Tag: collega

Sab

06

Ott

2018

Quasi a letto con un collega sposato

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ho provato con tutta me stessa ad allontanarmi da lui.

Quattro anni che lavoriamo insieme e quattro anni che lotto con una folle attrazione nei suoi confornti. Cose da matti. Sono sempre riuscita a resistere alla tentazione irrazionale di andare oltre.

Lui ha quarant'anni e io ne ho ventiquattro, è sposato e con un figlio da un'altra donna. Probabilmente gli piaccio perchè sono più giovane, magari lo esalta il fatto che una ragazzina provi del desiderio nei suoi confronti. Mi dice cose bellissime, cose che il mio ormai ex ragazzo non mi ha mai detto prima, e mi guarda come nessuno mi ha mai guardata. Dopo quattro anni di sguardi, momenti rubati dopo il lavoro e confidenze ci siamo baciati più volte, sempre vicini a fare qualcosa di più.

Lui mi cerca e anche io lo cerco, spero sempre di poter stare sola con lui e allo stesso tempo ho paura a stare sola con lui, perchè vorrei andarci a letto e allo stesso tempo non vorrei.  Sono confusa da matti!

Mi sento in colpa perchè so che lui è sposato, ma non mi pento di averlo baciato perchè è stato bello. 

Finirò col fare un gran casino! 

Ven

14

Set

2018

quello lui l'altro.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ho avuto un amante per tre lunghi anni. Tre lunghi anni di alti,bassi e varie. Lui è più grande di me di 6 anni, all epoca io ne avevo solo 27. Lui è un mio collega porca puttana.

Andiamo avanti per qusti tre anni, affinchè decide di mettere al mondo una povera creatura con quella che è la sua fottutissima compagna, un cesso di donna, un armadio 10 anni in più di lui, ansiolitica, squilibrata appiccicosa rompicoglioni. di quelle vere che non lasciano neanche la libertà al proprio compago di farsi una merda di tatuaggio. O di prendere un cane anchemicro, perchè sporca.  di uscire con gli amici perchè chiama 68 volte. e la palestra deve essere la stessa perchè io ti osservo caro mio, io sono la tua ombra. Questa è la sua vecchia rompicoglioni di merda.

 ma detto ciò, questo bambino se pur in maniera non naturale, nasce. Scappo, mi s spezza il cuore. Ma non riesco a stare senza lui. Mi cerca, lo cerco, continuiamo questa storia tormentata.

 Trsciniamo la storia, lui ha sempre meno tempo a suo dire, non riescea darmi quello che voglio. Ma vaffanculo il mio vlere era un caffè al giorno una pizza una volta al mese, una fottuta pausa pranzo. Manco avessi chiesto la luna, stronzo pure tu. e stronza io che ti stavo dietro come una vera stronza.

Affinchè non sopporto il suo modo di merda di trattarmi in maniera superficiale senza mai una carezza un cazzo di complimento mai un cazzo di niente e chi lo vedeva mai?? impegnato sempre impegnato per me sto coglione. E dire che 2 anni prima s sarebbe amputato un braccio per me. STRONZO.

Arrivamo al punto di chiudere sta storia, per deciione sua. Accetto ma ovviamente sono distrutta e incazzata nera.

Riesco e riesce con notevole facilità a non parlarmi e faccio altrettanto per mesi e mesi. Affinchè arriva agosto non so cosa succede ma parliamo, ridiamo scherziamo, mi cerca (sempre solo al lavoro ma lo fa) battutine sorrisi... ma è uno stronzo.

è uno stronzo perchè tornati dalle ferie non mi risaluta piu. Fa fatica a  rispondermi alle mail di lavoro. e allora dico io pezzo di mmmmerda ti avevo detto mesi prima che avrei ucciso per te, che er innamorata di te. Ridi e scherzi per due settimane come se volssi cosa poi??? che cazzo vuoi?? TORNI E NON SALUTI NEANCHE! MA VAFFANCULO STRONZO!!! SEI UN UOMO DI MERDA DI UNA BASSEZZA SCONVOLGENTE , VAFFANCULO FOTTITI TU LEI E CHI CAZZO TI HA MESSO AL MONDO. COGLIONE.

 

Mar

11

Set

2018

Ho lasciato la mia amante

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

quasi 12 mesi di passione. 

forse amore. mi faceva sentire più allegro, più vivo, più attraente, più tutto. 

In tutto questo tempo non ho mai provato sensi di colpa, al massimo paura di essere beccato da mia moglie, di perdere tutto. Perché nonostante tutto... Ma mi sembrava un modo di vedere troppo "nero" o "bianco". Per me era una via di mezzo. Avevo trovato qualcosa che completasse la mia vita. Lavoro, famiglia, la passione morta a casa. Sesso a casa? 1-2 volte l'anno. Sesso con l'amante? 3-4 volte a settimana. Per quasi un anno. Neanche da ragazzo, da fidanzato fornicavo così tanto, così a lungo, con così tanto piacere.

Con l'amante è stato sesso stratosferico. Di sopra, di sotto, da dietro, sul tavolo, sulla sedia, quante volte sulla sedia, a terra..dio mio e come godevamo. con lei durava 15, 20, 30 minuti. Appena la sfioravo era un lago. Mia moglie? Manco con l'annafiatoio si bagna. È le ultime volte sono venuto dopo 2 o 3 colpi per via della tensione che puoi raccoglierla, compattarla e tagliarla.

E poi qualche giorno fa mi sono detto meglio avere rimorsi per il resto della vita che pentirmi se lo venisse a sapere mia moglie. Mi sbatterebbe fuori in due secondi. E i figli? Anche perché andiamo d'accordo, ci vogliamo bene. Manca altro.

 

E così ho lasciato la mia amante. Che poi chiamarla amante neanche mi va. A lei è cascato il mondo, non riesce a capirmi.

 Non riesco a parlarne a nessuno. Almeno lo faccio qui. Grazie. 

  

Sab

08

Set

2018

Mi sto innamorando della collega nuova

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

In ufficio hanno rinnovato mezzo personale e la nuova collega con cui collaboro mi fa un sesso tremendo nonostante non sia per niente bella in viso ma abbia un corpo bellissimo. Sembra molto timida cerco di parlarci il più possibile per conoscerla meglio e devo dire che come persona non è per niente male, mi incuriosisce molto sia sessualmente che come essere umano. Ho sempre avuto un sacco di belle donne ma mai nessuna relazione seria perché ho sempre pensato di non essere pronto a condividere il mio mondo e la mia quotidianità con una donna ma ora è arrivato il mometo e mi sento pronto a fare questo passo. È da quando sono sessualmente maturato che mi sono interessato di donne facili da broccolare e con cui divertirsi senza coinvolgimento emotivi quindi con questa ragazza non so bene come comportarmi, lei sembra diversa dalle altre. Non si mette in tiro anzi si veste molto semplicemente con poco trucco ma la cosa che mi piace più di lei è la forza e strafottenza che mostra verso le difficoltà e i momenti brutti, sembra proprio una donna forte di quelle che non guardano in faccia a nessuno per raggiungere i propri obiettivi. Io ne rimango affascinato ogni volta che la vedo o la sento parlare, muoversi, camminare mi fa impazzire e la desidero in tutti i sensi come ho scritto prima. Però per la prima volta in vita mia sono insicuro. Le donne sono sempre venute da me, questa volta devo fare io il cacciatore e conquistarla. Lei mostra interesse nei miei confronti ma non si sbilancia, credo per insicurezza nei confronti del suo aspetto (una amica in comune mi ha spifferato che questa ragazza ci proverebbe tranquillamente con me se si sentisse  più bella) e credo perché sia intimidita dalla mia di bellezza (che fino ad adesso mi è sempre stata d'aiuto e ora mi si ritorce contro!). 

Non vedo l'ora di approfondire il rapporto con lei e scoprire che tipo di essere umano sia, per la seconda volta di numero in vita mia sto provando interesse non per il corpo ma per l'anima di una potenziale compagna stabile. Vi terrò aggiornati  👋 

Dom

17

Giu

2018

Che faccio domani?

Sfogo di Avatar di VerdeacidoVerdeacido | Categoria: Lussuria

...ieri sera ad un evento aziendale, dopo cena, abbiamo spostato la serata in discoteca.

Inutile perdermi in dettagli... io ed un mio collega ci siamo spinti in effusioni decisamente poco innocenti.

Avevamo bevuto. Io ero lucida ma lui non lo so. Sicuramente ha bevuto molto... Siamo entrambi impegnati.

Domani che faccio? Faccio finta di niente? Mi scuso? Non ho fatto granchè per tirarmi indietro... 

E se non si ricordasse nemmeno? Se gliene parlassi farei anche una figuraccia... 

Voi che fareste? 

Tags: collega

Lun

11

Giu

2018

Collega nuova...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Premesso che non mi pento per nulla (ma comunque mi scuso per la bassezza dello sfogo)

 

E' arrivata da pochissimo e mi hanno subito incaricato di affiancarla.

Lei è simpatica, gentile, carina, volenterosa, disponibile e molto sveglia e devo dire una vera manna dal cielo sia a livello di ambiente lavorativo che di aiuto che mi sta dando: il problema è che non riesco ad evitare di avere un'erezione quando mi sta vicino, per non parlare di quando mi tocca, mi sorride, si appoggia a me per vedere più da vicino qualche documento, di quando mi parla un po' imbarazzata di lei e della sua vita o di quando semplicemente respira.

Ven

08

Giu

2018

Convention e collega

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Oggi siamo andati ad una convention aziendale, e ho percepito una strana sensazione con un mio collega. Era seduto vicino a me, scherzava sempre, e di solito è famoso per essere musone con tutti. 

Invece l'ho visto sotto un altra veste. Ed era simpatico.

Esteticamente è molto carino, io lavoro li da neanche un anno. 

Ad un certo punto durante la pausa io prendo il cellulare per rispondere ai messaggi su WhatsApp e lui tira fuori il cellulare e mi fa hai instagram? Io si. E mi chiede il nickname. 

Mi trova ma ho il profilo privato. E mi fa allora non ti posso neanche seguire se è privato.

Io ho solo sorriso. 

Poi si avvicinava per sussurrarmi battute vicino l'orecchio e mi faceva sempre ridere. 

La cosa che mi ha colpito è che ha avuto la delicatezza e gentilezza di 'tenermi la porta quando entro'  farmi passare prima..aspettarmi che uscissi dal bagno, cose carine che di solito faccio con amiche. 

Poi mentre pranzavamo tutti insieme l'ho beccato a fissarmi e lui si è messo a ridere, io gli ho chiesto che c'e? 

E lui niente...

Mi son avvicinata e mi ha detto una battuta scema. Poi mi ha toccato leggermente il fianco. 

Boh non si era mai comportato così con nessuna, o che si era drogato. 

Ma mi ha fatto strano, e da donna sembrava ho avuto la percezione che ci provasse. 

Dettaglio :siamo impegnati. 

Tags: collega

Gio

17

Mag

2018

Oggi sono inca**atissima

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Mi state tutti sul ca**o colleghi di mer*a.

 Non vi sopporto piu, siete di una falsità allucinante, doppie facce del ca**o.  Vi siete spu**anati fino a ieri, poi tutto ad un tratto amici per la pelle. Ridicoli

Poi c è chi, per avere un po di attenzione, deve (S)parlare degli altri, ma non direttamente, peggio: raccontano i fatti in modo da farti fare figure di m  

 Mai che facciano qualcosa per gli altri, ma manco ringraziano se tu fai qualcosa per loro

Mi pento di tutte le volte che gli ho raccontato fatti miei sperando si instaurasse un' amicizia. Mi pento della gentilezza che troppo spesso gli ho riservato. Di averli compresi nelle loro difficolta, quando se vedono me in difficoltà temo che ci godano pure

S. R*oia

E. Falsita in persona hobbit di mer,*,da 

A. falsita2 buonista del c**o

Potrei andare avanti ma mi fermo qui

Li odio 

 

 

Tags: collega

Ven

20

Ott

2017

Per il mio compleanno...

Sfogo di Avatar di DonnadaicapellicortiDonnadaicapellicorti | Categoria: Lussuria

(Ciòche dirò è banale ma lo penso e lo dico).

Per il mio nuovo collega

(peccato che a breve ti scade il contratto, ma ti sto cercando un lavoro e te lo troverò perché ti voglio qui con me).

A breve sarà il mio compleanno. Non ho mai fatto l'amore nel giorno del mio compleanno, nonostante sia stata fidanzata per nove anni. Anzi, il mio ex si dimenticava sempre di questo giorno mentre io ci tenevo tantissimo e passavo i compleanni a piangere per via della sua indifferenza.

Vorrei fare l'amore in questo giorno, in una sontuosa villa isolata dal mondo, in un caldo letto a baldacchino, avvolta nelle sue lenzuola di raso rosso... Vorrei provare un sacco di cose; farlo in modo dolce, passionale, ardente, delicato, poi più violento, aggressivo, in varie posizioni, guardandoci allo specchio. Vorrei che lui mi baciasse sul collo, che mi sapesse stimolare nei punti giusti, che sapesse muoversi in diversi modi e con intensità diverse, che fosse attento ai miei bisogni...

E ho anche un'idea ben precisa di questo "lui"... Vorrei che fossi tu. Quanto mi piaci! Sei un gran figo, con quella barbetta incolta, quei tuoi capelli lunghi e castani, le tue giacchette sportive ed eleganti al tempo stesso, il tuo modo di camminare, il tuo sguardo da furbetto che ti fa sembrare più giovane di quello che sei... Amo il modo in cui ti esprimi. Adoro ciò che dici. Appena ti ho visto, il primo giorno... ti ho immaginato mentre mi penetravi e mi facevi godere. Ti desidero. Quando mi sorridi nei corridoi sono felice. E lo sono stata quando mi hai accarezzato il braccio mentre mi chiedevi come stessi, quando hai perso del tempo a chiacchierare con me, quando mi hai offerto il pranzo e quando mi hai inviato la richiesta di amicizia su facebook. Come devo fartelo capire, prima che ti scada il contratto, prima che tu te ne vada, che voglio farlo con te? Mi piaci un casino. TI penso dalla mattina alla sera. A volte sono in imbarazzo quando mi parli. Poi adoro parlare con te. Anche tu, come me, hai vissuto in vari paesi, ami il nuovo, detesti la routine... Parlare con te mi mette di buon umore. Sei simpatico, bello e intelligente. Come cazzo devo fartelo capire che mi piaci? Ti aiuto sempre, ti sorrido, sono gentile e carina... Ma forse devo essere più esplicita.. tu dei piccoli segni di interesse me li hai inviati, ma non so come interpretarli...

Ho paura di espormi. Ma poi mi dico, che a trent'anni ormai devo buttarmi, mettermi in gioco... cosa ho da perdere? 

Intanto, poi... c'è l'altro....il flirt estivo, il collega di una mia amica (anche lui mio collega) divertente e colto, simpaticissimo, carismatico, passionale... quest'estate mi ha fatto emozionare e godere da morire... non ti vedo da due mesi, tesoro. Però ci scriviamo ogni giorno e a volte ci sentiamo.  Ecco cosa vorrei dirgli:

1000 km ci separano ma io mi sono già rotta le balle. Micio micio bau bau, mi mandi canzoni, foto, citazioni bellissime (nessuno lo aveva mai fatto). mi dici che mi ami, mi chiami amore, mi dici che ti manco... fai il geloso se esco... mi dici che non ti devo tradire... ma io e te NON stiamo insieme, baby. Mi dispiace perché ti adoro, ma io così non voglio vivere. Siamo lontani e poi alla fine non ci conosciamo. Io a volte ti parlo di me ma tu non fai altrettanto e mi dai l'impressione che non mi ascolti veramente. Entrambe siamo persone egocentriche... peccato... stando vicini sarebbe stato molto diverso... ma io ormai sono già stata in un'altra città da un mio vecchio trombamico... poi in una discoteca ho avuto qualcosa con uno... e ora mi sono invaghita del nuovo collega.... mi dispiace tanto, tesoro mio. A volte piango perché mi manchi ma tra noi non potraà mai esserci niente di monogamo e serio, anche se sei il top e ti adoro. Poi mi hai sempre detto che saresti venuto a trovarmi... ora dici che hai problemi in famiglia e non puoi (ma non ti credo fino in fondo, ti ho visto usare questa scusa con altre persone. Te l'ho detto ma la tua risposta non mi ha soddisfatto)... beh... io verrò da te, anche se sarà molto stressante, visto che il sabato mattina lavoro... ci vedremmo a ora di cena e andrei via la domenica dopo pranzo, spendendo soldi e stressandomi... però lo farò, per dimostrarti che ci tengo a te (nonostante abbia anche altri interessi, ma questo non c'entra). Ho bisogno di rivederti, di capire delle cose. di rivivere quelle emozioni.... ma se poi non verrai da me... beh. ti considererò morto. Mi dispiace. Ma che futuro potremmo avere insieme? Io ormai voglio restare in questa città e tu vuoi stare nella tua. Quindi... un amore impossibile. E chiamarlo amore mi sembra un'esagerazione. Peccato. Non volevo che andasse a finire così- Avevo già previsto tutto due mesi fa, non ci voleva mica un genio per capirlo. Volevo che fosse solo un flirt estivo...

Ora nella mia mente c'è il mio nuovo collega. Due mesi fa c'eri solo tu. Lontano dagli occhi, lontano dal cuore. Non c'è affermazione più vera. 

Non riesco a credere all'amore puro e monogamo. Tutti gli uomini ti annoiano e ti deludono prima o poi. L'uomo è solo un'inutile zavorra. Meglio l'usa e getta. Per fortuna che non ho bisogno di nessuno per fare le cose. Diceva una mia amica: "per 70 grammi di salsiccia, non ha senso portarsi a casa tutto il maiale" ahahahah- e niente... mi sa che sarà l'ennesimo compleanno senza sesso.

Dom

30

Apr

2017

Prima o poi ci vado a letto

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Tradimento? Io mai, l'ho amato sin dal primo giorno che l'ho visto e l'ho aspettato per 5 anni, quando lui amava un'altra donna. Adesso siamo insieme da sette. Abbiamo deciso di andare a vivere insieme, e finalmente di sposarci. Lo dovremmo fare il prossimo anno. E vissero per sempre felici e contenti, direste voi. E Invece no.

Lui mi tocca a dir tanto una volta ogni 3 settimane e vi assicuro che sono una ragazza affascinante e ho molti corteggiatori. Al contrario lui è sovrappeso e poco desiderato da altre donne. Ma non mi è mai importato. Non ho mai guardato nessuno prima, mandavo giù il rospo e pensavo che fosse un suo modo (strano) di vivere la sessualità. Lo amo enormemente anche con i suoi chili di troppo, anche senza una particolare grazia in viso. E' sempre stata la sua testa ad attrarmi. Inizio a pensare però che l'amore non basti più. Quando andiamo a letto insieme (nelle rare volte che capita) lui è immobile, non particolarmente concentrato su ciò che sta accadendo e poco coinvolto. Ho avuto molte storie prima di stare con lui e mi posso definire una persona molto passionale, piena di energia. Qualche volta mi sembra di dormire con una "balena spiaggiata". Passatemi il termine, ma sono disperata: lo amo, e lo desidererei, ma non sentendomi desiderata ora lo vedo con occhi diversi.

Tanto più che è arrivato il nuovo collega. Intelligente, bello, latino...da anni in una relazione molto lunga come me. Ci siamo guardati con desiderio fin dal primo giorno. Sguardi bollenti, battutine...giochi. Fino al fatidico bacio. Ho provato delle emozioni che non sono in grado di descrivere. Le sue mani andavano da tutte le parti, la sua bocca mi desiderava sul serio e diceva delle parole che non mi ero mai sentita rivolgere. Mi è sembrato di rinascere dopo anni di prigionia. E' scattato subito il senso di colpa, così quando mi ha chiesto di seguirlo a casa ho rifiutato, anche se avrei dato qualsiasi cosa per farmi prendere una volta nella vita da un vero uomo. 

Ora lo vedo tutti i giorni al lavoro e capita qualche volta che mi metta con le spalle al muro e io....mi farei fare qualsiasi cosa. Spero di non cadere tanto in basso, ma seriamente...non ce la faccio più a sentirmi così poco donna. Ho solo 26 anni, diamine! Mi sembra di averne 60 e di convivere con un pensionato di cui mi prendo cura, a cui pulisco la casa e che, diciamocela tutta, non mi desidera come meriterei sul serio.

Cosa devo fare? Vorrei tanto ritornare ad essere la brava ragazza che faceva della sua abnegazione una virtù. Ma ora non resisto più: passo le mie giornate a pensare alle mani dell'altro e a quel bacio meraviglioso che mi ha fatto sentire ancora una volta donna. 

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10