Tag: depressione

Mer

31

Ott

2018

Vi prego leggete

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono una ragazza ho 13 anni e sono diventata povera a causa del lavoro di mio papà che andava molto male. Non ci riesco piu a convivere con il fatto di essere povera é terribile ogni cosa della vita si basa sui soldi per me. Non posso mai mangiare fuori con i miei amici perché non ho soldi per pagare il menù, mi compro un paio di scarpe ogni quanto quelle ho si sfasciano fino a diventare inutilizzabili. A mio papà si è rotta la macchina e stiamo facendo il possibile per acquistarne una nuova anche gia usata o riparare quella vecchia ma il fatto é che non abbiamo un soldo e non possiamo fare quasi niente. In più io ho una paura tremenda che io e la mia famiglia un giorno dormiremo sotto i ponti, perché non abbiamo i soldi per pagare il mutuo della casa e rischiamo che ce la ipotechino. Io ho paura ragazzi e mi vergogno di questa cosa neaauno dei miei amici lo sa perché provo a nasconderlo ma spero che un giorno qualcosa cambi perché io mi sono rovinata l'adolescenza e voglio tornare ad essere felice come le ero da bambina quando c'erano i soldi. Vi mando la buonanotte in lacrime e ricordatevi di apprezzare e benedire quello che avete perché la vita è imprevedibile. Ciao 

Mar

30

Ott

2018

Ex Depressa

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho sofferto di depressione lo ammetto

per anni non facevo altro che svegliarmi e voler tornare a dormire

non avevo niente

amici o famiglia erano cose che tutti avevano mentre io no

non invidiavo gli altri pero mi sentivo morire dentro

giorno dopo giorno andava peggio sia a scuola che a casa

insufficenze da una parte sberle e bestemmie dall'altra

ho sempre pensato che fosse meglio finirla li, suicidarmi

alla fine non avevo niente da perdere

eppure

eppure  non sono mai riuscita a farlo,

speranza

era comparsa all'improvviso per poi morire e ritornarepiu insistente di prima

la speranza la consideravo stupida, banale ma

mi faceva sentire bene

avevo cominciato a vederla come un pesce che nuotava contro corrente

voleva un cambiamento

e lo ha ottenuto

cio messo del tempo

mesi

se non adirittura anni

ma ogni singolo giorno è stato importante

mi sono riscoperta

mi sono sentita viva

sin da piccola ho pensato di essere solo un qualcosa che respirava

un qualcosa privo della sua identità ma uguale e identico agli altri

questa è una mia scelta

sono io a decidere se fare grandi cose o meno

sono io quella che decide come vuole la sua vita

sono io l'unica padrona della mia anima

é cosi che la penso

avevo iniziato con un sorriso un pò incerto per finire con un sorriso pieno di gioia e speranza

il potere della speranza,in pratica,è quello che mi ha fatto andare avanti senza mai mollare

nonostante io in quei momenti, e anche in questi, non avrei potuto fare nient.

 

 La poesia che mi ha dato inspirazione si chiama Invictus

 

Dal profondo della notte che mi avvolge,
Nera come un pozzo da un polo all'altro
Ringrazio qualunque dio ci sia
Per la mia anima invincibile.

Nella stretta morsa delle circostanze
Non mi sono tirato indietro né ho gridato.
Sotto i colpi avversi della sorte
Il mio capo sanguina ma non si china.

Oltre questo luogo di rabbia e lacrime
Incombe solo l'orrore della fine.
Eppure la minaccia degli anni
Mi trova, e mi troverà, senza paura.

Non importa quanto sia stretta la porta,
Quanto impietosa la vita,
Io sono il padrone del mio destino:
Io sono il capitano della mia anima.

La canzone invece si chiama: Everdream composta da epic soul factory

non ha testo ma la musica ti fara pensare

 

Il discorso da cui ho preso la mia filosofia si chiama

 if you want to change the world start off by making your bed

 

Sab

27

Ott

2018

Ipocondria senza fine, bastaaaa

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho 27 anni e sono ipocondriaco da circa 3.

Non ce la faccio più. Non é vita questa. Ogni giorno ne ho una nuova, ed il bello é che i sintomi li ho davvero!!

 Ho avuto la milza ingrossata ed ho fatto vari esami per capire il motivo, ovviamente per me era leucemia o linfoma. Ho avuto fascicolazioni ai muscoli e per era la sla, sono stato da più neurologi che hanno smentito ogni mia turba mentale. 

Ho pensato di avere qualcosa al cuore perché a volte ho della tachicardia, ho trovato sangue nelle feci ed ho pensato di aver il tumore al colon, ora per ultimo ho visto una macchina scura nelle parti intime e sono terrorizzato dall'avere il tumore al pene.

Senza parlare dei nei, maledetti nei e maledetto melanoma, in un mese ho fatto 3 visite dermatologiche perché mi vedevo nei cambiare forma.

Non ce la faccio più. Mi é passata la voglia di vivere.

Da quando é morto mio nonno é iniziata l'ipocondria. Io con mio nonno ero legatissimo, come un genitore e forse più. Sono morto dentro anche io quel giorno.

Non sto riuscendo a finire il mio percorso di studi, sono fuori corso ovviamente, non ho testa per studiare, penso alle malattie che mi auto diagnostico.

Sono stato in passato da una psicologa, non voglio prendere farmaci, non mi va, tutte schifezze. E poi quei pipponi sul non pensare a cose negative eccetera non funzionano con me. 

Ho una bella famiglia che mi vuole bene, una bella ragazza che mi ama, ed io non riesco a godermi la vita. Sono scontento, non vedo al futuro.

Passo i giorni perdendo tempo. Sono scontento di aver preso giurisprudenza. Ormai é tardi per cambiare facoltà.

Non so che fare. Sto seriamente pensando che vivere non ha senso. Ma della morte ho paura, ho paura dei tumori. Mah.

Il mio é un grido di aiuto, non so come uscirne. Piango. Lontano dagli altri per non dargli dolore.

Intanto penso a quale dermatologo posso contattare per la macchia che ho e che ora mi ossessiona, é il suo turno. É nella mia mente e chissà quando ne uscirà.

 

Qualcuno prova ciò che provo io?

Vorrei svegliarmi felice, senza brutti pensieri, senza pensare alla morte, alle malattie, a nulla.

Forse trovo il massimo piace solo dormendo. Solo dormendo infatti non penso razionalmente a niente.

Poi però la mattina é un calvario, sin da quando mi sveglio sono svogliato.

Sarò depresso. A 27 anni. Che schifo. Mi faccio schifo da solo. Che posto posso avere nella società a 27 anni senza una laurea senza un lavoro e con questa testa bacata che mi sono ritrovato da 3 anni a questa parte.

Ora dormo, magari domani mi sveglio ed é tutto finito. Magari domani mi sveglio e sarò felice. Ne dubito, non succede da troppo tempo ormai. La felicità, quando c'è, dura un soffio. Un soffio di vita che se ne va.

 

Mer

24

Ott

2018

Depressione?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Penso ci sia qualcosa che non va.
Qualcuno di voi soffre di depressione? Non parlo di giornata storta e paranoie adolescenziali sul ragazzetto di turno, parlo di depressione clinica.

Dopo un lungo percorso (negativo) pensavo di essere riuscita a prendere in mano la mia vita.

Tra l’altro una vita del cazzo. Adolescenza di merda, anni di doppia vita e tutto un contorno poco piacevole… ma ad un certo punto mi son fermata e mi son detta “prendi in mano la tua vita e cambia quello che non ti piace”. Pensavo di avere iniziato a farlo. Ma mi sono resa conto di no. Penso al tempo “perso” come danno irreparabile. Ma non è concentrandomi su quello che cambierò il presente o il futuro. Che poi… che futuro?

Mi sono resa conto che non ho sogni. Non ho aspettative. Lascio che gli interessi appassiscano. Mi nego. Mi mette a disagio l’idea di stare fra gli altri.

E questo fomenta il senso di inutilità e frustrazione.

Qualcuno ha usato l’immagine del fosso attorno al castello, senza ponte levatoio.

Ho voglia solo di tornare a casa. Solo fra quei quattro muri mi sento un po’ meglio e quando mio marito mi propone di uscire (per obbligo o per diletto) lo faccio proprio perché devo.

Ma ormai non mi lamento più nemmeno. Lo faccio per inerzia, sperando nuovamente di tornare a casa presto.

Ho paura che la depressione si stia infiltrando nella mia vita.

Gio

18

Ott

2018

Senza prospettive per il futuro

Sfogo di Avatar di MrNihilismMrNihilism | Categoria: Altro

Premetto che questo sfogo sarà un po' lungo perché ho bisogno di dire molte cose che mi tengo dentro da un po' e che non ho mai avuto il coraggio di dire a nessuno, anche perché non potrei perché sono solo come un cane. Quindi mettetevi comodi per chi ha voglia di leggere.. Sono arrivato all'età di 22 anni e mi sono finalmente reso conto che c'è qualcosa che non va in me... Soffro di ansia acuta e depressione cronica che a volte scompare per breve tempo ma poi si ripresenta più forte che mai causandomi dei periodi di seria instabilità emotiva in cui non riesco nemmeno a parlare. Tutto ciò si è sviluppato nel corso degli anni a causa dell'ambiente in cui vivo, un paesino del sud retrogrado e poco sviluppato rispetto ad una grande città, non ho amici ma proprio zero, nessuno su cui contare... Mai avuto una ragazza e mai penso che l'avrò.. Ho bassa autostima di me stesso, credo di soffrire anche di fobia sociale perché quando sto in mezzo alla gente mi sento sempre inappropriato, continuamente giudicato, sempre un gradino sotto agli altri, faccio fatica a parlare, parlo con lentezza come se il mio cervello andasse a rilento...  Ma nonostante questo non nego il contatto con la gente.. cerco quella che mi capisca veramente come mi sento e come sono fatto a differenza dei miei genitori che invece mi reputano "poco sveglio" e che gli altri fanno sempre qualcosa in più di me,quando invece sono sempre stato un ragazzo studioso, volenteroso di fare, sono sempre stato attento alla mia formazione, sono stato diversi periodi al nord per cercare lavoro, ho fatto sfacchinate per qualche colloquio per cercare di cambiare la mia vita.. Però poi torno sempre al punto di partenza.. nello stesso limbo di sempre.. nel vuoto che mi attanaglia e che mi stringe nella sua morsa... Non nego che spesso penso al suicidio ma sono troppo codardo per farlo.. e quindi piango da solo e inerme consapevole di non poter far nulla.. perché non vedo vie d'uscita o alternative per cambiare la mia vita... Non vedo prospettive... Penso che il destino di ognuno di noi sia scritto, nel mio mi vedo solo e senza nessuno accanto, fallito nell'intento di cambiare vita.. 

 

 

 

Sab

13

Ott

2018

Sono stanca e non so cosa fare.

Sfogo di Avatar di Regina di nienteRegina di niente | Categoria: Altro

Ci sto provando, con tutta me stessa, a cambiare e rialzarmi. Ma questa sensazione non svanisce, vorrei sparire e cancellare tutte le mie tracce. Più vado avanti, più sento questo fantasma pesare sulle mie spalle.
Ultimamente ho ripreso la mia vita in mano, mi sono riscritta a scuola, sto facendo quello che mi piace, l'unica cosa che per me abbia realmente significato. Ma rieccolo lì quel desiderio: infilarmi in bagno e tagliarmi le vene,  lasciardo scivolare tutto fuori. Come una visione, pacifica e meravigliosa. Poi mi viene in mente la mia famiglia che ritrova quel che è rimasto di me e piango, perché mi sento in gabbia e non so più che fare. 
Non vedo un futuro, e se lo vedo, ha lo stesso aspetto di adesso. Non so nemmeno se ho bisogno di un qualche aiuto e se effetivamente ne voglio. Tutto mi sta scivolando dalle dita, e niente, non mi rimane niente.

Lun

24

Set

2018

la creatura!

Sfogo di Avatar di ivodepressoivodepresso | Categoria: Altro

non sto bene più vado avanti più mi rendo conto di non essere più come prima... giorno dopo giorno mi alzo la mattina con un idea in testa e penso positivo e trovo un motivo per impegnarmi nel lavoro con un obiettivo ben preciso, poi trascorro la giornata dove ho a che fare con tutti quelli che mi circondano famiglia, parenti, fidanzata e arrivo la sera che mi sale la depressione, io che sono sempre stato un tipo con la risata facile da un pò di anni a questa parte il carattere mi è cambiato radicalmente e gli altri non fanno altro che peggiorarmi. Cazzo mi sento con le catene da una vita che sta facendo pian piano come il Titanic, sto iniziando ad odiare i weekend sempre la solita storia mi ritrovo io e la mia ragazza al pub, al giapponese oppure ristorante che sia sempre soli come 2 cani senza amici e mi vedo davanti  tavolate di gente che se la ride minimo in 10 persone, la mia ragazza oramai si è tagliata completamente le amicizie per vari motivi ha perso la fiducia nelle persone al punto che ha 0 amiche, io di conseguenza senza volere sono finto nella stessa situazione. 

prima avevo amici con cui sparare 2 vaccate davanti ad una birra, adesso mi ritrovo il sabato sera che guardo l'orologio come un vecchietto, stanco come se avessi uno zaino di 50 kg sulle spalle, i discorsi tra me e la ragazza a volte virano al depressivo, il mio inconscio sta iniziando a darle la colpa della nostra situazione,  difetti ne abbiamo tutti bisogna anche accettare quelli degli altri, qui stiamo evitando le persone per evitare delusioni e io come un cretino per assecondarla sono rimasto SOLO! conosco un ragazzo ex compagno di scuola che adesso fa il benzinaio, è sempre stato un tipo apposto simpatico con cui poter scambiare due parole e fare un uscita a 4 per bere una birra, ma niente la mia ragazza non ne vuole sapere a priori trovandoci mille difetti! per voi è un difetto la simpatia? 

pensate che questo tipo una volta si è vestito da sposa, omaccione alto 1.90 e di 120 kg  si è presentato ad un matrimonio spacciandosi per la sposa di suo cugino  facendo morire tutti dal ridere...non sarebbe una buona partenza per rifarsi una compagnia? la risposta è sempre NO-NO-NO senza motivo...ma se il motivo non esiste lo inventiamo e cosi ci ritroviamo il sabato sera con la musica in macchina dove i discorsi si riducono a mugolii.

Voglio parlare,sparare vaccate con miei coetanei Cazzo! penso di essere uno dei pochi al mondo che il Capodanno lo passa a casa in 2 oppure con i parenti ha 29 anni Cazzo! e poi è colpa mia se siamo "soli" e se guardo il cel il massimo che ci trovo sono:

1)vodafone offerte

2)rompicoglioni

3) cliente rompicoglioni

 sto per esplodere voglio uscire con una compagnia per variare un pò i discorsi, abbiamo tempo per metterci le pantofole hai piedi Cazzo che vita che mi sto facendo,la mia ragazza deve andare da uno psicologo ha persino paura di entrare in un bar e chiedere un tè se non ci sono io che reggo la coda! se entriamo in un negozio di intimo le commesse chiedono a me per lei perche sembra muta dalla nascita, non so che cazzo gli ha fatto sua madre da piccola ma quando lo conosciuta non era cosi! a volte mi chiedo se ho fatto qualcosa che ha scatenato questa follia...sono diventato un eremita senza saperlo e senza volerlo, per assecondarla, aiutarla a relazionarsi con gli altri mi sono rotto le gambe da solo! ed è nata questa sottospecie di "creatura" che si alimenta, respira, e sopratutto accresce la negatività di quelli che ci stanno intorno! ogni cosa da bianca diventa nera, è come una malattia che pian piano ti uccide dentro! e ci sta riuscendo se non riesco a contrastarla al più presto! penso che abbia un grosso problema depressivo, comportamentale che solo uno specialista(con le palle) puo esaminare e curare, la mia ragazza parla solo con me e ha paura delle altre persone, vede tutti mostri persino il panettiere!

 

 

Dom

23

Set

2018

basta

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

sono un ragazzo di 15 anni, mi sono trasferito nelle marche da tre mesi circa, vengo dalla sicilia, ho conosciuto una ragazza della mia stessa città e mi sono fottutamente innamorato, proprio dopo il mio trasferimento ho dovuto conoserla???

sto entrando in depressione c***o, non riesco più a essere felice perchè so che sarei potuto stare con lei benissimo se fossi rimasto nella mia città natale, ho bisogno di aiuto, è l'unica persona che veramente mi fa essere felice, vi prego datemi voi un consiglio perchè io mi sento morire 

Mer

19

Set

2018

Perché sono così?

Sfogo di Avatar di ApeironApeiron | Categoria: Altro

Ho bisogno di una sola persona nella mia vita per stare bene. Ho bisogno di sicurezza e onestà. Dal mio ragazzo pretendo cose impossibili. Voglio che non mi dica mai bugie, nemmeno piccole stronzate di poco conto, non voglio che parli con altre ragazze, non voglio che guardi altre ragazze, nemmeno nei film, non voglio che guardi i porno, non voglio che abbia amiche, voglio che ami passare tutto il tempo con me, che abbia voglia di rendermi felice sempre e che sia felice di comportarsi in questo modo, perché io sono così quando amo una persona. Ma un'altra persona come me non esiste e quindi mi chiedo: perché sono così? Sarei potuta nascere normale anch'io e invece no. Se voglio stare con una persona devo accettare che questa mi faccia soffrire, perché soffro per ogni minima cosa. Il mio ex ha fatto tante cose belle per me, era l'unico che si prendeva cura di me davvero, cucinava per me a volte, mi portava il cornetto tutte le domeniche, mi faceva regali, passava molto tempo con me, ma queste cose non bastavano, anzi, non erano necessarie perché a me "bastava" ciò che ho scritto sopra. Lui sapeva com'ero, sapeva che mi faceva stare male, ma per 2 anni e mezzo ha continuato così. L'ho lasciato e ha continuato a starmi tra i piedi senza muovere un dito e dopo un mese (giusto perché mi amava ancora) ha fatto amicizia con delle ragazze (sapendo che non l'avrei accettato e  che quindi non avrebbe avuto più alcuna speranza con me). Io ho provato ad allontanarmi ma non ci sono riuscita, sento il bisogno di avere qualcuno accanto che si prenda cura di me. Adesso sto riprovando a stargli lontano ma con molta fatica, solo un giorno sono riuscita a non scrivergli e sto male davvero. 

Io non volevo essere così, volevo essere normale e non stare male per puttanate. Io so che sbaglio, ma soffro comunque. Se guarda un'altra so che è nella natura dell'uomo ma sto male, voglio essere l'unica o meglioo, voglio essere normale e accettare queste cose normali. 

Mer

19

Set

2018

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di ApeironApeiron | Categoria: Altro

Mi manca condividere anche le cose più stupide con lui.