Tag: depressione

Sab

30

Giu

2018

Solitudine

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Da quando vivo a Verona, circa due anni e mezzo, mi sento tremendamente sola anche quando sono con il mio ragazzo.Non esco mai perchè non ho amici con cui condividere neanche un aperitivo o comunque una semplice passeggiata. Faccio fatica a relazionarmi, apparte mia sorella che vive qua con me con la quale non ho alcun dialogo ormai da tempo e il mio ragazzo, non ho nessuno in questa città. So che non dovrei attribuire colpe a questa città o magari alla sfortuna che ho avuto nell'incontrare gente normale o che mi apprezzasse un minimo come compagnia, ma da quando sono qui non faccio altro che trascorrere giornate buie senza senso. Ho perso ogni possibile aspirazione, ho lasciato l'università per vari motivi, lavoro part time in un posto che odio. Non sono soddisfatta e non intendo andare avanti cosi, anche le cose con il mio ragazzo non vanno bene chiaramente. Non faccio altro che soffocare ogni tipo di emozione, lui non mi capisce affondo e pensa che sia solo colpa del perchè mi ritrovi in questa situazione. Tutte le persone che ho conosciuto non hanno mai voluto approfondire la conoscenza con me, manco avessi la lebbra. Mi sento diversa da tutti in questo momento, sento una solitudine sconfinata, credo di non esser mai stata tanto male, come se la mia vita fosse andata in stallo. Mi sento in prigione, non riesco a portare mai a termine nulla, mi sento ormai abbandonata a me stessa. Quando sono in casa, solo con  un cellulare con cui guardare come si divertono gli altri in compagnia, fanno serata, mentre io sono qua a crogiolarmi nel dolore senza ricevere alcun sms da parte di "amici". Non so per quanto potrò andar avanti in questo modo, davvero...non so che strada prendere ...mi sto per arrendere a questa vita solitaria e amara. Monica

Dom

10

Giu

2018

Perchè si è comportato cosi

Sfogo di Avatar di BellaciBellaci | Categoria: Altro

Sono ormai passati due mesi da quando non ci sentiamo piu, ma non riesco a togliermelo dalla testa! Si è comportato malissimo con me, stava frequentando un'altra ragazza quando era con me, mi ha fatto litigare con la mia migliore amica con la quale non ho parlato per piú di un mese, ma ancora è nei miei pensieri e mi manca.

Mi manca da morire.

Oltretutto ieri ho scoperto che continua a frequentare la ragazza con la quale mi ha "tradito" e nonostante ció, non riesco a dimenticarlo! 

Ho dei pensieri discordanti, vorrei non pensarci e dimenticarlo o comunque fregarmene, ma quando riesco a non pensarci ecco che subito mi torna in mente...

Non posso continuare cosi, ne va della mia felicitá, del mio essere me stessa (mi sono accorta che non sono piu la ragazza felice e spensierata di qualche mese fa), ne va della mia carriera universitaria, tra poco mi laureo ma non riesco a concentrarmi perche per qualsiasi cosa mi viene in mente lui, quando so perfettamente che a lui di me non gliene puo fregare piu nulla, anzi, forse si é gia dimenticato... 

Perché per alcuni é cosi facile? eppure mi sembrava un ragazzo molto simile a me, mai mi sarei immaginata una fine e cosi...

Non so piu che fare per evitare di pensarlo... 

Mer

06

Giu

2018

Non provo nulla

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Invidia

E' da giorni che sono totalmente apatico, privo di entusiasmo verso qualsiasi cosa. Non studio per gli esami che devo dare, esco con delle ragazze e non concludo nulla per non so quale motivo psicologico, mi sento solo, mi sento tradito dai miei amici, tradisco i miei amici e passo le giornate davanti ad uno schermo.

 Non provo sentimenti, solo forse un po' di invidia nei confronti di chi invece le sensazioni le prova, le percepisce. Io non accuso davvero nulla.

E' questa la depressione? Non ne ho idea. Sicuramente non sono felice, né tantomeno triste. Sono diciamo in un vortice... O forse meglio: il mio cervello è una specie di buco nero che risucchia ogni singolo sentimento e stato d'animo comprimendolo a tal punto da farlo collassare su se stesso.

Ma da cosa nasce tutto?

Il mio corso di studi diciamo che l'ho amato alla follia soprattutto inizialmente, ma adesso è scemato tutto l'entusiasmo. Anche se va detto che preferisco comunque studiare queste materie (analisi, fisica, elettronica) piuttosto che leggi, arte, filosofia o altro. Nonostante quest'ultime non mi facciano del tutto schifo.

Ho rotto con la tipa da un mese e mezzo, lei penso si sia fidanzata con un mio ex amico. E lui è orribile e lei è una cogliona ed una fallita.

Ora direte.. Fallito sei tu. Ed è così, ma vi posso giurare che prima di questo periodo ero tutt'altro che fallito. Provavo entusiasmo verso le persone.

Non mi segavo su una ragazza ma ci uscivo e me la scopavo. Cosa cazzo mi accade? 

Mer

09

Mag

2018

Idk

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Superbia

Potrei essere una ragazza normale se non fosse che qualche volta al mese ho questi attacchi... quasi quasi mu reputo malata di mente. Mi viene voglia di far scomparire tutto e tutti, vorrei che tutto si fermasse e qualche volta comincio ad avere questi atteggiamenti da autolesionista o suicide, penso alle cose che mi sono accadute in passato e ho dei tic alla mano. Poi è come se avessi dei distacchi dalla realtà.Ma dopo qualche giorno ritorno a quella di prima.Ammetto che ho avuto parecchi traumi in famiglia, cose di cui vorrei evitare di parlare, sono stata vittima di bullismo e cyberbullismo e ho rischiato uno stupro qualche anno fa. Ora vivo in Germania e mi sento un po' sollevata, vivere in Italia è stato orribile.

Gio

26

Apr

2018

Consiglio? Non ho più interessi

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Buongiorno a tutti intanto... oggi sono un po’ perplessa, mi rendo conto di non avere più interessi/modi per passare il tempo quando sono da sola. Vi è mai capitato? Prima ero molto attiva e seguivo duemila cose... mi interessavo anche alle pagine di serie che mi piacevano o novità, adesso non seguo più nulla.. mi sento un po’ vuota forse è il periodo.. solo che non so come uscire da questa situazione di stallo e apatia 

Mer

25

Apr

2018

Heartbroken

Sfogo di Avatar di Angel without wingsAngel without wings | Categoria: Altro

Ho il cuore a pezzi... lo so, a molti può sembrare una stronzata, ma,fa male. Oh, eccome se fa male. Il mondo non ha,fatto sconti: genitori separati, padre mammone e attaccato alla bottiglia, pianti, dolori, battaglie legali, un casino. Ora credevo di aver trovato un po' di pace, ma a quanto pare no. Sono destinata a stare forever alone. Credevo che mi amasse, che fosse diverso, ma a quanto pare no, un altro stronzo mi doveva capitare.

Gio

12

Apr

2018

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Salve ragazzi, sono immigrato dall'italia in germania dai miei zii, i motivi per il quale sono venuto qui sono svariati.

Problemi familiari e non avere un futuro lì sono  quelli  principali.

Sono venuto in germania(winnenden) il14 febbraio, sapendo che il corso di lingua tedesca, sarebbe iniziato ad aprile.

Mi hanno detto "quì c'é lavoro, quì si sta bene".

E ovviamente ho creduto a tutto ciò.

Adesso mi ritrovo ad essere quì quasi a 2 mesi, aver iniziato solo il corso, non avere un briciolo di lavoro, un pò per i tempi che sono, un pò per l'incapacitá dei miei zii.

Ho da qualche settimana forte ansia e attacchi di panico, a tal punto da non riuscire a mangiare e dormire.

il malessere mi é dato soprattutto dal nucleo familiare in cui mi trovo.

I miei "zii" con un figlio, (non potró mai ringraziali abbastanza per  avermi accolto) sono persone molto particolari, con tutto il rispetto sono persone estremamente ignoranti, sembra quasi che abbiano un ritardo mentale, loro figlio stessa cosa ( da un'albero di mele nascono mele non meloni).

Non hanno il minimo rispetto altrui, mettono il naso in fatti estremamente delicati, dove solo i diretti interessati possono farlo.

Sono perennemente incazzati con la vita, cercano di insegnarti con i loro modi animaleschi, anche a respirare.... insomma  non sono persone con cui ti fa piacere stare.

Io adesso mi sento non so nemmeno io come, sono scoraggiato da tutti i lati, dicono che non ci sono case in affitto quì, ed 1.

Non ho un lavoro valido che mi permetta di pagare un affitto e siamo a 2.

Non ho il minimo sostegno dalle persone che mi circondano, non so fino a che punto vale la pena resistere.3

 

Sto pensando sempre più al suicidio, venendo già da una situazione di merda, condita di depressione e ansi costante.

perchè se dovessi fallire qui non ho idea di come fare. Ed è triste dirlo a 21 anni ma è cosi.

Mi trovo chiuso in gabbia  dentro la mia stessa testa.

Voi cosa fareste al posto mio?

Fino a che punto vale la pena lottare? 

Gio

29

Mar

2018

Non ne posso più!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Mi sento da schifo, sono convinta che la mia vita faccia schifo e lo fa... Sono depresso questo lo so ormai da tempo, rifito l'aiuto degli altri, sono masochista mi auto demolisco. Vorrei farla finita con tutte queste turbe mentali... Non voglio più avere a che fare con me stessa... Mi faccio pena da sola... E penso che quando si arriva a questo punto o ti ammazzi o svolti pagina... Io aspetto un cambiamento radicale... Ma una cosa sola vorrei gridare al mondo ed è aiuto... Ma so già che se solo dovessi avere il coraggio di farlo e qualcuno si offrisse per aiutarmi gli direi hei va tutto bene! Non ti preoccupare era uno scherzo o minchiate simili... Passo dal letto al cesso manco fossi un neonato... Ho iniziato a prendermi cibi pronti per far prima e stre il meno tempo possibile fuori dalla mia stanza e alla prima occasione mangio in camera direttamente e se c'è qualcuno in casa ed è una giornata particolrmente di merda più tosto che anche solo risciare di incrociare lo sguardo non mi alzo e non mangio più tosto... Non ne posso più sono un aquila in gabbia... Intrappolate nel mio cervello di merd@... Vorrei farla finita in un modo o in un altro ma io voglio vivere non voglio darla vinta al mio cervello di merd@ per una volta il mio orgoglio del c@zzo serve a qualcosa... È bello dire queste cose liberamente anche se non a voce ma scritte è liberatorio esprimere quello che si a dentro senza ritegno e magari il mio sfogo farà capire a qualcuno che la sua vita è meglio della mia... E magari starà meglio per jn pochino... 

Gio

15

Mar

2018

Dormite sogni tranquilli, che qui ci sono io a prendermi la vostra merda

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Salve, sono un ragazzo di 16 anni la cui disgrazia è essere troppo buono. Io non so per quale motivo sia cosí, ma fin da piccino sono sempre stato buono, pacato, gentile, molto empatico(piango per tutto)ma soprattutto timido e taciturno da far schifo(mi vergogno anche a guardare la gente negli occhi, e per queste cose pensano tutti che sia ritardato... avranno ragione magari). Sono sempre stato incapace di reagire: se qualcuno mi insulta io mi faccio insultare e sto zitto, se qualcuno mi picchia io mi faccio picchiare e sto zitto. Tutto ciò mi ha reso la perfetta vittima dei bulli, di cui ne ho uno a casa in veste di "sorella". Ma io non ne posso piú di essere cosí buono, mi sale il sangue al cervello quando penso a tutto ciò che ho sempre subito(per colpa di mia sorella mi sono rotto il metacarpo e ora non riesco a muovere il pollice destro) . Su di me grava il peso delle fustrazioni altrui, probabilmente è per questo che ora arrivo a voler vedere morta determinata gente. Ed è grave che un ragazzo di 16 anni arrivi a vivere con l'omicidio in mente. Di questo passo un giorno per vivere in pace ammazzerò qualcuno sul serio, ma non perchè sono cattivo io...ma perchè sono cattivi gli altri. 

Mar

13

Mar

2018

Nel baratro....

Sfogo di Avatar di redhood91redhood91 | Categoria: Accidia

ok.... ultimamente pensavo di aver messo abbastanza unf reno a tutta la rabbia, ma in realtà l'ho semplicemente rivlta verso me stessa e il risultato è che si sta trasformanto in un baratro di sconforto e depressione senza fine....

 

trasloco per dare al cane e al mio compagno una casa più grande - fatto
secondo lavoro - trovato

fatica - aumentata a livelli extra

risultati: zero. 

l'unico risultato è che una coppia del nuovo condominio è riuscita a mettermi contro l'amministratore perchè il cane qualche volta piange (ho tutti i video.... venti minuti al mattino tra le 9.30 e le 13.00 e neanche di seguito, ma sparsi nell'arco temporaneo descritto) e piange mentre sia io sia il mio compagno siamo al lavoro. faccio turni di lavoro massacranti, mettendoci anima e corpo perchè nel mio settore se non si dimostra unminimo di affezione a quello che si sta facendo non si vede manco un centesimo di soldo bucato. secondo lavoro che chiede ancor più fatica del primo. tutto il mio tempo libero è passato a portar in giro il cane e a me rimane qualche oretta di sonno, dato che inizio alle 4 del mattino il turno fino alle 13. MA, abbiamo anche la fregatura ntturna: il cane del mio compagno aspetta che ci addormentiamo per salire sul letto e buttarmi letteralmente fuori dal mio posto e il risultato è che da mesi non sto più dormendo molto bene, anzi, sono ripresi vecchi disturbi del sonno, fame nervosa e depressione. 

ad aggiungere un bel carico al mulo da soma, abbiamo la madre del mio compagno che fa pressioni per diventare nonna, mentre io e il mio compagno nonvogliamo avere figli, e la sua presenza a dir poco opprimente ogni volta che c'incontriamo. 

quella che poteva essere una nota positiva, invece, ora è diventata una nota dolente: io e il mio compagno stiamo cercando di aprire un'attività assieme e stiao facendo tutti i passi per avviarla bene, un sogno comune che finalmente si sta realizzando, anche se con molte insidie, dubbie e fatiche. Ma vanno bene, perchè è parte del processo ed ero comunque felice per questo nuovo inizio tutto nostro, finalmente qualcosa assieme! e invece.... e invece sempbra che sia io a manipolarlo e a forzarlo, ottengo pochi riscontri e di continuo sua madre si mette in mezzo e dice che sono io a manipolarlo e a coinvolgerlo in cose che non avrebbe mai pensato lui. ma soprattutto non otteniamo alcunissimo appoggio, nè morale, nè economico. 

 

mi sento e persa, anche perchè di amicizie vicine non ne ho e vorrei parlare, ma con chi?

e allora mi arrabbio. sempre spesso e sovente con me stessa, perchè penso "è colpa mia, se avessi tenuto la bocca chiusa, forse non sarebbe mai successo questo... o quello... o tutto..... e non ci sarebbero tutti questi casini....." e così proseguo le mie giornate incolpandomi sempre di più. in realtà anche scrivendo questo sproloquio, sto pensando " ma si, chissene.... cancella tutto... non frega a nessuno delle tue lamentele..... dici che avresti voluto stare zitta? bene, fallo adesso, no?" e allora avanti così, in un'aspirale che non ha fine e che sinceramente non mi ilascia molte vie d'uscita.... e non so che fare.... 

 

.... forse spero solo che arrivi la notte, così una giornata finisce. peccato che poi mi svegli, di nuovo...