Lussuria

Sfoghi più votati:

Sfoghi: (Pag. 1)

Mar

17

Set

2019

Scopata di rabbia

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Una donna sposata di 35 anni,conosciuta in palestra sei mesi fa, ha cominciato a flirtare con me in maniera sempre più esplicita.

Sono single e di anni ne ho 27 ma l'ho sempre respinta, non mi andava proprio di inserirmi in una storia del genere.

Poi un pomeriggio in cui avevo avuto una giornata particolare ho accettato di vederla.

Mi ha dato appuntamento in un luogo isolato ed in campagna, abbastanza chiare le intenzioni.

Cinque minuti dopo era già nella mia macchina ad abusare di me come una ninfomane.

Non so cosa mi sia scattato dentro, mi sono trasformato in un porco come non mai. L'ho scopata come se non ci fosse un domani e per rabbia gliel'ho messo anche dietro, nonostante fosse vergine e dicesse di provare dolore. Ho goduto ed ha goduto. Ma mi sono sentito sporco.

Ma è stato stranissimo, non  si è più fatta sentire per tre settimane, ora ha ripreso a scrivermi ieri e non so che fare 

Mar

17

Set

2019

Verginità

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

23 anni vergine, sono anormale?? 

Lun

16

Set

2019

Il moroso di una mia amica ci ha provato con me

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

In maniera veramente laida e viscida. Lei é una santerellina, lui è un ipocrita parrocchioso che nasconde il suo lato porcino dietro ad una facciata di affetto e generosità. Uno di quelli che mette Dio in ogni cosa, anche per giustificare il fatto che abbracciandoti ti ha appena strizzato una tetta. Tanto bravo a simulare che per confermare i miei sospetti ha dovuto letteramente sbattermelo addosso, e da lì a peggio. Lui veramente fuori di testa. E lei ha deciso di non credermi. Perché lui da astuto manipolatore si è destreggiato in modo stupefacente, avendo premura di pararsi il culo già da prima che io le facessi il discorsetto. Morale della favola, io ho perso il mio gruppo di amiche e lei si è guadagnata un viscido maiale per la vita, tant è che le ha chiesto di sposarla (dopo essere venuto da me a chiedermi la stessa cosa, sto lurido maiale psicolabile). A voi la parola, io sono basita, e molto intristita. La riflessione che mi sorge spontanea al di sopra di queste dinamiche è, ma davvero, sono questi gli uomini che Dio o chi per esso mi permette di conoscere? Ma sono tutti così, chi piu chi meno? Gira tutto intorno alle mie tette? È tristissimo davvero, ci sto proprio male

Lun

16

Set

2019

LO VOGLIO ANCHE SE È FIDANZATO

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ebbene sì mi piace un ragazzo fidanzato. Più piccolo di me di 5 anni.

Sono uscita in compagnia una paio di volte con lui e mi piace. Io gli piaccio perché così ha detto alla mia amica e continua a dirlo a tutti tranne che a me .

Dopo una serata mi ha scritto, era ubriaco marcio però..

Gli ho scritto ieri e abbiamo massaggiato tutto il tempo finché non ho più risposto io..ma ora come si procede ?

 

Lun

16

Set

2019

Mancanza e "orgoglio"

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Sono innamorata di un uomo che conosco poco. E già qui c'è il primo intoppo: come posso provare un sentimento così forte, a tratti devastante, per uno di cui so poco o nulla? Tra noi c'è stato un rapporto strano, molta intimità emotiva che non è mai diventata altro. A un certo punto ciò che provavo per lui mi ha spaventata: se hai così bisogno di qualcuno, se la presenza di quel qualcuno diventa la cosa più importante, l'unica cosa importante, non è sano. Ho proiettato un sacco di film sul nostro strano e ambiguo rapporto, ne ero e ne sono consapevole. L'ho  idealizzato. Vedevoinl luill l'uomo che poteva salvarmi, anche se ho sempre detestato la fantasia del principe azzurro, ho sempre cercato di non cascarci, di farcela da sola, di non aver bisogno di un uomo accanto. L'ho fatto perché è un periodo difficile della mia vita,credo, perché sono e mi sento sola.  Lui credo sia stato al gioco, senza mai davvero esporsi. Quando forse l'ha fatto, quando mi ha detto che il sentimento non è solo mio, io credo di averlo ignorato. Credo che in modo ambiguo abbiaa cercato di avvicinarsi, e che il mio mantenere la distanza sia stato percepito da lui come un rifiuto, e allo stesso tempo temo che tutto ciò sia stato solo un mio film, che non gli sia mai davvero fregato nulla di me, che forse era solo un po'  gratificato dal fatto di piacermi e nulla più. 

Il film comunque è finito, sono passati i titoli di coda. Ho interrotto il rapporto, gli ho detto di aver bisogno di disintossicarmi da questo amore a senso unico. Lui è stato d'accordo. Credo di averlo sgravato dal mio peso, da una persona problematica e bisognosa. Le bisognose spaventano. Sembrava sollevato dal fatto che lo liberassi di me. 

Non lo cerco. Non mi cerca. Mi ripeto che è meglio così, che se mi volesse mi cercherebbe. A prescindere da tutte le scuse che posso trovare per la sua assenza, lui sceglie di non esserci e lo devo rispettare. Ma mi manca e sono al paradosso che vorrei cercarlo per dirgli che non posso cercarlo.  Non lo faccio, ovviamente. Non sono una stalker, non impongo la mia presenza, le mie emozioni. 

Vorrei solo odiarlo, o provare rabbia nei suoi confronti. E invece mi manca, anche se non c'è mai davvero stato per me.  

Lo so che la soluzione è nell'amare di più me stessa e che non posso aspettarmi che lo faccia qualcun'altro al posto mio. 

Come si accetta la fine di un amore mai davvero iniziato?  

 

 

Lun

16

Set

2019

È normale ?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ho un dubbio che mi perseguita da moltissimo tempo, ma non ho mai deciso di parlarne per paura di essere giudicata negativamente e con termini che non descrivono ciò che sono davvero. Ogni qualvolta io inizi una relazione finisco per tradire. Ed é veramente frustrante perché temo costantemente di ferire il partner. Quando succede, i sensi di colpa per me sono impossibili da nascondere e tronco subito la relazione. Purtroppo però tutti i ragazzi che ho avuto (ora non crediate siano un infinità) forse per le mie ottime capacità d’ascolto,  continuato a vedermi come punto di riferimento e insistono con il riprovarci, rendendo tutto ancor più faticoso. Tutti coloro con i quali tradisco invece finiscono immediatamente nel dimenticatoio, quindi non ho nemmeno un fine quando lo faccio. Mi rende ancora più triste vedere le mie amiche sognare e sperare in una relazione mentre io me ne frego e quasi gioco con le persone. Non riesco a capirmi e mi sento incapace di amare, ma soprattutto di amare per sempre un’unica persona, ma lo vorrei davvero. Secondo voi come mai? 

Lun

16

Set

2019

Fine di una storia

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Il tutto ebbe inizio a gennaio dove io e lei ci conoscemmo ad una festa. Da lì iniziammo a scriverci su whatsapp e con il passare del tempo l'intesa tra noi crebbe moltissimo, ma c'era un problema, lei era impegnata in una relazione ormai da un anno e mezzo. Seguirono mesi di uscite anche solo in amicizia, fino ad arrivare ad aprile dove ci furono due "tira e molla" consecutivi causati dalla sua indecisione riguardante il fatto di mollarsi e "venire" da me oppure provare a continuare una relazione che stava piano piano cadendo a pezzi. Alla fine "ebbi la meglio" e verso la fine di maggio ci fidanzammo. Da lì è iniziata una fase stupenda della mia vita passata con una persona a dir poco meravigliosa sotto tutti i punti di vista e in un lasso così breve di tempo vissi con lei numeroso esperienze fantastiche. Fino ad una settimana fa. Lei, dopo aver passato 3 giorni a casa sua insieme (dato che era a casa da sola perchè suo padre doveva sostenere un'importante operazione in un'altra regione d'Italia) se ne uscì dicendo che era assalita dai dubbi e che le mancava il suo ex o comunque credeva di non essersi impegnata abbastanza per portare avanti la relazione. Sentire queste parole dalla persona che amo mi hanno letteralmente distrutto. Fino a due giorni prima eravamo a letto assieme e lei mi sussurrava prima di addormentarsi quanto amasse dormire appoggiata a me, ed ora sono passato dall'essere il ragazzo della quale è innamorata ad un semplice estraneo. Dopo questa vicenda sono arrivato al mettere in dubbio maggior parte della relazione, a non fidarmi più delle sue parole, delle sue lacrime, anche di quelle spese per me.

Io la amo, e mi manca da morire. 

Dom

15

Set

2019

Mezza Cilecca con una cilena!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ho 31 anni,separato dai 27 con figlia cinquenne che non vedo poiché è a carico della madre..Oggi scopo con questa quarantenne cilena...DISASTRO!!! Fisico niente male da fare invidia a una ventenne ma fredda come la Cordigliera delle Ande là dove morirono assiderati centinaia di spagnoli..Di bocca me l'ha rianimato ma non voleva essere baciata e leccata..Tutto freddo,meccanico,Zero emotività e per la prima volta in vita mia ho fatto fatica a raggiungere l'erezione e a mantenerla...Di faccia già non mi piaceva aggiungeteci il tratto canesco ed ecco che otterrete il DISASTRO PERFETTO...Sono venuto di mano..anche lei mi ha detto che avrei dovuto rilassarmi di più e probabilmente aveva ragione: Senza mia figlia accanto mi sento fatto a pezzi,non lavoro,sto sempre in casa col cellulare,nel 2016 ho subito abusi fisici durante una crisi epilettica da parte di mio padre,mia madre infierisce: È pedante,appicicosa,fastidiosa,e ha una qualche forma depressiva che mi sta appicicando...Da domani ESCO DI CASA non la sopporto più...Persino la barba mi sta cadendo dallo stress e l'erezione ne ha risentito fortemente..Non vorrei arrivare a prendere il cialis a 30 anni!!! A questo mi stanno portando: mi stanno uccidendo poco a poco mi stanno levando davanti...Manco la musica posso comporre più poiché non posso comprarmi un pc decente...Cmq la prossima prenderò una pastiglia prima del rapporto e da domani ricomincerò a fumare: da un'anno non fumavo più (maggio 2018) ma almeno la sigaretta mi rilassava..Giuro gente sempre all'erta adesso shiiiii..meidei..crash! Sarà per il tratto sarà per lo stress ma sento che c'è bisogno di cambiare stile di vita...Intanto dopo 2 anni buoni finalmente ho rifatto sesso sentendomi dire ''tu non sai un cazzo di scopare'' Cioè potevi anche evitare di farmi entrare se non ti piacevo..Se non che ti sei fottuta 70 Euro..Troia scaltra...Ero stato nel 2014 a 25 anni con una mia coetanea anche lei puttana e non solo ho pagato 50 ma bensì lei si è fatta sbattere come un tappeto senza fiatare...A confronto con questa era innocente...Con questa mi sono scaricato Si...Ma ho notato che dovrò cambiare stile di vita se voglio rapporti degni di tale nome: siano free che pay... A me le urla,i ricatti,sta vita a me fa male...A me piaceva comporre musica (techno) col pc,a me piaceva fumare,a me piaceva andare a lavorare..Credetemi mi stanno distruggendo..Meglio isolarsi in casa propria che subire sopprusi..A 31 ancora coi miei manco i soldi per le sigarette ho...Forse un giorno recuperero' la Potenza sessuale perduta per stasera dopo essermi concesso dopo la scopata un gelato e un caffè al bar mi sono fatto un panino e poi una bella doccia fresca rilassante...Da domani The al posto del caffè e meno sedentarietà...poi se ci sarà di assumere qualche pastiglia prima della scopata allora  così sia...Prendo 1/2 pillola per l'epilessia eppure non mi altera i sensi..credo!?...Comunque Scaricato e sfogato per quest'anno alla prossima andrà meglio...Saluti e grazie allo staff di sfoghiamoci!

Dom

15

Set

2019

Dovrei dirgli la verità?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ho conosciuto un ragazzo in una vacanza ad inizio Settembre. La situazione era un pò particolare: vivevamo 24h su 24 insieme perchè era una sorta di scambio culturale. In questa vacanza, dopo i primi 3 giorni, io e lui abbiamo fatto sesso e dopo questo momento siamo rimasti sempre appiccicati. In questa settimana io gli stavo molto appiccicata (pensate che lui mi ha addirittura detto ti amo e da alcune sue parole avevo capito che si era fortemente innamorato), ma al contrario suo io non provavo questo forte attaccamento. Nonostante ciò gli stavo sempre appresso (perchè? beh, si è capito: mi sentivo molto sola e questo mi fa sentire terribilmente in colpa, sì, sono una merda). E io lo trattavo come se fosse il mio ragazzo insomma. Ogni volta che però entravamo in intimità e quindi stavamo per fare sesso mi prendeva un terribile senso di vuoto: come se la mia "anima" si annerisse e non trovassi nessun piacere nel fare sesso. Premessa: prima di lui mi era capitato di fare sesso con ragazzi di cui non fossi innamorata ma non era mai stato così tragico. Il problema però qui era evidente: il sesso non funzionava e questo mi metteva in seria difficoltà con lui. Io gli ho spiegato che sto uscendo da una fase di depressione e che può essere che la depressione mi stia influenzando nel modo in cui vivo la vita di tutti i giorni: e quindi che può essere che lui mi piaccia, ma che la depressione metta un velo tra me e lui. Io credo molto in questa cosa, ma a tratti no. A tratti credo invece che se lui mi fosse piaciuto veramente tanto, la depressione non sarebbe stata in grado di vincere tra me e lui. Questo però a lui non l'ho detto. Quello che a lui ho detto è che sento che questo umore depresso si mette tra me e tutti, tra me e la realtà in generale, e lui mi crede perchè dice di aver sofferto anche lui di depressione in passato e che vuole essere paziente con me.

 

Una volta finita la vacanza ognuno è tornato a casa propria. Viviamo a 40 minuti di distanza l'uno dall'altro, quindi inizialmente abbiamo deciso di continuarci a vedere, e così è stato. In tutto questo tempo però si ripresentava sempre lo stesso problema: quando facevamo sesso io stavo male. Oltre ad aver discusso della mia depressione abbiamo tirato fuori altre ipotesi. Io ripetutamente gli ho detto "A me tu piaci tantissimo (il che è vero, esteticamente è un bel ragazzo) ma evidentemente esperienze passate mi hanno troppo traumatizzato (il che è vero anche questo, perchè ho spesso fatto sesso con ragazzi di cui non ero innamorata, quindi per me il sesso non è chissà che cosa e quindi non sono entusiasta a farlo)"

Oltre ha questo abbiamo considerato l'ipotesi che io fossi lesbica. Ma sono certa quasi al 100% di non esserlo.

Ultima ipotesi: dato che prendo degli psicofarmaci (Quetiapina), lui suppone che siano gli psicofarmaci a destabilizzarmi gli ormoni.

Ora, io non so davvero se sia la mia testa malata ad ostacolarmi nel godere di un esperienza felice con lui, oppure semplicemente lui non mi piace abbastanza (il che è assurdo, perchè prima di quel terzo giorno, ovvero prima che facessimo sesso sbavavo per lui). Temo che se prendessi una decisione sulla base dei capricci della mia testa e lo "lasciassi" me ne pentirei, come mi sono pentita tante volte di aver lasciato dei ragazzi solo perchè ero certa che provavano qualcosa per me e questo mi faceva perdere l'interesse.

Supponiamo però che lui davvero non mi piaccia abbastanza (ciò che ritengo sia più vero): come glielo dico? come gli dico di avergli mentito per tutto questo tempo? e come faccio a rimanere comunque in contatto con lui? (si, perchè non voglio abbandonarlo... gli voglio comunque bene)

Insomma: come gli spiego che sono una pazza, una merda, un casino senza farmi odiare? 

Vabe, credo che riuscirò  a farmi odiare a prescindere. Ormai me ne sono fatta una ragione.

Ad ogni modo... 

Prego, fatevi sotto. 

Sab

14

Set

2019

Scuole di sesso

Sfogo di Avatar di Uomo94Uomo94 | Categoria: Lussuria

Piano, piano sto imparando a rapportarmi con l'altro sesso. Alterno appuntamenti decenti (ho chiuso totalmente con mia cugina, mi ha bloccato ed è meglio così) a situazioni che definire imbarazzanti è poco.

Sono riuscito a far venire una donna musulmana integralista lec candole i capezzoli la prima volta ed il clitoride la seconda, sono riuscito a prendere donne di chiesa e convertirle in assatanate del sesso. Solo una cosa mi preme.

Non so far squirtare una donna, non riesco a regalarle quel livello ultra di cui sentiamo sempre parlare, quello da porno, da. 50 sfumature di grigio, da sesso tantrico o da selvaggio sesso africano.

La cosa mi disturba non poco e dato che con le mie future fidanzate voglio essere la persona per cui vanno giù di testa vi chiedo, ma esistono scuole di sesso in Italia? Per scuole di sesso non intendo scuole in cui si insegna sessuologia o scuole epr diventare consulenti di coppia ma vere e proprie scuola dove ti insegnano...

A scopare, a far squirtare una ragazza come una fontana, a trovare il punto g.

Perché ora, dopo anni che vemivo rifiutato e giudicato come no sfigato, ora, che ho la possibilità di avere una ragazza disponibile il più delle volte voglio farla impazzire di piacere.

Questo è il mio sfogo non riuscire a fare squirtare le ragazze. 

Per favore siate seri nei commenti. Non fate i soliti commenti ironici 

Succ » 1 2 3 4 101 ...201 ...301 ...401 ...420

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti