Tag: gelosia

Dom

20

Gen

2019

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Io e il mio migliore amico siamo molto legati. Solo che ultimamente lui sta attraversando un periodo buio, io cerco sempre di stargli vicino e aiutarlo. Il problema è che sta legando molto con quest'altra nostra amica e ogni volta che succede qualcosa scrive a lei prima che a me, fanno chiamate lunghissime e ogni volta che entrambe gli dobbiamo parlare lei ha la precedenza( a lui non piace, è fidanzato con una ragazza che ama alla follia). Questa cosa mi fa salire i nodi alla gola e mi infastidisce tantissimo però allo stesso tempo mi fa sentire in colpa perché non sono il tipo di persona a cui piace mettersi in mezzo alle amicizie.

Certamente ho pensato di parlargliene ma non voglio aggiungergli questa cosa a tutti i problemi che ha già e inoltre non voglio farlo sentire obbligato nel parlarmi eccetera.

Consigli?

P.s. a me non piace per niente, è un fratello per me e non provo il minimo interesse 

Dom

06

Gen

2019

Gelosia: motivata o immotivata?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Cercherò di essere il più sintetica possibile. Da 3 anni sono fidanzata con P. Sono sempre stata a conoscenza del fatto che avesse delle amiche, anche prima che ci mettessimo insieme, e per me al tempo non era un problema. Qualche mese dopo esserci messi insieme però ho iniziato a capire che tra tutti i suoi amici, sia femmine che maschi, era più legato ad una ragazza in particolare. Devo ammettere che questo mi ha reso un po' gelosa ed effettivamente all'inizio era una gelosia, a mio parere, insensata perchè io di lei non sapevo nulla, non la conoscevo ancora.

Il vero prolema inizia a sorgere nel dicembre del 2017, quando scopro che lei inviava a P (in chat privata su FB) tutte le foto che si faceva e tra queste ce n'erano alcune abbastanza provocanti con il suo ragazzo dell'epoca. Lì per lì litigai con P perchè mi sembrava assurdo che la sua migliore amica gli inviasse foto così spinte ma la sua risposta fù che lei gliele mandava solo perchè conosceva solo quel modo per salvarle sul PC (cosa peraltro assurda perchè esistono un sacco di applicazioni che ti permettono di fare ciò). Inoltre, a detta di P, lei gli aveva chiesto di non guardare le foto che gli mandava. Per paura di perderlo e soprattutto per insicurezza lasciai perdere la situazione, questo però mi fece nascere la paura che lei gli scrivesse su FB. Ci tengo a dire che non ho mai letto una loro conversazione, purtroppo non per fiducia ma per paura di cosa io possa trovarci.

 

Il peggio però è arrivato nell'estate del 2018, quando lei si è iscritta a Instagram. La prima foto che ha postato la ritraeva completamente nuda, anche se coperta da braccia e gambe. Non vi nascondo che sono entrata nel panico. Se prima avevo sperato che P davvero non avesse mai guardato le foto che lei gli mandava su FB, a quel punto non avrei avuto nessun dubbio che prima o poi lei avrebbe postato qualche foto ancora più spinta. E così è successo, si è fatta degli amici aspiranti fotografi e ha iniziato a pubblicare solo foto di nudo. La mia gelosia è cresciuta a dismisura, impazzivo all'idea che P la vedesse nuda. E non scherzo quando uso la parola "impazzire", sono arrivata a chiedergli di non guardare le sue storie e di questo mi pento perchè non mi riconosco in questo comportamento. Lui, stanco di questa situazione, mi ha minacciata di lasciarmi se avessi ancora continuato a chiedergli cose del genere, così mi sono calmata. Dopotutto non era colpa sua se lei postava quel genere di foto.

Ora ho superato tutta questa situazione, quando lei posta qualche foto sono calma, non mi sale più l'ansia che lui possa vederla e sono molto più sicura dei suoi sentimenti per me (pensavo che avesse una cotta per la sua migliore amica). Ora però si è presentato un nuovo problema. Lei ha iniziato a stampare le sue foto non censurate e le ha appese in camera sua e la mia paura è che lui, andando a casa sua, possa vederle. Io penso che un conto sia vedere quelle foto censurate e un altro vederle incensurate. L'ansia è tornata e non so assolutamente cosa fare. Da una parte mi sembra inimaginabile chiedergli di non entrare in camera sua, dall'altra mi dico che ci sono così tanto posti in cui vedersi che non siano la camera di lei... Non so cosa fare e sarei felicissima di sentire qualche altro parere. Grazie in anticipo.

Lun

17

Dic

2018

Non so che fare - consigliatemi per favore!

Sfogo di Avatar di Normie95Normie95 | Categoria: Altro

Cercherò di essere il più breve possibile. In pratica, la mia ragazza (17 anni, io 22) dovrebbe andare ad una festa di una parente alla quale è sempre andata tutti gli anni, e alla quale sono invitato anch' io

Il problema è che a questa festa ci sarà anche il tizio che ci provò con lei 2 mesi fa.

Con questo, c'è stata anche una chat erotica, con tanto di foto e commenti abbastanza spinti.

La lasciai, ovviamente. Il giorno dopo, quando uscì con il tizio, lui la baciò e lei si tirò indietro chiamandomi e dicendomi che non sapeva cosa stesse facendo, che lui in realtà non gli piaceva e che si è resa conto all' ultimo di aver fatto una cazzata , che si è "svegliata" e blablabla; io insomma misi al secondo posto orgoglio e dignità, dato che alla fine non ci fu nulla di concreto (di questo ne sono SICURO) così le ho detto che sarebbe potuta tornare con me, solo se avesse atomizzato il tizio, chiarendo e dicendogli le stesse cose che disse a me. E così fu. (piccola parentesi: stavo per spaccare la testa del tizio e non ho potuto, perchè si fermò una volante della polizia)

Ora, quando mi ha detto che sono stato invitato anche io a 'sta festa di merda, ho sclerato dicendo che se fossi andato lì e questo si sarebbe avvicinato, sarebbe andata a finire male, molto male; altro che festa di compleanno.

Le ho detto che ciò che mi chiede è inammissibile, che provo io vergogna e disagio per lei, che non è il caso dato ciò che è successo, che sarebbe un' umiliazione anche per me andare lì e fare finta di nulla... magari parlare come se niente fosse successo! ma lei controbatte dicendo che se non ci presentassimo faremmo la figura delle persone poco mature che pensano ancora a ciò che è successo, che io dovrei andare lì e fare finta di niente, di dimostrarmi superiore e imperturbabile.. quando quello lì le ha messo le mani addosso, ha visto il suo culo, e lei gli ha visto il cazzo. Ma di che stiamo parlando?!?!

Quando le ho fatto capire di essere inamovibile, lei mi ha detto "e allora non venire, se lui ci pensa ancora sono cavoli suoi, io ho chiarito, non posso mancare a una festa alla quale sono sempre andata, farei brutta figura"

Ora, anche se lei l'ha liquidato, a me girano comunque i coglioni. Ma poi quello avrà fatto vedere le foto sicuramente anche a qualcun' altro e avrà raccontato tutta la faccenda. E io, che dovrei fare? La figura del mezzo-cornuto felice, contento e spensierato? Boh ma anche lei! mi sembra la sorella della fessa, cazzo.. non hai vergogna e non ti senti a disagio? La questione non le sembra toccare minimamente!

Ho conlcuso dicendole che se si sarebbe presentata a quella festa con me avrebbe chiuso definitivamente.

Secondo voi ho torto, ho ragione? Ho fatto bene o ho fatto male? Che cosa fareste al posto mio? Stiamo insieme da un anno e mezzo e vorrei pensarci su bene prima di mandare tutto all' aria per una stronzata

Quindi, dato che lei vuole per forza andà a 'sta festa... 3 sono le cose:

1) Non ci vado e ci lasciamo
2) Non ci vado ma rimaniamo insieme, sapendo che quel tizio potrebbe ronzarle intorno
3) Ci vado e cerco di mantenere la calma per il mio bene, perchè va a finire che passo un guaio per via di quel coglione

Ven

16

Nov

2018

ora ha anche instagram

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Come se non bastasse ora il mio ex me lo trovo su instagram tra i consigliati. 
L'unico social rimasto dove potevo non vederlo era quello e invece decide a 41 anni suonati di mettercisi sopra e fa delle foto piuttosto poracce con pose strategiche e cliché vari. Tipo nudo con un libro in mano o mentre fa vedere  he ha comprato diecimil libri. 
Io mi chiedo cosa spinga uno di 41 anni a fare ste foto qua per attirare l'attenzione ma di sicuro non volevo vederlo, era l'ultimo desiderio che avevo dopo quanto mi ha fatto, mi ha trucidato e ora devo anche vedermelo sorridente su instagram, almeno facebook mi permetteva di non osservarlo perché è privato. 
mi viene da bestemmiare sei ore.

Mar

06

Nov

2018

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Feb7Feb7 | Categoria: Altro

Verissimo è che, chi nasce tondo, non può morir quadrato.

ebbene sì, mi ero ripromessa, dopo tanti fattacci, di non legarmi ulteriormente al soggetto degli ultimi sfoghi; 

magari, se mi fosse andato, un po' di sesso sarebbe stato l'ideale: ma non avrei desiderato nient'altro.

cosa succede?

che mi passa davanti con un'altra, in atteggiamento molto intimo.

morale della favola? 

la realtà non è quella che si vede.

AZZ 

Sab

03

Nov

2018

Gelosia

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Mi consuma la carne. Soffro perché sono gelosa, perché mi incolpo di esserlo e perché quindi lo nascondo. Provo a calmarmi ma la rabbia sale così forte che incendierebbe il mondo. Ed è un dolore atroce, che scava scava continua a scavarmi ogni giorno, ogni parte e svuota lo stomaco, dà la nausea. Ossessioni alimentate dalla distanza, dall'ignoranza, gusci vuoti di pensieri di pece.

Cos'è  la gelosia? Da dove arriva e perché, di cosa è fatta? Sembra abbia spine affilate, lame che arrivano alle viscere...

Come liberarsene? 

Mer

10

Ott

2018

Accontenarsi di una mediocre relazione

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Mi (m,28) sono innamorato di te (f,28) di una maniera cosi profonda che sapevo che eri tu la donna della mia vita. Un amore cosi puro non l'ho mai provato, eravamo inseparabili. Jackpot! Dopo un mezz' anno da favola mi arriva la prima bastonata.. ci tenevi a raccontarmi la prestigiosa professione del tuo ex-ragazzo pilota. Ironicamente ci trovavamo in aereo anche noi e da quella bastonata non mi sono mai ripreso. Quella cosa me l'hai detta in una maniera cattiva, apposta, come un pugno verbale. E questo me lo confessi il Sabato scorso (dopo 1.5 anni) quando avevo deciso di affrontare finalmente quei momenti in cui ho ingoiato m*rda e mai piu digerita.

Ma purtroppo quella m*rda ha fermentato e dall' ora non eri piu in grado di raccontarmi niente senza che ne sarei rimasto ferito. Ho perso l'autostima, non ero piu in grado di darti affetto, ti vedevo come mia avversaria. Quel pugno in faccia mi ha umiliato, sono rimasto senza parola, non sapevo come fosse possibile che la persona che amo da morire mi faccia soffrire usando un amore passato.. e cosi continuai a trascurarti. Hai sofferto anche te. 

 Ora mi sono liberato di te. Sono amareggiato, non provo emozioni, ho perso il sorriso, la leggerezza e ho dubbi su me stesso. Ma perche il passato doveva rovinare un amore cosi vero? Eravamo una coppia solare, tutti volevano averci intorno..

E se torniamo insieme? Come posso assicurarmi che i tuoi racconti non li percepisco piu come pugni in faccia? Il trauma di quella situazione sta ancora li', lo devo curare dasolo. Mi hai offerto il tuo sostegno, ma non siamo mai arrivati alla radice del problema. Abbiamo solo lavorato sui sintomi. Ammetto, che sono un tipo geloso, ma in una maniera protettiva. Ognuno di noi ha fatto esperienze e lo trovo giusto che ne abbiamo imparato. Con le cose che abbiamo scoperto su di noi abbiamo una bella base per iniziare un rapporto. Ma poi - a che mi serve sapere che frequentavi posti a 5 stelle se nello stesso respiro mi assicuri che nel ostello con me ti senti piu al tuo agio? Perche dovevi esagerare certe storie per farmi impressione? 

Te lo dico io, Sabato si sono avverati i miei sospetti: non ti credevi sufficiente. Provo una rabbia e tristezza allo stesso tempo. Rabbia per avermi prima pugnalato il cuore e darmi la mano allo stesso tempo. Tristezza per i bei momenti quando siamo riusciti ad essere vicini e felici senza nessun intruso. Ma purtroppo neanche piaccio piu a me stesso. Quando mi conoscesti ero serio, sicuro di me e forte. Il grande amore per te mi ha reso vulnerabile e ora sono a pezzi. 

Sab

15

Set

2018

Gelosa del ragazzo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Invidia

Gli invidio le sue esperienze, il fatto che ha sperimentato sensazioni e vissuto la sua adolescenza a pieno: serate, ubriacature, droghe fumo cazzate con gli amici etc. Era un teppistello, ora ha messo la testa a posto e ha un lavoro con casa, una vita piu "negli schemi".

Però non ha mai concluso le superiori. Ha la terza media, lavora come operaio e si spacca la schiena di lavoro, a detta sua lui sta bene così e non aspira a finire gli studi né a farsi la patente, per ora si arrangia con la bici e il suo lavoro.

Io sono il suo opposto. Ho passato quasi tutta la mia adolescenza sui libri a studiare, non ho avuto una compagnia con cui fare serata, non mi sono mai drogata, ho provato a fumare ma non mi piace . I miei hobby sono sempre stati tranquilli come uscire con le amiche, serie tv, tanti anime, cartoni, Disney, lettura, musica, animali etc etc. 

Lui invece si spaccava fino alle quattro del mattino, per poi dormire fino alle sei di sera e poi uscire ancora. Io alle sei di sera finivo di studiare e accendevo vvvvid fino all'ora di cena. Ergo lui ha vissuto molto più di me, spesso e volentieri mi rimprovera che non so stare al mondo a causa delle mie poche esperienze che avrei dovuto vivere ai tempi del liceo.

Il punto è che mi rode che lui continui a fare esperienze senza di me. Ad esempio lui sa che vorrei riprovare gli spinelli perché sono curiosa e vorrei togliermi tanti pregiudizi dati dalla mia educazione e background familiare ma lui nada, mi ha esplicitamente detto che con me non fumerà mai perché non si fida e poi ti sale il presamale etc ma la cosa che mi rattrista è che lui fumi coi colleghi e amici, non ha MAI voluto farlo con me. Neanche una volta per provare. Eppure sa che ci tengo. Ma trova un sacco di scuse. Io non conosco gente che me la possa procurare, lui si in pratica i suoi amici di d'infanzia sono quasi tutti ex tossici o giù di lì. Con le mie amiche non se ne parla di provare, sono messe peggio di me. E poi io voglio farlo con lui essendo "esperto", è da quando stiamo insieme che ci penso. Non è un chiodo fisso però insomma l'altro giorno ad esempio mi ha detto di aver fumato con un collega, non ho detto niente ma avrei voluto protestare. Mi sono morsa la lingua. 

Disclaimer: chiedo di provare una tantum, non voglio assolutamente iniziare a fumare con lui ma due, tre volte quando ci gira e stop.  

Lun

03

Set

2018

La mia migliore amica sta diventando insopportabile!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Io e lei ci conosciamo da tantissimi anni, si può dire che siamo quasi come sorelle.
Non ci siamo mai lamentate l'una dell'altra e la nostra amicizia è nata proprio perché eravamo entrambe emarginate dai gruppetti a scuola.
Da un po' di tempo (5 anni) si sta comportando in maniera esageratamente gelosa.

Io e lei siamo uniche amiche. Non abbiamo mai avuto altre persone (o almeno, quelle poche volte che avevamo altri amici se ne andavano dopo breve tempo).
Ormai è diventata insopportabilmente gelosa.
Mi spia le chat, legge i miei messaggi privati. Non posso andare a salutare un vecchio compagno di scuola che va lei, con aria adirata, a dirmi "chi cazzo era???" oppure ad urlarmi contro di non andare ad abbracciarle.
Vuole sempre decidere per me (se lei vuole fare una cosa, costringe anche me a farla). E quando -ovviamente- mi ribello a questo comportamento, mi fa passare per la cattivona di turno e lei si fa passare per la vittima.
Usa la carta del vittimismo quasi sempre, ormai. e mi dà sui nervi questo comportamento immaturo.
L'altra volta mi ha minacciato di andarsene via se non smettevo di parlare con altre persone.

Ora mi dico, se mi conosci da anni e anni, sai che ci tengo tantissimo a te, cosa stai a fare la gelosa? non sono un oggetto! Non sono così idiota da lasciarti comandare a bacchetta la mia vita, i miei gusti e sopratutto le mie idee! Che cosa vuoi?!
E il bello è che lei, grandissima egoista, può far quel cazzo che vuole mentre io devo starla a sentire.

Se lei vuole viaggiare, DEVO viaggiare con lei.
Se lei vuole andare al mare, DEVO andare con lei.
Se a lei non piace una cosa, ovviamente, NON DEVE PIACERE A ME.

Oh, vero! Lei può avere tutti gli amici che vuole. mentre se io parlo con loro (e magari mi trovano più interessante di lei) fa di tutto pur di bloccare i contatti con loro. Perché è perennemente gelosa E invidiosa di me.
Devo essere solo sua. Ma allo stesso tempo, GUAI se parlo con i suoi amici e loro cercano me per parlare.
è insicura. Molto, ma MOLTO insicura. Ma allos tesso tempo, c'ha un ego così smisurato che farà incazzare persino la persona più paziente al mondo.
Pensa quasi sempre a se stessa, molto egocentrica, bambina viziata. E sopratutto, ha la mania di sparare puttanate e subito dopo (se la sentono e si arrabbiano) fa la scarica barile, del tipo: "Ma sei stata tu, A., a dire ciò che ho detto!"

 

è stupido. Abbiamo entrambe rispettivamente 19 e 20 anni.
Ti prego, per carità di dio, Comportati come una ragazza della tua età. 
Non puoi stare a minacciare che ti allontani da me SOLAMENTE perchè ho abbracciato una ragazza.

(Lei è bisessuale. ma non è per niente innamorata di me. Anzi, mi tratta come una sorella minore. Ma appunto il problema è che decide troppo per me. e se non riesce a decidere per me o a mettermi in bocca cosa che non ho detto, si arrabbia e comincia ad essere anche manesca).

Qualche consiglio?

Sab

25

Ago

2018

La mamma del mio ragazzo

Sfogo di Avatar di noncelapossofarenoncelapossofare | Categoria: Ira

La mamma del mio ragazzo è una persona di merda. Cerca in tutti i modi di sembrare carina e gentile con il suo sorriso falsissimo ma le sue frecciatine e battutine inappropriate fanno emergere la sua natura di stronza. Ma il mio non è un odio incondizionato. Negli ultimi due anni sono passata sopra a tutte le frecciatine, non sono mai stata colpita dai suoi commenti inaproppriati ma adesso è davvero troppo. Si è permessa di dire che io non devo stare con suo figlio perché sono incontentabile, insopportabile. Si è permessa di dire che suo figlio deve lasciarmi e che non può continuare a stare "con una così". E io che che mi sono mostrata sempre per quella che sono (educata, rispettosa, premurosa), io che mi si adatto a qualsiasi situazione e qualsiasi scelta, io che sorrido sempre e apprezzo davvero tutto sarei quella incontentabile? E non devo più "mettere piede in casa sua". E il mio ragazzo ha pure il coraggio di chiedermi perché io adesso la odio...

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16