Lussuria

Sfoghi più votati:

Sfoghi: (Pag. 1)

Lun

24

Set

2018

Situazione imbarazzante.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Per farla breve mi sono fatta un enorme (credo) castello in aria su un ragazzo che abita nello stabile dove lavoro.

Pensavo ci fosse un gioco di sguardi, una confidenza che ha iniziato lui a darmi presentandosi, attaccando bottone e parlandomi per la prima volta.

Ci ho pensato davvero molto prima di fare un primo passo ed in effetti sono passati 7 mesi ed ho deciso di aggiungerlo sui social, per avere un contatto in più visto che i nostri "incontri" seppur casuali erano brevi e sporadici (una o due volte al mese).

Ho dedotto il cognome dai citofoni, si forse ho "stalkerato" più del dovuto infatti avevo il dubbio di metterlo in imbarazzo come credo sia avvenuto.

Pensavo che la situazione si evolvesse in modo totalmente diverso, lui è una persona piacevole, non è che si deve evolvere in amore, si può anche conoscersi meglio e diventare amici...

Insomma, accetta la mia richiesta e tutto muore li, non sembra impegnato (quindi ho abbandonato l'idea magari di una ragazza gelosa che possa vietargli di scrivere o fare conoscenze).

L'ho incontrato di fretta un paio di queste mattine e no so se per mia paranoia o altro (ero in compagna di altre colleghe) mi è parso sfuggevole ed imbarazzato.

Credo di aver preso fischi per fiaschi ed averlo imbarazzato molto con la mia richiesta di amicizia, eppure non sono una persona che si illude facilmente, l'ultima volta che mi ha vista mi ha salutato con due baci e prima di darmeli l'ho visto teneramente imbarazzato nel farlo per questo avevo deciso di spingermi oltre...

Siamo grandi e vaccinati per questo ci sono rimasta male e temo anche di aver rovinato quel poco che c'era prima, il suo sorriso e la sua chiacchiera seppur una volta ogni tanto in qualche modo cambiavano il grigiore della giornata lavorativa. 

Ho davvero frainteso tutto? Il parlarmi, il presentarsi, il "baciarmi" è solo frutto di una sua estrema educazione? se si, come mai non lo fa anche con le mie colleghe? 

Tags: amore

Sab

22

Set

2018

Sono scema

Sfogo di Avatar di AllyAlly | Categoria: Lussuria

Qualche sera fa, dopo essere uscita col mio solito gruppo di amici, uno di loro mi ha riaccompagnata a casa, ma siamo rimasti a piedi per un guasto al suo motorino. Allora abbiamo fatto la poca strada che mancava a piedi, ma lui non aveva più modo di tornare. Decidiamo perciò che sarebbe rimasto la notte da me. Abbiamo dormito nel mio letto, la notte penso sia volata per lui, ma non per me. Avrei voluto avvicinarmi, ma non aveva senso perché siamo solo amici e non ho mai provato nulla per lui, o almeno così pensavo. Non sono di solito una che prova attrazione, ma davvero averlo vicino mi ha fatto provare qualcosa come solo poche altre volte mi è capitato, non riuscivo a dormire, e ora mi sento così stupida perché forse si capiva che io ero l'unica ad essere un po' agitata. Mi sento "infantile" e sono anche sicura di essere solo un'amica per lui, non sono brutta ma neanche bella, ma di certo non piaccio a lui come tipo. E quindi ora mi ritrovo a pensarci, io avrei tantissima voglia di andare oltre, non mi interessa in che termini perché sono aperta un po' a qualsiasi tipo di relazione per ora. Voi che fareste al mio posto? Lascio stare e dimentico, o ci provo un po' e vedo che succede? Lui si comporta da quella sera normale ma mantenendo un velato distacco e distanza, immagino proprio per non creare equivoci e perché non prova quello che ho sentito io. Per quanto sia un'attrazione sicuramente passeggera, mi sento presa da questa sensazione che mi è rimasta addosso mista a malinconia. Che posso fare per allontanare da me questo desiderio che mi brucia dentro? Mi sento anche un po' ferita nel mio orgoglio perché una parte di me sperava che lui si avvicinasse. Una storia triste insomma.

Sab

22

Set

2018

Attrazione indescrivibile

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Nn so più che fare.

 Non mi pento di pensarlo, di volerlo appieno. Mi pento di non aver fatto passi falsi a volte.magari non succedeva nulla cmq. Mi rimane questo senso di vuoto, di freddezza, di assenza. Storia breve sicuramente ma almeno, per una volta, so che mi avrebbe portata in Paradiso.

 È bastato un attimo ed ho capito.Ho capito che lui in qualche modo l’avevo già conosciuto ed un forte senso di familiarità,nn mi permetteva di distogliere il pensiero di lui...neanche per un secondo.

 Quando quella volta mi aveva guardato in quel modo come si mi capisse ...come quando dopo mesi ci siamo rincontrati e lui mi ha riconosciuta subito...mi ha salutato come se mi avesse visto ieri.

 Come quando lui era così imbarazzato,nonostante ci fosse il mio bambino con noi,ma lui abbassava lo sguardo intimidito...E mi guardava da dietro,sentivo i suoi occhi addosso e l’attrazione alle stelle quando mi sono avvicinata per firmare un foglio.

 Non riesco a pensare ad altro...ma io sono sposata e ho un bimbo piccolo...Lui è lontano anni luce da me..

 Non vuole più vedermi...io ci sono rimasta così male che faccio finta di nn vederlo quando lo incontro ...non riuscirei a reggere il suo sguardo perché mi ci perderei inevitabilmente...ed inevitabilmente starei male perché non potrò mai averlo.

 Quella serata poi...non riuscivo a staccare gli occhi dai suoi.E neanche lui.Ci siamo fissati per lunghi interminabili secondi...i nostri occhi si rincorrevano,si cercavano,non riuscivano a staccarsi.Ed ero con la mia famiglia...ma in quel momento non esisteva nient’altro.Solo noi.E quella consapevolezza...che entrambi volevamo la stessa cosa...che nn ci importava di nulla...in quel momento quegli sguardi...perché??perche?

ed ora mi evita.

sto male

male. 

 

 

Gio

20

Set

2018

Non riesco più a fare sesso con mia moglie

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ho 50 anni, sto con mia moglie da quando eravamo due ragazzi. Abbiamo costruito una unione solida, ci siamo sempre rispettati ed andiamo ancora molto d'accordo, il sesso ha sempre funzionato (almeno sino ad ora). Il problema è che lei negli ultimi anni ha messo su almeno 20 Kg, il suo fisico è ovviamente cambiato e da qualche tempo mi sono accorto che fatico a desiderarla. So già cosa diranno le donne che leggono il sito: se c'è vero amore l'aspetto fisico non ha importanza, porco maschilista, insensibile, ecc ecc. Invece l'aspetto fisico ne ha di importanza e chi lo nega è un ipocrita. Io amo mia moglie, non mi mai passato per la testa di cercare soddisfazione altrove, ma che ci posso fare se quando la vedo nuda, davanti a cuscinetti e rotoli di grasso, con una pancia che sembra incinta di 7 mesi, l'effetto è quello di un litro di bromuro ? Ho provato a parlargliene ma non è servito, lei ha un carattere forte con una alta considerazione di sé e il dubbio di non eccitarmi manco la sfiora. Lei mi cerca ancora con una certa frequenza (il sesso le è sempre piaciuto ed un tempo questo mi inorgogliva, soprattutto sentendo amici lagnarsi che non la vedevano mai, neanche in cartolina) ma spesso riuscire ad avere un'erezione diventa arduo, e poi trovarmela a dimenarsi sopra di me con tutta quella ciccia tarballante, mentre geme e mugola, diventa un incubo..certe volte per soddisfarla devo toccarla. Il bello è che ha avuto anche il coraggio di dirmi che "hai perso un po' di smalto ultimamente", ridacchiando. Penso che alla fine dovrò dirle la verità, cercando di non offenderla, ma temo che litigheremo di brutto.

Gio

20

Set

2018

Mi manchi tremendamente

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Sono sposata con un uomo dolce, buono ma con pochi argomenti se non lavoro e politica. Gli voglio molto bene ma a letto... non ci siamo. E' noioso e si lamenta che io non sono focosa. Ah, sì? Dieci anni fa mi sono presentata con un bel completino che indossavo con i miei ex e lui mi ha detto:"Togliti quella roba, a me non piacciono i giochetti strani". Ho annullato la mia personalità sessuale per lui e mi sono ritrovata a pensare al suo amico che, per tutta risposta, sapevo che non disdegnava il mio sguardo. Vi chiederete perchè mai l'abbia sposato se non ero innamorata! Giusto, lui è sempre stato buono con me e io avevo bisogno di qualcuno che mi volesse tanto bene. Non volevo più soffrire. Purtroppo la mia mente ha sempre vagato...

Otto o nove anni fa ho conosciuto lui... Belloccio, non il classico figo, non molto alto ma con una bella personalità. Mi è bastato guardarlo: ero completamente ipnotizzata. Con il mio futuro marito ero fidanzata da un annetto circa ed ero contenta di stare con lui ma... quegli occhi, quel sorriso. Dio, non ero mai stata così prima d'ora: avevo sperimentato circa quella sensazione con l'uomo prima di mio marito, il mio primo amore adolescenziale.

Galante, seducente, intelligente e una buona forchetta; capelli folti da accarezzarli e perdersi, un sorriso curato e quegli occhi... non erano grandi ma erano luccicanti, fieri di sè; avambracci tesi muscolosi ma snelli scoperti appena mentre si arrotolava la camicia davanti a me. Ricordo ancora la sua camicia bianca bella tesa sul suo petto ampio. Sì, ero infatuata come mai prima d'ora. Lui era ed è tutt'ora l'esatto opposto di mio marito in termine di fisicità e di appetito.

Fin da subito fra noi si è instaurata un'amicizia speciale, fatta di galanteria, parole gentili, sguardi ammiccanti o profondi tanto che lo notavo dal lato estremo di un tavolo e arrossivo ( ovvio lui sorrideva o faceva l'occhiolino), oppure quando allungava le gambe sotto la mia sedia sotto il tavolo e sorriveva soddisfatto. 

Una sera, dopo cena, noi due eravamo presi in una conversazione e camminavamo a fianco, gli altri amici dietro insieme a mio marito, ho sentito l'aroma del profumo che mi piace tanto, il Ralph Lauren Blue (l'avevo comprato a mio marito ma lui lo odiava) e gli ho chiesto se era il suo profumo: lui mi ha fatto annusare dal suo collo!!! I nostri amici e mio marito, dietro, erano molto in disappunto. "Cosa succede qui?"urla mio marito... in privato mi ha fatto una sfuriata tremenda e gli ho promesso di non farlo più.

 Negli anni ci siamo visti sempre meno, io ero triste, non siamo mai riusciti a scambiarci il numero perchè ad ogni momento qualcuno disturbava le nostre chiacchierate. Quando ci vedevamo notava se cambiavo look, mi faceva i complimenti per le scarpe o per l'accessorio: tutto quello che mio marito ha mai fatto e non notava.

Non ho mai capito il suo atteggiamento o a che gioco stesse giocando.

Poi è arrivato l'annuncio del nostro matrimonio... Tutti complimenti e baci ma da quella sera lui è diventato amicalmente scontroso a tratti con mio marito. Anche lui aveva la sua love story in quel momento ma poco cambiava dato che i suoi sguardi erano sempre gli stessi. Ha cominciato a bere un paio di bicchieri di troppo e ha rivolto a mio marito commenti sul suo lavoro e i suoi soldi, di portarmi a cena in luoghi decenti, che me lo meritavo, di non fare il taccagno e il barboso con il suo lavoro. Secondo me parlava il vino: era visibilmente paonazzo ma lucido. Diceva che mio marito era fortunato ad avere una come me, lui voleva una ragazza come me. Già, parole, parole, parole, cantava Mina... 

Arrivò la sera decisiva: un mese e mezzo dal matrimonio. Quella sera mi sentivo splendida con la mia abbronzatura e il vestito rosso. Ricordo ancora l'aroma di Monoi e il profumo Coco Mademoiselle. Sempre a cena, ringraziamo tutti per i regali, mio marito dice di ringraziarlo personalmente dato che aveva fatto un regalo molto romantico e generoso per noi due. Che bravo amico, davvero: giornata da film, colazione in stanza, escursione al tramonto e cena sotto le stelle. Da brodo di giuggiole. Ci fosse stato lui non avrei aspettato la cena, ahahahah! Continuando con la cena decidiamo di berci tutti insieme una birra in un locale poco distante. Quella sera è stata indelebile. Dopo molti bicchieri, uno Spritz e una birra, i nostri amici e mio marito parlano fra di loro. Lui accanto a me, staccati da loro. E' lì che ci siamo guardati e mi ha preso le mani, facendo scivolare le sue dita fra le mie, le ha strette con forza, mi ha tirato su le braccia e, dondolando, ha aperto e chiuso i palmi. In tutto questo lui sorrideva felice o ubriaco  e io ero completamente fuori di testa. Eravamo davvero molto vicini o almeno sembrava a me. Peccato che i nostri amici siano ritornati insieme a mio marito e lui abbia di scatto tolto le mani e comportato come se nulla fosse avvenuto. Io ancora attonita dalla scena, tanto che mio marito mi ha chiesto se andava tutto bene. No, ero confusa, tanto. Ricordo che, nel tornare a casa, ho inspirato a lungo l'aria di mare e ho voluto che il vento fresco della mezzanotte mi sferzasse il viso scompigliandomi i lunghi capelli. Avevo caldo, ero euforica come non mai, il mio cuore martellava ma nella mia mente pervadeva l'amarezza. Quella notte non ho chiuso occhio.

Un mese dal matrimonio, ci porta a conoscere la sua palla al piede (l'aveva chiamata così scherzosamente e ci aveva detto che non l'avrebbe portata al matrimonio, facendo l'occhiolino a me,ahahahah!). Durante la serata beve e mangia di gusto mi lancia occhiate che io, accorgendomi, distolgo lo sguardo e divento rossa. Poi si gira e dà un bacio a lei. Ahahah, sembra teatro. Poi scherza, dice che prenderebbe un volo con me e mi porterebbe via (più un commento malizioso scemo). Tutti ridono tranne io, mio marito e lei. Bene, verso fine serata, in un locale, lui viene da me quando mi vede sola, parliamo un po', mi chiede se ho freddo o se ho già ordinato da bere, gli confido che sono elettrizzata dal matrimonio e lui mi accarezza la guancia, teneramente. "Che tenera che sei, mi dice, poi mi abbraccia". Nel frattempo ci stacchiamo, arrivano la fidanzata e mio marito, lui continua dandomi un pizzicotto e dicendogli: "Che bella che è, è bellissima la tua sposa, trattala sempre bene, è così dolce!". Immagino la sua fidanzata in quel momento... 

Finalmente, per dettagli tecnici, mio marito mi dà il suo numero la sera prima del nostro matrimonio. Gli ho scritto per alcune formalità e lui per tutta la mattina mi è stato vicino virtualmente, facendo il countdown. Gli ho scritto: "Dovevamo scambiarci il numero anni fa". Mi è scappato, ma sapete com'è... Lui risponde: " Infatti........." . Dopo di che è arrivata l'ora dello sposalizio.

Finito tutto, ci fa gli auguri e noi partiamo per il viaggio di nozze.

Per un anno non ci siamo più sentiti nè visti se non una sera per caso, quando lui mi ha fatto bere dal suo bicchiere e mangiare nel suo piatto. Nemmeno con mio marito faccio queste cose. Durante la serata era abbastanza freddo, beveva di nuovo un sacco. Quando ci siamo incontrati mi ha accolta con un lungo abbraccio, dalla quale soprattutto io non mi volevo staccare: il suo petto caldo, ero felice di essere nel suo abbraccio. 

Da quella volta è passato molto tempo, non l'ho più visto.

Mi manca, tanto, troppo. Mi manca la tenerezza, il suo sgardo magnetico, la sua galanteria e il suo senso di protezione.  Mi manca come mi fa sentire donna con un solo sguardo, vibrante, le farfalle nello stomaco. Questo gioco durato 8 anni, mai iniziato. E' assurdo ma mi brucia, mi fa star male. Ormai sono sposata e lui lo sa. Fino all'ultimo, scherzando, mi ha chiesto se volevo tornare indietro, scappare in aeroporto anzichè andare in Chiesa (sì, lo so, le solite battute che si fanno). La cosa di cui mi pento è che non sono riuscita a rimanere sola con lui il giorno del mio matrimonio. La mia mente voleva dirgli addio, ma non è stato così.

Non mi pento di pensarlo, di volerlo appieno. Mi pento di non aver fatto passi falsi 8 anni fa: magari non succedeva nulla e rovinavamo tutto. Mi rimane questo senso di vuoto, di freddezza, di assenza. Storia di letto sicuramente ma almeno, per una volta, so che tu mi avresti portata in Paradiso.

Ne sono certa, angelo mio.

 

Mer

19

Set

2018

Cerco consigli

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

La situazione è questa: sono fidanzata da quasi 2 anni con un ragazzo con cui sto molto bene, è come se fosse il mio migliore amico, abbiamo gli stessi gusti, è gentile e disponibile e andiamo molto d'accordo... fisicamente però è da un po' di tempo che mi piace sempre di meno. Però il tempo che passiamo insieme è sempre molto piacevole e lui è colto e intelligente...

Ad aprile ho conosciuto un altro ragazzo, che ha cominciato a scrivermi e siamo entrati sempre più in sintonia... finché mercoledì scorso per farmi una sorpresa è venuto a trovarmi sotto il mio lavoro e abbiamo parlato moltissimo. Non credo che potrei mai trovarmi in sintonia con lui come con il mio attuale ragazzo, eppure lo penso sempre più spesso, quasi ossessivamente. Immagino battute da fargli, di stare insieme, e mi è capitato di pensare a lui andando a letto con il mio ragazzo. per quanto lui abiti fuori città e sia molto diverso da me, non posso negare che mi piaccia, almeno a livello superficiale. oggi gli ho chiesto di non scrivermi mai più, ma invece di sentirmi sollevata mi sento persa e triste.

Cosa dovrei fare? Non riesco a capire se sia una cotta passeggera o il segnale che devo chiudere con il mio attuale ragazzo.

 

Mer

19

Set

2018

vorrei le corna

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Sogno di essere cornificato senza pietà da mia moglie, vorrei che lo facesse senza ritegno raccontando tutto alle amiche, chiamandomi cornuto in pubblico, insultandomi. Vorrei essere tenuto in totale castità e essere usato solo per utilità da mia moglie come un oggetto.....

Mar

18

Set

2018

Venire

Sfogo di Avatar di ScarsoFecciaScarsoFeccia | Categoria: Lussuria

Sono venuto nel bagno dell'università.

Tags: venire

Lun

17

Set

2018

Incubi

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Mi sono iscritto a un sito di incontri e mi sono arrivate le foto di un travestito brutto vestito di nero col culo in pompa.

Ovviamente mi ha fatto anche delle proposte e sta pure vicino. Pussa via.

Avevo specificato che ero eterosessuale. Ci provano lo stesso.

Ho fatto incubi di travestiti che s'inculavano.

 

Tags: foto, social

Lun

17

Set

2018

Questa forte attrazione

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

ciao a tutti ...vi racconto la mia storia assurda...sono una mamma di un bimbo di quasi 2 anni e ho un compagno che amo e che mi ama...

Tutto filava liscio,quando un po’ meno di un anno fa ho conosciuto un ragazzo più giovane di me e tra noi è scattata una folle attrazione.

per un periodo nn l’ho più visto,ma poi ci siamo trasferiti proprio nello stesso paese dove lui lavora e quindi tutt’ora lo vedo spesso e si era creato un certo feeling tra noi.

ho cercato di evitarlo in tutti i modi ...lui quando mi vede è molto imbarazzato...quando una volta ho dovuto andargli vicino per forza lui abbassava lo sguardo ed era in difficoltà...altre volte rimaneva imbambolato e sempre molto in imbarazzo.

una sera,ad una festa,nonostante fossi con la mia famiglia lui mi ha salutato e continuava a fissarmi poi nel momento in cui nessuno vedeva mi ha fatto l’occhiolino...

per esigenze l’ho contattato recentemente  ma lui  ha cominciato ad evitarmi come la peste...faceva fatica a risp ai messaggi ed ha delegato un’altra persona per una questione lavorativa,ma in realtà doveva venire lui...

perche si comporta così? 

 

Succ » 1 2 3 4 101 ...201 ...301 ...354

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti