Tag: lamentarsi

Ven

27

Set

2019

Smettila di lamentarti

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ma basta lamentarti! Hai rotto le scatole, sono mesi e mesi che ti lamenti. E prima la gravidanza, eri affaticata e stanca, benissimo hai preso una donna per farti le pulizie in casa, tuo figlio di 2 anni e mezzo se lo sono smazzato il tuo compagno, tua madre, tua suocera e le zie. Bom, ora hai anche un neonato...che di notte dorme, di giorno dorme, non lo allatti, quindi il biberon glielo da per almeno la metà delle volte il tuo compagno, ad aiutarti c'è l'universo, il tuo compagno, tua madre, tua suocera, le zie e ovviamente la donna delle pulizie. Ti lamenti che i bambini insieme non sai gestirli, forse come ti è stato ripetuto un miliardo di volte il grande dovevi educarlo adeguatamente prima che nascesse il secondo? Che dici? Adesso è inutile che passi il tempo a dire che con tutti e due non riesci ad uscire, che non te la senti, che il grande non fa come vuoi, che pensavi di fargli fare quello che volevi, ecc. Ti sono stati dati veramente una valanga di suggerimenti che hai deciso di praticare per un paio di giorni e poi abbandonarli perché "vuole fare come vuole lui", ma va? Di bambini che a due anni e mezzo si piegano a delle regole senza protestare non ne conosco. Mi fa ridere quando mi dici "ma guarda, tu con i tuoi figli riesci ad uscire, per strada ti stanno vicini, ti puoi fidare anche a farli allontanare un po'! Il mio sarebbe già finito sotto ad una macchina!", pensi veramente che in due giorni li ho abituati ad avere un certo comportamento? No! Ci ho impiegato mesi, ho perseverato nonostante le urla, gli schiaffi, i calci e le scenate isteriche per strada e anche adesso li tengo sotto controllo perché obbiettivamente sono piccoli, tutti sotto i 5 anni. A 2 anni se vuoi camminare o fai come dico io o stai a sclerare nel passeggino perché con più figli non posso doverne mollare uno per rincorre gli altri 2! Pensa che io vivo con 3 figli ed un passeggino e tu con 2 ed un passeggino gemellare non ce la fai, se uno dei miei avesse provato a rabaltare il passeggino con dentro il fratello neonato gli avrei fatto vedere le stelle, ma stiamo scherzando? Ma come dicevo dovevi pensarci prima di arrivare a certi livelli! E adesso? Adesso stai tappata in casa a lamentarti, piagnucoli per avere aiuto (che poi, l'aiuto di certe persone peggiora solo la situazione perché tuo figlio mica è scemo, ha capito benissimo su cosa marciare) e aspetti che "cresca ancora un po'!". Ma datti una svegliata va e piantala di lamentarti che non ti sopporto più! 

Ps: No, tuo figlio non è più difficile degli altri e no, io non sono wonder woman. 

Lun

12

Mar

2018

Bah

La mia migliore amica non fa altro che lamentarsi porca miseria!

Si lamenta  di quanto è bassa,o di tante altre cose . Poi addirittura se non esco solo con lei mi si incazza e crede che le sto antipatica!

Addirittura non le piace per niente la scuola,infatti non ci tiene per niente a differenza di me.Non ce la faccio più,oggi a ricreazione per poco non la prendevo a schiaffi.Non sa neanche accettare argomenti piuttosto delicati ad esempio ho una mia ex professoressa Delle medie che ha il cancro ma lei addirittura ci rideva e diceva che le rompevo le palle a parlare sempre di questa cosa!

Che devo fare?!Ho paura di perderla.

E no non sono io quella che si deve pentire 

 

 

Dom

10

Feb

2013

Li farò preoccupare, uno per uno

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Io sono sempre quella che ascolta, che subisce e non si lamenta mai, ma ascolta sempre i problemi degli altri e consiglia, quella che c'è sempre... e fino a qui nulla di male, mi piace aiutare i miei amici e anche se molto spesso (sempre) non vengo ascoltata come si deve, poco mi importa, tanto io so di poter sopportare tutto anche senza il bisogno di sfogarmi come dovrei, ma non è questo il problema.

Nessuno si preoccupa, danno tutti per scontato che io stia bene, che sia felice, e se sono arrabbiata o seccata è solo perché sono una stronza piena di me, e non sono niente (citando mia madre), e non perché magari penso a farla finita tutti i giorni. Il mio corpo mi fa schifo, io mi faccio schifo, così debole, grassa, flaccida e inutile, la mia famiglia mi fa schifo, mio padre riesco solo ad alzare le mani, mia madre uguale... e mio fratello ora è l'unico normale, ma quando eravamo piccoli, era troppo affettuoso per essere semplicemente un fratello (chi vuole intendere ha inteso benissimo...), i miei pochi amici li vedo pochissimo e quelle poche volte loro danno per scontato che io stia bene, e appena acceno un po' di tristezza rimangono sbalorditi, io sono quella che li ascolta, quella forte davanti ai propblemi sia miei e soprattutto loro, ho capito che non posso farmi vedere "debole" o vacillare, non hanno bisogno di questo, e allora io non mi lamenterò, ma li farò preoccupare comunque, trasformerò questo sacco di carne grassa e disgustosa in qualcosa di leggero e sottile, mi si vedranno le ossa...

Scusate se faccio la bambina, ma voglio solo stare bene, e ora non potrei esserci più lontana.