Tag: pentimento

Sab

27

Apr

2019

Odio me stessa

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Com'è che si dice? Chi è causa del suo mal, pianga sé stesso.

Sono una ragazza, 23 anni, l'estate scorsa mi sono innamorata a prima vista del mio collega di tre anni più piccolo, abbiamo lavorato insieme solamente per due mesi, ma sono stati molto intensi.. con lui sentivo davvero il cuore battere, mi faceva piangere dal ridere, parlavamo un sacco, andavo a lavoro sempre prima, per vederlo e la giornata volava. E' stata colpa mia, ovviamente, lui mi ha chiesto più volte di uscire insieme, io ho sempre rifiutato per paura, diffedenza e anche perchè è più piccolo di me. Purtroppo ho avuto un'infanzia molto difficile che mi ha portato a non fidarmi delle persone, con la conseguenza che non riesco a instaurare delle relazioni con i ragazzi.. perchè appunto, penso che vogliano tutti prendermi in giro. Ci sto lavorando su questo mio problema, ma è molto difficile. Inoltre, a distanza ormai di un anno, non riesco a togliermi dalla testa questo ragazzo, ora lui è fidanzato.. ci seguiamo su Instagram, quello che mi dà fastidio è che mi guarda tutte le storie anche se io non gliele visualizzo, dato che pubblica sempre foto con la sua ragazza. So che lui può sbirciare per semplice curiosità, anche perchè se gli interessava, forse mi avebbe scritto. E, niente, sono sempre quella che rovina tutto. Sento di aver perso l'occasione della mia vita e mi faccio schifo perchè esco con altri ragazzi che poi pianto in asso, nella speranza di poter dimenticare lui.

Gio

14

Mar

2019

Un consiglio a tutti: studiate e fate sempre quello che vi piace

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

E' uno sfogo un pò diverso dal solito: non insulterò nessuno, a parte quell'eterno indeciso che sono. Stronzo. 

Date retta ad uno che ci è passato e ci sta passando: fate sempre quello che vi piace, studiate quello che vi piace. Se non volete studiare lavorate, purchè facciate ciò che si allinea con il vostro spirito e con le vostre inclinazioni/gusti personali. Non ci sono soldi o posizioni che tengano: non c'è niente che potrà mai pagare la nostra infelicità. Sarete sempre delle anime in pena.

  Lo scrivo perchè vorrei che nessuno cascasse nel tranello in cui sono capitato io. Inizialmente scelsi nella mia vita il percorso di studi che mi piaceva (all'epoca non offriva molto la verità a livello lavorativo). Così, al conseguimento della triennale, cambiai percorso iniziandone un'altra, che mi procurò subito un lavoro (retribuito bene). Il risultato fu che feci quello che non mi piaceva, che mi rendeva nervoso e depresso, ma pagava. Ne valeva la pena? Forse no, forse si, chi può mai saperlo?

 Così reiniziai il percorso iniziale, ma le offerte dal secondo continuano ad arrivare, e rifiutarle è per me sempre motivo di imbarazzo e angoscia, verso chi non ha lavoro, verso chi amo, verso tutti. Forse anche verso me stesso?

 

FATE SEMPRE QUELLO CHE VI PIACE, NON SPRECATE TEMPO, LA VITA E' UN BATTITO DI CIGLIA.

 

Dom

03

Feb

2019

Vorrei tanto dirgli che lo amo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Lui é un autista di autobus e per un anno intero non ci siamo mai rivolti una parola, poi per gioco l'ho aggiunto su Facebook e lui, dopo svariati mesi che non ci incontravamo, appena mi ha vista ha iniziato a parlare con me. Ogni volta che lo vedevo mi piaceva sempre di piú fino al momento in cui ho capito di provare qualcosa per lui, il problema é che per timidezza ho sempre fatto la parte dell'amica e siamo andati avanti così fino a quando ieri scopro che lui é stato trasferito e che quindi non ci vedremo piu, mi é caduto il mondo addosso, lui mi ha scritta e mi ha ringraziato per tutti i bei momenti passati insieme e io come sempre ho indossato la mia maschera e non sono riuscita a fargli capire cio che provo per lui. Vorrei tanto dirgli che lo amo e che ogni giorno non faccio altro che pensare a lui e invece gli ho augurato buona fortuna come una qualunque amica.

Lun

28

Gen

2019

Fantasie su un altro

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Io e il mio lui stiamo insieme da 3 anni e mezzo ormai, le cose sono sempre andate abbastanza bene, ma in quest'ultimo periodo litighiamo spesso e la situazione è invivibile, anzi, la nostra relazione è appesa ad un filo..
Da qualche mese a questa parte però, mi scrivo con un altro ragazzo più grande, inizialmente era una conversazione normale, dove parlavamo del più e del meno, ma poi queste conversazioni si sono fatte più piccanti e ci siamo anche scambiati delle foto un pò hot.
Ora quando faccio l'amore con il mio lui penso a l'altro ragazzo, diciamo che non riesco a togliermelo dalla testa, anche se ho provato a non scrivergli più, a non sentirlo..Non riesco, mi manca. Il problema è che non so se quest'altro ragazzo è interessato a me come lo sono io o per lui io sono una qualunque. 
Mi sento terribilmente in colpa per ciò che sto facendo al mio lui. Vorrei fare chiarezza, ma non so proprio come fare. 

Lun

21

Gen

2019

Cosa sto facendo....

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Sono l'amante di un uomo impegnato, impegnato però, non sposato (non che cambi molto, ma almeno non c'è un legame da decenni o con figli di mezzo) me ne vergogno, mi chiedo continuamente cosa stia facendo, e perchè debba rovinare questa coppia... proprio io che non sono mai stata l'amante di nessuno... ma non riesco a rinunciare al sesso migliore che abbia mai fatto e a passione e dolcezza mai provate prima!!!

Mar

27

Nov

2018

Pentita di essermi sposata

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Non vedo l'ora di lasciare mio marito, un scaricatore di porto scimmia urlatrice, arrogante e signor so tutto io! Nonostante abbia perso tante amicizie non impara mai. 

Non sa fare sesso,anzi nemmeno mi ricoedi quando siamo andati a letto insieme, mi tratta di merda tanti che ho messo molti muri tra di noi, si  irrita se io gli parlo,  altrettanti se gli tratti con indifferenza, dopo che ho fatto su e giù per farli compagnia in Ospedale e portare quello che voleva lui mi ha trattato bene, ma appena stava meglio ha niziato con le sua urla da indemoniato. Gli ho detto che doveva avermi detto prima di aver fatto i cavoli miei così non perdevo tempo in ospedale,per la prima volta gli ho visto ammutonita. 

La cosa interessante e che viviamo come fratello e sorella ma e geloso,al contempo gliene frega se eventualmente sto male o ho avuto una brutta giornata.

Io lavoro, faccio la sarta e insegno inglese lavoro molto ma guadagno poco, per questo ancora non l'ho lasciato, ma appena sarà possibile me ne andrò senza salutarlo.  L'ho cornificato alcune volte e sinceramente non mi pento, però non voglio mai piu avere una relazione,voglio vivere da sola, al massimo con i miei gatti

Mer

04

Lug

2018

Senso di colpa

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono disperata! Ho riferito dei pettegolezzi/cattiverie dette all'infinito da due mie conoscenti, ad un'altra persona, con il sincero intento di metterla in guardia nel dover raccontare sue cose personali a queste....Promesso che non avrebbe riportato nulla della mia confidenza non so perché ma...a distanza di un anno ha spifferato tutto....

Ho chiesto umilmente scusa dell'accaduto alle autrici  deii pettegolezzi ma non sono state accolte. Nelle mie scuse,una di queste avrebbe nuovamente infierito sulla vittima insultandola e dandole dell'ignorantona e della madre non all'altezza di crescere i propri figli.Ho ascoltato questa volta e tenuto per me.Mi sono ripromessa e giurato a me stessa che non sarò più ascoltatrice e né portatrice di tante cattiverie.

Ho fatto un grandissimo errore, lo so e me ne pento amaramente.

Vorrei poter tornare indietro e cancellare questo brutto episodio, perché giuro è una vera tortura vivere con questo peso...

Mer

11

Apr

2018

Per favore rispondetemi non ne posso piĆ¹

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Allora l’anno scorso sono andata i un campus in vacanza con dei miei amici, ad un certo punto alla sera alcuni tirano fuori dagli zaini delle sigarette e altri dell’alcol... io ero molto scettica... ma dopo essermi fatta fare il lavaggio del cervello ho deciso di fare un tiro (per la prima volta) poi me ne sono subito pentita e non lo ho più fatto... una delle mie amiche quella stessa sera si è ubriacata e non riusciva quasi più a camminare, tutti le stavano addosso e hanno cominciato a insultarci (e anche se era giusto) anche me solamente perché stavo con quei ragazzi...La mia amica ad un certo punto ha cominciato a sentirsi poco bene e a vomitare... fatto sta che per distrarre l’attenzione su di lei io e una mia amica prese dal panico abbiamo fatto finta di essere brille per distogliere l’attenzione da lei. Il piano ha funzionato alla grande ma gli altri miei compagni hanno cominciato a diffondere le voci di ciò che era successo. Qu’est sennò mio fratello parteciperà allo stesso campus e ho paura che possa scoprire tutto e dirlo ai miei genitori... io non so cosa fare perché ho paura che loro lo scoprano e io non voglio perché io non ho fatto niente di tutto quello che si dice ma penso che loro non ci crederebbero.... in questo periodo ho forti attacchi di panico e ho periodi in cui mi rifiuto di mangiare e altri in cui affogo nel cibo.. per favore rispondetemi con un parere sincero, non c’è la faccio più a tenermi tutto dentro! Datemi un parere sincero... grazie! 

Dom

01

Apr

2018

Voglio morire

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho 23 anni... 
E ieri ho fatto l'amore con un ragazzo..
L'ennesimo ragazzo.... 
Forse l'ennesimo errore... 
E controvoglia....anche se poi fingevo che mi piaceva...
Il fatto è che questo ragazzo lo conosco da soli 2 giorni...
Adesso sto troppo male.. Me ne sono pentita tantissimo... ho paura che non sia quello giusto... Anche se è un ragazzo gentile, dolce... Però non sono sicura di essere innamorata di lui...
Cioè, lo conosco da soli due giorni...
Mi sento male...
Ho troppi rimorsi...
Non solo, oggi al risveglio mi sento tutta indolenzita...
Giuro che voglio morire... Voglio trovare un modo qualsiasi modo per farmi del male...

Lun

14

Ago

2017

Stato confusionale

Sfogo di Avatar di Souv3nirSouv3nir | Categoria: Accidia

Single dal 2016, da quel momento tante avventure e nulla di più. Torno a giugno 2017 da sette mesi di lavoro all'estero per conto dell'azienda che mi da' da vivere. Impegni improvvisi dei miei amici più stretti mi costringono a rivedere bruscamente i miei piani per queste vacanze estive e decido di andare da solo in Thailandia. Sono tornato stanotte. Non sono andato lì solo per sesso ma soprattutto per staccare la spina e, quindi, c'è stato anche il sesso. Sesso in cambio di denaro con donne autoctone che non si vergognano del loro "business" e che la società non denigra. Nella vita, tanto più in queste circostanze, sono una persona estremamente razionale, uno che pregilige il pensiero, la valutazione. Volontariamente non ho cercato alcun contatto con italiani per evitare di "risentirmi" in italia in quella che per me doveva essere, e lo è stata, un'evasione totale dalla realtà quotidiana. Mi affianco ad un turista straniero, conosciuto casualmente in un ristorante. Con lui frequentiamo molti locali, conosco molte donne nei miei dieci giorni di permanenza e, come detto prima, scendo in intimità con tante di loro. Ma si sa: per quanto sia giovane ed ancora in forma sono solo un "cliente". Mai travisare con certe donne, per loro sono un mera fonte di guadagno e basta. Decido di concedermi un ultimo momento anche l'ultima sera di vacanza. E manco a farlo a posta conosco la causa di questo sfogo (causa presunta...). Lei è bellissima. Non so cos'abbia. Non so perchè, non so come mai. Ma appena la vedo l'ultima cosa a cui penso è il sesso. Lei, che ha un negozio, ogni tanto "arrotonda" con qualche turista. Non lo dice ma me lo fa capire. Trascorriamo due ore molto divertenti in discoteca e poi andiamo da me. E va a finire come si può immaginare. Avevo addirittura pensato di non fare sesso con lei ma di guardarla negli occhi e basta. Non so cosa mi sia successo. La mattina ci salutiamo, mi chiede per quanto tempo mi sarei ancora trattenuto in vacanza e io, in stato veramente confusionale, le dico che avrei avuto ancora qualche giorno (quando, invece, dopo 8 ore sarei stato su un aereo). Lei mi dice che mi avrebbe chiamato dopo lavoro, lo fa chiedendomi di rivederci in hotel. E io, con una scusa, rimando. Oggi si è fatta risentire.

Il punto della questione è: so che quello che ho scritto è paradossale. Parliamo di una donna che, a meno che non ricadiamo in un caso raro, so benissimo mi veda come una mera fonte di guadagno (pur non avendomi mai chiesto dei soldi). Parliamo, se mai ci fosse bisogno di aggiungere altro, di una donna che evidentemente ad un lavoro regolare ne affianca uno "sottobanco" e che vive dall'altra parte del mondo. Eppure io, che - lo ripeto - ho avuto tante, tantissime donne, sto veramente male. Ma non so perchè sto. Sto male perchè è finita la vacanza e ho salutato quella splendida persona del mio amico senza sapere se e quando lo rivedrò? Sto male perchè non rivedrò più lei quando invece avrei voluto? Sto male perchè in lei c'è qualcosa che mi pizzica nell'animo e non riesco a capire cosa? Cosa devo fare con lei?

Voi forse saprete rispondere. Oggi, mentre ero in aereo ho trovato anche una mia personalissima chiave di lettura. Magari semplicemente aggiuntiva e non escludente delle altre possibili:  il mio stile di vita, estremamente improntato su me stesso, sulla mia libertà, solo sulle mie esigenze forse non va più bene alla mia mente. Il mio corpo riesce ancora a sostenere delle decisioni che, molto probabilmente, non sono più totalmente in linea con quello che c'è da qualche parte dentro di me. Il fatto che una donna, che per un puro caso del destino è esteticamente come vorrei, ride come vorrei, mi guarda come vorrei, mi abbia provocato questo antipatico stato confusionale (sempre ammesso che sia lei la causa di tutto questo, perchè sono confuso e non lo saprei dire con certezza) deve farmi riflettere, per di più se si tratta di una che ha scelto di fare saltuariamente la prostituta e che si trova a 15.000 km di distanza.

Cosa fare?

 

Sono un po' in guerra con me stesso. 

Succ » 1 2 3 4 5