Tag: figli

Mar

23

Mag

2017

Un pensiero ai ragazzi di Manchester

Sfogo di Avatar di willy wonkawilly wonka | Categoria: Accidia

E' talmente tanta la rabbia e il dolore per la morte di questi innocenti che potrebbero essere nostri figli o parenti che vorrei sfogare tutta la mia rabbia nei confronti di questi BASTARDI, FIGLI DI PUTTANA, MERDE, VERMI, CLOACHE, ASSASSINI, che hanno causato questa immane tragedia. Sono sempre loro questi bastardi schifosi dell'isis e tutta la loro maledetta religione di merda. In questo momento non ho la lucidità per ragionare, quindi per me islam equivale a terrorismo, che nevogliano o no i benpensanti.

Gio

30

Mar

2017

Tutti mi vogliono mamma

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

E i genitori : Ma come? Non vuoi figli? E chi baderá a te quando sarai vecchia?  Non vuoi lasciare traccia di te? Non vuoi fare felice il tuo compagno?

E i parenti: Sposarti non vuoi sposarti. ..ma almeno un figlio fallo...

E la società : una trentatré enne accoppiata ha il dovere sociale di procreare per mandare avanti il sistema

E la biologia : bisogna perpetuare la specie.

E poi arrivo io. 33 anni e felicemente convivente da alcuni anni.  Profondamente stufa di essere trattata come un mero elemento di cui poter parlare. Non sento in me nessun desiderio di maternità.  Nessuno.

Amo la mia indipendenza, duramente conquistata a colpi di lavori precari, pianti e amorevole sostegno del mio lui.

Amo la mia vita ricca di interessi e l'armonia che si è creata con il mio compagno, che condivide questa linea di pensiero, l'unico che ha davvero voce in capitolo, visto che gli altri sono tutti buoni a pretendere.

A nessuno interessa la nostra felicità. ..dobbiamo obbedire alle regole.

Ma sapete che c'è?  Andate tutti fanculo con la fanfara e imparate la sublime arte di farvi un anfiteatro de cazzi vostri iii!  

Sab

18

Mar

2017

MATRIMONIO=FIGLI!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sei fidanzata...perchè non tisposi???

Ti sposi...è ora che fai dei figli???

Gli rispondi a tono....Da quando ti sei sposata sei cambiata!!!

Si so cambiata, sono stufa di sentire sempre che qualcuno mi dice quello che devo o che non devo fare.

MATRIMONIO=FIGLIO....NO CAZZO...MATRIMONIO=STARE BENE CON TUO MARITO E SE HAI VOGLIA FARE UN FIGLIO

ho l'impressione, sopratutto se sei donna che, se non "ottemperi" al dovere di fare i figli, sei taglaita automaticamente fuori dalle amicizie. Sicuramente è una mia condizione mentale (come dice mio marito) ma io sto soffrendo questo!

 

Mer

08

Mar

2017

famiglia

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

ciao a tutti, questa è la prima volta che scrivo, lo faccio qui perchè davvero non potrei farlo in nessuna altra maniera, convivo con la mia ragazza da un bel po di mesi, lei mi ha sempre detto di aver lavorato e di essere in grado di pensare a se stessa e ai suoi figli, pero' da quando conviviamo, da quasi un anno, avrà lavorato si e no 15 giorni, lei ha anche due figli, l'ho ospitata a casa mia, pero' in 7 mesi non ha mai contribuito ad una sola bolletta, la spesa al 90% la pago io.
Ultimamente del mio compleanno non mi ha fatto nemmeno ilr egalo perchè non poteva, però fuma.

Dopo il primo mese di convivenza ho dovuto ricordarglielo io che lei non aveva messe nemmeno un euro, nonostante lei coi suoi due figli fossero ben in 3 ed io da solo.

Ok, non lavora, io invece lavoro, almeno penserà alla casa e invece no, cucina e lava i piatti e basta, tutto il resto del tempo lo passa seduta ad un tavolo a giocare col cellulare, la mia casa era molto piu' pulita quando vivevo da solo, ho in camera da letto una vaschetta di bucato da almeno 5 giorni, spesso la scopa elettrica la passo io...
mi chiedo: sarò mica io quello sbagliato?

Mer

08

Mar

2017

Cara Laura

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

volevo dirti che se rispondo raramente ai tuoi messaggi, è perché mi sono rotta veramente le palle! Sono stufa del tuo non aver niente da fare durante la giornata, il tuo supporre che neanche io ne abbia. Il fatto che io non abbia un lavoro, non mi porta a starmene sul divano tutto il tempo. Cerco di reinventarmi quotidianamente, cosa che tu da 10 anni non fai. 

Eppure hai 3 figli piccoli, 2 pignoramenti, 22000 euro di debiti con la finanziaria... una famiglia da mantenere con praticamente 100 euro... e tu che fai? Pensi a tua suocera che ti ha fatto il malocchio??? Ma lo sai che non esiste il malocchio? Lo sai che è giunto il momento di darsi una mossa e non adagiarsi a peso morto sugli altri, da cui tu pretendi sempre tutto? 

È arrivato il momento di usare il cervello, di escogitare un modo per non precipitare ulteriormente nel baratro in cui vi ha portato la vostra ignoranza. Il baratro è profondo e quasi sicuramente senza via d'uscita, da un lato spero che intervengano i servizi sociali perché tu possa capire che, da tanti anni, tu stai giocando con la vita delle tue figlie; dall'altra spero non accada mai perché sarebbe terribile.

Quindi smettila di andare in chiesa a prendere acqua santa, talismani e cazzate di ogni genere, smettila di rompere con le tue telefonate, lamentele su tua suocera.

SVEGLIATI!!!! 

Lun

06

Mar

2017

non voglio figli

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

sono una donna che fra meno di un mese compirà 40 anni e non voglio figli. non me la sento di diventare madre, non so se ne sarei in grado. Penso che i lruolo del genitore sia davvero delicato perchè devi EDUCARE un bambino, formarlo e prepararlo per la vita da adulto. Preferisco dedicarmi al mio lavoro e a me stessa. mi piacciono i bambini ma francamente devo troppi genitori inconsapevoli in giro. Io non voglio diventare una di quelle donne che ti parla solo di quanto latte riesce a poppar eil neonato, non  mi interessa sentir parlare del ruttino del bambino. trovo davvero tristi quellepersone che mettono al mondo delle creature perchè così un domani qualcuno si prenderà cura di loro. caxxo ma pagatevi un badante

Tags: figli

Gio

02

Mar

2017

Io "inaccettabile"

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Altre volte ho scritto, sempre in maniera anonima, della mia famiglia e del senso di colpa, inadeguatezza a cui mi hanno condannato. Oggi, mentre mi ritrovavo ad incoraggiare mia mamma per un incidente domestico capitato a mio fratello mi sono vista nuovamente trattare come quella che non sono: una stronza insensibile. Ma come? Io cerco di farti coraggio, a dirti che poteva andare moooolto peggio, cerco di farti ridere quando (per problemi miei psicologici) neanche avrei voglia... e tu come mi ripaghi? Cosa ti aspetti che ti dica? Mi dispiace, ma fattene una ragione: non darò mai del "poverino" a nessuno e nessuno mai avrà la mia pena, giacchè mi sembra un sentimento ripugnante e totalmente carente di senso di stima. Io credo nel coraggio che ognuno di noi ha, nella forza di rialzarsi, di combattere, di farsi una risata davanti alla malasorte... un po' come faccio io ogni giorno nonostante mi risvegli con gli occhi gonfi di lacrime, il cuore a pezzi e la mente sotto psicofarmaci. Eppure durante la giornata sorrido e nessuno crederebbe mai se provassi a descrivere l'inferno che ho dentro. Cado e mi rialzo, per poi cadere per poi nuovamente ritrovarmi in piedi. Di me non dispiace mai a nessuno???

Provo insistentemente ad astrarmi dalla tristezza della mia infanzia, provocata dalla disabilità  di mio fratello, delle lacrime di mia mamma, dei nervosismi che puntualmente scaricava sulla me bambina, di silenzi in casa, di vergogna, segregazione... tutto triste, quasi lugubre... ma sembra che mia madre mi voglia riportare là dove tutto è nero. Al funerale che è stata la mia vita fino ad oggi. Non riesce a volermi serena e libera da angosce.

Costringendomi a pagare colpe non mie, a vivere di pessimismo, a provocarmi danni psicologici irreparabili; ha perso una grande opportunità: quella di regalare al mondo una me sensibile, comprensiva e incredibilmente forte. Invece sono qui a piangere perché è di nuovo riuscita a farmi sentire "inaccettabile", "inadatta" alla situazione. E i figli si donano completi al mondo, non mutilati del loro sorriso. Non c'è niente di peggio...

Dice di volermi bene, ma io mi domando e chiedo: quanti modi di voler bene ai figli esistono?

Adesso aspetterà qualche giorno prima di risentirmi... anzi, aspetterà un bel pezzo. 

Lun

20

Feb

2017

Mi associo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

A chi manifesta la propria antipatia verso quelle donne che fanno della maternità la loro unica e sola ragione di vita, facendo di fatto sentire le altre delle donne a metà se figli non ne hanno.

A chi mi dice:

- figli quando????

- Sei stanca??? Ma se non hai figli!!!!???

- Non hai tempo??? Pensa a me che ho i figli!!!!! (e sono casalinghe, ndr)

- Ma non ne volete?????

- Prima di avere mio figlio non ero niente e nessuno, mio figlio è la mia unica ragione di vita e tutto il resto non ha senso!!!

....io rispondo di cucirvi beatamente la bocca, se non altro perchè avete davanti una donna il cui marito fino a un anno fa non ne voleva, e ora che finalmente si è deciso non ci vengono.

Lui tra l'altro non è giovanissimo, e dice con mia grande delusione e rabbia che più di tanto non vuole aspettare perchè non vuole essere troppo vecchio....aveva a pensarci prima direte voi, ma ormai è andata così e c'è ben poco da fare, io lo amo e non voglio lasciarlo per questo.

Forse non avrò mai un figlio, ma avrò sempre e comunque il diritto di essere stanca dopo una giornata di lavoro, di dire che non ho molto tempo libero (tra 8 ore di ufficio a un'ora da dove vivo, una casa e un animale) e soprattutto fatela finita con questa storia che la vita senza figli è inutile...se non dovessero venire mai che devo fare, spararmi????? 

Non vi permetterò mai di farmi sentire sbagliata e inferiore a voi. Mai e poi mai!

Tags: figli

Gio

16

Feb

2017

Chi devo ringraziare per tutto questo dolore?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ho 32 anni, una vita Trascorsa a cadere in forti stati depressivi e inventarmi i modi più disparati per riemergere. Numerosi percorsi di psicoterapia, corsi di yoga e meditazione che, parola mia hanno dato i loro frutti...ma a che cosa servono se attorno hai persone che ti calpestano e non ti stimano???

Sono la secondogenita di una famiglia all'interno della quale, pochi anni prima, si è abbattuta la peggiore delle disgrazie: la diagnosi della disabilità di mio fratello. Mio fratello ha la distrofia muscolare e un atteggiamento pessimo nei miei riguardi.

Quando mio fratello nacque, mio padre era un professionista affermato e mia madre neo diplomata. Io nacqui 10 anni dopo, a detta loro, ero pure voluta.

Per molto tempo ho subito la mia condizione di "seconda" in tutti i sensi non avendo ciò che ha avuto mio fratello: Lodi, stimoli, incentivi... questo non solo da parte dei miei genitori ma da parte di ogni singolo componente famigliare. Già a 10 anni era stato decretato da tutti che io non volevo niente anche se i miei voti a scuola sono stati buono fino alla metà del liceo... dopo ho smesso perché era chiaro che non contava niente tutto ciò che facevo.

Ho subito in silenzio e con terrore tutti i nervosismi di mia madre, tutte le cose di cui mi privava per "paura" che accadesse qualcosa alla sua figlia normodotata... uscivo pochissimo e dovevo nascondere tutti i miei amori per non essere rimproverata e accusata di essere una farfallona (si, avete capito bene...), nascondere litigi con amichetti perché tanto era sempre colpa mia.

Mio fratello non ha mai perso l'occasione per denigrarmi sottolineando la sua superiorità e la sua laurea in fisica. Ha fatto anche altro quando ero piccola ma di questo non ne ho mai parlato e mai ne parlerò. E guai a volersi difendere... senza essere rimproverata per cattiveria o assenza di sentimento... zitta e subisci che tanto non vali un... bel niente!

A 19 anni ho fatto le valige e me ne sono andata con un bagaglio di speranze puntualmente disattese, ostacolate da attacchi di panico, depressioni, anoressia. Sono bipolare e ho preso il mio cocktail di farmaci che dopo anni ho preso è buttato nel cesso. I (pochi) amori che ho trovato o si sono rivelati totalmente disinteressato alla mia condizione o ci hanno marciato al mero scopo di stabilire predominanza.

Ora ho 32 anni e dopo diverse esperienze lavorative mi ritrovo a dover dipendere economicamente dal maleducato irrispettoso con cui convivo... il futuro da perdente che avevano scritto per me  si è auto adempiuto e, se l'avessi anche solo immaginato, mi sarei suicidata prima.

Alla luce di questa mia esperienza raccontata in soldoni, mi permetto di voler dare qualche piccolo consiglio: prima di denigrare qualcuno, pensateci, perché non si sa mai che impatto questo può avere sulla  sua psiche... non fate figli se non siete preparati a forgiarli per una vita piena e serena, abbiate cura delle persone e soprattutto dei componenti della vostra famiglia. Vivete nel rispetto e vogliatevi bene, che tanto navighiamo tutti nello stesso mare di merda e, o ci salviamo tra di noi, o nessuno ne avrà la meglio.

Ho provato ad essere serena per tutta la durata della mia vita cercando di perdonare e superare, giuro!... ma ho fallito nuovamente. 

Gio

09

Feb

2017

Non voglio figli ne tantomeno frequentare quelli del mio fidanzato

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Frequento un uomo di 48 anni che vive in in altra cittá da quasi un anno. Io ho 40 anni e nn ho figli e nn ne desidero. Lui questo lo sá nn l ho mai nascosto.

Il mio compagno ha invece ha due figli di 8 e 10 anni che tiene metá della settimana e metá dei week end.

 Noi due ci vediamo nei week end in cui lui nn hai i   figli. Dunque premesso che il fatto che lui abbia figli sia per me limitante, cerco di accettarlo cercando e aspettandomi un equilibrio nella sua organizzazione dei tempi ma non ho nessuna intenzione di frequentarlo insieme ai suoi figli perché semplicemente non lo desidero e non é una cosa in sintonia con me.

Sono sempre stata onesta a tal proposito ma lui si aspetta che io cambi. Si aspetta che io trascorra del tempo con loro.

 Ultimamente mi ha messo di fronte ad una possibilitá ovvero se fosse responsabile per intero dei suoi figli io che farei.

Io nn capisco perché le persona debbano pretendere da noi cose che nn desideriamo. E inoltre sperare di sapere cosa potrebbe farci bene.

Questa cosa mi fá arrabbiare. Io nn ho figli, non voglio figli e tantomeno voglio frequentare quelli degl altri.

 E non mi sento un mostro, anzi semmai una donna coerente!

Grazie per le vostre opinioni, vi ho letto e mi sono divertita oltre che aver trovato degli spunti davvero interessanti! 

Tags: figli
Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti