Avarizia

Sfoghi più votati:

Sfoghi: (Pag. 1)

Mar

01

Mag

2018

Vorrei che morisse tutto il parentado

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Avarizia

Vorrei che crepassero tutti.

Che morisse mia nonna. Vecchia stronza avara che rinfaccia di avermi dovuto crescere. Poteva Legare le tube a quella cagna tossica di sua figlia. Invece no, le ha persino comprato casa e un di lavoro. Esatto, comprato. Perché per chi non lo sapesse in una nota emittente tv si fa così.

 Vorrei crepassero le sue sorelle. Vecchie vedove bastarde che volta che ho il cuore infranto godono e chiamano per dire che non valgo nulla. Puttane idiote.

Vorrei crepasse quella tossicodipendente di mia madre maledetta. Succhiasoldi, avida, cagna.

Ma soprattutto vorrei che morisse il suo maritino. Pedofilo con tanto di allontanamento dalle nipoti, ha persino abusato di me e mi devo sentir dire che devo perdonare.

Io no. Io non perdono. Io aspetto e col mio mosero stipendio cerco casa per me e mio figlio. E aspetto il giorno in cui l'aria sarà più pulita, lontano da voi 

Dom

22

Apr

2018

Povertà e amici

Sfogo di Avatar di Tamara95Tamara95 | Categoria: Avarizia

Questo è il mio primo di TANTISSIMI sfoghi. 

 Mi fa stare troppo male il fatto di avere pochi soldi. Ok, non sono proprio povera, ok ho dei soldi da parte ma non posso usarli per uscire la sera o shopping o altro, devo conservarli se dovessi pagarmi un corso di inglese o qualcosa del genere (sono universitaria), cioè praticamente sono squattrinata. Non posso lavorare perché sto finendo di laurearmi e non posso perdere tempo. Ma il fatto non è questo. Spesso ho problemi con amici o col mio ragazzo perché non posso permettermi di andare a prendere anche un panino da 8 euro fuori casa, o un cocktail da 5. Le mie amiche sono tutte benestanti, non hanno problemi di soldi, è evidentemente, inoltre mi da fastidio vedere infatti in alcune atteggiamenti di tirchiaggine, non voglio fare i conti in tasca di nessuno ma credetemi che essendo amiche strette posso dirlo. La cosa bella è che non mi vergogno a dire spesso che non posso uscire perché (invento) che ho speso soldi già nella settimana, mica è colpa mia se non ho soldi! Chiaramente tutto questo è amplificato dal fatto che non frequento persone che hanno le mie stesse possibilità economiche. 

Quando esco col mio ragazzo quasi sempre gli dico che preferisco mangiare a casa appunto perché non ho soldi, lui essendo studente fuori sede è più  squattrinato di me, quindi mi sento in colpa a farmi pagare le cose... una volta mi ha invitato a casa sua e abbiamo ordinato le pizze, io gli ho dato la mia quota pensando che avrebbe rifiutato per offrirmela però niente. Devo ammettere che quella volta mi sono un po' infastidita perché penso ma scusa se mi inviti a casa tua almeno 3€ di pizza offrirmela! Però vabbè poi so che se non lo fa è perché deve sostenere tante spese.

Sono molto frustrata da questa situazione perché prima i miei mi davano più soldi, ora quando esco non me li danno quasi maj e io mi sento in colpa a chiederli, ma non so, forse sono un po' cogliona?

 

Gio

05

Apr

2018

.xps -> PDF

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Avarizia

Ma vi sembra normale che per aggiungere PDF come stampante devo pagare 18 dolari/mese a Adobe mentre con un Mac non solo è gratis come è la cosa più semplice e naturale del mondo?
Quindi l'alternativa per convertire un .xps di merda è inviarmelo tramite gmail, prendere il mio fantastico mac, aprire il messaggio gmail chiedere di stampare e stamparlo come pdf com il mac che è gratis e semplice. 

L'alternativa? Fare un abbonamento annuale con ADOBE di 18 dolari al mese oppure provare ogni merda di programmino pieno di virus e schiffo dentro. Ma perchè, perchè!!!

 Sono obbligata a usare questo windows 7 pro di merda che mi serve giusto ogni tanto x lavoro, ma ogni volta che lo devo usare mi complica la vita e mi fa perdere tempo e soldi!

 

 

Tags: xps, pdf

Mer

04

Apr

2018

parere impresa familiare

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Avarizia

i miei familiari hanno da molti anni un'azienda , affari sempre andati molto bene dalle quale pero' mi hanno sempre , volutamente, escluso ed allonato anche a male parole , persino quando ho provato ad interessarmi ("tu qui non ci metterai mai piede...") . Per orgoglio, non essendo una scleta possibile,  ho  quindi intrapreso la mia carriera con successo sino a quando qualche mese fa sono rimaso a piedi (sempre e totalmente indipendente a livello economico dall'età di 20 anni, studi finiti con successo ecc ecc). Ora, mi dicono che in realtà è stata una mia scelta di non essere coinvolto e che dovevo insistere (non mi hanno coinvolto per difendermi dalle responsabilità imprenditoriali) e che visti i tempi (non si guadagna più come un tempo) preferiscono chiudere l'attività. Pur comprendendo che proseguire potrebbe ad oggi, non essere conveniente,  mi delude profondamente quasto scarico di responsabilità del "dovevi insistere" e "è stata una tua scelta" soprattutto considerato che hanno un socio,  minoritario ,  che è sempre vissuto alle loro spalle, con capacità paragonabili a quelle forse di un'apprendista. praticamente cornuto e mazziato......

 Vivo quest'esclusione perdurata negli anni come una totale mancanza di fiducia e non ne capisco i motivi dato che, viste le esperienze (ho tirato su aziende per altri), sono sicuro  avrei fatto qualcosa di buono.

Che ne pensate?  

 

Ven

30

Mar

2018

Ho bisogno di parlare con qualcuno

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Avarizia

salve a tutti, sono qui per cercare di liberarmi e sentire il parere di qualcuno. Sono una ragazza che sta per compiere 18 anni ma che nel suo piccolo non si sente affatto forte come dovrebbe. Voglio sembrare forte e sicura di me, ma basta una piccola cosa per farmi crollare. Sono stata vittima di bullismo e sono stata derisa da tutti. Inoltre sono stata fidanzata per un anno e mezzo con un ragazzo a cui è piaciuta la sua migliore amica e mi ha lasciata, inutile dire come mi sono sentita. Ho avuto un'adolescenza non troppo bella e un po' burrascosa. Nel mio profondo, ho una voglia di vivere immensa, ma a causa del mio passato a volte tendo ad isolarmi, infatti mi ritengo una persona molto solitaria. Mi sento completamente sbagliata in questo mondo, mi sento sotto pressione e sotto esame in qualsiasi momento e ho bisogno di stare bene. Ultimamente mi sto un po' spaventando di me stessa, ho iniziato a sentire delle voci la notte prima di dormire, ho fatto sogni un po' strani, ma non mi sento pazza, solo spaesata, confusa. Ho di continuo sensazioni strane. Mi sento molto stressata perchè vorrei realizzare tante cose nella mia vita ma non mi sento nè all'altezza di farle e ho paura del giudizio altrui, questo penso che derivi dalla mia adolescenza..essere stata tradita e aver passato un periodo brutto come quello del bullismo mi abbia lasciato dentro una cicatrice ancora aperta, non è facile da superare, so che c'è di peggio, ma non è semplice comunque, anche se vorrei farlo vedere. Vorrei andare il più lontano possibile, dove nessuno mi conosce e poter ricominciare da capo, perchè io mi sento morta dentro, ho sempre paura di deludere qualcuno e di non essere abbastanza. Non so davvero cosa fare.

Sab

27

Gen

2018

Leggete e datemi un parere sincero per piacere!

Sfogo di Avatar di diletta4444diletta4444 | Categoria: Avarizia

Sono una ragazza sposata da qualche anno. Con mio marito abbiamo scelto la comunione dei beni, di comune accordo. Mio marito non sta male economicamente ma, io vengo da una famiglia che economicamente sta meglio. Dopo il nostro matrimonio, mi sono state lasciate in donazione delle proprietà da parte di mia nonnna e mio padre ne ha acquistato altre, intestandole a me. Per ogni atto notarile che è stato redatto, su volere di mio padre, il notaio ne ha redatto uno in cui mio marito dichiarava di rinunciare ai beni che sarebbero divenuti di mia proprietà. Sottolineo che questo è stato volere di mio padre e che siccome mio marito non ha interesse ai beni materiali che posseggo, ha firmato senza alcun problema. Non nascondo che la cosa mi ha alquanto urtato, perchè anche se i miei genitori sono stati sempre generosi con mio marito, non è di certo una bella cosa questa. In verità, la cosa ha dato fastidio molto a me e per niente a mio marito. Potreste dirmi che visto che non ero d'accordo avrei potuto oppormi ma, io vi dico che se non l'ho fatto è per dimostrare ai miei che mio marito non fa calcoli e che se ne frega di tutto. Inoltre io non mi sono ribellata proprio perché se lo avessi fatto, magari i miei avrebbero potuto pensare che l'opposizione veniva da mio marito e non da me. Parlando del più e del meno, mio padre ci ha suggerito di fare la separazione dei beni, in quanto lui dice che se magari un domani, avendo ora un lavoro precario, dovessimo intraprendere un'attività, si eviterebbe di mettere a rischio tutti i beni di entrambi. Ora come ora, però, di aprire un'attività non se ne parla. In questi giorni ho sentito i miei che parlavano tra di loro sul fatto che volevano contattare un avvocato per chiedere informazioni su come si fa la separazione. Sinceramente a me questa cosa un pò sta urtando le scatole. Noi abbiamo deto sempre sì a tutte le loro richieste, però a me questa richiesta non piace affatto, anche perchè non ne vedo adesso la necessità. Mi sembra semplicemente un modo come un altro che ha mio padre di comendare e di avere la supremazia sugli altri. Loro non hanno riserve economiche con noi, ma comunque a me questa cosa che ci vogliono far fare non piace. Vorrei sapere secondo voi come posso oppormi senza litigare, perchè io sono molto impulsiva. Cosa posso dirgli serenamente senza trattare male nessuno e senza mettere in mezzo mio marito, che veramente se ne frega di tutto ciò. E poi vorrei sapere cosa ne pensate voi. Sbaglio io o sbaglia mio padre? Che ne pensate di un padre che ragiona così? Quale può essere l'atteggiamento migliore da parte mia? Ve lo chiedo per favore di darmi i vostri pareri. Grazie. 

Lun

15

Gen

2018

uffa!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Avarizia

allora,tutto quello che mi vesto,nn mi va  .che pizza!

Tags: glutei, addome

Dom

07

Gen

2018

perché non te ne vai da quel paese???

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Avarizia

Salve a tutti ,domani inizio la scuola e mi sto proprio lamentando che la mia insegnante nn vuole andarsene da scuola ,un giorno mi sono sfogata cn la mia logopedista che però sta situazione la vorebbe risolvere troppo tardi .come devo fare per alontanare la mia insegnante??

Lun

01

Gen

2018

ti odio ogni giorno di più

Sfogo di Avatar di FiammasaFiammasa | Categoria: Avarizia

  1. Sono anni che continuo a sopportare la tua ignoranza da somaro sapiente,la tua invidia e spilorceria assurda,solo perché i miei non vogliono che ti lasci la mentalità del cazzo!e pensare che mi dispiaceva farti le corna,ma è pure poco rispetto a quello che mi fai ,tutti i giorni torni da lavoro incazzato ti siedi a pranzare e non mi degni di uno sguardo ,poi ti butti nel letto e buonanotte ,io per te sono buona solo a fare la schiavetta lava cucina pulisci lavora insomma tutto sulle mie spalle anche oggi che festa sono venuti i tuoi e chi ha dovuto fare tutto? io ovviamente anche arrostire  la carne alla griglia fare la brace  e tu che te le gratti seduto e ti lamenti di tutto ,mi tocca sempre fare la spesa altrimenti in casa si muore di fame ,fai sempre la vittima e inventi cazzate tipo che a fine mese non vieni pagato cosi la scema paga tutto lei e poi vengo a sapere da tuoi amici che non solo sei stato pagato ma fai anche lavoretti extra di nascosto per arrotondare ,racconti sempre palle pensando che non so niente adesso basta ti lascio e non mi interessa dei miei la vita e mia non posso passarla con un farabutto parassita che fa  il morto di fame x approfittare di me fai schifo in tutto anche sessualmente non duri più di 2 botte .e poi la tua mania x l ordine che odio la tua cattiveria controlli la mia vita come fosse un tuo diritto addirittura controlli quanto mangio  ma chi me la fa fare stateci voi con lui genitori di merda .

Tags: stronzo

Dom

10

Dic

2017

Genitori egoisti

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Avarizia

Ho dei genitori egoisti. Hanno fatto i figli solo per farsi una "scopata". E non sto dicendo bugie perché sono incazzata nera con loro, è la verità. Hanno fatto tre figlie, io sono quella nel mezzo, mi hanno sempre trattata male e denigrata. La prima per loro è la figlia perfetta, si è laureata e sta per sposarsi a venticinque anni, ma se le vai a chiedere la capitale della Germania nemmeno ti sa rispondere. Io ho appena fatto la maturità e ho cominciato l'università solo per fare contenti loro e non farmi rompere il cazzo. Io volevo prendere l'anno sabbatico, fare l'aupair all'estero e migliorare le lingue che già conosco e poi cominciare l'università. Per loro una cosa del genere sarebbe stata impensabile, non solo perché non avrei iniziato subito l'università ( loro hanno la terza media e si vogliono vantare al giro di avere una figlia che frequenta l'università, che parla tre lingue e che prende voti alti ) , ma anche perché andare all'estero da SOLA a diciannove anni sarebbe stato ancora peggio. Figuriamoci! Loro mi vedono come una bambina che non sa stare al mondo e che la sera deve essere allattata del latte amaro della madre. Non mi lasciano vivere. A 19 anni uno deve essere libero di scegliere, di poter sviluppare la propria opinione, ma io non posso. Mi sento in un carcere. Fin dalle elementari mi paragonavano ad una bambina che poi è venuta anche al liceo con me, dicendomi che lei era meglio di me, studiava più di me etc etc. Io sono sempre la pecora nera. Non mi drogo, non faccio niente di male. Se bevo con i miei amici torno sempre a casa sobria e non faccio mai cazzate.  Mi hanno fatto crescere con delle convinzioni sbagliate, che ora sto rivalutando. Sono incoerenti, cattivi e ignoranti. Mi addosanno tutte le loro colpe. Ho una sorella più piccola che è al primo anno di un tecnico, la fanno stare dalla mattina alla sera al telefono e va male a scuola. Tratta male tutti e risponde male a tutti. Mio padre mi minaccia sempre e mi dice che faccio schifo e non sono una buona figlia. Una volta alle superiori piansi per cinque ore di fila per le cattiverie che mi dissero il giorno prima. Mi hanno sempre fatta sentire inferiore agli altri, per i soldi che non ci sono o dicono di non avere. Perché non sanno nemmeno parlare italiano in pubblico senza fare errori dovuti alla loro provenienza. Mi mettono le mani addosso nonostante abbia 19 anni. A volte penso che se mio padre non esistesse tutti straemmo meglio, lui non mi ha mai abbracciato. Ha vissuto un'infazia di merda e vuole farcela ripagare. Quando quei due litigano noi figlie ne dobbiamo ripagare le conseguenze. Devono morire. Vorrei essere nata in un'altra famiglia, qui non c'è mai stato dialogo o ascolto. Se io a volte ho dei comportamenti di merda è per colpa loro. A volte mi faccio schifo da sola e sono dura con me stessa.

Tags: famiglia, di, merda
Succ » 1 2 3 4 21


Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti