Tag: confusione

Mar

06

Giu

2017

Confusione

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

ciao a tutti avrei tanto bisogno di un consiglio è di aiuto mi chiamo Roberta convivo da 5 anni e sono fidanzata da 9 anni io mi voglio sposare da molto tempo mentre il mio fidanzato no per lui è' più importante fare un figlio e forse poi sposarsi dopo! Io di questa cosa ne soffro molto perché di vita ce n'è una sola ed è' giusto fare tutto ciò che ci rende felici. Io ho provato in ogni modo a farglielo capire ma lui niente rimane fermo sulle sue posizioni! Queste continue mancanze e delusioni hanno portato un trDimento da parte mia all'inizio mi sentivo in colpa e poi ho cominciato a pensare che in fondo se le anche cercata perché' io non ho mai tradito e per arrivare a farlo è' perché' ero all'estremo ! Il problema è' che questo ragazzo è' dello stesso paese dove abito e siamo stati assieme più volte lui mi ha illusa mi ha fatto credere che era interessato a me per poi tirarsi indietro e dire che non provava quello che sentivo io! Io mi sono presa molto per lui adesso è' un po' di mesi che non lo vedo ma ci penso continuamente penso di essermi innamorata perché altrimenti non si spiega il fatto che io ci pensi ancora! Lo cercato più volte perché volevo parlare con lui ma lui non vuole incontrarmi e io ci sto male perché sono convinta che le piaccio ma solo perché sono fidanzata e conosce il mio fidanzato si è' tirTo indietro! Io sto molto male non so come andare avanti avrei tanto bisogno di vederlo e di parlargli ma come posso fare se lui non vuole? Qualcuno h dei consigli su come potrei fare?? Non so davvero come uscirne...

Lun

15

Mag

2017

Non so neanche cosa pensare

Sfogo di Avatar di SubstanceSubstance | Categoria: Lussuria

Secondo voi è possibile che l'amore e il benessere personale siano su due binari diversi?
Ovvero, credete abbia senso affermare che la persona che amate (e che vi ama a sua volta) non sia quella con cui state bene davvero?
Evitando problematiche importanti tipo violenze, tradimenti e siffatte aggravanti, naturalmente.
"Semplicemente" in qualche modo vi fate del male, tirate fuori il peggio uno dall'altra, vi limitate e vi cullate reciprocamente nella negatività.
Che dipenda dall'essere troppo simili? Che ci sia una competizione di fondo?

Esco da una relazione lunga oltre un decennio e queste sono le domande che mi pongo.
Non so nemmeno perché me lo chieda. Forse perché vedo la mia ex quasi tutti i giorni e forse il nostro rapporto non è ancora cambiato davvero.
Ma perché il problema è che sembravamo tranquillamente amiche già da un bel pezzo, non che ad oggi ancora sembriamo una coppia.

Scusate ma sono davvero confusa e mi sento così stupida. 

 

Mer

19

Apr

2017

Disastro

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Questo vuoto mi tormenta non riesco a sentire nessun sentimento ma allo stesso tempo li sento tutti insieme come un tornado che devasta tutto, devo andare via devo alzarmi no no non sono nessuno non posso fare nulla oramai sono destinata a vivere come un morto , morta dentro devastata da questo uragano che non lascia feriti ne disastri solo un vuoto, un vuoto che uccide. Mi sento così sola so benissimo che nessuno mi capirà mai, diranno che è tutta un esagerazione del cervello solo per apparire, lo fai solo per farti notare e per star al centro del attenzione ma io odio farmi notare io odio stare al centro dell'attenzione quindi perché? Diranno Perché non faccio nulla nella vita, che dovrei aiutare la tua famiglia , lavorare così mi passa ! Ahahaha non riesco nemmeno a guardarmi allo specchio, non riesco nemmeno a divertirmi non riesco nemmeno a fare ciò che mi appassiona come faccio a lavorare io odio la gente o forse ho solo paura di essa, dei loro sguardi si sì loro con i loro sguardi pesanti mi criticano in silenzio ma non un silenzio normale bensì un silenzio assordante , le loro risate , oh ridono di me , sarà per come mi sono vestita o forse per come cammino o per la mia faccia o perché sanno quanto sono stupida si..sarà per questo ...voglio nascondermi da tutto non voglio vivere ma allo stesso tempo non posso arrendermi così facilmente voglio che qualcuno mi aiuti ma nessuno mi comprende ho paura, paura che qualcuno mi sottovaluti che ignori le mie parole che non comprenda i miei silenzi e sopravvaluti i miei errori o forse sono io che faccio ciò 

Questo vuoto fa male fa troppo male ma allo stesso tempo non sento nulla come se fosse tutto scomparso perché sono qua? Cosa devo fare? Perché ho paura delle persone? Perché sono così paranoica perché non mi lascio andare?? Perché sono ancora viva? Perché ho voglia di tagliarmi? Perché voglio spaccare tutto? Perché voglio sparire? Perché scatto in lacrime in momenti casuali senza nessun motivo? Perché ho tutta questa confusione che annebbia il cervello ?

Perché la mia anima sta morendo? Perché non riesco ad essere felice? Perché non riesco a chiedere aiuto? 

Ho bisogno di aiuto...io non riesco a far nulla sola....non sono forte....non più.....sono stanca e affamata....riempio il vuoto con il cibo e poi ? Odio il mio corpo perché mangio? Quel addome così gonfio ed io amo la palestra....amo allenarmi ma solo non riesco mi assale questa apatia....nemmeno in palestra posso....i soldi dio quanti ne vorrei avere ma sono sempre così pochi sempre pochi e spariscono non riesco a controllarmi.... non riesco a controllare nulla, non voglio forse o mi sto arrendendo a questo vuoto pieno di dolori, questo vuoto che mi divora. 

Dom

26

Feb

2017

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di mielemiele | Categoria: Altro

amo questo leggero tepore d'inverno....

Dom

19

Feb

2017

Mi manca

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho solo sedici anni e in questo periodo sono molto confusa. L'anno scorso ho stretto amicizia con una mia compagna di classe, per me questa nuova "relazione" è stata qualcosa di nuovo e diverso. Non ho mai sentito così tanto affetto verso qualcuno e soprattutto non avevo mai sentito prima la voglia di abbracciare davvero qualcuno e stargli accanto e non staccarsi più. Ho fatto alcuni sogni dove lei mi chiedeva di baciarla, ho provato tantissime emozioni quando lei mi sfiorava con la mano, quando mi diceva che ero bella, quando mi dava un semplice bacio sulla guancia, quando le sue dita erano strette intorno alle mie. Ho iniziato così a nutrire dubbi su ciò che provavo nei suoi confronti. Questa sensazione nuova che ho provato con lei ha iniziato ad assumere un senso logico se vista da un lato diverso, ovvero quello del "lei mi piace e non solo come amica". Fatto sta che sono diventata gelosa, possessiva e prima ancora di riuscire davvero a capire cosa mi stesse succedendo lei si è stancata di me e ha tagliato i rapporti. Le ho chiesto scusa molte volte, per messaggio, di persona e ora sto male da sette mesi perché mi tratta come se fossi una sconosciuta, anzi peggio, mi tratta sinceramente e gentilmente, facendomi così capire che non le manca niente della nostra amicizia o di me, che non avermi più come amica non le fa differenza. Oltre ad aver perso una persona importante mi sono ritrovata con mille dubbi su me stessa e non riesco a parlarne così sinceramente con nessuno perché non so nemmeno io cosa ho provato e provo davvero.

Dom

12

Feb

2017

crisi sentimentali

Sfogo di Avatar di ventiventi | Categoria: Lussuria

ciao a tutti, sono nuova su sto sito e volevo provare a sfogarmi qua pure io.

detto ciò vi racconto la mia situazione.

ho uno scopamico da diverso tempo, siamo buonissimi amici, usciamo in gruppo ecc...

premetto anche il fatto che io sono una persona molto fredda dal punto di vista sentimentale, non ho mai avuto necessità di una storia seria, anzi sono abbastanza avversa alle vicende amorose.

comunque è da qualche tempo che penso molto spesso a sto ragazzo, cioè quando mi imbatto in spunti di tipo sentimentale lui è la prima persona che mi viene in mente. in più mi viene abbastanza naturale stalkerizzarlo un po' sui social.

ma quando ci vediamo tutto questo ''entusiasmo'' verso di lui svanisce, niente farfalle nello stomaco, niente brividi quando ci sfiorato, niente sensazione di completezza quando ci abbracciamo e cazzate varie. anzi quando capita di stare tipo sdraiati abbracciati io mi sento stra a disagio e fuori posto. anche quando ci baciamo o lo facciamo io non lo vivo mai come qualcosa di magico, ma solo come sano sesso.

io davvero non so più cosa pensare, come ho già detto sono una frana a riconoscere i miei sentimenti in queste situazioni.

voi cosa ne pensate? vi è mai successo??😓 

Dom

22

Gen

2017

credere al brutto periodo?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Conosco un ragazzo da poco, praticamente sono uscita tre volte. Nelle quali siamo stati bene, e lui ha detto chiaramente che gli interesso e che vuole frequentarmi.

Ci siamo anche baciati.

 

Poi è successo che all'improvviso è diventato freddo per messaggi. Si è scusato dicendo che ha un brutto periodo in generale...casa lavoro amici.

Gli ho detto che mi dispiace e che se avesse voglia di parlare poteva farlo con me. E mi ha ringraziata, dicendomi che comunque gli fa piacere se ci vediamo.

Quindi gli ho chiesto quando fosse libero..e ci accordiamo per oggi pomeriggio.

Ma stamattina non mi scrive. So che ieri sera era andato a ballare e probabilmente ha fatto le ore piccole.

Infatti poco dopo ci sentiamo e mi dice che sta male, che è a letto.

Ok. Ma dico io..che modi di rispondere..almeno dire : ciao, scusa ma oggi non me la sento sto poco bene.

a questo punto mi viene pure il dubbio sul suo reale interesse nei miei confronti e sul fatto che se una persona ha un brutto periodo non va in discoteca ad ubriacarsi. Sono balle? Devo credere e aspettare o mandarlo al diavolo? grazie. 

Gio

05

Gen

2017

Non capisco più come la penso in merito agli uomini!

Sfogo di Avatar di DonnadaicapellicortiDonnadaicapellicorti | Categoria: Altro

Non capisco più come la penso in merito ai rapporti umani e in particolare ai rapporti con gli uomini...

Illudersi e aspettarsi cose belle può portare ad inevitabili delusioni. Non illudersi e vivere tutto con distacco (mai un complimento o una carineria) porta ad avere il proprio cuore sempre più inaridito....

Dopo mesi rievedo un tipo che mi è sempre piaciuto. Ci vado a letto. Ci diciamo cose carine. Sono eccitata ma non emozionata, come lo sarei stata un anno fa. Nonostante non lo vedessi da mesi, nonostante non facessi sesso da mesi, nonostante mi facesse piacere vederlo, non ho avuto un briciolo di entusiasmo. Non è che non l'abbia mostrato, non l'ho avuto neanche. 

Poi diversi scopamici impegnati mi hanno contattata per vederci durante le feste; ma ho detto di no. Mi hanno stancata queste situazioni. Alla fine sono sempre io la cretina della situazione. Sono ssempre stata un diversivo per loro, una novità. E nonostante anche io li vedessi come oggetti, mi infastidiva l'esser vista come un oggetto.

Il tipo di ieri sera. Se non me ne frega niente di lui, perché voglio sapere chi è la ragazza che sta vicino a lui nella foto che ha postato su fb a capodanno? E' come se fossi un po' gelosa. Però non mi voglio fidanzare con lui e sono certa di non esserne innamorata, nonostante lo stimi e ne sia attratta.

Sono molto confusa.... è come se non capissi cosa voglio, se lo voglio e perché. Poiché ormai lavoro lontano dal mio paese, non sono interessata a storie serie con ragazzi delle mie zone. Però non capisco neanche e sono interessata a una storia. Credo di volere la mia libertà ma poi a volte mi sento sola. Però poi il pensiero di stare sempre con qualcuno mi annoia da morire. Mi piacciono le sorprese e le novità. Però da settembre vivo e lavoro in una città per famigliole e non riesco a conoscere nessuno.

Ad ogni modo mi sento confusa e la cosa mi infastidisce. 

In questi giorni mi ha cercata il mio ex collega...quello di cui ero tanto innamorata-o credevo di esserlo. La verità è che ne ho abbastanza della sua ambiguità. non mi va più di essere la sua ruota di scorta! Mentre lo pensavo e ricordavo i bei momenti insieme, lui era a divertirsi con la sua ragazza. Io gli ho dovuto sempre raccontare delle mie storie e avventure, mentre lui di sé non mi ha mai detto niente.

Bah. Ribadisco che sono confusa. Mi sento molto immatura da una parte; mi sento come se avessi una crisi di mezza età a trent'anni dall'altra. Eppure un giorno vorrei stare con qualcuno, vorrei amaare ed essere amata... ma un giorno. Non ora. Almeno di questo sono sicura.

Mar

03

Gen

2017

Che confusione..queste donne!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono una ragazza e mi piace una mia amica..ma non capisco se anche io le piaccio! Sinceramente non riesco nemmeno a capire se sarebbe possibile per lei stare con una ragazza (è la prima volta che mi prendo per una donna..mi sento una bambinetta). Avete qualche consiglio da darmi? Ho così paura di perderla..

Mar

13

Dic

2016

Che casino

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Piu che uno sfogo è una domanda di opinioni..

Ho solo 25 anni, e vorrei avere il parere o qualche spunto di riflessione da parte magari di qualcuno con qualche anno di esperienza più di me :) 

Conosco il mio ragazzo da 10 anni, sto con lui da 3, ma in passato (quattro anni fa) siamo stati assieme 2 anni. La prima volta che siamo stati insieme la storia è finita per tradimenti (miei e suoi), da parte mia col mio ex, primo amore. 

Adesso...per farla breve son ancora impengolata col mio ex. Sempre lo stesso. Non ho tradito il mio ragazzo, non lo voglio fare.

Ma il mio ex mi tira scema, sono presa da un turbinio di emozioni con lui, emozioni che non ci sono piu con il mio ragazzo (come spesso accade nelle coppie che stanno assieme "da tanto"?). 

Il mio ragazzo mi adora e non mi fa mancare niente, ma non riesco piu a sentire la complicità di una volta..

Il mio ex si è appena lasciato dopo una storia di 4 anni, e ora vuole stare solo, sebbene non escluda la possibilità di stare insieme in un futuro (senza promettere niente). Non sono assolutamente sicura dei suoi sentimenti verso di me, quando ancora stava con la sua ex era un continuo cercarmi e volermi parlare, mentre adesso non più. Si giustifica dicendo che non vuole mettersi in mezzo nella mia storia. Ci siamo sentiti 3 mesi, poi io gli ho detto che non volevo piu andare avanti cosi (da una parte perchè "tanto non la lasciava" e dall'altra per i sensi di colpa), poi mi ha ricontattata quando ha lasciato la sua ragazza.

Da quando mi sento col mio ex, ho dettto al mio ragazzo che non sono piu sicura di amarlo, e che avrei avuto bisogno di tempo per cercare di capirci qualcosa.

Beh, son passati 4 mesi e sono ancora in uno stato di confusione piu totale.

Certe mie amiche mi dicono che è normale dopo cosi tanto tempo che si conosce una persona non provare piu emozioni forti, e che puo capitare di andare in crisi e perdere la testa per un altro, che l'importante è aspettare che passi e non buttare via ciò che si era costruito. Altre mie amiche mi dicono che è ovvio che se penso cosi costantemente all'altro ragazzo non amo piu il mio ragazzo perchè "se ami allora non...".

E io? Io non lo so.

Per questo chiedo disperatamente aiuto qui. So che la risposta posso averla solo io, ma mi farebbe piacere se qualcuno potesse gentilmente darmi il proprio punto di vista, un racconto di esperienza di vita, degli spunti di riflessione....

 

Ringrazio in anticipo chi mi risponderà, possibilmente senza troppo giudizio perchè per quello ci penso già io...  

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti