Tag: fratello

Mar

17

Set

2019

Fratello imbecille

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono una ragazza di 13 anni e mezzo e non sopporto più mio fratello.

Premetto che è un caro, carissimo ragazzo, ma da un pò di tempo si sta prendendo certe... "libertà! nei miei confronti non proprio etiche.

Lui è un ragazzo di circa 17 anni ed è single, io dal canto mio mi son fatta una gran bella fanciulla: gambe lunghe, fianchi tondi, vita stretta, petto pieno... ho solo dei denti un pò da coniglietta e delle lentiggini che mi conferiscono un aspetto un pò buffo, ma lungi dall'essere una cozza.

Insomma, è da alcuni anni che miuo fratello di tanto in tanto allunga le mani su di me!

Dapprima si limitava a schioccarmi l'elastico del reggiseno quando ho iniziato ad indossarlo, oppure me lo slacciava ogni tanto (mettendomi in imbarazzo). Poi ha iniziato a farmi lo sparticulo quando indosso il tanga. Quando poi indosso le magliette scollate non vi dico... diventa un continuo tiro al bersaglio con balline di carta ed altri oggetti: ieri gli avevo chiasto di prestarmi una penna e, indovinate un pò, me la infilata proprio tra le poppe.

Io naturalmente ragisco a tutto questo mollandogli sganascioni e inveendo un pò contro di lui, ma quello sembra divertirsi di più.

Il problema e che ultimamente si sta facendo secondo me un pò troppo "audace"; ad Agosto ad esempio che eramavo soli in casa,dopo una piccola normale discussione lui mi fa: "va bene, ora va in cucina e preparami un panino formaggio e salame, donna!", il tutto con una pacca su sedere finale, io naturalmente mi sono imbufalita e gli ho tirato dietro una stoviglia che ha schivato per poco

In un altra occasione invece io e lui stavamo guardando un film "La famiglia del professore matto" (credo che lo conosciate), e c'è una scena in cui l'antagonista, Buddy Love, viene fatto ringiovanire, tramite una pozione, come un neonato. Mentre fugge da sopra un tavolo, si appende ad una ragazza bionda molto prosperosa con una magliettina scollata. L'inquadratura successiva mostra il "neonato"che, con un fare un pò lascivo, preme la faccia contro le tettone della ragazza esclamando "mmm, latte fresco!", per poi scendere sul pavimento attaccato alla magliettina della medesima ragazza che si strappa mentre quest'ultima lancia un urlo.

Mio fratella, che si trovava in grembo a me sul divano (perchè era un pò stanco quel giorno), rise come un pazzo, mentre io invece no (non credo che una simile scena possa considerarsi comicità seria!) Allorchè gli dissi: "tipico, solo uno come te poteva ridere ad una cretinata simile", e lui "via, via, in fondo e divertente", ed io "una ragazza paragonata ad una mucca non credo sia proprio divertente". Lui allora reclamò "macchè mucca, le donne allattano i neonati no, lui in quel momento era un adulto/maniaco con un corpo di neonato... è li la cosa buffa!", "se, buffa!".

A quel punto lui si mise a fare una piccola scenata di un gioco che IO quando ero piccola lo obbligavo a fare (e che LUI detestava), la mamma con il bebè, inziando a parlare tipo "gugu, mamma..." e robe simili succhiandosi il pollice; io sorridendo e pensando "ma guarda te 'sto deficente" gli dissi "cosa c'è... vuoi che la mammina ti cambi il pannolino?" e lui (continuando il gioco) "gno, vojo 'atte... 'ammi 'atte!!!" e a quel punto mi tiro giù la scollatura avendo il mio seno ad un palmo dal suo naso. Io mi sollevai gettandolo a terra e dicendo a voce alta "Insomma basta, la smetti!!! Ma che ti prende, sei un maiale sai!!!"

Io non so più che devo fare, ben inteso io non tempo che lui mi stupri o voglia qualcosa di più, lo conosco non farebbe mai nulla del genere, solo non capisco questa sua insana mania di palparmi e fare simili giochetti con me!

Gio

22

Ago

2019

IL coglione colpisce ancora

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Capiterà spesso di incontrare coglioni,e spesso ci si vive purtroppo. Oggi dopo essere tornata dal lavoro, che per inciso inizio alle 6.00 e finisco alle 16.00, sotto il sole cocente di Roma,mentre sto facendo uno scavo (faccio l'archeologa) me ne torno a casa senza potermi fermare  al supermercato ,perchè non mi piace entrare e lasciare una scia di polvere ovunque , e sono corsa dritta a casa.

Entro in cucina e  il mi ritrovo mio fratello che mi intima di lasciargli l'auto perchè deve uscire. gli dico che prima devo andare al supermercato e lui sbotta urlandomi "Ma a cosa ti serve ..dimmi che ci devi fare !?"

Ora ,nessuno di noi è tenuto a dire agli altri quello che deve fare ,chiaramente mi riferisco a cose personali che non includono le cose di famiglia, quindi non volevo rispondergli male ma il cretino continuava quindi ho sono stata costretta a dirlo:

" devo comprarmi gli assorbenti perchè a me una volta al mese viene il ciclo! "

e LUI : MA TI SERVONO PROPRIO?  NON PUOI COMPRARLI DOMANI ?

 

ma cazzo significa che li ho finiti no?

se una cosa non ce l'hai e ti serve urgente la compri,se potevo crearla lo facevo da sola no?! 

MA VAFFANCULO! 

Ps : io vivo insieme ai miei perchè non posso permettermi un appartamento e perchè sono spesso in viaggio, se no ne facevo a meno di queste incazzature.

Gio

15

Ago

2019

Mio fratello la zecca

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ho 22 anni ,sono la maggiore di tre figli e più o meno ho sempre dovuto scendere a patti col destino di merda che al momento mi ritrovo. Diversamente da quelle zoccolette con cui andavo a scuola ho sempre dovuto guadagnarmi da sola i soldi, fin dalla 4 elementare quando andavo a lavare i piatti nel ristorante degli zii,passando poi negli anni a vari lavori, da fornaio notturno fino a imbianchino (oggi) nella ditta di costruzioni di mio padre,il tutto passando per una buona dose di bullismo gratuito da parte dei miei compagni di classe ,che puntualmente (quell'Imperatrice delle stronze di) mia madre non vedeva neanche segnalato da cartelli stradali. Dopo aver capito che il problema era il mondo e non io, ho iniziato a lavorare su me stessa nonostante le difficoltà.Perchè credetemi è difficile riuscire a uscire dal mare di merda nella quale si è stati anni e anni.  Onestamente sono soddisfatta della me di oggi ma so che devo lavorare tanto anche perchè ho un altri muri da abbattere, come : Quella zecca succhia sangue di mio fratello di 20 anni. 

Forse tra i più grandi idioti dell'universo che avrò mai l'onore di incontrare,il signorino al momento sta creando problemi a casa e nella ditta di mio padre ; crede di essere letteralmente un dio e pretende che tutti facciano ciò che dice annuendo e accettando tutto.

Pretende perfino che gli operai di mio padre non bevino dopo una giornata sui ponteggi (impalcature )sotto il sole di agosto perchè il signorino deve correre da quella zo*cola e da quei c*glioni con cui esce con la MIA macchina . Perchè naturalmente io non la uso . Ma porca tr*ia, se tu arrivi prima di me e con il tuo mazzo di chiavi te la porti via ,per poi tornare alle 2 di notte è normale che non la uso!

Mio padre non lo sopporta più, finirà per comprargli un auto per toglierselo dalle scatole ,mia madre se ne frega di tutto, come ha sempre fatto, perchè lui e l'altro fratello sono i suoi figli preferiti e perchè mi dice : sopportalo, deve ancora maturare!

Maturerà, eccome se maturerà, mi sono iscritta a karate proprio per farlo maturare,ed anche se ora sono una cintura bassa e non sono in grado di fare molto non vedo l'ora di gonfiarlo, come ha sempre fatto lui  con me quando non gli andava bene qualcosa o se protestavo contro un suo ordine .

So che non dovrei dire queste cose ma non me ne frega niente,sono intenzionata a fargli male perchè non ne posso più e perchè onestamente voglio riempirlo di botte. Deve avere paura quando mi guarda  ! Sono sicura che abbattendo lui molti problemi si risolveranno, perchè sennò dovrò abbassare il capo e accettare ,e non ho voglia di farlo!

Poi vedrò di far ragionare mia madre anche se penso che non mi dirà niente  perchè non sono più la bambina di 10 anni che ero, ne ho 22 e voglio lasciarmi alle spalle il mare di merda nella quale per tropo tempo sono stata.

 

Tags: fratello, ira

Ven

12

Lug

2019

Mio fratello....

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Mio fratello di 16 anni, in prima superiore a settembre in seconda, è l’irresponsabilità fatta a persona... non si da un freno... da poco ha avuto la “brillante” idea di fare delle scalinate in centro città con la bicicletta... beh quello che è successo dopo è intuibile... si è fratturato ulna e radio del braccio destro, frattura scomposta ed esposta, poverino direte... certo l’ho pensato anche io d’altronde è mio fratello e mi sono preoccupato per lui. Ma il gesso al braccio è diventata la nuova scusa quotidiana, il bello è che non deve dire nemmeno “quello non posso farlo per il braccio” o “ho solo una mano” oppure “mi fa male”, c’è direttamente mia madre che con i suoi “poverino...” o “aiutalo gli fa male...” o anche “ma non vedi come è conciato?”  a non farli fare quasi nulla. Ad esempio, siccome lui fa il liceo artistico deve fare diverse tavole di tecnologia disegno, e non riesce a tenere le squadrette... si certo, questo è quello che pensano i miei genitori e la psicologa che lo segue (è dislessico). Cosa ho scoperto io? Che mi ha fatto tenere le squadrette per nemmeno 10 minuti e poi... mi è bastato non fare più nulla, le ha tenute da solo anche se aveva il gesso, e sino ad allora lo avevo aiutato altrettante volte per una cosa in cui non aveva assolutamente bisogno d’aiuto, ore della mia vita buttate. Un altro esempio? Siccome ha il gesso per mangiare usa un vassoio da mettere sulle gambe (tipo i vassoi che ti porti a letto) e anche in questo caso, nonostante il gesso, il vassoio con il cibo lo prende da solo tranquillamente, ma siccome non ha voglia di sparecchiare lo molla sul tappeto e non lo riporta indietro (con meno roba di prima sopra tra l’altro) quando lo richiamo per sparecchiare arrivava mia madre che mi dice “ma cosa dici ha una mano sola non lo può portare da solo” e ancora una volta il “povero” fratellino col gesso me l’ha fatta sotto al naso. Un’altro esempio? Eccolo... A volte mentre io, mia madre e l’altro mio fratellino (9 anni) prepariamo la cena, quindi apparecchiamo cuciniamo ecc..., mio fratello con il gesso prende e si mette seduto da una parte ripetendo costantemente piagnucolando “ahia” “mi fa male” o cose simili sinché non siamo costretti a dargli la medicina, quando le cose da fare sono finite il dolore passa magicamente... Un altro esempio è che è talmente viziato e coccolato da tutti per il gesso che la,pastiglia che deve prendere se la fa: schiacciare in una ciotola sinché non diventa polvere, fa aggiungere diverse palline di gelato, lo fa sciogliere, lo mescola e solo allora lo mangia... tutto sto casino per non prendere dell’acqua e ingoiare un’insignificante pastiglia, sempre perché secondo mia madre “non c’è la fa” o perché “non riesce a ingoiarla, gli viene voglia di vomitare”. Meno male che mancano solo 10 giorni e poi sarà tutto finito... ma il bello viene ora... dopo la grande mossa per rovinarsi l’estate ovvero di fare le scale in bicicletta mi ha detto “appena mi tolgono il gessso vorrei andare a correre sulle piste dei go-kart”. Non credo ci sia da aggiungere altro se non che non sopporto mio fratello e che non credo diventerà mai responsabile... o non lo diventerà molto presto almeno...

Sab

11

Mag

2019

Voglio eliminare dalla mia vita mio fratello

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Fin da piccolo mio fratello faceva delle cose che mi davano fastidio e io mi arrabbiavo ma essendo lui piú grande i miei genitori davano sempre la ragione a lui e non mi aiutavano mai. Pure quando dovevo dormire (all'elementari) metteva video e film a volumi troppo alti e io non riuscivo a dormire ma nessuno mi ha mai dato ragione. Quello che fa lui è principalmente violenza psicologica e io sto male. Non ho amici per la mia timidezza e l'unica persona con cui posso parlare è lui ma non gli importa niente di me. Mi ignora, preferisce farsi i fatti suoi anche se vede che sto male. Sei suoi amici lo chiamano corre subito(essendo finto con loro perché ha un comportamento schifoso) mentre con me posso stare male e non si alzerebbe neanche per aiutarmi. Non fa mai niente per me ma io gli dò tutto l'affetto che posso. Éuna persona tossica nella mia vita e non so come liberarmene e ignorarlo. Mi fa sempre mettere tutti contro perché lui è quello calmo che quando parla non si si sente, mentre io stanco di tutto questo mi arrabbio subito... non so che fare. 

Tags: fratello

Mar

19

Feb

2019

Quello stronzo di mio fratello

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Sono anni che me la meni per un errore di gioventù. Certo, ho sbagliato, ma non mi sono mai sottratta alle conseguenze del mio errore. Peccato però che lo stesso errore mio lo hai commesso anche tu! Ma tu no! Tu non devi pagare! Tu sei troppo figo per ammettere di aver sbagliato, sei troppo superiore per assumerti le responsabilità delle tue stronzate!

Il tuo IO è talmente grande che stai distruggendo l’azienda fondata da nostro padre, tutti i dipendenti sono scontenti, stanno iniziando a cercare altro, ma tu vai avanti senza un minimo di autocritica a tirare palate di merda in faccia a tutti! E io stupida, che credo nella buonafede delle persone, che continuo a parlarti illudendomi che un giorno tu possa capire la gravità dei tuoi comportamenti.

 Ma adesso la pacchia è finita, non mi illudo più tu possa diventare una persona decente, sei uno stronzo, ladro ed egoista di merda!

E oggi è iniziata la risalita della china!

Mentre tu ti scavavi la fossa da solo di fronte ai nostri soci io ho goduto, ho dovuto trattenere i sorrisi, sei meschino e spregevole, meriti il peggio possibile.

Spero un giorno di riuscire ad essere stronza come te e di annientarti... sarà un beneficio per l’umanità! Te e quella falsa ed opportunista che ti sei sposato che anziché cercare di renderti un uomo migliore non fa altro che alimentare le tue manie di grandezza, così può continuare a fare la signora in casa degli altri, con nostra madre che ti paga persino le bollette mentre tu fai il figo in Ferrari che tieni nascosta per non far vedere fino a che punto sei superficiale e parassita.

Vergognati, ma tanto le merde come te non si vergognano mai! 

Dom

17

Feb

2019

IL FRATELLO PIU' PARASSITA ED INFANTILE DEL MONDO!!!

Sfogo di Avatar di Gior85Gior85 | Categoria: Ira

Buongiorno a tutti e buona Domenica. Ecco la mia situazione in famiglia: genitori quasi settantenni, io sono l'ultimo di 3 fratelli. Il primo, quasi cinquentenne, sposato e con figlia, con casa personale. Io, 32 anni, lavoratore ma di nuovo a casa di mammà per relazione finita ed infine il più bello di tutti: il secondo, 45 anni, il più grande parassita della storia del mondo. Alla sua età non ha una donna da almeno 10 anni, non ha amici, non ha lavoro da 8 anni, non ha una casa, non ha ambizioni, non ha praticamente futuro. Sono anni interi che vive sotto la cappella della madre e del padre, non contribuendo ad'un emerito cazzo, creando problemi a non finire (in passato beveva assai e, ogni tanto, rubava i soldi miei e a mio padre). E' un vero infantile patologico, un immaturo totale. E' convinto che, nella vita, sia stato preso di mira dal mondo intero. E' convinto che tutti ce l'abbiano con lui. E' convinto di essere una vittima della società (ma convinto veramente, in maniera profonda). E' un pappone di prima categoria: passa le sue giornate o nel letto, o sul divano a guardare calcio e corse ippiche, o al bar con altri falliti come lui o davanti al frigo a mangiare. Mio padre inizialmente ha provato a redarguirlo ma lui o si cimentava in sceneggiate napoletane (urli, insulti, ecc...) o iniziava a fare il piagnisteo tragico, attaccandosi ad ogni scusa possibile immaginabile per farsi dare ragione. Non nego che, in passato, a casa sia arrivata la polizia (è anche un grande attore: per farsi dare ragione sa recitare bene la parte del pazzo. Io mi sono rotto un braccio per difendere mia madre dalle sue sfuriate). Premetto che siamo una famiglia perbene, nessun precedente penale, il piatto a tavola due volte al giorno non è mai mancato (grazie a Dio). Ovviamente i miei genitori inizialmente lo rimproveravano poi si sono lasciati convincere dalla sua verità personale ma io, a lui, lo conosco bene: la sua è solo sceneggiata per farsi compatire e per darsi ragione anche essendo nel torto marcio. La verità è solo una: è un immaturo patologico, infantile all'ennesima potenza, un parassita nato con la pretesa di essere mantenuto a vita per chissà quale diritto divino (ovviamente, senza doveri). Non fa altro che prendersela con il mondo intero per le sue presunte sventure, senza neanche darsi minimamente la colpa. Proprio oggi si è innescata una discussione sul reddito di cittadinanza, che lui pretende di ottenere: io gli ho detto "guarda che tu sei ancora qua dentro, a carico loro, non ti spetta mica così come non spetta a me!" NON LO AVESSI MAI DETTO!! Ha iniziato ad urlare "non è giusto, io sono disoccupato da 8 anni (8 anni disoccupato... cari lettori, fatevi qualche domanda!), io non ho reddito e non ho nulla!" io ovviamente, per farlo placare, ho smesso di parlare. Ho due genitori anziani che, ovviamente, non ce la fanno più a tenerlo ed hanno iniziato a dar lui sempre ragione (compresa la mammina, che fra un pò arriverà ad imboccarlo. All'ora di pranzo o cena gli porta il piatto sul divano, nel letto e lui, con aria strafottente, mangia felice). Addirittura mio padre si è lasciato convincere dai suoi piagnistei. Ancora non lo hanno capito (o lo hanno capito, ma se lo tengono per loro). Se lo vedete è uno strafottente nato: spaccone, spavaldo, convinto di essere nel giusto, pieno di sè, mai che accennasse ad un pò di sana autocritica (cosa che io faccio tutti i giorni), senza orgoglio nè dignità. A furia di mangiare e dormire è diventato un bisonte. Tanto a lui che gli frega? Non ha spese, non ha famiglia da mantenere, i miei non chiedono nulla essendo genitori vecchio stampo. Sarei curioso di sapere quando moriranno (perchè anche loro moriranno, come tutti) cosa cazzo sarà in grado di fare nella vita. Non ha mai convissuto con nessuna, non ha mai affrontato la vita vera se non tramite viaggi di svago (ha lavorato fino all'età di 34 anni, poi ha smesso, il pupo), non sa neanche come si paga una bolletta. Nella vita, spesso e volentieri, ha raccontato una marea di cazzate sia sul lavoro che a casa. Si divertiva, spesso, a seminare zizzania in famiglia. Sul lavoro rubava i soldi dell'incasso (una volta è arrivato a graffiarsi e a sporcarsi di fango per simulare una rapina che non è mai avvenuta, per potersi intascare i soldi. Lo hanno visto tutti ma lui ancora oggi continua a negare). Io purtroppo non ho soldi per far partire nulla perchè io davvero non ce la faccio più a stare qui dentro. Purtroppo ho il dovere di proteggere i due vecchi che pian piano si indeboliscono sempre di più

Gio

17

Gen

2019

Fratello del cazzo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Si, ho un fratello del cazzo ,l'individuo pensa di essere i re di sto cazzo facendo il prepotente ed egoista...ha problemi seri, è un pazzo! Mio fratello giornalmente rompe il cazzo ai miei genitori minacciandoli verbalmente e fisicamente solamente perchè si fa dei "problemi" riguardanti  un suo difetto(che a parer mio non è grave).Lui ha 20 anni ha finito il 4° ed ha mollato la scuola perchè è stato vittima di "bullismo" così racconta....poi fà uso giornalmente di droghe leggere,si ubriaca tutte le settimane.Noi in casa abbiamo delle difficolta economiche, io semplicemente non lavoro poichè ho solamente 15 anni, mio fratello invece di trovarsi un lavoro VERO viene a rubarmi 200€ per poi giocarseli alle slot machines. Ma la cosa brutta è che i miei genitori nonostante questo lo assecondano in TUTTO dandoli i soldi per i sui vizzi del cazzo, mentre io ******** non ricevo quasi mai soldi dai miei.Riconosco in lui una dote da musicista ma però pensa che nella vita tutto li sia dovuto "fama soldi e successo".Ah dimenticavo quella testa di cazzo tutti i mesi si caccia nei guai ! Ricevendo anche mazzate da varie persone.Vi racconto un episodio: mio fratello scrive ad una ragazza che conosciamo entrambi lui inizia a scriverli subito porcate tipo "vuoi scopare?"(insisteva)lei ovviamente nega il tutto ed racconta il fatto al fratello,lui si incazza e mio fratello corre ai ripari, ovviamente nega il fatto ,indovinte un pò dà la colpa al sottoscritto ovvero a me... il fratello della ragazza chiede conferma a me ma io non sapevo niente e quindi li dico di non aver fatto nulla e che è stato sicuramente mio fratello.successivamente giustamente lo picchiano e poi viene a casa facendo passare per diavoli loro mentre lui un santo.Secondo voi sto sbagliando qualcosa io?posso fidarmi in un futuro di mio fratello ? Probabilmente no! 

Lun

24

Dic

2018

mio fratello รจ una merda

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Mio fratello ha fondato la sua vita sullo sputtanamento di me e mia sorella ai nostri genitori. Tutte le sue energie le usa solo per renderci 2 merde ai loro occhi. Per lui ogni occasione è buona per accusarci di colpe che non abbiamo, e lui si vittimizza e fa la parte del poverino che ci rimette sempre... La cosa peggiore in tutto ciò è la reazione dei miei genitori!!! Vomitevoli!!! Danno sempre e solo ragione a lui, pendono dalle sue labbra, per loro ogni cosa che lui dice è oro colato! Mi fate più schifo voi di lui, stronzi!!! È capace di fargli credere qualunque cosa e loro si fanno rigirare! Mio fratello è una schifezza di essere vivente, è un'autentica merdacciaaaaaaaaa

Gio

20

Dic

2018

Odio mio fratello

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Superbia

il mio fratellastro (abbiamo solo la madre in comune) è la persona peggiore che abbia mai visto e sembra che sia l'unico ad accorgermene. è un grandissimo stronzo è molto abile a manipolare le persone (i membri della mia famiglia) sfruttando lusinghe, insulti e senso di colpa per avere ciò che vuole: soldi, favori o beni, senza ringraziare o dare nulla in cambio, anzi si comporta come se nessuno facesse nulla per lui. viveva da solo mentre studiava all'università (casa pagata da suo padre e tutto il resto da nostra madre) ogni tanto veniva atrovarmi, mi riempiva di lusinghe e si fingeva tanto interessato a me e mi chiedeva sempre qualcosa in prestito (soldi o oggetti di un certo valore) promettendomi che me li avrebbe restituiti e facendomi sentire in colpa e apparire uno stronzo con la famiglia se non accettavo. non mi ha mai restituito niente così dopo un po ho capito il suo gioco e ho iniziato a dirgli di no anche se spesso ci cascavo comunque. finisce l'università, si trova un lavoro ben pagato e suo padre allora gli ha detto che doveva trovarsi una casa suo o pagare l'affitto dopo aver tergiversato per due anni senza tirare fuori una lira ha litigato con suo padre e tuttora non si parlano più e nonostante lo abbia mantenuto per 7 anni senza chiedergli nulla in cambio, lui continua a dire che suo padre è stato uno stronzo. quindi è tornato a vivere da noi ed era un peso enorme per tutti. sempre rabbioso con tutti, monopolizzava la tv la sera, si svegliava a mezzogiorno e si arrabbiava molto se veniva svegliato prima, lasciava tutto sporco in disordine e non alzava un dito. pretendeva che mia madre gli comprasse una casa  ci tirava continui insulti velati rinfacciandoci i nostri errori o i nostri problemi ed era continuamente scontroso e litigioso ma pareva che solo io mi accorgessi che aveva un atteggiamento di merda mia madre e mia sorella parevano gradirlo. un giorno mia madre ha risposto a un suo insulto lui ha iniziato a minacciarla di violenza fisica e a tirarle oggetti contro, allora gli ho dato un pugno in bocca e l'ho trascinato di peso fuori di casa. la sera è venuto a casa con sua morosa  (di cui lui è succube, una stronza manipolatrice anche peggio di lui) senza chiedere scusa anzi sua morosa ha rigirato la frittata e ha fatto sentire in colpa mia madre dicendo che lui sta attraversando dei problemi e mia madre non lo aiuta abbastanza (e mia madre lo aiuta anche troppo) che avrebbe dovuto aiutarli a comprare una casa. mia madre ci è cascata in pieno. da allora io lo evito non ci parlo neanche ma mia madre sembra innamorata di lui e vuole indebitarsi per comprargli una casa. ora vive da solo ma ogni sera viene a cenare e continua con sto atteggiamento odioso rinfacciando sempre a mia madre che non gli da abastanza soldi nonostante lui abbia un lavoro. io lo evito e non ci parlo mia madre dice che sono io ad avere un comportamento antipatico e resta il suo figlio preferito fa di tutto per lui. secondo voi come dovrei comportarmi? e non c'è verso di cambiarlo.

Succ » 1 2 3 4 5