Tag: madre

Sab

02

Dic

2017

Ho un pessimo rapporto con mia madre e i miei compagni

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Superbia

Buonasera, sono incazzata e voglio sfogarmi! Ho 17 anni e sono stanca di tutto, la scuola fa schifo, ho solo due amiche neanche tanto simpatiche con cui parlo ed esco. Nell'ultimo anno, tra l altro, ho avuto problemi con diverse materie e questo mi ha buttato ancora più giù. Il problema è a casa, con mia madre, con la quale non ho mai avuto un ottimo rapporto. lei è un insegnante di matematica e...la ritengo insopportabile. E' saccente, severa, pignola e ha sempre voluto che sua figlia, cioè io, fossi la prima della classe...adesso poi c è il fatto che è incinta di due mesi, lei ha 48 anni e quando l ho saputo ho iniziato a temere che dovrò impazzire. E fissata con i compiti di matematica, vuole che sia sempre tutto in ordine. Io frequento la stessa scuola dove insegna lei, anche i suoi alunni non la sopportano tanto a quanto si dice in giro...da quando poi è incinta è come se mi fosse caduto il mondo addosso, perchè comanda me e mia sorella a bacchetta dicendo che, essendo incinta, ha ancora più responsabilità...Vor rei sapere se c è qualcuna che è nella mia stessa situazione di incomunicabilità con la propria madre. Secondo me, è lei che ha un carattere troppo rigido e non accetta che qualcuno, cioè me, possa non corrispondere alle sue aspettative. Oltre a questo, ci sono i problemi a scuola perchè da quando mia madre ha detto alla preside di essere incinta, le mie compagne ci scherzano in modo che mi irrita molto, tipo che mia madre dovrebbe "diventare nonna invece che fecondare" alla sua età o alcune che fanno battute da quattro soldi, "non riesco a immagine la severa prof di mate che copula" ecc ecc...non so perchè, ma vorrei mandare tutti al diavolo!

Mar

21

Nov

2017

Cosa devo fare con mia madre di 58 anni ? Non so come agire e sono single da alcuni anni, per sfortuna!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao, (chiamatemi Naoto per privacy qui) e sono qui a confessarmi su una situazione che più passa il tempo e più non riesco a gestire, a tenere dentro di me. E' come un grande peso che va avanti da anni..

 Cerco di essere sintetizzante, perché altrimenti dovrei scrivere giorni e giorni. Il problema è che arrivato a 28 anni, sento di aver sbagliato anche io qualcosa.

Fin da piccolo, ho un rapporto molto morboso, in simbiosi e stretto con mia madre. Lei secondo me, avendo perso altri due figli, ed avendo subito molte ingiustizie dal primo compagno, dal padre, anche da mio padre per diversità di carattere, ha forse trovato in me la sua similanza. Durante il tempo è come se mi fossi accorto di essere per lei, una figura molto importante, un figlio, un amico, la persona che le stesse più vicino possibile. Iniziammo a dormire insieme, già dai miei 15-16 anni. Fin qui niente di particolare..
L'unica cosa è che però durante il tempo, mi sono accorto di non ricambiare il forte affetto di mia madre, verso di lei e a nasconderli sempre una cosa (forse poco frequente e rara?) 

In poche parole, ho cominciato a senitre per lei un forte affetto e dei sentimenti di un rapporto non madre-figlio. Lei non ha mai notato questa cosa (almeno non me l'ha mai detta apertamenta..) ma già fin da piccolo è capitato che notasse quello che mi succedeva fin da piccolo, quando eravamo vicini o a dormire insieme. Potete sicuramente immaginare a cosa mi riferisco..

Lei infatti mi chiedeva spesso, un po sorpresa "perché ti succede questo" ? Io li rispondevo che non sapevo nemmeno io perché accadesse.. ma anche di recente è capitato che lei, scherzandoci sopra, tornasse a quei momenti in cui mi ricordava di quegli episodi. O altri in cui passando, incrociandosi nella stanza, facesse la mossa per acchiapparmi il mio "lui" :) 

Io ho sempre però cercato di mascherare tutto.. infatti non abbraccio quasi mai mia madre, ne li dico  parole dolci.. però questo non mi fa star bene.. inoltre lei, spesso mi vede come turbato da qualcosa, e vorrebbe vedermi più affettuoso.. 

Ora sono preoccupato perché lei, che già sta vivendo alcuni anni di conflitti caratteriali con mio padre, è spesso più nervosa, magari ci siamo ritrovati (inedito) a discutere anche noi due.. Vorrebbe vedermi più collaborativo e attivo... ma lei non sa che in me c'è questa situazione disagiosa.

Cosa ne pensate sia di me, che di lei ? 
Cosa dovrei fare ? 
E' un periodo che cerco delle risposte...
Dentro di me, sento il forte desiderio di togliermi questo peso..

Il mio primo desiderio sarebbe in primis, confessargli tutto in qualche modo e non nascondermi più ?

Ma ho paura della sua reazione... e sopratutto mi chiedo "come dovrebbe essere il DOPO per entrambi" ?

 

Sab

18

Nov

2017

Madre omofoba

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mia madre poco fa "Cosa pensi della pedofilia?"E io "che è una malattia e una perversione""Cosa faresti se qualcuno di dicesse 'hai la mente troppo ristretta, ti devi modernizzare, la pedofilia è una cosa buona'?""Castrerei quel* bastard* con un coltello arrugginito"E da lì parte un infinito discorso su chi sta tramando per farlo diventare una cosa legale a partire dal fatto che in Francia al di sopra dei 12 anni una ragazza può essere consenziente e che 'ai suoi tempi' si diceva la stessa cosa dell'omosessualità, perché io mi sono uniformata al pensiero di adesso.Io sono disperata, non so cosa potrebbe fare sapendo che sono bisex.

Dom

15

Ott

2017

Da oggi ti tratterò come persona estranea, mamma

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ho deciso di affrontare mia madre, di rendere pan per focaccia e di smetterla di tacere ed assecondarla.

Ho 23 anni,sono un universitario, sono libero di gestire la mia autonomia. So che mi paga gli studi, ma ciò non può essere un motivo valido per abassare la testa contro l'illogicità che regna sovrana nella sua mente!

 

 

Mia madre esagera, esagera in tutto.

Non ha particolari problemi, va d'accordo con mio padre ( in realtà mio padre è come se fosse muto), ha un lavoro fisso e non a rischio. Non siamo ricchi ma neanche poverissimi. 

Esempio :"Scusami mamma, hai da cambiare questi 5 euro?Mi servono le monete per l'autolavaggio"  "Stai sempre a chiedere soldi! Sempre!"

"Ma' , quest'anno ho messo un po' di soldi da parte, vado qualche giorno a mare col gruppo a casa di G. " "Ma come!?No, vedi che è meglio dove andiamo noi, devi per forza venire con noi (noi inteso come genitori)! Sei un ingrato, FAI SCHIFO!"

Il bello è che poi mi darà addosso per l'intera """"vacanza""""...

 

"Vuoi una mano? (mentre sta facendo qualcosa)"  "No!Non me l'hai mai data e quindi non me la darai neanche oggi! (frase praticamente ripetuta dall'alba dei tempi, saranno 20 anni) ". Provo a darle una mano contro la sua volontà e lei mi ostacola, per poi urlarmi in faccia dopo un paio d'ore "Qui NESSUNO MI DA MAI UNA MANO FAI SCHIFO SEI UNO STRONZO, LO SAPEVO IO"

 

Questi sono alcuni tipici esempi che si ripetono giorno dopo giorno. Altre volte invece, rivolgendomi sempre con toni pacati, umani, mai pretestuosi, come risposta ricevo una crisi isterica che sfocia nel solito : "SEI UN CAFONE ANIMALE STRONZO"

L'altro giorno ho buttato una maglietta bucata vecchia di anni, l'ho buttata semplicemente perchè era inutilizzabile! E lei mi ha detto : "Vuoi altri vestiti? NON SEI MAI CONTENTO". Quando provo a controbattere, come sulle vacanze che mi sarei pagato io, butta sempre in mezzo il :"TI HO PERMESSO TROPPE COSE PERCIO' SEI COSì, NON SEI MAI CONTENTO E STAI SEMPRE INCAZZATO"(ma non è vero!). Ma io ho solo buttato uno straccio! E per di più non me ne frega una mazza del guardaroba, compro una volta l'anno roba al mercato! Non ho mai chiesto soldi, mai fatto richieste assurde!

Dissi che mi sarebbe piaciuto passare il capodanno a casa di amici in una città vicina, ,la risposta fu : "AH ED ORA VUOI ANDARTENE DI CASA EH? STRONZO! NON TI ACCONTENTI MAI! TI SEMBRA LOGICO SCAPPARE DI CASA COSI' ?", non parlo neanche delle volte in cui ho accennato di voler andare in macchina da qualche parte, "E' DA MALATI MENTALI ANDARE COSI' LONTANO IN MACCHINA TUTTI I GIORNI" (22 km di distanza una sola volta,anzi due compreso il ritorno...).

Molte cose riesco a farle di nascosto, altre invece mi risulta difficile dato che mi controlla come se avessi un braccialetto cerca persone ,di quelli che hanno i carcerati alla caviglia.

Ha sempre vinto lei ,dato che lanciava la sentenza " IO QUI NON HO PIù POTERE DECISIONALE! CHE SCHIFO! CHE SCHIFO! SARò PUR LIBERA DI DECIDERE!", guardate, è inutile dirlo : ci ho provato a farle vedere la palese mancanza di logica in una affermazione simile, o il fatto che fino ad oggi lei abbia praticamente deciso tutto!Inutile, a quel punto parte la crisi isterica.

L'unica volta che ho provato a presentarle una ragazza, lei le disse "Attenta che questo qui è uno stronzo".

Non ha mai più saputo niente della mia vita sentimentale.

 

 

 

Io non sono perfetto. Ma riconosco di non aver mai causato problemi alla mia famiglia, di nessun tipo.

Per quietarla di solito abbasso la testa, la mando silenziosamente a fanculo e vedo di accontentarla dopo aver cercato di dialogare inutilmente con tranquillità.

Altre volte mi scatta il nervo e la stordisco urlando più di lei, in quel caso ottengo un doppio effetto positivo poichè non solo interrompe la crisi isterica, ma inizia a darmi più libertà (e capirai che libertà , quella di poter usare a piacimento la mia macchina comprata con i miei guadagni...ma non è neanche un permesso, è quando avviso di star per fare certe cose che esce fuori di testa).

Ma dopo questa di oggi, cara madre, ho deciso di non fare più così. No, semplicemente agirò. Non ti rivolgerò altra parola che non sia il Buongiorno o la buonasera visto che hai il superpotere di ritorcermi ogni sillaba contro, di rendere tragedia qualsiasi stronzata e di ingigantire delle minuzie che fanno parte della vita quotidiana di tutti i miei coetanei.

E quando me ne andrò,e me ne andrò presto sappilo, vedrai che qualcuno su cui scaricare la voglia di litigare ,forse, ti mancherà!

Lun

09

Ott

2017

Odio la mia vita! Vorrei solo morire.

Sfogo di Avatar di Francesco CampanaFrancesco Campana | Categoria: Altro

Ragazzi, vi ricordate dei problemi che avevo? Ecco a quanto pare la situazione sta peggiorando di giorno in giorno. Veramente non so più che fare, ho provato di tutto ma non ha mai funzionato niente. Ma vorrei anke dire grazie a mia madre, che mi ha insegnato ad odiarla, xke mi dimostra sempre poco affetto e molta ira verso di me anke per delle cazzatine minuscole. io mi sono stufato di avere una vita così dove ho la mamma contro, vorrei solo morire..... Mi ha sequestarto il cell senza motivo a vita, e ho paura di non rivederlo mai più o non vederne mai più uno in vita mia. I 13 peggiori anni della mia vita, e da quando avevo 3/4 anni che non la sopporto. Ragazzi vi prego aiutatemi xke non riesco più a stare in questa casa, vi prego rispondete in tanti. Grazie per la vostra comprensione.

Tags: odio, morte, madre

Dom

08

Ott

2017

I miei genitori mi hanno dato solo le malattie, nient'altro. Fa

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Certe volte mi chiedo come sia possibile che io sia figlia loro, come posso essere figlia di certe persone così disgustose. se volevano solamente mio fratello, il figlio maschio, potevano abortire quando hanno scoperto che in realtà non avrebbero avuto un primogenito ma una primogenita. perche mettere al mondo una figlia e poi farla sentire una merda? A sentirli, anche la fame nel mondo è colpa mia. E gli è andata pure male, perché mentre io ho sempre studiato, posso essere motivo di vanto/orgoglio (ma non è così), il loro tanto amato figlio maschio è un coglione vivente, ma se senti mia madre come parla del figlio con le persone, sembra che sia arrivato il nuovo Einstein con una strabiliante invenzione per l'umanità. E mentre lui, fancazzista, se la gode per bene la vita e a 18 anni ha avuto anche la macchina, io povera cretina a 22 anni devo alzarmi alle 5 per andare a prendere il treno per andare all'università. E almeno io ci vado all'università, e mi faccio il culo a studiare medicina, e anziché vivere in una situazione serena che mi permetta di studiare con tranquillita, ci sono i giorni in cui io sono così incazzata nera che non riesco a studiare per colpa loro. Ma soprattutto i miei genitori anziché essermi vicini, aiutarmi, dopo che ho scoperto di avere una malattia alla tiroide, di essere celiaca e soprattutto dopo aver avuto un'alopecia per fortuna non totale che mi ha messa KO, che fanno? Mi danno addosso, se ne fregano, si mangiano il pane e i pasticcini alla faccia mia, davanti a me, se li comprano per loro e per me no. Mio padre, che si gira il mondo, dice di non sapere dove sia la pasticceria che fa senza glutine. Ma si può dire una cosa del genere? Ci sono genitori che si fanno in 4 per i figli, e poi queste due merde che si comprano i pasticcini per loro e per il figlio e se li mangiano davanti a me alla faccia mia. E se glielo rinfacci, loro dicono che RINUNCIANO A MOLTE COSE PER NON FERIRMI. Per non parlare di quell'ignorante di mia madre, un insulto a tutte le donne che si sono battute per far valere i loro diritti. Un insulto. Merita solamente di vivere in medio oriente dove devi chiedere il permesso anche per respirare. La sua vita è UNA LAMENTELA CONTINUA, UN DISPREZZO CONTINUO, UN RINFACCIAMENTO CONTINUO DI OGNI CAZZATA CHE HA FATTO PER ME (ovviamente mai a quel coglione del figlio). Lei si lamenta che i suoi genitori non la fecero studiare perché dicevano di non avere soldi, e poi si comprarono due garage. E lei con me ha fatto la stessissima identica cosa: io ero stata presa alla bocconi (perché inizialmente non ero passata a medicina e avevo ripiegato su economia) e lei disse che non c'erano i soldi, un anno dopo mio padre ha comprato dei terreni. Fa gli stessi ragionamenti di mia nonna, ma almeno mia nonna ha 80 anni e ragiona come lo si faceva 50 anni fa, ma lei, ma come cazzo puoi dire a tua figlia Chen studia medicina "io non mi farei mai operare da un chirurgo donna, gli uomini sono più bravi"? Come puoi?!?!!! Vattene in Iraq a vivere sottomessa! Io so guidare, quelle rare volte che mi viene lasciata la macchina da mio padre, e so guidare bene, ma ogni volta deve dire che non sono capace, Che mio fratello guida meglio, che è meglio se vado a piedi come fa lei anche sotto il diluvio universale  (perché lei non chiede mai di essere accompagnata da mio padre o mio fratello per non dargli fastidio). Per non parlare della nostra condizione economica dal suo punto di vista, sembra che non possiamo neanche mangiare, deve cercare il risparmio fino all'ultimo centesimo, non capisce cosa significhi "essere accoglienti" "essere gentili" e il suo modo di fare è "se una cosa può essere fatta male risparmiando, perché farla bene?" Qualche settimana fa ho invitato in campagna dei miei amici per fare una grigliata, e sono arrivata a dirle che nella spesa avrei messo anche i soldi del dolce che avevo preparato e lei insisteva che io non dovevo usare dei piatti "belli". Così, senza motivo. Poco tempo fa ho rischiato di prendere la corrente perché sulla veranda c'è una presa messa veramente male e stavano collegate varie cose e stavo per farmi veramente male. Ma perché spendere soldi per avere una casa in sicurezza? Ed è inutile parlare con mio padre, per anni se ne è fregAto di me, quando andavo al liceo e credevo ancora che mia madre non fosse senza speranza, ho scoperto che lui la tradiva con una rumena di 8 anni più grande di me, e quando gli feci capire che lo sapevo inizio a scagliarsi contro di me, e per anni, pur stando in casa qui, non parlavamo e lui diceva a mia madre che io non gli parlavo perché sono una presuntuosa/insopportabile/mi credo il centro del mondo. Ora sembra che si sia redento e sia tutto per la famiglia, ma continua a farmi schifo. E mio fratello sapeva tutto ma ovviamente non gliene fregava un cazzo del male che mio padre faceva a mia Madre.

Ho provato a chiedere aiuto alla mia madrina ma mi ha solo presa in giro, certe volte vorrei solo andarmene da qui ma non saprei come mantenermi e purtroppo la strada per potermi mantenere economicamente è ancora lunga 

Ho passato dei periodi della mia vita terribili, e loro ne sono stati la causa, non mi sono mai stati vicini, anzi. Loro dovevano avere le mie malattie, i miei disagi, loro e quel figlio di merda che si ritrovano. E ormai sto così male che i capelli li sto perdendo di nuovo. 

Sab

23

Set

2017

Io sto impazzendo! Aiutatemi per favore!!

Sfogo di Avatar di Francesco CampanaFrancesco Campana | Categoria: Altro

Ragazzi io non ne posso più, sto avendo una vita molto difficile per la mia giovane età. Sono un ragazzo normalissimo ma colei che io chiamo madre mi sta facendo fare una vita impossibile. Mia madre è il top del top: è la persona peggiore che esista al mondo e non sto scherzando: vuole che chiuda tutti i miei social xke a lei non piacciono, osa guardarmi le chat su whatsapp e questo mi fa inbestialire in una maniera....(ho capito che è mia madre, però queste sono cose personali), mi sgrida sempre per pochissimo, mi da la colpa a me per qualsiasi cosa accada, quando mi sgrida fa quei messaggi chilometrici che non finiscono più, moltissime volte mi mette in imbarazzo davanti alla gente, mi mette in paragone con gli altri facendomi sentire la persona peggiore che esiste al mondo, mi obbliga a fare cose che non voglio, non mi crede mai e crede sempre agli altri, non mi accontenta mai, non mi lascia uscire di casa xke ha paura che fuori ci sia l'isis, mi obbliga a stare fuori tutto il tempo che vuole lei, mi continua a dire che non ho più un cell quando ce l'ho ancora. Ragazzi vi prego aiutatemi mi ha già fatto cadere in depressione, ho provato a parlare con due amiche dicendomi che sono una persona meravigliosa quando so di non esserlo, alla fine io ho provato a suicidarmi puntandomi un coltello al petto ma mia sorella mi ha fermato. Vi prego rispondete in tanti xke sto impazzendo

Sab

02

Set

2017

L'odio della madre

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Come avere a che fare con mia madre che mi dimostra il suo odio a ogni interazione colloquiale?

Tags: odio, madre

Sab

26

Ago

2017

ODIO MIA MADRE!!!!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Io la odio non la sopporto più la voglio vedere morire in preda ad atroci sofferenze. Quando faccio i compiti mi dice che sono lento dice "cosa ho fatto di male per meritarmi un figlio come te" oppure mi dice "sei una punizione divina" ( e ogni volta mi metto a piangere) mi umilia davanti ai miei amici mi minaccia di mettermi in punizione e prendermi a sberle dice che non vede l'ora di cacciarmi fuori di casa quando avrò 18 anni, dice che non vede l'ora che io torni a scuola così non mi vedrà più per 6 ore. Mi minaccia dicendomi che mi toglierà tutto. Dice che sfascerá il mio telefono, mi dice di stare attento a come mi comporto. Non mi fa uscire da solo. Non la sopporto piú. Se continua così credo che mi suicideró. Meglio non esistere che avere una madre così  

Tags: odio, madre, mamma

Ven

25

Ago

2017

Madre è di parto e di voler matrigna.

Sfogo di Avatar di OniaOnia | Categoria: Ira

"Se avessi saputo che razza di carogna schifosa avrei partorito mi sarei fatto togliere l'utero prima della tua nascita".
Questa è solo una delle tante cose che mi dice mia madre e non è neanche una stranezza, è comune e io le ricordo tutte.
"Perché non ti uccidi che ci hai perso tempo?"
Non la smette, non ha mai smesso. Uno dei primi ricordi che ho di lei è di come piangessi disperata perché mi aveva urlato che mi odiava, avevo 5 anni.
"Tu non sai niente, non capisci niente, non sei capace di niente, non farai nulla nella vita"
Lei mi ferisce, mi fa del male e lo fa ancora e ancora e ancora. Nonostante questo viene sempre giustificata, sempre e comunque come nulla fosse, basta dire: "Ma è solo arrabbiata, non lo pensa davvero". Intanto io vengo ferita, io soffro ma non importa a nessuno. Sono arrivata a non fidarmi di mia madre, una delle persone che avrebbe dovuto proteggermi non ha fatto altro che farmi del male per tutta la mia vita. E poi ci sono i suoi momenti buoni, in cui si comporta da persona "normale" ed io in quei momenti non posso essere tranquilla, sono sempre pronta, terrorizzata ed in attesa che faccia quello che le riesce meglio, farmi del male.
Non sono passiva in tutto questo, io urlo, mi ribello ma non serve a niente perché ne soffro lo stesso. Sono così arrabbiata con lei, arrabbiata per tutto quello che mi ha fatto, per le ferite che mi ha causato e perché non ha neanche un briciolo di senso di colpa.
Sono arrabbiata col mondo perché io non meritavo questo, non ho fatto niente di male, è cominciato quando ero solo una neonata dannazione; forse sembrerò solo una bambina lamentosa ma fa male. Fa male ogni giorno, ogni ora ed ogni minuto. Mia madre che mi urla che sono una stronza, una bastarda, che il mondo starebbe meglio senza di me mi porta a farmi delle domande, a tormentarmi perché potrebbe anche essere vero, gli altri potrebbero anche vedermi così, io potrei davvero essere una brutta persona e temo che questi interrogativi mi tormenteranno per sempre.
Ho vissuto così per 18 anni, fra 3 giorni sarò libera, andrò all'altro capo del paese e lei vuole inserirsi a forza in tutto questo, pretende il mio amore, il mio perdono e lo pretende per l'ennesima volta ma non li avrà. Io non la voglio nella mia vita, voglio essere libera e voglio tanto liberarmi di tutta questa rabbia che mi brucia dentro. Se c'è qualcuno al mondo che odio davvero è lei e probabilmente questa è la cosa più triste di tutte.

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti