Tag: orgasmo

Lun

15

Apr

2019

Viva Le Escort!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

si loro , proprio loro!

Onestamente potrei pure non andarci perche sono un bell'uomo , mi curo e mi piace corteggiare le donne.

Ma il sesso e sopratutto la bellezza che si possono ricevere da selezionatissime donne, o modelle direi, che sanno davvero come si fa....in nessuna donna comune, o quasi, potrai trovarlo. Esistono anche le fregature in questo campo, ma se si è attenti si evitano!

E' vero, vanno con tutti e costano.Si.Lo so, lo sanno tutti.Ma almeno sono oneste in ciò.Ma molte donne normali che non vanno anch'esse con tutti(quelli che fanno loro comodo)?

E poi come se uscire, frequentare, corteggiare una donna normale fosse meno dispendioso.

E poi le escort fanno tutto, ma davvero di tutto.

Ci sono alcune donne non meretrici, molte,che non concedono neanche per tutte le lune di Giove il loro "preziosissimo" buco del culo, come se fosse sacro o chissà quali sofferenze(piaceri) patire...peggio quelle che nemmeno sesso orale, son poche ma esistono...E non puoi venire in bocca che ad alcune non piace, e in faccia per altre non è dignitoso o si sentono zokkole, .....e non le puoi stantuffare su due sfumature come nei film che loro guardano e amano ma solo a vedere e dire....perche :"no, fa male" "ahi".E questa posizione no perche non sono elastiche o perche stanno scomode....e cosi via.. dopo essersi sbattuti tra uscite , corteggiamenti , whatsapp delle loro paturnie mentali, e trick e track....no!!! cazzo!

Se interessa solo sesso, loro sono la migliore cose. Sopratutto come risparmio di energia, soldi( si!!!anche questi:e il cocktail, e l'aperitivo, e il vino, e la benzina,  tutto moltiplicato fino a che non ve la da, poi si ripete tutto o quasi  a meno che sia davvero cotta di voi) e sopratutto TEMPO!

e poi hai la possibilità di "farti" esperienze internazionali ! Russia, Bielorussia, Polonia, Ucraina, Romania, Croazia fino all'estermo oriente....tutti i gusti!

 quindi in sostanza, viva le escort, quelle belle, di alto livello che tanto fan godere il pisello!

Lun

03

Dic

2018

Assatanato senza speranza

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ormai non proprio giovincello, i 20 li ho superati, dopo alcune relazioni tutte nate coi migliori intenti ho scoperto che...
Mi piace troppo scopare, fare sesso, abbandonarsi alla libidine ed alla sperimentazione.
Solo una ragazza aveva desideri simili ai miei e passavamo ogni istante a "saltarci addosso", dovendoci poi lasciare per vari motivi (tra cui il fatto che lei stesse cornificando il marito).
Ora chi frequento in societa' son mogli di amici od amici con relazioni di lungo corso ed io, complice lavoro e posizione non posso permettermi di fare stupidaggini e neppure sesso ma...
Donne o ragazze disinibite e promiscue, desiderose solo di divertirsi, o sono escort o frequentatrici di "club particolari" che non mi attirano per nulla mentre mi pare la vagheggiata liberta' sessuale sia solo un mito degli anni passati.
Oramai c'e' la corsa al soldo facile o a figliare per "sistemarsi" senza poi piu' la gioia del sesso sfrenato e libero.

Gio

28

Giu

2018

Pensavo non potessi avere orgasmi e invece...

Sfogo di Avatar di Pan DoraPan Dora | Categoria: Lussuria

Ciao a tutti, spero sarete in tanti a rispondere a questo sfogo perché ho davvero bisogno di consigli e siccome anche volendo non potrei pagarmi uno psicologo direi che vale la pena provare qui :D

Cercherò di essere chiara anche se non nascondo di avere una mente parecchio contorta. Innanzitutto sono una ragazza di 28 anni, da 7 anni sto con lo stesso ragazzo che ha 7 anni più di me. Quando ci siamo conosciuti avevo fatto sesso solo con un altro ragazzo ed ero quindi in cerca della mia identità sessuale. Vengo da una famiglia cattolica quindi, ahimé, il sesso è sempre stato associato ai sensi di colpa e ai divieti (ricordatevelo perché è un dettaglio importante). Insomma, quando conobbi il mio ragazzo all'inizio chattavamo spesso, mi piaceva fantasticare su scene stile BDSM e simili. Solo che tra dire e il fare... Ero ancora parecchio inesperta e ancorata all'idea che sesso=amore altrimenti non va bene (inutile dire che nel tempo le cose sono cambiate parecchio). Quindi in sostanza all'inizio ero riluttante a passare all'atto, non per fare la preziosa ma perché ci tenevo a essere sicura che fosse "quello giusto". Non la prese molto bene, un po' ironizzava, un po' si infastidiva e mi trattava da bambina. Insomma, vuoi il senso di colpa nei suoi confronti, vuoi il fatto che comunque mi piaceva, l'abbiamo fatto e poi comunque ci siamo messi insieme. Ora, il problema è che questa dinamica (lo faccio perché mi sento in colpa) è andata avanti per parecchio, direi per tutti i primi tre anni di relazione, anche se con dinamiche diverse. Lui, ancora più di me, era attratto dalla dominazione e dalla violenza. Io volevo sperimentare ma onestamente non avevo nessuna idea di cosa mi piacesse o meno. Era lui che conduceva il gioco, partendo dal presupposto che a me piacesse tutto quello che piaceva a lui. Premetto, prima di continuare con i dettagli, che non penso abbia mai fatto nulla con l'intento razionale di farmi del male, ma credo che nell'egoismo del piacere si sia un po' fregato di quello che stessi provando. Comunque, tornando ai dettagli. All'inizio mi chiedeva di leccargli le ascelle, i piedi, le scarpe..a me faceva un po' schifo ma mi piaceva fargli piacere e comunque non era poi così orribile quindi perché no. Poi si è passati al legarmi mani e piedi, e alla fine mi eccitava anche. Si sono progressivamente aggiunte frustate con la cintura o con una frusta comprata apposta. E lì ha cominciato a farmi male, a perdere qualsiasi elemento di eccitazione, ho cominciato ad aver paura. Gli chiedevo di darmene poche, due o tre, o non troppo forti perché altrimenti mi faceva male e non mi piaceva. Ma lui continuava, credo pensando che lo dicessi per gioco. Ho visto molti video porno sul BDSM ma non lo conosco personalmente quindi non so come funzioni. Ma io in quei momenti piangevo, disperata, lo imploravo di smettere, e lui spesso e volentieri non smetteva. A volte mi sono rifiutata, gli ho risposto male, con rabbia, perché non capivo come facesse a non capire che mi stava facendo male. Quando mi rifiutavo lui smetteva subito di fare sesso, se ne andava sbuffando in bagno e spesso mi teneva il muso per ore. Forse molte altre persone al mio posto l'avrebbero mandato a quel paese subito, ma io lo amavo, ero quasi dipendente da lui e soprattutto il perverso meccanismo del senso di colpa mi faceva credere che dipendesse da me. Almeno quando facevo quello che voleva alla fine lui godeva ed era contento. Avevo paura che pensasse che non ero abbastanza brava, abbastanza aperta, abbastanza porca e che mi lasciasse. Ricordo che quando capivo che voleva fare l'amore pregavo non fosse in vena di frustate/botte o quantaltro (vi risparmio altri dettagli più "scatologici"). 
Comunque, gli anni sono passati, io sono cresciuta e a un certo punto della nostra storia, dopo averlo lasciato ed essere tornati insieme due mesi dopo, gli ho detto chiaro e tondo che alcune dinamiche dovevano finire. Lui ha accettato e siamo andati avanti. Non che non ci sia ricaduto, alla fine un po' è fatto così. Spesso il sesso anale era troppo violento (cioè non abbastanza preparato e quindi doloroso) oppure a volte capitava che usasse il sesso per farmela pagare per qualche torto che, secondo lui, gli avevo fatto. Questi episodi sono andati via via diminuendo, così come i nostri rapporti sessuali. Ora quando lo facciamo, cioè se va bene due/tre volte al mese, lo facciamo nel modo più classico possibile: qualche preliminare, missionario, da dietro e via. Meglio che prima, per carità, ma in molti casi non provo niente, o giusto un leggero piacere. Ah, non ho mai avuto un orgasmo, mai, in 7 anni. Ero convinta che il problema fossi io, su internet ci sono un sacco di testimonianze di donne e ragazze che non riescono a raggiungere l'orgasmo. Ero sicura che fossi io, il mio corpo o qualche blocco mentale legato alla mia adolescenza. Poi qualcosa è cambiato. Qualche mese fa, visto il progressivo ridursi dei nostri rapporti sessuali, abbiamo cominciato a parlare di coppia aperta. Io stavo scoprendo la mia bisessualità, lui ovviamente non disdegnava e voleva sperimentare nel BDSM. Sembrava una soluzione conveniente, visto che nella coppia non riuscivamo a ottenere una vera soddisfazione sessuale. Ora, so che non si fa e che le coppie aperte non funzionano così, però mi è capitato di andare a letto con un mio amico, con cui quindi c'è una buona intesa anche a livello mentale. E niente, ho avuto qualcosa come 4 orgasmi. E mi si è aperto un mondo, e sono andata in crisi. E' come se qualcosa fosse scattato nella mia mente: non sono io, non dipende da me. Ergo, c'è qualcosa che non va nella relazione, ma cosa? Dopo giorni di riflessioni, ho avuto il coraggio di riaprire il vaso di Pandora e rileggere i miei ricordi, ripensare ai primi anni con il mio ragazzo. Ora, non sono uno psicologo e anche per questo vorrei una vostra opinione, ma credo che quella violenza, perché per me di questo si tratta, che ho vissuto in quei primi mesi, mi ha creato un blocco enorme per cui non riesco a lasciarmi andare con il mio ragazzo,  e quindi a provare piacere nel fare l'amore con lui. Gliene ho parlato, lui si è scusato (l'aveva già fatto) di avermi fatto soffrire in passato, dice che forse in effetti c'è un collegamento ma che molto dipende anche dalla routine, dal fatto che è stato un anno stressante per me e che in passato sembrava che fossi più presa (forse sì, ma comunque orgasmi sempre zero). Ora, poco importa quale sia la causa precisa. La domanda che mi pongo, e che pongo anche a voi, è la seguente: è una cosa che posso/possiamo superare e come? Una parte di me pensa che sia una ferita troppo profonda per poterla ricucire del tutto, o forse il fatto di aver ripensato a quegli episodi ha fatto rinascere in me l'odio e la rabbia verso di lui e quindi ora ho voglia solo di mandare tutto all'aria. E' comunque una relazione di 7 anni, una persona che amo moltissimo, che stimo, con cui abbiamo mille progetti. Quindi un'altra parte di me vorrebbe poter mettere tutto a posto, avere una vita sessuale serena e soddisfacente...ma come? Terapia di coppia? Terapia da sola per abbattere i miei blocchi psicologici? 

Grazie in anticipo per i commenti / consigli :)

Pandora 

Lun

04

Dic

2017

Desiderio perverso

Sfogo di Avatar di VickVick | Categoria: Lussuria

Con mia moglie facciamo abbastanza sesso, al massimo ogni due o tre giorni, e ci raccontiamo molto le nostre voglie, lo abbiamo anche fatto in tre con un'altra donna...
Però non mi basta mai, e ci sono cose che non riesco a dirle, tipo che vorrei pomiciare e fare il porco con una ragazza più giovane di me, anche senza sesso, solo pomiciare, farla eccitare toccarla sottometterla e farla godere...

Ven

21

Apr

2017

Piacere mio, ma anche tuo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Se davvero ci vedremo fra qualche mese come mi hai promesso, mi piacerebbe che tu finissi in mezzo alle mie gambe.
È ovvio che mi fa piacere rivederti. Mi manchi tantissimo e non so nemmeno quantificare quanto sarei felice di poterti rivedere di persona.
Ma per come ci siamo congedati tempo fa io non faccio che fremere dalla voglia di diventare tua. 
Ci siamo detti che l'interesse è reciproco ma che siamo troppo distanti per stare assieme. Ci siamo contenuti per come ci era possibile. Ci siamo tirati indietro mentre volevi rendermi il collo livido, mentre mi mordevi i lobi e io mi azzannavo le labbra per non cedere al piacere che provavo, per celare a te e a me che tutto quello che provavo era perfetto, intenso.
Ci siamo salutati con un bacio, "uno solo" che sono diventati di più, piccoli e brevi.
Ognuno è tornato per la sua strada, ma in cuor mio bruciava e brucia tuttora il desiderio di qualcosa in più. 
Non hai nemmeno idea di quante volte sono venuta pensando a te, a come sarebbe bello consumarsi a vicenda, alle tue mani che mi tastano decise, alle tue labbra che assaggiano le mie.
Non hai nemmeno idea di quanto io ci tenga a te. Di quanto tu sia diventato importante e speciale per me.
Anche io ti devo molto, e non ti dimentico. 
Non so cosa accadrà quando ci vedremo, visto e considerato che un futuro assieme non ce l'avremo. Ma ammetto che se ci fosse la possibilità anche minuscola di amarci ancora per un po', col cazzo che mi tiro indietro. 

Mi dispiace che tu sia la persona giusta al momento sbagliato. 
Mi dispiace vivere così, lontana dai tuoi occhi, dalle tue mani che stringerei ogni giorno.
Mi dispiace che tu abbia sofferto in passato al punto tale da volerti difendere dal futuro.
Per come mi sarà possibile, voglio starti vicino.
Per come mi sarà possibile, voglio donarti il mio amore. Fisico e non. 
Posso solo stare a vedere come andrà.

Mer

29

Mar

2017

L'orgasmo vaginale non esiste

Sfogo di Avatar di SchisandraSchisandra | Categoria: Lussuria

Le mie amiche:

- Io non l'ho mai provato, l'orgasmo vaginale.

- Embé (aria saccente)? Come il 98% delle donne, pochissime riescono.

- Ma mi piacerebbe...esistono tecniche, posizioni? 

- L'orgasmo vaginale non esiste, é sempre lo stesso, cambia solo il modo in cui viene stimolato il clitoride, nelle varie posizioni o con le mani direttamente.

- Ma il mio ginecologo ha detto che esiste! 

Tags: orgasmo

Mar

28

Mar

2017

Lei gode e io no

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

sono stufa di farti godere ogni volta è che poi,una volta raggiunto l'orgasmo tu ti giri dall'altra parte e dormi,lasciandomi li come un ebete! Sforzati cazzo sforzati di continuare e farmi venire!!!! 

Tags: orgasmo

Mer

16

Nov

2016

Orgasmo femminile

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

un tempo non avevo nessun problema a raggiungerlo ma da diversi anni riesco solo quando sono da sola... Il mio attuale partner é bravissimo a fare l'amore e ci sballo da matti, potrei farlo sempre. Mentre lo stiamo facendo spesso ci sono quasi ma poi la cosa "si allontana". Lui è paziente e vorrebbe sentirmi venire ma io non ci riesco. Non è colpa sua perché anche con i partner precedenti era uguale ... Volevo chiedere soprattutto alle ragazze il vostro parere sul perché è così? 

Tags: orgasmo

Dom

12

Giu

2016

Sono frustrata, lui non viene mai

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

salve, io e il mio ragazzo stiamo insieme da due anni (abbiamo entrambi poco più di 20 anni) e siamo stati la prima volte per entrambi. All'inizio era bello sperimentare le posizioni più disparate e i giochini più eccitanti, finchè dopo qualche mese non mi sono resa conto che lui non veniva mai. Aveva dei picchi di eccitamento che mi facevano presuppore eiaculasse ma questo non accadeva. in due anni è venuto solo una volta dentro di me (non chiedetemi come mai, non lo ho ancora capito). Solitamente, da quando abbiamo scelto diciamo le posizioni che ci piacciono di più, il nostro rapporto va così: preliminari come baci carezze abbracci e petting (e molto spesso ma non sempre sesso orale per entrambi) per un 15-20 min e poi si fa l'amore. Dopo circa 20-40 min io sono esausta e quasi sempre vengo, lui no, ed è ancora eccitato. Esausta gli propongo una sega e dopo un 20-30 min di lavoro di braccio lui ancora niente. Stremata lo supplico disperatissima di aiutarmi allora prova ad accompragnare il mio movimento con la sua mano sopra la mia (ma il mio braccio urla letteralmente) e passo dall'altro lato del letto per far fare a lui mentre io continuo a baciarlo e toccarlo per aiutarlo a venire. Dopo altri 15-20 min circa finalmente viene. Ora sebbene possa sembrare che abbiamo trovato un equilibrio io non sono assolutamente soddisfatta della situazione. Dopo alcuni mesi ero infatti piuttosto frustrata e ho cominciato a piangere al termine di ogni rapporto mentre tentavo invano di fargli una sega, ho provato a fare preliminari più lunghi ma niente, ho provato a chiedergli di non masturbarsi per qualche giorno, ma pur non facendolo per due settimane intere la situazione non è cambiata, è solo aumentata la sua voglia di farlo appena ci vedevamo ma il rapporto aveva lo stesso itininere, anzi se ci fermavamo per riposarmi un attimo provava dolore ai testicoli o alla parte bassa del ventre. Ho cercato di convincermi che mi andava bene così (anche perchè ogni volta che piangevo lui era più frustrato di me) dato che lui dice di essere felicissimo con me, che mi ama, che è soddisfatto così e che io lo eccito tantissimo. Ma non mi va bene, sono frustrata e vorrei un rapporto normale in cui abbiamo un orgasmo simultaneo magari, o quanto meno che lui venisse. Il problema prosegue poi perchè purtroppo non solo il rapporto con lui è lungo, stancante e frustrante da questo punto di vista, ma purtroppo vuole farlo più volte a giorno o quanto meno tutti i giorni. Ora dire che mi pesa sarebbe sbagliato perchè io lo amo, lui mi ama, facciamo l'amore con voglia ogni volta ma a volte sono talmente stanca che sebbene lui mi ecciti mi sento quasi un po' obbligata ad accontentarlo oppure sebbene eccitata non ho voglia di farlo perchè so che mi aspetta più di un'ora di "attività" ... si accettano consigli, di qualsiasi tipo. 

Mar

24

Mag

2016

Io e te, insieme in bagno.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ieri mattina tu eri in bagno con me.

Mi hai tenuto compagnia mentre mi facevo la doccia. Come in un film anni ‘70, ma a parti invertite, tu mi guardavi mentre mi insaponavo, mentre passavo le mani su tutto il mio corpo,mentre con cura mi lavavo le parti intime. E sentendomi osservato da te sentivo l'eccitazione crescere in me.   Chiacchierando amabilmente con te, mentre mi facevo la barba, guardavo i tuoi bellissimi occhi,il tuo sensuale viso, i tuoi lunghi capelli corvini. Poi ti ho chiesto se ti andasse di guardarmi mentre mi masturbavo. E tu hai annuito. È stato bellissimo esibirmi per te, mia unica spettatrice, mio amore. È stato bellissimo vedere i tuoi occhi carichi di lussuria fissare il mio membro mentre l'orgasmo mi possedeva. Tu eri lì con me, amore mio, con il tuo stupendo volto contenuto nello schermo di un tablet.

Ti amo, e prima o poi i nostri occhi si incontreranno liberi, non mediati da una linea adsl....

Succ » 1 2 3