Tag: sesso

Dom

26

Mag

2019

Prima Cognata, ora...?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Quella della cognata era sempre stata una mia fantasia, lei più piccola della mia donna, più atletica, più interessante, era diventata da tempo un pensiero erotico molto forte nella mia mente. Me la immaginavo nuda sotto la doccia, in perizoma in spiaggia e in intimo sotto le lenzuola nel letto al mio fianco.

la realtà per era diversa...lei fidanzata, io pure (ovviamente con la sorella maggiore), pensavo che sarebbe rimasta una fantasia per sempre, e poi...una sera ci ritroviamo ad una serata tra amici dopo il lavoro senza i nostri partner, mangiamo, beviamo (un po' in più) e poi ci mettiamo a parlare fino a tardi. L'accompagno a casa e sul punto di salutarci, scatta per entrambi qualcosa... e ci baciamo appassionatamente.
Poi finiamo sul retro della macchina per fare sesso, in una campagna nemmeno troppo distante da casa sua. L'incontro è molto passionale e non riusciamo a trattenerci dal fare di tutto più e più volte, diamo libero sfogo alle nostre pulsioni, che per me e penso pure per lei, si trasformano in un un atto liberatorio.
Il sesso è stato una bomba, pieno di foga, e nel periodo seguente tanti messaggini si sono susseguiti al punto che io ho lasciato sua sorella perché ormai ho in mente solo lei.

Lei è ancora fidanzata e nei messaggi dice che non ha la forza di lasciarsi ancora anche se non è più innamorata, La cosa mi da un po' fastidio però lei non disdegna di dirmi che continua a pensare a quella notte insieme e ora che mi sono lasciato le andrebbe di provare a vederci di più, perché anche per lei ha significato qualcosa.

Alla fine forse resterò solo ma non riesco a non pensare al suo corpo nudo, che si dona a me con tutta se stessa,
quella cognatina che ormai è diventata amante.

Ecco il mi sfogo

Gio

23

Mag

2019

Baciarsi tutta la nitte

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Volevo vedere com’era, baciarti, farmi stringere tra le tue braccia, restare un attimo appresso a te.
Come mi è venuta questa idea balzana? Beh, l’altra notte ho fatto un sogno, e nel mio sogno c’eri tu. Volevo sentire dal vero poi com’era il sapore dei tuoi baci. 
Detto fatto. 
Mi piacciono molto, avrei passato tutta la notte a baciarti, ma sentivo qualcosa che premeva là sotto, le tue mani dappertutto, e stasera davvero non era il caso. Mi dispiace avertelo fatto venire così duro e poi essere scappata via. Mi dispiace un po’ averci rinunciato. Avevo molta voglia, ma non così voglia 
da scambiare  tutti quei baci per una grandissima (eh già, grande pennello e penso grande pittore- sì, molto grande e duro, e direi bello) scopata. Insomma, mi piaceva la tua lingua nella mia bocca e stringerti a me, piacere puro.
E quei baci....che mondo parallelo, non mi viene in mente altro...mi sento ancora stordita da tutta quella lingua, mi sembra di toccarti il petto o di prenderti per averti addosso a me.
Ah questi sogni, mi incasinano sempre!!

Tags: sesso, baci

Lun

20

Mag

2019

Estasi

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Mi trovo distesa sul letto, legata e bendata. Mentre il mio master mi passa il suo frustino delicatamente, come una carezza sul viso, sulle braccia, sui seni, sulla pancia, sulle labbra, sulle gambe e la pianta dei piedi. Dopo aver concluso il tour si ferma per un momento, lasciandomi in balia del mio crescente e dirompente desiderio.

Sembra ripartire col suo giro lieve, ma inaspettatamente dà un colpo assestato sui capezzoli. Gemo, così si affretta a infilarmi le sue dita in bocca, per farmele succhiare, dandomi poi uno schiaffo ed intimandomi di tacere.

 

Si ferma ancora. Mentre giaccio su quel letto, intimorita ma al contempo pervasa dalla bramosia e dalla curiosità, posso chiaramente sentire il suo respiro umido sulla pelle.

Decide di continuare... Scendendo lungo la pancia, arrivando dritto tra le mie gambe, è deciso e sa bene quel che vuole. Altro colpo. Chiudo le gambe per il dolore.Lui me le divarica con forza e mi chiede di contare ad alta voce; se dovessi perdere il conto ricomincerebbe da capo. 

Uno, due... Il mix di piacere e dolore mi stordisce e mi rende assuefatta, così, arrivata al ventesimo colpo, fingo di sbagliare, per perdermi in quella dolce agonia. 

Lun

20

Mag

2019

Una vita di inganni

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

La mia prima relazione, io 12 e lui 15, fu uno scatafascio per la mia vita. Ossessione, minacce, violenza, solitudine, depressione, tentativi di suicidio, psicologo... Ci vorrebbero mille termini ma non vale neanche la pena parlare di lui, ormai è acqua passata.

Questa storia ebbe un forte effetto sulla mia vita, poichè  persi tutto: amici, amiche, dignità, uscite, tranquillità. Tutto quanto, perciò dovevo rivendicare ciò che mi era stato rubato.

Il mio desiderio di vendetta lo scatenati andando a letto con altre persone, tante altre. Lui che me lo trovavo a piangere sotto casa e io che gli ridevo in faccia. Mai stata così bene. 

Finalmente dimenticato, la mia routine non la persi ma cambiò ciò che avevo in testa. Ogni persona con cui andavo, provavo sempre qualcosa, non avevo più pensieri maliziosi o altro di simile, semplicemente diventai ingenua, e alla prima bella parola io mi "aprivo" con molta facilità, ma io ci credevo in tutte queste persone.

Alla stessa maniera, due anni fa ho incontrato il mio attuale fidanzato. Era uguale a me, solo versione al maschile: uno sciupafemmine. Ovviamente, per come ero abituata a vivere, lo tradii tante volte, e lui venne a sapere tutta la verità con il contagocce, ma non mi lasciò mai. Lui mi ha cambiata, mi ha aperto la mente verso altri orizzonti, io capii che il tradimento è inutile e che è meglio avere a fianco una sola persona che ti vuol davvero bene piuttosto che mille che vogliono solo sco***e. Diventò il mio chiodo fisso, l'unico di cui mi son potuta fidare CIECAMENTE, ho omesso di mia volontà tutte le persone che avevo a fianco (parlo degli amici di sempre) per stare con l'unica persona con cui sono stata bene.

5 mesi fa lui mi ha tradita, nel modo più assurdo e con la persona più inaspettata, e il mondo mi è caduto addosso. L'unica persona che mi ha insegnato a vivere da adulta (p.s. ora ho 18 anni, lui 23) ha fatto l'errore più grande, ma con tutte le volte che mi ha perdonata, mi sono sentita in dovere di perdonarlo a mia volta. E non penso più a quella storia, ma sto vivendo questi mesi un inferno perché l'ossessiva sfiduciosa ora sono io, e non so più dove sbattere la testa.

Vi ringrazio per il tempo se siete arrivati fin qua. Voi cosa fareste nella mia situazione? 

Dom

19

Mag

2019

mi piacerebbe vedere mia moglie con un altro ..

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

non l’ho mai confessato ma ho un mio desiderio nascosto vedere mia moglie andare a letto con sconosciuti ..

mi piacerebbe che se lo portasse a casa nel npstro letto matrimoniale io dormirei nella stanza a fianco tutta la notte e al mattino servirei il caffe vedendoli stravolti e mezzi nudi .

non ho mai confessato questa mia voglia a mia moglie per paura di minare il nostro rapporto .

consigliatemi vi prego ... 

Sab

18

Mag

2019

Visceralità.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Non posso avere relazioni al momento, devo prima imparare a convivere coi miei demoni, però non vorrei precludermi anche il sesso.

Mi piace e mi manca, tuttavia ho bisogno di qualcuno che sappia come prendermi, qualcuno con il quale avere una forte attrazione mentale. E' quella la priorità per riuscire a lasciarmi andare e riuscire ad avere una "performance" appagante. Praticamente però non riesco a trovare nessuno che mi interessi o mi intrighi.

L'autoerotismo alla lunga annoia, la pornografia idem ed il sexting è un surrogato pessimo. 

Non uscendo molto però non so proprio come agganciare gente nuova, inoltre non sono una ragazza appariscente, anzi... Ho un viso molto dolce, quindi forse le altre persone non si aspetterebbero mai che io covi certe perversioni. 

Ven

17

Mag

2019

Il capitolo più doloroso di tutti

Sfogo di Avatar di EvanescentStarEvanescentStar | Categoria: Altro

A fine agosto scorso, su un sito di incontri, avevo conosciuto un ragazzo milanese con il quale, nonostante l'enorme distanza, ci fu fin da subito, una notevole intesa. Dopo due settimane di chiacchiere abbastanza innocenti, abbiamo ceduto al magnetismo inspiegabile che esisteva tra di noi e ci siamo spinti più in là, senza comunque arrivare a mostrarci completamente senza veli. Ci piaceva dar sfogo alla nostra fantasia e provocarci per come potevamo.

Sentivamo il bisogno di vederci, a suo dire lui voleva esprimere i suoi sentimenti per me di persona, perché si era reso conto fossero più grandi di quanto immaginasse, così ho organizzato tutto e mi sono fatta tutta l'Italia in treno per andarlo a trovare. Sono stati i tre giorni più belli ed intensi della mia vita.

La prima cosa che ho fatto appena ci siamo incontrati, è stato baciarlo... Era tutto così naturale...  

La sera stessa abbiamo ceduto al desiderio, era inevitabile... Del resto non ho fatto che mangiarlo con gli occhi lungo tutto il tragitto dalla stazione a casa sua. Adoravo sentirlo parlare, inebriarmi col suo profumo... 

Siamo stati travolti dalla passione, persino di notte ci svegliavamo per rifarlo. Mi ha fatto provare sensazioni che non avrei mai immaginato di poter provare ed insieme abbiamo esplorato le nostre fantasie più incoffessabili. Non sono mancati i momenti teneri, di docce assieme, coccole, abbracci e cene improvvisate... Persino sfoghi tra le lacrime... 

Lui sapeva della mia natura fragile, dei miei problemi di depressione, delle mie ideazioni suicide... Eppure voleva starmi vicino comunque. 

In un certo senso avrei voluto vedere Milano, ma non mi è dispiaciuto affatto trascorrere quei giorni in quella maniera. 

Il giorno della mia partenza lui era distaccato, distratto... Immagino fosse il suo modo di gestire il dispiacere per la separazione imminente. Sembrava essere così, perché per messaggi tornò ad essere il solito molto presto. 

Passò un mese, nella mia vita accadderò varie cose... Mi ritrovai a casa da sola e tentai il suicidio.

Il suo ultimo messaggio fu "amore, vado in palestra, ci sentiamo dopo".

Poi io sparii per due giorni... I carabinieri mi requisirono il cellulare per oltre un mese, per fare degli accertamenti.

Quando finalmente riuscii a chiamarlo, due giorni dopo, gli spiegai l'accaduto e lui era come gelato... 

Reazione più che comprensibile, pensai... Ma quando mi ritrovai bloccata ovunque senza una spiegazione, persi la testa e mi si spezzò il cuore...

A suo dire, con quella decisione, io lo avevo lasciato. In realtà stavo molto male, non c'era proprio niente di razionale in quello che ho fatto e la mia intenzione non era affatto quella. 

Tentai diverse volte di mettermi in contatto con lui, ma mi ignorava sempre, o in rari casi, mi liquidava freddamente.

Sono passati ormai 7 mesi da quando questa storia assurda si è conclusa, ma ancora mi logora.

Non posso fare a meno di pensare che se non avessi fatto quel che ho fatto, forse starei ancora assieme alla persona più straordinaria mai incontrata... D'altro canto però non riesco ad ignorare il fatto che lui mi abbia sbattuto, senza il minimo scrupolo, una colossale porta in faccia, nel momento in cui avevo più bisogno di averlo accanto... Dopo tutte quelle parole, quelle lacrime versate assieme... Mi sento presa in giro.

Vorrei solo trovare la forza per andare avanti e rimettermi in gioco... Ma non riesco a trovare nessuno che mi interessi.  

 

Gio

16

Mag

2019

Perchè troppi partner danno fastidio?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Sono una donna di ormai 50 anni, divorziata. Ho conosciuto un uomo, libero anche lui. Stava nascendo una bella amicizia, che poteva sfociare in una relazione, eravamo a buon punto, non avevamo ancora fatto l'amore però ci avevamo dato dentro di preliminari... finchè un giorno, comincia a sfuggirmi. Mi sento una merda, passo una settimana a rimunginare con me stessa cercando di capire dove e se ho sbagliato qualcosa, finchè non lo prendo di petto aspettandolo fuori dall'ufficio. Beh, la faccio breve, mi confessa che una comune amica (ex amica ormai) gli ha detto che ho avuto molti uomini nella mia vita. Io non credo sia un dramma, ho 50 anni, ho cominciato a scopare che ne avevo 18, ho cambiato diversi fidanzati ufficiali e, tra l uno e l'altro, mi sono scopata chi volevo. Ho avuto un matrimonio durato 18 anni, durante il quale non ho mai tradito mio marito, dopo la separazione, non ho cercato nessuno, ma se mi capitava un bel tipo, una bella scopata, non mi tiravo indietro.

Adesso questo qui, se ne esce bellino bellino con frasi tipo: eh ma tu hai avuto troppi uomini, non mi piace, sei troppo libertina, e via di questo passo. NOn mi ha detto puttana ma poco c'è mancato. Perchè una simile sfortuna? A me di quante donne ha avuto lui non frega nulla, quello che conta è che mi sia fedele... e io, parrà strano, ma sono fedele....

Ciao. 

Tags: sesso, amanti

Mar

14

Mag

2019

Ero convinta

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

di non aspettarmi nulla da te, ma ammetto che dopo la scopata che ci siamo fatti almeno un cenno non sarebbe stato male.

ma da una parte va bene così... zero paranoie. enjoy. 

Tags: sesso

Sab

11

Mag

2019

Amore impossibile

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Premessa:non voglio essere giudicata..sono qui per sfogarmi..

Io fidanzata,lui sposato con 2 figli piccoli..

Io 29 anni lui 45..

Durata della relazione clandestina: 2 anni e mezzo

Finita:il mese scorso 

Motivo: il suo matrimonio è in crisi..

Calo del desiderio verso la moglie se non quasi assenza del desiderio verso di lei 

Lei fuoriosa perché non si sente più amata e desiderata 

Lui non sa che fare

Lui mi lascia perché deve recuperare il suo matrimonio e non può perdere la sua famiglia 

Voi che ne pensate?? 

Ho fatto un super riassunto

Ma la mia domanda è:

Secondo voi è possibile che un uomo si sente così coinvolto o si "innamora" di una donna e non desidera più l altra che dice di amare????