Tag: ragazzo

Mar

11

Set

2018

Eh mo che famo ?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Allora, mi piace un ragazzo. Ecco l'ho detto. E non c'è niente di male, siamo entrambi single. Quindi va bene cosi. Eh no, perché non credo di piacergli, o meglio non lo so. Avete presente quelle persone estroverse, che salutano tutti con gioia quando ti incontrano che parlano con tutti, ecco lui è cosi. Quindi quando l'altra sera ad un evento lui mi ha detto "mi fa piacere che tu sia venuta", io non devo leggere nessun secondo messaggio. Oppure a fine serata, ci siamo salutati  molto easy con il classico bacio sulle guance, poi però per varie cose (persone che continuavano a palare con noi), ci siamo risalutati e questa volta lui mi ha abbracciato. mmmm mmmmm mmmm. Eh mo che faccio?Ahhhh. Lo ammetto non sono brava a capire i segnali, oppure questo è un esempio di film a luci rosse, in cui la ragazza vede cose che non esistono. Non voglio la scritta nel cielo " ci sto provando con te", però considerato che sei una persona molt socievole, io non capisco se provi qualcosa per me. ( Esempio: un ragazzo per provarci con me in maniera molto lieve ma che si capisse, quando mi salutò a fine serata durante il classico bacio sulle guance che è guancia-guancia, lui invece mi diede un bacio netto sulle guance, con un bel abbraccio caloroso. E da qui non si scappa. Il messaggio era chiaro: sono stato bene con te durante la serata (semplice  cena tra amici) e mi farebbe piacere trascorrere del tempo con te. Un solo problema a me questo ragazzo non piaceva ed appena possiblìile con tutta la gentilezza che mi contraddistingue, senza distruggere la sua mascolinità gli ho fatto capire, che era meglio restare amici. E adesso siamo amici) Ora vorrei capire tu ragazzo, ti piaccio si no forse, ti sono indifferente. Stella cadente dimmelo. Non mi scrivete fai tu il primo passo, perché non sto parlando di quello. Se avessi il sentore che posso piacergli, farei il primo passo anche il secondo. Però non ho intenzione di distruggere la conoscenza che ho con questa persone, gli voglio troppo bene, non voglio perderlo. Qualcuno mi dirà che chiedergli di uscire non significa rovinare niente, questo è vero, però rischio di creare un'atmosfera strana che preferirei evitare. Quindi vi scrivo perché a qualcuno dovevo dirlo, perché da quando mi sono lasciata( e parliamo di anniiii) è la prima volta che incontro una persona cosi bella di cuore, che quando la vedo o la penso mi fa sorridere. Mi mancava questa sensazione. Non mi fa battere il cuore a mille, le farfalle nello stomaco non ci sono, però quando mi guarda negli occhi e mi sorride mi sciolgo come una 12enne ( sono un pochino piu grande ;-p ). Quindi forse è meglio fantasticare piuttosto che distruggere un pensiero felice, che c'è di male. O forse dovrei rischiare, perché a volte bisogna saltare nel buio. O forse sento solo la mancanza di una persona vicina che mi voglia bene, di una persona che mi guardi e che mi dica che sono bella, come solo un fidanzato sa fare. Perché è importante avere amicizie che ti ricordino quanti vali ed è anche piu importante dirselo da soli, pero vuoi mettere avere nella propria vita una persona che ti vuole bene per come sei, che ha scelto tra mille ragazze proprio te. Mi manca un poco. Vorrei essere speciale per una persona. 

 

Ven

07

Set

2018

Mi spiegate il comportamento di questo ragazzo?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Prima al lavoro(cassiere) mi mostrava interesse. Dopo non si é rifatto vivo al lavoro. E poi dopo mesi che lo rivedo cosi per strada mi ignora? 
Appena mi vedeva prima in negozio: 
1) si tocca i capelli 
2) sorride e mi guarda 
3) mi guarda negli occhi in modo sensuale 
4) mi saluta sempre, anche quando faccio finta di non averlo visto 
5) attira la mia attenzione su di lui, alzando la voce per fargli capire che é lì 
6) appena vede che arrivo, sorride come uno che sa il fatto suo 
7) appena sto alla fila alla cassa, si sposta per vedere se sono lì, e si sistema i capelli 
8) ogni volta che gli passo accanto e lo oltrepassò, lui si gira per osservarmi. 
Adesso, molti dicono che un cassiere deve fare il gentile con i clienti, ma non credo che quello che fa lui sia normale gentilezza. Nel senso, se gli sto anche sul ****** non mo avrebbe filata di liscio, avrebbe fatto finta non vedermi. 
Quindi me lo spiegate voi? 
L'ultima volta l'ho visto per strada con una ragazza, e lui appena mi ha visto, si é tirato su il cappuccio della felpa e non mi ha più guardata. 
Premetto che io non gli mostravo interesse, quindi perché dovrebbe nascondersi da me? 
E poi dopo una settimana lo rincontro con un suo amico e lui mi ignora, solo il suo amico gi girava mille volte per guardarmi. Lui ha approfittato di un muro per guardarmi ma appena ha visto che lo guardavo, ha girato subito la faccia per non farmi vedere da lui.

Secondo voi perché si comporta cosi? 

 

Mer

22

Ago

2018

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ciao,Voglio un ragazzo che è fidanzato.Non riesco a decifrare il comportamento di qst ragazzo, è strano! L'ho conosciuto in palestra e inizialmente mi guardava e fissava tante volte. Passava da dove facevo io degli esercizi forse per farsi notare. Parlava dopo con le stesse persone con cui parlavo io poco prima. Insomma notavo molte cose che mi intrigavano.Ho forzato un po' la mano. Ho deciso di far capitare una serie di coincidenze.quando usciva lui dalla palestra uscivo anch'io ma lo anticipavo sempre con grande fortuna così lui non se n'è mai accorto. Due volte mi è capitato di passare con la macchina di fronte la palestra all'orario in cui solitamente esce lui. E poi prendendo la via di casa mi accorgevo che lui mi era dietro. Abitiamo anche vicino. Altre due volte l'ho incontrato nello stesso posto dici si beve e si balla sul mare e lui mi ha guardato fisso come se mi volesse salutare "detto dalla mia amica", ma io ho solo dato l'idea di tirarmela un po' per rendergli un po' più difficili le cose.Poi però....Un giorno il mio istruttore lo sfotteva e lui lo zittì dicendo che in palestra ci fosse la sua fidanzata. Ragazzi non era la sua fidanzata, bensì l'amica. Un giorno aveva l'occasione di fare gli esercizi accanto a me con il tappetino ma lui prende il tappetino e va a farli da un'altra parte.Poi iniziano le vacanze estive e non lo rivedo più.Però è un vero gnocco, e vorrei davvero avere una serata con lui. Non me ne frega niente che lui sia fidanzato, non guarderebbe e non farebbe il galletto se poi ci tenesse così tanto alla sua fidanzata. Che devo pensare di lui? Come mi devo muovere? Lo voglio e basta. 

Ven

17

Ago

2018

Sono un po' sfigata

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Un ragazzo mi ha chiesto di uscire, io non so cosa fare. Nel senso vorrei conoscerlo, ma diversi fattori me lo impediscono. Tipo: non mi sento all'altezza, ho 23 anni e non ho la patente e quindi se per esempio mi chiedesse di uscire la sera non potrei a causa dei mezzi   soprattutto mi vergognerei a dirgli che non ho la patente e soprattutto mi vergogna il fatto di non avere amici, mentre lui sembra il tipo che esce spesso ehne ha moltissimi. Queste cosedspesso mi bloccano nell'uscire con ragazzo e sono abbastanza triste per questo. Sono più che sicura che così facendo rimarrò zitella a vita.. Fantasticoooooo

Mar

31

Lug

2018

Mi sto umiliando ancora e mi sono rotta il c.

Sfogo di Avatar di DonnadaicapellicortiDonnadaicapellicorti | Categoria: Altro

Sono stanca. Stanca di stare con te. Stanca di amarti. Stanca di umiliarmi. Stanca di sopportare i tuoi silenzi. Stanca di sopportare la tua assenza. Stanca di aspettare che ritorni com'eri prima (non lo farai mai).

Ho già capito quali sono i tuoi difetti e non li sopporto. Sei geloso, possessivo, fai 2 pesi e 2 misure, sei insicuro e vuoi una donna-gheisha. Non sarò mai come tu mi vuoi. o mi accetti, o finisce. io ti accetto per come sei.

Anche io ho i miei difetti, ovvio, ma questo non c'entra. Mi sono rotta il c!

Avere una relazione è troppo faticoso, troppo impegnativo. Sono staca di stare dietro alle tue esigenze e ai tuoi problemi. Al posto di andarmi a divertire, devo stare a rattristarmi, meditare, elaborare... però intanto non ci vediamo e non ci sentiamo. non so se esci, quando e con chi, non so se mi tradisci... a me non viene voglia di farlo ma se a te sì, devo saperlo.

Stavolta ho sbagliato io ma tu ne stai facendo un caso di stato! non ne posso più. Ora non ci sentiremo per giorni, perché sua maestà è arrabbiata. Vorrei non amarti più e mandarti direttamente a quel paese! e così stiamo sprecando la nostra estate.

Sono stata io a iniziare queste discussioni, è vero, ma è perché tu mi trattavi in quel modo così strano... Non sono riuscita a capirti, mi dispiace.

Ora però me la stai facendo pagare un po' troppo. Dovrei pensare a me e fare le mie cose e invece non riesco. ti amo e ti odio. la cosa migliore per il mio cervello sarebbe lasciarci. però ho capito che con qualunque uomo sarebbe così. stare insieme implica una serie di compromessi. non so se ne valga la pena. sono tanto stanca e tanto infelice.

se e quando ci rivedremo, ti metterò alla prova, facendoti delle domande. ti chiederò anche di mostrarmi il cellulare, come hai fatto tu con me. sono così confusa che non so più neanche che cosa voglio da te. vorrei poter riportare il tempo indietro a quando le cose andavano bene.

Sab

07

Lug

2018

Il cane del mio ragazzo

Sfogo di Avatar di QueenXXQueenXX | Categoria: Ira

Ciao a tutti, inizio col dirvi che sono nervosa come non so cosa.. PERCHÉ???
Vi spiego tutto:
Un anno fa conobbi il mio attuale ragazzo, con la quale da 2 settimane convivo.
Il mio ragazzo l'ho conosciuto che aveva già da 2 anni un cane, i problemi inizialmente non c'erano.
Io e lui eravamo distanti 300 km quindi per incontrarci lui doveva chiedere alla dog sitter di tenere il cane anche la notte.
Lui lavora tutto il giorno, quando prese il cane non lavorava, dopo averla presa ha trovato lavoro e di conseguenza a casa non c'era per tutto il giorno, logicamente c'era la dog sitter a tenere sto cane. 12 euro al giorno, 5 euro in più se la doveva tenere anche la notte.
Inizialmente problemi, ripeto, non c'erano.
Tranne quando a livello economico non se la passava bene e quindi la dog sitter non poteva pagarla...
Da lì, il caos.
Già lo vedevo poco, poi anche il fatto che per colpa di questo cane lui non poteva venire mi faceva incaz*are.
Io lui ora conviviamo, inutile dire che ormai la dog sitter non serve e quindi devo badarla io. Devo fare tutto da sola, portarla giù darle da mangiare.. e non è semplice perché viziata Quindi se le crocchette non le piacciono lei non le mangia.. bisogna darle il dentastix per farla mangiare, bisogna spendere soldi e soldi e soldi per trovare le crocchette che piacciono alla principessa.
Altro problema, fino a qualche settimana fa non avevamo il letto matrimoniale quindi eravamo io, il mio ragazzo e questo cane di 30 kg in un letto singolo con 40 gradi di caldo.
Vivo a Milano quindi potete immaginare il caldo...
Questo perché? Perché è una viziata, perché non sa stare al suo posto e nella sua cuccia come tutti i cani normali.
Tra l'altro è un Golden e i Golden puzzano, ogni giorno devo lavare le lenzuola perché prendono l'odore del cane, odore di cane bagnato. Peli ovunque e quando dico ovunque, dico ovunque... me li ritrovo anche nelle mutande.
Poi logicamente non possiamo pensare di fare una vacanza perché la dog sitter costa veramente troppo e preferirei spenderli in altri modi..
 e la cosa che mi fa incazzare è che lui mi dice "Ma non preoccuparti, lei non deve essere un problema"
 Oh sì mio caro, lei è un problema!
 È un problema perché non posso fare nulla, perché sono vincolata a stare a casa, devo portarla giù ogni volta perché deve fare la pipì, abitiamo in un appartamento, non abbiamo il giardino ..devo starle dietro 24 ore su 24 come se fosse il mio cane, ma lei non è il mio cane è il cane del mio ragazzo. Non provo affetto per questo animale, non provo nulla ..è un cane fifone tra l'altro, è stupido.
Se ad esempio c'è un pupazzo per terra, lei si blocca perché ha paura, non cammina, sta ferma ...ha 3 anni ragazzi, è più stupida di una mosca e mi sta in culo perché è viziatissima, è la principessa del papà.
Premetto che vengo da una famiglia dove mia madre è allevatrice di cani e gatti di razza, ha 6 cani, e mi ha sempre detto che i cani devono fare i cani, noi siamo persone e dobbiamo stare con le persone, non esiste che il cane dorme con noi.
I miei cani non si permettono neanche di leccarti la mano invece questa mi lecca la gamba, capite che mi fa schifo??
I miei cani non si permettono a sedersi sul mio divano, non sono viziati e mangiano tutto senza bisogno del dolcetto.
Pensavo di trovar lavoro... ma se dovessi farlo il cane a chi lo lascio?
Ah si, Alla dog sitter.. quindi i soldi che guadagno andrebbero alla dog sitter.
Quindi dovrei andare a lavoro per poi spendere i soldi che sudo in dog sitter.
Sono disperata.
Aiutatemi.. datemi consigli su cosa fare.

Tags: ragazzo, cane

Mar

03

Lug

2018

Mia mamma mi blocca la vita.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Sono una ragazza di 25 anni e sono molto legata alla mia famiglia. Mi ritengo una ragazza buona, gentile, simpatica, ma nonostante ciò che dice sempre quel che pensa, soprattutto usando i modi. Scrivo qui perché voglio bene a mia mamma, la considero probabilmente la mia migliore amica. Litighiamo e facciamo pace. Facciamo tutto sempre insieme. E forse è proprio per questo che sento che mi blocca la vita. In che senso? Non so come spiegarlo, ma ci provo. Lei è una maniaca del controllo e della pulizia. Pensa solo a pulire in casa, passa le giornate intere senza nemmeno un po’ sedersi o rilassarsi. Fosse per lei nemmeno la spesa si potrebbe fare (e lo dico seriamente). Quante volte non abbiamo cenato a casa, e ci siamo dovuti accontentare tutti di un panino, o di quello che c’era in casa. L’unica persona per cui fa qualcosa è per mio fratello nonostante lui la tratti una merda offrendola. Ed io e mio padre? Non siamo nulla, ed anche mio padre la pensa così. Io ho preso il carattere di mio padre, ossia sono molto orgogliosa. Io apprezzo quello che ho. Tipo io vivo in una famiglia normale, non navighiamo nell’oro ma possiamo permetterci vari sfizi. Mia mamma invece è molto gelosa, è invidiosa. Vorrebbe sempre di più. E la cosa che odio che fa pesare questa cosa dei soldi a me. Ma cosa c’entro io? Adesso mi sento oppressa, perché dice che devo finire l’università che devo lavorare. Ecco io tra pochi mesi dovrei finire. Si bello, ma adesso ho l’ansia per dopo. Poi chissà che si pensa mia madre.. che dopo l’università tutto è più bello. Come no, a me proprio quello mi spaventa, di deluderla. Non riesco nemmeno più a studiare. Poi odio quando si lamenta delle faccende in casa. Vuole fare sempre tutto lei, non posso nemmeno lavare una piatto che inizia a sbraitare. Io quando non c’è in casa lei, ho una sensazione diversa, mi sento bene, sono tranquilla e riesco a fare tante cose. Tipo oggi, è uscita per 3 ore. Appena è tornata si è arrabbiata perché ho pulito il bagno. Cioè ci rendiamo conto? E poi ovviamente come sempre ha messo in mezzo il fatto dell’università e del lavoro. Io non sono nemmeno libera più di dirle cose, o di chiederle un consiglio, menomale che per quello c’è il mio ragazzo. E a proposito del mio ragazzo. Io e lui non abitiamo nello stesso paese, ci vediamo poco sia perché lui lavora sia perché appunto stiamo un po’ lontani, ma l’importante che stiamo bene e che stiamo insieme, infatti sono 3 anni che siamo fidanzati. Qual è il problema? Mia mamma. Le sue frasi assurde tipo: “Ma il tuo ragazzo non può portarti a fare un giro in un posto di mare?” “Perché non ti porta a mangiare in quel ristorante?” “Stasera se viene da te andate a mangiare fuori perché se mangia qua devo pulire il doppio!”. Cioè. Mi vergogno. Poi un’altra cosa che odio.. io adoro le borse, le scarpe, i vestiti. Ero in un negozio con mia mamma, avevo visto una borsa che costava quasi €1000. E mia mamma mi fa “Eh al posto di farvi i regali a sorpresa, puoi dire al tuo fidanzato di regalarti questa al tuo compleanno o così, tanto i soldi li tiene!” Quanto l’ho odiata quel giorno. Si, è vero, il mio fidanzato sta bene economicamente, ma non mi sognerei mai di chiedere una cosa del genere. È anche per questo che mi ama lui, e anche la sua famiglia mi vuole bene, perché sono una ragazza che capisce e non mi approfitto di niente e di nessuno. Come è possibile che ho una mamma così?

Mar

19

Giu

2018

Come posso farmi notare?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi piace un ragazzo del mio corso, é carino e da come parla sembra uno abbastanza sveglio. E mi capito spesso di osservarlo, perché è proprio quel tipo di persona che mi trasmette tranquillità, nonostante non lo conosca. Io non sono brutta, diciamo carina, non mi sento nemmeno stupida, ma sono troppo, ma troppo riservata. Come posso fare per farmi notare? Da una parte ho paura che sia impegnato, perché un mio amico l'ha visto insieme a due ragazze e per di più mi era successo una cosa bizzarra. Che un suo amico aveva e ancora tutt'ora fa di tutto per farsi notare da me e questo mi preoccupa, di certo non lo conto come un punto a mio favore per il semplice fatto che so che c'è quella regola di voi amici maschi.. Che non bisogna andare con la tipa che piace all'amico. 

Io posso dirvi che da persona riservata che sono, non mi vesto in modo trasgressivo, o scollato o cos'altro, appunto per non passare tanto d'occhio. Ma per corteggiare un ragazzo serve davvero questo? Cosa dovrei fare? Guardarlo negli occhi? Ammiccargli? Addirittura parlargli? Io da una parte vorrei che la facesse lui la prima mossa, di venirmi a parlare, ma non proprio come farglielo capire. Ogni consiglio è ben accettato

Lun

18

Giu

2018

Sto impazzendo perché non mi cerca

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono la stessa anonima che qualche giorno fa si è sfogata in merito a un ragazzo di cui sono innamorata ma non ne capisco le intenzioni.
La situazione è sempre quella: ci vediamo in giro, parliamo, lui sembra leggermente imbarazzato o impacciato, poi piano piano mi bacia ma non andiamo oltre. Ci salutiamo poi lui sparisce, neanche un messaggio. Alla fine io cedo e lo contatto, lui non sembra scocciato o che voglia tagliare corto... ma lui non inizia mai, o quasi. Solo un paio di volte, ma una era addirittura prima che ci baciassimo la prima volta.

Io sono uscita da una relazione lunga e logora in cui avevo imparato a far affidamento solo ed esclusivamente con me stessa, avevo imparato a stare da sola, stavo bene da sola... poi è arrivato lui e pur conoscendolo pochissimo è come se si fosse preso un pezzo di me e io non riuscissi ad andare avanti senza quel pezzo che mi manca. La vita intorno a me va avanti, io resto ferma lì perché l'unica cosa che mi permetterebbe di continuare con la mia vita è una relazione con lui. E' come se per me non esistesse né vita né futuro senza di lui. So che sembra esagerato ma è una cosa che non riesco a controllare. Passano giorni interi senza che lo veda o lo senta (e prima o poi cedo e gli scrivo...) e mi sembra di stare costantemente in apnea, di avere una morsa che mi stringe il petto... mi basta un suo ciao per tornare a respirare.

Ho paura che se smetto di cercarlo per vedere se lo fa lui lui a momenti nemmeno se ne accorga. Quando stiamo insieme sembra che un minimo interesse ci sia, non mi spiego perché non mi contatta...

Sab

09

Giu

2018

È amore?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sembra di essere ritornata ad un anno fa. Sento questa mancanza per te che mi fa mancare il respiro, mi crea un nodo in gola e fa in modo che tu sia un pensiero fisso, incapace di lasciarlo andare. Quello che ho provato per te, per me resterà sempre un mistero inspiegabile, perché anni fa, in un giorno come tanti, mi è capitato di conoscere ciò che io credo sia amore, anche se per gli altri può andare contro la ragione, ma lo è anche per me.  Io e te non abbiamo mai parlato della nostra personalità, abbiamo avuto modo di studiare con il tempo io il tuo carattere e tu (forse) il mio, e quest'ultimo l'ho capito da come me ne parlavi. Scrivo ad uno schermo, io e te non ci parliamo più, mi hai dimenticata definitivamente e anche io credo di averlo fatto, o forse lo credevo fino e qualche mese fa, ma allora perché scrivo ancora di te? Per me rimarrai sempre il mio grande amore lasciato in sospeso, anche se dopo di te ho provato a cogliere qualche occasione trascinandomi in qualche avventura, ma erano sempre emozioni lievi, mai quante me ne facessi provare tu. Ti sto anche sognando da qualche notte e vorrei poter credere a quella frase "chi ti pensa, ti viene in sogno" ma so che non è così, è impossibile, è follia, come la mancanza che sento per te. Ricordo che dopo un anno capii che la mia felicità dipendeva da te, come ho anche capito che è sbagliato che la propria felicità dipenda da qualcuno, perché ora sono concentrata su di me. E adesso quello che sto provando mi fa paura, di più rispetto alle altre volte, perché con gli altri io posso controllare la situazione, ma nella situazione che si creò tra me e te, è lei che controlla me. Sono prigioniera di questo amore, la mia condanna.  

"M'hê fatt na fattur

M'hê fatt na frattur ca nun s san 'cchiù.

Malammor."