Tag: lettera

Mer

11

Set

2019

Lettera alla mia più grande emozione

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

La prima volta che ti incontrai fu totalmente a caso

Casualmente così come accadono tutte le cose belle.

Da subito qualcosa dentro di me mi disse che in qualche maniera eravamo destinati ad essere.

Ad oggi è passato un anno e guarda dove siamo arrivati

Abbiamo lottato contro una distanza inimagginabile

Abbiamo lottato contro i nostri caratteracci 

Contro le nostre giornate no

Contro i tanti addii che con tanto fervore ci siamo riservati

Abbiamo lottato contro le terze persone

E contro le peggio scelte

E lotteremo ancora per affrontare la paura dell'essere

Dell'essere noi

Avremo il coraggio di viverci lo so.

Razionalmente non ho nesssun motivo per essere così legata a te: vivi a km e km di distanza e ci possiamo vedere poco

Sei lunatico

Talvolta veramente insopportabile

Ti chiudi in te stesso

Avolte egogentrico

Ed hai una paura folle ma folle di innamorarti ed impegnarti 

Eppure non ti lascerei andare mai

Perchè se te ne andassi tu

Una parte di me andrebbe via assieme a te... 

Ven

17

Feb

2017

Brutta Copia

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

 

  1. Dicono che se ti manca qualcuno non è la sua presenza fisica, ma la sensazione che provavi con quel qualcuno. Ahahah magari. Sarei già tra le braccia di un altro, magari più muscolose delle tue o con un minimo di pancia, perché mi tranquillizzo accarezzando una pancia. Non mi importrebbe se ti trattasse di una sera o di un mese o di un anno. Quella persona non è te. Non mi manca l' essere desiderata o un complimento, a me manchi tu. Mi manca vedere e sentire che tu mi vuoi, mi manca la tua voce, le tue chiamate che cadevano puntuali quando non avevo vicino il telefono. Mi manca il tuo odore, mi mancano le tue mani. Mi manca la tua ingenuità, mi manca il tuo affetto, mi manca il tuo sguardo, mi manchi tutto. Semplice, quello che sei non lo sono altri. Non capirò mai perché hai detto basta. Senza rendermene conto io ti ho aspettato per tanto tempo, che nel tempo che non ci siamo visti in realtà mi piacevi. Di solito le persone più vicine a me avevano un effetto soporifero, ma adesso no. Era diventata una magia tua, non perché avevo deciso così, era venuto da sé, proprio come ogni particolare che mi legava a te. Come fanno altri ad andare avanti lo comprendo poco. Non sentono mai il bisogno naturale di dargli buone notizie? Di sentire un conforto? Di evadere da tutto per un attimo? Inutile dirtelo, né ora né tra 100 anni, non cambierà nulla perché hai detto basta. Mi hai buttato via senza pensarci due volte, quando io ti volevo anche nel tuo momento buio. Forse non bastava e a me non basta pensare a questo ogni giorno. E non voglio dirti mi manchi, ma mi hanno insegnato a dire quello che si prova e io provo questo. Mi manchi da fare schifo anche a me stessa. 

 

 All'ex che non sa...

Dom

12

Feb

2017

Lo voglio con te

Sfogo di Avatar di VecchiodentroVecchiodentro | Categoria: Altro

lo voglio con te

un attimo romantico

un momento dolce, mano nella mano.Un momento in cui i nostri cuori trasmettono ciò che provano, attraverso la profondità dei nostri occhi.

Lo voglio con te,

un minuto di silenzio di solo bacio dolce e al contempo passionale, perché il domani potrebbe essere troppo tardi per noi, e non va sprecato un solo istante.Io voglio vivere al massimo con te, io lo voglio con te.

Voglio con te,

Un litigio pauroso, un litigio per perderci, piangere e riconciliarci.Voglio con te questo, per capire quanta paura possa fare il mondo senza me, senza di te.

Voglio con te,

una notte d'amore senza limiti.Senza tabù, e con la voglia di noi due come mai successo prima.Una notte d'amore dove i nostri spiriti si possono unire in un tutt'uno, un qualcosa di immenso, di grandioso, la vera essenza dell'amore.

Voglio con te,

una notte violenta, per addormentarci abbracciati e cullati dalle coccole e mille pensieri.

Voglio con te,

una seconda possibilità per renderci ancora più forti.Voglio con te, una terza possibilità per migliorare, una quarta, quinta e così via, finché i nostri cuori lo vorranno.

 Voglio con te,

una carezza.Un messaggio, ma non di quelli che si mandano via cellulare o per posta.Voglio un tuo messaggio d'amore, che sia un bacio sulla guancia, o sulla fronte.Basta un ti voglio bene, che reputo mille volte più grande di un "ti amo", che tutti sono in grado di pronunciare.Un "ti voglio bene ", è una dichiarazione.

 Voglio con te,

un cammino fatto di fiori, di dolci animali che camminano al nostro fianco, ma in cui si possa godere di qualche temporale ogni tanto, per capire che quello è il nostro percorso, e rimane bellissimo lo stesso, nonostante qualche goccia, litigio o discussione. 

 

Voglio con te una perfetta storia d'amore?No, voglio con te una storia d'amore imprevedibile, e sarà anche migliore.

Voglio con te qualcosa di unico, perché qualsiasi cosa dovesse mai accadere, non voglio che ti dimentichi di me.

 Ciao amore mio.

Ti voglio bene, Ti amo. 

Tags: amore, lettera

Mer

10

Feb

2016

Caro papà

Sfogo di Avatar di CinereaCinerea | Categoria: Altro

Caro papà,

questa è una lettera che, auspicabilmente, non leggerai mai. Ma ci tengo lo stesso a scriverla, scrivertela, dato che i casi della vita sono infiniti.

In realtà, se la leggessi, penso che finiresti per fraintendermi e basta, come al solito. Smettendo di ascoltare a metà discorso, saltando alle tue conclusioni ed abbarbicandotici, asserragliandoti dietro la tua semi-sordità come dietro ad una cancellata. Ma credimi, il problema non è certo il tuo timpano non funzionante. Il fatto è che negli anni tu ti sei abituato a non ascoltare. 

E c'è una grande differenza.

Non è che non ascolti solo me. Non sono cieca, e non serve una gran vista per vedere che il tuo matrimonio con mia madre si regge insieme con lo sputo. Sento l'infelicità e la solitudine di mia madre in ogni parola che scrive - ma anche lei ha la sua dose di responsabilità, non credere; e sento la tua frustrazione quando esci da solo la sera, per andare a suonare o a sentire qualche concerto. Ogni tanto vengo con te, perchè mi dispiace farti andare da solo. 

Percepisco la tua rassegnazione nel momento in cui non chiedi nemmeno più a tua moglie di uscire con te perchè lei accampa scuse su scuse; percepisco la crescente tristezza di mia madre nel momento in cui lei cerca di fare una battuta e tu non la cogli, e lei si limita a sorridere al vuoto mentre io cambio argomento dopo un momento di silenzio imbarazzante. 

Ho sentito la consapevolezza colpirmi nel momento in cui ho ficcato il naso in affari che non mi riguardavano - ah, questi figli impiccioni! -, e lì ho realizzato che la vostra unione si regge sulla convenienza. Ci sarà mai stato amore? Da parte tua, sì. Non ne dubito, anche se non sono proprio nessuno nè per valutare nè per giudicare con cognizione di causa. Ma leggendo le parole di mia madre, che ammetteva parlando con se stessa (dannazione a me, ficcanaso del ca**o) che sposando mio padre si era condannata alla solitudine e che sognava ancora un altro a distanza di anni (il suo vero grande amore), un barlume di consapevolezza mi ha squarciato l'anima. Ma vuoi sapere una cosa? Adesso arriva il bello. 

A te non lo dirà mai, voi resterete insieme - e vi condannerete all'infelicità, insieme. E io non dirò una parola, perchè siete voi i responsabili della vostra vita. Non ho detto una parola quando ho trovato la finestra del sito di incontri aperta sul tuo computer (con tanto di parole chiave inserite del motore di ricerca!), non ho detto una parola quando ho letto le frasi scritte da mia madre. 

Caro papà, io a questo punto mi stupisco del fatto che mia madre passi ancora dalle porte. Ma dopotutto non riesco a condannarti - anche se in effetti non potrei farlo in qualunque caso, chi sono io per giudicare. 

Se, con gli elementi che ho a mia disposizione, dovessi cercare di capire chi è vittima e chi è colpevole, qui, ne hai voglia. Sarebbe una bella gatta da pelare. 

Quindi io mi trovo qui, con lo sguardo rivolto altrove perchè non posso proprio permettermi di dirvi nulla. Siete adulti, grandi-grossi-vaccinati-eccetera. Ma io da un giorno all'altro ho capito che sono la rappresentazione vivente dell'infelicità di mia madre. Io sono l'unica ragione per cui non siete andati per due strade diverse, sembrerebbe. (E queste ultime erano parole quasi-testuali).

Mi sento in colpa? Ma per carità.

Caro papà. Penso che non siate arrivati alla vostra età per farvi dire cosa dovete fare delle vostre vite da una diciottenne. Fate un po' voi.

L'unica cosa che mi dispiace (eufemismo) davvero è il vedere due persone che danno tutto ciò che possono per me, e che io amo a mia volta, essere ingabbiate così l'una dall'altra. Sarà giusto?

E in tutto questo, caro papà, anche se stravedi per me e non lo fai apposta, mi tratti come una bambina che non capisce, che non sa, che non vede, che non sente.. Perchè il mondo dei grandi è un brutto posto.. Perchè i grandi hanno tanti pensieri.

Vorrei dirtelo, vorrei dirti che so che non è come nelle favole, che so che l'infelicità è di questo mondo, che so più di ciò che credi io sappia; vorrei dirti che so che i matrimoni possono non funzionare e che non tutte le famiglie sono felici e contente e che so fin troppo bene che anche la finzione più spudorata non regge entro le mura di casa. Ti giuro che per accorgersene basta essere stati iniziati ai piaceri del QI a due cifre.

Vorrei anche dirti che non ho più cinque anni, anche se le tue opinioni su di me si sono cristallizzate più o meno lì, e nella tua mente si preserva l'idea della me di tredici anni fa. Ma io intanto sono cresciuta, e mi rendo conto di ciò che sta accadendo intorno a me. 

Ma tu non mi ascolti.

Quindi che parlo a fare? 

Con sincero affetto, nessuna rilettura e tante divagazioni, tua figlia. 

Tags: lettera

Ven

31

Lug

2015

Quel figlio di buonadonna...!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ok, non sono quì per lamentarmi della moglie/fidanzata o magari dei miei genitori, di mio fratello o del pesce rosso... no, sono quì per sfogarmi su quel figlio di puttana del mio professore.

Il succhiacazzi con EVIDENTI problemi di alcolismo che sfoga il palese fallimento della sua inutile vita con i propri studenti, non ha afferrato che mi trovo in uno status di depressione profonda che mi impediva di studiare bene questa fottutissima materia e ha minacciato di lasciarmi il debito (cosa non avvenuta perchè ho voti alti un quasi tutte le materie), ma verso i 15 di questo luglio, mi arriva una lettera dove dice che devo studiare un casino di argomenti e che a inizio anno ho un'interrogazione con lui da fare. 

BRUTTO FIGLIO DI UNA PUTTANA, TI AUGURO TUTTO IL MALE DEL MONDO, STRONZO!

Scusate lo sfogo, ma sono mosso da un istinto ancestrale di picchiarlo così forte da fargli sptare lo stomaco.

Bastardo senza palle.... 

 

Mar

07

Apr

2015

Come riconquistare un'amica perduta da tempo?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao a tutti,

sono arrabbiata con me stessa perchè ho litigato con la mia migliore amica. O almeno "litigai".

La situazione di cui vi parlo risale alla fine dell'estate scorsa.

Io avevo una migliore amica. Lei (a volte) era un po' violenta e cercava di imporsi sugli altri.

Un giorno mi arrabbiai molto, non con lei, ma con un'altra persona che anche lei conosceva. La mia rabbia era così forse che non sopportavo più ninte e nessuno e così scrissi una lettera alla mia migliore amica dove la insultavo.

Io non le chiesi scusa e quindi non ci parlammo per qualche giorno, ma poi le acque si calmarono, io le regalai una caramella e tornammo amiche. Ma solo amiche. Verso l'inverno poi le mandai un messagio su whatsapp dove le chiedevo scusa sinceramente, ma lei disse che già ci aveva messo una pietra sopra ma era meglio che cercavo un'altra migliore amica (diciamo che disse di farmi una vita.....). Io ci rimasi malissimo perchè speravo che lei mi perdonasse, così come io l'avevo perdonata per tutte le volte che fu un po' manesca.

Noi ci conosciamo da piccole e oltre a quella, solo una volta abbiamo litigato, ma ci siamo riappacificate subito.

 

Secondo voi chi ha torto e chi ragione?

Che consigli mi dareste per tornare ad essere sua migliore amica anche se è passato tanto tempo (7-8 mesi) ?

Grazie a tutti di aver letto,

ciaooooo

Sab

26

Nov

2011

cara suocerina e figlia...................

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

cara suocerina,questa è una letterina tutta dedicata a te.... Scusa se uso termini poco eleganti ma mi attengo alla tua opera di personalità e nonchè quel tuo ostentare una ingenuità che non c è......  Innanzitutto te l ho messo a quel posto perchè mi sono comprata una casa che dista dal tuo paese per mezz ora.....e per te che non porti la macchina dovrebbe essere stata dura accettarlo.

Scusami se non sono la scema che pensavi,perchè mi vedevi buona e brava e pensasti questa me la rigiro a modo mio,ma in realtà la mia educazione è stata un regalo che ho fatto al mio ragazzo e ora marito per sposarmelo.... Ti ricordi quando dicevi che tuo figlio non doveva spendere soldi per vacanze e festeggiamenti e cose inutili??? bene,per non sentirti nelle orecchie ti riempivavamo di palle stratosferiche che,quando andavamo in macchina sbalzavano dai finestrini!!!!

E ti ricordi quando mi volevi far sposare allo stesso ristorante di quella megera montata di tua figlia perchè avevi paura che sfigurava??? anche li te l ho messo a quel posto perchè ho fatto meglio vestito ristorante e organizzazione...

E tu invece volevi farmi passare per la copiona cche non sono poichè avevi paura di quello che poi è successo.....e cioè il matrimonio di tua figlia è stato sotterrato dal mio(parlo così perchè mi volevi far sfigurare a me)

Come mi facesti morire dal ridere quando io mi vestito con fuson e maglietta come si porta ora e tu mi guardavi disgustata..... e poi tua figlia ti beccò che volevi mettersi i suoi fuson taglia 44 mentre tu pesi 104 kili.....che grasse risate....

Cara suocerina,tu sei la prima ipocrita perchè quando vedi una scollata fai la faccia di cazzo e poi ti vai a comprare le magliette scollate.....quanto mi fai ridere...

Tua figlia è la prima puttana del paese ma lo è dentro perchè è un cesso e nessuno se la fila e va chiamando puttane alle belle ragazze appariscenti quanto poi lei se si compra quella roba non gli sta bene e schiatta....poverina l hai fatta proprio come te....

Ora cara suocerina ti aspetti che io ti confessi che sono incinta prima a te perchè pensi che io mi fidi ....purtroppo lo saprai al 5 mese quanto la pancia mi scoppierà nella maglietta e non potrò dire che mi sono affogata con un melone....

In tutto questo voglio dirti che hai fatto un figlio dotato sessualmente e ci divertiamo molto assieme.cosa che ti darebbe molto fastidio sapere poichè cara suocerina tuo marito mi sa che non ti fà da anni perchè sei diventata un sommergibile..

Ti saluto affettuosamente augurandoti che scoppi 

DISTINTI SALUTI