Tag: ipocondria

Sab

27

Ott

2018

Ipocondria senza fine, bastaaaa

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho 27 anni e sono ipocondriaco da circa 3.

Non ce la faccio più. Non é vita questa. Ogni giorno ne ho una nuova, ed il bello é che i sintomi li ho davvero!!

 Ho avuto la milza ingrossata ed ho fatto vari esami per capire il motivo, ovviamente per me era leucemia o linfoma. Ho avuto fascicolazioni ai muscoli e per era la sla, sono stato da più neurologi che hanno smentito ogni mia turba mentale. 

Ho pensato di avere qualcosa al cuore perché a volte ho della tachicardia, ho trovato sangue nelle feci ed ho pensato di aver il tumore al colon, ora per ultimo ho visto una macchina scura nelle parti intime e sono terrorizzato dall'avere il tumore al pene.

Senza parlare dei nei, maledetti nei e maledetto melanoma, in un mese ho fatto 3 visite dermatologiche perché mi vedevo nei cambiare forma.

Non ce la faccio più. Mi é passata la voglia di vivere.

Da quando é morto mio nonno é iniziata l'ipocondria. Io con mio nonno ero legatissimo, come un genitore e forse più. Sono morto dentro anche io quel giorno.

Non sto riuscendo a finire il mio percorso di studi, sono fuori corso ovviamente, non ho testa per studiare, penso alle malattie che mi auto diagnostico.

Sono stato in passato da una psicologa, non voglio prendere farmaci, non mi va, tutte schifezze. E poi quei pipponi sul non pensare a cose negative eccetera non funzionano con me. 

Ho una bella famiglia che mi vuole bene, una bella ragazza che mi ama, ed io non riesco a godermi la vita. Sono scontento, non vedo al futuro.

Passo i giorni perdendo tempo. Sono scontento di aver preso giurisprudenza. Ormai é tardi per cambiare facoltà.

Non so che fare. Sto seriamente pensando che vivere non ha senso. Ma della morte ho paura, ho paura dei tumori. Mah.

Il mio é un grido di aiuto, non so come uscirne. Piango. Lontano dagli altri per non dargli dolore.

Intanto penso a quale dermatologo posso contattare per la macchia che ho e che ora mi ossessiona, é il suo turno. É nella mia mente e chissà quando ne uscirà.

 

Qualcuno prova ciò che provo io?

Vorrei svegliarmi felice, senza brutti pensieri, senza pensare alla morte, alle malattie, a nulla.

Forse trovo il massimo piace solo dormendo. Solo dormendo infatti non penso razionalmente a niente.

Poi però la mattina é un calvario, sin da quando mi sveglio sono svogliato.

Sarò depresso. A 27 anni. Che schifo. Mi faccio schifo da solo. Che posto posso avere nella società a 27 anni senza una laurea senza un lavoro e con questa testa bacata che mi sono ritrovato da 3 anni a questa parte.

Ora dormo, magari domani mi sveglio ed é tutto finito. Magari domani mi sveglio e sarò felice. Ne dubito, non succede da troppo tempo ormai. La felicità, quando c'è, dura un soffio. Un soffio di vita che se ne va.

 

Gio

23

Ago

2018

Mia suocera dovrebbe farsi i ca**i suoi

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Vi giuro, non ne posso più. 

La madre del mio compagno in generale è abbastanza tranquilla, solo che lo ha cresciuto un po' da mammone (non mi dilungo perché ci sarebbe da scrivere un papiro solo su questo) e ogni tanto mi dà sui nervi. Per fortuna lui, non vivendo con lei ma con me, mi accorgo che subisce meno la sua influenza, anche se ogni tanto se ne esce con qualche perla tipo "mia madre farebbe così" e mi fa venire voglia di rispondergli "e allora tornatene da lei". 

In particolare non so come gestire un problema serio. Il mio compagno è ipocondriaco. Quando ha degli attacchi in cui si sente tutti i sintomi di tutte le malattie del mondo io parlo con lui, lo tranquillizzo, gli sto vicino e dopo un po', con difficoltà, si sente meglio. Bene. Dopo questi lunghi momenti che ho imparato a gestire, lui a volte telefona a sua madre e lei, come a voler continuare a mantenere questo rapporto di codipendenza, subdolamente gli insinua il dubbio di soffrire comunque di qualche patologia. Non lo fa apertamente, è molto brava, e anzi alla fine passa quasi per la santa che ha provato ad aiutarlo!!! Solo che qualche volta ho assistito dal vivo e le cose vanno più o meno così: "ieri mi sentivo male ma adesso sto meglio" "bene, sono contenta. Quindi quel mal di testa dell'altroieri non era niente? Meno male!" Oppure "Bene, mi fa piacere! Pensa che la figlia di stocazzo con quei sintomi ha scoperto di avere il cancro alla pelle, meno male che non è così!"  E NATURALMENTE lui ripiomba istantaneamente nel panico, nell'ansia, si agita, eccetera. È inutile farglielo notare perché si arrabbia con me se attacco esplicitamente sua madre. Anzi magari mi dice pure "poverina, lei si preoccupa!" 

VAFFANCULO CAZZO!!!

Non so cosa fare. 

Lun

03

Apr

2017

vivere con un ipocondriaco

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Non so per quanto ancora resisterò! Viviamo insieme da un anno, dopo due insieme. Mi sei sempre sembrato un po' strano, ma era anche il tuo fascino.ma adesso che ti vivo da vicino, sto per impazzire! Ti provi la febbre dalle 5 alle 6 volte al giorno, ti provi la pressione in continuazione, prima di uscire di casa (quando esci poi) e quando torni. Se piove non esci, se c'è vento non esci, nelle ore calde non ne parliamo nemmeno! Ti ho già proposto di andare insieme da uno specialista, ma tu mi dici che non hai nulla, anzi che io dovrei "riguardarmi" di più. Stanotte ti guardavo dormire, l'unico momento della giornata dove sul tuo viso non c'è ansia e preoccupazione. Non so quanto ancora resisterò, se non ti fai aiutare io non so' cosa fare. Non voglio lasciarti, ti amo.ma voglio molto bene anche a me!

Gio

15

Dic

2016

Generazione di ingigantitori... "mi ha schioccato la gamba, andiamo all'ospedale che mi รจ uscito l'osso".

Sfogo di Avatar di Angry EdithAngry Edith | Categoria: Altro

Avete anche voi (mi riferisco soprattutto ai giovani) l'impressione che molte persone della nuova generazione concepiscano la malattia mentale e le difficoltà della vita come cose fighe, di cui vantarsi?

Sento gente dire "Questo cantante è un grande e poi ha avuto una vita difficile e turbolenta" come se a farlo figo fosse la vita difficile... se non anche gente che dice "si soffro di depressione, bipolarismo, disturbi e turbe di sta minkia" e poi se gli chiedi le cose in maniera approfondita capisci che in realtà ingigantiscono tutto, anche le piccole cose e magari usano nomi di disturbi seri solo per fare la scena. Sono per lo più gli ipocondriaci a fare così ma parecchi sono proprio dei frustrati.

Non so ragazzi, non è che dico che non ci si debba scherzare sopra perchè è normalissimo ma mi dà fastidio il fatto che tante cose serie vengano prese come cose di tutti i giorni, sminuendone l'importanza. Non so voi ma io vedo il mondo attorno a me, pieno di ipocrisia. Ovunque ti giri pare che ci sia quello con la vita tragica, che si vanta di essere stato male ed esserne uscito e poi magari gli era solo caduta una forchetta. Ma sul serio... c'è gente che mi dice "eh ho avuto una vita difficile, sono stato bocciato in terzo"  o addirittura "sono bipolare" (detto con tono serio, convinto e da vittima) e poi magari la sua era semplicemente una fase dell'adolescenza tipica di quasi tutti e non la vera e propria malattia che è molto molto molto di più che semplici forti cambi d'umore repentini. Mi piacerebbe fare informazione su questo tema, tutti dovrebbero sapere grossomodo la realtà (e non solo la definizione) sulle principali malattie mentali più fraintese e mal conosciute perchè alla fine se parlo di bipolarismo, si pensa solo a momenti di depressione e momenti di euforia quando in realtà è molto molto di più... ma sto divagando. Mi disturba non tanto l'ignoranza perchè non si può essere onniscenti e sapere tutto su tutti i temi ma la mancanza di rispetto verso i veri malati, al solo scopo di mettersi in mostra.

Ora però voglio sentire la vostra se ne avete voglia. Voglio capire se qiuesto è un problema di paese o di mondo. Avete conosciuto o conoscete gente esagerata che si vanta di avere problemi e malattie che non ha?

PS: Ho studiato psicologia e ne sono un'appassionata e purtroppo ho avuto anche a che fare con veri casi psichiatrici anche fuori dal contesto scolastico (persone che amo) quindi non pensiate che in realtà giudico questi "Esageratori" senza sapere quello che in realtà c'è nelle loro vite e se hanno davvero i disturbi che dicono di avere... anche perchè è una cosa che non farei mai poichè l'hanno fatto anche a me e quindi, sapendo quanto è brutto, faccio sempre mooolta attenzione a non farlo agli altri... anche se per essere così inconsciamente frustrati, del tutto felici non sono e paradossalmente qualche problema c'è davvero.. ma non di certo quelli che dicono di avere. 

 

Gio

17

Nov

2016

Vorrei ma non posso...ipocondria portami via!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ho conosciuto un ragazzo in chat circa 3 anni fa... ci siamo visti in Skype, chiacchierato, scambiato i n. di cell... c'è stata attrazione fisica da subito,tant'è che abbiamo avuto parecchie conversazioni "hot" su skype,accompagnate da uno pseudo-sesso virtuale ogni tanto... ma non ci siamo mai incontrati dal vivo anche perchè viviamo lontani. Nel corso di questi 3 anni, ci sono state parecchie pause tra noi, non ci siamo sentiti x lunghi periodi,vuoi x incomprensioni,vuoi perchè le nostre vite ci hanno presentato situazioni per le quali è venuto naturale allontanarsi,come per esempio relazioni con altre persone durante le quali io ammetto di averlo rimosso completamente dai miei pensieri.

Da un paio di mesi ho lasciato quello che è stato il mio ragazzo x 6 mesi e così,di punto in bianco,mi è tornata la brillante idea di ricontattare questo mio amico virtuale...

Attualmente ci sentiamo quasi ogni giorno, il nostro rapporto è sempre basato sul "flirt pesante". Lui non cerca legami,io nemmeno..xò avrei una gran voglia di incontrarlo x dare sfogo alla nostra passione...sono single,lui pure,se non lo faccio ora che posso,non so se poi potrebbe essere troppo tardi. Anche lui vorrebbe incontrarmi...c'è solo un piccolo problema:

Lui è un donnaiolo,mi ha raccontato di andare con molte donne e di non usare sempre il preservativo. Non mi interessa che vada con molte donne, non mi creerebbe problemi essere una tra 1000 ...il mio unico problema è la paura che lui possa essere sieropositivo. Ok,io sono ipocondriaca ma penso non ci sia da scherzare su un problema del genere. Gli ho chiesto se avesse mai fatto un test dell' HIV e mi ha detto di no. Gli ho detto che x stare tranquilla vorrei che lui lo facesse ma mi ha risposto che sono esagerata e che non ci pensa nemmeno.

Forse ho esagerato a chiedergli una cosa del genere? Può darsi... xò che posso fare? Potremmo usare il preservativo e questo è fuori discussione...ma avrei timore anche a limonarmelo sinceramente... metti il caso che abbia qualche taglietto o gengiva sanguinante...c'è rischio anche così..

Se solo facesse il test...uff.... vorrei proprio togliermi lo sfizio di incontrarlo, c'è una passione che non vede l'ora di trovare sfogo da parte di entrambi.

Come devo fareeeeee???? :(((((

Ven

04

Lug

2014

sono ipocondriaca

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ogni volta che ho un male penso sempre al peggio,ogni volta che mi devo fare un esame del sangue o di altro ho paura..ho troppa paura e non riesco a uscirne,quando sento gente che parla di brutti mali o morte sto male e devo cambiare aria.

Non so come è perché sono entrata in questo modo di pensare.