Tag: distanza

Ven

16

Ago

2019

Dubbi e incertezze...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi sento con un ragazzo conosciuto online (abbiamo in comune la passione per i videogiochi) da circa due mesi e mezzo.

Ci siamo incontrati per la prima volta proprio questa settimana... Eppure non sono rimasta convinta. 

Prima che ci vedessimo, lui teneva a precisare, a chi chiedeva se stavamo assieme, che per ora ci sentivamo e basta, anche se lì potevo anche capirlo, dal momento che non ci eravamo mai visti dal vivo. Nei giorni in cui stavo lì però, ai suoi amici ha ribadito questa cosa. Lì per lì sono rimasta male, e poi, scherzandoci su, l'ho punzecchiato un po'. Lui mi ha detto che devo dargli tempo, perché essendo stato tradito in passato, ha difficoltà a fidarsi degli altri, così a malincuore ho cercato di essere comprensiva ed empatica. 

In tutto ciò però ci sono altre due questioni che mi perplimono. La prima riguarda una ragazza, che lui apparentemente disprezza (e che tra l'altro mi ha dato della tr... Il tutto ovviamente alle mie spalle, solo perché sto con lui, visto che lei gli va dietro) ma che tuttavia continua a sentire. E questo mi amareggia, perché per difendere un suo amico, ha troncato i rapporti con uno che conosceva da anni... Invece questa gli va dietro, mi infama e lui le scrive pure cose equivocabili (anche se lui dice che la prende solo in giro), come ad esempio 'sei mia'. Quando lessi sta cosa, perché gliela scrisse in un gruppo pubblico, sinceramente mi sono arrabbiata e lui disse 'vabbè se devi reagire così non la sento più' e l'ha cancellata dagli amici.  (Il giorno dopo però la riaggiunge, lol). 

 Inoltre, mentre guardavamo dei video sul suo cellulare, gli arrivano dei messaggi WhatsApp da una tizia, che stranamente si chiama come la sua ex. 

Una sera gli scrive che le manca, e qualche sera dopo lo chiama amore mio... Lui subito si affretta a precisare che non è la sua ex, ma solo una che gli va dietro... E che, se volesse fare cose alle mie spalle di certo starebbe bene attento a non farsi scoprire. E boh... A me questa storia puzza.

Io tengo molto alla mia privacy, di conseguenza non voglio violare quella degli altri e sinceramente mi vergogno di aver anche solo pensato di spiargli il cellulare, cosa che chiaramente non ho fatto. 

Dicono che del proprio istinto bisogna fidarsi, e io mi sento come se ogni parte del mio corpo cercasse di mettermi in guardia... 

Voi che ne pensate...? 

 

Gio

20

Giu

2019

Stufa

Sfogo di Avatar di EvanescentStarEvanescentStar | Categoria: Altro

Ma perché se ad una donna piace il sesso ed è particolarmente passionale, la sua fedeltà viene messa in discussione?

Mi piace provocare il mio partner, ho spesso voglia di farlo, quando non è fisicamente con me non disdegno il sexting etc... Ma sono tutte cose che faccio CON LUI. E cosa mi sento dire stasera?

"Spero tanto non avrò le corna. Hai sempre così voglia che non mi convinci al 100%".

Il tutto chiaramente diluito, visto che ad ogni simpatica dichiarazione seguiva una mia richiesta di spiegazioni. Al ché sbrocco e gli dico che se è questo che pensa di me possiamo benissimo chiuderla qui perché non ha senso continuare, giacché la fiducia sta alla base di ogni rapporto.

Io non ho mai fatto nulla per farlo dubitare di me e non devo certo riempirlo di rassicurazioni per placare le sue paranoie, ci sono già passata e m'è bastato.

E niente, mi dice che c'è rimasto male e che SCHERZAVA ragazzi. Ma che scherzo di merda è, scusatemi? Che poi si sa, che dietro l'ironia spesso si cela la verità. Magari dopo aver visto la mia reazione, ha preferito ritrattare, come del resto molte persone fanno, quando si rendono conto d'averla sparata grossa. E quindi BOOM, la colpa sarebbe mia, che al suo scherzo avrei risposto seriamente e freddamente, minacciando di lasciarlo senza troppe remore.  Lui si sente ferito, capite? 

A voi non sembra la classica persona che vuole sempre averla vinta e che arriva a rigirare spesso e volentieri la frittata? 

Io sinceramente sono basita. Non so proprio che fare. 

 

Dom

31

Mar

2019

Relazione a distanza

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi sono innamorato di quella che era una semplice amica a distanza (250 km). Io odio le relazioni a distanza, però il sentimento era così forte che mi ci sono buttato. 

Dopo un anno e mezzo di relazione e altri 3 di amicizia mi rendo conto di aver fatto un errore madornale, perché ho rovinato un'amicizia senza impegni né niente, basata sul solo gusto di parlarsi e vedersi quando possibile. 

Ho messo la mia felicità nelle mani di una persona ossessionata da me (cose che in amicizia non emergono), frustrata ogni volta che faccio qualcosa che mi renda felice perché lei non vi partecipa. E mi vieta pure di parlare di ciò che mi rende felice per questo motivo. 

Ho deciso di lasciarla nonostante fosse diventata davvero importante per me e adesso mi sento come se mi mancasse qualcosa, come se mi mancasse quel qualcuno sempre pronto a sostenermi. So bene che la relazione con lei era tossica in quanto mi permetteva di sopportarla solo quelle poche volte in cui ci vedevamo dal vivo, ma allo stesso tempo mi manca quella che nella mia vita era ormai una colonna portante 

Ven

09

Feb

2018

Erasmus o amore?

Sfogo di Avatar di ErimeErime | Categoria: Altro

È il solito dilemma.

Sono tre anni che rimando l'erasmus: prima per mia madre, lasciata sola per un anno lavorativo da mio padre e che non volevo lasciare a mia volta sola; per un fidanzato che mi aveva detto con sufficienza di partire, ma con cui le cose andavano male e ho voluto aggrapparmici per salvare tutto; e ora mi si ripresenta una situazione simile.

L'anno scorso, mollandomi giusto prima dell'ipotetica partenza per l'erasmus, mi sono ripromessa di non rinunciare più a qualcosa che volevo per un uomo, soprattutto perché avevo appena rinunciato per un idiota che non mi amava nemmeno.

Adesso saranno 4 mesi che esco con un nuovo ragazzo, storia a distanza, 2 ore e mezza che ci separano. Cerchiamo di vederci il più possibile, a cadenza settimanale, e durante la sessione esami studiavo anche là da lui mentre lui lavorava per vedersi a pranzo e la sera e dormire insieme. Ha sofferto come un pazzo le due settimane fisse in cui non ci siamo visti durante la vacanze natalizie, quando io ero in vacanza dai nonni in spagna (per me si trattava di qualcosa di perfettamente sopportabile invece) e questo perché, come mi ha detto fin dall'inizio, lui non è uno da storie a distanza ma con me voleva comunque provarci.

Lui fin dall'inizio sapeva di questo mio desiderio di erasmus e lo accettava, dicendo che avrebbe poi visto a settembre, una volta partita, come sarebbero andate le cose e avrebbe cercato di resistere.

Ora le cose sono totalmente cambiate, un po' per qualche episodio in spagna e dopo, in cui io per leggerezza ed ingenuità ho avuto comportamenti e "no" che l'hanno fatto dubitare, non riesce più a fidarsi di me come prima e ad essere sicuro dei miei sentimenti.  

Non si è più sempre felici da morire come all'inizio, lui si arrabbia anchd o è di umore cupo con me perché mette in dubbio moltissime cose.

Ma vuole stare con me e ha iniziato a cercare lavori in zona, io gli ho detto dall'inizio che pensavo fosse troppo presto per chiedergli un passo del genere, che doveva fare le cose anche per lui e non solo per me! Secondo lui invece è prima di tutto importante "viversi" per capire se stare insieme o meno. La mia reazione non immediatamente positiva e anzi dubbiosa è per lui un ulteriore segno che non proviamo lo stesso e motivo di passati litigi.

Alla fine ha trovato lavoro qua, non lo entusiasma al 100%, ma riuscirebbe a viverci e a starmi vicina.

Io però voglio mandare la candidatura per l'erasmus e lui vuole una risposta da me sul suo trasferimento.

Non è disposto a vivere una relazione a distanza come ora (vorrebbe comunque, per andare avanti, che ci si vedesse più di metà settimana ogni volta e io posso rinunciare ai weekend, ma non anche a lezioni o starmene a casa meno di quanto stia da lui!), quindi per lui: o lui viene a viverr qua o quasi ci si dovrebbe già lasciare.

Ma se venisse qua non accetta nemmeno che io possa mandare la richiesta per l'erasmus e vedere se vincerei o meno il bando. Dice che lui mette in gioco tutta la sua vita per me, venendo qua da solo, e io invece così mi parerei solo il culo, tenendomi in riservo l'erasmus nel caso le cose non vadano, o vadano comunque ma ne abbia poi voglia.

Quindi o rinuncio ora (per settembre!!!) O tra noi è finita.

Io lo amo tanto, adoro le attenzioni e come lui mi ama. Dice però che il mio non è amore, perché mi voglio allontanare.

Io penso che il suo non sia amore, perché non mi permette di scegliere, mi sento solo sotto minaccia. O lui o l'erasmus.

Chiuderla per un erasmus di cui non so ancora nulla, è probabilmente la scelta che prenderò. Ma è giusto? Non lo so più.  

Sab

03

Feb

2018

Non riesco a dimenticarla

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho 25 anni e mi sono lasciato da  circa un mese e mezzo con la mia ragazza. Premetto che so che ci sono passati tutti, so che è normale e col tempo andrà meglio. Ho avuto relazioni prima ma non mi sono mai e dico mai sentito così con nessuna. Sono un tipo molto razionale, quindi ne capisco i motivi e tutto, ma non riesco quasi oiu a vivere la mia vita. Sono così cosciente e razionale, che non ho mai detto a nessuna Ti amo. A nessuna tranne che a lei. Eravamo e siamo tutt'ora perfetti, lo sappiamo entrambi e ci amiamo ancora. Purtroppo la distanza non ci ha permesso di viverla. Ci siamo lasciati solo per questo, nessun problema o altro. Ci abbiamo provato ma riuscivamo a vederci per pochi giorni una volta ogni mese e mezzo, era durissima. Abbiamo avuto persino un passato difficile molto simile, ci siamo confessati cose mai dette a nessuno. Ho fatto il miglior sesso della mia vita perché era lei a renderlo così bello. Quando vi dico che era quella giusta, non è perché ne sono ancora innamorato o perché non riesco a pensare altrimenti. Lei era perfetta per me e non l'ho mai pensato delle altre una volta che ci siamo lasciati. Abbiamo deciso di non sentirci più per qualche mese perché non saremmo riusciti ad andare avanti. Ho perso tutto, ho perso interesse per qualsiasi cosa, non riesco a non guardarla su Facebook, non so cosa fare e ho paura perché ho avuto diverse relazioni ma mai mi sono sentito così. Mi sento morire a pensare che un giorno lei possa stare con un altro, farci sesso e dirgli le cose che diceva a me. Ho paura che quando ci risentiremo se ci risentiremo, non sarà come prima, che non provi oiu nulla per me. Ho paura che col tempo si dimentichi ciò che siamo stati. Vorrei sapere se le manco, se anche lei mi pensa ogni giorno (cosa che non credo, ha un carattere forte e avrà deciso di andare avanti e basta), se è tentata di scrivermi. Non so cosa fare, è un mese che ho  perso tutto e sono depresso. 

Lun

20

Nov

2017

Migliore amica a distanza

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Allora.

Io ho questa amica a distanza, l'ho conosciuta quest'estate e ci siamo subito legate. Però ultimamente non mi scrive più, nemmeno un "ciao" e non mi racconta mai nulla. Poi quando ha voglia mi contatta per chiedermi a che stagione sono arrivata di una certa serie tv, senza nemmeno chiedermi come sto o cose del genere. Più volte ho avuto l'impressione che mi ignorasse, gliene ho parlato ma lei ha fatto la dolce, dicendo anche che spesso non aveva tempo per i troppi impegni.

Adesso però non la sopporto. La vedo spesso online, probabilmente scrive ad altre sue amiche tutto il tempo, mentre io non merito nemmeno un saluto? Cazzo. Che bell'amica. Sarò io anche troppo gelosa, magari mi faccio anche troppe paranoie, ma se lei non mi scrive mai nulla mi sembra che me la prenda. Vorrei anche dirglielo, ma non so, potrebbe finire male. Anche se forse se lo meriterebbe.

Ven

22

Set

2017

AMICI ADDIO

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Invidia

Sono una ragazza molto solare direi quasi l'anima della festa. Lo sono sempre stata dalle medie al liceo e anche ora all'università. Ma la verità è che non ho mai avuto una vera amica o dei veri amici. Crescendo ho perso tutti gli amici d'infanzia e poi trasferendomi molto lontano da casa per l'università anche quei pochi amici rimasti dal liceo sono spariti. La verità è che non riesco a mantenere i legami di amicizia a farli durare a lungo. Adesso all'università sono piena di amici vado a feste ecc sono solare tutti mi vogliono bene nessuno sospetterebbe mai che io in realtà ogni volta che torno a casa sono terribilmente sola senza nessuno con cui uscire.....tutti parlano dei loro amici "di sempre" e io non so che dire se non che provo una forte invidia.... Non capisco se è colpa mia oppure colpa degli altri oppure colpa della sfiga fatto sta che non riesco a far durare un'amicizia a allacciare rapporti duraturi con le persone e anche se adesso ho delle amiche in quanto  fuori sede ho paura che tra un po' finita l'università anche queste possano finire. A volte mi chiedo cosa sbaglio. 

Mer

23

Ago

2017

Mi sto innamorando di te.. non ci voleva proprio! E ora?

Sfogo di Avatar di DonnadaicapellicortiDonnadaicapellicorti | Categoria: Lussuria

Mi basta vedere le tue foto su fb per emozionarmi. Per me conti solo tu. Credevo che non ti avrei più rivisto e invece...lunedì sera dopo quel matrimonio a nord della nostra regione, ti ho raggiunto al sud, e abbiamo passato una notte di ardente passione insieme. Ho dovuto mentire ai miei per poterlo fare. Purtroppo non c'era alternativa.

Beh, che dire, quel matrimonio è stato bellissimo e mi sono divertita. Ero andata da sola, ma i miei commensali erano finanzieri "manzi" e miei coetanei, colti e simpatici. Peccato che fossero tutti impegnati.... e peccato che io pensassi solo a te. Morivo dalla voglia di vederti! Ormai sono cotta di te. Per me conti solo tu! 

Così alle 22 ero già da te e siamo stati insieme. Quanto sei dolce, quanto sei carino! Mi fai godere, mi coccoli, dormi abbracciato a me, sei premuroso, altruista, divertente... Poi però la mattina me ne sono dovuta andare perché avevo degli impegni.

Mi piace molto la tua città: mi piacerebbe viverci con te! Anche se ti conosco poco, devo dire che uno come te non l'avevo mai visto, sei proprio un ragazzo originale! EH sì, ragazzo. Per me non sei ancora un uomo. Ho sempre cercato un uomo, però, non lo so... tu mi piaci un casino! Sei affidabile, sai cucinare, sei preciso... però per me sei ancora un ragazzo.

Mi hai promesso che verrai a trovarmi...ma ora che andrò via saremo a 1000 km... io non voglio storie a distanza! e poi in molti me l'hanno detto, e nessuno poi l'ha mai fatto.

CI siamo rivisti anche oggi. Che bella giornata! E in quelle foto insieme eravamo bellissimi! L'hai detto anche tu! Adoro fare l'amore con te! Mi piace stringerti e pronunciare il tuo nome, e vedo quanto ti gasi... e tu ti accorgi di quanto stia godendo io e mi anticipi sulle mie richieste. Ma mi leggi nel pensiero? Mi sento sempre pronta a farlo con te. TI Adoro!

Tutto ad un tratto non mi importa di nessuno dei miei trombamici. Vorrei averti vicino, vederti ogni giorno! Con uno come te non mi annoierei mai! Mi piacerebbe conoscerti meglio e parlare un po' più di noi... Oggi c'è stata occasione e mi ha fatto piacere.

C'è solo un difetto... mi hai detto di essere un tipo geloso... beh. Se osassi limitarmi in qualcosa, ti lascerei immediatamente, sappilo! Io ho la mia vita, me la sono conquistata faticosamente, perché i miei non mi davano alcuna libertà- Per averla, ho dovuto laurearmi prestissimo e lavorare sempre. Mentre i miei amici fuoricorso se la spassavano in viaggi regalati da mamma e papà, io sgobbavo sui libri e lavoravo anche! Io i viaggi e lo spasso li ho avuti dopo, mio caro, me li sono guadagnati, e nessuno può permettersi di distrugger ciò che ho costruito!

E poi, un'altra cosa. Odio le storie a distanza. sono una cagata pazzesca. come la mettiamo? non avrei mai dovuto conoscerti. mi hai stregato. già mi manchi. ti voglioooo!!!!!!!!!!!!!

Mer

23

Ago

2017

Indelebile

Sfogo di Avatar di tncgintncgin | Categoria: Lussuria

Sono due settimane che soffro d'insonnia, e nonostante il calmante sono con gli occhi sbarrati, a pensare, a fissare il buio, a perdere tempo con il telefono.

Quando tra le memo, trovo questo sfogo datato Aprile:

" Non lo saprai mai, ma stasera mi hai ferita numerose volte.

Mi pesa il cuore, ho il corpo di piombo.
Un nodo stretto allo stomaco.
Mi è passata tutta la fame che avevo, eppure a pranzo ho mangiato solo un uovo.
Sto soffrendo così tanto, e se lo sapessi penso che mi diresti che non dovrei.
Che non c'è nulla per cui soffrire.
Che non c'è nulla fra me e te.
Che sono un'ingenua e che dovrei amare me stessa.
O forse non mi diresti proprio un bel niente.
Dovrei continuare a non aspettarmi nulla, a fingere e reprimere ogni sorta di sentimento che mi sboccia in corpo.
Un po' ti odio, perché non vorrei provare tutto questo affetto nei tuoi confronti. 
Non che non te lo meriti, ma fa schifo volere l'impossibile. 
Ti darei un ceffone per ogni bacio che mi hai dato.
Per ogni minuto in cui ci siamo stretti.
Se fin dall'inizio non avevi intenzione, non avresti dovuto sbilanciarti tanto.
Stupida io ad accettare, a sciogliermi. Stupida io a crederci e a cadere dentro con tutte le scarpe.
Vaffanculo. Dal profondo del mio cuore.
E mentre lo scrivo piango per il dispiacere di averlo anche solo pensato.
Dubito capiresti.
Penso proprio che non lo farai.
A volte non vorrei parlarti mai più per la quantità di dolore che involontariamente mi arresti. 
Eppure ogni volta ci ricasco.
Col mio cuore ci stai facendo tutto tu.
O meglio, non ci stai facendo proprio nulla, che è ancora peggio di farci qualcosa. 
Però è là, tuo, te l'ho lasciato. 
Io non ce l'ho più con me.
Ennesime lacrime per l'ennesimo amore proibito"

Avevo perso la testa per lui. Anche se mi faceva stare male e mi confondeva. Mi trattava in maniera dolce, ma era pigro e non voleva relazioni a distanza. Sofferenze passate, diceva. Eppure, avevo il corpo che strabordava d'amore per lui. Lo adoravo, mi creava grossi scompensi.

Nel giro di quattro mesi sono cambiate tante cose. Mi sono resa conto che stavo soffrendo, ho voltato pagina. Ho conosciuto un ragazzo che mi dona felicità e che nonostante alcune discussioni, mi sta aiutando a crescere. Stiamo crescendo assieme. È una persona fantastica, che ha molte cose su cui lavorare, ma che non si arrende. Sono felice di starci assieme, abbiamo molte cose in comune, quando stiamo bene è tutto perfetto. Lo amo moltissimo.

Quando spiegai la situazione a lui, dapprima divenne geloso, poi decise di cancellarmi dalla sua vita. Non parliamo da un po', mi spiace l'abbia presa così male. Questione di orgoglio, da quel che ho capito. E sebbene le cose siano andate così, nonostante i ragionamenti infantili e idioti, continuo a volergli una marea di bene. Mi chiedo come sta. Un po' mi manca chiacchierare con lui.

Probabilmente non lo dimenticherò mai. Mi è stato vicino in un periodo estremamente buio della mia vita. Mi chiedo se mai si dimenticherà di me. Buffo, la prima volta che ci siamo visti andammo a vedere un film che parlava proprio di ricordare e dimenticare le persone.

Ogni tanto mi viene il pensiero di mandargli qualche pensiero via posta, in maniera anonima. Sperando che non cestini tutto, sperando che possa apprezzare. 

Gli auguro ogni sorta di bene e di successo. Ho davvero voglia di leggere qualcosa di suo in futuro. Ho davvero voglia di ringraziarlo, nonostante tutto il dolore provato. È stato intenso, ed indelebile. Ma straordinario.

Sab

22

Lug

2017

Chissà dove sarai.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

"Chissà dove sarai"... è questa la frase che mi sono sempre chiesta per tutto questo tempo, quando sono stata male per te ogni volta, chiedendomi dove fossi e cosa stessi facendo. È successo tutto all'improvviso. Sei capitato nella mia vita inaspettatamente, e dal nulla non ne sei più uscito, non vuoi saperne di uscirne, nè dal mio cuore, e nè nella mia testa. Qualsiasi adolescente può provare cose per qualcuno da un momento all'altro, è quello che io pensavo di te quando ci eravamo appena conosciuti, e io iniziavo a provare strane emozioni quando parlavo con te, pensavo fosse qualcosa di passeggero, e invece è da due anni che i miei sentimenti sono ancora immobili. Non è diminuito quello che provo, spesso credo che sia aumentato, certe volte scopro ancora più emozioni, che mi fanno pensare che magari tutto questo serviva perché nonostante la lontananza, siamo collegati... ma forse solo per me è così. È sempre stata una situazione complicata, mi sono sempre detta che avrei fatto di tutto per toglierti dalla testa, ogni addio sembrava quello definitivo credendo di riuscirci, e quando giuro a me stessa di non cercarti più, o di non considerarti più quando mi cerchi, io ci credo solo per un attimo, poi ritorno alla realtà e capisco che non potrei mai farcela. In ogni litigio penso di dover mettere fine a tutto, di imparare ad amare me stessa, e nemmeno io riesco a capire come posso provare emozioni così intense, per te che mi hai fatta soffrire e star bene nello stesso momento. Mi hai mancata di rispetto, sei andato con altre e dici che sono io quella paranoica, ma tu non puoi capire come può sentirsi una persona al mio posto, una persona che non riesce a rinunciare ad un amore impossibile, che vuole provarci con tutta sè stessa, ma poi arrivi tu che tiri fuori in me tutte le mie debolezze. Ho pianto di nuovo per te, e non è nemmeno la prima volta, ma tu questo non l'hai mai saputo. Per me ne sarebbe valsa la pena ma solo se tu fossi stato disposto a venirmi incontro, ma tu questo non l'hai fatto. Hai deciso di lasciarmi andare, poi riprendermi, hai deciso andartene chissà dove e con chi e poi ritornare da me. Non ti do niente, tra noi non c'è mai stato nessun tipo di contatto fisico, mai nessun dialogo inopportuno, ho sempre messo in primo piano i miei sentimenti e quando mi cerchi spesso penso "ma lui cosa ci trova in me se nella sua città può avere tutte le ragazze che vuole?".  Per la gente magari posso sembrare ridicola ad innamorarmi di una persona così distante da me, ma non posso farci niente, non sono stata io a comandare il mio cuore quella sera, è successo e basta, è successo quando non me lo sarei mai aspettata e da lì questo sentimento non mi ha mai abbandonata. Tu però l'hai fatto, e tante volte anche e spesso com'è difficile fingere che vada tutto bene, quando in me le emozioni negative sono collegate al fatto che la tua mancanza mi fa stare male, il fatto che non posso averti perché è un amore impossibile, e prima pensavo che gli amori impossibili non esistessero, semplicemente perché la gente non aveva voglia di lottare fino in fondo. Adesso capisco che in una coppia non può lottare solo una persona, si lotta in due, e riesco a capire che possono essere tanti i motivi per cui un amore debba essere impossibile. MI MANCHI e un paio di giorni fa mentre parlavamo ho sentito di nuovo quell'atmosfera e quelle sensazioni che ci hanno unito come i primi giorni che ci siamo conosciuti, ma tu questo di sicuro non lo capisci, non sei capace di comprendere i miei sentimenti, sennò tutto ciò che ho scritto l'avrei detto a te, e non scritto qui, come ci sono tante cose che ho scritto di te ma che tu non leggerai. E chissà dove sarai adesso, chissà con chi, e chissà cosa starai facendo; ma so di sicuro che non starai pensando a me.

2.08.2015  

Succ » 1 2 3 4 5 6