Tag: single

Ven

02

Ago

2019

i ragazzi hanno paura di me?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho 23 anni e non ho mai avuto storie serie,ne ho avute due o tre da più piccola ma niente di che ..da allora niente,stop,nada,carestia..vuoto totale e fino ad ora non ne ho mai fatto un dramma ,ho diverse passioni,mi concentro nell'università ..ecc ma adesso sto sentendo la necessità di avere una relazione ,ho provato a cercare,a chiedere ma i ragazzi a quanto pare mi vedono come un'amica..non appena vedono che non sono molto femminile,che sono appassionata di serie tv,anime e videogiochi subito cominciano a trattarmi come il loro migliore amico e a volte mi hanno pure chiesto consigli sulle ragazze...bah .Inoltre ci si mette anche il mio aspetto ,non che sia un roito a pedali eh ..oddio non sono neanche miss Italia ma diciamo che non sono molto femminile essendo alta più di 1.80 e avendo due spalle  come si dice "rubate all'agricoltura"  ,a riguardo per scherzo un amico di famiglia mi ha detto che non riesco a trovarmi un ragazzo perchè metto paura .. io l'ho presa sul ridere ma  pensandoci ..è possibile che un ragazzo si possa sentire intimidito da una ragazza più "mascolina" di lui? è veramente solo una questione estetica?! 

Mar

23

Apr

2019

Io vado in una direzione e il mondo in un altra

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

All'inizio dell'anno la mia storia di dieci anni DIECI con il mio compagno è finita. Negli ultimi due anni traballava già, c'erano tutti i segnali, perciò seppur in maniera sofferta sapevamo che dovevamo metterci un punto prima di finire con l'odiarci. E così è stato.
A lui ho dato il mio cuore. Speravo davvero fosse l'uomo della mia vita e per la vita, quello con cui mettere su famiglia. Ma pazienza, succede anche questo, basta ci sia la salute per entrambi. Ogni tanto piango, ma so che non si può tornare indietro.

Il punto è che ora:
1. ho 32 anni, ma mi scopro essere ancora una bella donna/ragazza/femmina
2. mi scopro bisex
3. nonostante io sia stata ben felice di essere fedele in questi dieci anni, ora ho una sbornia da libertà e mi scopro prona a volermi portare a letto parecchia gente. No, la masturbazione non basta più
4. mandati all'aria i miei piani per crearmi una famiglia, mi scopro anche insolitamente egoista, non mi va più ad avere figli, voglio solo concentrarmi sul lavoro.

Il problema è che tutti i miei amici sono sposati e figliati, e stanno facendo a gara per presentarmi i loro amici maschi e single per scelta altrui. Le signore di una certa età si dispiacciono della mia fallimentare vita sentimentale e mi danno per spacciata, auspicando per me un futuro da gattara matta. Tra gli amici single da poco che mi sono rimasti serpeggia un'atmosfera oppressiva di fallimento e senilità prematura, come se fossimo con un piede nella fossa e ora chi ci si piglia?
Io invece mi sento piena di vita. Passo il tempo tra una fantasia sessuale sulla mia vicina bionda e i piani per il prossimo viaggio. Sono contenta matta di fare da zia ai figli di tutti, senza invidia (dopotutto sono ancora abbastanza giovane, magari succederà anche a me). Non vado in giro a dichiarare che l'amore è una stro****a, perché se è andata male a me non è che vedo il male e la finzione in tutte le coppie.

Perciò, se io non rompo le scatole al mondo, perché il mondo deve romperle a me? Perché deve farmi sentire vecchia e fallita? Perché mi deve elargire atti di pietà cercando di propormi gente con cui non mi accoppierei manco per sbaglio? 
Fatemi godere la mia singletudine in pace. Il mondo è bello perché è vario. Ognuno si realizza dove meglio crede, e la realizzazione di una donna non deve passare necessariamente per il matrimonio e la famiglia, fatevene una ragione. Basta con tutta questa pressione sociale!!! La gente si ammattisce così!

Lun

22

Apr

2019

festività del cazz

Sfogo di Avatar di DonnadaicapellicortiDonnadaicapellicorti | Categoria: Altro

queste feste mi mettono tristezza. giusto un anno fa ero in vacanza all'estero con quello che credevo fosse l'uomo della mia vita. mi ero illusa tanto, mi aveva dato tante dimostrazioni, sembrava che ci tenesse davvero a me... e invece era l'ennesimo stronzo. eppure i campanelli d'allarme c'erano, ma io non li ho voluti vedere...

sono passati 5 mesi da quando l'ho lasciato. mi mancano quei bei momenti...ero come narcotizzata, quando ero con lui... o meglio... nei primi mesi in cui ero con lui. poi cambiò e divenne strano, cupo e assente, nonostante continuasse a dire che voleva andare a vivere con me...altro non era che un parassita. 

sto meglio, sì...nel senso che non piango più ogni giorno, non voglio più suicidarmi, sto viaggiando e riscoprendo vecchi hobby...e faccio yoga, pilates, psicoterapia... 

la dottoressa ha detto che sono una persona sana e che lui aveva dei tratti da psicopatico..e ha detto che io ho sopportato i suoi soprusi emotivi perché inconsciamente credo di non essere degna di amore e considerazione... e questo accade perché per tutta la vita sono stata insultata e svalutata da mio padre...e quest'ultimo attuava gli stessi comportamenti che attuavano i miei ex... e io regivo sempre allo stesso modo, diventando muta, sottomessa, impotente, cupa...

quindi una parte di me non ha autostima, nonostante la gente pensi il contrario. sembro  e sono determinata, grintosa, sportiva, creativa, allegra, credo in me stessa... ma in amore funziono in maniera diametralmente opposta e trovo sempre questi stronzi qua e, anziché fuggire, ne divento dipendente.

ho avuto un 2018 di merda per colpa di quello stronzo. mi ha fatto soffrire per tutta l'estate e l'autunno. poi, ogni tanto si comportava benissimo, facendomi dimenticare tutti i torti subiti. vessazioni sottili, rifiuti, silenzi, giramenti di frittate (e di coglioni), gelosie gratuite, manipolazione emotiva... alternate e coccole, carezze, presentazioni di amici e partenti, giornate al mare, paroline dolci...

non mi stancherò mai di dirlo, ma i miei anni migliori sono stati quelli da single. capelli quasi rasati e unghie corte e senza smalto: ero troppo impegnata a raggiungere i miei obiettivi per pensare a certi dettaagli! eppure avevo tanti ragazzi intorno, uscivo, mi divertivo, avevo le mie avventure e non volevo impegnarmi.

poi la mia vita è cambiata e, dalla metropoli, sono andata alla noiosa cittadina di provincia, con un nuovo lavoro, frustrante e ripetitivo...non avevo più una vita. riempivo i miei vuoti facendomi crescere i capelli e curandoli, facendomi le unghie, cazzeggiando sui social... mi sentivo molto sola. mi è venuta voglia di impegnarmi con qualcuno ed è arrivato lui, che sembrava il principe azzurro che avevo sempre voluto. lui, con i suoi complimenti esagerati, con i suoi eccessivi slanci affettivi e le sue promesse esagerate, sin dalle prime settimane... mi chiamava "moglie", cercava un rapporto simbiotico da me... e io mi sentivo oppressa, era asfissiante...ma al tempo stesso qualcosa dentro di me si smuoveva. dopo poco tempo già lo amavo, lo adoravo, era la mia divinità, il fulcro della mia vita...ancora oggi non capisco come sia potuto accadere. e dopo 6 mesi ha iniziato ad essere strano...evidentemente quello era il suo modo di fare con tutte. non gli bastava portarsele al letto, lui voleva prendersi il cuore, otlre che la figa. che uomo di merda. deve morire male. ammazzato. in un letto di ospedale.per quello che ha fatto a me e a tutte le sue ex. e  a quelle che staranno con lui.bello, simpatico, colto e intelligente. difficile non cadere nella sua rete. o forse no... una persona "normale" sarebbe diffidente, vedendolo così lanciato...

prima di incontrarlo, mi sentivo figa e single. dopo un solo anno, mi sento zitella e vecchia. è come se la vita non avesse più senso, senza di lui. il lui dei primi tempi, però. tuttavia è meglio così, stare con lui mi faceva morire lentamente, come la rana nella pentola di acqua bollente..conoscete quella storia?

mi sento triste: non mi va più di troieggiare per locali. vorrei tanto trovare l'amore. a volte mi sento così triste. faccio un lavoro di merda, non posso permettermi di vivere da sola, non faccio vita sociale e non scopo da mesi. ora non mi pesa, ma se questo andasse avanti, sarebbe una tragedia. vivo in una città del cazzo. morta. senza un cazzo. colleghi vecchi o cmq con figli. neanche un caffè possiamo andarci a bere, a causa dei loro molteplici impegni. sì, ho gli hobby, ma mi sento sola. e ho paura che se la cosa continua, un giorno ricadrò tra le braccia dell'ennesimo stronzo.

al tempo stesso sono diventata molto diffidente: mi sono ripulita da un sacco di cattive abitudini e seleziono le persone con cura- mi apro di meno, con tutti.

ma poi, se gli over 30 sono tutti sposati, io sto cazzo di fidanzato dove devo andarmelo a trovare??

eppure, nella mia vita non ho mai conosciuto uno, dico uno, con cui valesse la pena fidanzarsi. non sono schizzinosa (anche se potrei permettermelo) ma mancano le basi, proprio. ragazzi mammoni o maschilisti o cafoni o donnaioli o egoisti o bambini o approfittatori ...questi non sono i difetti della serie "ognuno ha i suoi difetti"...eh no, signori miei...questa è proprio gente che va evitata come la peste. vorrei trovare una persona affidabile e onesta, niente di più. so che esistono belle persone: come esistono belle donne, esisteranno anche begli uomini (parlo dell'interiorità, non dell'aspetto fisico)... ma magari io non li attiro o non mi piacciono perché mi sembrano noiosi e/o sfigati e/o troppo brutti esteticamente...eh boh. e poi sono tutti sposati. e ci sono quelli che lo sono e fingono di non esserlo. no comment.

da single non mi sento quasi mai sola, da fidanzata invece mi sentivo ssempre sola... quando viene a mancare la complicità, la comunicazione, è così...cmq non credo al destino. non credo che se uno è destinato a sposarsi, succederà- a volte penso che sia troppo tardi (ho quasi 33 anni e vivo in una piccola città di provincia) e mi dispiace molto. ho diverse amiche single, mie coetanee, amiche dell'università...loro sono come ero io prima di fidanzarmi con quello. serene e felici. vorrei poter ritrovare quello stato mentale. vorrei che tutto questo non fosse mai successo... mi ha lasciato un pessimismo e un senso di sfiducia che non avete idea.

sento a volte storie di gente che ha trovato l'amore a 35 anni, addirittura una suora che è stata chiamata per insegnare religione a scuola e si è innamorata e sposata con un collega a 38 anni... però boh. io mi sento pessimista. ho bisogno di avere obiettivi personali e riempire la mia vita...avevo pensato a una seconda laurea ma poi ho paura di stressarmi troppo...studiare e lavorare...l'ho fatto e vorrei pure godermela questa libertà che mi sono costruita, ma non so come fare.

eh sì. sono lagnosa. ma del resto, questo è un sito di sfoghi. i miei conoscenti e i miei cari mi vedono come una allegra e solare...e forse lo sono anche. ma non ora. 

Ven

05

Apr

2019

Cotte inappropriate

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Sono tornato single da poco dopo una lunga relazione con la mia prima ragazza e odio la situazione in cui mi trovo,perche mi sento un pendolo  che oscilla tra rabbia e frustrazione, senza amici con cui confidarmi perché troppo immaturi o di bocca larga. 

Rabbia per aver perso anni di duro lavoro su una relazione che ha portato a nulla, perdendo gran parte delle esperienze della mia età che mi sarei goduto molto di più da single. 

Frustrazione principalmente sessuale perché per quanto breve è la più lunga astinenza da rapporti che ho mai avuto, ma non voglio diventare promiscuo perché voglio una relazione seria. 

In tutto ciò mi trovo in una situazione che in qualche modo aumenta ancora di più i miei problemi: una mastodontica cotta  da parte mia per un amica, platealmente non ricambiata, e una situazione opposta con un altra ragazza per cui io non ho interesse in alcun modo ma che non perde occasione per essere appiccicosa. 

Con la mia cotta non so come comportarmi, cerco di essere il più naturale possibile cercando di forzarmi a non fare cose sconvenienti che però inevitabilmente capitano. Viene continuamente corteggiata da ragazzi e la cosa mi ingelosisce come non mai pur non avendo di fatto nessun motivo per esserlo. Lei ha dal mio punto di vista ha comportamenti ambigui verso di me, come se gli piacessero le mie attenzioni e sia conscia della  situazione ma abbia paura di una mia dichiarazione,  non so se perché non interessata o perché sono tornato single da troppo poco ed è  sconveniente per i vari rischi collegati . Sono sicuro siano solo pippe mie, ma nonostante ciò appena incontro i suoi occhi parto di film mentali.

  Con l'altra ragazza trovo i suoi tentativi di contatto fastidiosi e viscidi,perché incessanti e onnipresenti, anche quando totalmente inappropriati,e la cosa mi infastidisce ancora di più perché, anche se non con lo stesso livello di appiccicume, rivedo nel mio rapporto con lei lo stesso della mia cotta con me. Lei è una brava ragazza ma io sono quanto di più lontano possibile dall'essere interessato a lei, anche perché mi ricorda la mia ex negli atteggiamenti e Fisicamente non è nemmeno altrettanto bella.  Non fa nemmeno lo sforzo di dichiararsi, e io di dirle che so della sua cotta e che non sono interessato non voglio,  perché già so che mi direbbe che ho "Frainteso io", nonostante cerchi contatti romantici ogni volta che ne ha l'occasione. 

Tags: single, cotta

Gio

28

Mar

2019

Deduzione...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Il mio carattere non piace.Ed ho capito perché, considerando sia analitica come persona ma potrebbe anche darsi non sia oggettiva.Intanto mi riferisco al fatto il mio carattere non piaccia agli uomini.Brevemente: io sono una donna di 30 anni. Ho sofferto molto in campo amoroso e ciò mi ha reso una persona empatica ed cuta o comunque ha accentuato questi aspetti. Dentro, sono anche molto dolce e sensibile, sono una persona di cuore. Però c'è questo lato, che è subito in luce e si mantiene, sono indipendente e so cosa voglio, chi può starmi vicino e chi lontano o magari vicino ma come stabilisco io, non essendo compatibili.Sono anche ironica e divertente. So esprimere le mie emozioni, sensazioni. Ho studiato molto ed ho un buon bagaglio culturale. Non ho timore di esprimere i miei gusti magari alternativi in fatto di film, musica, interessi, arte. Sono una persona umorale, alcune cose dipendono da come mi sento. Se voglio uscire, vedere qualcuno o un'altra persona. Compio scelte, di ogni tipo. Non sono spaventata da nessuno e raneamente vengo intimorita per delle situazioni banali. So cavarmela. Ho vissuto da sola ai tempi dell'università, ho viaggiato perlopiù da sola, ho vissuto da sola altre volte. E, non so se per ultima ma effettivamente nota ancor più importante delle altre (espresse comunque in modo molto sfumato), m'incazzo. Cioè tecnicamente è davvero raro che si riesca a prendermi per il culo. Scusate la finezza.Tutto questo, agli uomini, fa paura. Ma paura seriamente.Non sanno relazionarsi.O si gonfiano il petto facendo gli spavaldi, oppure cercano di sottomerti e - l'atteggiamento più gettonato - scappano. Scappano non perché io non gli piaccia, magari non se lo sanno spiegare neppure loro ma avere una presenza con le palle, li irrita. Li fa sentire alla pari o forse sotto.Tutto ciò perché nessuno desidera una persona dal carattere forte ma delicata. Solo una bella statuina da dolce, educata, modesta. Senza carattere. Nessuna tendenza spiccata. Personalità banale. Equilibrata. Fredda forse anche. Un mix tra "brava ragazza" e "fredda ed inespressiva".Anzi, chi si relaziona a me, quelli "coraggiosi", lo fanno per sfida.Io sono crescita con mia madre, ho avuto un rapporto travagliato con mio padre ed anzi, li chiamo "mamma e padre" e di fatto, io sin da piccola dicevo alla mia mamma di non soffrire e sfanculizzare mio padre, in termini differenti, sì.Ho avuto storie con merde vere, uomini finti e pieni di solitudini di se stessi (non so se si riesce ad intendere).Cioè, tanta altra roba e quindi mi sono ampliata, evoluta. E questo si sente. Perché non si percepisce che sono calda ed amorevole ma semplicemente non imbecille? Cioè, necessariamente, una donna "zucchero" dev'essere senza altre sfaccettature? C'è tempo e modo e mica con tutti.Insomma, la mia conclusione è questa. Ci sto pensando ora mentre mi è venuto in mente un tipo che mi ha accantonata e sta con una macchietta. E di macchiette ne vedo tante. Ed oh (passatemela), sono tutte accompagnate. Io sola.Non cambio. Sono me stessa.Cosa vi ho trasmesso? Che considerazioni avete?Grazie per aver letto. Cerco giudizi, anche "a pelle" via web, così pure quello che vi passa dalla vita. Anche un "non pensarci troppo e vai avanti" ma questo beh, lo so. Aiutatemi, ho davvero bisogno di pareri anche di getto. Vi leggo e siete schietti e saggi.Grazie ancora, buona giornata (o buonanotte, io scrivo alla sera).Y.  

Mer

07

Nov

2018

Singletudine

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Vorrei sapere perché non mi sono sposato. Sono pentito e ripercorro a mente le tappe del passato. Ricordo che ben 3 ragazze in 3 momenti diversi mi hanno chiesto se volevo sposarmi e per 3 volte ho detto no.

Vorrei sapere dai colleghi maschi se hanno avuto esperienze simili e poi com'è andata a finire.

Io confesso che penso che dovevo di' di sì, già che c'erano cascate, ora col cazzo che me pijano.

Dom

24

Giu

2018

Finalmente ci voleva proprio.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

avete presente quando da fidanzati non avete piu un minuto per poter fare quello che si vuole? anche il semplice non fare un cazzo, per molti puo sembrare strano ma certe volte ti ritrovi a condividere, fare tutte le cose, o la maggior parte di esse in compagnia di una donna, non che sia sbagliato, però certe volte si entra in uno stato dove non ti dai piu spazi, fare quello che faresti se tu fosti single. Non lo fai piu o almeno ti limiti perché devi dare conto ad un altra persona. o magari ti sei stancato. Oggi ho fatto proprio questo, una giornata dedicata a me, andare via da tutto, lontano dalla routine, senza pensieri. Mi mancava. Certe volte si arriva a un punto dove fuggire non é da co dardi, ma necessario. Scaricare lo stress,m agari dopo un litigio, forse  l ennesimo dove non ce la fai piu, pensi solo ad allontanarti, lo fai magari con una camminata da soli in mezzo a un bel paesaggio, fare un giro in moto da soli o in macchina con i finestrini aperti. Oggi mi godo questa giornata, una giornata da single. 

Tags: single, relax

Sab

28

Apr

2018

Mi incazzo quando mi escludono?

Sfogo di Avatar di Tamara95Tamara95 | Categoria: Ira

Salve. Vi è mai capitato di vedere foto dei vostri amici che escono ma che non vi hanno invitato? a me è successo da poco, in realtà due amiche... sono entrambe single e credo che siano nel periodo in cui hanno bisogno di conoscere nuova gente e farsi vedere, infatti pubblicano mille stories su instagram e foto su facebook. Io sono felicemente impegnata, ma odio le persone che appena si fidanzano scompaiono dal giro di amicizie, motivo per il quale cerco sempre uscire con gli altri e sono sempre disposta a fare nuove amicizie. Sono molto impegnata con lo studio, motivo che mi porta a non potere sempre uscire.. inoltre non mi va di fare tardi la sera e andare in quei classici posti per attraccare. Anche quando ero single odiavo tutti quegli ambienti da rimorchio, preferisco andare a vedere concerti, serate in disco con musica selezionata, andare in birreria ecc. Forse è per questo che a volte sono "esclusa". ho dimostrato la mia offesa...ma io sono la prima a ODIARE un amico\a quando si incazza perché è stato escluso, quindi evito fare troppe polemiche. Minchia poi appena si fidanzano anche loro diventeranno più tranquille e non vorranno più fare serata. Boh capisco che ognuno ha il suo "status sentimentale" però che cazzo, non è giusto. 

Sab

07

Apr

2018

Single e depressa

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho 35 anni, sono single praticamente da sempre, qualche storiella l'ho avuta ma niente di serio. Mi andava bene perché comunque uscivo.

Da quando le mie amiche si sono sposate sono sparite nel nulla. 

Da 5-6 anni ho preso l'abitudine di uscire comunque anche da sola.

Adesso, però, sono demotivata. Esco per locali, vado in palestra, ho ovviamente un lavoro, ma non ho occasioni di fidanzarmi e sinceramente mi sta passando la voglia.

Oggi che è sabato, volevo andare in un locale dopo il lavoro, ma l'attesa di 15 minuti del tram mi ha fatto passare la voglia. Sono scoppiata a piangere, almeno mi sono sfogata, cosa che non faccio mai. Ma ero talmente stanca e demotivata che ho chiamato un taxi e mi sono fatta portare a casa. 

Non ho più stimoli. 

La verità è che io esco per locali solo con lo scopo di conoscere qualcuno, ma non mi piace realmente. Preferisco incontrare gli amici al ristorante o a casa. 

Adesso che sono le 8 di sabato sera sono già a letto in pigiama. È chiaro che sono depressa.

Come posso conoscere qualcuno? Ho sempre avuto paura delle chat, ma vedo un futuro nero. Ora sono talmente spossata che mi sembra una fatica enorme anche scrivere questo messaggio. 

Al lavoro non ho occasioni, ho avuto una storiella con un ex collega, ma era uno studente universitario di 13 anni più piccolo di me e poi si è licenziato. Adesso però vorrei una storia seria, vorrei costruire una famiglia, sono stanca di dover girare senza meta e ingegnarmi su come trascorrere la serata, vorrei starmene a casa con marito e figli.  Ho sempre avuto paura delle chat, ma forse non mi resta altra soluzione. Che posso fare?

Tags: single

Sab

09

Dic

2017

DIO MI ODIA

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Non c'è niente da fare!! Se non ce n'è, non ce n'è. Dio mi detesta. E ne ho sempre avuto il sospetto.

io non ce la faccio più ad andare in giro a fingere un sorriso. Non riesco più.

In 27 anni non ho MAI avuto un ragazzo!! MAI! Ok non ci ho mai messo del mio, lo ammetto. Ma adeso sono cambiata. Da qualche mese ho cominciato a metterci del mio. Il risultato? Sempre inconvenienti che non fanno funzionare la cosa. Inconvenienti dati da cause di forza maggiore, non dipendenti da me. Se mi presento in un posto dove so che c'è un ragazzo con cui ci sono stati sguardi... con cui vorrei provare a parlare con una scusa per vedere se ci si sta simpatici... No. Lui fatalità in quel momento in cui io sono andata lì lui non c'è. Se chiedo l'amicizia su fb a un ragazzo che mi aveva fissata a lungo, lui poi non me l'accetta. Niente. Scompaiono sempre TUTTI. Gli unici che restano solo i soliti cessi assurdi che non si fila nessuno e che nonostante i miei ripetuti rifiuti loro continuano a insistere. 

Non avrò mai un ragazzo.

Dio vuole che io sia single a vita. Così sia, visto che nonostante i miei tentativi non ho potere di cambiare le cose.

Succ » 1 2 3 4