettere di lato qualcosa per il futuro mio visto che lui non fa. Insomma lui si è arrabbiato con me umiliandomi schifosamente e quasi quasi quei 400€ se non li prendo mensilmente è meglio per lui diceva. Cioè non solo è uno che non pensa a me ma che io sto 11 ore a far la sguattera a gratis in tutto e mi rinfaccia cosí solo perchè gli dico vedi che ci vuole un futuro nella vita invece di pensare solo ad ingrandire e ingrandire un lavoro .. perchè se una cosa deve andare può andare anche dentro un buco piccolo ...cosa pensate voi? 

Tags: aiuto

Mar

19

Giu

2018

Come posso farmi notare?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi piace un ragazzo del mio corso, é carino e da come parla sembra uno abbastanza sveglio. E mi capito spesso di osservarlo, perché è proprio quel tipo di persona che mi trasmette tranquillità, nonostante non lo conosca. Io non sono brutta, diciamo carina, non mi sento nemmeno stupida, ma sono troppo, ma troppo riservata. Come posso fare per farmi notare? Da una parte ho paura che sia impegnato, perché un mio amico l'ha visto insieme a due ragazze e per di più mi era successo una cosa bizzarra. Che un suo amico aveva e ancora tutt'ora fa di tutto per farsi notare da me e questo mi preoccupa, di certo non lo conto come un punto a mio favore per il semplice fatto che so che c'è quella regola di voi amici maschi.. Che non bisogna andare con la tipa che piace all'amico. 

Io posso dirvi che da persona riservata che sono, non mi vesto in modo trasgressivo, o scollato o cos'altro, appunto per non passare tanto d'occhio. Ma per corteggiare un ragazzo serve davvero questo? Cosa dovrei fare? Guardarlo negli occhi? Ammiccargli? Addirittura parlargli? Io da una parte vorrei che la facesse lui la prima mossa, di venirmi a parlare, ma non proprio come farglielo capire. Ogni consiglio è ben accettato