Tag: relazione

Mer

11

Ott

2017

La pagina dopo

Sfogo di Avatar di UdonUdon | Categoria: Altro

E se tutto stesse andando verso la fine?

 Stiamo trascinando una rete logora che si sta spezzando dietro di noi? 

 Stiamo ancora trascinando qualcosa?

 

Tags: relazione

Mar

19

Set

2017

Ma davvero l amore non ha età??

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao a tutti.... secondo voi l eta è importante in una relazione? Ho 24 anni e lui ne ha 37... per me farebbe veramente di tutto e non mi fa mancare niente... ma secondo voi in futuro ci potranno essere problemi? La differenza è abbastanza consistente... non so... quanto lui ne avra 50 io ne avrò 37.... boh... voi che dite? 

Sab

16

Set

2017

Perché la maggior parte delle persone non riesce ad essere fedele?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Convivo ogni giorno con una brutta situazione famigliare. I miei genitori litigano tutti giorni, perché si è scoperto che mio padre ha tradito mia madre... e appena mio padre fa qualcosa di sbagliato, mia madre puntualmente lo accusa perché è molto frustrata dal quel "tradimento". Questa situazione ha inciso abbastanza su di me, soprattutto perché anche non volendo, mi mettono in mezzo ai loro litigi. Ritornando al discorso dei ragazzi, io alla fine, nonostante abbia quasi 23 anni, l'unica cosa che cerco è un ragazzo che mi voglia bene e che non mi tradisca. Non pretendo che sia perfetto o che sia bello o ste cavolate qua, ho solo bisogno di essere apprezzata da qualcuno. Ho avuto soltanto due relazioni e soprattutto la seconda mi ha lasciato molta amarezza. Il mio ex ragazzo mi tradì con una sua ex ragazza e alla fine, pentito del gesto, me lo confessò... lo perdonai all'inizio, ma nel giro di poco lo lasciai non riuscendo a convivere con quel pensiero. Sono passati quasi quattro anni dal mio ultimo ragazzo, nel mentre ho conosciuto altri ragazzi, ma non sono mai riuscita a costruire un qualcosa in più... appunto per la paura di essere di nuovo presa in giro. Ultimamente ho conosciuto un ragazzo che all'inizio si è dimostrato abbastanza sincero e mi aveva dato anche una bella impressione. Siamo usciti per un paio di giorni e sono stata davvero bene, ci sentiamo anche spesso e penso anche di piacergli e che abbia intenzione di approfondire il nostro rapporto. Era anche arrivato a dirmi che lui non è il solito ragazzo che sta con un ragazza solo per "svuotarsi".. beh, avete capito. Io come una perfetta idiota ci stavo anche per cascare. A parte questo, fino a qua sembra tutto apposto, se non fosse che... da poco ho scoperto che si sente anche con altre ragazze e che incontra ancora la sua ex (nonostante lei abbia anche il moroso). E io sono esasperata. Sto perdendo la fiducia in tutti. Sto arrivando anche al punto di allontanarmi da tutti. Cosa devo fare per fare in modo che un ragazzo apprezzi solo me? Sembra impossibile avere una relazione decente. 

Mar

29

Ago

2017

Lui problemino

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao, ho letto molti post simili quindi ho deciso di sfogarmi pure io. 

Sto con il mio ragazzo da 2 anni, io ne ho 26 lui 34, inizialmente lo facevamo sempre, ma questo inizialmente e' durato 4 mesi. Abbiamo iniziato a farlo sempre con minor frequenza fino ad arrivare a 1/2 volte al mese. Un sacco di volte mi dice che e' stanco, e lo capisco, siamo sempre di corsa, dopo lavoro ci alleniamo poi mangiamo velocemente e la sera subito a letto perché lui si alza alle 6 e mezza per andare a lavorare. Ma non sembra avere voglia di farlo nemmeno i giorni che non ci alleniamo. Tempo fa ne abbiamo parlato e si rendeva conto anche lui che non lo facciamo mai, pensava di avere un calo del desiderio per una mancanza ormonale, ha fatto una visita e tre notti in ospedale per monitorare quante volte il suo 'lui' si svegliava ma gli e' stato detto che è tutto ok. Mi ha detto di aver avuto questo problema anche con le sue precedenti relazioni. Ho cercato di non dare troppo peso alla cosa anche perché io stessa diciamo non sono una che ha sempre voglia ma sicuramente più di lui - ci vuole poco. Poi parlando con un'amica mi sono resa conto che la questione forse e' piu' importante di come l'avevo considerata.

Sono certa che non mi tradisce perché siamo sempre insieme e quando non siamo insieme e' al lavoro, mi lascia usare il suo telefono liberamente se tipo sta cucinando e mi chiede se posso rispondere per lui ai suoi messaggi. Un paio di volte - lo so ho sbagliato - gliel'ho anche rubato per vedere se c'era qualche chat sospetta ma non c'era nulla.

Gli ho chiesto se lo eccito ancora e mi ha risposto di sì che è sempre di corsa e stanco. Mi fa discorsi come se volesse stare con me per sempre e sposarci tra qualche anno perciò gli credo quando mi dice che mi ama. Non capisco però il perché di questa situazione  

Mar

29

Ago

2017

Problema con il mio compagno

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Io e il mio compagno stiamo insieme da 7 anni e da circa un anno abbiamo messo su casa e da pochi mesi conviviamo. Abbiamo entrambi 28 anni.

La relazione come tutte ha avuto i suoi alti e bassi ma sostanzialmente non è mai mancato rispetto e dialogo tuttavia credo ci sia una carenza di PASSIONE che forse è l'elemento essenziale di ogni relazione.
La convivenza a livello pratico sta andando bene, ci troviamo bene e ci siamo organizzati alla perfezione a parte qualche normale battibecco su pulizie o similari ma ci siamo sempre trovati e chiariti su tutti i fronti. 

Io mi sono un pò spenta nel corso degli anni, specie dopo una crisi avvenuta 5 anni fa, in un momento di particolare tensione il mio compagno ha avuto un periodo di disfunzione erettile che tra varie litigate, orgoglio e negazione da parte di lui fino alla decisione di sentire un esperto è durata un anno, cioè un anno senza rapporti sessuali, io ho aspettato pazientemente, tante volte sono sbottata va bene, ma quando ho visto che finalmente aveva deciso di intraprendere un percorso con un esperto l'ho sempre sostenuto. Però da quel giorno non ho più vissuto in modo normale la sessualità ed ho sempre avuto paura ad ogni rapporto di poter fare qualcosa di sbagliato e di rivivere quel brutto periodo: ne ha risentito molto la mia libido in generale ed hai miei occhi ha perso l'immagine forte dell'uomo per lasciare spazio ad un immagine fragile e delicata come il cristallo, cosa decisamente poco eccitante.

Dopo alcuni anni di tranquillità credo che siamo ricaduti nel tunnel, stesso copione, una defiance (fa niente), due defiance (fa niente)... scarso dialogo da parte sua, poi è venuto il terrore anche a me, iniziano le litigate, la paura di avvicinarsi ed ora sono due mesi che ci ritroviamo come 5 anni fa, io attraversata da mille dubbi: paura di non piacergli più o addirittura di non essergli mai piaciuta neanche prima (ho molta poca autostima di me stessa) ma negli anni non mi sono lasciata andare anzi, cerco sempre di migliorarmi, ho perso 10 kg, non sono da biancheria intima sexy (ma neanche lui, dice che tanto va tolta...) ma cerco di essere sempre in ordine con depilazione e tutto. 

 Ho pensato anche che possa essere in realtà gay (sospetti senza alcun fondamento a parte la defiance) come nelle migliori pellicole tragicomiche, non siamo delle migliori coppie passionali durante il fidanzamento lo facevamo una volta alla settimana quando c'era la disponibilità di casa libera, mi pareva poco ma mi stava tutto sommato bene, io pensavo che per lui invece fosse poco e che con la convivenza saremmo "espolosi" e invece no... PER NULLA.

 So che il periodo non è dei migliori, la casa, nuove abitudini, nuove situazioni, le spese e tutto causano stress (ma siamo fortunati, non abbiamo debiti con nessuno!!!) ma lo vedo così debole e così "succube" degli eventi, se ad ogni preoccupazione mi cade così cosa facciamo? In questa situazione sto soffrendo molto anche io, non mi sento più donna, non mi sento sexy, non mi sento desiderata, circolo vizioso che non fa che aumentare la mia poca autostima. Ho paura di aver scelto l'uomo sbagliato ed ora è "troppo tardi", più volte con gentilezza ho cercato di fargli capire che vorrei vederlo un pò più duro, altre volte abbiamo litigato di brutto e per suscitare reazioni l'ho provocato dicendogli in faccia cose sicuramente brutte...

L'altra sera sembrava tutto deciso, tutto "pronto" mi sveglia mentre già sonnecchiavo e poi finisce in nulla. E' frustrante... 

 Insomma non so più che pesci pigliare... (ma tanto pesci qui non ne prendo a priori, ok scusate il sarcasmo, ma mi rimane solo quello).

 Accetto consigli e critiche da chiunque, tanto di questo problema non posso parlare con nessuno, se non con sconosciuti. 

Mar

15

Ago

2017

Brutta strada

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono da poco uscita da una relazione di 5 anni e mezzo. Da 1 mese ho cominciato a frequentare delle brutte compagnie e luoghi considerati dai più "di perdizione". Ho conosciuto questo ragazzo, lui 17, io 20. Visino angelico anche se fisicamente è l'opposto di ciò che cerco. Scopro che oltre che essere uno spacciatore fa abuso di droga da diversi anni (e i segni si vedono sul suo giovane corpo martoriato). Nonostante i danni che porta a causa della droga ha comunque un non so che che mi attira parecchio. Mi ha fatto provare alcune droghe sintetiche. Non so come spiegarlo, ma il fatto che lui mi abbia accompagnata nei miei primi "trip" ha creato una sorta di complicità tra di noi. Viviamo a 30km di distanza, ma lui non ha un motorino e a me non lasciano mai la macchina. Ci vediamo solo quando qualche suo amico può accompagnarlo da me o viceversa.

Perché ho scritto tutto ciò? Perché in un mese mi sono innamorata della persona più sbagliata che potessi incontrare. Sono più i contro che i pro, ma ciononostante penso a lui continuamente. 

Ho cominciato a pensare che mi piace soltanto perché mi fa drogare gratuitamente (o meglio, lo ricambio in scopare).

Mi sono pentita?

Può darsi. 

Ven

11

Ago

2017

Che senso ha?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ciao a tutti, scrivo qui, come nuova, perché non so con chi farlo, ai miei amici non mi va, alla famiglia meno e il mio ragazzo.. Beh lui è il problema. 

Stiamo insieme da tanto tempo, abbiamo 22 anni, innamoratissimi nonostante piccoli screzi; siamo abbastanza diversi, il che è stato spesso una forza, ma in questo caso no..

Io ho qualche amici stretto mentre lui è un po' anti sociale, e da poco ha deciso che non gli sta bene, che vuole avere amici anche lui, qualcuno "oltre me", e fin qui nessun problema. Il problema sorge quando decide di sfogarsi in una chat online anonima riguardo un litigio tra noi, qui incontra una tizia che gli consiglia di parlarmi etcetc, e inziano a parlare privati, poi su fb, e poi su whatsapp. 

Tutto questo io lo vengo a sapere dopo 2 settimane (tra noi mai segreti) e lui non capisce proprio perché sia così grave aver dato il suo numero ad una estranea, parlarle di noi, confidarsi e mentirmi.

Sono pazza io? Aiutatemii 

Mar

18

Lug

2017

la gelosia è una brutta bestia

Sfogo di Avatar di welcome to my worldwelcome to my world | Categoria: Altro

GELOSIA: Sentimento tormentoso provocato dal timore, dal sospetto o dalla certezza di perdere la persona amata ad opera di altri.

tutti prima o poi la provano... io pensavo di esserne immune! si proprio così... eppure ora è comparsa!

ultimamente mi sto chiedendo se abbia senso stare con una persona e vivere con la paura costante che qualcuno migliore di te possa arrivare a portartela via, o peggio ancora che la persona di cui ti sei innamorata ti tradisca. So che è assurdo questo pensiero perchè l'uomo non è fatto per stare solo, e in una relazione non esiste solo la gelosia! ma il sentirsi amati, condividere la propria vita e fare affidamento su un'altra persona.

personalmente la gelosia mi sta corrodendo! la causa scatenante il più delle volte è il non fidarsi di una persona e anche perchè ci si sente insicuri! quello che succede a me è un mix di queste due cause! 

vi è mai capitato di lasciare un/a ragazzo/a per pura gelosia?

vi siete mai sentiti così stanchi di provare la gelosia per una persona e pensare di lasciarla per togliervi un peso dallo stomaco che vi fa vivere male?

ripeto non sono mai stata una persona gelosa, non ho mai fatto dei gesti di pazzia per qualcuno, non mi è mai venuta l'idea di spiare il telefono del mio ragazzo, ma non so come mai ora come ora non mi fido della persona che ho vicino! e spesso quando lascia il telefono vicino a me mi viene voglia di guardarlo.

 

Mer

26

Apr

2017

Mi fa venire i nervi!!!!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Io, sempre stata molto propensa al sesso con lui ammetto che da quando conviviamo quindi un annetto ho, per varie motivazioni che vanno dall’essere oggettivamente morta a fine giornata, a pensieri di vita quotidiana che ogni tanto mi confondono la mente… ho smesso di essere così disponibile con lui. Se prima ero spesso io a cercarlo e a lamentarmi se non si faceva spesso sesso ora lo facciamo ma la media è quella di 1 / 2 volte a settimana…e  devo dire che attualmente mi va anche bene così. Dei due mi cerca più lui.

Ho notato però che è da un po’ di tempo che, in ansia anche lui per questioni lavorative e comunque stanco anche lui quando lo facciamo mi fa incazzare. Perché mi fa incazzare??? Dico subito: perché Dio bono, almeno quando lo facciamo che sia duro e valido l’amplesso.

Invece parte bene poi praticamente non lo sento più. Perdonatemi la poca finezza ma sono veramente arrabbiata e mi da i nervi… sento questo “cosino” che somiglia più ad un ramoscello che ad un pene e invece che farmi godere mi fa solletico lì… e non scherzo. E dire che lui è mediamente dotato… ma niente, si riduce in niente e lui stà lì a menarla e a insistere quando non sento più niente. Mi viene un incazzo che l’altro giorno l’ho praticamente violentato a forza, perché ero tentata altrimenti di allontanarlo e dirgli: senti… facciamo anche basta per oggi eh? Poi alla fine ce l’abbiamo fatta.

Odio anche quando in queste performances mi fa i massaggi alla schiena o mi accarezza il corpo gentilmente nel mentre. Sa, sa benissimo che voglio essere presa a forza, mi piace il sesso un po’ violento (nei limiti) e in questi frangenti oltre ad ammosciarsi mi fa le carezze… ma le carezze cosa!!!!! Che nervoso che mi è venuto! Ma prendimi e sbattimi contro il muro!

Lun

24

Apr

2017

Sei uno stronzo (e sono stronza pure io che resto con te)

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Mi sono chiesta per mesi che cosa mi spingesse a restare con te. Ma se mi guardo dentro, devo ammettere di averlo sempre saputo. Ho visto in te la mia unica possibilità di fuga da una famiglia che mi ha resa la marionetta senza spina dorsale che sono ancora oggi. Grazie ai miei, sono cresciuta senza ambizioni e con un’autostima sotto i piedi.

Nel nostro incontro  ho visto la speranza di una vita diversa, migliore, perciò mi sono aggrappata a te con tutte le mie forze e ti sono rimasta vicino pur sapendo che non ti amavo e, probabilmente, non ti avrei mai amato. Penso che tu questo l’abbia in qualche modo intuito, anche se non sei mai stato dotato di grande empatia, ma non te ne è mai importato: quello che t’interessava era avere una donna al tuo fianco. Dovevi lenire il tuo orgoglio, ferito dal fatto di essere stato cornificato da tutte le tue ex. Non ti sei mai chiesto perché ti sei ritrovato ripetutamente tradito: forse un altro, un uomo più sensibile, avrebbe capito che se le sue relazioni non funzionano mai non è sempre colpa dell’altra persona.

Starti vicino non è semplice: sei un borioso convinto di avere la verità in tasca, non riesci a concepire un punto di vista diverso dal tuo. Quante volte mi hai umiliato in questi anni, insultando la mia intelligenza! Certo, non lo facevi davanti agli altri: all’esterno ti presenti come un compagno modello, ma dentro le mura di casa, quanti rospi ho dovuto ingoiare… Perché lo facevo? Penso che la mia fosse solo paura che la nostra relazione s’interrompesse: cos’avrei fatto poi? Non ho un lavoro stabile e sono abbastanza onesta con me stessa da ammettere che la solidità economica che mi hai dato e mi dai mi piace molto.

Nient’altro, però, mi piace di te: sei un amante sbrigativo ed egoista, non ti sei mai preoccupato del mio piacere, l’importante era che fossi soddisfatto tu. Quante volte mi sono immaginata nelle braccia di un altro uomo! A volte penso che qualsiasi altro uomo sarebbe un partner più attento di te. Ma tu riduci tutto al fatto che io sia depressa, quindi è normale che non provi piacere. Sempre così: tu ti fermi alla superficie delle cose, non vai mai a fondo.

Mi hai chiesto un figlio e, per la prima volta, ti ho detto di no. Non hai capito il perché: tu pensi sia ancora traumatizzata dalla mia infanzia, ma non è così. Io non desidero un figlio CON TE: non voglio rimanerti legata fino alla fine dei miei giorni e tu saresti un pessimo padre. Se un figlio non rispecchiasse le tue altissime aspettative non glielo perdoneresti mai: gli faresti capire quale grandissima delusione sarebbe per te, esattamente come fai con me.

Sono stanca di te, non ti sopporto più: voglio lasciarti! Anche se questo significherà tornare dalla mia famiglia, sarà sempre meglio che viverti accanto sopportando il tuo egoismo, la tua boria, il tuo pretendere d’imporre la tua volontà anche nelle piccole cose.

Ma la verità è che non ho abbastanza palle per lasciarti e da tempo ho iniziato una sorta di logoramento psicologico nei tuoi confronti: esagero i sintomi della mia depressione, ti dico che voglio lasciarti libero nella speranza che tu colga l’occasione per interrompere la nostra relazione. Tu però non lo fai: continui a minimizzare, a dirmi che mi vuoi vicino…la verità è che non vuoi aprire la gabbia per paura di restare solo e io non ho la chiave della serratura. Perciò continuo a tentare di forzarla… ma sono stanca… tanto stanca e, nel frattempo, ho iniziato ad odiarti.

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti