Dom

07

Lug

2019

Scambiare la gentilezza per stupidità

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Molto stanca e molto arrabbiata. 

Sono una donna di 33 anni che si scopre "invecchiata" bene, una bella donna. E nel tempo ho mantenuto un certo temperamento aperto: mi piace conoscere le persone, mi piace parlare con loro. Non metto in dubbio quello che mi viene detto, non vedo perché a qualcuno che mi racconti qualcosa della propria vita spontaneamente io non debba credere. Sono educata, sorrido molto alle persone, nonostante il mio proverbiale senso dell'umorismo caustico e una certa inclinazione alla misantropia. Cerco di rendere le cose facili a tutti in ambiente lavorativo e tra gli amici, perché diamine, che motivo ho di complicare la vita agli altri generando frustrazione che poi si scaricherà addosso a tutti, me compresa? Questi sono connotati della mia personalità di cui sono profondamente consapevole, su alcuni ho lavorato per raggiungerli, altri li ho scoperti in psicoterapia. Sono acutamente consapevole del fatto che sono armi a doppio taglio: per qualcuno possono essere pregi, per altri punti deboli.

Ed è di questi ultimi che sono stanca. I più li ritrovo tra i miei ex. Nelle relazioni sentimentali questa mia "malleabilità" si è sempre amplificata, in nome della costruttività. Disinnesco, concedo il beneficio del dubbio, cerco di rendere sereno l'altro. E finisco per essere trattata da idiota. Ho sempre avuto uomini che alla fine si sono rivelati meschini, che negli ultimi giorni di relazione in un modo o nell'altro hanno svelato il trucco. L'ultimo con cui sono uscita mi ha letteralmente riso in faccia, dopo avermi raccontato vari aneddoti della sua esistenza, e chiedendomi come ho fatto a raggiungere la veneranda età di 33 anni credendo a tutto quello che mi viene detto. Poi ha cominciato la sua opera di demolizione e tentativi di manipolazione, per spingermi ad essere la donna dei suoi sogni. Ho cominciato semplicemente a girargli al largo, senza neanche usargli l'educazione di una risposta garbata.

Sono arrabbiata, moltissimo. Le persone credono che dietro all'educazione si nasconda una sorta di ritardo mentale. E se questa situazione è tollerabile in un ambiente lavorativo, fatto di soggetti che dopotutto non devo sposare e della cui stima il più delle volte mi importa poco, non lo è assolutamente con quelli a cui regalo un pezzo di cuore. Oramai con il mio ci si possono fare le frattaglie in padella e darle al cane. Sono piombata in una sorta di coma emotivo per il quale non do più retta a nessuno, le manipolazioni altrui mi scivolano addosso, immagino una sorta di protezione dalla dissonanza cognitiva che mi ha attanagliato nell'ultima relazione. Ma evidentemente sono ancora la stessa persona che attira questa gente, perché capitano tutti a me.

Cosa c'è di sbagliato in me? Cosa attira così tanto?

18 commenti

Sono arrabbiata, moltissimo. Le persone credono che dietro all'educazione si nasconda una sorta di ritardo mentale


Se ti relazioni con persone di questo spessore culturale è probabile che continuerai ad avere delusioni. Sei certa che il problema non risieda nei tuoi criteri di scelta? Non puoi avere la pretesa di cambiare gli uomini rozzi che ti girano intorrno, ma puoi e devi importi di evitarli. Non puoi cambiare le persone pero' puoi decidere a chi concedere la tua fiducia. 

Avatar di OlmOlm alle 12:35 del 07-07-2019

Sono la sfogante. @Olm, hai ragione, dovrei essere decisa io a non concedere fiducia. E ho dei criteri di scelta sicuramente non consoni. Ed ora ho preso così tante fregature che non mi fido più del mio giudizio sulle persone. Probabilmente sono particolarmente ingenua, e questa cosa si vede moltissimo.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 15:34 del 07-07-2019

Devi fare ancora un po' di lavoro con la psicoterapia. Quello che giudichi così male negli altri è qualcosa che in realtà appartiene anche a te, ovviamente non è quella roba che descrivi con severità. Certo è qualcosa che il tuo io, pieno di buone intenzioni, non accetta. Ma l'io racconta solo una parte della storia. Scopri il resto e starai molto molto meglio. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 16:09 del 07-07-2019

Ciao @anonimo, grazie della risposta. In che senso appartiene solo a me? Intendi dire che sono mie impressioni? Non direi... Onestamente, se una persona non ha stima di te perché ti trova manipolabile, è grave - soprattutto se quella persona è il tuo compagno - e penso sia difficile sentirselo dire e confonderle con le proprie proiezioni mentali. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 18:50 del 07-07-2019

Anch'io studio queste cose. Pare che aver avuto rapporti con persone abusanti induca a ricreare relazioni con soggetti che abbiano caratteristiche simili. Non tutto è razionale, non si sa perché l'essere stati vittime faciliti il tornare vittime, però il dato empirico c'è.

Se i caregivers sono abusanti il bambino cresce e tenderà a scegliere altre persone abusanti. 

Ci siamo dentro tutti. 

Quasi sicuramente è così anche per te, sfogger. Ti scegli partner abusanti senza sapere come fai a sceglierli.

Ci fosse una soluzione lo direi, ma ripeto, si sa che è così e ma non si tutto, e io ho avuto caregivers abusanti e un'infinità di amicizie false e alcune relazioni in cui la partner è diventata abusante. Non è un problema solo femminile.

Avatar di OldJoeOldJoe alle 21:03 del 07-07-2019
errata corrige

ma non si sa tutto

 

Avatar di OldJoeOldJoe alle 21:05 del 07-07-2019

Ciao @OldJoe. Sì, ho capito le dinamiche per le quali io sceglievo partner abusanti. Ora sono fermamente decisa a non farlo più. Devo sempre razionalizzare la cosa e ricordare a me stessa che è meglio soli che male accompagnati. Quello che mi chiedo è cosa attira le persone con inclinazioni abusanti verso me. Qual è il mio comportamento, anche superficiale, che li induce a sostare attorno alla mia orbita. E' vero che anche io ho la scelta, ma sembro non riuscire a incappare in una persona che non sia abusante.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 21:58 del 07-07-2019

Dovresti leggere meglio quello che ho scritto: ho detto che ciò che critichi (anche giustamente e con coscienza) appartiene, in parte ANCHE a te. Il che vuol dire che ad attirare non è sempre e soltanto la tua disponibilità emotiva e tutto ciò che puoi categorizzare superficialmente come virtù (sarebbe bello). Ci sono anche altre risonanze, e una parte di te, per quanto sotto controllo, esercita a sua volta una forma di abuso nei confronti dei tuoi partner. In breve, anche tu sei un po' abusiva nella forma (per esempio) del controllo, della cura, dell'anticipazione del desiderio altrui. Tutte cose da cui devi renderti indipendente. I casi sono molti e diversi, ma è singolare come molte persone auto designate empatiche appaiano nell'esperienza dell'altro soffocanti, giudicanti, ossessive. Credimi. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 17:16 del 08-07-2019

@Anonimo delle 17:16, no, non stavo parlando di quello, dell'essere empath (tra l'altro sono la prima che si inalbera quando le persone si auto-designano empatiche, siamo tutti empatici, chi più chi meno). Sto parlando di altro. E' proprio il fatto che essere educati, come ho scritto nel titolo, viene scambiato per essere deficienti. 
Il fatto di essere codipendenti in una relazione è un discorso più ampio e sicuramente ha senso, ma non sto parlando dell'essere accondiscendenti, anticipanti e di altre forme di controllo tipiche delle relazioni tossiche, perché sono cose che si svelano molto dopo, quando una relazione è già consolidata. Perciò non seguivo il tuo discorso, hai fatto un salto troppo in là.
Il fatto è che continuo ad attirare gente che si presenta comunque abusiva, come hai detto tu, fin dall'inizio. Il classico uomo che sin dal primo appuntamento ti inquadra in un tipo di donna e cerca di spegnerti e provocarti in tutti i modi, credendosi furbissimo solo perché tu gli stai facendo il favore di essere educata. Non so se sei donna anche tu, nel qual caso puoi capire di che tipo di atteggiamento parlo, quando un uomo non si sente a livello e cerca di ridimensionarti per non sentire la propria virilità minacciata. E sarò impopolare, ma come esistono donne pessime, esistono anche uomini di questo tipo. E mi chiedo, appunto, quale sia il comportamento che attira un certo tipo di soggetti. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 22:52 del 08-07-2019
Ma andiamo!

Anch'io come te sono educata e ho preso le stesse fregature soprattutto in amicizia e lho provate tutte. A non fidarmi a non concedere il mio tempo a non scrivere troppo a non telefonare troppo e sai che ti dico? Che si sono approfittati di me lo stesso i falsi amici! Non dare la colpa a te stesso. Ormai la gente è psicopatica. Viviamo in un Italia soprattutto Roma di psicopatici che con la gente fanno usa e getta! Anch'io ci sto male mi logoro. Poi mi passa. Devo dire che però sopravvivo. Non ho più dialoghi profondi con la gente e questa cosa fa male. Ma visto lo schifo in giro neanche ho voglia di incontrarla la gente. Sto bene con me stessa. E queste amicizie vampiresche ormai se ne vadano lontano da me. Basta

Avatar di AnonimoAnonimo alle 03:56 del 18-09-2019

Sfogante, ti direi cosa non va, ma dubito tu voglia realmente saperlo, esattamente come l'anonima delle 3:56. L'educazione e lo zerbinaggio con lo scopo di .... sono due cose molto diverse. Quell'attenzione appiccicosa fuori dalle righe e quel voler rendere le cose più facili agli altri, ma chi esattamente ve lo ha chiesto?! Proprio in questi giorni ha sbroccato definitivamente la zerbina del nostro gruppo di lavoro e proprio quel paio di colleghi che ha per mesi cercato di farsi andar in qualche modo bene i suoi aiutini, caffettini e ciappini non richiesti si è trovato ad essere additati da quest'ultima come approfittatori e persone senza cuore.  Secondo me il motivo potrebbe semplicemente essere che certe persone cercano di avere il controllo sulle situazioni in questo modo, imponendo i loro modi fuori dalle righe appunto e sbroccando poco dopo quando 'stranamente' non vengono ricambiate con l'adorazione e un pezzetto della tortina del potere. Tralasciamo in questo caso le lagne quotidiane su come tutti le passavano davanti,su come non veniva abbastanza considerata, formata, aiutata e in genere cagata, e su come tutti approfittavano di lei. Persino al bar dove mangiamo tutti solo lei guarda caso, a suo dire, era quella trattata peggio, servita per ultima, costretta a mangiare roba scaldata male e amenità varie. Mi ero intromessa solo nel momento in cui cercava di coinvolgere noi altri, perché convinta che fosse 'giusto' segnalare il 'pessimo servizio' di questo bar. In realtà. aveva iniziato a sbroccare già prima delle ferie, perché secondo lei era l'unica a 'prendersi cura' delle cose. Peccato che in realtà non è mai riusciva a lavorare senza dover per forza scassare agli altri, chiedendo mille conferme su ogni cosa o attaccandosi al dettaglio del dettaglio di questioni di secondaria importanza dicendo che era sempre esaurita per colpa di altri che secondo lei non trattavano quei 'importantissimi' dettagli con abbastanza impegno. Boh, sarà un caso che anche lei a 35 e passa anni nella vita non ha concluso  granché? Ovviamente convive con un fidanzato che descrive come la sanguisuga della situazione, al quale deve star dietro in tutto prosciugando le sue preziose energie. Peccato che gli vorrebbe pulire il faccino sporco e pure il buco del culo in ogni momento della giornata, se solo ne avesse la possibilità. Per fortuna la sottoscritta nel gruppo ricopre un ruolo che non è facilmente attaccabile dalle chiacchiere di corridoio, perciò mi sono fatta giusto una risata, quando ho scoperto a posteriori che non darle corda significava essere da lei additata  come quella schiva che non le vuole abbastanza bene, pardon, quella che con lei ha dei problemi di comunicazione. Non nego che nel sentirmi dire l'altro giorno direttamente dalla responsabile che su questa esaurita del cavolo avevo ragione, ho provato una certa soddisfazione. Ma non è quello il punto. Preferisco di gran lunga gli stronzi scorbutici che sanno almeno fare il loro lavoro piuttosto che le smancerie zerbinesche di gente che non è sicura di un cazzo, vorrebbe lo stesso avere il controllo sulla situazione e quando ovviamente non gli riesce diventa giusto capace di sbroccare con tanto di lacrimucce di rabbia e di accuse di sfruttamento della loro 'bontà'. Ah, e infine ha pure il coraggio di parlare di manipolazione altrui. Secondo me tra gli più assidui utilizzatori della manipolazione ci siete proprio voi, che poi non vi riesce manco e a quel punto per voi tutti diventano cattivi è un altro discorso.

Avatar di FucktotumFucktotum alle 10:17 del 18-09-2019

Ecco che è tornata la Fucktotum, dopo un bel po' di mesi di assenza. La dimanica è sempre la stessa: ritorna scrivendo qualcosa di serio nei commenti come adesso, per far credere che sia un utente costruttivo con cui si può parlare di cose intelligenti, la gente ricomincia a prenderla in considerazione, la gente si fida e ricomincia a parlare con lei, e poi.... TRAK!

Ecco che poi ricomincierà a generare flame sotto gli sfoghi insultando gli utenti con commenti provocatori, con l'intento di seminare zizzagna (come sempre d'altronde, visto che ha battibeccato con il 90% degli utenti), e fa chiudere gli sfoghi. Prepariamoci, perché finirà cosi

Avatar di AnonimoAnonimo alle 10:43 del 18-09-2019

Secondo me tu la preparazione quotidiana l'hai già fatta e come al solito ti tocca quel paio d'ore nella prossimità del cesso di casa. Fossi in te ne parlerei col medico, l'abuso di clisteri genera una progressiva ipotonia del colon. 

Come vedi, è sempre un piacere darti dei consigli costruttivi :-D. 

Avatar di FucktotumFucktotum alle 11:10 del 18-09-2019
è sempre un piacere darti dei consigli costruttivi :-D.

...e è sempre sgradevole leggerti.

scasstotum, vai a farti un clistere che è ora di pranzo e non ho voglia di leggere scritti merdosi e nauseanti. 

ci ha ragione l'anonimo delle 10 e 43. fai scareggio. 

Avatar di OldJoeOldJoe alle 13:08 del 18-09-2019

Su su vecchio bimbo Joe, vedi di non distrarti troppo dalla tua autocommiserazione. Oggi, a chi vogliamo dare la colpa per la tua triste vita fatta di ozio e perenne ricerca di figa depressa? Amamma? ababbo? atuttiedue?  Oppure a qualche tua ex? Dai facciamo atuttiiparenti, così sei in una botte di ferro.

Avatar di FucktotumFucktotum alle 13:28 del 18-09-2019

@OldJoe scusa se mi permetto di dirtelo ma... Sei babbo forte eh! Cazzo vai a svegliare il can che dorme... Lo fai apposta? Lo sai che i rottweiler vanno tenuti a distanza... 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 13:32 del 18-09-2019

ho deciso che m'importa una sega. la belva ha voglia di sbavare, facciamola sfogare un po'.

Avatar di OldJoeOldJoe alle 13:36 del 18-09-2019

Non sapevo che il tuo pisellino avesse in un soprannome, però belva mi pare un po' esagerato per un coso che non sta su manco con i sostegni.

Avatar di FucktotumFucktotum alle 15:20 del 18-09-2019

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti