Tag: donna

Lun

14

Ago

2017

Stato confusionale

Sfogo di Avatar di Souv3nirSouv3nir | Categoria: Accidia

Single dal 2016, da quel momento tante avventure e nulla di più. Torno a giugno 2017 da sette mesi di lavoro all'estero per conto dell'azienda che mi da' da vivere. Impegni improvvisi dei miei amici più stretti mi costringono a rivedere bruscamente i miei piani per queste vacanze estive e decido di andare da solo in Thailandia. Sono tornato stanotte. Non sono andato lì solo per sesso ma soprattutto per staccare la spina e, quindi, c'è stato anche il sesso. Sesso in cambio di denaro con donne autoctone che non si vergognano del loro "business" e che la società non denigra. Nella vita, tanto più in queste circostanze, sono una persona estremamente razionale, uno che pregilige il pensiero, la valutazione. Volontariamente non ho cercato alcun contatto con italiani per evitare di "risentirmi" in italia in quella che per me doveva essere, e lo è stata, un'evasione totale dalla realtà quotidiana. Mi affianco ad un turista straniero, conosciuto casualmente in un ristorante. Con lui frequentiamo molti locali, conosco molte donne nei miei dieci giorni di permanenza e, come detto prima, scendo in intimità con tante di loro. Ma si sa: per quanto sia giovane ed ancora in forma sono solo un "cliente". Mai travisare con certe donne, per loro sono un mera fonte di guadagno e basta. Decido di concedermi un ultimo momento anche l'ultima sera di vacanza. E manco a farlo a posta conosco la causa di questo sfogo (causa presunta...). Lei è bellissima. Non so cos'abbia. Non so perchè, non so come mai. Ma appena la vedo l'ultima cosa a cui penso è il sesso. Lei, che ha un negozio, ogni tanto "arrotonda" con qualche turista. Non lo dice ma me lo fa capire. Trascorriamo due ore molto divertenti in discoteca e poi andiamo da me. E va a finire come si può immaginare. Avevo addirittura pensato di non fare sesso con lei ma di guardarla negli occhi e basta. Non so cosa mi sia successo. La mattina ci salutiamo, mi chiede per quanto tempo mi sarei ancora trattenuto in vacanza e io, in stato veramente confusionale, le dico che avrei avuto ancora qualche giorno (quando, invece, dopo 8 ore sarei stato su un aereo). Lei mi dice che mi avrebbe chiamato dopo lavoro, lo fa chiedendomi di rivederci in hotel. E io, con una scusa, rimando. Oggi si è fatta risentire.

Il punto della questione è: so che quello che ho scritto è paradossale. Parliamo di una donna che, a meno che non ricadiamo in un caso raro, so benissimo mi veda come una mera fonte di guadagno (pur non avendomi mai chiesto dei soldi). Parliamo, se mai ci fosse bisogno di aggiungere altro, di una donna che evidentemente ad un lavoro regolare ne affianca uno "sottobanco" e che vive dall'altra parte del mondo. Eppure io, che - lo ripeto - ho avuto tante, tantissime donne, sto veramente male. Ma non so perchè sto. Sto male perchè è finita la vacanza e ho salutato quella splendida persona del mio amico senza sapere se e quando lo rivedrò? Sto male perchè non rivedrò più lei quando invece avrei voluto? Sto male perchè in lei c'è qualcosa che mi pizzica nell'animo e non riesco a capire cosa? Cosa devo fare con lei?

Voi forse saprete rispondere. Oggi, mentre ero in aereo ho trovato anche una mia personalissima chiave di lettura. Magari semplicemente aggiuntiva e non escludente delle altre possibili:  il mio stile di vita, estremamente improntato su me stesso, sulla mia libertà, solo sulle mie esigenze forse non va più bene alla mia mente. Il mio corpo riesce ancora a sostenere delle decisioni che, molto probabilmente, non sono più totalmente in linea con quello che c'è da qualche parte dentro di me. Il fatto che una donna, che per un puro caso del destino è esteticamente come vorrei, ride come vorrei, mi guarda come vorrei, mi abbia provocato questo antipatico stato confusionale (sempre ammesso che sia lei la causa di tutto questo, perchè sono confuso e non lo saprei dire con certezza) deve farmi riflettere, per di più se si tratta di una che ha scelto di fare saltuariamente la prostituta e che si trova a 15.000 km di distanza.

Cosa fare?

 

Sono un po' in guerra con me stesso. 

Gio

27

Lug

2017

Dopo una storia d'amore

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono stata insieme ad un ragazzo per 5 anni, tra tira e molla. il mio primo (vero?) amore. Forse adatto a quella età. Dalla fine di quell'amore non sono più stata la stessa. E mi accorgo che ognuno di noi, dopo ogni amore, ne esce cambiato. Alcuni diventano gelidi come il ghiaccio e difficilmente proveranno ancora sentimenti, altri stanno sulla difensiva e non permettono a nessuno di prenderli in giro, altri ancora neanche ci credono più, e si buttano sulle superficialità. Ci impoveriamo poco a poco.

io invece, faccio parte di quella categoria che ci crede ancora. Non smetterò mai di credere nell'amore, perché per me è un valore di vita. Io amo le cose, me stessa, le mie passioni, il mondo, il paesaggio, la mia piccola città dopo ogni viaggio. Amo la vita. Amore è indefinibile, e sono disposta ad essere amorevole, non me lo toglierà nessuno mai.

 tuttavia, anche io sono cambiata. Anche io ho il timore di sentirmi sola, e percepisco delle insicurezza che prima non avevo calcolato mai.

la solitudine è meditazione, è stare con sè stessi e conoscersi. Non ci conosciamo abbastanza e non ci diamo tempo a sufficienza per stare bene. Ogni cosa bella per ottenerla richiede sacrificio.

All'inizio ero impaziente in tutto. "Sei felice? No. E allora che schifo, la tua vita è una merda e tutti gli altri intorno a te sono felici. Chi ha il suo amore, e chi non ha l'amore come non ce l'hai tu, non soffre come te, quindi sta sempre meglio di te."

ero sulla strada di una depressione molto lieve, anche perché agli altri davo a vedere tutt'altro. Nessuno ha saputo mai i miei pensieri negativi, se non la mia famiglia, e agli occhi di tutti ero la ragazza forte, spavalda, carismatica, e  molto selettiva.

Oggi ho capito invece, che felicità è una scelta e un lavoro sodo e determinato. Ognuno ha e dovrebbe se non lo ha, procurarsi un motivo per essere felice, un'occasione per ridere almeno una volta al giorno. Felicità non è una meta ma un percorso, un viaggio, un andamento instabile, che senza il suo opposto, la tristezza, non esisterebbe. Pensare che l'ho scoperto da sola.

la felicità l'ho trovata dentro di me.... e mi sono accorta che da questo momento, emano energia positiva che arriva a chi mi sta intorno, come prima arrivava quella negativa.

Non possiamo essere pronti per qualcun altro se prima non siamo pronti per noi stessi. 

 

FB 

Mar

09

Mag

2017

Perché?

Sfogo di Avatar di nickk01nickk01 | Categoria: Altro

Perchè mi manchi? Perchè ti sogno ogni notte da 4 anni? Perchè ho bisogno di te, eppure non ti amo e non ti desidero?

Se amo mia moglie perchè mi visiti ogni notte in sogno?

Perchè ti sogno sempre come una bambina innocente di 40 anni, e non lo sei? Perchè sogno quei vestiti strani, tipo hippie anni 70? 

Perchè sento che il cuore mi scoppierà se non ti vedo, se non so se stai bene o male, se hai bisogno di qualcosa...

Ricordi l uragano? a chi credi che ho pensato, nel cuore della notte, mentre cercavo di salvare il salvabile?
A TE! a te e a quel tetto che diceva "riparami!", alla tv troppo pericolosamente vicino a quello scolo di acqua...

Ogni notte, ti sogno.. e ogni mattina mi alzo e ho voglia di piangere, ma passa subito.

Fammi solo sapere come stai, ok?

E credimi, stranamente non ho voglia di te...non ti sento in quel senso.

Perchè???? 

Ti racconto l ultimo sogno..

IO entravo da un barbiere, vicino alla yogurteria, e tu uscivi. Avevi il vestito bianco traforato che ti presi al mare
da quella marocchina... I capelli corti, stranamente, e gli occhi azzurri, i tuoi, il destro con una punta di giallo oro..

mi hai guardato male, arrabbiata, io ti ho salutata come al solito.. tu mi sei passata oltre, poi ti sei girata.. io ti ho detto: ho bisogno di parlarti, è urgente, ti chiamerà una signora, mia moglie..

Tu mi hai detto Perdonami, non posso piu aiutarti, devo andare via. Ma non andavi. Restavi sulla strada e io sulla soglia del barbiere. Avevi delle riviste in mano racchiuse in una busta di nylon.

Sul tuo viso rabbia e dolore si mescolavano. Scusa, hai detto, non posso fare nulla, vorrei aiutarti, mi spiace devo andare, mi chiamano, ma tu fidati, andrà tutto bene...

E sei stata presa in un gruppo di donne vestite con molti colori e sei andata via. 

Ma io, non ti amo. Se mi fermo ora  a pensare a te mi sento neutro, non ti amo, non provo nulla. No.. dico una bugia, non proprio nulla... a volte sento voglia di te. Ma se dovessi scegliere se fare l'amore con te, o stare sdraiati sulla nostra brandina al mare a parlare, ci credi che sceglierei la seconda? Perchè? Non è strano? Ma sai che è come se non ci fossimo mai lasciati?

Penso a quando mangiavamo la pizza in quel locale brutto ma simpatico... e penso che stai per ridarmi la busta cosi potrò dimostrare che quella cosa è mia...

Sono passati 4 anni... abbiamo interrotto la nostra relazione mentre ci baciavamo, per un malinteso, un gesto stupido.... che poteva risolversi in un secondo...non ti ho piu vista, non ho piu saputo nulla di te, tranne le cose brutte che mi hanno detto... ma sai che c'è? Non me ne frega nulla.. Ho capito che qualsiasi cosa tu fossi stata, anche se non eri sincera, a me non frega nulla perchè io so cosa era il mio amore per te, e anche tu lo percepivi. Guarda, anche se avessi saputo di una relazione tra te e quello, non me ne fregherebbe niente... Tre anni e mezzo assieme ogni giorno, separati solo di notte, è possibile che scavino qualcosa dentro?

Ma io non ti amo, porco cane! però...

Ti sento ancora vicina... si, mia moglie lo sa, gliel ho detto quando l ho conosciuta.. sa tutto. E non avercela, in caso, con lei.. se non ci fosse stata lei, non so cosa sarebbe stato di me.

Ma ti sogno. Non riesco a smettere.

Voglio, devo sapere come stai.

Cosi potrò dormire in pace.

Piove, mia straniera, penso al tuo tetto... 

Gio

27

Apr

2017

MESSAGGIO PER LE DONNE CHE NON RIESCONO A LASCIARE UN UOMO

Sfogo di Avatar di CiliegioCiliegio | Categoria: Ira

Ora donna, lui per te era(o ancora è) la tua ancora di salvezza, colui che poteva (o può)salvarti da una vita di stenti ed umiliazioni, un tappo per la tua solitudine, ecc eccetera..... 

 

Ora donna ti sei accorta che quell'uomo non ha risolto i tuoi problemi, li ha ingigantiti. Non solo, ha evidenziato quello che in te c'è da correggere ed estirpare. RIVELA LA TUA VERA TE STESSA. UN FALLIMENTO.

Tua madre e tuo padre ti hanno maltrattato? Sei stata abusata da qualcuno della famiglia? E allora perché ti sei rifugiata in un uomo, ti sei ripiegata in lui dipendendone quasi esclusivamente peggiorando le cose?

 

Ora ti dirò chi sei: dovevi nascere farfalla e sei diventata una PARASSITA, una succhiasangue ed energia e sei pronta a dare la colpa a tutto e tutti anziché tirare fuori le palle.

Come può essere definita una che si tiene un uomo solo perché le fa comodo nonostante tutto? Niente di che: UNA PARASSITA.

 

Leggi bene: SEI DIVENTATA UNA PARASSITA. 

 

Ora che hai preso coscienza di essere una parassita, rimboccati le maniche. Migliora te stessa, guarisci te stessa!!

 

Ricorda: NESSUNO IN QUESTA VITA TI AIUTERÀ, SOLO TU PUOI FARLO. PUOI CHIEDERE AIUTO ANCHE URLANDO, NESSUNO E DICO NESSUNO, TI AIUTERÀ. LO DICO PERCHÉ LO SO: NESSUNO AIUTA NESSUNO.

  

Se hai paura di ritornare dai tuoi e subire maltrattanti psicologici: SEI UNA DONNA SENZA PALLE. AFFRONTA.

 Devi essere stronza anche tu, devi farti valere e valorizzati. DEVI RISOLVERE IL PROBLEMA ALLA RADICE: È DA LÌ CHE DEVI GUARIRE. ALTRIMENTI SAI COSA SUCCEDE? CHE ANCHE SE EVITERAI.. GODENDO MAGARI IL LUSSO DI NON VEDERLI PIÙ... SAPPILO: CI RITORNERAI.. NELLA VITA TUTTO RUOTA A NOSTRO VANTAGGIO: PER MIGLIORARCI.

 

L'ODIO LOGORA. LA MANCANZA DI PERDONO LOGORA.  

Devi evitare qualunque uomo non ti dica nulla..... Meriti molto di più di esseri inutili con il portafoglio pieno. L'amore non si compra, si conquista.

 SII COSCIENTE DEL TUO VALORE!!! SII UNA DONNA CON LA D MIAUSCOLA!!

SII UNA DONNA CHE DICE : PIUTTOSTO CREPO CHE STARE CON UN IDIOTA. PIUTTOSTO MUOIO DI FAME CHE STARE CON UN UOMO CHE NON AMO.

 

NON C'È MORTE PEGGIORE DI QUESTA ,fidati di me. 

 

 

Mar

11

Apr

2017

ti odio stronzissima delle stronze

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Invidia

Ti invidio. Ti invidio perché sei stata la sua "trombamica" in gioventù. Te lo sei vissuto quando era sfrenato... il ragazzino. Ti ha portata ingiro, a feste, a concerti, "pazzie", hai sostanzialmente avuto il meglio di lui.

Poi l'hai gettato via perché non te ne fregava un cavolo e il poveretto ci è rimasto di merda. Poi sono arrivata io.

Lui, una persona che amo tantissimo ma che con me e diventata decisamente più spenta e sedentaria nonché con alcuni anni in più rispetto a quando te lo sei goduto tu, il giovanotto. E io che ogni tanto mi aspetterei qualcosa di più IN TUTTI I SENSI o anche no, qualche iniziativa: COL CAZZO. Ti amo ma per te.. col cazzo, fondamentalmente. Con la tua trombamica però le facevi certe cose eh? E perché con me no, porco giuda???

Invidio i tuoi lunghi e bellissimi capelli rossi, la tua altezza, il tuo viso così irregolare ma particolare, i tuoi modi di fare e i tuoi gusti in generale. Avolte persino ti copio cercando di assomigliarti. Brutta stronza ti odio. 

Sab

04

Mar

2017

Voglio scopare la mia ragazza delle pulizie...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

lei è bellissima, fresca, del sud e fisicamente è davvero molto arrapante...

me la voglio chiavare..spesso rimango a casa solo con lei..però l'atmosfera è di imbarazzo...

potrte consigliarmi qualcosa da fare che colpisca nel segno? 

Mer

25

Gen

2017

Fanculo alle extension!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ma proprio! Ho comprato delle extension a clip da applicare ai capelli.

Perché? Perché è anni che cerco di fare allungare i miei capelli e a casua di tinte che mi hanno rovinato i capelli li ho dovuti sempre mantenere corti. Da parecchi mesi mi sono decisa a rimanere del mio colore naturale, trattarli bene e farli CRESCERE. Nonostante ciò il mio attuale taglio non piace e crescono lentissimamente. Non lo sopporto più. Un caschettino pari che si appoggia alle spalle. Non mi sopporto più. Ho pensato bene di ordinare delle extension a clip da mettere spesso (togli metti) in modo, al massimo raccolti in una coda, di poter vedermi meglio e superare questa orribile fase di capelli così da esserne libera tra alcuni mesi.

Sono perfette, stesso identico colore, capelli veri e morbidissimi ma.... le ho in testa da 2 ore e ho un mal di testa assurdo. Credo sia per il troppo peso? O la trazione? Non lo so ma sono incazzata nera anche perché ci ho speso soldi. Spero di riuscirle a portare ma se mi devono fare così male dopo due ore la vedo dura.

 

Fanculo me e i miei capelli e pure le extension!!

Lun

09

Gen

2017

fantasie cuck

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

salve sono Marco sposato 38enne di Napoli con una bellissima moglie 35enne. da circa tre anni fantastico su di lei insieme ad altri uomini o amici, mi piace sapere che la guardano e che eccita altri uomini. non è ho mai parlato con lei e non ne ho il coraggio, forse dovrei prima andare io da uno psicologo? o forse al mondo di oggi è normale?

e' normale eccitarsi sapendo che la propria moglie viene ammirata da amici? vederla vestita sexy in giro dove tutti possono ammirarla? vederla andare in palestra con quei leggins cosi aderenti e stretti? chi sta nella mia stessa situazione o può consigliarmi sul da farsi?

vi ringrazio anticipatamente amici. 

Dom

08

Gen

2017

La mia donna sexy

Sfogo di Avatar di Marco782008Marco782008 | Categoria: Lussuria

salve sono marco da Napoli sposato con una bellissima donna di 35 anni. Da tre anni sto vivendo una situazione strana, premetto sono sempre stato una persona gelosa e possessiva, ma all improvviso è cambiato tutto. Vi spiego meglio. Trovo piacere nel sapere che mia moglie intriga altri uomini, che la ammirano o che ci volessero provare. Credo che non sia normale sta cosa, ma a me eccita e non so come dirglielo. Tutto è iniziato tre anni fa stavamo in spiaggia e lei in perizomino e topless, abbiamo incontrato degli amici della nostra comitiva casualmente e vedevo loro come la guardavano furtivamente, la cosa mi ha eccitato. Mi eccita vederla andare in palestra in leggins e sapere che altri le guardano il sedere o ci provano mentre io sto a casa, mi eccita vederla vestita sexy che va a fare la spesa in me o da sola, insomma mi eccita sapere che lei eccita altri uomini. È normale? Forse devo andare io da un professionista a farmi curare? Chi può consigliarmi? Grazie amici 

Mar

03

Gen

2017

Tutta una cosa psicologica

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Sono arrabbiata con me stessa!

Ho 30 anni e ho ancora delle insicurezze fisiche. Ringrazio Dio di essere in salute e so che sono problemi da poco ma da qualche anno mi sono tenuta questi pensieri per me e ora ho deciso di esternarli. Un po' me ne vergogno ma ho deciso di buttare fuori. Nulla di allarmante, non ho mai fatto diete da non mangiare o qualcosa che preannunciasse una anoressia (tipo dita in bocca per vomitare e altri espedienti) magari negli anni mi sono limitata nel cibo schifezza prediligendo un alimentazione più sana e movimento. Quindi direte: beh, hai fatto solo che del bene a te stessa!

Sì vero, alla fine non ho agito male ma non contesto questo. Mi fa rabbia il mio sentirmi sempre inadeguata e nell'avere dentro la mia testa il pallino di volere sempre essere in forma-magra-tonica. Mi capita spesso di scrutare silenziosamente amiche, conoscenti, passanti DONNE per vedere a loro come cade quel vestito, se sono in forma, se hanno preso qualche kg e magari se ne hanno persi invidiarle anche un po'. Io sono stanca di tutto questo PENSARE. Mi faccio tanti problemi poi fondamentalmente per niente perché sono alta 1.58 e peso 49 kg. Però mi vedo sempre i pantaloni che non mi stanno come vorrei io, le maglie che non mi cadono come vorrei io... poi succede che mi vedo in foto fatte da amici o video e mi rendo conto che effettivamente, invece, sono magrolina e sto bene (sono in salute e per nulla grassa). Quindi è tutta una cosa mia psicologica. Da un po' di tempo parenti e amici mi dicono che a loro parere sto anche dimagrendo troppo, pur mangiando in maniera sana. Soprattutto quando vedo i miei genitori mi dicono "Gaia ma mangi? sei dimagrita basta dimagrire". Ma io mangio, non riuscirei mai a digiunare o altro. Quindi per dire che sono tutti problemi di come mi vedo io, tantè che appunto quando mi vedo dall'esterno mi piaccio e ammetto a me stessa che sono cretina perché non dovrei farmi per nulla di questi problemi e vivere più serenamente.

E' una forma di non accettazione e sono un po' stanca. Non è che nella vita io non abbia altro da fare eh? No perchè so che possono esserci commenti tipo... ti fisserai su queste cose perché non hai altro a cui pensare, fare... no. Ho una vita molto attiva, indipendente, con casini come tutti! Quindi non è questo. E' che oltre a questo ho anche questo CASINO in testa.  Che rabbia. La cosa che mi fa più rabbia è che uno pensa a volte che siano pensieri confinati all'adolescenza e che verso i 30 anni una ragazza abbia ormai passato questi pallini e discorsi. Per me ad ora non è così.

Succ » 1 2 3 4 5 6 7

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti