Tag: delusione

Sab

16

Mar

2019

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Voglio essere breve. Ho una rabbia dentro che non riesco più a contenere. Vorrei sapere come liberarmene. Mi dicono che mi basterebbe non pensarci. La realtà è che mi basterebbe vedere i miei sogni realizzati dopo tutti gli sforzi che ho fatto. Adesso non ho più forza per lottare,vorrei riprendermi ed essere riconoscente a me stessa per gli sforzi che ho fatto finora... Forse rovinerò tutto

Sab

16

Mar

2019

I veri amici....

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Chissà perché nel momento del bisogno tutti spariscono. Ma chissà come mai...

Ah, NON mi ricorderò di te cara amica, che a parole mi avevi fatto grandi promesse senza che ti chiedessi nulla, mi avevi detto “io ci sarò!!”. Mai più vista né sentita. Se non sporadicamente, e quando hai bisogno TU di un favore da me. Mi ricorderò della tua costante assenza e se mi sarò ripresa da tutto, e ricomincerò a fare la vita che TI piace tanto, di saluterò da lontano.

Ah, NON mi ricorderò di te caro amico, quando io c’ero, ogni giorno per te. E adesso, ADESSO che avrei bisogno IO, solo di te, non tempo, non favorì, non amore...solo che tu ci fossi adesso per me, mi dici che hai già un impegno.

Ah, NON mi ricorderò di te, altra presenza che ho lasciato entrare nella mia vita, di te che mi hai dato dei consigli di merda e adesso te la ridi perché ti ho voluto ascoltare!Hai quello che ti meriti, cioè il nulla. Anche tu mi hai lasciato sola appena hai visto che si prospettava una piccola difficoltà, perché la vita è fatta di ozio e di feste; la realtà è una rottura di c@zzo e chi te lo fa fare di sbatterti per qualcuno? Non lo fai neanche per te stesso, immagine dell’indolenza.

Proseguite sulla vostra strada, non avrò più nemmeno una parola per voi. Come se non foste mai esistiti. 

 

Ven

15

Mar

2019

Follia

Sfogo di Avatar di BlacknightBlacknight | Categoria: Ira

Perché non riesco a dimenticarti?

Lo farebbe chiunque, sei troppo difficile ed è troppo complicato salvarti ... ma io non riesco a non pensarti!

Rivedo i tuoi occhi, il tuo sorriso ... risento il tono della tua voce ... ti vedo su di me, rivivo ogni secondo dei tuoi baci, il paradiso e l'inferno che hai scatenato!

Sento una rabbia devastante .   è stata solo follia? Era solo un modo per sfruttarmi? Mi sono fatto un film che non esisteva, stupido romantico in perenne cerca di amore!

Ora l'unico modo per andare avanti sarebbe dimenticarti, lasciare che ti rovini... è troppo pesante e non vuoi neanche aiuto! 

... perché  ci si mette anche la coscienza?! 

 

Ven

01

Mar

2019

Pensieri sulla delusione (dal letame nascono i fior)

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

 

 Sto meglio, anche se sono un po' stanca. Sento che alcuni pensieri mi rubano le energie mentali, ma voglio guardarli in faccia. Altrimenti fatico a concentrami su altro, su ciò che mi da leggerezza, fiducia e mi riempie il cuore.

È difficile concentrarsi sullo studio quando sono pre-occupata di qualcosa d’altro.

Ma voglio approfondire. Non voglio fermarmi. Voglio attraversare queste emozioni, anche se portano dolore. Ma mi permettono di mettere ordine e fare i conti con me, con quello che sono e ho vissuto. Per superare certi ostacoli NON insormontabili, anche se difficili da affrontare. Per capirmi e volermi bene.

Sono contenta che qualcosa dentro di me si sia mosso e che io ieri sera mi sia sentita delusa. Questa piccola crisi ha fatto sì che riemergessero dei piccoli tasselli, che ho la necessità di rimettere in ordine. Sento necessario farli riaffiorare e affrontarli consapevolmente. Voglio scioglierli. Voglio attraversare con coraggio questo dolore e viverne anche tutte le emozioni connesse. Ho voglia di crescere.

 

 Cosa mi ha fatto riflettere questa mattina:

Pensieri sulle mie amiche del liceo. Sono state vicine a me, per lo meno materialmente e forse anche emotivamente, a modo loro. Ma non si sono rese conto del male che mi hanno fatto. So che ervamo piccole, a quell'età cerchi di decodificare il tuo mondo e cio' che ti sta accanto. Credo che mi abbiano anche voluto bene e su alcune cose non abbiano fatto apposta, ma io ho bisogno di tirare fuori alcuni pensieri.

Io ero sempre considerata la bruttina del gruppo. Quella non abbastanza. Si, simpatica, quello si… dovevo puntare su quello, altrimenti a cosa avrei mai potuto aspirare, proprio io? Al mio correspettivo maschile, ovviamente, al ragazzo considerato bruttino, grassottello ma proprio simpatico del gruppo degli amici maschi.

Loro non lo sanno immagino, ma io mi sono sentita svilita. Non abbastanza.

Da un lato ringrazio una di loro, di avermi detto che quella persona che ci aveva provato con me quella volta lo aveva fatto per… scommessa. Per una scomessa con i suoi amici e davanti a tutti loro. Umiliata. E io che ci ho creduto. Certo, mi era sembrato strano… ma alla fine… perché non sarebbe potuto succedere?

Dall’altro lato odio la leggerezza (che fosse effettiva o meno, IO l’ho percepita) con cui la mia "amica" me lo ha detto e il modo in cui gliel’ho lasciato dire. Magari voleva solo e mettermi in guardia, ma io non ricordo parole di conforto e vicinanza quando me lo ha detto.

Ho percepito il non rispetto. Avevo paura di cosa? La responsabilità è anche mia, non avrei dovuto permetterglielo.

Anche oggi capita che mi ridica che è strano che, proprio io, sono l’unica che adesso sono fidanzata tra il gruppetto di noi 3 amiche (sottotitolo: visto che noi eravamo fighe e fidanzate a 14 anni e tu cessina con poche speranze, è davvero strano). L’ultima volta le ho risposto che avevamo 15 anni (mio sottotitolo: è più normale la mia situazione, che a 30 anni sono prossima al matrimonio, che la tua che alla stessa età non sai ancora cosa vuoi nella tua vita sentimentale).

 Ma voglio eliminare i sottotitoli per la prossima volta e, se dovesse venire fuori l’argomento, dirglielo in faccia. Io non sono la sfigatina del gruppo. Ho un fidanzato d’oro che mi ama per quello che sono, ne più ne meno. La persona davvero più speciale che abbia mai incontrato. 

 

 Ma quello che è stato, è stato. Quello che è, è. E' inutile dare colpe e fare dietrologie ruba-energie che non portano a niente. Cerco solo le cause temporalmente più vicine, le cause che hanno fatto riemergere in me questi pensieri.

 

 Adesso guardo avanti e so di avere le risorse per sciogliere questi dolorosi nodi dell’anima. La sfida è avvincente e trovo stimolante fare i conti con questi anfratti emotivi. Solo io conosco certe ferite. Non le voglio nascondere, non voglio metterle sotto il tappeto. Le voglio tirare fuori, metterle li’, davanti a me.

Non posso negare che esistano queste mie emozioni e non lo voglio neppure. Per questo le voglio guardare in faccia, anche se fanno paura e se fanno male. Ma poi scopro che esce in me un leone, una forza che mi restituisce fiducia.

 

...E scrivere questi pensieri è la mia nuova medicina. 

Gio

21

Feb

2019

Sfoghi Multipli

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

SFOGO 1: Sono un single a cui piace il sesso e credo di avere avuto in passato anche qualche figlio/a con qualcuna,ma in passato mi attraeva l'epica figura della prostituta non importa se "on the road" o "casareccia" Ho avuto il mio primo contatto con queste ragazze alla tenera età di 14 anni quando per una decina o poco piu' di euro mi feci fare la prima masturbazione a manovella della mia vita da una bellissima ragazza straniera vicino al porto in un posticino appartato.Poi seconda esperienza a 17 anni ma qui non ho pagato nulla in quanto con questa mia coetanea abbiamo solo limonato e fatto un giretto mano nella mano come fossimo stati fidanzati...Infine crescendo ho maturato con altre ragazze che di professione facevano altro la mia esperienza sessuale finche non è successo...A 24 anni decisi di fare il mio primo (e ultimo perlomeno fino ad ora) incontro con una ragazza un'anno piu' piccola di me a casa sua: La tipa ha mostrato foto veritiere,un po' impacciata ma nel complesso mi soddisfo' QUASI del tutto;Provai tenerezza e non dico pietà ma dispiacere nel sentire la sua storia e comunque decisi di non frequentare da allora in poi mai piu' queste ragazze poichè con una sola volta con una di loro mi resi conto non di avere sbagliato ma di essermi rivolto a chi il sesso lo strumentalizzava anzicchè viverlo appieno (benchè lei con me nel rapporto godette davvero!cosa non facile per una escort professionista).A 26 anni mi trasferii per lavoro e conobbi la mia ex vicina di casa,Alessandra in arte "Lea" : lei era una vera e propria sex-machine,riceveva fino a 20 uomini in un giorno!,italiana orfana giovanissima si era data a questo mestiere da quando non riusciva piu' a campare e a tirare avanti,da allora in poi girava con le carte da 100 in tasca,si permetteva accessori di vario tipo lussuosi ma a volte arrivava a piangere a dirotto e a bersi una intera bottiglia di vodka tutta d'un fiato per dimenticare lo squallore dei clienti.Era mia amica,mai mi sono approfittato sessualmente di lei,nè lei si concesse mai a me di sua sponte...Un giorno le diagnosticarono aids all'ultimo stadio e sifilide e lei mori' anni piu' tardi poco meno che trent'enne...R.I.P. LEA! Comunque lei sosteneva che tutti noi abbiamo un prezzo con cui possiamo essere comprati e gli interessi quando ci poniamo verso qualcuno non sono MAI disinteressati,anche nel piu' puro dei casi l'uomo vuole sempre il suo tornaconto!

SFOGO 2 : Un nostro amico di famiglia che chiameremo O,è spesso in trasferta per lavoro,non ha piu' dialogo con la moglie (che si è chiusa in casa ed ha attacchi di panico) e da 5 anni a questa parte le fa le corna con delle escort rumene,lo so perchè una volta l'ho beccato a navigare su uno di questi siti di incontri.Egli è inoltre anche un contributore con delle recensioni su queste ragazze.Ha 59 anni adesso ed è andato a letto con ragazze che potevano essere le sue figlie! Da un uomo ben distinto,dalle maniere galanti e intelligente e ingegnoso come O non me lo sarei mai aspettato...per me è stato come un secondo papà,mi ha visto crescere,sostenuto moralmente,aiutato e io quando l'ho sgamato ci sono rimasto un po' di merda...Dopo oltre 30 anni di matrimonio e sua moglie che piangeva per lui quando nel 2008 lo ricoverarono in ospedale per un'operazione d'urgenza! Sfoganti..Non ho parole..Non me lo so spiegare neanch'io perchè avvengono certi cambiamenti in una coppia e questo è un'altro dei tanti motivi per cui sono contrario al matrimonio!

SFOGO 3 : Perchè fanno cosi schifo i tagli di capelli dei giovani uomini dai 14 ai 30 anni? Da quando ha preso piede questa moda di merda li vedi che sembra abbiano litigato col coiffeur mentre questi stava praticando loro il taglio XD Lunghi nel capo e rasati totalmente ai lati e sul collo,senza ne' capo e nè coda e poi il ritorno dei look anni 50 all'indietro con la brillantina (stavolta pero' con onnipresente rasatura collo e lati) Cioè a me fanno ridere,io che in passato avevo la coda di cavallo sono per i tagli piu' classici: di misura uniforme,lungo o rasato a zero senza mezze misure...E non parliamo della barba (escluso lo stile lambersexual che ha una sua certa omogeneità e puo' tranquillamente collocarsi tra gli stili) con 4 peli al posto dei baffi senza uno stile ben definito (i baffi di Salvador Dali' ad esempio)e vanno in giro con la faccia "sporca" con la barba incolta di 15-20 giorni...Manco i detenuti fan piu' cosi'...Io infatti avendo una barba difficile e non potendo adottare uno stile particolare mi rado spesso con la classica schiuma e lametta cosi' da sembrare piu' pulito ed avere maggiore cura di me stesso.Poco mi importa di apparire "macho" poichè le faccio impazzire comunque a letto!

ULTIMO SFOGO : Non vedo l'ora a settembre di andare a vivere definitivamente per conto mio;finalmente avro' la mia privacy,potro' alzarmi senza vedere gente che non posso vedere,avere una casa tutta mia (in affitto) ma mi mancherà mia madre che fa le faccende quindi da buon single dovro' fare tutto quanto io: dal pagare le bollette,alla manutenzione della casa,al lavare i piatti e preparare il cibo e alla mia persona..Benvenuta Età adulta in tutti i tuoi pro e contro,non sono piu' un ragazzo fatti avanti e facciamo i conti! Cosi' da poter "sperare" un domani di garantire un minimo di serenità in vecchiaia a mia madre che ora di anni ne ha 58,ma se verso i 70-80 il suo stato di salute dovrebbe aggravarsi potrei dirgli "andiamo" e provvedere in questo lontano futuro a lei senza che si rivolga a chi non dovrebbe.Provo pietà e nessun'invidia per chi nascerà o è nato da pochi anni in questo mondo dove regnano sovrane: la disoccupazione,l'assenza di sentimenti,la tecnologia,la mancanza di amicizia,la mancanza dicompassione,la mancanza di genuinità e la sana voglia di competizione che ci differenziava l'uno dall'altro.

Cordiali Saluti! 

Ven

15

Feb

2019

Mi ha lasciato ed io non so più cosa fare..

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

l'altro ieri la mia ragazza mi ha lasciato per il suo migliore amico.

Mi aveva detto che mi avrebbe amato nonostante tutto, mi amava tantissimo, abbiamo fatto di tutto..

da un mese mi cominciava a dire che in mente a volte gli veniva in mente suo amico, gli ho chiesto il perché ma continuava dirmi che ce l'avrebbe  fatta da sola a superare questo problema, ma non ci riusci, nonostante io avessi dato tutto per lei..., gli amici, lo studio, i genitori etc.. 

Giorno prima di san valentino, mi lascia dicendo che io non le davo tanta importanza quanto lui..

Sono distrutto perché io avevo già rinunciato all'amore ma poi è arrivata lei e ora che se ne andata non so più cosa fare, non so ripartire  perché non ci ho mai provato io..

Dopo un'anno e 5 mesi...

in realtà ci frequentavamo già da prima

Qualcuno mi può aiutare, perfavore? 

Dom

10

Feb

2019

Mentalità chiusa

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Da qualche anno ,mi sono trasferita in una città del centro sud.Il posto è carino ma non ho più pazienza.La mentalità è davvero troppo chiusa,la gente pensa solo ai vestiti,alle macchine costose,alle cene nei ristoranti alla moda ,al matrimonio in grande e a tante altre cavolate.Premetto che ho un compagno ,,vengo sempre vista come "strana" perché non sono sposata e perché mi piace avere delle amiche con cui uscire ! :" il fidanzato ti fa uscire? Non è geloso?:" all'inizio queste cose mi facevano ridere,adesso mi provocano rabbia.Sono una donna ,se voglio uscire esco ,lo stesso vale anche per il mio compagno.I miei genitori ,mi hanno fatto fare tante cose fin da quando ero piccola ,a 15 anni ho avuto il motorino ,gli amici,la discoteca ,mi sono sempre vestita come ho voluto,mi hanno sempre detto che per loro avere una figlia femmina o maschio non faceva differenza ,che l'indipendenza è una cosa importante nella vita di ogni individuo .....e a 33 mi devo sentire dire da sconosciuti :" il fidanzato ti fa mettere la gonna?:"

Addirittura mi sono sentita dire :"perché lavori? ,ci pensa l'uomo ,la donna resta a casa a fare la casalinga!:"credevo che fosse uno scherzo!e ancora:"il tuo compagno cucina ,lava e stira ?! Allora non sei da sposare....:"

Sono davvero stanca di tutto questo! Poi, non hanno un minimo di senso critico,non sanno confrontarsi ....questa regione è la migliore,solo loro tengono alla famiglia , i loro vini sono i più buoni,la loro cucina non si batte ..come cucina la loro mamma !

Ho provato più volte ( con tanta calma) a dire che tutte le regioni italiane sono belle ,la maggior parte delle famiglie sono unite,in Italia si mangia bene ovunque.....niente da fare ! Una lotta contro i mulini a vento...

Per non parlare del mondo del lavoro! La gente di questa città non ha voglia di far nulla ,il mio capo uno scaricabarile di quelli! Il mio impegno nel lavoro viene pure giudicato male! :" ma cosa te ne frega? Ci penserà tizio!..:"

La chicca? Tanto parlano di famiglia unita ,poi si sposano solo per le buste!

Adesso cercherò di resistere ,mi impegnerò nel lavoro ,perché è molto importante ,cercherò di curare i rapporti con le amicizie(sono normali) e poi torneremo a casa nostra .

Chi glielo spiega a questa ridente città del sud  ,che anche nella regione dove sono nata c'è il mare,la montagna  e il vino buono?

E soprattutto la gente ha voglia di lavorare 

Grazie per lo sfogo!😇 

Mar

05

Feb

2019

Mi sento molto sfigata

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Non sono mai stata brava a socializzare e purtroppo questo ha causato in me poca autostima e poche amicizie. Ultimamente la mia vita sta andando peggio a livello sociale. Sono costretta a passare le giornate a studiare chiusa in casa, ma il problema è che quelle poche volte che esco mi sento come sperduta e imbranata, quando mi capita di conoscere qualcuno il massimo che faccio è annuire e sorridere durante una conversazione, non riesco a sentirmi libera di parlare, ho come qualcosa che mi blocca e nella mia testa penso "dico questo o non lo dico" e ovviamente finisce che sto zitta a fare scena muta. A volte mi sento la testa in uno stato confusionale e di stanchezza e l'unica cosa che penso è "ma chi me l'ha fatto fare ad uscire fuori di casa", è brutto perché facendo così mi sento di non maturare e di non distruggere la mia timidezza. Mi sono anche accorta che quando esco di casa e magari cammino per strada faccio di tutto per non incrociare lo sguardo degli altri, è una cosa che mi porto dietro da tanto tempo. Anche quando sto conversando con qualcuno mi imbarazza troppo guardare l'interlocutore negli occhi. Siceramente è una cosa che vorrei superare, ma più mi impunto a migliorarmi e più faccio schifo. Mi riuscite a dare qualche suggerimento su come "sbloccarmi" e non sentirmi impacciata ad ogni gesto che faccio? Perché sono arrivata un po' all'estremo, mi capita addirittura di sognare di avere una vita sociale intensa e appena mi sveglio mi sento proprio uno schifo e ho paura che andando avanti con gli anni rimanga sempre allo stesso punto, senza amici e sola. 

Ven

18

Gen

2019

Provo qualcosa per la mia scopamica

Sfogo di Avatar di samaras88samaras88 | Categoria: Altro

Ciao a tutti, lo scorso settembre una mia carissima amica si è lasciata dopo una storia di 5 anni (di cui 3 di convivenza). I due mesi successivi sono stati duri per lei, anche perché ha scoperto in seguito che l'ex aveva un'altra da prima che si lasciassero. Per farla breve col tempo diventiamo più intimi fino a quando a dicembre facciamo sesso: lei è stata chiara dicendo di non avere la testa per una storia seria al momento e ci siamo perciò accordati su una frequentazione senza impegno. Il fatto è che, anche in questa fase, abbiamo continuato ad uscire e fare cose insieme, come se fossimo una coppia (lei è addirittura venuta a pranzo con la mia famiglia a natale, io sono stato da lei il 26 e abbiamo passato il capodanno insieme; poi mi dava tante attenzioni, ad esempio cucinava per me. Tutto sembrava andare bene fino al 6 gennaio, da allora ha cominciato a darmi buca di continuo, a sua detta a causa dello studio. Alla fine la cosa mi ha infastidito e le ho chiesto chiarimenti, se ci fosse un altro ecc. Mi ha risposto di non farmi paranoie e stare tranquillo e vivere la cosa con leggerezza. Fatto sta che ormai non ci sentiamo quasi più per messaggio e ci vediamo pochissimo: sono ormai sicuro che dietro questo comportamento ci sia la presenza di un altro. Ho deciso di evitarla, mi fa troppo male vederla e mo viene da piangere...non so cosa fare

Dom

13

Gen

2019

ex ragazzo...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Siamo stati assieme quasi un mese, eravamo grandissimi amici, con lui non ci ho mai voluto provare perché lo conosco e sapevo che lui si sarebbe stancato di me...

in questo momento sono troppo arrabbiata con me stessa, anche con lui perché alla fine mi ha sempre promesso cose dal primo giorno in cui stavamo assieme... è che continuo a pensare a lui, a quello che mi diceva, a tutte le cose che mi ha promesso dal giorno in cui ci siamo messi insieme, che ha mandato tutto a puttane così da un giorno all’altro, alla fine senza una motivazione, e se c’è sarò io che continuò a non capirla perché non penso che con una persona stai bene per 20 giorni e passa e poi 2/3 giorni non ti trovi bene e la lasci, e se è così è perché probabilmente non era interessato veramente a me. Poi boh a lui tutta sta situazione sembra indifferente e che non gli importi nulla, né che io ci stia male seriamente, ne niente

Io lo considero essenziale anche come amico, e non voglio perderlo...cosa mi consigliate?