Tag: delusione

Dom

14

Lug

2019

VOGLIO SMETTERLA...

Sfogo di Avatar di OxymoreOxymore | Categoria: Altro

Voglio smettere di essere quella che sono, non voglio che le persone abbiano delle aspettative su di me. Quest'anno compierò 18 anni... Fino all'anno scorso ero entusiasta di questo momento, ma ora come ora è come se mi ritrovassi in un burrone senza alcuna via di uscita. Io studio recitazione da 5 anni e mi piacerebbe continuare con questo percorso, ma purtroppo non mi è possibile. Ci ho riflettuto tanto, da una parte non volevo gettare i miei 5 anni di recitazione, ma nemmeno quelli del liceo scientifico, per cui ho dovuto cambiare le carte in tavola e ragionare. Ho deciso di andare all'università, in particolare alla facoltà di medicina, in questo modo posso dire addio al mio sogno di diventare un'attrice. La recitazione è una strada dal punto interrogativo, per cui ho pensato che sia meglio focalizzarsi sulla laurea per poter avere un posto di lavoro sicuro. Voi direte che non c'è nulla di male, invece sono giorni che non faccio altro che piangere. Avrei voluto essere un altro tipo di persona, la classica ragazza che va in una scuola dal diploma finito per poter fare ciò che vuole in seguito, e non quella che sono, non una persona con la testa sempre e solo sui libri per ottenere buoni voti a scuola, che piange per delle insufficienze. Non avrei voluto essere la seconda figlia, lo scarto del primo, quella meno amata della famiglia, quella che deve fare ciò che non ha fatto il primogenito. Voglio smetterla di star male ogni volta che i miei genitori mi dicono cosa devo fare. Voglio smetterla di avere dei sogni per poi non realizzarli. Voglio smetterla di volere una vita che so già di non potere avere. Voglio smetterla di piangere all'idea di abbandonare la recitazione. Voglio smetterla di vivere questo incubo. Voglio smettere di guardare i miei parenti che hanno delle aspettative su di me. Voglio smetterla di pensare di essere una delusione per la famiglia se non riuscirò nel mio intento. Voglio smetterla di stare in questo tunnel che non finisce più. Non vedo la luce.

Lun

08

Lug

2019

Sfogo solo per uomini, non entrare!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Più che altro una domanda. Ma a voi nella vita è capitato di stare con donne non eclatanti, eventualmente senza nemmeno talenti pirotecnici nel sesso ed essere stati completamente catturati sessualmente, tipo fantasie, sentimenti ecc. ed essere poi stati con donne reputate veramente belle, magari pure sessualmente disinibite e in teoria stimolanti senza provare le stesse emozioni? Anzi, qualcosa di meno? 

Sab

22

Giu

2019

Ho paura del futuro

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Per favore, che qualcuno mi dica come la pensa in tutta sincerità. Ho paura che nella mia vita non avrò più altre occasioni di innamoramento ricambiato dopo avere lasciato diversi anni fa un ragazzo che era davvero innamorato di me, e lo ero anch'io ma purtroppo ero presa da altro e non c'ho capito niente 

Ho paura che questa cosa la pagherò x la vita..

Per favore, ditemi come la pensate 

Se sapessi che troverò un mio equilibrio in tutti i sensi mi sentirei già meglio e soprattutto guarderei al passato senza soffrire troppo 

Sab

22

Giu

2019

Incantesimo finito male

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Zappa è la mia cugina-nipote con 4 anni meno di me,madre di 2 figli piccolissimi una avuta per sbaglio,l'altro per volere del marito,si è sposata per non fare parlare la gente,amava da giovane le discoteche,scopava con un altro,era ed è un oca stupida ignorante e picchiava la madre e a 12 anni già beveva e fumava.Tra me e lei solo indifferenza e un filo d'odio.

Ross è una giovane niente male di 21 anni era ed è ancora vergine,prima della classe,diplomatasi con 100elode,studentessa universitaria,non beve non fuma,è una persona solitaria abbandonata dai genitori sin dalla nascita,cresciuta con i nonni paterni con i quali poi ha litigato,circondata da parenti serpenti,problematica e che è fidanzata con un mollusco che non la tocca non la merita che non è all'altezza del suo carattere dominante quindi lei a lui lo sottomette(caratterialmente) infine ha detto di non volerlo sposare.Tra me e lei molto feeling caratteriale

Ho pensato cosi' tramite un incantesimo di magia nera di scambiare le anime di Ross e di Zappa,mettendo Zappa nel corpo di Ross e Ross nel corpo di Zappa;questo è ciò che è accaduto:

*Ho fatto litigare Ross con il suo fidanzato,gli ho insegnato a guidare,ci siamo baciati abbiamo vissuto esperienze magiche ma non abbiamo fatto nulla di carnale però un anno fa è tornata col mollusco e a me mi ha detto chiaramente prima "mi stalkeri?" quando gli ho chiesto se era uscita e infine un bellissimo "tieni le distanze" 

*Con Zappa ho ripreso a parlare dopo 7 anni e rimasi pietrificato quando lei seduta sul divano dicendomi "lo vuoi un figlio? te lo do io,fallo con me" alchè io risposi che schifo (poichè siamo cresciuti assieme) lei disse e non me lo scorderò MAI:

"Io non sono Zappa,Io sono Ross...Per colpa tua avevo 19 anni e una vita davanti e adesso mi ritrovo a crescere una bambina"

Altro fatto curioso e inspiegabile:

una volta via whatsapp parlavo male della madre di Zappa con Ross e all'indomani la madre di Zappa mi ha detto pane pane e vino al vino di tutto cio' che c'èra scritto nel messaggio!!! INQUIETANTE!!!

Cmq non posso che augurare buona fortuna a Ross per la sua carriera universitaria e che un giorno trovi davvero un'uomo degno di lei e che le faccia battere il cuore completandola cosi' come essere umano e come donna,secondo me lo merita,non avendo mai ricevuto affetti sinceri da nessuno nella sua vita.

Mentre per Zappa,rivelatasi essere sempre la medesima persona,provo oggi come ieri indifferenza per la sua altezzosità,arroganza e pochezza mentale,questo era cio' che si meritava: goditi i tuoi bebè,sei cosa solo di aprire le gambe e nulla piu'...povero il tuo uomo costretto a stare con una dalla cosi' grande pochezza mentale.

Purtroppo la magia non esiste miei cari oppure sono stato io ad aver sbagliato qualche passaggio! :(

Gio

13

Giu

2019

Quando un amico se ne va....

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Salve a tutti! Sono un ragazzo di 19 anni e scrivo in questo sito per raccontare una situazione molto spiacevole e dolorosa in relazione a una storia d'amicizia. È da circa un anno e mezzo che mi sono molto legato a un mio compagno di classe, siamo diventati amici, abbiamo cominciato a parlare di più, a scherzare, a stare più tempo inseme durante le lezioni, a chattare tutti i giorni e abbiamo anche cominciato a confidarci molte cose. Mi sentivo al settimo cielo quando ci siamo avvicinati... sono una persona piuttosto sola e speravo che la sua sincera compagnia mi avrebbe aiutato, ci credevo con tutto il mio cuore. In effetti, per questo ragazzo nutrivo (e nutro forse tutt'ora) una grande ammirazione, tanta fiducia e un profondissimo affetto... non riesco a descrivere il bene che gli voglio... pertanto il mio più grande desiderio era quello di diventare un suo buon amico, volevo che entrambi potessimo cominciare ad uscire, ad andare al cinema, a frequentarci al di fuori della scuola ... volevo approfondire quel legame che ci univa. Tuttavia, ben presto tutto è cambiato. Lui si è fidanzato con una mia compagna di classe e,per certi versi, ora mi sembra cambiato, quasi ho cambiato idea su di lui...ma soprattutto ci siamo allontanati...non scherziamo più, passiamo sempre meno tempo insieme, durante le lezioni lui sta sempre con quella p*****a, anche il sui atteggiamento è diverso ... è piu distaccato e meno affettuoso. A me manca da morire e tutto questo mi provoca un dolore al petto che non posso piu sopportare. Ho provato a parlargliene ma non lui non se ne rende proprio conto, non capisce. D'altra parte forse sono io che pretendo troppo e forse quel sentimento che io provo va al di là della semplice amicizia. In ogni caso la sua lontananza mi distrugge e quello che mi fa più male e che sto cominciando a disprezzarlo per alcuni suoi comportamenti. Non so come fare, vorrei tornare a prima che lui si fidanzasse, vorrei per una volta nella mia vita che stringesse dicendomi "da adesso ci sono io e non ti lascio ". Grazie per lo sfogo, vi prego datemi dei consigli

Dom

09

Giu

2019

Sto tornando indietro

Sfogo di Avatar di OttavianoOttaviano | Categoria: Altro

Sto tornando indietro.

Invece di andare avanti sto tornando indietro. Mi ha lasciato a dicembre, ecco, mi sembra di vivere di nuovo quei giorni di dicembre, quelle settimane di angoscia e solitudine dopo essere stato lasciato.

Ma perchè?

Qualche giorno fa l'ho vista passeggiare sul corso con la cugina ed un ragazzo (non so chi fosse questo ragazzo), io ero con un amico ed una amica seduti su una panchina.

Dopo che mi é passata vicino guardandomi io mi sono girato per vedere se mi guardava e... Sì é girata pure lei a guardare.

Ma che cazz ti guardi? Cosa vuoi vedere? Te ne sei andata dalla mia vita in malo modo, lasciandomi a cuocere nei miei problemi senza tendermi le tue mani in mio aiuto, e ti volti pure a guardarmi?

 

Al di là di tutto, invece di sentirmi meglio ora mi sento peggio. Ho la morte dentro. Di nuovo. Pensavo di aver superato la fase brutta, e invece ci sono dentro con tutto me stesso. Cazzo. 

Sab

08

Giu

2019

Delusione

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho scoperto che il mio compagno ha messo un" like "ad una sua amica che ha pubblicato sul social una foto in topless . Ci sono rimasta molto male . Però lo infastidisce che vada in giro scollata o con un abito più femminile perché secondo lui posso provocare gli altri uomini. 

Tags: delusione

Mer

22

Mag

2019

Rapporti tossici

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Come vi sentireste se le poche persone a cui aprite il vostro cuore poi si rivelano stronze? C'è da aggiungere che io sono timido e introverso già di mio, quindi essere deluso mi fa molto male perché mi sembra come se cascasse il mondo e fossi solo.

Mi è successo già innumerevoli volte che persone a cui tenevo e che pensavo ci tenessero a me poi mi trattassero di merda.. e scusatemi ma io non mi faccio trattare così. Voi penserete che si stia meglio senza di loro, e forse è così, ma mi chiedo: devono proprio essere tutti così? Tutta la gente con cui divento un po' più intimo prima o poi mi tratterà come una merda? 

L'ultima delusione l'ho avuta proprio di recente, da una fidanzata tossica e ossessiva. Io le volevo comunque bene e abbiamo cercato di rimanere amici, ma la sua ossessività prendeva il sopravvento e l'amicizia era automaticamente impossibile. 

L'ho trattata con le pinze, perché quando ci tengo a qualcuno ci tengo davvero. E il ringraziamento sono state varie frecciatine a distanza di tempo (che mi hanno veramente fatto capire che io quella persona non la conoscevo proprio, perché non l'avrei mai fatta tanto bambina da ridursi a delle frecciatine) e il rinfacciarmi qualsiasi cosa possibile e immaginabile perché la merda della situazione sono sempre io. 

Dom

19

Mag

2019

E bast’ mo!

Sfogo di Avatar di Feb7Feb7 | Categoria: Altro

Cerco di farla breve, per modo di dire.Sono innamorata persa, persa a tal punto da essermi resa conto di non aver più punti di riferimento, e di sentirmi dispersa questa relazione fatta di pochissime presenze , di tantissime assenze collegate dal sentirci telefonicamente, non sempre, ma troppo spesso per l’apparente inconsistenza del nostro rapporto. È una storia lunga, verosimilmente assurda, per la mia ostinazione nel non troncare un rapporto così avvilente e umanamente degradante. Eppure, ecco, ciò che mi muove a scrivere, a parlarne, a struggermi, è un uomo di 17 anni più grande di me che è stato da sempre parte del mio setting . Uno che ho sempre visto, guardato, osservato insomma. Inutile dirlo: bello, dannato, stronzo, violento, ma tremendamente e terribilmente irresistibile. Di qui ... da un iniziale coinvolgimento... il suo poco dare e il relativo molto togliere ..... mi ha tirato giù in un tunnel. Mi ritengo e so di essere una bella ragazza, ho 28 anni. Non c’è un uomo, un ragazzo, che mi piaccia, che mi interessi, che mi stimoli, come lui. N I E N T E. Vero è che passerà. Ma intanto, di notte, io che dormivo senza problemi, ora mi sveglio col rumore del SUO garage che si chiude. Perché , ciliegina della torta, abitiamo anche a cinquanta metri di distanza. Da sempre. Comunque, fatta la “piccola” premessa, sono arrivata al punto di doverlo implorare di non cercarmi ne’ rispondere più ai miei messaggi, nel caso in cui in momenti di debolezza l’avessi cercato. A che punto questo narciso mi ha portata.... al pregarlo di ignorarmi.... perché da sola non riesco a troncare questo circolo vizioso.... posso dirlo forte... so di amarlo .... a tal punto ......... da riconoscerlo, per me, velenoso, tossico, addiction.... e chiedergli di lasciarmi stare .... perché c’ Del sentimento non corrisposto e non posso vivere così. Non più. Dal canto suo, mi dice che farà come ho chiesto, che se ho bisogno posso cercarlo se avessi necessità di qualcosa, e che non è vero che poco gli cambia ora che così ho deciso. Ovvie frasi di circostanza a cui avrei preferito un eloquente silenzio. Bene. Sono tre giorni che non ho neanche la forza di alzarmi dal letto e la mia giornata oscilla tra un pianto e uno spritz. Specifico che ho pochi amici, per inculature prese e poca voglia di ricucire finti rapporti e troppa capacità di riconoscere anticipatamente quelli falsi. Consigli ?

Ven

17

Mag

2019

Il capitolo più doloroso di tutti

Sfogo di Avatar di EvanescentStarEvanescentStar | Categoria: Altro

A fine agosto scorso, su un sito di incontri, avevo conosciuto un ragazzo milanese con il quale, nonostante l'enorme distanza, ci fu fin da subito, una notevole intesa. Dopo due settimane di chiacchiere abbastanza innocenti, abbiamo ceduto al magnetismo inspiegabile che esisteva tra di noi e ci siamo spinti più in là, senza comunque arrivare a mostrarci completamente senza veli. Ci piaceva dar sfogo alla nostra fantasia e provocarci per come potevamo.

Sentivamo il bisogno di vederci, a suo dire lui voleva esprimere i suoi sentimenti per me di persona, perché si era reso conto fossero più grandi di quanto immaginasse, così ho organizzato tutto e mi sono fatta tutta l'Italia in treno per andarlo a trovare. Sono stati i tre giorni più belli ed intensi della mia vita.

La prima cosa che ho fatto appena ci siamo incontrati, è stato baciarlo... Era tutto così naturale...  

La sera stessa abbiamo ceduto al desiderio, era inevitabile... Del resto non ho fatto che mangiarlo con gli occhi lungo tutto il tragitto dalla stazione a casa sua. Adoravo sentirlo parlare, inebriarmi col suo profumo... 

Siamo stati travolti dalla passione, persino di notte ci svegliavamo per rifarlo. Mi ha fatto provare sensazioni che non avrei mai immaginato di poter provare ed insieme abbiamo esplorato le nostre fantasie più incoffessabili. Non sono mancati i momenti teneri, di docce assieme, coccole, abbracci e cene improvvisate... Persino sfoghi tra le lacrime... 

Lui sapeva della mia natura fragile, dei miei problemi di depressione, delle mie ideazioni suicide... Eppure voleva starmi vicino comunque. 

In un certo senso avrei voluto vedere Milano, ma non mi è dispiaciuto affatto trascorrere quei giorni in quella maniera. 

Il giorno della mia partenza lui era distaccato, distratto... Immagino fosse il suo modo di gestire il dispiacere per la separazione imminente. Sembrava essere così, perché per messaggi tornò ad essere il solito molto presto. 

Passò un mese, nella mia vita accadderò varie cose... Mi ritrovai a casa da sola e tentai il suicidio.

Il suo ultimo messaggio fu "amore, vado in palestra, ci sentiamo dopo".

Poi io sparii per due giorni... I carabinieri mi requisirono il cellulare per oltre un mese, per fare degli accertamenti.

Quando finalmente riuscii a chiamarlo, due giorni dopo, gli spiegai l'accaduto e lui era come gelato... 

Reazione più che comprensibile, pensai... Ma quando mi ritrovai bloccata ovunque senza una spiegazione, persi la testa e mi si spezzò il cuore...

A suo dire, con quella decisione, io lo avevo lasciato. In realtà stavo molto male, non c'era proprio niente di razionale in quello che ho fatto e la mia intenzione non era affatto quella. 

Tentai diverse volte di mettermi in contatto con lui, ma mi ignorava sempre, o in rari casi, mi liquidava freddamente.

Sono passati ormai 7 mesi da quando questa storia assurda si è conclusa, ma ancora mi logora.

Non posso fare a meno di pensare che se non avessi fatto quel che ho fatto, forse starei ancora assieme alla persona più straordinaria mai incontrata... D'altro canto però non riesco ad ignorare il fatto che lui mi abbia sbattuto, senza il minimo scrupolo, una colossale porta in faccia, nel momento in cui avevo più bisogno di averlo accanto... Dopo tutte quelle parole, quelle lacrime versate assieme... Mi sento presa in giro.

Vorrei solo trovare la forza per andare avanti e rimettermi in gioco... Ma non riesco a trovare nessuno che mi interessi.