Tag: vita

Dom

15

Apr

2018

La prima volta che mi sfogo veramente..

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Non so se si possa definire un pentimento però ho bisogno di parlarne con qualcuno.

Nella mia famiglia non va proprio tutto bene:

 

  • Mio padre si é sempre atteggiato come un uomo aperto a tutto. Passa le sue giornate a studiare geometria o a suonare il basso, oppure fa i suoi calcoli e fuma.              L'ho sempre visto come un idolo, la persona che sarei voluta diventare da grande ma man mano che cresco mi rendo conto di come é davvero... Deve avere ragione in tutto quello che fa e se provi a dire la tua devi prepararti a sentirlo urlare e a sentirti come un'idiota perché lui ha ragione e tu sbagli.
  • Mia madre non si é mai schierata, non mi ha mai difesa da mio padre e non mi ha mai capita..                                       Una volta da bambina ho litigato con mio padre e sono stata così male che mi mancava il respiro, l'unica cosa che mi madre é riuscita a dirmi é stata "se non gli dai ragione rischi che non ti ridarà il telefono" capite?? Come se il telefono fosse stata la cosa importante.
  • Mia sorella si comporta con tutti noi come se non facessimo parte della sua famiglia.. Abbiamo sempre condiviso tutto in famiglia ma lei ha le sue cose e guai a chi le tocca, lei indossa le mie maglie ma se io provo a chiedergliene una la risposta é "me le allarghi" e così funziona anche per le scarpe.. Non esiste complicità né dialogo.
Due anni fa ho conosciuto un ragazzo e siamo diventati migliori amici e alla fine ci siamo messi insieme. É stato una settimana al mare con noi e da quella settimana mio padre ha iniziato a comportarsi di merda con lui. Il mio ragazzo mi ha spinto in acqua per giocare e mio padre, vedendolo come un gesto violento, ha iniziato a vederlo male e a comportarsi come se fosse una persona cattiva.Il ragazzo di mia sorella invece mi ha dato della zoccola come minimo due volte ma mio padre l'ha scusato con "é fatto così". Anche per quanto riguarda le mie amicizie le cose non vanno bene: Ho iniziato a trovarmi male con le persone da quando sono stata "tradita" da mi cugina. Eravamo molto legate e io la consideravo come una migliore amica fino a quando non le ho rivelato un segreto "particolare".. Ha iniziato a darmi della zoccola e a dirmi che ero troppo stupida per essere sua amica.Avevo tre amici alle medie e quando stavo con loro ero la persona più felice del mondo, riuscivo ad essere me stessa e a fare ciò che volevo. A loro ho dato tutto quello che potevo ma alla fine hanno preferito un'altra ragazza a me, una che li faceva sempre arrabbiare e che faceva l'offesa ogni due per tre.Arrivata alle superiori il mondo mi é crollato addosso: ero proprio come un pesce fuor d'acqua, abituata a persone sincere che stavano con me perché con me si trovavano bene. Ho trovato persone false che di parlavano alle spalle come se fosse stata la cosa più normale del mondo.. Inutile dire che la mia timidezza ha raggiunto il culmine e oggi mi ritrovo qua nel letto a piangere perché mi sento sola. Sono in quarta superiore e ancora non sono riuscita a creare dei legami all'interno della classe, a parte per il mio ragazzo.Ho o avevo una "quasi migliore amica", con lei mi trovo benissimo ma più passa il tempo e più mi rendo conto di come sia uguale a tutti gli altri: fa l'amica con tutti ma appena é con me sparla del primo che passa. Le voglio un mondo di bene ma ho paura faccia così anche con me. Le persone non stanno con me.. Nessuno vuole stare con me.Passo la maggior parte degli intervalli seduta a guardare il telefono e a fingere di scrivere con qualcuno per far pensare agli altri che sto sola perché voglio stare sola.  Ho paura delle persone perché so di fare schifo in tutto:
  •  Sono quella che fa più schifo negli sport: quando in palestra dobbiamo fare i test io sto in disparte a tremare finché non arriva il mio turno, e vi giuro che tremo veramente
  • Quando vado alle feste sto in disparte mentre tutti ballano e sono sempre quella vestita peggio.. All'ultima festa a cui sono andata mi si é strappato il vestito e mi si sono rotte le scarpe.
  • Sono sempre quella ridicola che rimane da sola.
  • Sono quella che viene scelta per ultima per qualunque cosa
  • So anche di puzzare molto spesso e non sapete cosa darei per dire a tutti che mi lavo tutti i giorni ma che puntualmente sudo perché sono agitata.
  • Quando sono con le persone faccio schifo nel fare anche le cose che in realtà so fare bene. Un esempio banale é il giocare a calcetto.. So giocare a calcetto ma quando sto con gli "amici" divento una schiappa anche in quello.
Io parlo di "amici" perché in realtà alcuni li ho.. Esco con un gruppo di persone ma tra loro sono comunque quella messa peggio..- sono tutti sportivi- io sono la più grassa- sono la più stupida- sono la più brutta- sono la più timida- sono la più ridicola Il mio ragazzo dice che dovrei parlarne con quella che prima ho definito "quasi migliore amica" ma io so che non posso farlo perché risulterei patetica.. Il mio tentativo risulterebbe un patetico tentativo di fare pena e non é quello che voglio. Sono più che sicura che il mio problema di timidezza sia una vera e propria malattia, se così posso definirla, e ho bisgno di aiuto per curarla ma non ho la minima idea di come fare e da cosa partire. Ho paura della risposta delle persone e del loro atteggiamento verso di me... Io proverei anche a migliorare ma é difficile sapendo che tutti ti criticano. Una volta sono riuscita persino a sentire i miei compagni dire "cazzo L. dice sempre grazie, l'avete notato? Qualunque cosa ti ringrazia" come se fosse una cosa negativa. Ne ho parlato con il mio ragazzo dicendogli espressamente:" Sono un'asociale di merda e ci sto malissimo quando rimango da sola, io vorrei che tu restassi sempre con me e non mi lasciassi mai da sola. Ma so che non é possibile perché non é così che si affronta la vita.  Avrei ancora così tante cose da dire ma mi sono sfogata e ho pianto talmente tanto che mi é venuto mal di testa e mi sono calmata quindi direi che può bastare così. Aggiungo solo che nonostante tutto io sono una persona ottimista e vedo il buono in tutta la gente intorno a me, che per quanto il mondo me la metterà nel culo io continuerò sempre ad amarlo e ad essere felice di vivere.

 

Lun

09

Apr

2018

Non lo so

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

non capisco bene cosa mi sta succedendo in questo momento.

ho perso diversi amici, il che rende difficile trovare qualcuno al quale traccintare ciò che mi passa per la testa.

non mi sto godendo nemmeno un secondo della mia vita.

non so se cercare un ragazzo o restare da sola, perché i ragazzi mi annoiano in fretta.

non capisco se sono io ad inciampare costantemente in casi umani che non suscitano il mio interesse o se è colpa mia, che evito i rapporti umani snobbandoli tutti.

non lo so, aiuto. 

Gio

29

Mar

2018

Non ne posso più!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Mi sento da schifo, sono convinta che la mia vita faccia schifo e lo fa... Sono depresso questo lo so ormai da tempo, rifito l'aiuto degli altri, sono masochista mi auto demolisco. Vorrei farla finita con tutte queste turbe mentali... Non voglio più avere a che fare con me stessa... Mi faccio pena da sola... E penso che quando si arriva a questo punto o ti ammazzi o svolti pagina... Io aspetto un cambiamento radicale... Ma una cosa sola vorrei gridare al mondo ed è aiuto... Ma so già che se solo dovessi avere il coraggio di farlo e qualcuno si offrisse per aiutarmi gli direi hei va tutto bene! Non ti preoccupare era uno scherzo o minchiate simili... Passo dal letto al cesso manco fossi un neonato... Ho iniziato a prendermi cibi pronti per far prima e stre il meno tempo possibile fuori dalla mia stanza e alla prima occasione mangio in camera direttamente e se c'è qualcuno in casa ed è una giornata particolrmente di merda più tosto che anche solo risciare di incrociare lo sguardo non mi alzo e non mangio più tosto... Non ne posso più sono un aquila in gabbia... Intrappolate nel mio cervello di merd@... Vorrei farla finita in un modo o in un altro ma io voglio vivere non voglio darla vinta al mio cervello di merd@ per una volta il mio orgoglio del c@zzo serve a qualcosa... È bello dire queste cose liberamente anche se non a voce ma scritte è liberatorio esprimere quello che si a dentro senza ritegno e magari il mio sfogo farà capire a qualcuno che la sua vita è meglio della mia... E magari starà meglio per jn pochino... 

Dom

25

Mar

2018

Sono stanca. Stufa.

Sfogo di Avatar di Anne94Anne94 | Categoria: Ira

Sono stufa di combattere. Sono stufa di andare avanti. Mi faccio schifo.

È da un po' di tempo che mangio senza freni. Mangio schifezze , dolci,pane....insomma qualsiasi cosa che trovo vicino  ,fino a scoppiare. Mi fa sentire bene inizialmente . Ma poi mi vengono i sensi di colpa. Questo perché mi sento sola.....Sono sola: Non esco mai,Sto sempre a casa. Purtroppo sono timida e  Non riesco a integrarmi in un gruppo. Però tutto questo non mi piace. Vorrei essere diversa , come tutte le altre persone voglio divertirmi. Ma non ci riesco . L'unica cosa che mi riesce bene è sfogarmi con il cibo. Ma così  non ho un equilibrio. Io non mi sento felice. Mi annoio a stare tutti i giorni a casa. Alla mia età dovrei già avere un lavoro visto che non ho continuato gli studi. Invece sto tutto il giorno a casa a piangere. A pensare alla mia vita inutile. 

È  anche colpa dei miei genitori che non sono ancora riuscita a crearmi qualcosa. Loro sono stati con me troppo protettivi e severi. Sono una ragazza cresciuta in campagna. Ho solo 6 famiglie intorno a me è fino a 14 anni non ero mai stata in città.  Non avevo mai praticato nessun tipo di sport. Non ero mai uscita. Poi al liceo ho visto Un altro mondo. Non riuscivo a confrontarmi con le altre persone. Mi prendevano in giro. Ero quella ragazza di campagna che non sapeva cos'era il trucco, non sapeva come vestirsi, non sapeva come acconciarsi i capelli. Ero un disastro. Così tornavo a casa e mi guardavo alla specchio per vedere cosa c'era che non andava in me. 

Mi sento così sola. Vorrei provare anch'io l'emozione di un abbraccio di un bacio. Vorrei divertirmi. Vorrei vivere. Tutto questo mi fa rabbia perché  non riesco a reagire e trovare un equilibrio. Se qualcuno legge il mio messaggio , vi prego dite la vostra.

Sab

17

Mar

2018

Il mio ragazzo non VUOLE avere rapporti con me e non ha mai voglia

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Salve,sono qui per esporvi un mio problema che mi affligge,il mio compagno non vuole più fare l'amore con me!Non sono pensieri ma è un dato di fatto,addirittura quando cerco un approccio lui si difende dalle mie mani o mi sposta la mano quando provo a toccarlo..siamo insieme da 10mesi e conviviamo da 4,lui fa un lavoro molto faticoso e stressante che lo tiene fuori da casa 9ore al giorno..io non voglio più giustificarlo dicendo "dai è stanco"perché con una dormita la stanchezza passa,sono quasi 3 settimane che non abbiamo rapporti,a parte quella volta che capita lui arriva subito e l'atto è senza passione e pare una cosa automatica come per dire "me dai lo faccio perché si deve fa",esludo tradimenti perché non ha il tempo materiale è un ragazzo casa lavoro(a lavoro non potrebbe tradirmi)e in altri ambiti mi da dimostrazione che mi ama e sono importante..ma io penso che il sesso e la passione siano la base di ogni coppia che si ama,da li nasce tutto..se non c'è quella si può solo definire abitudine..Ho provato a dirglielo spesso in ambiti scherzosi però buttandogli sempre delle frecciatine,lui se ne esce con una risatina..Il fatto che mi fa stare male è che mi rifiuta quando cerco un approccio..non mi sento desiderata e spesso mi pongo problemi fisici dicendomi forse faccio così schifo?non so che fare..vorrei andarmene ma non ce la faccio..vorrei parlarne con lui e aiutarci ma so che non capirebbe..eppure è giovane e parole sue la sua vita precendente sessuale era molto attiva..a detta sua..poi boh tutti ci allarghiamo con le parole..i primi mesi sono stati fuoco e fiamme..ma qui non stiamo parlando di anni..ma mesi che stiamo insieme..con il passare degli anni posso capire se cala il desiderio..che devo fare?help..non so più cosa pensare..spero in un vostro confronto..Grazie

Mar

13

Mar

2018

Nel baratro....

Sfogo di Avatar di redhood91redhood91 | Categoria: Accidia

ok.... ultimamente pensavo di aver messo abbastanza unf reno a tutta la rabbia, ma in realtà l'ho semplicemente rivlta verso me stessa e il risultato è che si sta trasformanto in un baratro di sconforto e depressione senza fine....

 

trasloco per dare al cane e al mio compagno una casa più grande - fatto
secondo lavoro - trovato

fatica - aumentata a livelli extra

risultati: zero. 

l'unico risultato è che una coppia del nuovo condominio è riuscita a mettermi contro l'amministratore perchè il cane qualche volta piange (ho tutti i video.... venti minuti al mattino tra le 9.30 e le 13.00 e neanche di seguito, ma sparsi nell'arco temporaneo descritto) e piange mentre sia io sia il mio compagno siamo al lavoro. faccio turni di lavoro massacranti, mettendoci anima e corpo perchè nel mio settore se non si dimostra unminimo di affezione a quello che si sta facendo non si vede manco un centesimo di soldo bucato. secondo lavoro che chiede ancor più fatica del primo. tutto il mio tempo libero è passato a portar in giro il cane e a me rimane qualche oretta di sonno, dato che inizio alle 4 del mattino il turno fino alle 13. MA, abbiamo anche la fregatura ntturna: il cane del mio compagno aspetta che ci addormentiamo per salire sul letto e buttarmi letteralmente fuori dal mio posto e il risultato è che da mesi non sto più dormendo molto bene, anzi, sono ripresi vecchi disturbi del sonno, fame nervosa e depressione. 

ad aggiungere un bel carico al mulo da soma, abbiamo la madre del mio compagno che fa pressioni per diventare nonna, mentre io e il mio compagno nonvogliamo avere figli, e la sua presenza a dir poco opprimente ogni volta che c'incontriamo. 

quella che poteva essere una nota positiva, invece, ora è diventata una nota dolente: io e il mio compagno stiamo cercando di aprire un'attività assieme e stiao facendo tutti i passi per avviarla bene, un sogno comune che finalmente si sta realizzando, anche se con molte insidie, dubbie e fatiche. Ma vanno bene, perchè è parte del processo ed ero comunque felice per questo nuovo inizio tutto nostro, finalmente qualcosa assieme! e invece.... e invece sempbra che sia io a manipolarlo e a forzarlo, ottengo pochi riscontri e di continuo sua madre si mette in mezzo e dice che sono io a manipolarlo e a coinvolgerlo in cose che non avrebbe mai pensato lui. ma soprattutto non otteniamo alcunissimo appoggio, nè morale, nè economico. 

 

mi sento e persa, anche perchè di amicizie vicine non ne ho e vorrei parlare, ma con chi?

e allora mi arrabbio. sempre spesso e sovente con me stessa, perchè penso "è colpa mia, se avessi tenuto la bocca chiusa, forse non sarebbe mai successo questo... o quello... o tutto..... e non ci sarebbero tutti questi casini....." e così proseguo le mie giornate incolpandomi sempre di più. in realtà anche scrivendo questo sproloquio, sto pensando " ma si, chissene.... cancella tutto... non frega a nessuno delle tue lamentele..... dici che avresti voluto stare zitta? bene, fallo adesso, no?" e allora avanti così, in un'aspirale che non ha fine e che sinceramente non mi ilascia molte vie d'uscita.... e non so che fare.... 

 

.... forse spero solo che arrivi la notte, così una giornata finisce. peccato che poi mi svegli, di nuovo...  

Lun

05

Mar

2018

Mia madre non è mai contenta di me

Sfogo di Avatar di ClarissameyerClarissameyer | Categoria: Altro

È da quando sono piccola che non le vado mai bene. Intendiamoci, mi vuole bene, ma lascia sempre trasparire insoddisfazione nei miei confronti. Sia per il mio aspetto fisico, che per il mio atteggiamento, per come mi vesto. Esempio, da piccola mi sentivo sempre dire: tieni la schiena dritta come la tua compagna di classe, dovresti vestirti meglio come tua cugina, hai la borsa troppo pesante, hai una maglia troppo stretta, sei pallida e dovresti truccarti di più/ meglio, ecc. Poi sono andata a convivere ma la cosa non è cambiata. Non mi ha mai lasciata sbagliare o lasciato percorrere strade nuove o meno battute, non mi ha mai detto che si fidava di me. Il suo atteggiamento e' tutt'ora una critica continua: per come mi vesto, per come mi trucco, per come vivo le mie giornate. I suoi verbi preferiti sono avresti dovuto e avresti potuto. Non vivo con lei da molto tempo in quanto convivo. Ho 30 anni e di certo non do peso a tutto cio che dice. Sono una persona insicura e sensibile già di mio. Ho ansia, disturbi ossessivo-compulsivi e sono fragile. Non è colpa sua, ma credo che almeno quando ero ragazzina abbia influito almeno un po' su di me. Da notare che è sempre statq così con tutti i membri della famiglia ma ho notato che con mio fratello ha smesso e che se ha delle lamentele su di lui lo dice a me (mi dice : potrebbe vestirsi in modo diverso, potrebbe fare in modo diverso, ecc). A volte vado da lei x andarla a trovare e vorrei solo un po di pace.non essere giudicata. Anche solo per pochi minuti. Ma non smetterà mai.

Lun

26

Feb

2018

Per la prima volta non sto veramente bene

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Dopo 15 anni di lavoro in una azienda sono stata messa a casa. Con poco rispetto, un vero e proprio schiaffo morale. Di punto in bianco ed io ero l unica dipendente. Una delusione terribile oltre al fatto di, ovviamente, cadere in inevitabili problemi economici quindi preoccupazioni. Da allora (sono passati 6 mesi e ahimé pur cercando non ho trovato nulla...) sono letteralmente fuori di me, non mi riconosco più. Alterno momenti di ansia ad attacchi di panico. Sono seguita da  poco da una psichiatra che, nelle sedute, cerca di capire dove stia il problema. Finalmente avrei trovato un lavoro e venerdi inizio. Ansia. Ansia pura. Perché  nonostante la branca sia quella del mio precedente lavoro... Mi sono resa conto che rispetto agli impiegati di questa nuova ditta... So fare ben poco. Si tratta di imparare tuttoquasi dal principio e io ho paura di non essere abbastanza sveglia, di metterci troppo tempo, di combinare casini o prendere ramanzine. In più, è un posto davvero brutto, deprimente ...Sporco e poco igienico. Alcunicolleghi faticano a salutare sembrano sempre incazzatiie gli attuali dipendenti si lamentano per l'effettiva male organizzazione nel lavoro. Quindi io, che sono già preda dell ansia non sono per nulla entusiasta di iniziare questa avventura. Sto cercando di forzarmi nel dirmi "ci devi andare perché almeno guadagni" ma se potessi scapperei. La firma del contratto è venerdi e mi prenderanno per 3 mesi anche per provarmi. Dovrei sentirmi felice di avere un contratto da firmare ma non ci riesco. Ho troppa paura. Non voglio entrare a far parte di quella ditta, di quel caos. Mi da talmente tanta nausea la situazione che addirittura mi fa schifo quello che ho fatto per tanti anni, lamiaprofessione per tanto tempo.  Al pensiero mi viene tachicardia, tremori ... Non so come affronteró i giorni lavorativi. Non so cosa fare oltre, per ora, prendere un tranquillante prescrittomi al bisogno.

Gio

08

Feb

2018

VIOLATA

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Buonasera a tutti, scrivo questo sfogo tra le lacrime e le mani tremanti, non so più cosa fare. Sono fidanzata da quasi un anno con un ragazzo che all'inizio sembrava il più dolce del mondo, mi trattava bene e mi faceva sentire una principessa. Il problema è che da quando abbiamo passato le vacanze di natale assieme ha iniziato ad essere sempre più assillante, dicendo di essere geloso di ogni cosa, mi ha chiesto tutte le mie password e io cretina come sono gliele ho date, non sapendo però che lui sarebbe andato alla ricerca di qualche oscura verità. Fatto sta che ora mi sta trattando come una traditrice puttana perché ha visto degli stupidi messaggi tra me e un mio conoscente, messaggi su un argomento stupido come le scelte personali che, appunto secondo me, devono rimanere private e non essere postate su internet. Allora si è arrabbiato, ha iniziato a dare di matto facendomi sentire una vera merda, mi ha insultato e detto che non si fida di me. Gli ho spiegato con calma all'inizio che si trattava di stupidi pensieri scambiati tra due persone e poi in lacrime, ma non ha capito, tanto che ha deciso di violare completamente la mia privacy entrando di nascosto nel mio account whatsapp per vedere se mi scrive qualche maschio. Sono disperata, sono ore che piango e non so a chi dirlo. Mia madre mi accuserebbe e basta, voglio togliermi la vita. Non posso lasciarlo, mi umilierebbe davanti a tutti e nessuno mi crederebbe. Aiutatemi vi prego!

Lun

05

Feb

2018

Mi sento depressa e senza uno scopo

Sfogo di Avatar di ClarissameyerClarissameyer | Categoria: Altro

Ho lasciato il lavoro perché l' ambiente era troppo duro e faticoso e ci stavo rimettendo la salute. Lavoravo in un call center e ho sempre fatto lavori di questo tipo per circa 10 anni, risultato? Oggi di anni ne ho 30 e lavorativamente non valgo niente. Sto cercando impieghi come segretaria o cameriera, barista, commessa ma non ho esperienza in nessuna di queste cose . Ho sempre e solo lavorato nei call center e per questo sono a priori considerata un'incapace perché non ho esperienza in altre cose  . Mi sono umiliata a entrare in negozi o ristoranti chiedendo se avessero bisogno di assumere e la risposta è sempre la stessa, no, non mi vogliono . Se fossi piu giovane invece so che mi assumerebbero subito. Mi sento una sfigata. Vorrei tornare indietro e fare scelte diverse, ma so che è troppo tardi. Sto facendo colloqui per posti assurdi tipo promoter dove non ti pagano se non vendi ( e comunque poi non mi prendono mai dato che sono troppo vecchia). Sono depressa e non vedo via d'uscita . Mi sento fallita, arrivata, come se fossi alla fine di qualcosa. Di sera il senso di fallimento è così grande che piango senza riuscire a fermarmi. So che tante persone sono nella mia situazione ma io la vivo proprio come una sconfitta e mi sento inutile e sfigata. 

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti