Tag: sfogo

Lun

25

Set

2017

La mia prof di scienze deve morire male

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

sono tre anni che abbiamo questa prof. Una pazzoide schizofrenica fuori controllo che non sa insegnare e si sfoga con noi.

Sono 3 anni che la sopporto e sopravvivo all'ultimo, letteralmente: le sue verifiche sono impossibili, piene di domande e esercizi mai fatti prima in classe; interrogazioni al limite della sopportazione umana, tra battutine e pause di venti ore tra una domanda e l'altra. E conseguente piccone perchè sai, una domanda alla cazzo alle 13: 56 l'ultima ora di scuola sembra che basti a dare un giudizio concreto.

Quando cerchiamo di farle capire questa cosa ci fa un papiro di tre quarti d'ora su come noi abbiamo torto marcio e lei ha diecimila classi da gestire, ma buongiorno mica sei l'unica in questo mondo.  

Sono 3 CAZZO DI ANNI che tutti dicono di volerla tirare fuori ma per ora zitti e muti perchè l'anno scorso ormai era troppo tardi e buttarla fuori avrebbe incasinato le cose..

Il limite su di me l'ha raggiunto oggi. Ha cominciato a mettere voti su domande casuali, come se non bastassero le verifiche impossibili e interrogazioni assurde; ora da pure voti per OGNI domanda, robe che a fine anno hai 130 e passa voti sul registro... insomma 34 degli interrogati, me compreso, non rispondono appieno alla domanda; tutti chiedono di cambiare sto metodo di MERDA ma lei niente, pensava di migliorare la situazione ma ovviamente l'ha solo estremizzata. E la cosa che più di tutte MI FA INCAZZARE COME UNA BESTA è che alcuni paraculati (non faccio nomi ovviamente) si sono beccati 6! E' difficile da spiegare a parole, ma credetemi che hanno fatto schifo quanto me, con scene mute e balbettando tutto il tempo; e si sono presi 6, mentre il coglione di turno ci deve sempre rimettere e si becca il classico 5 - 6 del cazzo.

E niente, tutto qua, solo un cazzo di sfogo: perchè dopo l'ennesimo 5 mi sono sentito la rabbia in petto e invece di demolire casa è meglio scrivere un pò. Perchè pensare di dover convivere quasi giornalmente con questa gente di merda mi fa star male; è inutile, lo so, ma volevo dirlo a qualcuno.

Non si tratta solo di scuola, ma di ansie e paranoie: non ti senti tranquillo, non c'è serenità ma ansia. E ora l'incubo continua per questi ultimi due anni, sicuramente me la caverò in qualche modo ma avevo bisogno di questo sfogo e giusto per curiosità, sapere se anche voi avete o avevate gentaglia così a scuola. Un saluto :)

 

Ven

25

Ago

2017

Innamorata del sesso..

Sfogo di Avatar di IlaryGIlaryG | Categoria: Lussuria

Ciao a tutti, sono nuova e vorrei presentarvi il mio problema: io sono un' amante del sesso, forse troppo. Il problema è che ho una relazione da 4 anni, lo amo alla follia e per lui darei tutto. Il sesso con lui è OK, diciamo che l'adrenalina comportata dai rapporti occasionali è sempre stata per me fonte di pura eccitazione. Prima di stare con lui ho avuto una quindicina di esperienze, tutte fatte esclusivamente di sesso e amicizia (i classici trombamici). Il problema principale è che quando conosco un ragazzo/uomo che mi ispira, mi rimane il chiodo fisso anche per mesi interi. Lo so, è terribile, ma non è tutto. Ho dei gusti particolari a letto e il mio ragazzo non fa nulla per assecondarmi, non ha inventiva, prende l'iniziativa solo per "infilarlo e sbo****e" passatemi il termine! Sono attanagliata dai sensi di colpa, oltre che dai desideri sessuali, lui mi ha sempre dato tutto, io non posso tradirlo, comunicazione c'è ma più di dirglielo non posso fare (e lui zero proprio), che devo fare? Lasciarlo è escluso, ma non posso passare la mia vita a stare male perché chiudo in un pentolone la mia natura, per lui ci sto provando davvero, ma a quanto pare sono sempre forze sprecate, PER QUANTO SI PUÒ LOTTARE CONTRO SE STESSI? 

ps. Dato che ci sono vorrei togliermi una curiosità, sono l'unica persona a cui le coccole non piacciono se prolungate di qualche minuto? Per me coccolare è stare abbracciati e darci qualche bacio e stringerci l'uno all'altra. Ecco, volevo capire se sono l'unica e se avete consigli per me? 

Ven

11

Ago

2017

scusatemi.. Il mio é solo uno sfogo.. Non sapevo con chi parlare..( le perle ai porci)

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Non hai l'idea di quanto dentro di me io mi senta vulnerabile, triste, sola, persa. Di quanto a volte vorrei da parte tua solo una parola dolce anziché sempre attacchi, accuse, offese.. Io a te non ti ho fatto nulla anzi... Ti ho dato sempre troppo di me, rimanendo vuota.. Ti ho conosciuta che avevo 15 anni.. A detta di tutto il paese ero bellissima. Mi dicevano, amici e parenti che io ,come ragazza, potevo aspirare ad un ragazzo migliore di te,bello, intelligente.. Tu eri il contrario. Ma io non sentivo: amavo te e basta! Tu eri geloso, possessivo, e mi impedivi di uscire con le amiche.. Una volta mi hai dato uno schiaffo per essere uscita con una mia compagna..eri geloso marcio. Così io, per paura di perderti sono rimasta sola negli anni più belli, quelli della giovinezza, uscivo solo con te, avevo solo te.. In tua balìa e tu di me facevi quello che volevi, mi gestivi, mi manipolavi ed una volta hai avuto il coraggio di dirmi che" ero sola come un cane".. Le nostre litigate erano violente.. Se dicevo qualcosa che non ti quadrava bestemmiavi iniziavi a correre con la macchina e mi minacciavi di uccidermi.. Io, esasperata,lo confidai a mia madre e lei inizió a tremare quando uscivo con te.. Ma tu, ricordo, comandavi tu!! Sempre bravo tu a farmi passare dalla parte del torto ed uscirtene pulito.. Per non parlare del nostro" fidanzamento".. Mai che mi portasti a casa tua e presentarmi come la tua fidanzata!! Non volevi ufficializzare, non si capiva perché.. Se erano i tuoi grnitori che non volevano per me, perché ero di origini umili o eri tu che non mi amavi.. Ma io ti amavo e x me contava questo. Dopo 10 anni mi dasti il ben servito, mi hai detto che" non mi amavi più" certo avevo 24 anni non più 15.. A te piaceva la carne" fresca".. Così me ne andai in un'altra città a studiare conobbi altre persone.. Una in particolare.. Si innamorò di me.. Io di lui.. Ma tu continuavi a telefonarmi, cambiai scheda. In conseguenza di quello che ho passato ho avuto una depressione maggiore, curata con farmaci molto forti.. Fui pure ricoverata in ospedale e tu mi cercasti.. Io volevo credere ancora in te, in noi.. In quel sogno da adolescente.. Ci siamo sposati, perché ero malata forse.. Ed ora che abbiamo un figlii, dopo 13 anni ti vedo guardare le altre, avere amicizie femminili strette equivoche, non hai idea come mi possa sentire, da donna, ad incrociare il tuo sguardo e vederti osservare le altre.. Perché lo fai?? Non ti piaccio più?? Certo non ho 15 anni più.. Ne ho 39.. E tu, probabilmente, ti vuoi divertire ancora.. Ti senti un ragazzino.. Mentre io non ho voglia di nessuno, solo di stare sola. Ma il bello é che vuoi addossare la colpa di tutto su di me.. Io non posso fiatare, esprimere una mia opinione, parere, punto di vista che tu mi bruci.. E anche davanti ai miei genitori mi urli in faccia" benissimo, non hai capito un càzzo!!", è questo il rispetto e il bene che mi vuoi, dopo anni che non ho amici, vivo per te, ho solo te, non ho divertimenti, interessi.. Ma vivo per te!! É questa la mia punizione forse, me lo merito.. La mia unica colpa: aver dato le perle ai porci.. In fondo ho letto che chi riceve le perle é portato a credere che ce ne siano in tutti i posti, perché é abituato a riceverne.. Io aggiungo.. Ho ricevuto solo male da te.. E vedo nero ovunque.. Per colpa tua

scusate lo sfogo..

Mai mi sono confidata con nessuno 

Lun

17

Lug

2017

:(

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ho 14 anni e ho letteralmente piantato le relazioni con gli amici. I miei lavorano e devo badare a mio fratello e mio nonno, il quale mi accoglie in casa sua. Tutto inizia quando scelgo una bella scuola superiore impegnativa, infatti sono occupato tutto il pomeriggio a studiare negando tutti gli inviti ad uscire dei miei compagni, compresi quelli di classe, che dovrebbero essere a studiare e invece escono! Nonostante ciò, ho il weekend più leggero, e cerco di organizzarmi per svagare e divertirmi, ma no! Ho capito che i miei amici mi hanno giá "buttato", ho sempre detto no ai loro inviti e oramai hanno imparato la mia risposta. Non mi cercano più, se li cerco io stanno giá a divertirsi o hanno la scusa pronta. Insomma, non ho amici, sono rimasto solo, nonostante io sia un tipo piacevole, tranquillo, anche simpatico (ho i miei difetti). É giá da molto tempo che continia questa storia, ed é estate, periodo di divertimento, relax e io? A sudare dentro casa con il ventilatore. Mi sento inutile. Ho provato a relazionarmi invitando i ragazzini che si riuniscono per strada, con un pallone, beh non ci stanno piu ragazzini per strada, tutti in piscina, a rompere i coglioni a qualcuno oppure seduti sugli scalini a cazzeggiare, é questo il passatempo di oggi. Vorrei entrare in una comitiva ma conoscono giá la mia nomina.

Tags: amici, sfogo

Mer

28

Giu

2017

nuovi sfoghi

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ma il fatto che da giorni vedo sempre gli stessi sfoghi e' perché nessuno si sfoga? Oppure e' un problema del mio telefono? Oppure chi deve selezionarli non ha avuto tempo di farlo?

Tags: sfogo

Sab

20

Mag

2017

Madre assillo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Buongiorno a tutti, sono una ragazza che vive con i genitori per via del lavoro poco redditizio e anche per una questione di rispetto nei confronti di mio padre che sta poco bene e ha bisogno di cure. Il mio sfogo parte dal fatto che molto spesso litigo con mia madre per questioni di poco valore e di fisse mentali. Oggi l'ultima... ribadisce spesso il fatto che io non ho amici... il che è vero in quanto non ho mai avuto a che fare con persone serie o che tenessero a me, ma non sono asociale, come pensa lei, sono timida e riservata ma se c'è da dialogare dialogo con chiunque se ho qualcosa da dire. Un'altra cosa che mi rimprovera é che se io faccio qualcosa per la famiglia lo faccio solo per inerzia, solo perché lo debba fare...o che non sono capace a trovarmi un lavoro come si deve. Sembra che gli faccia schifo! E ogni volta che lo fa mi fa sentire male come se sia un mostro... Non capisco cosa abbia mai fatto di male... forse sono troppo accondiscendente nei suoi confronti. Però tengo al suo giudizio non tanto a quello della gente ma al suo sì e mi fa sentire male anche se lei pensa che lo faccia per spronarmi.  

Tags: sfogo

Gio

11

Mag

2017

Help...Sono quello sposato di 40 che ha raccontato della sua nuova amica.....

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Incredibile....nemmeno a farlo apposta mi ha contattato 5 min dopo aver scritto lo sfogo. Chiede come mai negli ultimi gg non sono passato a trovarla al negozio dove lavora..chiede se posso andare da lei alla chiusura perchè è sola e dopo le 20.00 ha paura per via del quartiere poco raccomandabile...

Se vado faccio il danno, se non vado forse mi gioco l'unica occasione che ho..

Sono abbastanza incasinato 

Mer

10

Mag

2017

Sollievo Velenoso

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi chiamo Daniel e ho 24 anni...vorrei scrivere tante cose ma lo spazio è poco e cercherò di essere sintetico...sono un tossico, o meglio, ero un tossico di oppiacei dall'età di 15 anni fino ai 18/19 purtroppo però recentemente ci sono ricaduto, complice anche il fatto che al cps della mia zonami hanno prescritto ipnotici benzodiazepine per l'insonnia e degli antipsicotici atipici per la depressione, che purtroppo invece mi hanno scatenato forti incubi e un aumento generale del malessere, e purtroppo non sono stato abbastanza forte dal resistere a prendere qualcosa che mi "tappasse" i sensi ed il dolore...In ogni caso la mia dipendenza è nata dal principio proprio come "antidepressivo fai da te"...di fatti a 14 mia madre scappò di casa, ma non mi sorprese (soffriva di schizzofrenia religiosa) lasciandomi con un padre violento e autoritario che ha instillato in me la paura e una rabbia repressa che ancora mi porto dietro, la vita fino a quel momento era stata comunque un disastro, e spesso i vicini chiamavano polizia e carabinieri per le urla dei miei che si picchiavano e che picchiavano me, così a 15 anni iniziai a rifugiarmi nella prima cosa che riusciva a staccarmi da tutto e farmi stare meglio, e nel mio quartiere (case popolari in periferia) non era difficile procurarsela, la mia vita era un casino, risse, spaccio, droga, sesso, niente scuola, sballottato qui e li con gli assistenti sociali...a 16 anni scappai di casa anche io vivendo per un primo momento da amici, successivamente mi ritrovai ad abitare con perfetti estranei...la mia fortuna è di essere nel complesso un bel ragazzo, ed infatti sfruttai questo per trovare vitto, alloggio e la mia dose di sollievo (speedball), continuai così fino ai 18 anni, età in cui facevo il fotomodello e il ragazzo immagine per mantenermi fino a che la mia fidanzata dell'epoca rimase incinta, smettemmo entrambi e decidemmo di tenerlo ma al 4° mese, dopo aver saputo che era una femminuccia, ebbe un aborto spontaneo...inutile dire che non riuscimmo più a stare insieme, e io ripresi a farmi per contenere gli attacchi di panico che mi erano iniziati a venire da quando avevo saputo di aver perso una figlia...penso sia stato l'anno in cui ho esagerato di più con le dosi, infatti nell'anno successivo sono morti tanti miei amici fra le mie braccia per aritmie cardiache, virus vari o semplicementeperché quando si è fatti non si dovrebbe uscire di casa...fatto stà che ho smesso, un po' per paura di soffrire, un po' perché suicidarmi mi sembrava una mancanza di rispetto verso la mia bambina che invece di vivere non ne aveva avuta nemmeno occasione...dai 19 fino ai 24 ho vegetato, stanco...lo so, è ridicolo sentire un 24 enne che dice di essere stanco della vita...ma sinceramente non mi interessa, nella mia vita ho conosciuto solo dolore, rabbia, paura, violenza, lussuria (ho un pessimo rapporto col sesso)...le poche gioie che mi sono guadagnato sono svanite lasciando segni così profondi da togliermi la volontà di andare avanti, di lottare...probabilmente anche per colpa mia, non sono mai stato una cima, me ne rendo conto e molte delle situazioni che mi si sono presentate le ho gestite sicuramente nel peggiore dei modi...ma ciò nonostante non ho più voglia di vivere, di impegnarmi e di fare tutte quelle cose che un 24 enne dovrebbe fare...sono stanco, e voglio solo riposare...e se proprio non posso morire, lascerò scorrere la vita fino al suo termine...questo non mi rende felice, ma mi rende meno infelice di come starei perdendo nuovamente qualcosa di importante o rendendomi conto che non sono in grado di riuscire in qualcosa di buono e utile...una volta mi dissero una frase, una frase che odiai profondamente, e forse mi diede così fastidio proprio perché vera, e si sa, la verità brucia..."in questa vita nasciamo soli, viviamo soli, e moriremo da soli" e di fatti oggi mi ritrovo senza lavoro, vivo in un piccolo soppalco ospitato da una vecchia signora e sono circondato solo da ricordi atroci, incubi che non mi fanno dormire per più di 2 ore di fila, vivendo ogni secondo un agonia immensa, pieno di rabbia, di paure, di ferite e cicatrici...mi scuso se queste parole offendono qualcuno, so che ci sono persone che sicuramente hanno un vissuto peggiore del mio e vivono tutt'ora peggio di me senza mai mollare, ma io non sono così forte, non lo sono mai stato...ed infatti mi rifugio in dei veleni che non mi fanno vedere la realtà del mondo che mi circonda...che siano medicinali, o meno....in realtà non so perché scrivo tutto questo...ma ne sentivo il bisogno...in ogni caso sono stato anche abbastanza prolisso, al contrario della mia premessa, quindi chiudo qui.
Saluti, Daniel

Dom

07

Mag

2017

lavoro perso,ragazza andata...e adesso FANCULO

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

 

ho perso il lavoro. DI NUOVO

ho perso una ragazza che amavo,e se la sta spassando con un altro. DI NUOVO

Non so che dire. vorrei incazzarmi ma sono arrivato al punto che sento solo .... freddo. A sto punto credo starei meglio sotto le ruote di un treno,almeno da morto le persone potrebbero smettere di deludermi e farmi del male. 

Mer

26

Apr

2017

Utopie

Sfogo di Avatar di tncgintncgin | Categoria: Altro

Da bambina amavo questa frase di Walt Disney, "Se puoi sognarlo, puoi farlo". Allora in 22 anni di vita questo ho fatto, e continuo a farlo, sebbene sia terribilmente inutile perché ho solo accumulato un disincanto dietro l'altro.

Sogno un amore giusto e sano su tutti i fronti con una persona che mi faccia sentire bene davvero. Ancora non ho trovato qualcuno con cui stare senza impedimenti e sofferenze di genere. Anzi, continuo a cercare di far funzionare relazioni che ogni volta sembrano "giuste" ma piene di impedimenti e poi chissà come la magia finisce. Vorrei per una volta potermi donare anima e corpo a qualcuno senza problemi di alcun tipo.

Sogno anche un po' di sincerità: mi sono stufata di sentirmi dire che sono una bella persona, di essere interessante, di essere bella (a questa cosa non ci ho mai creduto), di essere "troppo brava e buona" e poi guadagnarci solo la scottatura di quelle parole. So benissimo di avere dei difetti, so anche di non poter stare simpatica a tutti.

Sogno un corpo che mi piaccia in primis, e che possa piacere alla persona che mi amerà. Ci sto provando, spero di poter vedere qualche progresso, sebbene i miei obiettivi mirino a corpi di modelle filiformi. Non perché magro sia bello, ma perché nell'essere magra per un periodo trovai una mia dimensione di benessere, distrutta pochi anni dopo con alimentazione sbagliata e abbuffate da stress.

Sogno un lavoro che mi piace e che mi faccia andare avanti volentieri. Pensavo di aver trovato il percorso di studi giusto, ma così non è stato. Concludere questo percorso mi pesa come un macigno, e sono arenata tra tante insicurezze. Spero di sbloccarmi il prima possibile e di potermi dedicare finalmente a ciò che amo. Anche se mi attanaglia il dubbio di commettere nuovamente un errore, e ho paura.

Sogno di essere meno sola, di trovare la mia Casa, di andarmene via da queste quattro mura, in una città che mi soffoca da quando ci ho messo piede e dove in 11 anni non sono riuscita a stringere legami di alcun tipo. Non è questo il mio posto, non lo è mai stato. 

Sogno di vivere lontana dalla depressione, da tutti i miei blocchi emotivi, psicologici, sessuali. È da troppo tempo che mi sento in gabbia, non ne posso più.

Sogno di essere snodata, slanciata, atletica. Ho sempre ammirato chi sa fare acrobazie, chi fa il parkour, chi sfida le leggi della gravità per provare il brivido del volo e del rischio. Mi chiedo se sia ancora in tempo, impacciata come sono.

Sogno di vivere senza rimpianti. Eppure un quarto di vita l'ho vissuto ricolmo di essi.

Sogno di avere la forza di reagire, di mostrare a tutti la forza che ho, so di avere, ma che ho paura di mostrare perché temo di essere incapace di controllarla. Di ferirmi per via sua.

Sono un agglomerato di sogni.
Mi chiedo quanti di questi si avvereranno davvero.

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti