Tag: separazione

Gio

18

Lug

2019

Odio la suocera

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

È stupida, mi fa sempre battute del cazzo, sta dietro al figlio unico come se avesse 2 anni, si intromette nella mia vita e me la tira per qualsiasi cosa. Cosa posso avere di più?

Sab

06

Lug

2019

Odio essere trattata così

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho un sacco di defetti, questo é assolutamente vero ma sto cercando di cambiare, non ne vado fiera di questi difetti, insomma si sono una ragazza problematica ma non permetto che mi trattino così. Mamma io non ti giudico tutti i tuoi difetti per farti sentire una mer**, sai già che io di mio ho una bassa autostima, quindi non mi trattare così. Si forse non sono afettusa e allegra come le altre, non sono molto femminile come te, non mi piace denudarmi come te, io no ho i tuoi stessi gusti e il tuo stesso carattere sempre allegro. Ma non per questo devi minarmi di critiche dicendomi che sarò  una zitella o altro, poi mi dice che lo fa per me, per farmi diventare più forte, beh non penso sia la maniera, mi importa di quello che dice quindi questo mi ferisce più di chiunque altro. E poi che lanci la prima pietra chi é perfetto e non ha difetti. Si sono piena di difetti ma non sono solo quello è si riconosco che alcune cose le devo cambiare ma non era quella la maniera di farmelo capire, e fin da piccola che cerco di cambiare di migliorare, di adattarsi a te. Ma non è facile.  Sono piena di errori e di cose di cui non ne vado fiera, ma cerco sempre di andare avanti e anche se qualche volta qualcosa mi sfugge, non significa che non mi sia sforzata. Io sarò quello che vuoi ma mai mi azzardarei a tartare così qualcuno di cui voglio bene, rifandoli tutti i suoi errori, i suoi problemi psicologici, cose di cui mi sono confidata perché poi tu me li butti in faccia. Non mi fido più di una persona così, spero per me stessa di starti lontano il più possibile per evitare le tue critiche continue, io non ho bisogno di essere giudicata questo lo faccio già io, io ho bisogno di essere aiutata e soprattutto acettata.  

Mar

02

Lug

2019

Dopo il divorzio sono stato con prostitute.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ciao.

Sono un quarantenne, divorziato.

Non avevo mai tradito mia moglie. E praticamente ero stato sempre solo con lei dai diciotto anni. 

Dopo il divorzio, non sono riuscito ad instaurare nuove relazioni, che andassero oltre l'amicizia.

Faccio una vita dura, ho poco tempo e guadagno poco. Faccio il massimo che posso.

In questa situazione, non ho avuto rapporti sessuali per alcuni anni.

Fino a che, ho deciso di recarmi a prostitute. Fino a che non avrò una nuova compagna. Almeno un paio di volte al mese.

Penso di fare bene. Cerco di portare rispetto a queste donne, che lo meritano. Lascio decidere a loro cosa si sentono di fare. Faccio solo sesso protetto.

Sinceramenre, credo a volte sia l'unico modo.

Un maschio adulto ha bisogno di avere dei rapporti. La prostituzione è inevitabile. E casomai, ci si dovrebbe preoccupare di migliorare le condizioni di vita di queste donne. Invece di stigmatizzare il cliente o la prostituta. 

Gio

20

Giu

2019

Prime piccole separazioni

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Dopo 11anni di vita insieme,faremo le nostre prime vacanze separati.Questo è il primo vero distacco, perché sì che abbiamo detto che è finita,ma ancora conviviamo sotto lo stesso tetto e dentro lo stesso letto.
Una situazione inverosimile, la convivenza a volte risulta pesante per entrambi. 
Spero che questo periodo lontani ci ricarichi , perché abbiamo ancora del tempo da passare insieme .Io non ce la faccio più così,e nemmeno tu,lo vedo quando torni da lavoro, quando nei weekend dobbiamo incrociarci e riorganizzare la vita comune.
Questa non è vita, sembra più un girone infernale .

Mar

28

Mag

2019

Grazie distruttore di sogni

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Dopo anni che ho sopportato il tuo brutto carattere, il tuo egoismo, la tua rabbia, i tuoi musi lunghi, i tuoi amici vogliono,tutte le volte che mi hai ferita con i tuoi giudizi aggressivi, dopo che i tuoi colleghi di lavoro mi hanno chiesto tante volte ma come fai a sopportarlo! Sei una santa! Per non parlare di quando ho perso il lavoro e quindi non valevole più nulla anche se a casa non sai manco cosa sia una scopa o un ferro da stiro

  Ora mi sono ammalata sul serio, mi è stata diagnosticata una depressione grave dal medico,ora che ho come amico il Xanax, la mia famiglia è lontana e io non ho nessuno, tu mi vuoi lasciare, p vuoi fare il ragazzetto a 47 anni, sei talmente cretino da non capire che i tuoi amati amici oggi hanno una vita, una moglie, una compagna, e oltre alla birra al bar e una cena non possono darti nulla! Sei un coglione che ha perso tanti amici importanti,sei un rimbambito perché non capisci che i tuoi colleghi e il tuo capo ti trattano di merd perché non tollerano più il tuo carattere pieno di ignoranza e saccenza e rischi pure il posto di lavoro, però vogliono sono gli altri,  mica tu!

  Ora sono ammalata, non riesco ad uscire dal buio della depressione nonostante le cure mediche, sono triste e non vedo una luce alla fine del tunnel per me... Sono molto stanca,davvero tanto stanca... Ti diverti a distruggere i miei sogni

Lun

20

Mag

2019

Come superare una separazione?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono separata dopo solo due anni di matrimonio. Ho una figlia piccola. Sono ancora giovane, per fortuna lavoro e non ho problemi economici e ho la mia famiglia vicino ma mi sento ugualmente senza futuro e soprattutto terribilmente colpevole nei confronti della mia bambina che adesso non capisce ma a cui dovrò un domani dare tante spiegazioni. Ho un senso di vuoto immenso, mi sento sconfitta. Ma per lei devo sorridere e andare avanti. Mio marito non è mai stato presente e si è sempre comportato abbastanza da stronzo ma era l'amore della mia vita, mi manca tantissimo lo stesso e certe volte ci sto così male che mi sento sprofondare.

Come posso fare a superare questa situazione? Datemi qualche consiglio, non mi posso permettere di crollare. 

Gio

28

Feb

2019

Sì può passare da matrimonio monogamo a coppia aperta?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

E niente,ieri chiaccherando con un'amica  ,concordavamo sul fatto che ad un certo punto ,se ci si rende conto che una coppia sta andando alla malora , bisognerebbe essere completamente sinceri con se stessi e con il proprio compagno/a e nel caso ci fossero figli,prendere in considerazione la separazione in casa o la coppia aperta .

Sembra facile...

Sarà utopia? 

Lun

04

Feb

2019

Sincerità o ipocrisia?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

In che mondo viviamo? Un mondo tanto ipocrita che se avvisi qualcuno del pericolo, hai sbagliato e se non lo avvisi hai sbagliato comunque.

Convivo da 2 anni. E stiamo insieme da 6. 

Suo padre è uno stronzo maschilista pezzo di merda... Che mi ha toccato il culo davanti al Figlio........ Che non ha mosso un dito (a suo dire era rimasto spiazzato come me e pensava mi avesse dato una pacca sulla schiena...) . Il padre si è scusato dicendo che lo ha fatto come lo farebbe a una figlia...... Con tanto di palpeggiamento mi chiedo io? E con tanto di frase 'hai messo su un chiletto o due eh?' Ma sono io davvero che mi sto facendo i castelli o sembra che qualcosa non quadra? 

Cosa che ho detto in confidenza alla fidanzata del cognato... Per metterla in un certo senso in guardia da quella sottospecie di uomo. Ovviamente questa puttana da 4 soldi (evidentemente) anziché prendere atto e ringraziare... Ha spifferato tutto a mio cognato, con tanto di ira sua e del mio convivente. Ho sbagliato e dovevo starmene zitta? E se lei si fidasse troppo e lui facesse anche di peggio con lei? Ho sbagliato e mi sono presa la colpa ma non so se è giusto. 

Inoltre lui è estremamente attaccato ai suoi in modo insano a parer mio. Suo padre porta la amante in casa e sua madre soffre come un cane? Anziché dare una svegliata alla madre e togliere la parola al padre perché è egoista a livelli spropositati, oltre che un deficiente senza palle che anziché dire alla moglie che ha un altra e se ne va di casa, preferisce sparire nel nulla per un mese e farsi la vacanza al mare con l'amante. Comunque il figlio di questo decerebrato, nonché mio fidanzato, non fa niente. Si piange addosso. È triste. Mi manda in bianco perché è triste. Se scopiamo è solo per farmi contenta e quindi il livello di godimento è sotto lo zero. Se glielo faccio notare si incazza. Sono io la egoista o stiamo rasentando la follia? Fatemi capire un po' voi. 

 Ora io vorrei andarmene. Ne ho le palle piene. Ho contattato una mia cara amica che vive a 300km da dove sto io. E lei sarebbe disposta ad ospitarmi e aiutarmi a rifare una vita. Ho già fatto una lista del necessario da portar via. E diviso i soldi che avevamo messo da parte entrambi. Sono disoccupata. Non ho nulla da perdere in quel senso. 

Ma... C'è un problema. Il problema è che non sono al 100% convinta di far la cosa giusta. Di solito è facile, quando ero a terra e mi sono dovuta raccogliere col cucchiaino... Lui nemmeno lo sa...vivevamo distanti...e ho ricominciato da capo... L'unica cosa che ho mantenuto della mia 'precedente vita' è lui... E forse scrivendo queste righe posso dire che è anche l'unica cosa che ho sbagliato se mi trovo punto e a capo. Avrei dovuto lasciare anche lui e finirla li. Ma il problema, che mi fa pensare di non essere convinta, è che lo amo. 

Non ho problemi a lasciarlo, ma ci starei male da cani... È questo che voglio? 

Di contro ho affianco una persona che mi dice di imparare a starmene zitta. Anziché apprezzare la mia sincerità. E solo perché il pezzo di merda in questione è suo padre!!! Quindi? Dovevo mettere una pietra sopra e fare finta di niente? La pietra la avevo messa ma non riesco a far finta di niente. 

Apritemi gli occhi, fatemi vedere dove sto sbagliando vi prego. Ho un occasione di ricominciare, di trovare un lavoro (in città è più semplice) e invece sto qui a crogiolarsi nei miei dubbi. Sono proprio una stupida? 

Lun

24

Dic

2018

Un semplice augurio

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

In questi giorni di festa il mio pensiero va a tutti quelli che sono lontani dalle loro famiglie per motivi che non dipendono dalla loro volontà. Penso in particolare alle persone divorziate, vedove, orfane, a chi lavora ed e ai migranti. Possa la stella cometa brillare anche per voi e rischiarare il buio che affligge i vostri cuori. Firmato, uno di voi.

Mer

10

Ott

2018

Accontenarsi di una mediocre relazione

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Mi (m,28) sono innamorato di te (f,28) di una maniera cosi profonda che sapevo che eri tu la donna della mia vita. Un amore cosi puro non l'ho mai provato, eravamo inseparabili. Jackpot! Dopo un mezz' anno da favola mi arriva la prima bastonata.. ci tenevi a raccontarmi la prestigiosa professione del tuo ex-ragazzo pilota. Ironicamente ci trovavamo in aereo anche noi e da quella bastonata non mi sono mai ripreso. Quella cosa me l'hai detta in una maniera cattiva, apposta, come un pugno verbale. E questo me lo confessi il Sabato scorso (dopo 1.5 anni) quando avevo deciso di affrontare finalmente quei momenti in cui ho ingoiato m*rda e mai piu digerita.

Ma purtroppo quella m*rda ha fermentato e dall' ora non eri piu in grado di raccontarmi niente senza che ne sarei rimasto ferito. Ho perso l'autostima, non ero piu in grado di darti affetto, ti vedevo come mia avversaria. Quel pugno in faccia mi ha umiliato, sono rimasto senza parola, non sapevo come fosse possibile che la persona che amo da morire mi faccia soffrire usando un amore passato.. e cosi continuai a trascurarti. Hai sofferto anche te. 

 Ora mi sono liberato di te. Sono amareggiato, non provo emozioni, ho perso il sorriso, la leggerezza e ho dubbi su me stesso. Ma perche il passato doveva rovinare un amore cosi vero? Eravamo una coppia solare, tutti volevano averci intorno..

E se torniamo insieme? Come posso assicurarmi che i tuoi racconti non li percepisco piu come pugni in faccia? Il trauma di quella situazione sta ancora li', lo devo curare dasolo. Mi hai offerto il tuo sostegno, ma non siamo mai arrivati alla radice del problema. Abbiamo solo lavorato sui sintomi. Ammetto, che sono un tipo geloso, ma in una maniera protettiva. Ognuno di noi ha fatto esperienze e lo trovo giusto che ne abbiamo imparato. Con le cose che abbiamo scoperto su di noi abbiamo una bella base per iniziare un rapporto. Ma poi - a che mi serve sapere che frequentavi posti a 5 stelle se nello stesso respiro mi assicuri che nel ostello con me ti senti piu al tuo agio? Perche dovevi esagerare certe storie per farmi impressione? 

Te lo dico io, Sabato si sono avverati i miei sospetti: non ti credevi sufficiente. Provo una rabbia e tristezza allo stesso tempo. Rabbia per avermi prima pugnalato il cuore e darmi la mano allo stesso tempo. Tristezza per i bei momenti quando siamo riusciti ad essere vicini e felici senza nessun intruso. Ma purtroppo neanche piaccio piu a me stesso. Quando mi conoscesti ero serio, sicuro di me e forte. Il grande amore per te mi ha reso vulnerabile e ora sono a pezzi. 

Succ » 1 2 3 4