Lun

22

Apr

2019

festività del cazz

Sfogo di Avatar di DonnadaicapellicortiDonnadaicapellicorti | Categoria: Altro

queste feste mi mettono tristezza. giusto un anno fa ero in vacanza all'estero con quello che credevo fosse l'uomo della mia vita. mi ero illusa tanto, mi aveva dato tante dimostrazioni, sembrava che ci tenesse davvero a me... e invece era l'ennesimo stronzo. eppure i campanelli d'allarme c'erano, ma io non li ho voluti vedere...

sono passati 5 mesi da quando l'ho lasciato. mi mancano quei bei momenti...ero come narcotizzata, quando ero con lui... o meglio... nei primi mesi in cui ero con lui. poi cambiò e divenne strano, cupo e assente, nonostante continuasse a dire che voleva andare a vivere con me...altro non era che un parassita. 

sto meglio, sì...nel senso che non piango più ogni giorno, non voglio più suicidarmi, sto viaggiando e riscoprendo vecchi hobby...e faccio yoga, pilates, psicoterapia... 

la dottoressa ha detto che sono una persona sana e che lui aveva dei tratti da psicopatico..e ha detto che io ho sopportato i suoi soprusi emotivi perché inconsciamente credo di non essere degna di amore e considerazione... e questo accade perché per tutta la vita sono stata insultata e svalutata da mio padre...e quest'ultimo attuava gli stessi comportamenti che attuavano i miei ex... e io regivo sempre allo stesso modo, diventando muta, sottomessa, impotente, cupa...

quindi una parte di me non ha autostima, nonostante la gente pensi il contrario. sembro  e sono determinata, grintosa, sportiva, creativa, allegra, credo in me stessa... ma in amore funziono in maniera diametralmente opposta e trovo sempre questi stronzi qua e, anziché fuggire, ne divento dipendente.

ho avuto un 2018 di merda per colpa di quello stronzo. mi ha fatto soffrire per tutta l'estate e l'autunno. poi, ogni tanto si comportava benissimo, facendomi dimenticare tutti i torti subiti. vessazioni sottili, rifiuti, silenzi, giramenti di frittate (e di coglioni), gelosie gratuite, manipolazione emotiva... alternate e coccole, carezze, presentazioni di amici e partenti, giornate al mare, paroline dolci...

non mi stancherò mai di dirlo, ma i miei anni migliori sono stati quelli da single. capelli quasi rasati e unghie corte e senza smalto: ero troppo impegnata a raggiungere i miei obiettivi per pensare a certi dettaagli! eppure avevo tanti ragazzi intorno, uscivo, mi divertivo, avevo le mie avventure e non volevo impegnarmi.

poi la mia vita è cambiata e, dalla metropoli, sono andata alla noiosa cittadina di provincia, con un nuovo lavoro, frustrante e ripetitivo...non avevo più una vita. riempivo i miei vuoti facendomi crescere i capelli e curandoli, facendomi le unghie, cazzeggiando sui social... mi sentivo molto sola. mi è venuta voglia di impegnarmi con qualcuno ed è arrivato lui, che sembrava il principe azzurro che avevo sempre voluto. lui, con i suoi complimenti esagerati, con i suoi eccessivi slanci affettivi e le sue promesse esagerate, sin dalle prime settimane... mi chiamava "moglie", cercava un rapporto simbiotico da me... e io mi sentivo oppressa, era asfissiante...ma al tempo stesso qualcosa dentro di me si smuoveva. dopo poco tempo già lo amavo, lo adoravo, era la mia divinità, il fulcro della mia vita...ancora oggi non capisco come sia potuto accadere. e dopo 6 mesi ha iniziato ad essere strano...evidentemente quello era il suo modo di fare con tutte. non gli bastava portarsele al letto, lui voleva prendersi il cuore, otlre che la figa. che uomo di merda. deve morire male. ammazzato. in un letto di ospedale.per quello che ha fatto a me e a tutte le sue ex. e  a quelle che staranno con lui.bello, simpatico, colto e intelligente. difficile non cadere nella sua rete. o forse no... una persona "normale" sarebbe diffidente, vedendolo così lanciato...

prima di incontrarlo, mi sentivo figa e single. dopo un solo anno, mi sento zitella e vecchia. è come se la vita non avesse più senso, senza di lui. il lui dei primi tempi, però. tuttavia è meglio così, stare con lui mi faceva morire lentamente, come la rana nella pentola di acqua bollente..conoscete quella storia?

mi sento triste: non mi va più di troieggiare per locali. vorrei tanto trovare l'amore. a volte mi sento così triste. faccio un lavoro di merda, non posso permettermi di vivere da sola, non faccio vita sociale e non scopo da mesi. ora non mi pesa, ma se questo andasse avanti, sarebbe una tragedia. vivo in una città del cazzo. morta. senza un cazzo. colleghi vecchi o cmq con figli. neanche un caffè possiamo andarci a bere, a causa dei loro molteplici impegni. sì, ho gli hobby, ma mi sento sola. e ho paura che se la cosa continua, un giorno ricadrò tra le braccia dell'ennesimo stronzo.

al tempo stesso sono diventata molto diffidente: mi sono ripulita da un sacco di cattive abitudini e seleziono le persone con cura- mi apro di meno, con tutti.

ma poi, se gli over 30 sono tutti sposati, io sto cazzo di fidanzato dove devo andarmelo a trovare??

eppure, nella mia vita non ho mai conosciuto uno, dico uno, con cui valesse la pena fidanzarsi. non sono schizzinosa (anche se potrei permettermelo) ma mancano le basi, proprio. ragazzi mammoni o maschilisti o cafoni o donnaioli o egoisti o bambini o approfittatori ...questi non sono i difetti della serie "ognuno ha i suoi difetti"...eh no, signori miei...questa è proprio gente che va evitata come la peste. vorrei trovare una persona affidabile e onesta, niente di più. so che esistono belle persone: come esistono belle donne, esisteranno anche begli uomini (parlo dell'interiorità, non dell'aspetto fisico)... ma magari io non li attiro o non mi piacciono perché mi sembrano noiosi e/o sfigati e/o troppo brutti esteticamente...eh boh. e poi sono tutti sposati. e ci sono quelli che lo sono e fingono di non esserlo. no comment.

da single non mi sento quasi mai sola, da fidanzata invece mi sentivo ssempre sola... quando viene a mancare la complicità, la comunicazione, è così...cmq non credo al destino. non credo che se uno è destinato a sposarsi, succederà- a volte penso che sia troppo tardi (ho quasi 33 anni e vivo in una piccola città di provincia) e mi dispiace molto. ho diverse amiche single, mie coetanee, amiche dell'università...loro sono come ero io prima di fidanzarmi con quello. serene e felici. vorrei poter ritrovare quello stato mentale. vorrei che tutto questo non fosse mai successo... mi ha lasciato un pessimismo e un senso di sfiducia che non avete idea.

sento a volte storie di gente che ha trovato l'amore a 35 anni, addirittura una suora che è stata chiamata per insegnare religione a scuola e si è innamorata e sposata con un collega a 38 anni... però boh. io mi sento pessimista. ho bisogno di avere obiettivi personali e riempire la mia vita...avevo pensato a una seconda laurea ma poi ho paura di stressarmi troppo...studiare e lavorare...l'ho fatto e vorrei pure godermela questa libertà che mi sono costruita, ma non so come fare.

eh sì. sono lagnosa. ma del resto, questo è un sito di sfoghi. i miei conoscenti e i miei cari mi vedono come una allegra e solare...e forse lo sono anche. ma non ora. 

7 commenti

Donnadonna coi capezzoli corticorti....te piacerebbe aver preso del cazz in codeste festività😏

Avatar di AnonimoAnonimo alle 21:07 del 22-04-2019

È soprattutto uno sfogo coprologico: merda e stronxi ovunque.

1) Insomma se anche non scopi non credo che morirai. Pensa a te stessa e al tuo lavoro, a permetterti di andare a stare da sola.

 

2) Il padre criticone ce l’ho pure io, non lo reggo più e semplicemente non lo ascolto. Il mio fioretto di questa vita è di non dare la colpa a loro, genitori, del mio matrimonio andato in malora, per come sono loro e per come mi hanno educato. Ma un sano vaffancu*lo non glielo toglie nessuno. E basta con tutte ‘ste critiche, lasciatemi vivere. E fatevi un po’ i ca**i vostri. Semplicemente non li ascolto più, fine delle trasmissioni. 

 

3) vivi al meglio, lascia perdere l’ex. A 33 anni mica ti senti vecchia vero?? 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 00:48 del 23-04-2019

ed è arrivato lui, che sembrava il principe azzurro che avevo sempre voluto. lui, con i suoi complimenti esagerati, con i suoi eccessivi slanci affettivi e le sue promesse esagerate, sin dalle prime settimane... mi chiamava "moglie", cercava un rapporto simbiotico da me..

Sembra il classico stronzo che parte a razzo, ma come si può immaginare  I fuochi di paglia bruciano per poco tempo e i castelli robusti non si costruiscono in un giorno. 

Lo so, è un festival di frasi fatte, tuttavia in questo caso trovano la loro valenza. La mia impressione è quella che tu sia ancora profondamente segnata da questa relazione tossica e che al momento non ci sia molto da fare. 

Io eviterei di prendere anche solo in considerazione l'argomento "relazioni con l'altro sesso" e mi concentrerei su qualsiasi altra cosa fino al giorno in cui dentro di te inizierai a percepire il mare calmo. 

Avatar di OzymandiasOzymandias alle 00:55 del 23-04-2019
classico narcisista

Ce la farai cara mia ce la farai. Scarica tinder, Badooo, Meetic..Quello che vuoi e poi divertiti. Il mondo è pieno. Fai un lungo viaggio: metti via i soldi che spendi in analista e parti all'avventura. Sii libera, sii te stessa e fregatene degli altri. Fatti una bella sc..a con uno che ti piace e vedrai comincerai a stare meglio. Da lì riparti pian piano...Coraggio ci sto passando pure io!

Avatar di AnonimoAnonimo alle 18:12 del 23-04-2019

Vedo che la fase lagnosa persevera. 😰 

Dai, Donnadaicapellicorti, tu che sei sportiva buttati in un bello  sport di quelli prettamente maschili : ciclismo, bocce o meglio alpinismo: tanti bei weekend per rifugi alpini circondata da virili montanari sprizzanti testosterone da tutti i pori che, con le loro manone callose, ti prendono e ti impastano come una pagnotta di segale. Su con la vita, cribbio!

Avatar di SoldatojokerSoldatojoker alle 18:15 del 23-04-2019

Bravo Sordato tel'appoggio nella conferma. Frequenta la montagna, è piena di uomini very e non frocyetti risvoltynati. E oltre la tenacia nell'arrivare alla cyma poi dopo c'è la dyscesa e una supergodereccia spa che ti aspetta per ritemprarti dalla fatica....poi una bella mangyata che con tutto quello che hai brucyato poi maggnarty anche il tavolo, sedye comprese, e poi vya a veder le stelle e una bella guzzata fra le stelle alpyne e i rododrendi in fyore! Che vuoy di più dalla vyta? Un montano😏

Hyper🗻 lifestyle

Avatar di AnonimoAnonimo alle 18:22 del 23-04-2019

Sei la classica persona che si lagna costantemente, "vede" (leggi anche immagina) tutto il marcio possibile negli altri e si eleva da sola, come fosse sempre la vittimuccia, mentre il resto del mondo è brutto e cattivo con lei.

Per la noia, ho letto parecchi dei tuoi sfoghi, giusto per farmi un'idea del tipo. Buffo come reputi quasi tutti quanti plebei falliti in confronto a te. Gli altri sono tutti delle merdacce ignoranti, rozzi, senza voglia di migliorarsi, fannulloni, mammoni, analfabeti cje vivono alla giornata, troie e chi più ne ha più ne metta. Ma tu non giudichi di certo! Racconti solo i fatti per filo e per segno, perché tu, nella tua visione distorta della realtà, sei l'eroina bella e buona. Chiediti perché sei così arrabbiata con il mondo e lavora su te stessa.

In psicoterapia non ti hanno detto nulla su tutto ciò? 

Pensieri suicidi per un tipo con cui sei stata per sì e no 8 mesi, che pensavi di amare, ma che ti rompeva le palle perché troppo asfissiante e per cui poi facevi i salti dalla gioia per averlo lasciato?

 L'amore è altro, fidati. La tua era solo un'alternativa alla noia della vita di città piccola e al "troieggiare per i locali" (citazione necessaria). Segui i consigli dell'anonimo sopra: qualcuno in astinenza lo troverai di sicuro su quelle applicazioni, penserai di esserne innamorata e il ciclo inizierà da capo.

Avatar di IndigoIndigo alle 05:19 del 04-06-2019

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

4.00

1 VOTO

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti