Tag: lussuria

Lun

07

Gen

2019

Chiudere la Porta, lentamente. Vorrei morire

Sfogo di Avatar di DarkerDarker | Categoria: Lussuria

Ciao, sono di nuovo io, con la mia storia e le mie seghe mentali. Ma questa volta posso dire che sarà il mio ultimo sfogo sull’argomento. Dopo averla vista poco prima delle vacanze natalizie ho pensato dentro di me che forse, avrei potuto conquistare la ex prof. Fu una serata meravigliosa, sentivo una carica sessuale come non mai. Ci siamo scambiate regali a vicenda senza sapere che l’altra avrebbe fatto un regalo (tra l’altro dello stesso tipo). Insomma, in una vita normale fatta di situazioni normali sarebbe stato l’appuntamento perfetto. Sarebbe perché poi ha iniziato a prendermi una strana malinconia dopo capodanno. Inizio seriamente a chiedermi se tutto quello che sto provando sia univoco. Mi chiedo, se quei segnali positivi, sessualizzanti, siano davvero segnali e non mie proiezioni mentali, magari voler vedere qualcosa che in realtà non c’è. Panico. Decido di parlarne con una mia cara amica e mi conferma il tutto:”Darker parliamoci chiaro, se a una donna piaci ti tocca e soprattutto non parla così apertamente di sesso, te lo farebbe capire velatamente, cercherebbe di portare la situazione a concretizzarsi, stuzzicandoti, ma facendotelo comunque capire, indipendentemente che sia timida o meno. Iniziò a fare un check-up di tutte quelle cose che definivo segnali: Parla apertamente di sesso, con voce provocante e stuzzicante, ma parla di rapporti suoi e mai mi chiede dei miei, si lamenta della fidanzata, vuole fare cose e o attività che con la fidanzata non può fare. Ha 25 anni più di me e forse mi considera troppo giovane. Mi parla apertamente di chi si è scopata nel passato, mi parla del suo passato e dei suoi traumi.

ODDIO. “Si”, No, No, No

Sono stata Friendzonata?

Mi assale il panico, respiro male ma faccio il possibile perché non si veda, volevo morire. In realtà sono giorni che non dormo, mi manca il respiro e sono talmente infelice che se solo penso o odo il suo nome ho un colpo al cuore. D’improvviso, quelle poche certezze che avevo si sono rivelate pugnali avvelenati puntati verso il mio sentimento. La mia amica ha ragione, penso che abbia ragione e che io sia una deficiente totale e non so più che fare. Mi ha scritto oggi per vederci tra qualche giornoe impulsivamente ho detto si, ma non so come affrontarla, con che stato d’animo io... io non so che fare. Non mi posso dichiarare per ovvie ragioni tra cui che non ho un lavoro per mantenermi e certe cose per le donne sono troppo importanti e un’altra cosa che non posso dire nemmeno qui ma che purtroppo non si risolverà prima di un’anno/ anno e mezzo. Da idiota credo di gestire la cosa con tempi miei e se fosse stato, dichiararmi quando tutto per me era a posto. Credo che la mia amica abbia ragione e che io abbia visto cose che ho mal interpretato in positivo. Mi sono presa una brutta cotta per la mia ex prof e non so proprio come fare. Non riesco ad essere lucida e a vedere la cosa con ludicidità. E non so come comportarmi quando la vedrò

Dom

09

Dic

2018

Il Ritorno a Se Stessi

Sfogo di Avatar di DarkerDarker | Categoria: Lussuria

Ultimamente, come non mai, ho questa necessità di parlare con qualcuno di sconosciuto. Per sfogare tutte quelle cose che nella vita reale non puoi fare. Se penso a tutto questo mio ultimo periodo della mia vita (2 anni) mi chiedo esattamente quando finalmente potrò ritenermi felice. 

Beh, questo periodo è stato pessimo, ho perso amici, lavoro, la persona più importante della mia vita, mi sono ritrovata a terra, spezzata e arrabbiatissima. Mi sento sempre più spesso non compresa, quella voglia di gridare spaccare il mondo e condividere quella disperazione che fa parte di me dal momento che sono venuta al mondo. Di recente ho iniziato a perdere anche quella fiducia, forza e corazza che mi ero creata per stare al mondo. E mi sento nuda e vulnerabile. E ho paura. La solitudine che è sempre stata mia cara amica improvvisamente mi soffoca e mi trascina verso il basso, in un baratro sempre più profondo. 

Allora mesi fa deciso di andare in terapia, dopo anni che ho passato a saltare da un terapista all’altro trovo un dottore con cui scatta subito quell’affinità. Un grande, riesco ad aprirmi come non mai, ma da quando frequento il suo studio ho iniziato a perdere le mie sicurezze, portandomi al sopraccitato malessere amplificato.

Anni fa ho avuto una relazione importante dove la mia ex ragazza mi ha stracciato l’anima e l’orgoglio a pezzi, mi ha ferita a tal punto che mi sono ripromessa che non mi sarei mai più innamorata. Ero quella ragazza che ti darebbe l’anima per vederti felice e sopprimerebbe la sua per la tua. Che cosa sbagliata. Ovviamente lei se ne accorse e se ne approfittò, e io purtroppo, che avevo bisogno di amore in quanto non ne avevo mai ricevuto, nemmeno dalla mia famiglia, ero attaccata a lei e al sentimento che ci legava con la stessa modalità con cui un eroinomane ama l’eroina. Dopo 2 anni mi sveglio e la lascio. Trascinandomi questa esperienza insieme alla mia infanzia traumatica. Trasformandomi in una persona che disperatamente voleva essere l’opposto di quello che era la sua natura. Io volevo essere una sciupa femmine, non una di quelle che si innamora. E allora me lo imposi. Mi imposi che non mi sarei mai più voluta innamorare, non volevo stare così male mai più, per me non ne valeva la pena. Ci riuscì e iniziai a scopare in giro per la mia gioia, senza vincoli, sentimenti, e la paura era finalmente volata vi da me.

E non di certo facile, sono una bella ragazza ma non ci sapevo fare per niente. Per la mia limitata esperienza ho capito che le Donne, in genere, vogliono:

1) Un Partner che trasudi Sicurezza, ma che al col tempo le faccia vivere sul filo del rasoio non dando loro certezze sul sentimento

2) Il Bad Guy (lo stronzo/a) pagano, pagano perché quel tipo di atteggiamento le attirà come api con il miele per i motivi citati nel punto 1

3) Giocare sulla sindrome da Crocerossina facendo credere loro che sono le uniche che potrebbero cambiarti e aiutarti a diventare una persona migliore, per poi sparire e riappariread intermittenza per dare loro quel colpo al Cuore per farle sentire importanti in un’incertezza generale.

4) Se le fai vedere che non te ne frega un gran cazzo e che praticamente te la vuoi solo scopare non lo accetta, sclera e cerca in tutti modi di trovare segnali che non ci sono per convincersi che invece tu sia presa/o da lei. E inizia a desiderarti più di qualsiasi altra cosa

5) Grazie a Dio non sono tutte così (80%) e poi sarebbe carino se ognuno di voi aggiungesse parti alla lista o commenti e considerazioni in merito

6) Una moto, un atteggiamento spavaldo e un filo arrogante e simpatico con un tocco di cultura, sicurezza e una spruzzata di dolcezza fanno bagnare qualsiasi donna. C’è poco da fare, a quasi tutte piace un certo tipo di standard. Devi dare sempre l’idea che sai che cosa stai esattamente facendo.

e allora Darker, perché rompi i coglioni con questa lista?

io ero diventata così, e trombavo un sacco. Lo sono in parte tutt’ora ma sono cambiate delle cose;

È come se all’improvviso io debba mutare nuovamente in una terza forma: tra quello che ero e quello che ho desiderato diventare

e tutto questo da quando è apparsa nella mia vita la Prof.

(ex mia prof del liceo con cui mi frequento di tanto in tanto, lei è fidanzata e per il momento non è successo assolutamente nulla)

Brucio quando la ho vicino a me, e ogni volta saltarle addosso diventa sempre più difficile, passo da desiderarla solo fisicamente a provare un po’ di romanticismo nei suoi confronti, tanto che ho deciso di regalarle un libro per Natale e mi sto già pentendo perché mi sembra un’atteggiamento da sfigata che non scopa. Però al col tempo voglio regalarle qualcosa e vederla felice. È tipo una settimana che penso sempre a lei e ho voglia di vederla ma non le scrivo perché ho paura che possa capire. Ho questa cazzo di confusione che mi uccide, non so perché mi terrorizza così tanto lanciarmi. È un anno che ci frequentiamo saltuariamente. E poi è fidanzata e mi sembra di romperle le palle di scriverle, non lo so... Passo da non pensare a lei a pensarla spessissimo. So solo che mentre scrivo ora, la vorrei qui, vorrei scoparci baciarla, sentire il suo odore e sapore, e abbracciarla. E ho paura di tornare troppo indietro, di innamorarmi, di un’altra situazione sbagliata e di trovarmi schiacciata nuovamente in mezzo a un sentimento che non so gestire.  

È una vita che ho paura di Vivere, e da poco tempo che sto iniziando a scrollarmi da dosso la depressione. Ma adesso ho bisogno di vivere. È ho bisogno di parlarne con qualcuno e di consigli. Grazie  

 

Mar

27

Nov

2018

Gentile amore quotidiano

Sfogo di Avatar di RoscoRosco | Categoria: Lussuria

Codesto e’ un periodo molto fitto di novità’…

sembra non esistere un filo conduttore in tutto ciò’ che accade e le evoluzioni che anima e corpo percorrono in questi tempi assomiglia ad una prova speciale del mondiale di rally…

l’ anno sta per volgere al termine ed fare un breve memoria di alcuni eventi salienti e’ cosa obbligata… 

partendo dalla giornata dell’ immacolata 2017 e’ accaduto davvero di tutto…

mostri terrificanti dagli occhi giallo fosforo…

la pittrice sagittario che fissa il nulla oppure il poco adagiata all’ entrata del centro culturale…

la pittrice sagittario a cena a casa mia che rifiuta il bacio della buona notte ma che dopo mezz’ ora di cunnilingus si scioglie come burro…

il corso di salsa e merengue e piu’ welfare e piu’ lavoro!!!

la gentile collega che si offre di venire a prendermi a casa…

i suoi sospiri sotto casa al ritorno dalle danze e poi la fuga…

l’ avvocato che non c’e’ e non si vede…

il consulente cristiano che non mi convince davvero…

la follia in tribunale e quanto tempo buttato nel cesso...

a saperlo prima ti trombavo anche la cugina…

la partenza inteligente in notturna…

vacanze ovunque…

la città’ di Mozart e la sua cattedrale che canta il gesu’ bambino ed una bella culona che mi porta a ballare…

l’ amica della bella culona davvero molto piu’ bella e piu’ sexy di lei e le sue belle tette di fuoco e sciogliti cazzo…

vado a dormire ho deciso, non c’e’ piu’ religione neanche a natale!!!

il parcheggio a pagamento con le sbarre divaricate…

ghiaccio e sale e vapori e una donna matura matura…

il riso…

la consapevolezza di non contare quasi piu’ un cazzo e la liberta che ne deriva…

bosnia e modonne ed inferi e grandissime grattate di cojoni…

papa’ andiamo in vacanza insieme ma poi pero’ sparisci e vaff chiaro?…

thc t’ho beccato!!! e tu lo sai che io lo so…

Si, ti ho vista in eclissi totale accanto ad un giovane fiume non ancora in piena,dolce amore dallo sguardo vermiglio…

tu bionda e parruccata,tu che mi guardi negli occhi e mi minacci dicendomi che non immagino cosa mi faresti…

tu e i contatti sociali che mi appioppi…

tu e l’ appuntamento alla festa insieme anche al tuo boy…

tu e le mie mani sul tuo bel culo tondo accanto al tuo boy…

tu ma checazzo voy?

occhi di smeraldo che va e che viene…

occhi di smeraldo poi e’ sul monte e mangiamo un pomodoro insieme….

la prima volta accanto a blondie ed ai suoi pensieri oziosi…

la festa folle piu’ folle che c’e’..

60 enni in coma etilico…

musica demmerda e fegati devastati…

la 40 enne li’ da una notte intera che al mattino scappa…

il mattino stanco morto al tavolo della panetteria e la giovane pulzella straniera che ordiana di scoparla…

davero??? la camera domenicale per lo spiedo di carni e’ pronta messere…

la 40 enne li da una notte intera e la sua casa lungo il fiume e sua sorella, le sue nipoti ed i suoi gatti e me piace er cazzo, e na botta al cerchio e me piace dippiu’ occhi di smeraldo, ciccia…

sta stronza de smeraldo che fugge e che sfugge continuamente ed allora sai che faccio? la prossima volta che ti becco faccio allo spiedo anche il tuo occhietto di smeraldo…

prima dei freddi torno e ritorno nell’ isola matta ed il senno scompare e riappare, scompare e riappare, e non ho piu’ nulla!!!

sono nudo nella notte!!!

sono solo un animale!!!

e poi tutto riappare…

e mio figlio scompare…

basta maschere, e’ una tristezza inaudita…

prendo la franzoni e la bastono,  la getto in un dirupo, la sciolgo nella coca cola con le mentos, ma che cazzo dico…adesso mi siedo nel buio e poi spengo la luce…

dischiudo gli occhi…

il medico curante…

le verdi seggiole…

 sono accanto a blondie ed ai suoi pensieri oziosi!

risi e sorrisi e beviamo una teuccio da me che ne dici?

teuccio…teuccio…ghiaccio, limone e molto rum…

l’ alcool rovina tutto ti voglio nature…

10 min, 20 min, 30 min, 40, 50, 1 ora su e giu’ ed un fiume di goduria…

che bello, che porco, che porca e che bella…

gioisco e gioisci e fiumi e cappelle…

dobbiamo studiare bene ogni argomento…

masturbazione maschile e femminile, il pompino, lo squirt, il sesso anale, l’ orgasmo di prostata, le zone erogene secondarie, e la 24 ore di le Magn…

e poi di nuovo giu’…

angelo biondo se mi parli con troppo entusiasmo delle tue avventure poi succede il bozzetto ed e’ un rischio…

Emanu lesbo ha la pelle di nuvole sulle braccia e tra la schiena ed i fianchi, peccato averlo capito cosi’ in la’ nella notte…

ti piace il fuoco vero Manu?

la ciccia di un tempo con le tette turgide e blindate e la  sua mano saldamente tra lo scroto e l’ ano…

sono un pazzo…

faccio un giro e salta la licenza…

molte luci e molta voglia di un sano svuotamento costante…

il digiuno della scorsa primavera mi ha lasciato un alone di fiducia…

l’ uragano sfiora, precede, schiaffeggia il vicino…

strappa carte, inneggia all’ odio…

la luce afferra gli occhi ed acceca e sospinge verso il dirupo…o forse sogna un volo senz’ ali… 

ahhhhhhhhahhhhh….

forse e’ un orgasmo oppure e’ la morte alla rovescia questa sensazione di infinito…

e’ un periodo molto fitto di attivita’ questo…

c’e’ bisogno di quiete e di un religioso vuoto tutto attorno..

il Sole e Giove sono sottili sottili infilzati dalla piuma della fraccia del centauro…

tutto cio’ che non merita la grazia della buona sorte merita gentile amore quotidiano, Tesoro…

Lun

12

Nov

2018

Incredibile...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ho un cazzo enorme, uno classico, uno che fa invidia agli uomini che per gelosia mi ci prendono per il culo e allo stesso tempo desiderato dalle donne.
Oggi ho 31 anni e dopo tante relazioni, mi ritrovo solo come un cane. Mi sono innamorato almeno un paio di volte, ma nessuna e dico nessuna si fida più di me a causa della mia vita frivola. Ho sempre vissuto in un paesino di 40000 abitanti, le facce ormai chi piu chi meno le conosco tutte e molte mi riconoscono...

Soffro anche di esibizionismo (sapendo quello ho tra le gambe...) appeno ne conosco una nuova non l'ora di fargli scoprire la mia dote e forse purtroppo il mio unico talento...

 Mi ritrovo con una rubrica del telefono piena di ***** affamate, e nessuna ragazza da amare.

Forse oggi realizzo, per la prima volta, davvero la mia pochezza d'animo.

Gio

18

Ott

2018

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Feb7Feb7 | Categoria: Lussuria

Mi piacerebbe  

Ven

12

Ott

2018

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Feb7Feb7 | Categoria: Lussuria

... ci siamo rivisti, l’ho cercato io.... mi ha chiesto di salire, dopo la gravità degli eventi accaduti e citati nel precedente post......

si sdraia sul letto, mi chiede delle coccole alla schiena..... poi...... una cosa, un’altra.... e me lo ritrovo meravigliosamente nudo sotto i miei polpastrelli... bellissimo e immenso ai miei occhi...... passione...... lui occhi sempre socchiusi (?!) .....

dopodiche mi chiede carezze.... e iniziano le vanità..... “ti piace la mia schiena?”

Che dire.

Non dire. 

Gio

11

Ott

2018

Amore tra cugine

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ciao a tutti. Vorrei raccontare questa storia che va avanti da un po' di tempo, voglio condividere questi fatti anonimamente perché non riesco più a tenermi il tutto dentro...

Sono una ragazza, ho 25 anni appena compiuti e vivo da un annetto con mia cugina. Abbiamo scelto di abitare in una bella zona, in un condominio molto tranquillo ed è comodo perché siamo vicine ai nostri rispettivi lavori. Io e lei da quando eravamo piccole siamo sempre state molto unite. Abbiamo condiviso ogni singola cosa, dalla più banale. Ci siamo sempre volute un gran bene, abbiamo passato estati alla casa in montagna di mia zia, abbiamo dormito insieme, siamo uscite con i ragazzi e abbiamo poi raccontato tutto all'altra, ecc...

Il fatto è però che prima dell'inizio di quest'estate, verso metà maggio, i nostri approcci sono cambiati. Abbiamo iniziato a coccolarci di più, ad abbracciarci, la mattina appena sveglie abbiamo iniziato a farci qualche carezza molto gradita da entrambe e le cose sono successe tutte in un modo talmente naturale che ci sembrava fosse normale comportarsi così, quindi non ci rendevamo conto del motivo vero che si nascondeva sotto a quei gesti.

Un giorno eravamo molto annoiate e il pomeriggio sembrava non finire mai, così siamo uscite per fare una camminata. Tra chiacchiere e risate siamo finite in un edificio ancora in costruzione, incustodito, formato da cinque piani. Abbiamo salito tutte le scale fino ad arrivare al quarto piano e lì ci siamo accese una sigaretta ciascuna. In quel momento avevo una voglia particolare di sesso e di attenzioni, così con il fumo ancora in bocca, mi avvicinai a lei per passarlo nella sua. Lei subito mi fece capire che il mio gesto era molto gradito, tanto che mi prese la testa e fece toccare le nostre labbra in modo delicato.

Continuammo a scambiarci il fumo di bocca in bocca fino a quando non finimmo per assaporare le labbra morbide l'una dell'altra, diverse da quelle maschili. Le nostre lingue iniziarono ad intrecciarsi e i baci sembravano non finire mai. La presi sopra di me in quel posto che sembrava quasi abbandonato e continuai a baciarla con passione.

Lei mi iniziò a toccare e con tanta fatica ci trattenemmo per poter arrivare a casa. Una volta che fummo nel nostro bel salotto lei accese il computer per mostrarmi un video porno di lesbiche che la faceva impazzire. Le chiesi se volesse provare e nei suoi occhi vidi una scintilla. Quella fu la notte più bella della nostra vita. Sentire continuamente la sua parta più intima che sfregava contro la mia mi fece letteralmente andare fuori di testa.

Ora stiamo insieme da quest'estate e pensiamo che il nostro amore non avrà mai fine, nonostante non ci consideriamo affatto lesbiche e nonostante siamo figlie di un fratello e una sorella. A noi non importa, il nostro è un amore puro e senza limiti, lei è la persona che viene al primo posto nella mia vita e spero che un giorno saremo libere da queste prigioni mentali della società. 

Mer

19

Set

2018

Cerco consigli

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

La situazione è questa: sono fidanzata da quasi 2 anni con un ragazzo con cui sto molto bene, è come se fosse il mio migliore amico, abbiamo gli stessi gusti, è gentile e disponibile e andiamo molto d'accordo... fisicamente però è da un po' di tempo che mi piace sempre di meno. Però il tempo che passiamo insieme è sempre molto piacevole e lui è colto e intelligente...

Ad aprile ho conosciuto un altro ragazzo, che ha cominciato a scrivermi e siamo entrati sempre più in sintonia... finché mercoledì scorso per farmi una sorpresa è venuto a trovarmi sotto il mio lavoro e abbiamo parlato moltissimo. Non credo che potrei mai trovarmi in sintonia con lui come con il mio attuale ragazzo, eppure lo penso sempre più spesso, quasi ossessivamente. Immagino battute da fargli, di stare insieme, e mi è capitato di pensare a lui andando a letto con il mio ragazzo. per quanto lui abiti fuori città e sia molto diverso da me, non posso negare che mi piaccia, almeno a livello superficiale. oggi gli ho chiesto di non scrivermi mai più, ma invece di sentirmi sollevata mi sento persa e triste.

Cosa dovrei fare? Non riesco a capire se sia una cotta passeggera o il segnale che devo chiudere con il mio attuale ragazzo.

 

Ven

10

Ago

2018

Caro psicologo, ti auguro tutto il male del mondo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Eri il mio mito. Poi sono uscita dalla mia situazione grazie alla mia prima relazione e a un gruppo di amici e ho iniziato a non avere più bisogno di te, a non condividere tutto quello che dicevi. Ma sono tornata da te quando lui mi aveva mollato. E hai cominciato ad essere ostico, aggressivo, e a dire anche parecchie cazzate. Sapevi il mio problema. Considerata brutta per buona parte della mia vita, e non lo ero, sono sempre stata carina. Un dolore immenso quando sai che il tuo aspetto va benissimo e potresti avere tutto. Ho scelto di diventare una ragazza facile. È stato difficile all'inizio. Soffrivo perché non riuscivo nemmeno ad essere una troia come si deve. È un percorso di vita che ho sempre voluto fare per superare il mio passato, e anche presente. E lo dicevo pure al mio ragazzo, che ho sempre desiderato fare la troia per un periodo a tempo determinato, che pativo di aver avuto pochi uomini perché un tempo ero il brutto anatroccolo, e lui capiva, poteva arrabbiarsi e invece capiva. Tu no. Finalmente ho fatto la ragazza facile come si deve per la prima volta, e con difficoltà sono riuscita a ottenere questo ragazzo che si faceva sentire solo quando voleva lui e a distanza di tempo. Era un bel ragazzo, fidanzato con una bella ragazza, e l'ha tradita con me, quella che in passato era una sfigata. È stata una delle esperienze più belle della mia vita ti ho detto. E tu: io non ci credo. Tu non sei questa. Tu vuoi essere amata. Non ci credo che consideri così una squallida esperienza in un furgone. Ti sei giudicata per quello che hai fatto. Urlando.     Hai fatto un discorso pericoloso, caro terapeuta della mente. Sapevi tutto. Conoscevi il mio problema. E allora?                       1- Hai distrutto una rivincita.Iltuoconpiton erag farmi trarre giovamento da ciò. Un'esperienzea che mi ha dato autostima e poteva portarmi alla guarigione. Tu l'hai distrutta. Non l'hai fatto con cattiveria anzi in questo caso volevii farmi del bene, ma non hai capito nulla, e hai continuato a non capire.                                                2- Un' altra parte del mio problema è che sono più infantile dei miei coetanei per il blocco che ho avuto per la mia situazione. Il sesso è una parte che ti rende adulto e indipendente. Il tuo scopo, dicevi, era r endermi adulta e indipendente. Ma se a 24 anni mi sgridi e mi controlli sulla mia sessualità, non mi stai trsttando come una donna adulta e indipendente. Ma come una bambina. Il tuo approccio terapeutico mi avrebbe portato a regredire e ad ammalarmi. Non a progredire e guarire.                                                                                         3- A prescindere non sono affari tuoi. Un individuo di 24 anni fa sesso come li pare e piace.                                                                                                                                                         E ora sono finalmente riuscita a diventare una troia e ho trovato il mio equilibrio.  Amo essere trattata come un pezzo di carne, come una bella ragazza, rispettata o non rispettata, un oggetto del desiderio, un oggetto sessuale, ho sempre voluto essere così, forse se lo avessi fatto prima non mi sarei ammalata. Finché sono giovane e la mia pelle è liscia e il mio corpo tonico, non voglio fidanzarmi, voglio essere così. Poi verso i 28, 29 anni troverò un altro amore. Devo recuperare il tempo perduto. E se potessi fare video porno con questi bei ragazzi (10.000 volte più fighi di chi mi prendeva in giro) e mandarli a tutti quegli uomini, a tutte quelle donne che mi hanno presa in giro lo farei, e mi rodo perché loro non sapranno mai chi sono. Ho fatto la troia con ragazzi belli, molto carini, normali ma con faccia da sexy bullo, stranieri (russo, in russia ci sono donne bellissime, ma lui ha voluto me, usata si, come mi hanno usata tutti, ma desideratH. Ho anche tipi loschi, mezzi delinquenti, ma chissene, mi hanno voluta come un corpo del piacere. Ragazzi per bene, ragazzi bruttini. Tutti. Ho interrotto la terapia con te, incompetente e vergognoso uomo. Ma è un anno che mi rodo per quello che mi hai detto. Non lo accetto. Ho lottato tanto per questo? E volevi pure darmi contro, mi sgridavi quando ti dicevo che avevi sbagliato, dicevi che volevo aver ragione a tutti i costi. Certo che ho ragione, uomo che deve cambiare mestiere, è la mia sessualità, è la mia vita, è il mio stato d'animo! Ti odio! Anche perché tu non sei un maschilista, sei per la libertà sessuale femminile, mi dai della maschilista a me, allora perché sto discorso? Mi fai schifo e per me sei morto. Scusate x gli errori di ortografia. Il ragazzo del furgone mi ha ricontattato appena la ragazza lo ha lasciato, e dato che io mi sono giudicata per quello che ho fatto, ci sono andata a letto due volte dopo l altra volta, nel suo squallido furgone. Tiè!                                                                                                                                                                                                                                          V è un

Lun

01

Gen

2018

Tinder

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Mi considero una bella ragazza, potrei avere non dico chiunque, ma sicuramente molti ragazzi. Il mio problema è che ho completamente perso interesse nell'avere una relazione, mi annoia qualsiasi tipo di conversazione, flirt, appuntamenti al bar dove non so di cosa parlare perchè non ho voglia di parlare, frasi romantiche che dovrebbero esserlo, ma a me sembrano sdolcinate e falsissime da baci perugina. Boh che noia.

Due mesi fa scaricai Tinder. Non so per quale motivo. Era una mattina e mentre guardavo una serie in streaming andai sull'appstore e lo scaricai d'impulso. Ebbene ora non riesco a farne a meno. Il problema pero' è che lo utlizzo solo per scopare, in due mesi sono al 13simo ragazzo che devo vedere giusto questo venerdì. Sono selettiva nella scelta di chi, come o quando. Vado direttamente al punto, dicendo quello che voglio.. alcuni sono entusiasti pensando che le donne non abbiano voglie, altri siccome sono bella pensano che io sia un fake con dietro un vecchio, altri invece vogliono un appuntamento romantico. Non ne ho parlato a nessuno di questa mia cosa, ma non riesco a smetterla tant'è che non riesco stare dietro a tutti.

Che fine fanno i ragazzi che vedo? non lo so perchè poi non li voglio piu' vedere e sentire e se continuano a scrivermi li blocco. Perchè faccio così? di nuovo non lo so. Sento di volere un sacco di cose, urlare, correre, ridere ma allo stesso tempo sono come inerme e immobilizzata.

Non so come uscirne 

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8