Ven

18

Ott

2019

Vita con i figli

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ogni volta che rimprovero mio figlio o che mi innervosisco, lui cerca i nonni. Sto pensando di parcheggiarlo da loro e di andarmene tipo in Florida fino al resto dei miei giorni. Non ho più una vita da quando c’è lui. Ho rinunciato a tante cose per crescerlo e sapere che appena esco fuori dalle righe della “ mamma perfetta “ lui resclama l’aiuto dei nonni per essere “salvato”, mi fa altamente girare le ovaie! Non so davvero quanto ne valga la pena di sacrificarsi per i figli. Lo penso seriamente. PS: spero di non offendere nessuno con il mio sfogo. 

35 commenti

Lo hai parcheggiato troppo dai nonni

E loro lo hanno viziato. 

La famiglia sono mamma papà e figli, il resto è parentame da vedere a Natale. Basta.  

Avatar di AnonimoAnonimo alle 13:46 del 18-10-2019

Vedila da questo punto di vista:Nei momenti di difficoltà cerca i nonni perché molto probabilmente loro gliele danno tutte vinte,insomma fanno i nonni.Per caso ti hanno mai ripreso(i nonni), quando sgridavi tuo figlio ,davanti ad esso? Spero di no,ma se così fosse, questa potrebbe essere una causa.

Sacrificarsi per i figli ne vale sempre la spesa per la loro crescita,certo non bisogna annullarsi,ma cercare di dargli il meglio,loro sapranno ridarti tutto l'amore del mondo per il resto della vita.

 

Avatar di LetterascarlattaLetterascarlatta alle 13:51 del 18-10-2019

non so che età abbia tuo figlio, ma il mio quando si arrabbia dice spesso "cattiva mamma, cambio casa". certo ha 8 anni, è un bimbo, lo dice senza pensarlo, e a me non me ne può fregare di meno.

hai rinunciato a tante cose per crescerlo. Mi sembra più che ovvio, cosa ti aspettavi? è un figlio che non volevi?

Avatar di RizzoRizzo alle 13:51 del 18-10-2019

Figlio volutissimo e cercato. MAI parcheggiato dai nonni se non per cause di forza maggiore (visite mediche, urgenza ecc). Sono certa che i nonni lo viziano ed è giusto così ma ultimamente sto andando in crisi per sta situazione. Mi sento annullata e anche giudicata da mio figlio, come se fossi la cattiva. @ Rizzo si me lo aspettavo di dover rinunciare a tanto ed ero pronta ma a questo punto ho i miei dubbi sulla valenza di tutto questo sacrificio. E allora le madri che dopo 3 mesi lasciano i figli a chiunque? Non so se ho fatto davvero bene io che sono sempre stata una madre molto presente. E ripeto PER SCELTA. Perché mi sembrava giusto e perché vole goder il mio bimbo. Comunque mio figlio è piccolo ha solo 2 anni e mezzo 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 14:06 del 18-10-2019

Non so davvero quanto ne valga la pena di sacrificarsi per i figli. Lo penso seriamente.

 

Lo penso anch'io ma non perché reclama l'aiuto dei nonni. Esistono problemi ben più seri che un banale capriccio. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 14:18 del 18-10-2019

Pessima.

Avatar di LottascudoLottascudo alle 14:45 del 18-10-2019

Non offendi nessuno figurati...Io dopo una storia di sesso,lei è rimasta incinta e l'ha tenuto e io non ho voluto saperne niente perchè pensavo non era il mio e probabilmente non credo lo sia...Potevi fare cosi' anche tu 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 14:54 del 18-10-2019

cara, due anni e mezzo, ma non te la prendere se dice che vuole i nonni, è normale, sono dei fetenti, colpiscono dove fa più male! allora sentirsi annullata lo capisco, se non riesci a prendere del tempo per te probabilmente sei parecchio stressata.

giudicata da tuo figlio no! ma nemmeno quando avrà 20 anni! non ci pensare proprio, noi li cresciamo, diamo loro tutto, ci manca solo di essere giudicate! devi farti valere, devi sentirti brava in quello che sei, e ritagliare in qualche modo del tempo per te.

Avatar di RizzoRizzo alle 14:59 del 18-10-2019

e io non ho voluto saperne niente perchè pensavo non era il mio e probabilmente non credo lo sia...Potevi fare cosi' anche tu 

Pensavi, probabilmente o sei certo?  

Il dubbio ti lascia indifferente? 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 15:00 del 18-10-2019

Sei nel terrible two, forse in assoluto il momento più impegnativo dell'infanzia.

Tieni duro. hai un 85-90% di probabilità di regsitrare un miglioramento netto già entro i prossiimi 8-10 mesi. 

Avatar di OzymandiasOzymandias alle 15:08 del 18-10-2019

Ozymandias devo smentirti, alcuni peggiorano! ma sempre tenere duro, mai farsi sopraffare! sono degli esseri infidi a volte. Li amo più della mia vita, ma a volte il desiderio di strangolarli è fortissimo.

Avatar di RizzoRizzo alle 15:10 del 18-10-2019

nello spirito del forum, che collateralmente a stronzate tirate fuori ultimamente, è stato chiarito che non è un forum.

uno sfogatoio o non so come definirlo, questo è solo uno sfogo. commentare è indovinare. troppo poco ne veniamo dallo sfogo.

c'è una frse un po' impressionante: "Non ho più una vita da quando c’è lui."

Io che non ho figli (e con questo sono costretto a dare informazioni personali) mi chiedo per quanti è così. E' così per tutti? 

E non l'avete preventivato prima? L'avete voluto oppure no? 

Sono domande che pongo. Mi preoccupo a leggere ste cose. Non vorrei ritrovarmi anch'io senza una vita. 

Che dicono i papà e le mamme? Qualcuno vuole rispondere ai miei interrogativi? 

Avatar di OldJoeOldJoe alle 15:11 del 18-10-2019
Errata corrige: commento riscritto per intero

Nello spirito del forum, che collateralmente a stronzate tirate fuori ultimamente, è stato chiarito che non è un forum, ma uno sfogatoio o non so come definirlo, questo è solo uno sfogo. Commentare è indovinare: troppo poco ne veniamo a sapere dallo sfogo.

Però c'è una frase un po' impressionante: "Non ho più una vita da quando c’è lui."

Io che non ho figli (e con questo sono costretto a dare informazioni personali) mi chiedo per quanti è così. E' così per tutti? 

E non l'avete preventivato prima? L'avete voluto oppure no? 

Sono domande che vi pongo. Mi preoccupo a leggere ste cose. Non vorrei ritrovarmi anch'io senza una vita nel caso diventassi padre (e ho fantasie di paternità... altra informazione personale che fornisco, ma serve a motivare i miei quesiti. Sono abituato così... Da bimbo mi insegnonno che si chiamava coerenza o qualcosa di simile...). 

Che dicono i papà e le mamme? Qualcuno vuole rispondere ai miei interrogativi? 

 

Avatar di OldJoeOldJoe alle 15:24 del 18-10-2019

Siamo solo mamme😊 quindi essere perfette non è proprio previsto. Sorridere quando lo metti a nanna lercio perché siete cotti tutti e due, quando uscite di casa tutt'altro che presentabili e senza farti vedere da lui anche quando ti tocca la più colossale figura di cacca in pubblico  a causa dei suoi capricci non è d'obbligo, ma può alleggerirti il cuore. Sicuro lui non ti giudica, non ancora almeno 😊, sarà  intorno i 12-13 il momento della 'sfigata' πŸ˜‚ che non capisce niente. I miei se non ricordo male rompevano anche per come mi vestivo. Ma anche lì sarai sempre la persona della quale si fidera' di più anche se non te lo dirà mai a parole, per cui vai tranquilla che siete legati e lo sarete in un certo senso per sempre. Sicuramente troverai un modo per aiutarlo a trovare una dimensione serena in questa piacevole 'sopportazione' reciproca.

Avatar di FucktotumFucktotum alle 15:26 del 18-10-2019

ma guarda Oldjoe, secondo me è normale all'inizio soprattutto, avere la sensazione di non avere più una vita propria, in finale vai a lavoro, torni, stai coi figli, cucini, lavi, giochi con loro, rimane poco tempo per te. con gli anni migliora, o almeno dovrebbe. poi se sei pieno di soldi assumi una tata e tu vai a fare shopping, aperitivi e palestra. Ma allora che li hai fatti a fare?

Avatar di RizzoRizzo alle 15:26 del 18-10-2019

Ozymandias devo smentirti, alcuni peggiorano!

Eh lo so Rizzo che (purtroppo) non per tutti e non sempre vale quella regola :-)  Volevo solo non essere più di tanto spietato nei confronti della sfog :-)

Avatar di OzymandiasOzymandias alle 15:30 del 18-10-2019

Anche mia moglie andò in crisi quando mio figlio passò dalla fase Cicciobello ha la bua e vuole te a quella di Chucky la bambola assassina.

Rizzo alle 14,59 ha espresso perfettamente il concetto: non fartene un cruccio.  E non ti spaventare che con l'adolescenza sarà molto peggio πŸ˜‚πŸ˜‚πŸ˜‚ 

Avatar di SoldatojokerSoldatojoker alle 15:32 del 18-10-2019

Hai ragione Rizzo. Sono infidi e colpiscono dove fa più male. Ma non riesco a pensare che ho messo al mondo un figlio per amore e lui con me è così crudele 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 15:38 del 18-10-2019

In ogni caso, giustamente, il bambino di 2/3 anni, che non ha caratteristiche di empatia, valuta la situazione in base ai suoi bisogni primari. Ovvero, per ammortizzare una sofferenza, i bambini di quell'età vogliono essere felici subito.

È normale. Lui pensa "mia mamma mi sgrida e mi fa brutta cera: dato che ciò mi crea disagio cerco subito qualcosa o qualcuno che mi faccia stare bene". 

Qualcuno qui dice dei propri figli che sono dei fetenti (orrore), ma in realtà non lo sono. Semplicemente non possono porsi domande come "la mia frase può ferire mia madre/padre?" perché il loro cervello non è in grado di avere una dose empatica adeguata a porsi tali domande. 

Avatar di LottascudoLottascudo alle 15:40 del 18-10-2019

Non sono infidi e non colpiscono dove fa più male, ma se lo fanno, lo fanno sempre senza malizia. Non c'è crudeltà negli infanti prima di 5/6 anni perché non sono in grado di porsi quesiti etici. E dove non c'è etica non può esserci crudeltà. 

Il bambino basa il suo comportamento su un benessere istantaneo. Quando è in una situazione di disagio o sofferenza non guarda in faccia a nessuno, seppur senza malizia, e assume comportamenti per sfuggire a tali situazioni il prima possibile. 

I vostri figli sono perfettamente normali. 

Avatar di LottascudoLottascudo alle 15:45 del 18-10-2019

anonimo, credo tu sia la sfogante giusto? lo so e ti capisco, credmi. ma sono pur sempre bambini, non è crudeltà calcolata, questo lo devi capire e digerire.

Avatar di RizzoRizzo alle 15:49 del 18-10-2019

OldJoe stai sereno. Tu sei UOMO e semmai diventassi padre ( e te lo auguro con tutto il cuore perché è bellissimo essere genitori) continuerai comunque ad avere una vita. Per un papà è diverso. E anche più facile a livello psicologico 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 16:01 del 18-10-2019
16:01 del 18-10-2019

 

Gracias.

Ti do ragione parziale. 

Il problema che mi pongo, eventualmente, è che se mia moglie si stressa poi frana il rapporto a due, e quello coi figli. E poi tutto il resto. 

Avatar di OldJoeOldJoe alle 16:11 del 18-10-2019

i figli si fanno in due. chiaro che i primi mesi la mamma è molto più coinvolta, soprattutto se allatta al seno e sta in congedo di maternità, ma dopo bisogna dividere i compiti altrimenti certo che la donna si stressa e frana il rapporto a due. chiaro che il rapporto può franare per tanti di quei motivi che se iniziamo a parlarne non si finisce più.

Avatar di RizzoRizzo alle 17:09 del 18-10-2019

@Rizzo è vero che i figli si fanno in 2, ma nel 95% dei casi se li smazza comunque la mamma finché "morte non ci separi"...altro che matrimonio...

Avatar di AnonimoAnonimo alle 15:42 del 19-10-2019

mi sa che gli hai fatto mancae le sberle...

Avatar di nadia99nadia99 alle 15:42 del 20-10-2019

Le sberle a un bambino di poco più di due anni?

Ma come stai messa?

Picchiare e provocare sofferenza a chi non può  difendersi è un atto disumano. 

Avatar di LottascudoLottascudo alle 15:46 del 20-10-2019

@Lottascudo

ma io non ho detto che lo deve picchiare, intendevo che ogni tanto i bambini anche con le buone non capiscono le parole dei genitori e che quindi puoi anche essere libero di tirare qualche schiaffo al sedere o sulle mani se è piccolo, non lo ucciderà mica, gli servirà volo ad essere più ubbidiente e di non essere così viziato, facendo i capricci e robe varie dei bambini

Non sapevo che avesse 2 anni visto che la sfogante non lo cita nello sfogo 🀷🏻‍♀️ 

Avatar di nadia99nadia99 alle 16:15 del 20-10-2019

Il dizionario Treccani ci dice che le sberle, come hai detto tu, che sono mancate a un bambino di due anni, sono schiaffi.

La Treccani in questo caso non ci aiuta. Vediamo la voce schiaffo: significa, in ambito di percosse a una persona, che è un colpo inferto in faccia a mano aperta.

Quindi sberla=schiaffo=colpo a mano aperta in faccia 

Il tuo commento, quindi, è inequivocabile. Hai suggerito che un bambino di poco più di due anni avrebbe dovuto ricevere colpi in faccia.

Cosa pensano gli amministratori? 

Avatar di LottascudoLottascudo alle 16:26 del 20-10-2019

Ripeto che non sapevo avesse 2 anni 🀦🏻‍♀️

Vabbè, capisci quello che vuoi, lo schifo non si da per forza in faccia

Avatar di nadia99nadia99 alle 16:29 del 20-10-2019

Come poi ho già scritto, come si fa a far venire al mondo il proprio figlio se poi gli si infligge sofferenza? A un essere che non è nemmeno in grado di difendersi. Ma scherziamo?

Ci sono altri modi per ottenere dei risultati, in materia di educazione.

Poi in questo caso dove il figlio vuole rifugiarsi dalla nonna se la madre lo sgrida, voi suggerite di prenderlo a sberle?

Rifugiarsi da qualcuno che indica protezione (la nonna, in questo caso) se si ci trova in una situazione di pericolo o disagio (madre arrabbiata) è perfettamente normale ed è un meccanismo di conservazione. Perfettamente in linea con l'essere dei viventi.

Avatar di LottascudoLottascudo alle 16:31 del 20-10-2019

Nadia99 tu hai detto "sberla" e sberla significa "schiaffo" e schiaffo significa "colpo inferto a mano aperta sul viso". Se vuoi colpire un bambino (mi auguro nessuno lo faccia) sul sederino, quella è una sculacciata.

Lo schiaffo, oltre a infliggere un inutile dolore fisico, ne infigge anche di psicologico, derivato dall'umiliazione.

 

Avatar di LottascudoLottascudo alle 16:36 del 20-10-2019

Non c'è bisogno di andarmi a citare il dizionario, so bene cosa significa sberla, basta fare così tanto il moralista 🀦🏻‍♀️

Anche mia mamma quando ero piccola mi dava schiaffi al sedere o sulle mani perché anche dicendomi di non disegnare più sui muri per esempio io continuavo e da allora le incominciai a dare a adcolto, non c'è niente di male in questo, non mi ha mica traumatizzata

Crescendo mi dava le sberle, ma non per questo posso dire che mia madre mi picchiava da piccola tanto da traumatizzarmi o segnarmi nel profondo, me le dava perché mi comportarvo male (ma solo su cose davvero gravi

Non dico che dovrebbe picchiare il figlio, ma manco lasciarlo libero di fare e dire tutto quello che vuole, i figli non devono mai arrivare a comandarti e metterti i piedi in testa, sia chiaro. Se no, il rispetto e l'educazione dov'è? E il fatto che lui ogni volta corra dai nonni perché la mamma non fa quello che vuole che lui faccia è già un comportamento da bambino viziato. "la mamma non fa quello che voglio io, quindi vado dai nonni che mi dicono sempre di sì" eh no! 

E la discussione finesce qui.

Avatar di nadia99nadia99 alle 16:51 del 20-10-2019

Ma finiscila tu, ma che vuoi?

Dici stronzate, hai i commenti che meriti. 

Non esiste un motivo logico perché i figli non possano comandare i genitori.

Logico. Ho scritto logico. 

Avatar di LottascudoLottascudo alle 17:09 del 20-10-2019

Oddio ma il mio sfogo ha aperto un dibattito così acceso? 😱

Avatar di AnonimoAnonimo alle 11:44 del 21-10-2019

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

7.00

1 VOTO

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti