Tag: lui

Mar

02

Lug

2019

URGENTE - CERCASI RISPOSTE

Sfogo di Avatar di redhood91redhood91 | Categoria: Altro

Allora.... Situazione MOLTO complicata.....

 

Nonostante tanti casini, io e il mio compagno stiamo cercando casa. Oltre al fatto di averne già viste una marea, da qualche settimana i genitori di lui ci hanno proposto di finanziari loro per la casa e noi gli ridiamo i soldi a modalità affitto, con un bonifico fisso e regolare. E io sono super d'accordo, così evitiamo banca e interessi e spese inutili. 

Tuttavia, a causa dei trascorsi di donne poco affidabili del fratello del mio compagno, i genitori del mio compagno vogliono che la casa sia esclusivamente intestata a lui. Eppure quando siamo andati a convivere, abitavamo tutti e due a casa mia e le spese erano a carico mio e non mi sono mai lamentata, era casa mia dopotutto. Poi abbiamo scelto un appartamento più grande assieme e abbiamo sempre fatto tutto 50 e 50, sempre. E adesso questa notizia..... O tutto a lui, o nulla. Capisco i rapporti di famiglia etc.... Per favore, niente paternali, il fatto che ci sposeremo quando saremo più tranquilli economicamente, non è un fatto nascosto. Ma questa cosa della casa..... Non mi garba molto. 

È un bene intestare tutto a lui? O no? Non so.... Cerco solo un consiglio, non giudizi. Grazie. 

Ven

26

Apr

2019

Provocatore

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ecco cosa sei.

Stavo cercando su google un termine per descriverti, un termine consono per te, per additarti. 

Sei un provocatore. E la causa penso sia dovuta dal rapporto con i tuoi genitori, dal terrore delle loro critiche e dal loro giudizio. 

Il tuo è un modo di difesa, attaccare gli altri per emergere, per spostare l'attenzione su altro. 

 A volte fa davvero di tutto per tirar fuori la parte più aggressiva e scomposta di una persona, me in questo caso, che anche il più santo perde le staffe. È come un metterlo alla prova per vedere quanto resiste e come reagisce. 

Non riesco a capire però se fa sempre apposta o se delle volte gli scappano delle parole di troppo per puro caso. Sembra che lo faccia in modo consapevole e a tratti automatico. 

Ho letto le tecniche di difesa.. 

Ridere o ignorare. 

In quanto lui si aspetta una reazione alle provocazioni, non una risata o indifferenza. 

Ma vi giuro che è difficile non perdere le staffe quando uno cerca di colpire nel profondo i tuoi punti chiave. 

Bene amore mi dispiace che hai questi attimi da provocatore, perché a me proprio non piacciono, non.vedo perché sprecare tempo a stuzzicarmi quando potremmo trascorrerlo in altro modo più piacevole. 

 

#chedevofa 

Lun

08

Apr

2019

Vaffanculoooo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

PorcaTroia dai cazzo parla. Di qualcosa.

 Perché cazzo non mi dici mai cosa pensi??

 Tra mezz'ora sono ancora qua a chiedetelo. 

 Che minchia ridi? 

Tags: lui

Gio

18

Ott

2018

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Feb7Feb7 | Categoria: Lussuria

Mi piacerebbe  

Mer

08

Ago

2018

La punta di un triangolo.

Sfogo di Avatar di Sa99Sa99 | Categoria: Altro

Un anno fa, circa, scrivevo di questo ragazzo, A; uno dei miei migliori amici con cui stava per nascere qualcosa, ma aveva "scelto" un'altra ragazza. Tra me e lui era continuato come un bel rapporto, perché in fin dei conti lui era felice e io me ne ero fatta una ragione. 

In questo mese e mezzo sono successe due cose importanti: 

1) Io ho conosciuto un ragazzo, B; che mi piace, non stiamo insieme. Tra noi c'è molta intesa, ma come persona è un lavoro a tempo pieno. Mi spiego meglio; lui ha passato un periodo di depressione, ne sta uscendo, ma si ritrova ora senza un lavoro, non studia e non guida. Ma a parte questo, ci stiamo frequentando e pian piano conoscendo e lui è una bella persona.

2) La ragazza di A lo ha lasciato. Lui è quindi tornato da me e vedendo che io avevo interesse in qualcun altro si è messo in modalità "competizione". Ovviamente è maturato, non si è pentito di aver scelto lei, ma ha ammesso che ha sempre provato qualcosa di più forte per me.

Sapete quei tipi di sentimento che sembra debbano esserci per forza, come scritti dal destino. Entrambi proviamo la stessa cosa, ne abbiamo parlato, ma nonostante ciò ci sono mille e più ostacoli tra noi.

Io gli dovrei dare una seconda chance, ma in questo momento sto conoscendo B. Non so cosa sia meglio fare. 

È come essere al posto di A quando doveva scegliere tra me e l'altra. In sostanza sono stata la sua seconda scelta, perciò credo che lui debba aspettare almeno finché non conosco meglio B. Che dite?

Lun

31

Lug

2017

Perchè non gli ho detto quel fottuto ti amo.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Invidia

Inizio dicendo che sono innamorata di questo ragazzo, ma non siamo mai stati insieme. 
Io ho 18 ann e lui ne deve compiere 20, siamo migliori amici da 2 anni anche se ci conosciamo da più tempo.
Vi racconto brevemente cosa è successo prima (perchè poi vorrei parlare di me e lui adesso)
Capodanno 2017, festeggiamo a casa mia, mi ubriaco e lui è un po' brillo. Lo bacio, 2 volte (bacio a stampo di 1secondo neanche) dicendogli che "non è una cosa sessuale, ma è perchè ti amo- ti amo di bene".
Ne parliamo e decidiamo che ero ubriaca perciò lasciamo stare. 
Aprile: noi ci avviciniamo sempre più, restando amici, poi nella nostra compagnia arriva una tipa. Cominciano a frequentarsi (anche ora) e io ci rimango un po' male. Al che lui mi chiede se sono gelosa e io rispondo di sì. 
Ne parliamo e scopro che lui è da tempo che gli piaccio. Lo ricambio,ma lui frequenta lei. 
A quel punto mi sono chiesta se non fosse innamorato di lei e se mi stesse prendendo in giro.
Continuiamo a essere amici, lui si arrabbia perchè mi sento con uno. Mi fa capire che comunque ci tiene e vorrebbe qualcosa. E voi vi chiederete "qualcosa"-cosa? Bene, non lo so nemmeno io. Vorrebbe rimanere amici o fidanzarci?
Litighiamo per una cazzata e non ci parliamo per un mese e mezzo,avevo scoperto che tutti i weekend lei dormiva a casa sua. WOW.  Beh facciamo pace e ritorniamo amici, ma tra noi si vede e si sente che c'è qualcosa, tutti i nostri amici lo notano. (scopro che lui ha parlato con la ragazza e le ha detto che provava qualcosa anche per me, lei dice che è tutto a posto, continuano a fequentarsi)
Una sera di 2 settimane fa mi alza la gonna per scherzo. Mi chiede scusa. Non me la prendo. 

Sabato scorso: vado a dormire a casa sua e di sua sorella con altri amici a fare una maratona di film. Praticamente verso le 3 tutti si addormentano,tranne io, lui e un ragazzo. (La ragazza NON c'era, come tutte le volte che capita qualcosa)
Io vado sul balcone a fumare, lui viene lì da me e mi prende da dietro, mi chiede da quanto ho iniziato e io gli rispondo che è da poco e perchè non mi fa pensare. Rientriamo e mi chiede se voglio dormire sul letto di sua sorella in camera loro, visto che sarebbe stato scomodo dormire sulla poltrona. Va beh poi non ho accettato e non ho dormito, ma tanto poi siamo rimasti fino alle 6 a guardare il film e ci siamo alzati alle 8 quindi amen. E poi la mattina si alza e facciamo una sorta di gioco. Mi fa cadere e mi abbraccia a terra.

FINE. CIOE' FINE PER ORA, PERO' NON SO PIU' CHE COSA PENSARE. Aiuto, sto impazzendo. Io non sono andata avanti e lui da quello che mi ha fatto capire neanche. Eppure c'è sempre lei di mezzo. Che sia solo per sesso o solo perchè la ami io mi sento gelosa. Non so che fare. Aspettarlo mi sembra da stupidi, parlarci ancora di più.  


Dom

25

Giu

2017

Faccio fuori lui, il suo cane o tutti e due?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

A seguito della precedente discussione, mi sa che la cosa non si è capita e siamo di nuovo giunti al delirio....
IO pago l'affitto. 

IO pago le bollette.

IO pago le spese.

La casa è MIA.

.....il cane è suo e non se ne occupa minimamente, ma i danni li sta facendo a ME!
Alla faccia del non saper fare sacrifici!!!!!!!! Porto fuori la bestiaccia tutti i giorni tre volte al giorno e mi sveglio tutti i giorni alle sei, oltre che a svegliarmi alle tre quando invece ho in turno per lavoro. IO mi occupo in tutto e per tutto dell'addestramento, della cura e della sopravvivenza della bestiaccia e lui cosa fa?! Lui va a concerto della sua band preferita.
..... e io non so fare sacrifici?!?!?!?!?!?!?!!! cosa dovrei fare?! buttarmi da un ponte, intestare tutto al cane e fanculo al mondo? così il cane è felice... ovvio.... è più importante il cane.....

se questo vuol dire avere una relazione, allora vaffanculo. Lui e il cane.  

Lun

23

Gen

2017

Sono fidanzata ma...

Sfogo di Avatar di sempresullamiastradasempresullamiastrada | Categoria: Lussuria

Buonasera a tutti. Volevo raccontarvi la mia situazione, forse per un semplice sfogo o perché forse ho bisogno di una persona estranea che non abbia minimamente idea di chi io sia e che mi dia un consiglio spassionato senza condizionamenti.

Sono fidanzata da 3 anni e qualche mese con un ragazzo, un anno e passa fa ho conosciuto un ragazzo, un pò più grande di me tramite il mio migliore amico (è un suo amico molto stretto) con il quale all'inizio ho avuto un rapporto di astio perché mi stava troppo antipatico, voleva fare il tipo, perché era più grande ed insisteva sul fatto che io che avevo quasi 10 anni di meno non potessi reggere un suo confronto. All'inizio questa cosa mi dava sui nervi, dopo un po' iniziò a stuzzicarmi ma decisi di non farmi trascinare in certe cose. Purtroppo ho avuto dei problemi miei personali, familiari nel periodo natalizio 2015, del quale però non ne parlai con nessuno, neanche con il mio fidanzato, perché purtroppo caratterialmente sono fatta così, non mi piace esternare le mie situazioni 'negative' perché mi rende vulnerabile e, per esperienze mie precedenti, ho il terrore che la gente possa approfittarne. Durante una serata natalizia, a casa del mio amico, ci riunimmo per farci una giocata a carte, ci andai con il mio fidanzato e c'era anche quest altro ragazzo... Quel giorno per me fu tragico in famiglia perché fu il primo natale che passai senza i miei genitori seduti entrambi a tavola con me (ho 21 anni, sono figlia unica e ho sempre sofferto i litigi tra mia madre e mio padre che non hanno mai divorziato e che attualmente sono praticamente separati in casa), ma sono sempre stata 'brava' nel fingermi sorridente, spensierata, come se nulla mi colpisse. Quella sera, nonostante tutto, ero particolarmente assente. Quando tornai a casa ricevetti un messaggio da questo ragazzo, nel quale c'era scritto "Jè ma è tutto apposto? Stasera ti ho vista un po' triste, AVEVI GLI OCCHI ASSENTI." Da quel messaggio la mia idea nei suoi confronti cambiò totalmente...fu un messaggio che mi rapì... una persona, che mi aveva vista si e no una dozzina di volte, sempre in compagnia di altre persone, si era accorta di una mia 'malinconia' negli occhi, più del mio fidanzato, del mio amico o della mia amica. Lui mi chiese di vederci per parlare un po' e io accettai (moralmente forse è stato sbagliato, ma ad oggi la reputo la cosa più giusta che avessi potuto fare.) Mi vidi con questa persona, e iniziammo a parlare del più e del meno, rimanevamo ore intere in auto, in un parcheggio, senza andare da nessuna parte, parlando soltanto. Da lì in poi inizia a rendermi conto che forse il dialogo con il mio fidanzato, e di conseguenza la relazione, era arrivata al capolinea. Litigammo (lui non ha mai saputo che io mi sono vista con questa persona) e io non stavo male....iniziammo a sentirci sporadicamente, lui sembrava molto motivato e interessato a me, seppur frenato dal fattore età, ma continuammo a vederci ogni tanto SENZA MAI AVERE ALCUN CONTATTO FISICO, se non un abbraccio che mi è rimasto scolpito nell'anima, quando gli raccontai delle mie cose precedenti e il mio 'trauma' familiare, in cui scoppiai per la prima volta dopo anni in un pianto disperato, e lui con una delicatezza impressionante, mi prese e mi abbracciò (tendo a sottolineare che non si tratta di alcuna attrazione, perché esteticamente non mi è mai piaciuto e non è affatto il mio tipo, all'inizio lo reputavo anche brutto, ma con i suoi modi e la sua personalità per me è salito ad un livello impressionante). Da quell'abbraccio mi resi conto che forse avevo trovato una persona che mi capiva senza aver bisogno di parlare troppo, senza aver contatto fisico senza niente.. tra me e lui non c'erano stati baci, carezze, sesso, non c era stato nulla, ma mi sentivo piena di lui.

Nonostante tutto mi sentivo sempre più in colpa, come se mi sentissi 'sporca', perché sebbene avessi preso una pausa dal mio fidanzato, non ci eravamo lasciati, e (forse perché è stato il mio primo fidanzato) mi sentivo come se stessi sbagliando qualcosa, sentendomi in difetto anche nei confronti dei miei genitori, che sono mentalmente molto all'antica.

Non ne ho mai parlato con nessuno di lui... dopo poco ebbi un confronto con il mio ragazzo e quando lo vidi mi sentii viva di nuovo...ci riappacificammo. Da quel momento lui cambio un po' nei miei confronti, iniziò ad essere più presente , a chiedermi se avevo qualche difficolta, qualche problema all'università o altro, ma io non riuscii ad aprirmi con lui e negai ogni tipo di problema.

Quella persona era comunque presente, mi sentivo molto meno, per una questione di rispetto ma avevo l'esigenza di sentirmi, come se fossi ormai legata a lui...

Capitarono altri mille litigi e allontanamenti con il mio ragazzo, e puntualmente mi vedevo altre mille volte con l'altro, senza mai farci nulla fisicamente, solo l'ultima volta che ci vedemmo, ci baciammo e mi fece sentire come se Non avessi mai baciato nessuno in vita mia. Quando scesi da quell auto mi mando un messaggio dicendo "Sono un tipo di poche parole, ma stasera le ho perse del tutto."

Entrai nel panico più totale...

il mio fidanzato andò a parlare con mio padre e ci fu un casino eclatante, iniziò a mettersi mio padre in mezzo, dando ragione al mio fidanzato (che comunque non sapeva assolutamente nulla di tutto ciò), e fui in parte obbligata a farci pace.

Da quel momento mi resi conto di aver 'perso' l'altro... iniziammo a non sentirci più, e più passava il tempo più mi autoconvincevo che era solo una persona con cui mi trovavo bene a confidarmi e ad essere ascoltata... L'altra persona si fidanzò con la cugina dell'amico che abbiamo in comune e da lì tagliammo tutti i ponti.

Si lascia con questa ragazza (da aprile 2016 a agosto 2016) e lo rivedo dopo un po' di tempo... un colpo al cuore... era come se tutto si fosse fermato al gennaio precedente (intanto lui mi aveva bloccata su WhatsApp e mi ha risbloccata due settimane fa)... mi ha contattato un paio di giorni fa, rispondendo ad una storia su instagram, nulla di che, una cosa molto innocua. Quando ci vediamo, a casa del mio amico, mi sento un po' in difficoltà... da una parte mi manca...dall'altra mi sento in difetto con lui, come se avessi il brutto presentimento che mi reputi una poco di buono, anche se mi ha sempre detto che non lo pensava, perché mi ha sempre vista realmente in difficoltà, e anche perché non abbiamo mai avuto rapporti, se non un bacio mesi e mesi prima quando mi ero 'lasciata' , ma dentro di me è come se avvertissi questo suo astio nei miei confronti, anche se mi da a parlare e scherza come ha sempre fatto.

 

sono in confusione...

non nego che durante il periodo che non ci siamo ne visti ne sentiti mi è mancato e l'ho pensato....e mi sono sempre detta che con lui sarei potuta essere felice... dall altra parte però ho una persona che mi ha fatta rinascere, perché quando conobbi il mio fidanzato ero appena uscita da una brutta forma di bulimia ed e stato l'unico che mi ha fatta accettare per quella che sono fisicamente (sono, oggettivamente perché non sono ipocrita, una bella ragazza, ma non riuscivo mai ad accettarmi perché con quella malattia mi vedevo sempre brutta...e con lui ne sono uscita.)

Da un'altra parte, lui precedentemente ha avuto una storia di 4 anni, finita perché lei lo tradì con il suo amico, e mi sento una merda anche se fondamentalmente non l'ho tradito, ma so di aver avuto un'attrazione mentale per un altro.

non so che fare, quando sto con il mio fidanzato sto bene ma quando sono da sola e mi immagino me tra 10 anni mi vedo con l'altro... e soprattutto inizio a pensare cosa lui può pensare di me.

è una cosa che mi danna... da una parte credo che sto con il mio fidanzato perché ne sono legata per una cosa mia personale, macaratterialmente lui e molto diverso da me, non mi da molte attenzioni, non mi fa sentire molto desiderata, perché lui è proprio caratterialmente fatto così, ma so che mi ama... ad oggi, non so più cosa pensare... vorrei provare a riprendere i rapporti con l'altro ma non lo faccio perché anzitutto è una mancanza di rispetto, e non mi farebbe stare bene con me stessa, e poi perché ho anche il terrore di una sua risposta negativa. Dall altra vorrei scordarmi tutto ciò e ripartire da capo...ma non ci riesco...riuscivo ad essere felice anche stando in auto senza andare da nessuna parte e parlare per ore e fumarci soltanto una sigaretta...

Non so più come uscirne... oggi come oggi (stasera l'ho rivisto a casa del mio amico e mi ha accompagnato lui a casa) sono più confusa che mai, perché mi rendo conto di avere da una parte una felicità passata ancora recuperabile, dall'altra un'incognita che però mi ha reso felice con poco e niente...  

Gio

29

Dic

2016

Libertà?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Più che uno sfogo questo vuole essere uno spunto di riflessione sia per me sia per chi leggerà. Spesso si è dibattuto sul fatto che le donne single spesso e volentro risultano essere "pericolose" per le coppie. Tra le femministe c'è la convinzione assoluta che il tutto sia legato al maschilsimo perché se la prendono tutti con la donna è mai con l'uomo. 

Francamente se da una parte sono d'accordo, dall'altra penso anche che le cose si fanno in due, quindi come non è giusto incolpare solo lei, mi sembra ingiusto anche incolpare solo lui perché la ragazza in questione sarebbe "libera di fare quello che vuole perché neanche ti conosce e non ha vincoli".

A me hanno sempre insegnato che la mia "libertà" finisce quando comincia quella di un'altra persona.  Mi hanno insegnato che bisogna portare sempre rispetto per le persone ed evitare, se possibile, situazione in cui la mia stessa morale possa essere minata. (Ovviamente capisco situazioni in cui lei non ha idea del fatto che lui sia fidanzato e a me fanon schifo anche quei poveracci single che ci provano con le donne impegnate, lo stesso discorso vale per loro, parlo della donna perché è tema principale delle pagine femministe, ma gli uomini non sono affatto esenti da simili comportamenti, anzi...)

Ora, su una pagina mi è capitato di leggere un commento:  

"È la natura, se io vedo un ragazzo in coppia sono più attratta e interessata che con uno single. È il piacere della sfida e del dubbio "se ha la fidanzata allora qualcosa di buono ce l ha"

A prescindere dal fatto che sia stato scritto da una donna (se fosse stato scritto da un uomo sarebbe stata la stessa cosa per me!)

Credo che alcune volte si utilizzi il femminismo per giustificare comportamenti sbagliati. Dire che una persona può fare ciò che vuole perché è libera (ripeto, la mia libertà finisce dove inizia quella di un'altra persona.) Non mi sembra giusto in certi casi, ovviamente la colpa più grande va a chi, pur avendo una relazione, si concede certe "avventure".  Specialmente qui sopra la ragazza ha tranquillamente evidenziato come lei stia cercando solo ragazzi fidanzati con cui stare, ma non in una vera relazione. (Come a dire,  ora ti soffio il lavoro ma poi mi licenzio perché non voglio un full time. ) 

 

La mia domanda è questa: considerando sia  uomini che donne single, considerando che spesso sanno bene che la persona da "conquistare" sia  impegnata in una relazione, mettendovi nei panni di tutti e tre i presi in causa (single libero, traditore/traditric'è,  tradito/tradita) non credete che certe volte le persone utilizzino il termine indipendenza, libertà... Solo per giustificare comportamenti amorali anche per loro?

Scusate lo sproloquio, ma è una domanda che da qualche tempo mi fa pensare, perché io mi ritengo una persona abbastanza aperta, tuttavia non mi ritrovo a pensare che tradire, cercare la persona impegnata, sopportare spesso sapendo, perdonare tradimenti...siano comportamenti giusti.

Dom

17

Apr

2016

Lui

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho conosciuto questo ragazzo qualche mese fa, siamo diventati subito amici, usciamo praticamente tutti i giorni assieme da 4 mesi, lui per me è diventato importantissimo, facciamo tutto assieme e mi diverto tantissimo con lui..

oltre tutto lui è bello, tanto bello, é simpatico e così dolce, mentre io non sono niente di ceh,  e mi sento così fortunata :3

 Ha origini albanesi, e settimana scorsa mi ha detto che deve partire perché ha avuto problemi in Italia e lo cacciano...va via domani (lunedì) e io sono disperata, so che non lo potrò vedere più, perché lui in Italia non ci può tornare per almeno 6 mesi, e io non so se riuscirò mai ad andare in Albania...

mi chiedo come farò senza di lui per così tanto tempo :'(  

Succ » 1 2 3 4