Tag: delusione

Sab

24

Giu

2017

Sei un pirla, immaturo e insensibile! Hai 34 anni: vergognati!

Sfogo di Avatar di DonnadaicapellicortiDonnadaicapellicorti | Categoria: Ira

Non avevo mai visto una persona così superficiale, insulsa e infantile come te! Ci siamo conosciuti in chat (quella chat di merda... la uso solo perché vivo in una città di vecchi; ma io cercavo trombamici e ho trovato solo gente con intenzioni serie che però era infantile e inaffidabile) e ci siamo visti solo tre volte.

Dalle foto e dalla descrizione mi sembravi una persona a posto (e lo sei, non ho niente da dire: bello, pulito, simpatico, intelligente, laureato, con un bel lavoro e una bella famiglia alle spalle). Ci siamo visti le prime due volte e mi avevi fatto un'ottima impressione; ti trovavo molto bello, sia fuori che dentro. Abbiamo passeggiato abbracciati per la "mia" città (non sarò mai una dei vostri, bastardi XD) e mi avevi baciato all'improvviso davanti a una gelateria... percepii una certa energia maschile che mi eccitava e mi faceva sentire bene...

Però durante le nostre passeggiate mi parlavi delle tue decine di ex e stavi sempre con il cellulare in mano e fumavi troppo per i miei gusti... poi al secondo appuntamento mi hai portato da mc donald's... ma io sono una donna di trent'anni, e se mi vedi con un bel vestito e i capelli piastrati (eh sì, non sono più una donna dai capelli corti) e non mi conosci, non puoi portarmi lì... non che voglia il posto di lusso, ma almeno potevi offrirmi una pizza...poi è ovvio che se diventiamo una coppia, tiro fuori tutti i soldi che vuoi, ma quello è un altro discorso... all'inizio mi devi conquistare, babbeo!

Però ci sentivamo al telefono continuamente, ci scambiavamo foto... e io, dopo tre anni di singletudine (di cui l'ultimo anno di astinenza sessuale, dovuta al fatto che vivo in una città per vecchi) avevo quasi voglia di fidanzarmi con te. Mi piacevi, mi facevi sentire serena ed ero molto attratta da te.

Ma poi mi raccontavi certe cose della tua vita che mi facevano cader le palle.........mi sei sembrato precipitoso, immaturo e superficiale e pantofolaio.. dicevi poi che ormai avevo capito come eri e ti conoscevo... ma come si può conoscere una persona dopo solo due appuntamenti? Ma sei fuori? Poi quando parlavamo, a volte mi davi l'impressione che non mi stessi ascoltando...

Ad ogni modo, ognuno ha i suoi difetti; tu mi piacevi ed ero intenzionata a conoscerti...alla fine, beh...

AL terzo appuntamento mi aspettavo qualcosa di speciale e invece... mi hai invitata alla cena dai tuoi amici... perché volevi già farmi entrare nella tua vita sociale? Ad ogni modo quella sera non mi hai proprio rivolto la parola e io mi sono annoiata da morire e sentita a disagio... poi in macchina ero fredda e non riuscivo a esprimermi... sono entrata in casa tua per la prima volta... quanto avevo desiderato la nostra prima volta insieme... e invece non avevo più voglia! non stavamo ancora insieme e già mi davi per scontata, proprio come faceva il mio ex storico (tra l'altro, siete dello stesso segno zodiacale, non ci credo a queste cose, ma poi...) ...

Poi hai iniziato a provocarmi e lo abbiamo fatto... non mi hai neanche chiesto se fossi abituata a prendere precauzioni... ero bloccata, sia a livello fisico che verbale... mi sono sentita inibita e non ti ho detto niente, così lo abbiamo fatto senza...il che non è da me...

Ho avvertito tanta freddezza, meccansimo, staticità ed egoismo durante il rapporto: neanche un bacio, neanche un complimento, non hai neanche visto il mio abbigliamento intimo, non hai visto come ero fatta, non mi hai detto né fatto niente di carino. Poi non ho capito se sei venuto o meno, non mi sono mai sentita così usata in vita mia. Neanche il mio ex era così. Tutti quelli con cui sono stata, anche quelli da una notte e via, sono stati carini, altruisti, passionali e affettuosi... ma tu, che avresti voluto costruire qualcosa con me, mi hai trattata da troia. Ti ho odiato. Piangevo, ma non te ne accorgevi...

Poi ero come in un'altra dimensione, e non ho capito se sei venuto o meno (roba da quindicenni inesperte!). Ero come un essere inanimato, incosciente, inerme... poi ci siamo messi a dormire, ma io ero depressissima, tu non mi hai neanche detto "buonanotte" e io ho passato la notte insonne, a rigirarmi nel letto, piangere, tra le correnti d'aria provenienti dalla portafinestra e il canto degli uccelli, che ostacolava ulteriormente il mio sonno... andavo spesso a fare pipì...

Se fossi stato un altro, mi avresti abbracciata e mi avresti chiesto cosa avessi; se fossi stato un altro, avresti organizzato la nostra prima notte insieme in modo diverso e non mi avresti portata a una cena con altre persone.

Avevo voglia di conoscerti meglio, di stare con te, di creare intesa!

E quel rapporto sessuale... forse uno dei peggiori della mia vita...

Poi finalmente si fa mattina... tu vai in bagno, ti prepari ed esci, lasciandomi sola a casa tua...

Poi mi scrivi che se sono sveglia vieni... aspetto mezz'ora ma niente. Un'ora ma niente. Ero in uno stato di torpore e rimbambimento senza eguali... soltanto la chiamata di una mia cara amica (che ringrazio infinitamente) mi ha fatto svegliare da quell'incubo... "alzati, lavati, vestiti e vai in ospedale a prender la pillola"... ero terrorizzata... piangevo...Avevo già vissuto quell'incubo, 5 anni prima, quando vivevo all'estero...ma ero più ingenua, e poi quell'uomo a letto almeno era un maestro! Tu sei durato 10 minuti! Ovviamente non è un problema, ma se dobbiamo valutare tutto, allora parlo anche di questo...

Ad ogni modo, ancora non mi alzavo, quando poi... mi è arrivto il tuo messaggio, dicendomi che sei col tuo amico e ti eri perso nel bosco... ma si può??? ma sei un pirla??? anziché star con me, coccolarmi e offrirmi la colazione, te ne vai nel bosco con il tuo amico (dopo averci fatto pure colazione insieme)?

Così mi alzo, vado in bagno... vedo che è lercio da morire, zozzo all'inverosimile... matasse di capelli lunghi per terra, pelucchi, schifezze, il bidet che perde acqua... non mi hai lasciato neanche un po' d'acqua da bere, 'sto stronzo!

Mi avevi detto che non pulivi casa da quando la tua ex che conviveva con te ti aveva abbandonato... ha fatto benissimo a farlo! Quando ti ho conosciuto pensavo "poverino, le donne lo hanno sempre maltrattato. Ora lo coccolerò e mi prenderò cura di lui... magari gli pulisco pure la casa".. ma ora mi viene da dire: "col cazzo!!!! sto stronzo!"

Così me ne sono andata e mi sono fatta tre km sotto il sole, mentre tu ti facevi scorticare le gambe dalle ortiche nel bosco. Ben ti sta, sto stronzo!

Ma si tratta così una donna che potrebbe diventare la tua donna? La verità è che mi davi già per scontata... e tu volevi una donnna per avere figli, un cane, un gatto in casa.... al primo appuntamento mi avevi già chiesto se fossi disposta a vivere lontano dal mio luogo di lavoro e svegliarmi presto la mattina.... col cazzo, col cazzo, col cazzo con le patate che ero disposta! imbecille, pirla, idiota!!!!!

Così poi sono tornata nella mia città in treno (la mia auto era danneggiata perché un giorno, rimbambita mentre ti pensavo, avevo preso un palo, staccandole il paraurti, sei un pirla!) ed ero in lacrime... per fortuna che una mia grande amica mi ha accompagnato a prendere la pillola (ho ingerito merda e passato un brutto momento per colpa tua, maledetto, e non te ne rendi nemmeno conto!) e poi mi ha fatto svagare e divertire per tutto il giorno....grazie, carissima! Per fortuna le amicizie femminili non mi hanno mai tradito!

Mi sento un'idiota, ad essermi fatta trascinare da un pirla come te. Tu pensi solo al fatto che hai rivissuto il trauma dell'abbandono, visto che anche la tua ex era fuggita da casa tua. Ora capisco il perché... ha tutta la mia solidarietà! Vorrei conoscerla e dirle che ha fatto benissimo!

Io poi ti ho scritto tutto e tu non hai neanche fatto riferimento alla cosa più importante, il fatto della pillola... sei un ebete, un rincoglionito..ero già stressata e triste di mio perché vivo in una città di vecchi e faccio un lavoro che orio, e ora ci mancavi pure tu... vaffanculo! Avresti dovuto chiarire la dinamica del rapporto sessuale, scusarti per non avermi chiesto niente e chiedermi come stessi... sei proprio un insensibile e uno stronzo! VAffanculo!

e ora mi hai tolto da facebook e da whatsapp, dopo aver scritto uno stato imbecille... sparati e muori male, imbecille che non sei altro! hai alterato il mio equilibrio psicofisico... e ciò che odio è che ora racconterai la tua versione ai tuoi amichetti del cazzo...

Ieri non ho lavorato e ho guardato un bel film... una frase mi ha colpito particolarmente: "il matrimonio, alla fine, non è così diverso dalla prostituzione...in entrambi i casi, si diventa proprietà dell'uomo, il che a volte può portare ad annullare completamente la tua vita".

Resterò sola. Io sono la persona più importante della mia vita. Nessuno può spegnere la mia luce. Nessuno può togliermi il sorriso.

Spero solo di trovare trombamici; sto morendo d'astinenza! Non mi era mai capitato di essere così a secco. Una cosa è certa: lascerò sta chat di sfigati!

Sab

17

Giu

2017

Tipo l'Asia

Sfogo di Avatar di NoiseNoise | Categoria: Altro

Non so neanche che dire. Mi hai privato persino delle parole. Mi hai scavato dentro cosi a fondo e cosi a lungo che non trovo più neanche dove ho messo le parole. Niente è più al suo posto. Un disordine interno che mi lascia stordita.Sei andata via. Ancora una volta. Spero che sia l ultima. Ogni volta la fitta al centro del petto si fa sempre più acuta. L ultima è durata per giorni e ho desiderato asportarmi il cuore fuori dal corpo. Io non volevo sentirlo più. Deve essere questa la sensazione di chi dice ''mi hanno spezzato il cuore!" . un dolore lancinante e persistente. ho ascoltato e riascoltato l ultima canzone che mi hai inviato. Fino allo sfinimento. Volevo arrivare al punto da non sentire più dolore mentre la ascoltavo e non ci sono riuscita. Ogni volta il dolore aumentava e cosi ho deciso di cambiare metodo.Mi sono stesa sul letto immobile e il petto faceva ancora male e le parole non uscivano ancora.Ho provato a leggere ma la mia testa era altrove. Sono crollata con le mascelle serrate e al risveglio ero arrabbiata. Il cuore si lamentava ancora ma lo stomaco si era tutto contratto. Io provavo rabbia. Ho cercato di calmarla ma usciva fuori ad ogni stupida occasione. Usciva la rabbia e insieme le lacrime. Dentro gridavo "reparto psichiatrico! Reparto psichiatrico!" . Devono volermi davvero bene in famiglia perche nessuno ha menzionato un ricovero.Ho immaginato te con un'altra persona al mio posto e l ho immaginato per ore e fa male, un male cane e continuo ad immaginarti mentre sei in sintonia con un'altra e nella mia testa si riduce l importanza del nostro rapporto. Sai? è stato tutto una montatura, non avevamo niente di speciale e la cosa mi rende nervosa. Una presa per il culo della portata di un cazzo di continente tipo l 'Asia. Io, porco cazzo, ci ho creduto veramente! E ho continuato a crederci anche quando persino il peggior scommettitore avrebbe abbandonato il campo. Ci ho creduto fino all'ultimo vaffanculo che ho pensato mentre ti guardavo, fino all ultimo no che hai provato a dirmi fra le righe...perche io leggevo le righe ed eludevo i no. Ci ho creduto perche arrendermi mi sembrava cosi folle, e invece folle è stato resistere fino all'ultima porta in faccia. C ho il naso di un carlino per tutte le porte in faccia che m hai sbattuto, porca puttana! E vattenaffanculo va'.

Ven

16

Giu

2017

al mio 18 esimo non viene nessuno.....

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Superbia

avevo prenotato da tempo un posto per festeggiare la mia festa dei 18anni, e pensando tutto io, gli inviti,i messaggi di conferma,e i particolari.fatalità ieri sera sono andato nel locale prenotato per dare il via ai preparativi e mandando l'ultimo messagio di conferma scopro che di qyelli che mi hanno detto di si mi hanni ricambiato con scuse superficiali o con "ti farò sapere". tra 7 invitati siamo io ed un mio amico e la sua tipa gli unici a vederci. quello che mi domando è o che il mio atteggiamento un po troppo selettivo e moralista( tendo a criticare un po tutto) blocchi le persone ad avere relazioni con me opure se la mia mania di protagonismo ed egocentrica sia la confermaper cui le persone non vogliano saperne di uscire con me. e se le persone che hosempre reputato degne di attenzione da parte mia non siano altro che finti e superficiali? se io dia più attenzione di quanta se ne meritassero certe persone?

a voi la conclusione 

Mar

06

Giu

2017

Uomini, spiegatemi per favore!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Sono una ragazza di 26 anni, 3 mesi fa ho perso mia nonna che era la persona piu importante della mia vita e da quel momento ho perso tutta la voglia di vivere e non ho piu visto la felicità. Ero in una relazione da 3 anni,  ma con questo ragazzo perfetto mancava l'intesa sessuale, ormai il sesso non c'era più il che è già un problema per due persone di questa età.

Decido di rompere la relazione, non potevo dare più amore ed in più la scomparsa di mia nonna mi aveva fatto chiudere in un mondo mio dove più nessuno poteva entrare.

Improvvisamente un vecchio collega mi riscrive, ed ho cominciato a provare sensazioni che ormai non provavo più per nessun uomo. Il sentire questa persona mi aveva dato quel raggio di luce in tutta l'oscurita che sto vivendo.

Iniziano le parlate, lunghe, molto lunghe, per settimane fin quando decidiamo di vederci. Ci vedemmo per 2 sere, la prima sera abbiamo parlato molto , mi ha fatto liberare di tutti i problemi di tutte le angoscie , mi sono aperta. 

La seconda sera l'abbiamo passata in un hotel. Un'intesa incredibile sia mentale che sessuale. Abbiamo fatto sesso, una passione cosi non la sentivo da tempo.
Il giorno dopo sono partita (io vivo in un altro paese) e nei giorni a seguire lui non ha fatto altro che scrivermi quanto gli mancassi, quanto non vedesse l'ora di rivedermi, che si sentiva molto giù, che non riusciva ad aspettare.... tanto che io gli dicevo di sentirmi in colpa se magari io lo stessi ferendo o facendo star male.. insomma improvvisamente sparisce. Dopo 2 giorni di silenzio mi ritrovo a parlare con un ragazzo diverso da quello che avevo conosciuto, niente più frasi dolci, niente più chiacchiere, l'indifferenza.

Ora voi direte "voleva solo una cosa da te" si, adesso lo penso anche io.
Ma l'aveva ottenuta, perche continuare a scrivermi con quei mi manchi , con quei non vedo l'ora che ritorni... non c era un giorno in cui non me lo dicesse. 
Come può cambiare tutto in 2 giorni? 
La rabbia sta nell'essermi aperta con lui, alla fine il sesso è sesso non me ne pento, ma come potete voi uomini far aprire una persona cosi tanto sapendo in che periodo buio si trovi, dire tante belle parole, e in 2 giorni sparire e dimenticare tutto? 

Potrei avere dei chiarimenti? Perchè non capisco.
Non avevo bisogno di un'altra delusione dopo la mancanza di mia nonna, non si gioca cosi con le persone. No

Lun

05

Giu

2017

Fissata

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Buonasera a tutti, oggi ho sentito nuovamente un ragazzo con cui sono uscita solo una volta. La nostra conoscenza è nata molti anni fa quando da bambina passavo ogni estate a casa di mia nonna, mi ero fatta delle amiche e degli amici con cui tutt'ora mantengo i rapporti. Passando li tutti i tre mesi estivi conoscevo molti ragazzi della mia età tra cui LUI. Esteticamente mi è sempre piaciuto molto, è altro, magro, biondo ricciolo e con dei meravigliosi occhi azzurri, ma non sono mai riuscita a parlarci per bene, eravamo sempre in compagnia di tanti altri amici e io ero troppo timida per scambiare una parola con LUI. Con il passare degli anni ho smesso di andare da nonna tutta l'estate. Ma LUI mi è sempre rimasto in mente, nonostante io abbia avuto alcuni fidanzati durante questi anni. Ho sempre sperato potesse accorgersi di me e così è stato, perché un giorno mi ha messo un "mi piace tattico" ad una foto di Instagram ed io ho ricambiato e così via finché non mi ha scritto. Per Pasqua sono andata con tutta la famiglia dai miei nonni e quel pomeriggio ho approfittato e sono uscita con LUI. È venuto a prendermi in moto ( era del padre, morto 2 anni fa ) e mi ha portata in una spiaggetta. Mi ha detto che ero la prima persona che ha portato in moto e io lì se devo essere sincera mi sono fatta tantissimi film mentali, con protagonisti io e LUI, e abbiamo parlato della scuola, delle amicizie etc discorsi normali tra due amici. Non ha provato ad abbracciarmi ne tantomeno a baciarmi e questo mi è rimasto impresso, penso che le sue aspettative su di me vedendo le foto fossero più alte e che vedendomi dal vivo io gliele abbia smontate. Stasera, dopo mesi da quell'unica uscita, gli ho chiesto se io per caso l'avessi offeso in qualche modo perché non l'avevo più sentito e soprattutto gli ho detto che pensavo che lui fosse uscito con me per un motivo preciso, ma evidentemente mi sbagliavo e la sua risposta è stata "No tranquilla è che ho tanti pensieri per la testa". 

Dovrei crederci o le mie paure con questa risposta sono state praticamente confermate ? E soprattutto perché continuo a guardare se sta per scrivermi ? Scusate se mi sono dilungata troppo..  

Mar

16

Mag

2017

Ex amiche

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ma vi ricordate l'inizio di tutto? I nostri primi pomeriggi insieme passati a mangiare tante schifezze, tra risate, parlando e fantasticando sul nostro futuro. Quando parlavamo di chi non sopportavamo, quando una delle tre era alle prese con i primi amori, alcuni finiti male. Le nostre uscite, le serate, quella volta in cui avevo provato il primo tiro di sigaretta, ma io inesperta, non sapevo come mantenerla e ridemmo di questo. I sabato sera quando non avevamo voglia di uscire, e restavamo a casa insieme, tra una pizza o un panino, mentre guardavamo film, quando decidevamo di guardare un horror e prese dalla tensione ci coprivamo gli occhi con le mani, ridendoci su. La nostra prima birra insieme, le nostre camminate durate ore, oppure quando prendemmo il treno per la prima volta e andammo in città, nonostante non fossimo pratiche. I consigli dati, gli sfoghi causati dalla rabbia trasmessa dai propri genitori o dalle situazioni a scuola, quando preparavamo i dolci e ci riuscivano male, ma noi li mangiavamo lo stesso e scoppiavamo a ridere della nostra sbadataggine. Quando avevo casa libera, e quella domenica mattina andammo a fare la spesa per poi cucinare, i nostri scleri e tutte le volte in cui ascoltavamo la musica ad alto volume. Quando un pomeriggio trascorso con voi rimediava ad una giornata di mèrda, e non mi sentivo mai a disagio, mi aprivo completamente con voi, e anche voi con me. Sono passati cinque mesi da quel litigio, da quando ho perso tutti i contatti con voi, e adesso non siamo altro che sconosciute. Non mi sarei aspettata di poter sentire la vostra mancanza così dal nulla, anche se non è una buona cosa. Vorrei sapere se state bene anche senza di me, se sperate in un mio ritorno, se la mia amicizia è valsa qualcosa per voi. Mi piacerebbe sapere cosa pensate a quanto è accaduto, se vi capita di ricordare i momenti trascorsi con me e se per voi non sono del tutto indifferente. 

O forse sono io che mi faccio film mentali, magari voi avete dimenticato tutto, magari non vi importa più  

Mar

02

Mag

2017

SONO DELUSA!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

L'altro giorno era il mio compleanno, di sera sono uscita con delle mie amiche, tra cui una di queste ha detto che sarebbe stata col fidanzato a fine serata, quando poi non uscivamo assieme da tempo e poi era pure il mio compleanno, ma va bene, ho sopportato. L'altra (che chiamerò A) metteva un'ansia terribile e tutto questo ha fatto sì che mi incazzavo tanto. Arrivate al locale, sempre una di queste (chiamiamola G), diceva che il locale faceva schifo,  quando poi ci è andata altre volte con il suo ragazzo. Siccome avevamo una bottiglia piccola d'acqua nella borsa, A voleva bere mentre aspettavamo i camerieri che ci venissero incontro, visto che c'era anche molta gente e ci sarebbe voluto del tempo, ma G diceva che era da "zingare" fare così. Quest'ultima poi, passava tutto il tempo sul cellulare incazzandosi con il fidanzato e una sua amica. Precedentemente avevamo conosciuto alcune ragazze e questa le giudicava dicendo che tornavano a casa presto, deridendole, quando lei da poco ha iniziato a tornare a casa tardi. 

Mi ha fatta innervosire molto, anche perché il suo fidanzato riteneva che lei non lo stava calcolando, solo perché stava passando una serata tra amiche. Non penso che con me abbia molto piacere ad andare in questi posti, ma intanto con i suoi compagni di classe voleva andarci, e io e questa ci conosciamo anche da anni.

Non penso di avere un bel ricordo del mio compleanno... magari potrei dare l'impressione di una che si innervosisce con poco, in realtá sono una persona sensibile e che da valore ad ogni cosa.

Sono proprio delusa 

Gio

27

Apr

2017

Delusioni

Sfogo di Avatar di LunaKLunaK | Categoria: Altro

Questo sarà uno dei miei sfoghi fini a se stessi..giusto per buttare fuori un po d'acido che mi si è formato dentro.

Spero di non essere prolissa o noiosa.

In poche parole..ho da sempre un pessimo rapporto con mia madre. Nulla di incredibile. Lei è una donna rigida, instabile, che non smette mai di giudicare. Vive di colpe ed una giornata con lei può pesare come un macigno. Urla di continuo, recrimina ogni gesto o parola, con lei non si può stare tranquilli, tirare il fiato o sentirsi semplicemente accettati. 

Per molti anni ho avuto loro furibonde, poi sono andata in analisi ed ho imparato a gestire la frustrazione ed il senso di impotenza che in genere lei ti crea con tanta facilità. In più di 20 anni il nostro rapporto è migliorato, lei si è ammorbidita un po ed io ho imparato a lasciar perdere tante cose.

Ci siamo avvicinate.

Proprio per questo, con l'arrivo del mio primo (e probabilmente unico) parto, avevo pensato (dato che lei ha studiato da ostetrica, anche se ha sempre lavorato come infermiera), di chiederle di assistermi in sala parto. Ero convinta che con lei mi sarei sentita più tranquilla e "protetta", proprio perché in una situazione del genere il suo lato ipercritico ed intransigente mi avrebbe fatto comodo (del tipo che se dovesse esserci un qualsiasi problema posso contare sul fatto che lei non si lascia scappare nessuna occasione pur di castigare qualcuno).

Ora che il momento si avvicina non ne sono più molto sicura. Sarà che sono più fragile ed emotiva, ma negli ultimi mesi il suo continuare ad evidenziare solo quello che (secondo lei) sbaglio, ha ricominciato a farmi stare male.

Per esempio..ho dei problemi di salute che pregiudicano il mio metabolismo. La mia ginecologa ha sempre tenuto sotto controllo il mio peso..e si è sempre detta soddisfatta. Ma lei dall'inizio ha cominciato a criticare e prendermi in giro sul fatto che ero "troppo grossa". Sempre.

Le ho detto e ridetto che la cosa mi fa stare male, ma niente.  Ho sempre tenuto sotto controllo molto bene il peso..solo nell'ultimo mese mi sono lasciata andare..ma rientro cmq nei parametri normali (per essere chiari sono al nono mese e dall'inizio ho preso 9 kg).

Ma anche oggi, che le ho raccontato della visita di controllo, lei non ha certo perso tempo per dirmi che ho esagerato e sono troppo grassa.

Allora sai una cosa? Vaffanculo.

I medici penseranno al lato prettamente "tecnico", non ho bisogno che una persona stronza come lei mi faccia sentire una merda anche mentre sto partorendo. Come sempre ho sopravvalutato chi mi sta vicino. Fanculo. Ce la faccio anche da sola..ed ho mio marito per aiutarmi.

Che si impicchi.

Alla fine sono stata molto più che prolissa. Scusatemi.

Dom

23

Apr

2017

AIUTATEMI a capire e a decidere!!!!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao a tutti
Ho 22 anni e sto con una ragazza di 19 anni da ormai 10 mesi.
Abbiamo iniziato a parlarci e uscire  (baciare o quasi per stare insieme) dal 18 giugno 2016. Poi lei va in vacanza al mare  con le sue due cugine più grandi per una settimana.
E li esce con uno che è piaciuto e aveva anche una cotta per lui.
Erano da soli che le due cugine li ha lasciati da soli, e così via con la macchina sono andati lontani dal hotel sulla spiaggia. Devo dire che lei era ubriaca e anche vergine a quel momento li. Poi lei mi ha detto che lui l'ha praticamente violentata, perché lei diceva che non voleva e ha detto sempre di no. Ma io non so a cosa credere e non so neanche a cosa pensare. Mi sento male, ma questa cosa me l'ha detta soltanto ieri, dopo 10 mesi.. aiutatemi e fatemi capire. Grazie mille in anticipo.

Gio

23

Mar

2017

Sto impazzendo!

Sfogo di Avatar di AntigoneAntigone | Categoria: Accidia

Da settembre insegno alle medie; fresca di laurea realizzo il mio sogno lavorativo. In realtà sto vivendo all'inferno. Odio i miei studenti con ogni fibra del mio essere, piango al mattino prima di accendere la macchina, in classe non mi rispettano, sono stanchissima, triste e frustrata. Mi sento un'incapace perché mi impegno tanto per niente. È il mio primo lavoro e credo di fare schifo. Ho la sensazione di stare impazzendo, temo che da un momento all'altro avrò una crisi di nervi e mi ricovereranno in qua.che clinica. Cosa che non mi dispiacerebbe visto che mi allontanerebbe da scuola. 

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti