Tag: fidanzati

Sab

26

Gen

2019

Amare ed essere amati

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

La confessione è descritta a metà testo

Ho una relazione con una ragazza,abbiamo superato da poco i 5 anni,purtroppo non si è mai rivelata la mia dolce metà,come faccio a dirlo?

Semplicemente ho 19 anni adesso,maturo o no,non ho mai avuto la conferma di essere la parsona più importante della sua vita,ciò che lei definisce timidezza è assolutamente poca volontà(non dimostra amore quand'è con me),non pensa cio che penso io,perciò litighiamo sempre

Ho il dono di immedesimarmi nelle altre persone e capire ciò che pensano,tutt'altro lei,è abbastanza avida,nelle occasioni giuste ho il terrore che si dimostri per ciò che è,le voglio bene però non ho molto da apprezzare e non penso che costruire una famiglia sia la cosa giusta da fare,è colpa mia di aver scelto male,anche se l'amore non è una scelta,infatti a 14 anni mi piaceva un po e allora ci siamo messi insieme

Abbiamo avuto l'occasione di litigare e di doverci lasciare,in quest'ultimi due anni è stato un inferno,ho scoperto cosa sia il sesso,adesso non riesco a provare vere emozioni,quindi non provo neanche a "flirtare" con lei,sono costantemente nervoso quando sono con lei o addirittura pensando a lei

Inizio dicembre la stavo lasciando,mi ha pregato di non lasciarla,mi sono lasciato andare e stiamo ancora assieme,di questo mi pento.

Sono una persona solare,amico di tutti e un bravo ragazzo,dovendo viaggiare in autobus ogni giorno ho conosciuto una ragazza,è simpatica,solitamente viene definita da altri come un maschiaccio,da poco invece sta cambiando e sto scoprendo sempre più il suo bel carattere,pensiamo molte cose allo stesso modo,è solare,è molto curiosa,gli piace praticare sport,cerca sempre la mia compagnia sull'autobus e anche quando ci vediamo in giro,io la penso sempre e grazie agli ormoni che avevo messo a bada fino ad adesso mi ritrovo ad avere la mente piena di lei,riesco a fare tutto come sempre,il suo pensiero mi porta a cercare stabilità,soffro abbastanza

Se scrivo qua è perchè penso prima di agire,forse penso troppo o forse tengo dentro di me represse le emozioni di un'adolescente,sto scoppiando

Mi piacerebbe poterla baciare per poi guardarla negli occhi

Gio

17

Mag

2018

DELUSIONE TOTALE

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Da circa 6 mesi mi vedo con un ragazzo, fino a poco tempo fa tutto bene fino a quando non ha inziato ad avere periodi in cui non dice niente, non chiama, risponde a monosillabi, magari la settimana dopo torna normale. Si è verificato da poco un altro episodio di questi, stavolta dura da più di due settimane, la cosa mi sta stancando, anche perchè ha detto di amarmi e non sono cose che dovrebbero dirsi così facilmente. Non so cosa fare se mollarlo o chiedere ulteriori spiegazioni, non che non l'abbia ancora fatto.. ma lui sembra deviare il discorso o dire che sono pazzo io.. il fatto è che io non mi sento ne pazzo ne altro, vorrei solo delle spiegazioni e non riesco a capirci nulla, e sono anche molto incazzato. 

Sab

28

Apr

2018

Mi incazzo quando mi escludono?

Sfogo di Avatar di Tamara95Tamara95 | Categoria: Ira

Salve. Vi è mai capitato di vedere foto dei vostri amici che escono ma che non vi hanno invitato? a me è successo da poco, in realtà due amiche... sono entrambe single e credo che siano nel periodo in cui hanno bisogno di conoscere nuova gente e farsi vedere, infatti pubblicano mille stories su instagram e foto su facebook. Io sono felicemente impegnata, ma odio le persone che appena si fidanzano scompaiono dal giro di amicizie, motivo per il quale cerco sempre uscire con gli altri e sono sempre disposta a fare nuove amicizie. Sono molto impegnata con lo studio, motivo che mi porta a non potere sempre uscire.. inoltre non mi va di fare tardi la sera e andare in quei classici posti per attraccare. Anche quando ero single odiavo tutti quegli ambienti da rimorchio, preferisco andare a vedere concerti, serate in disco con musica selezionata, andare in birreria ecc. Forse è per questo che a volte sono "esclusa". ho dimostrato la mia offesa...ma io sono la prima a ODIARE un amico\a quando si incazza perché è stato escluso, quindi evito fare troppe polemiche. Minchia poi appena si fidanzano anche loro diventeranno più tranquille e non vorranno più fare serata. Boh capisco che ognuno ha il suo "status sentimentale" però che cazzo, non è giusto. 

Mar

24

Apr

2018

Un caldo abbraccio

Sfogo di Avatar di BellaciBellaci | Categoria: Altro

Notte tra il 31 dicembre 2017 e il 1 gennaio 2018.

Tutto è iniziato qui, in questa notte.


Lo sapevo, lo immaginavo, me lo sentivo… il mio sesto senso per queste cose non ha mai fallito.

Sapevo che sarebbe finita, non avrei immaginato così presto, ma lo sapevo.

Ne ho avuto la conferma in un tuo messaggio, da un tuo “Buongiorno”. Non era più lo stesso, era diverso, freddo, senza pensiero, una risposta di cortesia.

Sapevo che sarebbe finita, che avremmo mandato tutto a puttane per la nostra troppa razionalità, per la nostra poca voglia di continuare per evitare di fare del male all’altro. Ci siamo dedicati poco tempo.

Non ce lo siamo concesso, siamo stati stupidi, ingenui, concreti, sapevamo fin dall’inizio che non avrebbe funzionato, eppure ci siamo buttati a capofitto, dal primo giorno, dal primo incontro, dal primo saluto sulla guancia (slancio da parte mia inimmaginabile, timida come sono, eppure…)

 

Abbiamo sbagliato nell’esserci fatti coinvolgere da fatti esterni, che riguardavano noi, ma che non erano veri. Erano tutte dicerie, eppure è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.


Quella sera sei uscito con il tuo coinquilino, fregandotene del fatto che non ci vedessimo da una settimana, e l’unico paio d’ore che avevi a disposizione lo sei andato a spendere con il tuo amico, senza pensare a me, al fatto che non vedessi l’ora di vederti, di abbracciarti e dirti tutte quelle cose che non ero riuscita a dirti quando me l’hai chieste, per paura, per paura di essere presa in giro un’altra volta da una persona nella quale avevo riposto una fiducia che non è da me, per paura di prendere un’altra inculata, per paura di perdere la persona con la quale pensavo di costruire insieme qualcosa, non subito, abbiamo appena 20 anni, dovevamo prima raggiungere i nostri obiettivi, poi si sarebbe pensato ad ufficializzare la cosa, era tutto officioso, ma non ho pensato che il tuo officioso potesse essere così blando, non pensavo che il tuo “frequentarsi” fosse così superficiale.


Non abbiamo mai definito cosa fossimo, perché tu mi hai chiesto di iniziare a “frequentarci”, iniziare a conoscerci, poi avremmo definito…

Ero d’accordo con te, nemmeno io volevo essere così tanto legata ad una persona, avevamo bisogno dei nostri spazi e delle nostre libertà. Non ti ho mai obbligato a vederci, quando potevamo, quando non eri troppo stanco, ci vedevamo, non ti ho mai tarpato le ali per i tuoi corsi, anzi, ti ho incoraggiato, spinto anche a farne degli altri, ti ho consigliato quando mi chiedevi cosa fare, se accettare questo o quello, sono stata bene con te. Stavo bene con te.


Poi quella sera, quella maledetta sera, quando ti ho chiesto di andarci a fare una passeggiata, non avrei mai voluto che andasse a finire così, ma è successo.

L’ho capito da come camminavi, testa bassa, mani in tasca, con la tuta.

Non sei mai uscito in tuta.

L’ho capito da come sei salito nella mia macchina, mi hai dato le spalle nel sederti, quando in realtà la prima cosa che facevi era sporgerti vero di me per darmi uno di quei tuoi baci.

L’ho capito dal tuo profumo, non ti eri messo il profumo che io adoravo, il profumo che faceva parte di te, no, non eri te, non eri più la persona che avevo conosciuto il primo dell’anno.

No.


Quella sera, sei salito in macchina, hai bocciato tutte le mie idee e ci siamo andati a sedere in un bar, per parlare.

Hai iniziato dicendomi quella stronzata sul sentirsi tutti i giorni, sull’inviarsi il buongiorno e la buonanotte ogni mattina e ogni sera, mi hai detto che era troppo da fidanzati, che noi non lo eravamo.

Ti ho risposto che per me quel sentirsi tutti i giorni non era da fidanzati, era un sapere come stava la persona con la quale mi stavo frequentando, era un conoscere, era un modo per conoscere te.

Non hai avuto il coraggio di replicare, non ne sei stato in grado, tu, che riesci sempre a rispondere, sei stato in silenzio, non mi hai risposto, mi hai solo guardata, come per dire che non ti saresti mai aspettato una tale risposta da me.


Ci siamo presi i nostri infusi caldi, io un “caldo abbraccio”, un modo carino per dirti che in quel momento ne avevo bisogno, e tu lo hai capito, mi hai guardata con quel tuo sguardo che sa, che non perde un attimo, che analizza. Hai capito, ma non hai agito.


Abbiamo parlato, abbiamo parlato della situazione. Tu hai sempre pensato che io non avessi capito i termini di condizione, e invece io li avevo ben presenti.

Mi hai accusata di non dirti le cose, di non essere diretta e di non arrivare mai al sodo. Hai fatto ricadere la colpa su di me, quando sei stato tu ad allontanarmi sempre di più, da quando la nostra amica si è messa in mezzo. Non le ho mai creduto, MAI, te l’ho detto, ti ho sempre dato una fiducia incotrollata nonostante tutte le mie insicurezze, ma tu non hai fatto altro che diminuirle piano piano fino ad arrivare a questo punto.


Mi hai detto di non dirti le cose così come le pensassi.

Tu hai mai pensato che magari cercassi un modo per evitare di ferirti?

Non hai pensato che magari era un modo per evitare di farti stare male, perché a te ci tenevo?

Ci hai mai pensato che forse il mio essere così tranquilla era un evitare di farti del male, dopo tutto ciò che avevi passato?

Hai mai pensato che capissi veramente che cosa avessi passato, nonostante sia entrata nella tua vita all’improvviso e solo per 4 mesi?

Hai mai pensato che ti capissi veramente pur avendo avuto esperienze diverse dalle tue, ma con risultati e stati d’animo simili?


Mi hai detto di non essere stata diretta, di non averti detto veramente ciò che pensassi.

Tu non hai capito che quando ero con te, io non pensavo a nulla, stavo bene, mi stavo godendo il momento, stavo imprimendo il nostro essere abbracciati sul letto nella mente, vicini, i nostri cuori che battevano, nel silenzio di quelle sere lo sentivo, batteva forte.

Poi ad un certo punto tutto è finito, tutto si è affievolito.


Perchè? Perchè non hai fatto in modo di evitare questa situazione, perché non hai cercato di abbattere di più i miei muri, perché non ti sei reso conto che mi stavo richiudendo in me stessa?


Perchè non hai capito che avevo bisogno di te quando è successo il fattaccio e hai preferito vederti un film con il tuo coinquilino? Mi hai risposto che avrei dovuto dirti che avevo bisogno di te.

No, non te l’avrei dovuto dire io, non eravamo fidanzati.

Se ci tenevi veramente avresti dovuto capirlo, dal mio “sono in crisi, ho tanti pensieri per la testa, ci vediamo stasera?”


Però ti devo ringraziare.

Dopotutto, se non ti avessi incontrato, non sarei mai riuscita a comprendere me stessa fino in fondo, non sarei mai riuscita a capire quanto io sia forte. Quanto sia stata coraggiosa. Quanto sia matura.


Senza di te non sarei mai cresciuta così tanto.


p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 120%; }

 

p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 120%; }

Lun

31

Lug

2017

Perchè non gli ho detto quel fottuto ti amo.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Invidia

Inizio dicendo che sono innamorata di questo ragazzo, ma non siamo mai stati insieme. 
Io ho 18 ann e lui ne deve compiere 20, siamo migliori amici da 2 anni anche se ci conosciamo da più tempo.
Vi racconto brevemente cosa è successo prima (perchè poi vorrei parlare di me e lui adesso)
Capodanno 2017, festeggiamo a casa mia, mi ubriaco e lui è un po' brillo. Lo bacio, 2 volte (bacio a stampo di 1secondo neanche) dicendogli che "non è una cosa sessuale, ma è perchè ti amo- ti amo di bene".
Ne parliamo e decidiamo che ero ubriaca perciò lasciamo stare. 
Aprile: noi ci avviciniamo sempre più, restando amici, poi nella nostra compagnia arriva una tipa. Cominciano a frequentarsi (anche ora) e io ci rimango un po' male. Al che lui mi chiede se sono gelosa e io rispondo di sì. 
Ne parliamo e scopro che lui è da tempo che gli piaccio. Lo ricambio,ma lui frequenta lei. 
A quel punto mi sono chiesta se non fosse innamorato di lei e se mi stesse prendendo in giro.
Continuiamo a essere amici, lui si arrabbia perchè mi sento con uno. Mi fa capire che comunque ci tiene e vorrebbe qualcosa. E voi vi chiederete "qualcosa"-cosa? Bene, non lo so nemmeno io. Vorrebbe rimanere amici o fidanzarci?
Litighiamo per una cazzata e non ci parliamo per un mese e mezzo,avevo scoperto che tutti i weekend lei dormiva a casa sua. WOW.  Beh facciamo pace e ritorniamo amici, ma tra noi si vede e si sente che c'è qualcosa, tutti i nostri amici lo notano. (scopro che lui ha parlato con la ragazza e le ha detto che provava qualcosa anche per me, lei dice che è tutto a posto, continuano a fequentarsi)
Una sera di 2 settimane fa mi alza la gonna per scherzo. Mi chiede scusa. Non me la prendo. 

Sabato scorso: vado a dormire a casa sua e di sua sorella con altri amici a fare una maratona di film. Praticamente verso le 3 tutti si addormentano,tranne io, lui e un ragazzo. (La ragazza NON c'era, come tutte le volte che capita qualcosa)
Io vado sul balcone a fumare, lui viene lì da me e mi prende da dietro, mi chiede da quanto ho iniziato e io gli rispondo che è da poco e perchè non mi fa pensare. Rientriamo e mi chiede se voglio dormire sul letto di sua sorella in camera loro, visto che sarebbe stato scomodo dormire sulla poltrona. Va beh poi non ho accettato e non ho dormito, ma tanto poi siamo rimasti fino alle 6 a guardare il film e ci siamo alzati alle 8 quindi amen. E poi la mattina si alza e facciamo una sorta di gioco. Mi fa cadere e mi abbraccia a terra.

FINE. CIOE' FINE PER ORA, PERO' NON SO PIU' CHE COSA PENSARE. Aiuto, sto impazzendo. Io non sono andata avanti e lui da quello che mi ha fatto capire neanche. Eppure c'è sempre lei di mezzo. Che sia solo per sesso o solo perchè la ami io mi sento gelosa. Non so che fare. Aspettarlo mi sembra da stupidi, parlarci ancora di più.  


Dom

25

Giu

2017

Vecchie relazioni

Sfogo di Avatar di TieverTiever | Categoria: Altro

Circa 10 mesi fa ho lasciato la ragazza che amavo, 2 anni di relazione (io ho attualmente 22 anni), l'amavo veramente tanto e l'ho lasciata perchè litigavamo ogni giorno e ormai ero chiuso in una gabbia da cui non sapevo più uscire, ho lasciato passioni amici conoscenti per lei perchè  lei era la cosa più bella che avevo e ora mi trovo solo come un cane perchè lei ha fatto modo e maniera di bruciare la terra intorno a me,lei dopo pochi mesi mi ha gia sostituito con grande facilità e non engo che mi manca da morire e nulla il mio sfogo è tutto qui, roma è piena di ricordi e io penso che prima o poi diventerò matto se non mi trasferisco perchè ogni angolo mi ricorda un momento passato con lei e una felitità che ormai non trovo da tempo, ho perso la mia sicurezza l'autostima ho difficoltà estreme a fare tutto, chiedo scusa per questo sfogo molto infantile perchè alla fine è una cosa molto stupida ma veramente non ho nessuno con cui parlarne e vedo questo spazio come una piccola liberazione

 

Accetto volentieri consigli su come riuscire a togliersi da questa situazione e ringrazio per aver perso tempo a leggere questo due righe scritte anche male, ma mi viene da piangere a parlarne

Sab

06

Mag

2017

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Sono stufa,ho conosciuto un ragazzo che  all'inizio mi disse che la storia con la ex stava finendo finché la  fidanzata in questione si accorse dei miei messaggi e lo sbatté fuori di casa ,io in un mese o meno gli trovai un bilocale,pagai affitto e caparra e pensando veramente alle balle che mi raccontava che non riceveva lo stipendio continuai a pagare l'affitto finché lui portò a casa lei.stufa di farmi prendere in giro andai a casa e gli suonai il campanello,lei così volgare mi insulto finché venimmo alle mani ma tutto si fermò lì X un periodo.io stupida credetti che era amore eterno come lui diceva che non. I avrebbe mai lasciato e io continuai a pagare  tutto tanto lui perse il lavoro e io pagai tutto vestiti,affitto mangiare e la signora che dopo un periodo iniziò a rifrequentare casa...alcuni affitto erano in ritardo e arriva la lettera del tribunale dello sfratto è X non sfrattarlo continuo a pagare , io stupida ho finito tutti i soldi perché non riesco più a pagare perché ho finito i soldi è martedì ha  l'udienza in tribunale mancano ancora 2000 euro ...se non li ho dove li prendo?piu volte gli ho detto di lasciarmi xche non riesco a sopportare le sue continue richieste di soldi.oggi mi ha invitato a casa e mi ha lanciato il piatto come se fossi peggio di un animale è il cucchiaio per terra,quando feci X sciacquarlo me lo nego...neanche i cani.e però lui vuole soldi,pretende soldi.io lo voglio lasciare e lui non vuole. Continua a chiamarmi. Sono stufa ..me ne andrei lontano e cambierei numero di telefono se solo avessi soldi...

Mer

19

Apr

2017

LUI È FIDANZATO

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho conosciuto questo ragazzo ad una serata, si avvicina, parliamo e mi aggiunge su fb. Fin da subito mi è sembrato un ragazzo loquace e simpatico. 

Il giorno dopo mi contatta e iniziamo a sentirci per circa 5 giorni, mi chiede di uscire e accetto molto volentieri perché inizio ad essere veramente interessata, mi fa sentire bene e abbiamo parecchie cose in comune.

Siamo usciti di pomeriggio, una cosa molto tranquilla. Parliamo per ben 3 ore e devo ammettere che sono volate. Ci lasciamo promettendoci di rivederci il più presto possibile perché siamo stati entrambi bene insieme. Lui incarna esattamente cosa cerco in un ragazzo, abbiamo interessi in comune e mi fa sentire molto bene.

Il week-end scorso non mi risponde più e vengo a scoprire su fb che è a barcellona con una ragazza. All'inizio pensavo fosse semplicemente un'amica ma poi indagando un pochino scopro che è la fidanzata. CIOÈ LA FIDANZATA, capite? 

Non so cosa fare, mi sento un attimo destabilizzata e un pochino presa in giro. Aiuto.  

Ven

25

Nov

2016

Ma io voglio sapere una cosa che è un pò strana??uomini ci siete?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Io vendo abiti online, Italiani. Ultimamente mi è capitato di conoscere una ragazza che acquistando da me tra una chiacchiera e l'altra mi ha detto : che lei è fidanzata , ma mi ha detto na cosa strana che lei ha vari vibratori e che cerca ora quelli a corrente perché si diverte ogni tanto.. ma io mi chiedo se una persona ha un fidanzato che bisogno c'è di averei vibratori? Il mio ragazzo se io mi comprassi il vibratore si sentirebbe offeso e mi direbbe lasciamoci e divertiti con il vibratore.. voi maschietti non vi sentite offesi? Perché il mio ragazzo dice , se godi con il cazzo finto stai single. Ora voi direte, forse vuole provare nuovi sensazioni in coppia.. ma non è così cioè il mio ragazzo non vorrebbe mai un cazzo nel culo... che sensazioni si dovrebbero provare diversamente con un vibratore e un pene vero? Cioè anche voi in coppia lasciate che la vostra donna si compra i vibratori? Cioè se il mio ragazzo si comprasse la bambola gonfiabile gli direi provati le nuove sensazioni da solo e ci lasciamo, comunque è un offesa verso di me, come se un uomo invece della fidanzata preferisce un'altra ,cos' vale con i vibratori cioè lei in quel momento vorrebbe il cazzo grande e non gli basta quello del fidanzato.. Mi sono spiegata? Chi la pensa come me e chi la pensa come questa qui?

Cioè voi accetereste la vostra donna che si compra vibratori e li usa senza di voi oppure la lascereste? 

Lun

08

Ago

2016

Stanca....

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Sono stanca, stanca, stanca! Convivo col mio partner da un anno e mezzo, siamo fidanzati da quasi 5 anni e mi sono rotta il cazzo!

Dapprima sembrava tutto così perfetto...facevao l amore in modo così travolgente, non smettevamo di sperimentarci, poi col passare del tempo tutto è cambiato.. alcuni suoi gesti non hanno fatto altro che allontanarmi da lui...il nostro dialogo è pari a zero, lavora tutto il giorno ( va via alle 6.30 e torna alle 22.30), tutti i giorni, compreso la domenica...ed io mi sono allontanata.. non metto in discussione il suo amore, so che mi vuole bene, che fa tutto questo per noi..ma non si pu vivere così, sono sola ogni maledettissimo giorno,durante l'anno fortunatamente lavorando la situazione pesa di meno, ma in questi periodi estivi è una tortura... e sono arrivata al punto di desiderare di tradirlo, per punirlo. Perchè una donna non va lasciata sola a se stessa, perchè una donna va amata, va sorpresa, va stimolata..e così dopo l' ennesima volta che mi ha telefonato dicendomi alle 22.30 "Amore faccio più tardi e dopo passo prima da mia madre" cioè cazzo non ti vedo un intera giornata, ieri che è stata domenica sono stata chiusa in casa xkè lavori oggi mi vieni alle 23.00!! ma vaffanculo!!!mai che mi dicessi "tesò fatti trovare pronta, non importa che ore sono ma usciamocene..." niente invece, torna, si fa la doccia e si mette a letto..ma che cazzo di vita è?????

Mi manca il sentirmi felice, completa, appagata, viva... e a pensare che ho mollato il mio ex con cui stavo per sposarmi per lui...che stupida che sono .... 

Succ » 1 2 3 4