Tag: delusione

Gio

12

Set

2019

Uomini etero schizzinosi a letto.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Non mi riesce di trovarne uno normale a letto. In qualche modo da almeno un decennio attiro sempre lo stesso tipo d'uomo. All'inizio sembrano tutti diversi, idee diverse, interessi diversi, persino nazionalità diverse (quindi non posso neanche definirlo un fenomeno culturale), ma alla fine, a letto, si rivelano tutti della stessa pasta:

- non leccano "perché non l'hanno mai fatto" ma vogliono farselo succhiare perché così funzionano meglio
- poi non funzionano benissimo
- poi per deviare l'attenzione si concentrano sui dettagli che ti riguardano, e comincio a sentire la sgradevole sensazione di essere considerata come l'attrice di un porno in 4K, da scartare perché "però stasera non mi piace come hai fatto i capelli", "mah, comunque questo reggiseno non ti rende giustizia". Con tutto quello che c'è da fare e da vedere, mare**a ladra, tu pensi all'acconciatura e al reggiseno che ancora non mi hai strappato di dosso!!!

Sono proprio disgustata. Ho letto da qualche parte che l'abuso di porno ha aumentato parecchio le aspettative degli uomini a letto, devo dedurne che se la sentono tutti addetti al casting di un film a luci rosse? Però quando si tratta di fare le porcate un po' più spinte sia mai, "queste cose non le ho mai fatte". Io boh, sono allibita.

Che tristezza. Mi hanno fatto passare la voglia di frequentare uomini. Che generazione di minch***i. 

Dom

08

Set

2019

Sverginata e buttata via

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Sono una ragazza di vent'anni... non ho mai provato sentimenti ne infatuazioni per NESSUNO fino ad un anno fa quando conobbi in vacanza questo ragazzo.

Solitamente con l'altro sesso sono stata sempre molto sulle mie perchè, appunto, non trovavo nessuno che smuovesse il mio interesse.. ma con lui è stato stranissimo perchè fin dalla prima volta che lo conobbi mi ricordo che ebbi una sensazione forte in pancia che mi disse "con te non finisce qua"... nonostante i 600 km che ci separassero.

Da lì per un anno siamo andati avanti, nonostante tutti mi dicessero che era una follia io ero sempre stata convinta che con lui fossimo destinati ad essere, o almeno che qualcosa di forte ci sarebbe stato.

Nonostante la distanza abbiamo avuto l'occasione di rivederci.

La prima volta, dopo 3 mesi dal nostro primo incontro, è venuto lui nella mia città.. abbiamo passato del tempo bellissimo, molta passione ma non sono voluta andare oltre

Però dopo quei giorni passati assieme avevo notato che effettivamente il mio sentimento per lui era cresciuto

Da lì però è stata una catastrofe.. avevo iniziato a stalkerarlo un pò sui social (con molta più indagine di prima perchè provavo più interesse) e avevo constatato quanto fosse provolone

Avevo notato una perdita di interesse da parte sua in quanto non mi stava più troppo "addosso" come prima, ci sono state volte in cui mi ha ferita tanto

Ma la cosa che a me prprio non andava giù era che non sapevo quando ci saremmo rivisti.. lui tante promesse ma nessun fatto concreto...

Tante volte io sono sparita, l'ho salutato e tante volte lui è venuto a riprendermi

Tante volte mi ha apprezzata per le mie qualità intellettive, caratteriali e fisiche ma mi ha sempre detto che non voleva nulla di serio al momento

Che fino questo punto ci poteva anche stare perchè dire "si mi interessi ma non voglio impegnarmi" e neanche io volevo per ragioni diverse dalle sue (lui per una storia d'amore passata finita male, io perchè volevo focalizzarmi sul mio futuro)

Poi recentemente presi la decisione di prendere ed andare io da lui

E l'ho fatto, per quattro giorni

Io per lui ci stavo sotto e presa dal trasporto lo abbiamo fatto

La prima sera siamo usciti, abbiamo riso tanto

Giocato tanto e poi l'abbiamo fatto due volte (per me era la prima volta)

Il giorno dopo ci siamo visti nuovamente e abbiamo sempre scherzato e tutto ma lui era un pò più serio (pensieroso non so come dire ) poi siamo tornati e lo abbiamo fatto nuovamente

L'ultimo giorno una tragedia : sostanzialmente lui si era comportanto male, mi aveva detto che sarebbe arrivato ad una certa ora per salutare dei suoi amici che partivano e si è presentati alle QUATTRO DI NOTTE

Io ero disperata però, nonostante il sentimento che nutro per lui, dovevo fargliela pagare e nulla mi si sono presentati due ragazzi, anche molto carini, ed io per stuzzicarlo ho messo una foto con loro

Lui mo ha fatto una scenata di gelosia assurda pensando che io avessi fatto chissà cosa con questi ragazzi

Poi ci siamo visti e dopo aver discusso lo abbiamo fatto

Però c'era una tensione assurda... lui lo vedevo molto molto molto crudo nei miei confronti.. anche con la mia inesperienza era diventato pesante.. tanto che io ad un certo punto nel bel mezzo del rapporto ho preso e me ne sono andata

Poi la mattina dopo invece è stato dolcissimo

A parte qualche screzio in quei giorni ero stata veramente bene con lui ed ero veramente convinta che per lui fosse lo stesso... anzi addirittura oensavo che il suo essere pensieroso fosse dovuto ad un sentimento più forte che stava nascendo in lui

MA ECCO CHE TIE' L'HO PRESA IN QUEL POSTO

Ci siamo messaggiati ancora durante il viaggio del mio ritorno e lui era stato molto carino, tanto

Però io ci stavo malissimo perchè nUOVAMENTE non ci eravamo accordati sul rivederci

E allora nulla ho deciso di scrivergli un messaggio di cui succo era questo : tu mi piaci-voglio conoscerti- non possono passare altri OTTO MESI prima di rivederci, mi ucciderebbero

Non gli stavo assolutamente dicendo di impegnarsi con me, volevo solo una frequenza un pò maggiore nek vederci (un week end ogni uno o due mesi)

Lui in sostanza mi ha risposto con ciò: NON MI HA FATTO EFFETTO NULLA, PROVO PER TE QUELLO CHE PROVAVO PRIMA CIOE' SOLO UN GRAN BENE

Che per me provava solo amicizia

Io l'ho salutato e gli ho augurato il meglio

Non mi oento di aver perso la mia verginità con lui perchè in quel momento lo volevo e riconosco bene di essere stata un'illusa

Però io non capisco veramente e ho delle domanda che necessitano un parere

1) Come fai a non provare nulla, zero assoluto, per una persona che hai sverginato? Cioè può veramente non fare nessun effetto essere il primo lui di qualcuno

2) Come ha fatto a fingere così bene? Cioè da premio oscar cavoli, sembrava presissimo.. mi ha anche confessato cose molto personali e tristi su di sè

3)Se non gli ho fatto nessun effetto perchè le altre due sere non mi ha lasciato perdere? 

4) Perchè mi ha fatto quella scenata di gelosia?

5) Perchè ha prolungato il brodo per tutto questo tempo... poteva benissimo riprenotare  lui veniva da me lo facevamo e la chiudeva... perchè per un anno non mi ha lasciato andare? 

Non capisco veramente... non capisco se ha mentito riguardo i suoi sentimenti o meno... in ogni caso mi ha spezzato il cuore...  

So bene che non potrò mai perdonarlo.. però mi manca.. comunque sia ci sentivamo tutti i giorni ed eravamo molto intimi via foto e video, e poi vabbe è successo quel che è successo..... 

Dom

08

Set

2019

i frustrati

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Io non sopporto  i frustrati! 

Perché  certe  persone ,  devono  scaricare  le proprie  frustrazioni sulle  altre  persone ?a che  pro? Oppure  sminuire  le qualità  degli  altri  ?

Ci rimango  malissimo  ogni  volta  :-(

Qualche  consiglio  da darmi?

Grazie  mille  e  buona  Domenica  

Sab

07

Set

2019

Non c'รจ mai fine al peggio.

Sfogo di Avatar di ClimaxClimax | Categoria: Altro

Ho da pochi mesi perso mio padre. Per me lui era il mio mondo ed ho basato tutta la mia vita su di lui. Era il mio confidente, il mio amico e su di lui potevo sempre fare affidamento senza essere giudicata o rimproverata ed anzi era sempre lì ad appoggiarmi e spronarmi in tutto ciò che facevo. La sua morte non è stata improvvisa e anzi, è stata successiva ad anni e anni di malattia. In quel periodo io c'ero sempre per lui. Ho praticamente cancellato la mia vita per aiutarlo e stare il più possibile al suo fianco, cambiando e chiudendomi alla vita e a tutto ciò che avevo intorno. Ho avuto in quel tempo la fortuna di avere il mio ragazzo storico, di ben 6 anni di relazione, che mi è stato vicino e che mi ha aiutato ad affrontare tutte le difficoltà. Dopo la morte di mio padre, il nostro rapporto si è andato raffreddando sempre più, io ero assolta nel mio dramma e non avevo capito la gravità della situazione. In questi giorni, dopo esattamente un mese in cui mi ha fatto penare, comportandosi male e facendomi sentire inadeguata, mi ha lasciata, dicendomi di essersi stufato di me. Mi è caduto nel giro di pochi mesi, per la seconda volta, il mondo addosso. Ora che stavo cambiando, ora che stavo cercando di tornare a vivere, sono ricaduta in un abisso ancora più cupo. Provo rabbia, tristezza, delusione. Vorrei rialzarmi, ce la sto mettendo tutta, ma più ci penso e più soffro. Capisco che la "colpa" è stata anche mia, di averlo, per anni, messo in secondo piano, di aver fatto troppo affidamento su di lui, ma soprattutto, di averlo fatto partecipe di un dolore così forte per me. Il mio più grande pentimento è lui.

Ven

06

Set

2019

Delusione e tristezza

Sfogo di Avatar di Alessandro21Alessandro21 | Categoria: Altro

Oggi sono veramente triste , il ragazzo che mi piace , di cui posso definirmi innamorato , (ne ho parlato in un altro sfogo) oggi mi ha detto una cosa che mi ha fatto rimanere malissimo , dato che volevo indagare un po' perché vorrei dirgli cosa sento per lui ho colto l'occasione che c'era una canzone di tiziano ferro e gli ho detto che tiziano ferro non tanto tempo fa si è sposato con il suo compagno , la sua risposta è stata che non si può chiamare matrimonio visto che sono due uomini , che il matrimonio è tra uomo e donna , mi è crollato il mondo addosso , sono a pezzi , non mi vorra mai :(

Lun

02

Set

2019

Ex fidanzata e migliore amico

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

La mia compagna mi lascia dopo più di cinque anni di convivenza e decide di ritornare nel paese dei suoi genitori. Visto che lei non crede che dopo una relazione tanto lunga si possa rimanere amici, non risponde nemmeno più alle mie telefonate e ai miei messaggi e mi chiede di non contattarla più. Soffro come un cane perché sono ancora follemente innamorato di lei e pensare di non rivederla e non risentirla più mi lascia senza fiato. Ora sono passati circa sei mesi e il mio migliore amico mi dice che si sentono per telefono, che lei lo ha invitato a casa sua e che quindi ha deciso di andare a trovarla. Io non commento, ma in cuor mio mi sento deluso e offeso dal mio amico, che sa bene quanto sto male, anche perché conoscendolo ho la vaga impressione che alla prima occasione buona ci proverà con lei. Vorrei che lui avesse la sensibilità di capire che a me fa soffrire il fatto che tra loro continui un'amicizia che a me è negata e avrei voglia di metterlo davanti ad un aut aut, o la mia amicizia o la sua. So di essere esageratamente geloso e possessivo a non riesco a pensarla diversamente... Cosa ne pensate?

Gio

29

Ago

2019

Non capisco che cazzo stia succedendo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Pochi giorni fa sono andata a trovare un amico, conosciuto su internet, che sta parecchio distante da dove abito io. Ero curiosa sia di visitare la sua città, sia di conoscere lui di persona. Così mi sono fatta 6 ore di autobus (pagato un occhio della testa, e come se non bastasse per prenderlo ho dovuto fare 3 km a piedi, da sola e alle 4 del mattino verso la stazione, chiaramente posto malfamatissimo) e ci siamo incontrati. Caratterialmente è apparso abbastanza diverso da come parlava in chat, ma non ci ho fatto molto caso, e nonostante a volte mi sentissi un pochino a disagio (inizialmente sono timida e parlo poco), in poco tempo non ci ho più fatto caso e sono stata molto bene. Sembrava leggermente distaccato, ma abbiamo chiacchierato lo stesso volentieri. Abbiamo passato parecchio tempo insieme perché dovevo andarmene il giorno dopo di mattina presto. Premessa: io pensavo di andarmene il giorno stesso, di pomeriggio/sera, ma lui mi aveva detto che a questo punto mi conveniva rimanere la notte, e così ho fatto.

Ebbene, cosa succede?

Succede che il giorno dopo mi accompagna a prendere il treno, ci salutiamo e bella festa fatta. Non lo ho quasi più sentito. Ha smesso di rispondermi e non si è fatto sentire per tutto il giorno, poi quando mi ha magicamente riscritto (per sapere come fosse andato il viaggio dato che "oh, alla fine non te l'ho chiesto") è rimasto freddissimo e distaccato per tutto il resto di una conversazione tirata là, a caso, tanto per.

Ho speso una barca di soldi per andarlo a trovare, mi sono fatta due notti in bianco e 12 ore di viaggio per ricevere questo trattamento e zero spiegazioni? Ma che cazz?

Forse sto esagerando, ma a me la cosa sta facendo stare parecchio male da quando son tornata e non riesco nemmeno a chiedergli se sia successo qualcosa. Boh 

Gio

29

Ago

2019

Raccogliendo i nostri cocci

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Un'amicizia caratterizzata dalla leggerezza e dalla spensieratezza, ha presto finito per tramutarsi, senza che ce ne accorgessimo, in qualcosa di più. Ci volevamo, tu ed io. L'alchimia sembrava essere alle stelle, ed un affetto ancor più grande iniziava a nascere tra di noi.

Parole come 'ti voglio bene' iniziavano a starci strette, eppure ci andavi cauto. Così cauto che non hai voluto neppure ufficializzare nulla. Per te la nostra rimaneva una frequentazione, anche se in balia a scatti di emotività, finivi per sbilanciarti, dicendo che non vedevi l'ora fossi la tua ragazza...

Siamo stati insieme e tutto sembrava perfetto... Fino a quando non ho realizzato che mi avevi solo mentito... Che non ero affatto l'unica... Mi hai raccontato mille bugie, mi hai pugnalata alle spalle, screditandomi con l'altra ragazza che sentivi, nel tentativo di tenertela stretta comunque. Magari hai mentito anche quando ti sei scusato, quando mi hai chiesto un'altra chance... Chance che io, stupidamente, ho scelto di darti... Col cuore a pezzi, contaminato ormai dalla delusione... Ho scelto di perdonarti, perché ti amo.

Non dovrei, ma è così...

Eppure tutto sembra urlarmi che qualcosa si è irrimediabilmente spezzato, in me, in te, in noi. Dici di non pretendere nuovamente la mia fiducia, non subito... Dici che ti farai perdonare e poi ti comporti come se non mi volessi avere attorno. Come se preferissi la compagnia di qualcun altro.

Quando ti confido i miei dubbi, ti arrabbi, perché dici che sono paranoica. Ma dicesti lo stesso anche quando, per puro caso, l'occhio mi cadde sulla notifica del messaggio che ti era appena arrivato sul cellulare... 

Detesto non fidarmi, detesto voler controllare la persona che amo, perché io non sono così, questa è solo la conseguenza delle tue azioni, che per qualche ragione, sento di essere l'unica a scontare. 

A volte sono stata sul punto di bloccarti ovunque e sparire senza un perché: è così che ripago le persone che mi feriscono, col silenzio e l'assenza. Eppure non ce l'ho mai fatta.

Ci trasciniamo in questa strana situazione, dove tutto sembra falso e precario... E non posso fare a meno di cantare:

 

"Quando un vaso ti cade

prendi scopa e paletta

metti l'anima in pace..." 

Mar

20

Ago

2019

Sono molto depresso

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Dovrei andarmene dal paesino dove sono confinato in una stanza minuscola con mia sorella maggiore ma non so se farlo.
Non ho un titolo di studio e ho 26 anni. 
Le altre volte che me ne sono andato dal paesino e sono andato a vivere fuori onestamente ho provato a costruirmi amicizie e relazioni anche sentimentali, risultato? Penso che siano tutti pazzi. 
Non mi dilungherò a raccontare le decine di aneddoti perché non finirei più e mi esaurirebbe ma i ragazzi soprattutto omosessuali non sono normali. Ho provato ad avere amicizie: uno schifo di gente. A legare coi ragazzi: uno schifo. Manco a dirlo nel sesso occasionale sei visto come un oggetto che dopo la svuotata non viene mai più ricercato o trattato con educazione. 
Ne vale la pena uscire di nuovo da qui?  A cosa sono servite le mie esperienze? Mi hanno solo disilluso e depresso.
preferirei morire. Ovviamente se stessi bene al mio paesino il problema non esisterebbe.
Evitate gli insulti visto che non c'è ragione (ma qui è tradizione) si chiama sfoghiamoci (sui post) non nei commenti.

Ven

16

Ago

2019

Dubbi e incertezze...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi sento con un ragazzo conosciuto online (abbiamo in comune la passione per i videogiochi) da circa due mesi e mezzo.

Ci siamo incontrati per la prima volta proprio questa settimana... Eppure non sono rimasta convinta. 

Prima che ci vedessimo, lui teneva a precisare, a chi chiedeva se stavamo assieme, che per ora ci sentivamo e basta, anche se lì potevo anche capirlo, dal momento che non ci eravamo mai visti dal vivo. Nei giorni in cui stavo lì però, ai suoi amici ha ribadito questa cosa. Lì per lì sono rimasta male, e poi, scherzandoci su, l'ho punzecchiato un po'. Lui mi ha detto che devo dargli tempo, perché essendo stato tradito in passato, ha difficoltà a fidarsi degli altri, così a malincuore ho cercato di essere comprensiva ed empatica. 

In tutto ciò però ci sono altre due questioni che mi perplimono. La prima riguarda una ragazza, che lui apparentemente disprezza (e che tra l'altro mi ha dato della tr... Il tutto ovviamente alle mie spalle, solo perché sto con lui, visto che lei gli va dietro) ma che tuttavia continua a sentire. E questo mi amareggia, perché per difendere un suo amico, ha troncato i rapporti con uno che conosceva da anni... Invece questa gli va dietro, mi infama e lui le scrive pure cose equivocabili (anche se lui dice che la prende solo in giro), come ad esempio 'sei mia'. Quando lessi sta cosa, perché gliela scrisse in un gruppo pubblico, sinceramente mi sono arrabbiata e lui disse 'vabbè se devi reagire così non la sento più' e l'ha cancellata dagli amici.  (Il giorno dopo però la riaggiunge, lol). 

 Inoltre, mentre guardavamo dei video sul suo cellulare, gli arrivano dei messaggi WhatsApp da una tizia, che stranamente si chiama come la sua ex. 

Una sera gli scrive che le manca, e qualche sera dopo lo chiama amore mio... Lui subito si affretta a precisare che non è la sua ex, ma solo una che gli va dietro... E che, se volesse fare cose alle mie spalle di certo starebbe bene attento a non farsi scoprire. E boh... A me questa storia puzza.

Io tengo molto alla mia privacy, di conseguenza non voglio violare quella degli altri e sinceramente mi vergogno di aver anche solo pensato di spiargli il cellulare, cosa che chiaramente non ho fatto. 

Dicono che del proprio istinto bisogna fidarsi, e io mi sento come se ogni parte del mio corpo cercasse di mettermi in guardia... 

Voi che ne pensate...?