Tag: vita

Dom

13

Gen

2019

La vita รจ una girandola del male e dei tradimenti

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ciao!  

Questo è il mio primo di molti sfoghi e penso che mi sfoghero' ancora in futuro. 

La mia vita è stata difficile ma sembra che ultimamente sia anche peggio. Ho subito negli ultimi 6 mesi il tradimento delle migliori amiche che hanno deciso di chiudere la nostra amicizia di punto in bianco facendomi passare per il palo della situazione( in pratica servivo affinché loro potessero t******e i loro ragazzi e le mamme non fossero preoccupare che succedevano cose strane alle loro vergini- ma quando? - figlie) ritrovandomi quasi senza nessuna spalla con cui parlare. In famiglia la mia signora madre pensa che sia meglio annebbiare la sua depressione tra i fumi delle sigarette e l'alcol per dimenticare un amore passato che non è ovviamente mio padre e la perdita di un'altra persona amata. Mio padre vuole passare per il martire della situazione e farsi compatire a destra e sinistra per la depressione della moglie e su quanto abbia difficoltà quando in realtà la gente non sa che uomo è nel suo piccolo, una nullità di uomo ma soprattutto un essere incapace di amare e di provare la minima emozione se non per il suo erede che ovviamente non sono io( teoricamente frutto di un tradimento, salvo che il DNA dice tutt'altro). Oltre a questo nella mia vita di M***A aggiungiamo pure il lavoro che manca e entriamo in un brodo di giuggiole. 

Spero solo a tutti colore che mi hanno fatto del male tra quelli citati che possano provare delle pene infinite in futuro per avermi calpestato.  

Ven

11

Gen

2019

CULO

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Nella vita ci vuole culo fin dalla nascita. Se nasci ricco o povero, se nasci bello o brutto, se nasci con talento o meno. E la cosa più difficile che gli uomini non accettano è che nulla di tutto ciò dipende da noi. 

Tags: vita, culo

Mar

08

Gen

2019

Ho perso la mia strada o forse non l'ho mai vista

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

 

Sono sempre stata la ragazzina che sapeva cosa fare da grande, la ragazzina con una marea di hobby, questo, però, da ragazzina, quando ancora ero sognatrice e mi sentivo predestinata a qualcosa di grande, chissà poi per quale motivo. Ora ho 22 anni e tutto quell'orgoglio spregiudicato non so che fine abbia fatto davvero. Dopo le superiori non ero ancora abbastanza matura e ho scelto un percorso universitario solo per assecondare le mie passioni, scelta che non rinnego ma che ora di tanto in tanto non mi fa dormire più serenamente. Adoro quello che studio ma non è l'unica cosa che adoro, le tante passioni che avevo sono rimaste e anzi, mi sembra sempre di non avere abbastanza tempo per tutto ciò che vorrei fare. Da piccola volevo fare la scrittrice e mi sentivo tremendamente portata con le parole, questo fino a quando non mi sono accorta di non saperci fare per nulla, ho provato a scrivere qualcosa, tutta la capacità che dicevo di avere era solo frutto della mia immaginazione e la verità era che non sarei potuta arrivare a scrivere qualcosa di decente neppure con anni e anni di esercitazione. Questa presa di coscienza è stato un fallimento, il mio fallimento. Penso sia questo il motivo per cui ormai mi diletto a far tutto, disegno e amo disegnare, avrei voluto esprimere tutto con il disegno, sostituire la scrittura proprio con il disegno ma anche in questo non sono capace, solo mediocre.  Ultimamente mi sto appassionando al cinema, ingoio più film che cibo e quando comincio a voler far fruttare questo, cosa accade? Non so fare quelle recensioni che vorrei. Provo con la magia, con lo skate, con lo sport, con la musica, ma sono circondata da cose che mi fanno sentire solo meno che mediocre, io che vorrei trovare qualcosa in cui eccellere. Non la prima, non l'unica, non la sola, ma solo essere qualcuno facendo qualcosa che mi riesca bene.  Ho perso la mia strada e fino ad ora mi sono cullata soltanto con dei miraggi. Io, qual è la mia strada, non lo so. 

Lun

07

Gen

2019

Il mio futuro

Sfogo di Avatar di MasiMasi | Categoria: Altro

Non ho mai studiato in vita mia, poi gli ultimi tre anni di liceo mi sono fatta il culo e sono riuscita a uscire con 80. Mi sono iscritta all'università (non sicura di ciò che volevo fare) e da lì sono caduta in crisi. Non riesco a studiare. Se gli utlimi 3 anni di liceo la mia vita girava intorno alla studio (finivo di pranzare, mi buttavo subito sui libri e non mi permettevo di smettere fino a quando non li finivo, e capitava anche che finissi a mezzanotte) ora non riesco ad aprire libro. Il mio intero corpo si rifiuta. Non so se è una sorta di depressione o cosa ma questa situazione mi fa star male. Mi fa star male aver dovuto dire ai miei genitori che abbandonavo l'università, mi fa star male aver iniziato a studiare per la patente questa estate e non aver ancora dato la teoria. La mia famiglia, il mio ragazzo e i miei amici mi chiedono cosa voglio farne della mia vita e io mi vergogno. Mi vergogno perchè non so cosa rispondere.

Ho deciso che l'anno prossimo tenterò di entrare in un'altra università, ma questa cosa mi terrorizza perchè continuo a non riuscire a studiare. Mi dico che la voglia di studiare dipende dalla passione per una determinata materia ma in cuor mio so che anche se entrassi in quella facoltà non ci riuscirei. E' più forte di me e non so proprio cosa mi blocchi. Sembrerà una stronzata, mi direte "basta aprire il libro, leggere e ripetere" ma non è così facile per me. Ho sempre fatto fatica a studiare, ci ho sempre messo il doppo del tempo che impiegherebbe chiunque e a me questa cosa pesa tantissimo. Ho fatto fatica ad uscire dal liceo con una media buona, e l'idea che l'università sia il triplo più difficile mi terrorizza. Ora ho paura di ritentare, di fallire nuovamente e di vedere la delusione negli occhi di chi mi vuole bene. 

Dom

06

Gen

2019

Ho passato delle vacanze di merda!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

È un periodaccio, sto risparmiando i soldi per la casa, non sono in grado di viaggiare (e ho un gatto a casa che non posso lasciare da solo) fa freddo, è buio, non sono poi così in forma (coff coff impestate ne abbiamo?) e mi sento depressa oppressa genuflessa fessa ressa pessa lessa cessa.

Non ne posso più di sta vita di merda, ma tanto poi non faccio niente per cambiare. Faccio schifo in ogni campo. Inizio una cosa e non la finisco.

E adesso ho sprecato gli unici 20 giorni di pace e tregua che ho lungo l'anno perché ho una casa di merda, e stare a casa è peggio che stare a lavoro.

Ma perché ho una vita così mediocre, schifosa, merdosa, lercia e priva di senso. 

Mer

02

Gen

2019

Amore impossibile

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

 

 Salve a tutti,

Sono un ragazzo e amo un mio amico etero, siamo compagni di classe da 4 anni ma è dall'anno scorso che abbiamo legato. Sono una persona solitaria, non ho amici ma solo delle persone a c ui voglio bene ma quando sono con loro non mi sento a mio agio ma come un pesce fuor d'acqua, sento che quello non è il posto giusto per me. La mia famiglia va alla deriva, a casa ci sono problemi su tutti i fronti e per me questo amico rappresenta una via d'uscita da quel grande inferno che è la mia vita. Come detto prima lui è etero, non sa che lo amo né che sono gay e si è appena fidanzato....cosa che mi ha dato il colpo di grazia e mi ha spinto a scrivere questo post. Non so cosa fare.... non voglio perderlo perche significherebbe perdere l'ultima cosa bella che mi rimane, con lui sto bene in qualunque contesto, mi fa sentire libero, mi fa sentire forte .... mi fa sentire il bellissimo sapore della libertà e per lui provo un'attrazione fisica a tratti incontenibile.... lui è proprio bello!  Adesso mi sento davvero morire e non so come fare... se avete una cura magica per amori impossibili o semplicemente un consiglio commentate. Grazie 

Mar

01

Gen

2019

sono stanco cerco amici a Catania vita sociale assente,

Sfogo di Avatar di Fab92Fab92 | Categoria: Altro

Ho 26 anni ,studio a Catania e da almeno 5 anni non ho avuto più nemmeno un amico/a.

Tutto è iniziato già dalla metà 5 liceo, quando ho deciso di lasciare i miei amici perché erano diventati un cancro. Le uscite che si facevano erano solo per drogarsi, fumare, sniffare, ubriacarsi e vomitare, cose che non ho mai fatto perché non mi piace niente di tutto questo.
Allora pensavo che iniziata l’università avrei incontrato nuove persone.

Ma il caso volle che ritrovai li persone della mia stessa città, quelle stesse persone stupide, senza voglia di non fare nulla nella vita che avevo evitato da sempre. Quindi, riconoscendomi,ogni giorno stavano con me visto che frequentavamo le stesse lezioni e prendevamo gli stessi autuobus.

Poi ho incontrato, al di fuori dell’università, la mia ormai ex ragazza, che me ne ha fatte passare tante. Mi ha fatto perdere un po' di esami,

perché i suoi pensieri erano solo uscire, farsi bella, spettegolare e non fare niente nella vita, nemmeno impegnarsi a trovare il totale della somma di 2+2. In più la sua famiglia aveva come filosofia di vita il raggiungimento della massima ignoranza, mi dicevano cose tipo prima di far uscire mia figlia devo conoscere i tuoi genitori, oppure prima che tu entri a casa mia ti devi laureare e poi metti un piede qui dentro, nonostante la mia ex si fosse venuta migliaia di volte a casa mia, si fosse fatta feste, compleanni, matrimoni dei miei parenti. Alla fine a Natale 2017 non c’è l’ho fatta più e lo mollata.

Ovviamente questo mi ha causato dei ritardi nello studio, non potendo più seguire le lezioni per non far spendere ancora soldi per viaggi in autobus a mio padre per il lavoro precario che ha, e io che non chiedo mai soldi e me li guadagno da solo,anche se sono pochi.
Poi ho anche un rapporto brutto con mio fratello, sentendosi lui superiore al mondo, era sempre incazzato con me senza motivo, anche solo se respiravo, come se avesse un ciclo maschile perenne. Io non ho avuto le sue stesse esperienze, visto che lui a differenza mia aveva casa a Catania durante lo studio universitario e quindi ha potuto farsi tutte le esperienze del periodo universitario, mentre io ero costretto a viaggiare o a fare dei lavoretti mentre lui se la spassava e veniva forse una volta a mese a casa. Adesso con la sua bella laurea in ingegneria meccanica ha trovato subito un lavoro e con la sua perfetta ragazza,bazzica al nord con il suo bello stipendio mentre io sono ancora qua sui libri.
Non parlo da 4 anni con mia madre perché è una persona impossibile, basa tutta la sua vita sulle menzogne, sulle bugie e va avanti cosi in ogni ambito. Per lei ho fatto male a lasciare i miei ,avrebbe preferito che uscissi con dei drogati patologici. d oggi studio ancora,l’unico momento in cui esco di casa è quando vado in aula studio .i vado perché ho la possibilità di andarci senza avere delle spese, ci vado perché ho bisogno di una certa tranquillità, di cambiare aria e uscire da questo paese, perché qui non c’è veramente nulla per me, nessun tipo di attrazione,nessun tipo di passatempo, qui è tutto morto.

Grazie per aver letto

Mar

01

Gen

2019

E nulla, di nuovo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Quasi 35 anni, niente matrimonio, niente bimbi, un lavoro standard con uno stipendio standard, appartamento in affitto, sovrappeso, una relazione stagnante, noiosa e irritante.

Non ho combinato un cazzo nemmeno quest anno.

Propositi per l'anno nuovo? Smettere di essere così cretina, fedele, umile e corretta. 

Voglio scoparmi un altro.  Almeno una soddisfazione. 

Tags: vita, merda

Mar

25

Dic

2018

solitudine vs vita

Sfogo di Avatar di solitarysolitary | Categoria: Altro

Tutti dicono che non bisogna avere paura della solitudine...non è questione di paura ma di dare un senso a questo allo schifo di vita che un essere umano può immaginare di fare.

Ho iniziato a lottare con la solitudine verso i 16-18 anni, adesso ne ho quasi 27, ho imparato a conviverci ma non ne sono per niente soddisfatto. 

I giorni, i mesi, gli anni passano ma diventi sempre più asociale, non stai bene con nessuno, non cerchi più nessuno...non ti interessa più niente e tanto meno ti interessa continuare a vivere, è tutto e soltanto inutile o forse sono io quello inutile...questa non è vita...ma secondo i falsi felici l'importante è non lamentarsi mai.

Gio

20

Dic

2018

Se avessi saputo come andava a finire

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Avrei fatto tutto in modo diverso. Ma come cazzo ho fatto a finire in questa situazione?